NOI:...ACCUSIAMO......

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4, 5
+lvdwig+
00Monday, March 16, 2009 1:39 PM
dichiarazioni-frasi -punti di vista... contraddittorie....e\o smentite
come detto nelgi altri post,apriamo quasta nuova discussione epr riportare tutte le dichiarazioni che,avendo noi il linea di max il disegno che si a+ndra ad adempire,sappiamo false ,quindi ogni qual volta che qualcuno le dichiarera le riporteremo qui,per poi il gg dlela smentita dai fatti o dlale loro stesse dichiaratzioni pero opposte alle precedenti,allora le accommuneremo in un solo post e saranno tutti atti d accusa molto gravi...non fa nulla se non si ahnno titoli (nemmeno il tribunale delAIA li ha [SM=g6794] perlomeno non come dovrebbe averli per dichiararsi tale)noi rispondiamo solo e comquneu ai tribunali divini,e quelli sono dentro el coscienze dlela gente-quindi mi raccomando ogni qualvolta beccate uan dichiarazione che sapete falsa eprche avete appreso che le cos estanno diversamente ,ebbene buona fede o no siete pregati di riportarle,per le smentite accoppiate con le cos edette tempo prima tutti possono intervenire esempio io posto che chesso fini ha detto che il 2012 e una cavolata,poi se fra un mese non saro io ma un altro che capta una dichiarazione o un fatto che lo smentisce eprsonalmente ognuno ha il dovere di riportarlo facendono un solo post ,cioe ogni volta che "chiuderemo un cerchio"sulle dichiarazioni che faranno ,ne faremo un unico post con dihciarazione precedente,e semntita o dichiarazine iopposta dle momento
+lvdwig+
00Monday, March 16, 2009 1:47 PM
e tempo che volevo aprirlo un topic dle genere ,comunque come si dice meglio tardi che mai,e allora in due parole vi faccio solo un riassuntino di questi anni se avessimo avuto questo topic.cioe andrebbero riprotate tutte le dichiartazioni dle tipo di quelle fatte da berlusconi nel corso di questi anni appunto riguardo alleconomia per essere contestuale.cioe dle tipo"l italia la crisi non la vedra mai,perche il ns sistema bancario e forte etc"e qui uan smentita sarebbe potuto essere un analisi che non lascia spazio a dichiarazioni dle tipo che il sistema bnacnario di qualche stato puo essere melgio di un altro specie s eparliamo di una area di egemonia americana.ma ovviamente sono mille le smentite,,era solo un esempio.Oppure quando diceva spendete non cambiate le abitudini,forse non ha capito che quando un gg la gente capira che lui sapeva se non tiutto almeno dle crollo economico,e diceva "spendete consumate etc"ma ve lo imaginate che succede??-insomma volevo solo dire con questo secondo post che fin oggi avremmo gia il topic pieno di dichiartazioni che ogni gg si stanno letteralmente rimangiando,a questo punto da adesso le monitoreremo e separeremo adovere ,con un alvoro meticoloso,che sarnno i je accuse veri,chiari-ai quali nessuno potra sorttrarsi da dare spiegazioni-p.s.geton a sto punto per la storia del berlusca con le energetiche ,ti conviene trovare quando lo disse,poi fare un unico post con laltro che ghai gia postato.se non torvi quando lo disse scrivi solo per esmepio:"ricordate quando berlsuca disse di comprare le energetiche?"ebbene leggete qui,e posti quello dle vechcio che ha eprso tutto etc e lanalisi che hanno eprso le energetiche,poi se sotto ci vuoi scrive "io accuso,il sudetto...e facolatatico io lo faro semrpe (s eme lo ricordo [SM=g10303] )
-Ajna-
00Monday, March 16, 2009 2:18 PM
POST DI GOTEN - 16/03/2009 ORE 12.38


"La ripresa arriverà nel 2010"
Fed: "Avanti con il salvataggio banche"

Gli Stati Uniti dovrebbero uscire dalla recessione già quest'anno e imboccare la strada della ripresa nel 2010 se ci sarà la volontà politica di completare il costoso salvataggio del sistema bancario. Ne è convinto il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, che lo ha affermato nel corso di una rara intervista concessa al programma televisivo delle Cbs "60 minutes".

"La storia - ha detto Bernanke - insegna che finché il sistema finanziario è in crisi non può esserci una ripresa economica sostenuta. Abbiamo assistito a qualche progresso nei mercati finanziari, ma finché non saranno stabilizzati e non torneranno a funzionare normalmente, non vedremo alcuna ripresa. Abbiamo però predisposto un piano e credo che riusciremo a stabilizzare la situazione, così da porre fine alla recessione già da quest'anno, con ogni probabilità. A partire dal prossimo anno, quindi, dovremmo assistere alla ripresa".
Anche se ci vorrà ancora un po' di tempo prima che anche l'occupazione torni a scendere. Ora il tasso dei senza lavoro è all'8,1%. Ma il trend è ancora in salita. "Le perdite di posti di lavoro sono state molto ingenti", ha detto Bernanke". E "senza dubbio la disoccupazione peggiorerà, ma se riusciremo a stabilizzare il sistema finanziario, inizieremo a vedere un rallentamento della crisi. Alla fine quella stabilizzazione costituirà la base per la ripresa".

Comunque gli Stati Uniti hanno "evitato il rischio" di piombare in una Grande Depressione come quella del 1929. "Sono convinto che abbiamo già superato quel punto - ha detto - si tratta adesso di fare funzionare la macchina in modo corretto".

Per il numero uno della Fed, il maggior rischio in questo momento sarebbe "quello di non avere la volontà politica di risolvere il problema e lasciare che le cose seguano il loro corso". Bernanke ha ammesso che il sistema finanziario mondiale è stato in autunno "molto, molto vicino" al collasso: "si era creata una situazione molto pericolosa", ha affermato.

www.tgfin.mediaset.it/tgfin/articoli/articolo444192.shtml
Goten7
00Monday, March 16, 2009 2:19 PM
Ok, parto con la prima.

Dichiarazione di:
BERLUSCONI in data 10 ottobre 2008

Berlusconi: «Niente panico, comprate Eni ed Enel

Forse alcune banche vanno ricapitalizzate»
Il premier: si pensa a sospensione mercati. Poi rettifica: solo ipotesi
Domenica vertice straordinario Eurogruppo a Parigi

ROMA (10 ottobre) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi interviene di nuovo sul crollo dei mercati, lancia messaggi rassicuranti sulla situazione italiana e invita, in modo decisamente irrituale, all'acquisto di azioni, in particolare Eni ed Enel. «Dobbiamo essere più forti del panico e della follia: se si hanno delle azioni non bisogna assolutamente venderle, se invece abbiamo dei soldi liquidi io consiglio di comprare quelle azioni che valevano 10 un anno fa e che adesso valgono 2-3-4 - ha detto Silvio Berlusconi -. Sarò accusato di fare il venditore, ma io credo di fare il mio dovere di presidente del Consiglio», per evitare il «panico» e per dare «serenità» agli italiani. A livello internazionale consulto sabato a Washington del G7. Mentre l'Eurogruppo si riunirà all'Eliseo domenica.

Comprare Eni ed Enel. In particolare il premier ha sostenuto che «è il momento di comprare Eni e Enel, perché le azioni con quei rendimenti dovranno ritornare al loro vero valore». Le azioni di Eni e Enel, ha detto Berlusconi, «ora sono sottovalutate» visto che sono «aziende che continuano a fare utili». Berlusconi ha detto che ad esempio Eni, quest'anno, «avrà un utile straordinario». In serata, al rientro da Napoli, ha ribadito: «È consigliabile comprare azioni Eni».

