Print | Email Notification    
Author

Consiglio canna

Last Update: 6/9/2021 8:58 AM
6/3/2021 7:36 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 64
Registered in: 10/29/2006
Junior User
OFFLINE
Consiglio su libraggio di una fox horizon x3 la 3.50 è consigliata x il long range e per forzare il pesce a distanza mentre la 3 lb se peschi corto tipo 70 80 mt é più adatta riesci comuncque a forzare il pesce voi che ne pensate?
forzini andrea
6/4/2021 5:25 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,135
Registered in: 6/4/2010
Veteran User
ONLINE
che sono tutte cag . . e [SM=g27991]
ogni costruttore ci romanza sopra
il libbraggio, si misura con pesi, agganciati al cimino
fin che la punta non mostra un 90 gradi perfetti rispetto l'asse del resto
prendi una 3 se non userai mai sachettini o farai mai lanci lunghi, se frequenti laghetti o fiumi
una 3.5 se usi sachetti o retine e vuoi forzare il lancio, su laghi tipo mantova e in acqua corrente,
per non farti sempre muovere la punta e suonare i segnalatori
poi come reagisce il resto della canna dipende differentemente da ogni ditta . [SM=g28002]

tutti partono dalle 12/3lb, poi passano alle 3.25 poi alle 3.5 con muli 14000
ma guarda che è proprio strano . . . . . [SM=g27992] [SM=g27987]
[Edited by sauro-modena 6/4/2021 10:12 PM]
prandi sauro
6/5/2021 12:55 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 88
Registered in: 10/7/2018
Junior User
OFFLINE
Caro Sauro, so che con quello che sto per scrivere tirerò su un putiferio, ma mi sta bene, io pratico il carpfishing dal 93, come del resto i miei compagni di pesca, in totale abbiamo più di 100 anni di carpfishing, qualche voce in capitolo potremmo anche averla... Qualcuno di vecchia data si ricorderà che nei primi articoli, del sig. Ripamonti, le Long Range erano canne da 3lb ed anche alcune 2¾ ad azione di punta. Il carpfishing, in particolar modo in Italia, ha preso una piega strana, esistono mille tecniche di pesca, 999 seguono la logica che la lenza ha un carico di rottura uguale o superiore al terminale, noi no, in canna un 12/15lb e terminale da 25/35lb minimo.....
Per non parlare di quelli che pescano sempre nei soliti laghetti a pago con i muli 14000, laghetti da 150/200 metri di diametro... Capisco anche che non tutti si possono permettere 2/3 batterie quindi giustamente (per modo di dire, leggi anche per moda...) si portano a casa delle 3¼ con dei 12000, ad oggi quello che più si avvicina al "tuttofare" ma mi trovi assolutamente in disaccordo con ciò che affermi, non è vero che alla fine tutti si comprano attrezzature da Tonni, io ho delle 11ft da 2¼ LB di cui faccio fatica a separarmi, devo trovarmi in situazioni veramente estreme per pescare più pesante, un altro mio socio il 90% delle sue pescate le fa con delle 10 da 2¾ e posso garantire che ha tirato fuori 3 oversize senza troppi fronzoli....
Detto ciò non voglio assolutamente dire che la mia sia la ragione ed il resto è torto, anzi... A me piace pescare leggero, forse anche troppo, ho 2+1 set sotto le 2 libre,
molto leggere, al giornale d'oggi sono al pari di canne da Feeder. In laghetti a pago come terminale uso ancora un Kristom silkworm da 10lb al max un Merlin da 12, una follia nel carpfishing moderno.
Soprattutto se vado in laghetti a pago voglio divertirmi, non tirare su il pesche con argani da traina, poi ovviamente ognuno è libero di fare ciò che crede.
In conclusione ciò che afferma Escobar e nei limiti corretto, non vedo perché rispondere in maniera così brusca ed autoritaria...
Sciavilla Alessandro
6/5/2021 8:08 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 22
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
pablo escobar06, 03/06/2021 19:36:

Consiglio su libraggio di una fox horizon x3 la 3.50 è consigliata x il long range e per forzare il pesce a distanza mentre la 3 lb se peschi corto tipo 70 80 mt é più adatta riesci comuncque a forzare il pesce voi che ne pensate?

