Freeforumzone mobile

Elezioni del 4 marzo 2018 : personaggi, partiti, programmi, sondaggi, risultati, nuovo governo, gossip e supercazzole prematurate.

  • Posts
  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/8/2018 7:11 AM
    Buongiorno cari amici awardiani, in questo primo giorno feriale successivo alle feste di Natale apro il topic sulle elezioni politiche e regionali 2018, topic che ci terrà compagnia non solo fino al 4 marzo ma anche oltre.
    Seguiremo tutte le fasi della campagna elettorale e dopo il voto vedremo quali effetti sortiranno queste elezioni sulla governabilità del nostro Paese.

    Stay tuned! [SM=x1583472]






  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/10/2018 7:33 AM


    Come si può parlare di elezioni senza fare qualche accenno a quella che è la politica nel nostro Paese?
    Non voglio andare troppo a ritroso nel tempo, parliamo della politica che ho vissuto, cioè di quella che va dagli anni cinquanta ad oggi.

    Quando ero piccolo esistevano sostanzialmente tre schieramenti politici: c'erano i nostalgici del fascismo che facevano capo al Movimento Sociale Italiano, c'erano i proletari che avevano come punto di riferimento il Partito Comunista Italiano e c'erano i borghesi, i cosiddetti "moderati" o "ceto medio" raggruppati nella Democrazia Cristiana.

    In Italia c'era il boom economico, governare elargendo posti di lavoro, case popolari, favori e benefici era la cosa più facile di questo mondo.
    La Democrazia Cristiana ha governato con la maggioranza assoluta per tantissimi anni e le opposizioni erano soltanto di facciata, in definitiva tutti erano felici e contenti, era felice l'imprenditore che cominciava ad accumulare miliardi così come era felice l'operaio che solitamente si sposava con un'operaia mettendo su una famiglia con due stipendi, cosa che gli permetteva di potersi comprare il televisore, il frigorifero, la Fiat 500 e di andare in villeggiatura.

    I politici erano come delle divinità che nei loro uffici privati ricevevano il pubblico dando luogo ad uno spettacolo molto simile alla calata dei pastori rappresentata nel presepio.
    Ho vissuto di persona queste situazioni e ve ne parlerò probabilmente più tardi.

    (continua)





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/10/2018 9:02 AM


    So che a molti di voi risulterà difficile da credersi ma le persone che chiedevano udienza a onorevoli e senatori si mettevano in fila armati di doni che andavano dalle mozzarelle di bufala ai vini pregiati, dagli agnelli ai cesti di prodotti agricoli.
    Ma tutto questo era soltanto folklore, le bustarelle ovviamente non venivano sventolate durante queste rappresentazioni presepiali, le mazzette viaggiavano per altri canali!

    Non è corretto parlare di infiltrazioni mafiose nella politica, diciamo piuttosto che politica e mafia sono sempre state la stessa cosa, la mafia piuttosto che sparare metteva i suoi uomini nelle istituzioni e si faceva le leggi a proprio uso e consumo.
    Tanto per portarvi un esempio: i mafiosi acquistavano terreni non edificabili per poche lire al metro quadrato, poi tramite i politici "amici" quei suoli diventavano edificabili e il loro valore schizzava alle stelle.

    (continua)





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/10/2018 12:21 PM
    La politica si è sempre basata sulle promesse e sulle minacce, il voto di scambio è sempre stato il vero motore delle elezioni.
    Il rastrellamento di voti, ieri come oggi, viene effettuato con una ramificazione capillare del passaparola secondo una precisa gerarchia.

    Esempio: il titolare di una fabbrica contattato dalla mafia chiede ai suoi operai di votare per una certa persona o per un determinato partito, i singoli operai per preservare il posto di lavoro chiedono ad amici e parenti di votare secondo le disposizioni ricevute dal capo.

    I seggi vengono sorvegliati e i voti, per quanto segreti, vengono controllati.
    Un candidato sa quanti voti gli spettano nei diversi seggi secondo gli accordi presi con i vari boss, capofamiglia e galoppini, se i conti non tornano significa che qualcuno ha tradito o non ha fatto bene il suo lavoro e solitamente i "colpevoli" vengono individuati!