Forse alcune banche vanno ricapitalizzate. «Non ci sono situazioni così evidenti» come Unicredit; ci sono, «al massimo, situazioni in cui, forse, per migliorare le cose, un minimo di aumento di capitale, non che sia necessitato, ma è utile», ha detto poi il premier, sottolineando però che l'esame che Banca d'Italia sta svolgendo della situazione ha dato «risultati molto positivi» e che «nessun istituto di credito è in difficoltà».

La gaffe sulla sospensione dei mercati. Per uscire dalla crisi dei mercati internazionali - ha detto il premier - ci saranno «misure globali e innovative» con l'obiettivo di arrivare a «riscrivere i regolamenti della finanza internazionale». «Si parla di una nuova Bretton Woods, si parla di sospendere i mercati per il tempo di scrivere queste nuove regole», ha dettoancora Berlusconi. «Sono tutte ipotesi - ha aggiunto - certo è che deve essere una soluzione globale». «Qualcuno ha avanzato l'ipotesi di riscrivere le regole. Ne stiamo parlando, ma non c'è ancora nulla», ha poi rettificato il premier a una domanda sull'ipotesi di sospensione dei mercati di cui ha parlato durante l'incontro con i giornalisti.

«Non è una mia proposta - ha poi ribadito ancora il premier Silvio Berlusconi tornando per la terza volta sull'argomento. E' una voce che circolava già da tempo: per riscrivere le regole qualcuno diceva "beh allora visto che i mercati precipitano...". Ma non c'è nessuna adesione da parte mia» a una simile ipotesi e non è una ipotesi che è mai stata ventilata da alcun leader, ha detto ancora il presidente del Consiglio, fermandosi appositamente tornare su quanto detto poco prima in conferenza stampa a proposito della crisi finanziaria, con i giornalisti che lo attendevano.

«È una voce raccolta in giro - ha risposto il premier, replicando ai cronisti che insistevano nel chiedergli se fosse una reale possibilità - c'è chi la dice, ma è già da una settimana...». Dunque non esiste nessuna ipotesi di sospensione dei mercati?, insistono i giornalisti. «No, no, no», ha risposto Berlusconi sottolineando che «sono voci che si trovano sui giornali; sapete
- ha aggiunto - chi più ne ha più ne mette». «Forse - ha proseguito - ho fatto male a citarla (questa ipotesi, ndr), ma pensavo che anche voi la sapeste, perché questa voce è circolata da diverse parti. L'ho sentita anche alla radio, una volta ho sentito una radio francese che diceva «si deve».

Non siamo in recessione. «Non siamo in un momento di grande sviluppo, ma non siamo ad oggi neppure in una recessione», ha detto ancora il premier. «Sul piano finanziario non vedo motivi di preoccupazione», ha continuato Berlusconi, sottolineando di mantenere una «intima serenità» sulla situazione. «Ciò che sta succedendo negli altri paesi - ha proseguito il premier - probabilmente interferirà anche con noi. Se i mercati di Francia e Germania dovessero subire diminuzioni dei consumi è chiaro che subiremo anche noi una diminuzione delle esportazioni dei nostri prodotti su quei mercati. Qualche conseguenza sull'economia reale la potremo subire anche noi, ma sul piano finanziario non vedo motivi di preoccupazione».

L'articolo continua qui: clicca qui

SMENTITA:

Un pensionato perde tutto investendo in titoli Enel e cita Berlusconi per danni

E il Codacons invia una denuncia alla Consob per turbativa del mercato azionario

Oltre 10.000 euro ha perso A.F. di Foggia, un pensionato che appena andato in pensione ha sentito in TV e in radio, lo scorso mese di ottobre, il premier Berlusconi che consigliava a tutti gli italiani di comprare in piena crisi finanziaria i titoli ENEL, affermando: “Datte retta a me, dovete comprare i titoli Enel perché sono sottovalutati, un anno fa valevano 10, oggi 2 e con questi rendimenti dovranno per forza tornare ai valori di borsa originali”.

Ebbene, egli ha subito investito i risparmi di una vita in titoli ENEL, perdendo ad oggi circa 10.000 euro.
Ecco perché si è rivolto al Codacons, che ha deciso di citare in giudizio il Presidente del Consiglio come responsabile della errata operazione di investimento, e chiedere direttamente a Berlusconi di restituire i soldi persi dal pensionato.

Un broker non proprio esperto il Premier, verrebbe da dire oggi, considerando che le quotazioni del titolo Enel sono passate da 4,600 del 10 ottobre al 4,395 del 12 gennaio, perdendo quasi il 4,5% in 3 mesi.

Il Codacons ha inviato inoltre un esposto alla Consob, chiedendo di avviare una indagine sull'accaduto, alla luce della possibile turbativa di mercato azionario. Può infatti – si domanda l'associazione – una personalità che riveste incarichi di Stato suggerire ai cittadini che governa un titolo da acquistare? E soprattutto: l'invito del Premier ha determinato anomale variazioni delle quotazioni in Borsa?

Il blog del Presidente Codacons Carlo Rienzi (www.carlorienzi.it) è stato aperto alle segnalazioni dei cittadini, per valutare l'opportunità di intentare una serie di cause di risarcimento contro lo stesso Premier, colpevole di aver suggerito un titolo rivelatosi fin qui affatto conveniente.

L’associazione infine invita il Governo ad emanare un decreto legge attraverso il quale si introduca la responsabilità degli intermediari finanziari e delle banche che suggeriscono investimenti, soggetti che devono guadagnare solo se guadagna anche l’investitore loro cliente.

e anche in questo articolo:

Berlusconi: crisi drammatizzata dai media

Milano – Non finisce di stupire, il nostro premier. Solo fino a poco tempo fa, ‘l’ottimista di Arcore’ negava che ci fosse una profonda crisi: anzi, era addirittura in vena di consigli ‘da strega’ (come lui stesso si era definito) quando – ad ottobre 2008 – invitava gli italiani, che iniziavano la grande fuga dalle azioni, ad investire sui mercati azionari, indicando addirittura quali titoli comprare, Enel ed Eni. A quel tempo Enel quotava 6 euro per azioni, Eni 18,50.
Chi avesse seguito il consiglio di Berlusconi, oggi si troverebbe con perdite del 42% su Enel (oggi a 3,50 euro) e del 30% su Eni (oggi a 13,20 euro).

Se come lavoro facesse il consulente finanziario, forse avrebbe perso qualche cliente…

Ma non demorde, il nostro capo del governo: ancora oggi ha dichiarato che ''la crisi esiste ma è vissuta sui media in maniera più drammatica: il calo delle borse è dovuto a una manciata di azioni''.
Beh, almeno ora ammette che la crisi c’è.

Il fatto è che quel che lui definisce “una manciata di azioni” si traduce, in numeri, con la seguente Waterloo borsistica: Russia -67,81%, Cina -64,85%, India -57,08%, Brasile -55,30%, Olanda – 53,31%, Italia -49,33%, Francia -44,23%, USA (Nasdaq) -43,06%, Germania -41,68%, USA (S&P500) – 40,79%, Spagna -40,60%, Canada -36,90%, Svizzera -35,59%, Gran Bretagna -33,10%. Per non parlare della Borsa Islandese, che con un -95% ha praticamente azzerato il valore delle azioni.
Attenzione: questi sono i dati delle perdite delle principali Borse mondiali dall’1 al 31/12/2008: questi primi due mesi del 2009 hanno registrato ulteriori perdite, che evito di quantificare per non venir accusato di seminare il panico.