ciao pablo
diciamo che se vuoi una canna da fare tutto vai su una 3,5 libbre e sei a posto,nel senso che lanci a distanza sacchettini...peschi in fiume ecc..
ovviamente se peschi in piccoli ambienti o con pesci piccoli il divertimento viene meno,come pescare con un palo della luce...
il meglio(secondo me)sarebbe avere 2 batterie:una da 2,75 libbre e una da 3,5 poi cmq dipende sempre uno dove pesca
io sono per la canna con cui ci diverte con il pesce,solo in fiume uso le 3,5 libbre.
cmq non tutti possono permettersi 2 batterie,quindi devi avere una batteria che ti permetta di stare tranquillo in ogni situazione,la 3,5 libbre è quella.....e infatti è la piu venduta come libraggio
[Edited by frank2021 6/5/2021 8:14 AM]
6/5/2021 4:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,138
Registered in: 6/4/2010
Veteran User
ONLINE
Alessandro, bello questo post [SM=g27987] da una semplice spiegazione
ci si e' spostati più sul tecnico, si mi ricordo Ripamonti e quegli anni,
vi erano canne inferiori come libre ma con punte nervose votate al lancio
questo perché come materiali si era appena da poco eliminata la resina e la grafite misto carbonio
poi il problema erano le slamature… quindi hanno iniziato ad avanzare le 3.5 con punte più morbide
ma di fusto votate al lancio, questa politica è la piu' usata ora da daiwa e century
hai ragione sulla logica di una madre lenza = o maggiore del finale, ma questo nella pesca al colpo
quando accorci un finale e soprattutto se una treccia, la resistenza al nodo e trazione calano di brutto
se ricordi quando questo e' iniziato, non esisteva ancora finali al fluorocarbon- fili anti abrasione
e le trecce avevano meno filamenti interni
il discorso di avere più batterie, "per me" può valere solo se peschi ravvicinato e leggero,
allora vuoi avere in mano meno peso e magari meno lunghezze
se usi un BASTONE, ma hai sensibilità acquisita negli anni stai tranquillo che non slami sotto riva
il divertimento non lo vedi nel piegarsi la canna ma lo senti direttamente nella mano [SM=g28002]
quindi se hai una attrezzatura potente puoi pescare in un laghetto e il giorno che vai nei grandi laghi
puoi lanciare sacchetti medi a distanze superiori ai 100 mt REALI,
avendo così fatto una spesa unica e senza dover cambiare sacche e muli per ogni pescata.
A volte a scrivere non e' come vedersi in viso, si puo' fraintendere, non ero aggressivo con Pablo
ho pure io seguito le spiegazioni di ditte ed ho poi comprato,
accorgendomi che tutto quel vantarsi delle caratteristiche dell'oggetto erano poi mini esistenti o paragonabili a tutte le altre case
quindi autoritario e brusco era indirizzato a loro, mettendo in guardia Pablo dai venditori [SM=g27991]
poi lo so che vi sono 2 movimenti di pensiero
sul leggero e pesante [SM=g27987]
anelli a doppio ponte (century) o a ponte singolo (daiwa)
anello da 40 o 50 ecc... canne da 10 o da 13....
[Edited by sauro-modena 6/5/2021 4:28 PM]
prandi sauro
6/5/2021 4:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 23
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
sauro-modena, 05/06/2021 16:10:

Alessandro, bello questo post [SM=g27987] da una semplice spiegazione
ci si e' spostati più sul tecnico, si mi ricordo Ripamonti e quegli anni,
vi erano canne inferiori come libre ma con punte nervose votate al lancio
questo perché come materiali si era appena da poco eliminata la resina e la grafite misto carbonio
poi il problema erano le slamature… quindi hanno iniziato ad avanzare le 3.5 con punte più morbide
ma di fusto votate al lancio, questa politica è la piu' usata ora da daiwa e century
hai ragione sulla logica di una madre lenza = o maggiore del finale, ma questo nella pesca al colpo
quando accorci un finale e soprattutto se una treccia, la resistenza al nodo e trazione calano di brutto
se ricordi quando questo e' iniziato, non esisteva ancora finali al fluorocarbon- fili anti abrasione
e le trecce avevano meno filamenti interni
il discorso di avere più batterie, "per me" può valere solo se peschi ravvicinato e leggero,
allora vuoi avere in mano meno peso e magari meno lunghezze
se usi un BASTONE, ma hai sensibilità acquisita negli anni stai tranquillo che non slami sotto riva
quindi se hai una attrezzatura potente puoi pescare in un laghetto e il giorno che vai nei grandi laghi
puoi lanciare sacchetti medi a distanze superiori ai 100 mt REALI,
avendo così fatto una spesa unica e senza dover cambiare sacche e muli per ogni pescata
a volte a scrivere non e' come vedersi in viso, si puo' fraintendere, non ero aggressivo con Pablo
ho pure io seguito le spiegazioni di ditte ed ho poi comprato,
accorgendomi che tutto quel vantarsi delle caratteristiche dell'oggetto erano poi mini esistenti o paragonabili a tutte le altre case
quindi autoritario e brusco era indirizzato a loro, mettendo in guardia Pablo dai venditori [SM=g27991]
poi lo so che vi sono 2 movimenti di pensiero
sul leggero e pesante [SM=g27987]
anelli a doppio ponte (century) o a ponte singolo (daiwa)
anello da 40 o 50 ecc... canne da 10 o da 13....