    Da pochi mesi è stato introdotto il tagliando anti-frode sulle schede ma negli anni addietro le schede ballerine davano alla mafia la garanzia che gli elettori avevano votato secondo le direttive ricevute.

    Per chi non conosce il trucco della scheda bianca (o ballerina) ecco una breve spiegazione:

    1) Con la complicità di un addetto ai lavori viene tirata fuori dal seggio una scheda vidimata pronta per essere consegnata ad un elettore.
    2) Fuori dal seggio i disonesti addetti alla compravendita dei voti esprimono la preferenza su tale scheda e la consegnano al primo votante corrotto.
    3) Il votante corrotto entra nel seggio, intasca la scheda bianca che gli viene regolarmente consegnata e inserisce nell'urna la scheda già scritta che gli è stata data dai malviventi.
    4) Il votante in questione esce dal seggio, consegna la scheda bianca ai corruttori, intasca la mancia e il gioco è fatto.
    5) La sua scheda viene usata per far ripartire il giochino con un secondo elettore corrotto.

    L'operazione si ripete infinite volte!


    (continua)





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/11/2018 11:36 AM


    Oltre che dalla mafia, la politica italiana è influenzata anche dall'America, chi tra voi ha studiato un po' di storia sa che in fondo siamo una colonia americana!
    Non a caso nel nostro Paese sono presenti circa 60 basi militari americane dotate anche di armi nucleari.

    Ricordatevi ad esempio che l'Italia fu costretta a bombardare la Libia di Gheddafi nonostante il patto di amicizia e i rapporti commerciali che intercorrevano tra i due Paesi.

    L'Italia fa parte della NATO e della UE in qualità di membro che non conta niente per quanto concerne le decisioni ma che conta moltissimo geograficamente in qualità di avamposto per le guerre colonialistiche camuffate da interventi umanitari.

    (continua)





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/11/2018 11:59 AM
    Sulla carta la democrazia è una gran bella cosa ma all'atto pratico si rivela un fatto deludente in quanto la mediocrità della massa fa il gioco dei potenti.
    A Napoli si dice: "È o' popolo ca o vvò" (è il popolo che lo vuole).

    Il nostro egoismo e la nostra stupida furbizia ci rendono facili prede del gioco fatto di promesse e minacce di cui sopra, la nostra ricerca di un utile personale fregandocene di tutto e di tutti è terreno fertile per i mafiosi e per i politici corrotti.

    In pratica la maggioranza degli italiani si accontenta di mangiare le briciole sotto la tavola dei potenti ed è contenta di ricevere come "favore" ciò che gli spetterebbe di diritto.
    La maggioranza degli italiani glorifica l'onestà ma teme l'onestà perché onestamente quel posto di lavoro che hai preso tu per intercessione di qualche onorevole o degli "amici degli amici" sarebbe spettato a qualcun altro!

    (continua)





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/11/2018 12:19 PM
    La destra, la sinistra, i moderati, l'opposizione...sono solo una pigliata per il culo, ve lo garantisco io che sono stato a tavola con loro e che li ho visti scambiarsi abbracci e bottiglie di vino buono!

    I personaggi che siedono in Parlamento e in Senato sono teste di legno che legiferano secondo le indicazioni che gli provengono dall'alto: dalle banche e dalle multinazionali, dalle grandi lobby di potere che governano il mondo.
    Gli interessi del popolo non ci azzeccano un cazzo, contano soltanto gli interessi dei privati, il popolo è come un branco di pecore che ogni tanto sembra cambiare padrone ma che rimane comunque un branco di pecore.
    Non ne parliamo poi dei dipendenti pubblici, cani legati alla catena dello Stato che mangiano felicemente nella scodella del governo.

    In questo triste scenario alcuni anni fa si è inserito il Movimento Cinque Stelle, l'invenzione di un comico e di un esperto di comunicazione digitale, tali Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.
    La grande novità è che il M5S non è un partito che rappresenta il popolo, il M5S è il popolo...o almeno quel 30% del popolo italiano che vorrebbe vivere in un Paese senza ingiustizie!