Come potete vedere, quella che Berlusconi chiama una “manciata di azioni” è una caduta verticale di tutti i listini mondiali. Ma secondo il premier sono i media a drammatizzare la crisi…
Anche questa è disinformazione, in fondo. Dice ancora l'ottimista Silvio: "Considero dannoso che i media continuino a presentare la crisi come qualcosa di definitivo e tragico. E' una crisi pesante ma l'aggettivo tragico è esagerato". Forse per lui una perdita dei listini azionari del 50% non è nulla di particolarmente tragico, avendo un patrimonio plurimiliardario, ma di fatto questa crisi sta colpendo (ed impoverendo) tutti i risparmiatori: non solo quelli che comprano e vendono azioni, i quali sanno bene i rischi che corrono, ma anche quelli che si ritengono "tranquilli" avendo affidato i loro risparmi a fondi comuni ed assicura.zioni.

La verità è che – allo stato attuale – nessuno può ancora sapere se siamo ormai alla fine della crisi, a metà o all’inizio; quindi sono del tutto fuori luogo le ‘sparate’ ottimistiche di Berlusconi.
Ma tant’è: evidentemente la convinzione sua e dei suoi collaboratori è che gli italiani siano troppo immaturi per affrontare la cruda realtà, ed un governo paternalista come quello attuale non può permettere che il popolo pianga.

LInk

In data di oggi la quota ENEL è a 3,43 tuttora in perdita, da quando berlusconi aveva detto di investire in ENEL il 10 ottobre 2008 la quotazione ENEL era a 4,60.




+lvdwig+
00Monday, March 16, 2009 5:48 PM
se calcolate che ci saranno lavori che non risulteranno disoccupati ma sono aperti solo epr rimeterci vedi magari negozi etc -allora questo articolo IO LO ACCUSO eprche sanno bene che saranno entro il 2010 --20 milioni di disoccupati e non UN MILIONE-e qeusto sono certo che lo riprotero insieme alla sua smentita o conferma dipende dai punti di vista www.rainews24.it\notizia.asp?newsid=110853 allora ricapitolando qui si dice che entro il 2010 si eoprderanno 1 milione di posti di alvoro,io vi dico che loro sanno che saranno da 10 a 20 milioni dipende...il gg che la cifra sara piu di 5 milioni riproteremo il --je accuse....Passando ad altro .ieri cera una rticolo sullansa credo in cui si diceva che i ghiacci si sarebbero sciolti nel 2100-dicendo che e allarmante etc,quando sanno bene che i ghiacci sono gia in aprte sciolti e entro il 2012 lo saranno ,difatti ,ed ecco erpche ci vofgliono questi topic anni fa dicevano che era il 3000 poi divenne il 2500 poi il 2100 e si fermarono epr un po li,salvo poi ,e noi lo riprotammo dire che erano sciolti entro il 2050 e noi a dire che sono dei buffoni etc,poco dopo si disse che glis cienziati nona vevano calcolato la velocita con cui si stannos ciogliendo e che non sarebbero stati piu il 2050,ma nei prossimi anni ,quindi dando a intender eil 2012 cioe entro il 2012--ora di punto in bianco esce larticolo che nel 2100 si scioglieranno i ghiacci......ma dico io ma capite adesos eprche cera bisogno gia da tempo di un topic dle genere???
orgonicos
00Monday, March 16, 2009 10:08 PM
una sola considerazione...come fanno a salire le azioni e a salire la borsa con una condizione in cui la gente non compera....la gente rimane senza lavoro....vogliono far vedere la ripresa a tutti i costi....questo non è onesto... [SM=g10267]
orgonicos
00Monday, March 16, 2009 10:33 PM
guardate un pò cosa dice Ben Bernanke...presidente della federal reserve ....questo massone dice che tempo un anno la crisi sarà risolta....ma cosa volete di più... [SM=g8149] incredibile....clicca qui
-Ocean-
00Monday, March 16, 2009 11:04 PM
Io accuso Bernanke: Bernanke: «Negli Usa la ripresa ci sarà nel 2010»
www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Finanza%20e%20Mercati/2009/03/bernanke-ripresa-2010.shtml?uuid=9e71c448-1200-11de-a91a-67aeb9725531&DocRulesVie...

Bernanke parla di pericolo del crisi del 29' superata e che nessun'altra grande banca fallirà: FALSO! a parte che le americane son fallite tutte [SM=g6794] e comunque è palesemente una frase fatta per rialzare momentaneamente le borse, la disoccupazione americana continua a salire di 600mila unità al mese! oggi mentre Bernanke diceva questa frase in america sono state licenziate 20mila persone....
+lvdwig+
00Tuesday, March 17, 2009 10:20 AM
allora dovete riportare un articolo apparso sula pagina della cultura nel corriere della sera di ieri dal titolo "KLAUS,IL MONDO ALLA ROVESCIA"Il prsidente cieco(klaus)attacca la "propaganda ecologista"del nobel al gore--..praticamente smonta le tesi di al gore e dice che nonc e nessun effetto serra etc etc...molto interessante e smonta quindi"accusa"al gore e la sua teoria nonche tutti quelli che l hanno e la stanno cavalcando,in buona o cattiva fede che sia...
-Ajna-
00Tuesday, March 17, 2009 10:26 AM
Klaus, il mondo alla rovescia

Il caso. Si intitola «Pianeta blu, non verde»: è il saggio provocatorio che demolisce come «ideologia metafisica» la teoria dell'effetto serra

di Dario Fertilio

Da una parte, secondo lui, stanno i buoni, i combattenti per la libertà, gli eroi della scienza ragionevole. Dall'altra i cattivi ideologi, gli studiosi pronti a inventare qualsiasi cosa pur di strappare finanziamenti, i neocomunisti travestiti da verdi, i metafisici dei mulini a vento sotto forma di energia eolica. Sullo sfondo, le Forze Oscure della Reazione in Agguato, che complottano per trasformare l'allarme sull'effetto serra in un'occasione per instaurare nel mondo una dittatura salutista globale, nemica del capitalismo e del libero mercato. E nel mezzo naturalmente c'è lui, Vaclav Klaus, economista, presidente della Repubblica Ceca (che a sua volta è alla guida in questo semestre dell'Unione Europea), euroscettico dichiarato, segnato dalla trascorsa dittatura comunista cecoslovacca e oggi seguace inflessibile della scuola liberale austriaca simboleggiata da von Hayek. Vaclav Klaus, dunque, ironicamente paragonato dal «Financial Times» al «buon soldato Svejk», cioè al finto sempliciotto (in realtà furbissimo) esaltato dalla tradizione folcloristica boema.

Sempliciotto? Tutt'altro, a suo agio semmai in quel mix di mercatismo intransigente alla Antonio Martino e populismo etnico alla Umberto Bossi con cui è stato dipinto. Adesso, poi, c'è anche il libro che oggi presenta a Milano, dal titolo assai moderato rispetto al contenuto incendiario (Pianeta blu, non verde), tutto teso a smontare pezzo per pezzo la teoria dell'ecologismo, sprezzante nei confronti del presunto effetto serra, irto di diagrammi e statistiche da sbattere in faccia ai catastrofisti dell'Sos ambientale, ai retori del «pianeta in pericolo», eccetera.

Ma quale pericolo stiamo davvero correndo?, si chiede in sostanza Vaclav Klaus. Nessuno, in realtà. La temperatura media globale durante tutto il ventesimo secolo è aumentata di appena 0,6 gradi centigradi! E non c'è alcuna prova che questa modesta variazione sia dovuta all'inquinamento, alle modifiche del territorio provocate dall'azione umana, né alla sovrappopolazione. E nemmeno è ragionevole prevedere, sempre secondo Klaus, un progressivo esaurimento delle risorse naturali — come il petrolio — giacché sui tempi lunghi la creatività umana, e forse gli stessi equilibri endogeni, sapranno trovare spontaneamente una soluzione. Di uno scienziato, Indur Goklany, Klaus fa sua una frase ironica che vale da sola più di molti discorsi: «L'età della pietra non ebbe fine perché l'uomo rimase senza pietre, o quella del bronzo perché rimase senza bronzo». Cioè: quelle età si conclusero perché la «risorsa ultima» (cioè l'uomo) escogitò qualcosa di nuovo e di meglio.
Una volta preso questo abbrivo, il presidente ceco naviga con scioccante disinvoltura fra i grafici dalle «curve a campana» tracciati da Grossman e Krueger (dove si dimostra che l'aumento dello sviluppo riduce il deterioramento ambientale) e panorami futuribili che indicano come l'umanità fra duecento anni sarà con ogni probabilità incomparabilmente più ricca di oggi, tecnologicamente meglio attrezzata e certo meno dipendente dai capricci ambientali.