ciao sauro
di quegli anni ne faccio parte e ti dico pure la rivista e se vuoi le pagine...pescare carpfishing dicembre 1996 pag 15 si parla di canne trabucco(la mitica best carp di cui roberto era tester)e si scrive di 2.75 come canne da longe range
in quegli anni la century in italia manco si vedeva e si sapeva della sua esistenza,quindi tirala fuori....toglila pure...
parliamo di anni di rod hutchinson imx,leon orient power,daiwa infinity if x,shimano aero speciment ecc...
e l'unica canna vera da lancio era la daiwa infinity...vista con i miei occhi a lanciare e davvero di un altra categoria rispetto alle altre..
pescavo sul lago di mezzo di mantova e avevo una rod hutchinson dream maker enduro,una carpa di 14kg non l'ho sentita,sembrava 2kg....da li cambiata e per me non è pescare non sentire il pesce.
se usi un bastone hai sempre un bastone anche con gli anni acquisiti in esperienza...e il divertimento è nullo.
con una 2.75 libbre 90-100 metri li fai SE si sa lanciare, e pescare in piccoli spot è il massimo
ora tutto è cambiato....la 2.75 manco sanno dell'esistenza
[Edited by frank2021 6/5/2021 4:49 PM]
6/5/2021 11:14 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 89
Registered in: 10/7/2018
Junior User
OFFLINE
Ovviamente la lunghezza e il libraggio sono assolutamente soggettivi, molto dipende dai luoghi abituali di pesca, ed un po' da ciò che piace a noi, questo è vangelo... Sicuramente ogni casa cerca di portare l'acqua al suo mulino, mi fa piacere che tu non ti riferivi a lui ma alle casa costruttrici, anche se non si capiva molto.
Il paragone che fai con le vecchie canne non è per nulla realistico, te lo garantisco xchè ho una discreta collezione, le vecchie Daiwa come la ProCarpX, la Power mesh e le Amorphous KN sono tutte più o meno ad azione di punta, le Shimano Aero Specimen, le Perfection o le Diaflash sono più o meno semiparabiliche, vogliamo parlare di Dam (generalmente parabolica) o di Sportex (forse le vere prime canne progressive...), nomi che ultimamente faccio fatica a leggere in queste righe benché abbiamo fatto la vera storia italiana del carpfishing. Già nel 93/94 esistevano grezzi, sicuramente di alta fascia, che possono fare rodere il culo a marchi come Greys/Century/FreeSpirit, poi affermi tu stesso che il problema erano le slamature dovute al nervo ma mi risulta sia lo stesso problema che hanno le canne moderne votate al lancio, insomma è cambiato tutto tranne i problemi!!! In questo la penso come Frank ma anche questo è soggettivo. Io faccio parte del, se pur ristretto, numero di carpisti che amano le canne leggere e che pescano sempre con attrezzi al limite, ovviamente quando vado in canale e pesco al ridosso di un albero sommerso il discorso cambia...
Detto ciò, una buona 3lb con il giusto nervo può pescare quasi come una 3½ "scarsa".
Detto questo, l'amico Pablo chiedeva semplicemente se non una 3lb può forzare il pesce, la risposta è assolutamente sì, ovviamente scordati di lanciare bombette da kg con piombi da 5oz, ma per il resto una 3lb e una canna che ha l'80% della potenza di una 3½ quindi farà l'80%, tuttol lì
Sciavilla Alessandro
6/6/2021 4:13 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,139
Registered in: 6/4/2010
Veteran User
ONLINE
a tutti e 2 vi dico, anche se non ci credete [SM=g27992]
che vi capisco benissimo, pure io ho ancora in garage delle 2.75 e 3.00
forse ho cambiato la mia concessione di pesca, per i luoghi che frequento sempre
dove mi piace lanciare vicino a canneti e alberi sommersi
con frizioni chiuse e impugnature fermate con l'elastico a rilascio rapido [SM=g27993]
per questo le 2.75 le uso solo nel manico ad imbobinare mulinelli in garage [SM=g27987]
poi mi capita in certe morte in PO con molta corrente , di dover lanciare vicino alla sponda opposta
perciò a canna alta, dove posso incontrare anche siluri e vi e' meno corrente
per questo uso delle 3-5 ozs
ma le uso pure in laghi a pago, senza ostacoli, oramai sono abituato non a sentire tirare e vedere la piega
ma sentire in mano le vibrazioni date dalle partenze e doverle accompagnare
e' come se invece di nylon si usa della treccia il pesce lo si sente in bocca[SM=g27988]
ma e' come se non so.. io parlassi di EN.KI e degli scritti Sumeri, con dei teologi della chiesa
ognuno giustamente rimane dove crede [SM=g27987]
se cè qualche lanciatore che legge AIUTO AIUTO [SM=g27987] [SM=g27987] [SM=g27987] [SM=g27987]
[Edited by sauro-modena 6/6/2021 4:17 AM]
prandi sauro
6/6/2021 3:17 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 24
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
sauro-modena, 06/06/2021 04:13:

