Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Centotre vasetti di colore diluito...

Ultimo Aggiornamento: 25/12/2010 23.18
25/12/2010 23.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota
OFFLINE
Post: 77
Registrato il: 03/10/2006
Età: 61
Sesso: Maschile
Utente Junior
"Bello"- insieme a "grazioso,"carino",oppure "sublime","meraviglioso" ed espressioni consimili - è un aggettivo che usiamo spesso per indicare qualcosa che ci piace. Secondo gli antichi filosofi, Socrate e Platone, esistono sostanziali differenze concettuali nel definire la Bellezza. Secondo Socrate esistono almeno tre diverse categorie estetiche: la Bellezza ideale, che rappresenta la natura attraverso un montaggio delle parti; la Bellezza spirituale, che esprime l'anima attraverso lo sguardo, e la Bellezza utile o funzionale. Più complessa è la posizione di Platone, da cui nacquero le due concezioni più importanti della Bellezza elaborate nel corso dei secoli: la Bellezza come splendore e la Bellezza come armonia e proposizione delle parti. ( derivata da Pitagora ) I greci avvertirono nettamente l'identità tra forma e Bellezza, tuttavia chi affermerà nella storia il culto della Proporzione in modo espilicito, iniziando a stringere in un solo nodo cosmologia, matematica, scienza materiale ed estetica, sarà Pitagora con la sua scuola, nel VI secolo a.C. Pitagora ( che probabilmente nel corso dei suoi viaggi era venuto in contatto con con le riflessioni matematiche degli antichi egizi ) fu il primo a sostenere che il principio di tutte le cose è il numero. Con i pitagorici nacque una visione estetico- matematica dell'universo: tutte le cose esistono perchè riflettono un ordine; e sono ordinate perchè in esse si realizzano leggi matematiche, che sono insieme condizione di esistenza e di Bellezza. Questa teoria dai risvolti numerici attecchì rapidamente anche nelle religioni, dove ad una sorta di sacro terrore davanti all'infinito, gli antichi pensatori cercavano nel numero la regola capace di limitare la realtà, di darle ordine e comprensibilità. Il triangolo divenne quindi un simbolo di perfezione, il bello in assoluto. Questa figura geometrica si ritrova tanto nel mito, quanto nel culto delle grandi religioni politeiste e monoteiste; a volte è formato secondo le leggi dell’associazione umana, come nel caso della famiglia divina protettrice dell’antico Egitto, nella religione cristiana ( Padre, Figlio e Spirito Santo ), o di Giove, Giunone e Minerva nella religione romana. Altre volte è formato da divinità rappresentanti elementi naturali, come nel caso babilonese di Anu (cielo), Enlil (aria e terra) ed Ea (oceano). Nella trimurti indiana rappresenta l’unità sostanziale, l’assoluto incorporeo che si manifesta sotto tre diverse forme: Brahma il creatore, Visnù il conservatore e Siva il distruttore. Il rapporto della triade con l’unità può essere espresso da un triangolo equilatero, dove in ognuno dei tre angoli diversamente indicati è data ogni volta la triade intera. E' considerato numero sacro, perché contiene il Principio, la Metà e la Fine. Il triangolo lo ritroviamo sucessivamente nella Proporzione architettonica dei pitagorici, nel Tetraktys, figura sacra simbolica su cui essi compivano i loro giuramenti, ovvero i contenuti del Dieci, dato come risultato dalla somma del Quattro: 1+2+3+4=10. Pitagora Se il numero Tre è sacro, il Dieci è sacro e perfettissimo, perché è la somma dei quattro primi numeri che rappresentano in fisica i quattro elementi, e in geometria il punto, la linea, la superficie ed il corpo, espressi graficamente sotto forma di punti allineati e sovrapposti a formare un triangolo equilatero. Pitagora diceva che «l'universo si manifesta nel Quattro e la Decade altro non è che la sua manifestazione completa e perfetta». Oggi i fisici atomici asseriscono che le quattro forze sono in pratica diverse manifestazioni di un'identica forza che è unica e che per ogni particella dieci miliardi di fotoni, ossia la luce cosmica primordiale che dal Big-Bang giunge ancora ai nostri occhi, sono il «numero giusto»: la «decade» della scuola pitagorica. Riducendo il tutto in un complicatissimo gioco di numeri e di equazioni, gli scienziati di oggi si rifanno ai quadrati dei numeri della Tetraktys. Ciò diviene dunque segno incontrovertibile di come gli atomi che costituiscono in Natura la materia obbediscano ineluttabilmente ad una precisa legge numerica, che i pitagorici avevano saggiamente codificato nel sacro simbolo della Tetraktys, sul concreto valore dei numeri sia nel campo della chimica e della fisica atomica, della biologia molecolare e cellulare, della conformazione e dello sviluppo degli organismi viventi, evidenziando come nel sistema dell'universo fisico tutto sia regolato da mirabili relazioni di ordine numerico.

E poi il discorso prende una piega architettonica...

10 ( Decade ) + 3 ( Triangolo ) = 103

Dicendo abbiamo tempo
ci giri intorno
stemperi e riempi
come dire centotre vasetti
di liquido con colore diluito


Il laurenzio o lawrentio è l'elemento chimico della tavola periodica degli elementi, che ha come simbolo Lr ( il simbolo Lw venne cambiato in Lr nel 1963 ) e come numero atomico il 103. È un elemento sintetico, radioattivo, a vita breve, transuranico, appartenente alle terre rare.


Sono fluidi a vedersi c'è un piacere
anche perché qualcosa si nota che manca
e se ci fosse è come non avesse nome.



Dalla chimica al mondo dell'arte il passo è breve. I centotre vasetti di terre rare mischiati e girati a dovere con pazienza e costanza, si tramutano in colore diluito per pittura. Laurenzio Laurenzi ( sottile e ingegnosa trasformazione ) è stato un pittore e incisore italiano ( 1878 - 1946 ) Caduto nell'oblio dopo la sua morte sta ritornando nelle quotazioni di mercato grazie ad importanti mostre retrospettive. Laurenzio Laurenzi


Il vate galante
Gabriella CapparelliTELEGIORNALISTE FANS FORU...90 pt.21/05/2018 18.33 by Dantés@
Questo forum "insulta e dice parolacce" contro i cattolici?Testimoni di Geova Online...70 pt.22/05/2018 05.36 by Aquila-58
Radja NainggolanSenza Padroni Quindi Roma...37 pt.22/05/2018 00.51 by er.principe77
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 06.27. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com
,$$$