A proposito di questi ultimi — si chiede — perché mai lanciare allarmi, se «l'aspetto fondamentale della variabilità naturale del clima sulla Terra è il Sole?». Persino il rapporto fra il ritiro dei ghiacci — che si è periodicamente verificato nel passato — e l'effetto serra gli appare «debole ». E se anche stiamo attraversando una fase di relativo riscaldamento, è anche vero che «non si sta verificando nessuna accelerazione di questo processo». Faremmo molto meglio a preoccuparci, insomma, degli scienziati «politicizzati» che vorrebbero imporci il famoso «protocollo di Kyoto», il quale ci obbligherebbe a ridurre di un terzo il nostro utilizzo di energia per averne in cambio, nel 2050, un abbassamento di temperatura di soli 0,05 gradi centigradi. Per non parlare di tutte le «ridicole» teorie sull'energia alternativa pulita: «L'estrazione dell'energia geotermica è per ora antieconomica» e, quanto a quella eolica, «la sostituzione della centrale nucleare ceca di Temelìn con un impianto eolico richiederebbe l'installazione di circa cinquemila turbine. Se dovessero essere costruite una accanto all'altra, formerebbero una linea che da Temelìn giungerebbe fino a Bruxelles».

Ci sono altre, forti provocazioni contro il senso comune in Pianeta blu, compresa la fatale domanda: siamo proprio sicuri che il riscaldamento del pianeta e un certo innalzamento degli oceani non possano farci del bene? Per qualche isola oceanica sommersa, non potremmo ritrovarci con una Siberia improvvisamente coltivabile e fertile? Ma sarebbe sbagliato affrontare le tesi di Klaus come quelle di un manuale scientifico, per quanto politicamente scorretto. In realtà, il suo bersaglio è tutto politico e ideologico, oltre che un inno a Karl Popper, là dove il grande filosofo liberale attaccava ogni forma di «monopolio scientifico» volto a conquistarsi «un solo acquirente», cioè il mondo nel suo complesso. I nemici sono rappresentati dall'ecologismo in sé, cioè «un'ideologia metafisica che si rifiuta di vedere il mondo, la natura e l'umanità come realmente sono». Il «famigerato» Ipcc, ovvero il gruppo intergovernativo per i cambiamenti climatici, gli appare egemonizzato da scienziati catastrofisti. I peggiori sono i propagandisti politici dello «sviluppo limitato», del controllo centralizzato, gli eredi insomma della fallita pianificazione socialista. E su tutti, il più cattivo fra i cattivi, non poteva che esserci lui, il Nobel per la pace, il vincitore dell'Oscar Al Gore, l'autore di un film-documentario «propagandistico» e «disinformante» che tenta di sfruttare le paure e le credenze popolari contro le «ragionevolezze della scienza».

Ma chi ci sarà mai a fronteggiarlo, in un'improbabile sfida finale fra stelle del firmamento mediatico? Nientedimeno che Michael Crichton, il bestsellerista che ha descritto le intimidazioni catastrofiste nel suo Stato di paura, una lettura che secondo Vaclav Klaus «dovrebbe essere obbligatoria per chiunque sia interessato dall'argomento».
Per chi fosse in cerca di paladini meno immaginifici in favore delle tesi klausiane, potremmo citare, traendoli dal libro: l'ex Cancelliere dello Scacchiere britannico, Lord Nigel Lawson, lo scienziato Bjørn Lomborg, nonché tutti i quattromila intellettuali firmatari (fra cui 72 premi Nobel) dell'Appello di Heidelberg, l'anti- Kyoto, in cui si afferma che «al contrario di quanto sostiene il sapere convenzionale, non esiste oggi un consenso scientifico generale sull'importanza del riscaldamento da gas a effetto serra».

Che poi le tesi di Klaus, per smentire i pregiudizi di maggioranza, finiscano per affermarne altri «d'opposizione», si può anche supporlo con una punta di malizia. Resta l'efficacia dello slogan con cui il presidente anti-verde conclude la sua arringa: «Che fare dunque per migliorare il mondo? La migliore risposta è: niente».

***
Vaclav Klaus, presidente della Repubblica Ceca ed economista, presenta oggi a Milano, alle 18, a palazzo Clerici, «Pianeta blu, non verde.
Cosa è in pericolo: il clima o la libertà?», edito dall'Istituto Bruno Leoni (traduzione di Diana Mengo, pp. 140, e 19)