a tutti e 2 vi dico, anche se non ci credete [SM=g27992]
che vi capisco benissimo, pure io ho ancora in garage delle 2.75 e 3.00
forse ho cambiato la mia concessione di pesca, per i luoghi che frequento sempre
dove mi piace lanciare vicino a canneti e alberi sommersi
con frizioni chiuse e impugnature fermate con l'elastico a rilascio rapido [SM=g27993]
per questo le 2.75 le uso solo nel manico ad imbobinare mulinelli in garage [SM=g27987]
poi mi capita in certe morte in PO con molta corrente , di dover lanciare vicino alla sponda opposta
perciò a canna alta, dove posso incontrare anche siluri e vi e' meno corrente
per questo uso delle 3-5 ozs
ma le uso pure in laghi a pago, senza ostacoli, oramai sono abituato non a sentire tirare e vedere la piega
ma sentire in mano le vibrazioni date dalle partenze e doverle accompagnare
e' come se invece di nylon si usa della treccia il pesce lo si sente in bocca[SM=g27988]
ma e' come se non so.. io parlassi di EN.KI e degli scritti Sumeri, con dei teologi della chiesa
ognuno giustamente rimane dove crede [SM=g27987]
se cè qualche lanciatore che legge AIUTO AIUTO [SM=g27987] [SM=g27987] [SM=g27987] [SM=g27987]

be usare century o freespirit o cannoni da lancio nei laghetti a pago ok.......ogni uno fa cio che vuole...,MA NON VENIRMI A DIRE CHE SENTI IL PESCE E TI DIVERTI..

6/6/2021 9:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 25
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
Ale.kitcar, 05/06/2021 23:14:

Ovviamente la lunghezza e il libraggio sono assolutamente soggettivi, molto dipende dai luoghi abituali di pesca, ed un po' da ciò che piace a noi, questo è vangelo... Sicuramente ogni casa cerca di portare l'acqua al suo mulino, mi fa piacere che tu non ti riferivi a lui ma alle casa costruttrici, anche se non si capiva molto.
Il paragone che fai con le vecchie canne non è per nulla realistico, te lo garantisco xchè ho una discreta collezione, le vecchie Daiwa come la ProCarpX, la Power mesh e le Amorphous KN sono tutte più o meno ad azione di punta, le Shimano Aero Specimen, le Perfection o le Diaflash sono più o meno semiparabiliche, vogliamo parlare di Dam (generalmente parabolica) o di Sportex (forse le vere prime canne progressive...), nomi che ultimamente faccio fatica a leggere in queste righe benché abbiamo fatto la vera storia italiana del carpfishing. Già nel 93/94 esistevano grezzi, sicuramente di alta fascia, che possono fare rodere il culo a marchi come Greys/Century/FreeSpirit, poi affermi tu stesso che il problema erano le slamature dovute al nervo ma mi risulta sia lo stesso problema che hanno le canne moderne votate al lancio, insomma è cambiato tutto tranne i problemi!!! In questo la penso come Frank ma anche questo è soggettivo. Io faccio parte del, se pur ristretto, numero di carpisti che amano le canne leggere e che pescano sempre con attrezzi al limite, ovviamente quando vado in canale e pesco al ridosso di un albero sommerso il discorso cambia...
Detto ciò, una buona 3lb con il giusto nervo può pescare quasi come una 3½ "scarsa".
Detto questo, l'amico Pablo chiedeva semplicemente se non una 3lb può forzare il pesce, la risposta è assolutamente sì, ovviamente scordati di lanciare bombette da kg con piombi da 5oz, ma per il resto una 3lb e una canna che ha l'80% della potenza di una 3½ quindi farà l'80%, tuttol lì

ciao ale
daiwa in quegli anni faceva davvero belle canne,power mesh l'ho posseduta ed era una gran bella canna ma duretta di punta
il top era l'infinity,dove l ho vista lanciare a oltre 120metri,davvero una canna da lancio per quel periodo
ricordo molto bene perchè le ho usate siccome le aveva un mio amico le shimano,le aero speciment per me 107 categorie sopra le attuali shimano,per me non c'è paragone!!anellata fuji sic..sottile bella lucida!!che canna!!andavamo sull azione parabolica progressiva
altra top canna di allora che ho tenuto per anni e secondo molto valida è la fox carp master,io avevo la versione 12 piedi 3 libbre che usavo sui laghi di mantova,ti divertivi con il pesce in canna e lanciavi bene 90-100gr
sportex penso che sia una delle migliori azienda in assoluto per quanto riguarda le canne,qua in italia ancora poco conosciuta per le sue potenzialità...molti carpisti abbandonerebbero marche piu blasonate dopo averle provate...

cmq una cosa che penso e che ho sempre pensato è che le canne di 20 anni fa sono ANCORA ADESSO INARRIVABILI!!
roberto ripamonti classic,blue arrow-rod hutchinson dream maker-leon hoogendijk orient power fatte dal maestro alastair bond chi le batte???
canne solar fatte dal mitico e leggendario bruce ashby???
le jim jibbinson eclipse???
le kevin maddocks exocet e challenger??
le fox carp master?
queste si che sono canne che hanno segnato un epoca...
[Edited by frank2021 6/6/2021 10:00 PM]
6/6/2021 9:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 51
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Shimano Diaflash Specimen (lilla) 12ft 2,5lb da sempre nel cuore, soddisfazione ad ogni cattura...
6/6/2021 9:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 26
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
Andrea (ylK2210215), 06/06/2021 21:45:

Shimano Diaflash Specimen (lilla) 12ft 2,5lb da sempre nel cuore, soddisfazione ad ogni cattura...

pensa andrea che faceva anche la 2 libbre e 1/4 della diaflash speciment
inoltre shimano partiva sempre dalle 2 libbre e 3/4 con le :baitrunner speciment,stradic speciment,aero speciment,perfection speciment
erano altri periodi,c'è poco da dire e da fare....allora le bombette le sparavi dopo aver mangiato due scatole di ceci o di fagioli...,adesso le spari con le canne a 120metri...
è cambiato tutto il modo di pescare...
6/6/2021 10:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 52
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Frank hai proprio ragione, ho iniziato il carpfishing nei primi anni novanta fino ad arrivare al club azzurro di carpfishing anno 99, da lì ho lasciato per diversi anni...
"Oggi" riiniziando questa tecnica (trascinato da un mio piccolo compare ad una garetta chiamata "Vecchie volpi" contro "Nuove leve"), ho cosi rispolverato le mie Diaflash dalla polvere del terremoto del 2009 AQ...ed ho partecipato tutto emozionato a questa sorridente sfida!
Ti giuro Frank, lasciando 17 anni fa con il vero carpfishing nel cuore, "oggi" ho trovato questa tecnica moooolto cambiata, troppo commerciale e piena di porcherie chimiche, le nuove leve comprano cose inutili solo per il piacere stesso e non per la vera pesca che anni fa era...
Canne super catturanti con libbraggi eccessivi..
Trecce da tirar fuori camion...
Boilies, ops....palline fluorescenti alla criptonite che anche ai topi di lago disgusta...
Piombi da 200 grammi anche in laghetti di 80 mt di diametro, finiti i nostri piombi da due once...
Bei tempi passati...tutto al naturale e soprattutto ti veniva naturale pescare le carpe...
6/6/2021 10:30 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 27
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
Andrea (ylK2210215), 06/06/2021 22:19:

Frank hai proprio ragione, ho iniziato il carpfishing nei primi anni novanta fino ad arrivare al club azzurro di carpfishing anno 99, da lì ho lasciato per diversi anni...
"Oggi" riiniziando questa tecnica (trascinato da un mio piccolo compare ad una garetta chiamata "Vecchie volpi" contro "Nuove leve"), ho cosi rispolverato le mie Diaflash dalla polvere del terremoto del 2009 AQ...ed ho partecipato tutto emozionato a questa sorridente sfida!
Ti giuro Frank, lasciando 17 anni fa con il vero carpfishing nel cuore, "oggi" ho trovato questa tecnica moooolto cambiata, troppo commerciale e piena di porcherie chimiche, le nuove leve comprano cose inutili solo per il piacere stesso e non per la vera pesca che anni fa era...
Canne super catturanti con libbraggi eccessivi..
Trecce da tirar fuori camion...
Boilies, ops....palline fluorescenti alla criptonite che anche ai topi di lago disgusta...
Piombi da 200 grammi anche in laghetti di 80 mt di diametro, finiti i nostri piombi da due once...
Bei tempi passati...tutto al naturale e soprattutto ti veniva naturale pescare le carpe...

complimenti sinceri andrea per il club azzurro
anche io l'ho iniziato nei primi anni 90 da solo,con 2 riviste e una passione che non dormivo alla notte, oggi la nostra tecnica è cambiata parecchio..per me in peggio
cannoni la lancio..bombette....boiles...macchinino che trita le boiles....ecc...
bei tempi davvero.....era tutta un altra cosa..ai nostri tempi c'era la magia del carpfishing...adesso no
[Edited by frank2021 6/6/2021 10:31 PM]
6/6/2021 10:34 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 53
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Grazieeee..Grande Frank...
Ma quante stronzate hanno inventato in questi ultimi anni...!!!!!!
Club Azzurro impastando la notte mix 50/50 e uova di nonna con peperoncino secco tritato e una goccia di magico Golden Plum Solar...
Le scintille
6/6/2021 10:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 28
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
Andrea (ylK2210215), 06/06/2021 22:34:

Grazieeee..Grande Frank...
Ma quante stronzate hanno inventato in questi ultimi anni...!!!!!!
Club Azzurro impastando la notte mix 50/50 e uova di nonna con peperoncino secco tritato e una goccia di magico Golden Plum Solar...
Le scintille

è si....parli con uno che ha imparato tanto dal 50/50
io facevo 50/50+ carpix +candy sweetner, aroma quench di solar!!!spaccavo le canne!!
i prodotti solar mi ricordo che li compravo dal grande cico del negozio di lanciano!!che bei tempi
[Edited by frank2021 6/6/2021 10:42 PM]
6/6/2021 10:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 54
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
👏👏👏Nino di Villa Santa Maria
6/6/2021 10:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 55
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Che bei tempi...
Quench
Sweet Orange

6/6/2021 10:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 29
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
Andrea (ylK2210215), 06/06/2021 22:49:

👏👏👏Nino di Villa Santa Maria

c'è stato un grosso cambiamento,come puoi vedere e l'attrezzatura la fa da padrone....ora ci sono molti piu aiuti...
25 anni ti ARRANGIAVI DA SOLO!!
c'è anche da dire che entry level oggi è 1000 volte meglio,adesso con 60 euro prendi una canna onesta e con altri 60 un mulo che va bene,ai nostri tempi no....spendevi parecchio per prendere robaccia...
6/6/2021 11:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 56
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Mamma quante lire....
Una branda JRC COCOON a quei tempi 890 mila lire..
6/6/2021 11:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 57
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Una sudata per comprare ste cose..
6/6/2021 11:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 58
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Però altri profumi...
Altre soddisfazioni...
E senza puzza di made in China come lo è oggi
6/6/2021 11:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 30
Registered in: 1/19/2021
Junior User
OFFLINE
Andrea (ylK2210215), 06/06/2021 23:02:

Mamma quante lire....
Una branda JRC COCOON a quei tempi 890 mila lire..