Da Il Corriere della Sera, 16 marzo 2009
+lvdwig+
00Tuesday, March 17, 2009 12:47 PM
magari qualcuno fraintende le posizioni e quindi il ns concetto.allora riassumento ,a noi chi smonta le bufale dleleffetto serra,ci fa gioco,ovviamente se e inteso che non essendo effetto serra non c eallarme climatico etc,e falso,loro lo cavalcano coi il tutto quando in questo caso uno smonta al gore ,lo pubblicizzano,sicuramente a pezzi ,cosi estrapolando qui e li esce ´fuori che le ffetto sera e una cavolata E QUINDI NON CE NULLA da preoccuparsi,Cosa falsa eprche il prblema e che nessuno nememno rpende ion considerazione che ci puo essere qualcosa di molto piu tremendo che sta iniziando a far saltare gli equilibri,perche le centinaia di simsi mensili d aqualche anno ,gli hurricane che lanno scorso baterono ogni record e 5 erano in fila indiana epr colpire uno stesso stato--coise nemeno da faktascienza,quindi E VERO che leffeto serra e uan cazzata uan bufala,ma e altresi vero che questi devono contin´nuare la cosa e non fermandosi dicendo leffetto serra e falso,punto...e poi devono dire e quindi questi sballi del clima e soprattuto quelli che saranno in prospettiva sono dovuti all onda quantica in arrivo ,o coscienza cristica,o energia inteligente insomma qui ognuno si puo sbizarire tanto il concetto nonc ambia.quindi sono mezze verita le piu pericolose,.morale larticolo anoi ci fa gioco solo per cio che riguarda la aprte dove esclude in modo scientifico quindi categorico che leffetto serra non s´cie ntra nula e che le energie eoliche etc non servono anulla come dicevo da semrpe,per metere il solare e alimentare roma ci vuole tutto il lazio mt dopo mt di pannelli solari.... [SM=g10342] lo sanno anche i bebe,e la gente ancora pensa alle energie alternative,sveglia NON CI SONO solo il VRIL ,o elltromagnetismo occualto ancora..ma qualcos aqui abbiamo cat´ptato--e ovviamente la smentita ACCUSA al gore di dire cavolate e quindi perfetto si incastra nel topic in questione qui
+lvdwig+
00Wednesday, March 18, 2009 11:30 AM
guardate questa si ACCUSA da sola ,giudicate voi.sul corriere della sera di latro ieri in prima(poi continua dentro il giornale)ce una rticolo di SERGIO RIZZO,che inizia cosi,ripeto il resto poi e dentro ma il seguente e in pRIMA PAGINA:"RICCARDO MARINIHA SCRITTO SU UN FOGLIETTO LE CIFRE DELLECATOMBE:"Nel 2008 abbiamo perso 1.130 (millecentotrenta)posti di lavoro.il doppio che nel 2007.La cassa integrazione e aumentata del 90,4% e ora va peggio...."..ORA PER LA PUTTANA DI UNA EVA IO ACCUSOOOOO [SM=g1644400] MI STRAPPO LE VESTI questo bastardo mA COME MILLECENTOTRENTA POSTI DI LAVORO PERSI????.bastardo SOLO NOI QUI NEL RENDICONTO seppur mondiale abbiamo cifre con uno zero in piu in italia,senza sommarci quelli che ognuno qui ,nel suo piccolo ha,e sta riportando di ditte chiuse o in cassa etc insomma licenziamenti ,siamo alivelli oggi che il foglietto dlele cifre dellecatombe lo andasse a raccontare agli scemi che gli danno retta,ma che diamine -ma ancora cosi credono di andare avanti?facendo credere che i licenziamenti sono stati irrisori eprche 1000 non eun ecatombe e ROUTINE [SM=g1644401] ,ogni anno se ne eprdono(apocalisse a parte)diecil´mila da che mondo e mondo ,e questo scrive l ecatombe con mille...,ma vedete che e matematica ,loro ci hanno dato numeri gg x gg che la loro somma e di gia con altri zeri da aggiungere, se ci sommate quelli che nessuno ha detto ma che ognuno qui vede ,come esempio fra nella ceramica,o altri che nel loro ciorcondario vedono con occhiloro chiussure .licenziamenti di centinaia con i loor occhi come ci sta questo a mille???dove lo ha poescato questo 1130 io vorrei sapere?ma che volete se qui si sta dando il sangue epr dire che il 2008 e stato un amssacro e questi scrivono che sono 1130 una persona legge e dice:"1130???ma che e festa?-1130 persone licvenziate nel 2008 non cera nemmeno da parlare altro che ecatombe.asino di marini
+lvdwig+
00Wednesday, March 18, 2009 11:34 AM
p.s.se credete che mi sia sbagliato che e impossibile una cosa del genere andate o testimoniatelo l articolo ha epr titolo -su emma il pressing dei piccoli industriuali"§in prima l altro ieri sul cartaceo di corriere dela sera-inizia proprio cosi:riccardo maruni ha scritto su un foglietto le cifre dellecatombe-nel 2008 abbiamo eprso 1130 posti di lavoro...pazzesco,vabbe che vedete che fas il furbo eprche sa bene che i primi mesi dle 2009 hanno fatto poiu di tutti gli anni pasasti messi insieme fin ora,ma e proprio il 2008 che noi abbiamo monitorato che non esite mille ,ma mille sono routine ma questi devono finirla di rpendere per culo
|54|
00Wednesday, March 18, 2009 5:13 PM
12, 54
dato che lud ha aperto questa discussione interessante riporto anch'io un contributo che forse avevo gia' postato in un altra cartella.. Un mio amico che DEVE CHIUDERE LA SUA ATTIVITA` mi ha riferito che il suo commercialista gli ha detto che solo il suo studio si sta occupando della chiusura di una media di 100 attivita' a trimestre. Attivita' commerciali private nella maggiorparte dei casi. [SM=x1335137]
+lvdwig+
00Wednesday, March 18, 2009 7:25 PM
54 ma lo hai cpaito cosa ci si posta qui?quello che hai postao tu va o nel topic rendiconto economico o quello crisi economica.qui si accusa,tu cosa e chi accusi con qeusto post?l amico tuo,o lo studio dlelamico tuo?..mi segui?quindi qui ci postimao quando qualcuno dice cose che noi sappiamo prima ,cavolate ,esempio qulcuno ovviamente famoso o adetto ai lavori ,che dice "nel 2010 usciremno dla crisi-oppure ,non c e nessun cambiamento in atto.oppure chi dice tutto quello che sappiamo gia cavolata ,perche sappiamo rpima epr filo e epr segno cosa sta acadendo e cosa accadra,e sappiamo alteresi che solo epr ignoranza o epr malafede si puo dire cose che non combaciano con la visione che si ha qui, e che FINO a prova contraria ,e verace eprche ance nei dettalgi si sta dempiendo, e se e in adempimento questo lo sara anche il suo continuo decorso e cioe ne piu ne meno chew quzello che urliamo e che nessuno ci ha creduto e che oggi ancora nessuno vuole prendere in considerazione che il tutto sonoa nni che lo urliamo.e di risposta abbiamo il non essere presi ancora in considerazione,quando lo faranno vorra dire che l umnaita ha iniziato a far funzionare la testa ma mi riferisco ad i semplici 2+2 erche essere ancora snobbati ,mi sembra assurdo-sembra di vivere dentor un film una cosa paurosa ,e come s e vi alzate un gg e iniziate a dire che domani volano gli asini ripotate le cose etc etc tutti i giornali dle mondo aprlano, e deridono uno che dice che gli asini voleranno a moemnti,e il gg che volano o iniziano a farlo ancxhe se pochi ,quello che lo urlava viene eclissato come se mai sia esistito.ebbene in q eusto caso questo sito e ancor asnobbato nonstante contro tutto e tutti si e lottato senza se ,ne ma,ne cpnfronti ne nulla io dicevo _le cos estannoc osi e basta e io non devo confrontarmni copn nessuno ma solom rivelare- per far si che questa "visione della cosa"fosse accettata eprche sta epr crolare tutto e luomo deve saperlo panico o non panico ,succeda quel che succede, ma almeno morira sapendo eprche-almeno quello gli lo volete dare allumanita?gli volete far cpaire almeno eprche crepaera di dlore e poi morira?almeno la verita bisogna dirgliela nel caso che senso avrebbe ?(anche s ecome sapete sono restio a dire,cioe usare la frase:"che senso ha"?perche lo sapete che tra la profanita e il mondo sottile il senso cambia sempre e comunaue e molte volte e opposto -per non aprlare di qquello che trascende ancora
-
Goten7
00Thursday, March 19, 2009 6:14 PM
Re:
+lvdwig+, 18/03/2009 11.34:

p.s.se credete che mi sia sbagliato che e impossibile una cosa del genere andate o testimoniatelo l articolo ha epr titolo -su emma il pressing dei piccoli industriuali"§in prima l altro ieri sul cartaceo di corriere dela sera-inizia proprio cosi:riccardo maruni ha scritto su un foglietto le cifre dellecatombe-nel 2008 abbiamo eprso 1130 posti di lavoro...pazzesco,vabbe che vedete che fas il furbo eprche sa bene che i primi mesi dle 2009 hanno fatto poiu di tutti gli anni pasasti messi insieme fin ora,ma e proprio il 2008 che noi abbiamo monitorato che non esite mille ,ma mille sono routine ma questi devono finirla di rpendere per culo



ehm Lud mi sa che ti stai sbagliando, riccardo marini è il presidente della confindustria di Prato, lo dice anche nell'articolo, quindi i 1130 posti di lavoro persi si riferiscono alla sola provincia di Prato, o forse a solo Prato; cioè adesso vabe che stanno a prendere per il culo, ma così sarebbe clamorosom chiunque direbbe che è impossibile che in italia nel 2008 abbiano licenziato solo 1130 persone.