tende e lettini fox??easy dome???ahahah non parliamone...ahahah
leon hoojendijk orient power plus...820 mila lire...
per non parlare del kit delkim....
oggi moltooooo made in china....
[Edited by frank2021 6/6/2021 11:07 PM]
6/6/2021 11:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,140
Registered in: 6/4/2010
Veteran User
ONLINE
ma... pablo ci sei ancora ??
[SM=g27992] [SM=g27992] [SM=g27994]
prandi sauro
6/7/2021 7:20 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 22
Registered in: 12/16/2019
Junior User
OFFLINE
Ragazzi se andate avanti così fra un po’ ci troviamo tutti con il fazzoletto in mano... 😂
Scherzi a parte, io ne ho provate alcune di quelle che avete menzionato (ho cominciato qualche anno dopo) ed erano veramente canne eccellenti. Io pesco ancora con delle Shimano Antares 13ft 3,5 lb. A parte il gusto personale, sicuramente con i cannoni da lancio si sente poco, ma una canna di punta trasmette più sensazioni di una parabolica o progressiva e questo è dato dalla maggiore rigidità. Poi di sicuro col pesce non fa una bella piega tipo fiocchetto ma per quello preferisco le tremarelle da trota 😎😎.
Quello che non ha ancora scritto nessuno è questo: chi ha visto quelle canne negli anni della produzione.... sta diventando vecchio!!!!! (Me compreso eh.... 😂😂😉😉). L’importante è che con una canna in mano diciamo ancora la nostra 👍
Andrea BELLETTI
6/7/2021 10:53 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 192
Registered in: 1/22/2010
Junior User
OFFLINE
ciao a tutti ragazzi, vedo che la discussione è andata un pelo ot rispetto alla domanda iniziale di pablo e potrebbe essere spostata in una ancora inesistente sezione "4 chiacchiere, carpisti vintage"!!!, quindi mi accodo...
come voi nel corso degli ultimi 20 anni ho visto evolversi la nostra disciplina in direzioni non proprio auspicabili, dove marketing ed il dio denaro spesso prendono il sopravvento sul buonsenso, sull'etica, sul sano divertimento che dovrebbe stare alla base della nostra passione, ma, come detto altre volte, l'adagio "si stava meglio quando si stava peggio" non porta da nessuna parte e se non si vuole rimanere al palo, sul carro dei vincitori bisogna pur salire...
ritornando un pelo sul pezzo, parlando di materiali, anch'io sono abbastanza selettivo e mi piace variare attrezzatura in base alla pescata che andrò ad affrontare, ma la vera domanda ormai è: che pescata farò??
io personalmente sono cambiato di pari passo al carpfishing, quando ancora ragazzino ho iniziato a praticare questa tecnica, in canale o in mincio, scendevo a piedi dall'argine, battezzavo uno spot, aprivo un buco minuscolo dove calare 2 canne (inglesi telescopiche da 5 metri, piombi da 2/2.5 once), pasturavo a mais, calavo sotto i piedi, piantavo 2 picchetti, mi sedevo e via alla festa...
adesso non sono nemmeno più certo di che pesca pratico...stalking, marginal, long range, mezz'acqua, break line, tuttenessunacentomila???? boh?
rimango ancorato all'esperienza e quindi una canna "sotto i piedi" mi piace spesso calarla, ma poi contemporaneamente cerco ostacoli/leganie/secche/strade ovunque riesca ad arrivare a lancio, nel mentre scruto l'acqua alla ricerca di salti e zone calde dove concentrare repentinamente la pescata, e se le cose si mettono male per sbloccare la situazione sfodero barchino più eco alla ricerca dello spot incantato sull'isola che non c'è a 530 anni luce dalla mia postazione se necessario...
in parte si scherza ed in parte si ragiona per assurdo, ma quanto spesso accade di avere in acqua 3 o 4 canne che a parte lo scopo, ingannare una carpa, hanno poco da spartire tra loro?
certo che pescare con una century da 3.5 con treccia del 30 sotto i piedi non ha senso e nemmeno è troppo divertente in caso di cattura, ma se sono partito per una sessione "long distance" e poi per scelta/necessità ne voglio metterne una marginal??
io negli anni per ovviare un po al problema, per pescate a tutto tondo, sono rimasto fedele alla mia vecchia batteria di greys (12.6 da: 1x2.75lb, 2x3 e 1x3.5), ma rimane poi il problema muli e fili in bobina...
quindi per concludere, scusate il pistolotto, per fare metri a lancio o non slamare sotto i piedi, per cavare il pesce dagli ostacoli o non distruggere inutilmente le bocche, più che sull'attrezzatura, comunque importantissima, bisognerebbe tornare a concentrarsi un po più sulla tecnica!! ma questa non la trovi nei cataloghi ne si compra on-line, ci vuole tanta esperienza data dalla pratica, dalla costanza e da buoni maestri, e purtroppo, al tempo del tuttosubito non credo che questa filosofia vada più molto di moda...
ciao vecchiacci