+lvdwig+
00Thursday, March 19, 2009 6:35 PM
mbe meglio cosi,ma ne hanno dette tante simili che ho pensato che anche questa fosse stata un altra di quelle sparate gerosse,ma se e inteso dsolo aprato allora ,melgio cosi,ma resta lo stesso anche solo prato e provincia non li ha potuti eprdere 1100 posti ne ha eprsi di piu no way.-poi magari lui si rifa solo ai dati ufficiali dove chesso chi fa il cameriere e viene licenziato anche se con lassunzione in regola vatene a pesca poi ,li sono solo contati i dipendenti statali quindi comunali e le industrie ,nel caso rtessili-comunque ,molto melgio che non sia cosi eprche veramente cera da preoccuparsi se qualcunoa vesse sparato uan cosa dle genere
+lvdwig+
00Saturday, March 21, 2009 9:12 AM
ORA BRUNETTA CI DEVE SPIEGARE COME FA A DIRE IL SEGUENTE:
www.rainews24.it\notizia.asp?newsid=111466 quindi lui dice che tutti i compnenti dlel "ONDA"universitaria sono solo gente fuoricorso,etc etc,BRUNETTA COSA HAI FATTO LI HAI FERMATI TUTTI GLI HAI CONTROLLATO DOCUMENTI E CURRICULUM,NON CHE SITUAZIONE SOCIALE DI OGNUNO?????? COME CAXXO FAI A DIRE CHE L ONDA E COMPOSTA NON DA STUDENTI;MA DA DELINQUENTI PER GIUNTA FUORI CORSO...BRUNETTAAAAAAAA bastardo come ti permetti a dare certe informazioni quando E IMPOSSIBILE che tu possa sapere lidentita dell onda in toto,lo capisci brunetta che qui noi e eprlomeno IO TI ACCUSO,questo post (dichiarazione)un gg ti fara piangere,perche ti accusera...quando sarai rintanato dentor qualche bunker eprche sia tu che i tuoi colleghi nonche i tuoi familiari a momenti il naso fuori ,cioe il sole lo potete dimenticare,nememno se vi fate le aplastiche e cambiate identita,perche "i figli di Dio"sentono la puzza di gente come voi e quella non si puo cambiare..
+lvdwig+
00Monday, March 23, 2009 3:18 PM
ovviamente se e costretto a rimangiarsi el cose ,vuol dire che erano vere solo che stavano facendo danni quelel dichiarazioni,quindi io accuso la mossa di rimangiarsi le cose che ovviamente quivale a confermare che oltre che essere vere hanno e avrebbero fatto danni,e si cpaisce anche bene il motivo anyway giudicate voi www.rainews24.it\notizia.asp?newsid=111716
+lvdwig+
00Tuesday, March 24, 2009 9:25 AM
IO ACCUSO...tutti quelli che hanno detto ,ma soprattuto diranno, che le cose vanno bene, o andranno bene,o che nel 2010 ci sara ripesa ma soprattuto accuso tutti quelli che diranno cose che cozzano e sono controsenso con quelle dete dal presidente della banca mondiale, robert Zoellick,dove nellarticolo postato da geton ieri ,sul topic económico,dice cosi lo riporto ,estrapolo perche si deve comparare con le frasi che hanno detto,ma sopratutto che diranno ,e che smentiranno lo scenario seguente,il quale almeno come "titolo"detto da lui vale semrpe di piu che detto da qualunque persona al mondo ,fossanche il rpesidente obama(ipoteticamente eprche mai diranno cose opposte)ma fosasanche lui ,in questo caso la aprola del rpesidente della banca mondiale nonche gli scenari che lui propone valgono semnrpe ,e ovviamente piu di qualuqnue altra carica possa dire l opposto .anyway,era nellarticolo ma lo voglio riportare in calce, alla lettera ,le sue parole:"...Le cifre sono terribile:-per effetto della crisi 100milioni CENTO MILIONI di persone(e apro una aprentesi io Lud:-cioe,sapete che se lo scenario si adempie dovete moltiplicare per 3 queste cifre che danno,minimo, perche questi fanno conti solo con quelli direttamente toccati,ma il grosso saranno quelli che oggi non vengono caalcolati, ma e chiaro che saranno minimo tirati giu con tutti gli altri,e in piu attenzione al verbo che usa: NON DICE :POTREBBERO TORNARE ,MA DICE: 100milioni di persone per effetto della crisi TORNERANNO in poverta.. [SM=g10255] ripeto attenzione al verbo,-)ora continuando con larticolo,o melgio con la frase che sto estrapolando-...Fra 200 e 400mila bambi´ni rischiano di perdere la vita epr denutrizione e la mancata assistenza sanitaria(aggiungo semrpe io mnagari uno leggendo veloce ,immagina questi bimbi in zimbabwe etc,,...ma qui ovviamente si aprla dei paesi cosidetti occidentali ,noi compreso,perche ovviamente dice eprderanno lassistenza sanitaria che in quei paesi nessuno ha,,ecco non vorrei che un lecce 400mila bimbi ,e pensa alla frica nera o aree dove 400mila ne muoiono al gg altro che cavoli...e ovviamente anche qui ce d amettere ma minimo uno zero .anche eprche uno fa scenari ma s eli fa ad inizio casibno sonoa nche giuste le cifre eprche pasrranno d alivello a livello e un gg ci sara in cui i bombi saranno"solo"400mila,ma nessuno potra dire:"avete visto avevo ragione"perche il gg dopo gia saranno il doppio e via discorrendo...Quindi..attenzione ,se solo uno,come molti se non tutti qui ,vedesse le cose dalla giusta prospettiva,sapete come fosse chiaro veramente ,ma di un chiaro,ma di un chiaro ,che io non riesco nemeno ad immaginarlo di come non si possa ormai vedere che tutto come un puzzle riporta,e ormai si puo benissimo dire che un solo epzzo che non riporta vuol dire che e tutto falso,un solo pezzo io vi sfido a trovarne uno ,e domani non posto piu
+lvdwig+
00Tuesday, March 24, 2009 6:25 PM
e voila... [SM=g9931] o come mi ci divertiro con questa dichiarazione fra poco sembra fatta apposta per il ns nuovo topic ,cioe questo... [SM=x1335076] gia mi sto viviendo il gg che la riportero...a proposito cercate disalvarla non e che quando sara ,la vado apigiare e non risulta nulla,se qualcuno la salva o riporta in calce bitte....danke [SM=g10342] www.tgfin.mediaset.it/tgfin/ultimissima.shtml?nRC_24.03.2009_17.25_...
sev7n
00Tuesday, March 24, 2009 7:14 PM
Re:
+lvdwig+, 24/03/2009 18.25:

e voila... [SM=g9931] o come mi ci divertiro con questa dichiarazione fra poco sembra fatta apposta per il ns nuovo topic ,cioe questo... [SM=x1335076] gia mi sto viviendo il gg che la riportero...a proposito cercate disalvarla non e che quando sara ,la vado apigiare e non risulta nulla,se qualcuno la salva o riporta in calce bitte....danke [SM=g10342] www.tgfin.mediaset.it/tgfin/ultimissima.shtml?nRC_24.03.2009_17.25_...