[Edited by alREdiFos 6/7/2021 10:55 AM]
Alberto Cantarelli
6/7/2021 11:50 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 59
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Grazie dei "vecchiacci" Alberto....
È verità, gli anni passano e come hai ben detto..:"L'esperienza non si compra online"!!!
Ma felicemente pescando con la nuova generazione vedi "cazzate" comprato a casaccio su Internet, cose ed attrezzi che mai in passata vita da carpista avrei mai immaginato arrivasse sulle sponde d'un lago o fiume, e sai cosa ho notato...?? Avoglia a mettere tubetti, girelline sull'amo, colori fluorescenti e tanta altra monnezza....alla fine la vince sempre la semplicità, un amo con un semplice dacron merlin, nodo senza nodo e piazzata al punto giusto del lago o fiume...L'esperienza non comprata farà la differenza....
6/7/2021 11:55 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 60
Registered in: 2/15/2021
Junior User
OFFLINE
Comunque tornando a Pablo, la canna da scegliere è soggettiva, io da vecchio stampo amo le 3 libre e anche poco al di sotto....la sensazione della canna la comunichi al braccio, tutta emozione, forse vintage, ma sempre emozione è.....!!!!
6/8/2021 12:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,141
Registered in: 6/4/2010
Veteran User
ONLINE
ragazzi/ vecchietti , le ANTICHE canne erano SI studiate e soprattutto sulla progressione,
cioè dove si poteva intervenire.. vi faccio un semplice esempio:
25 anni fa' fu fatta una canna all'inglese in 3 pezzi in collaborazione con daiwa e tom pikering, che la firmo' pure,
quando iniziava ad arrivare sempre come campione del mondo,
4 mt, carbonio 2k FINO ALLA PUNTA, che di quei tempi non ve ne erano ..
17 anelli fuji a ponte lungo doppio in sic, rinforzata in kevlar a 3+3 fili gialli
che si intrecciavano fino al cimino (la conoscer) [SM=g27988]
tutti i garisti ne avevano nella sacca, costava come 1/2 una rubasienne
io 2 anni fa ne ho cambiate 2 tubertini e daiwa, dopo i primi lanci e combattimenti col pesce,
le vecchie le ho vendute per 30 euro l'una…… [SM=g27994]
perché??? perché sono cambiati i materiali E SI SENTE
non occorre più intrecci in kevlar e rinforzi e' migliorato il carbonio e suoi intrecci interni.
sono cambiati i bilanciamenti, i diametri e i pesi.
si e' vero che ti riempiono la testa di publicità
ma la ricerca e la tecnologia avanza, avresti mai detto che un giorno ti saresti potuto
trovare in mano un grezzo con nanoparticelle o grafene?
e allora cosa facciamo? se si hanno i soldini per cambiare MIGLIORANDO
stiamo sul divano ad accarezzare il gatto?
come ho fatto io in questi anni pensando di avere il top del top delle inglesi?
[Edited by sauro-modena 6/8/2021 7:42 PM]
prandi sauro
6/8/2021 9:36 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 90
Registered in: 10/7/2018
Junior User
OFFLINE
Sauro, ora te la faccio io una domanda, la faccio sul mio lavoro, ma penso che la maggior parte lo potranno capire: le Supercar degli anni 80 avevano 300cv di media, oggi se ne hanno 500 sono pochi.... Ovviamente vanno più veloci!
Ma vuoi paragonare una macchina degli anni 80 con 300 CV, con una di oggi di pari cavalleria, guarda che non ho problemi, tu con la moderna e tecnologica ed io con quella a carburatori, un circuito qualsiasi e poi mi saprai dire....
Sciavilla Alessandro
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:53 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2021 www.freeforumzone.com