*** Crisi: Marchionne, il peggio e' passato, segni ripresa Usa nel II semestre
"E' stata individuata la ferita, bisogna ripulire"

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Ginevra, 24 mar - "E' partito
il processo di risanamento. Il peggio della crisi e' passato
a livello economico e globale, poi ci sono le conseguenze.
Passata la tempesta, bisogna ripulire. Prima cercavamo di
individuare la ferita. Ora l'abbiamo trovata". E' quanto ha
detto a Radiocor Sergio Marchionne, a.d. del gruppo Fiat,
parlando al termine dell'assemblea degli azionisti della
societa' svizzera Sgs, di cui e' presidente. "Secondo me
nella seconda meta' del 2009 si comincera' a vedere qualcosa
negli Usa. Poi in Asia e infine in Europa, che e' piu'
lenta" dove si vedra' quindi "qualcosa non prima di fine
2009" ha indicato Marchionne.
Pal-

[SM=g8431]
+lvdwig+
00Tuesday, March 24, 2009 7:36 PM
si,perfetto se7e,..e questo me lo voglio proprio gustare ,ecco queste sono le dichiarazioni per le quali abbiamo aperto ,in primis, questo topic-proprio quelle che usano questi toni e concetti apunto,io lo so epr certo che a momentio saranno sbuguardati miseramente,ma nessuno ricvordera mai questa dichiarazione ,lo so eprche sono anni che monitoro la cosa e lo vedo e smepre dico"aihme se lo avessi aperto..."e ora pero ce,e vedete che quando sara ,cioe che gli eventi sbugiarderanno miserabilmente marchionni e nesusno lo ricordera,ecco che anche s eun pissolo forum,ma lo tireremo fuori,..noi in quei gg :accuseremo...mentre nessuno nemmeno loro ricorderanno queste cose che dicono e fanno tanto di quel danno che voi non potete nememno imamginare ecco erpche li devo segnare -tanto romai e chiaro quello che fai ti ritrovi 3 volte tanto-piu ci avviciniamo al 2012 e piu vale questa regola o melgio vi´sione di vita
+lvdwig+
00Wednesday, March 25, 2009 12:42 AM
mbe,oltre alla dichiarazione di alcuni mesi fa del premier che davanti ad una crisi quindi baratro dle genere esortava a spendere di piu,oggi io aggiungo,uffcialmente inq eusto sito...quindi come materiale da ccusa,la dichiarazione che il 24 marzo 2009 il premier ha fatto ciuoe oggi ,:"per uscire dalla crisi,gli italiani lavorassero di piu"..questo lo tengo qui con relativa data ,perche sara materia ...d accusa appunto in futuro ,eo eprlomeno ,profanamente aprlando,per le generazioni future---p.s.quindi gira gira semrpe quello e:dovete lavorare di piu e poi spendere di piu .... [SM=g10342] chiaro no?lo ha detto in due trance ,ma questo e ,esattamente il primo capo daccusa che sara fatto a chi sta "letteralemhet pasando sopra in morti epr potere personale e non intendo solo il ns premier ma chiuqnue anche nel suo piccolo sta facendo lo stesso
+lvdwig+
00Thursday, March 26, 2009 12:12 PM
COSAAAA,CHE COSAAAA....NNNOOOO
NNOOO [SM=g1644400] [SM=g9590] [SM=g9750] CHE COSAAAA il seguente articolo quindi comunicazione ufficiale dice che in 2 anni si eprderanno CINQUCETOMILA posti di lavoro????(507.000) NNNOOOO--BASTAA--ADESSO BASTA,SVEGLIAAAA per la miseria io non so piu come fare a dirvelo ,500mila posti di lavoro li perdiamo nel prosismo mese ma solo nella prima 15cina di gg,ma che scherziamo MA ADESSO BASTA,ma secondo voi un macello di dichiarazioni dle tipo:vedo nero..siamo messi male ,insomma sono anni ormai che ogni gg diamo quello che loro ci dicono e secondo voi TUTTO STO CASINO per perdere 500mila posti di alvoro nei prossimi 2 anni?ma per favore ma se tra poco li abbiamo gia persi fin ora 500mila ma saranno 5 milioni nel prossimo anno e 40 l anno dopo quindi saranno 50 milioni in due anni,...PORCA DI UNA PUTTANA ora se qualcuno solo epnsa come penso anni fa cioe che sto esagerando che e impossibile allora e pazzo perche vedete che sono io,cioe lo stesso che diceva cose assurde,e ormai e tempo che mi si creda dai su almeno sul abc dlela cosa,ma cha diamine.....io non ho parole dare in prima una dichiarazoikbne del genere mi manda in bestia perche basta che fate mente locale guardate quello che ci ahnno detto sulla crisi ,e secondo voi tutto sto macello epr perdere 500mila posti IN DUE ANNI cioe nel 2011 l itralia avra perso 500mila posti??????spero che mi stia sbagliando eprche larticolo non lo ho letto,spero che sia come laltra volta che uno disse che si erano eprsi 1000 posti di lavoro e poi mi ero sbagliato inrtendeva solo a prato(fi)....spero tanto che mi stia sbagliando,e che ho letto un paio di zeri di meno o fors esi riferisce solo ad un settore,chesso,ripeto larticolo non lo ho letto E NON HO NEMMENO INTENZIONE DI LEGGERLo se mi sto sbalgíando ditemelo voi,ma se questi hanno dicvhiarato che la crisi portera nel prox.due anni aperdere 500mila posti di alvoro,allora io sono pazzo da legare ,ed e meglio che chiada qui queste rivelazioni canmino chiamatelo come volete,se siamo al punto che l ufficlita dichiara che questa crisi portera a eprdere non 50milioni,ma 500mila posti allora ce qualcosa dsi molto grave che non va ce qualcosa di gravissimo che bisogna capire eprche e impossibile che a fronte di quello che dicono poi possano solo proporre uan cifra dle gener es epoi fate un analisi d asoli cpairete che siamo all assurdo alla presa per culo ,,,alla paura credo che questa sia paura barare cosi spudoratamente davanti a fatti che sono chiari significa arrampicarsi sugli specchi ormai e quindi sinonimo che ci siamo-p.s.speriamo che mi sopno sbalgiato a capire legegtelo voi eprche io non ho il coraggio epr paura che conferma quello che ho cpaito dal titolo www.rainews24.it\notizia.asp?Newsid=112126
+lvdwig+
00Thursday, March 26, 2009 12:20 PM
scusate fatemi un favore siccome questo articolo sara un :NOI ACCUSIAMO ...molto pesante ,molto probabilmente lo faranno socmparire ,allora riportatelo in calce qui cosi il je accuse epr la miseria sara chiaro e non con parole mie dicendo poi clicca qui e fra qualche tempo non risultera nula a quell indirit´zzo---vedete che cosi facendo ce il rischio che ci oscurino il sito epr colpa solo di questo topic,voi non potete rendervi conto quanto contano loro sulle dichiarazioni che servono al momento ma false ,e che sanno scomapriranno nessuno piu le ricordera piu,averle tutte qui e tirarle fuori ogni qual volta il contesto specifico lo richiedera sara molto imbarazzante epr loro..quindi avanti tutta su questo topic perche questi sono documenti di accusa uffcicali,per esempio quando le cose saranno chiare e veramente paurose,rileggere che alcuni mesi oprima la ricetta del premier ,che si scopre sapeva anche almeno nei gg finali cioe questi anche s enon tutto,ebbene leggere che il rpemier diceva:lavorate di piu trovatevi qualcosa da fare,oppure spendete di piu,oppure comprate le azioni enel etc salvo poi la gente averci eprso insomma fra qualche mese se non anno ci sara veramente da rimanere scioccati nel ricordare queste cose di questo topic ve lo garnatisco
+lvdwig+
00Thursday, March 26, 2009 12:35 PM
non serve che lo dica,ma forse e meglio ,anche eprche io ho sempre detto che qui dovevamo essere la ppordo epr la gente semplice che cerca di caopire con labc con esempi semplici etc.cosi tutti ma veramente tutti si possa avere l opportunita di capire ,di aver equalcosa che possa non far dire:io non sapevo-allora tornando al contesto ,e chiaro che i numeri cosi bassi di 500mila li danno epr instillare consciamente e-o inconsciamente ,nella mente dlela massa il seguente pensiero e cioe:"se in 2 anni eprderemo 500mila posti di alvoro,allora ci sara una crisi,e poveri quelli che saranno tra i 500mila,ma nulla a che vedere con una fine dle sistema ,o addirittura di mondo etc ,cioe uan crisi come ce ne sono state tante,anzi 500mila da 2008 al 2010,sono un numero accettabile anche senza poter dire che si e in crisi anche negli anni senza crisi si possono eprdere 500mila posti se cin conti i rpecari etc ,ci siamo anche s eli si intende glia ltzri
orgonicos
00Thursday, March 26, 2009 7:09 PM
ma li è la confindustria che stà leccando il governo e gli stà dando una mano cercando di indorare una pillola parla che i cittadini hanno risparmiato qui hanno risparmiato là perchè hanno avuto agevolazioni e ribassi ...etc..etc..si stanno ulteriormente vendendo per ottenere un bel pò di soldi dal governo.... è come dire beh i cittadini hanno avuto agevolazioni, le banche idem ed ora li dovete dare agli imprenditori...insomma questi quando aprono bocca hano sempre un secondo fine e non li spinge senz'altro uno spirito caritatevole o compassionevole...sono affaristi intrallazzoni franco qualche rara eccezione... [SM=g10081]
Goten7
00Thursday, March 26, 2009 7:52 PM
Re: COSAAAA,CHE COSAAAA....NNNOOOO
+lvdwig+, 26/03/2009 12.12:

NNOOO [SM=g1644400] [SM=g9590] [SM=g9750] CHE COSAAAA il seguente articolo quindi comunicazione ufficiale dice che in 2 anni si eprderanno CINQUCETOMILA posti di lavoro????(507.000) NNNOOOO--BASTAA--ADESSO BASTA,SVEGLIAAAA per la miseria io non so piu come fare a dirvelo ,500mila posti di lavoro li perdiamo nel prosismo mese ma solo nella prima 15cina di gg,ma che scherziamo MA ADESSO BASTA,ma secondo voi un macello di dichiarazioni dle tipo:vedo nero..siamo messi male ,insomma sono anni ormai che ogni gg diamo quello che loro ci dicono e secondo voi TUTTO STO CASINO per perdere 500mila posti di alvoro nei prossimi 2 anni?ma per favore ma se tra poco li abbiamo gia persi fin ora 500mila ma saranno 5 milioni nel prossimo anno e 40 l anno dopo quindi saranno 50 milioni in due anni,...PORCA DI UNA PUTTANA ora se qualcuno solo epnsa come penso anni fa cioe che sto esagerando che e impossibile allora e pazzo perche vedete che sono io,cioe lo stesso che diceva cose assurde,e ormai e tempo che mi si creda dai su almeno sul abc dlela cosa,ma cha diamine.....io non ho parole dare in prima una dichiarazoikbne del genere mi manda in bestia perche basta che fate mente locale guardate quello che ci ahnno detto sulla crisi ,e secondo voi tutto sto macello epr perdere 500mila posti IN DUE ANNI cioe nel 2011 l itralia avra perso 500mila posti??????spero che mi stia sbagliando eprche larticolo non lo ho letto,spero che sia come laltra volta che uno disse che si erano eprsi 1000 posti di lavoro e poi mi ero sbagliato inrtendeva solo a prato(fi)....spero tanto che mi stia sbagliando,e che ho letto un paio di zeri di meno o fors esi riferisce solo ad un settore,chesso,ripeto larticolo non lo ho letto E NON HO NEMMENO INTENZIONE DI LEGGERLo se mi sto sbalgíando ditemelo voi,ma se questi hanno dicvhiarato che la crisi portera nel prox.due anni aperdere 500mila posti di alvoro,allora io sono pazzo da legare ,ed e meglio che chiada qui queste rivelazioni canmino chiamatelo come volete,se siamo al punto che l ufficlita dichiara che questa crisi portera a eprdere non 50milioni,ma 500mila posti allora ce qualcosa dsi molto grave che non va ce qualcosa di gravissimo che bisogna capire eprche e impossibile che a fronte di quello che dicono poi possano solo proporre uan cifra dle gener es epoi fate un analisi d asoli cpairete che siamo all assurdo alla presa per culo ,,,alla paura credo che questa sia paura barare cosi spudoratamente davanti a fatti che sono chiari significa arrampicarsi sugli specchi ormai e quindi sinonimo che ci siamo-p.s.speriamo che mi sopno sbalgiato a capire legegtelo voi eprche io non ho il coraggio epr paura che conferma quello che ho cpaito dal titolo www.rainews24.it\notizia.asp?Newsid=112126



Confindustria, Pil -3,5% nel 2009. In 2 anni -507mila posti di lavoro

Confindustria aggiorna a - 3,5% la previsione sull'andamento del pil italiano nel 2009, decisamente peggiore rispetto al -1,3% della stima precedente
diffusa a dicembre. Il Centro studi Confindustria vede pero' un +0,8% nel 2010 grazie a un accenno di ripresa gia' nella seconda meta' di quest'anno.

Nel 2009 deficit-Pil al 4,6%
Il deficit pubblico aumentera' nel 2009 al 4,6% del Pil dal 2,7% del 2008. E' quanto prevede il centro studi della Confindustria secondo il quale il deficit iniziera' a rientrare nel 2010 (4,3% del Pil ). Il peggioramento e' causato principalmente dall'andamento negativo delle entrate.
Il debito pubblico arrivera' nel 2009 al 112,5% del Pil (dal 105,8% del 2008) sino a toccare nel 2010 il 114,7%, valore di poco inferiore a quello del 2008.

In 2 anni -507mila posti di lavoro
Tra la meta' del 2008 e la meta' del 2010 in Italia verranno persi 507 mila posti di lavoro, il 2,2% dell'occupazione totale. Lo sottolinea il Centro Studi della Confindustria spiegando che nel 2010 il tasso di occupazione salira' al 9%, un valore analogo a quello del 2001 (6,1% il minimo del 2007). Se si considerano anche le persone in cassa integrazione che quindi conservano formalmente il rapporto d'impiego, i lavori persi sarebbero 867 mila con un -2,8%.

850 euro di risparmio a famiglia sulle bollette
Il calo dei prezzi dei prodotti energetici portera' nel 2009 risparmi per le bollette delle famiglie di circa 850 euro. Secondo Confindustria nel complesso il risparmio della
bolletta energetica in Italia raggiungera' i 35 miliardi di euro.

Mutui, nel 2009 -3200 euro a famiglia
Grazie al calo dei tassi d'interesse le famiglie italiane che hanno acceso un mutuo a tasso variabile risparmieranno in media nel 2009 3.200 euro. E' quanto ha
spiegato il direttore del centro studi della Confindustria, Luca Paolazzi, sottolineando che nel complesso le famiglie italiane risparmieranno quattro miliardi di euro.


+lvdwig+
00Friday, March 27, 2009 7:13 PM
www.rainews24.it\notizia.asp?newsid=112296 se in futuro questa news verra tolta ,vi dico che in via ufficiale ci si sta dicendo che entro la fine dle 2009 in europa la disoccupazione aumentera del 10%-cioe 7-8 milioni di disoccupati in piu...ovviamente- IO ACCUSO ...queste cose ,-eprche a fine 2009 ,7-8 milioni di eprsone ,il lavoro lo perderanno in ogni paese EU ,cioe ogni paese avra un 10 milioni di piu di disoccupati,ma nememno ci credo,x me saranno anche di piu-anyway ,non certo 7-8 milioni in piu in tutta europa..quindi e chiaro che quesot post sara ripreso a momenti, epr accusare ,eprche quando uno dice una cosa ,e ún altro dice che e assurda, fuori da ogni logica ,e questa poi si rivela cosi ,nessuno portra dire"ma come facevamo a saperlo?"visto che ce gente come noi che lo urla vuol dire che lo si puo vedere che non sara cosi-se poi lo si fa starppandosi le vesti il gg che sara cosi nessuno potra dire nememno a se non fuggire il piu lontano possibile perche chi dice queste cose e un demone sia che e consapevole sia s enons a nulla e riporta solo le cose eprche ,se non erro a norimberga furono impiccati tutti ad iniziare da chi diceva:"ma io eseguivo solo gli ordini..."
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:24 AM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com