    (continua)





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/11/2018 12:35 PM
    Esaurita questa lunga ma necessaria premessa, adesso possiamo parlare delle elezioni del 4 marzo 2018.

    Gli schieramenti sembrano essere tre ma sono sostanzialmente due: ci sono la sinistra di Renzi & finti scissionisti, la destra di Salvini, Meloni e Berlusconi e il M5S di Beppe Grillo con leader politico Luigi Di Maio.
    Ho detto che gli schieramenti sono due in quanto alla fine si tratta di un "tutti contro il Movimento Cinque Stelle".
    Il M5S rappresenta una grave minaccia per l'establishment e Berlusconi non si vergogna di ammetterlo pubblicamente! [SM=x4983510]









  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/11/2018 3:58 PM
    Consapevole della scarsa levatura culturale e morale degli italiani, la sinistra non si scomoda neanche più a parlare di lotta alla disoccupazione e alla delinquenza, non si scomoda a presentare un programma elettorale vero e proprio ma si limita a sbandierare mance quali l'abolizione del canone RAI e l'abolizione delle tasse universitarie.
    Da destra Berlusconi risponde con il taglio della tassa di successione e del bollo auto nonché scopiazzando il reddito di cittadinanza del M5S e promettendo un reddito di dignità, dal canto suo Salvini promette di cancellare la legge Fornero sulle pensioni.

    A questa destra, per quello che promette, ci sarebbe da dagli il voto...se non fosse che è la stessa destra che ha governato per anni senza mai fare nulla di buono!

    Il Movimento Cinque Stelle è l'unica formazione che ha presentato un programma elettorale ben dettagliato, programma proposto e votato dagli iscritti sulla piattaforma Rousseau secondo quella che è la nostra democrazia diretta.
    Dico nostra perché io sono iscritto al M5S e sono un attivista.

    Il nostro programma tocca tantissimi punti fondamentali per un vero rilancio dell'Italia e va dall'energia rinnovabile e pubblica al famoso reddito di cittadinanza passando per banche, pensioni d'oro, costi della politica, finanziamenti pubblici, informazione.

    Voglio spiegare anche qui una cosa che spiego per strada alla gente quando facciamo i gazebo: il reddito di cittadinanza non è assimilabile ai tagli indiscriminati delle tasse proposti dai partiti, non è una spesa a fondo perduto per cui bisogna trovare delle coperture...o almeno non lo è per intero.
    Il reddito di cittadinanza è un investimento per rimettere veramente in moto l'economia.
    I beneficiari non metteranno i soldi sotto la mattonella ma li spenderanno e di conseguenza aumenteranno i consumi: i negozi venderanno di più, le fabbriche dovranno produrre di più, occorreranno più operai per la produzione, per la consegna, per la vendita delle merci e buona parte dei soldi elargiti per innescare questo circolo virtuoso ritornerà nelle casse dello Stato sotto forma di tasse!






  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/12/2018 7:07 AM
    I personaggi...

    Cominciamo dal Sig. "Se perdo al referendum costituzionale mi ritiro dalla politica".



    Matteo Renzi è un bugiardo talmente spudorato da risultare a tratti comico o da suscitare tenerezza, dopo anni di bugie è diventato la macchietta di se stesso!

    Poi c'è il Sig. "Mi consenta".



    L'immarcescibile Silvio Berlusconi è un politico di altri tempi, sembra provenire dalla storia dell'impero romano...abile uomo d'affari ai limiti della legalità e trascinatore di folle senza pari viene preceduto dalla sua fama di puttaniere!

    Per finire c'è il Sig. "Vaffanculo".



    Il nostro Beppe Grillo di mestiere fa il comico e lo fa da una vita, io lo seguo da quando ero ragazzo!
    Ma Beppe non è un comico qualunque, Beppe ha sempre fatto satira politica e di costume al punto tale da essere censurato e bandito da tutte le emittenti televisive.
    La discesa in campo di Beppe Grillo è stata il coronamento di una vita passata ad analizzare e a criticare il sistema!





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/12/2018 8:12 AM
    Il M5S è stato il primo schieramento a dichiarare quale sarà il Premier in caso di vittoria, il nostro candidato è Luigi Di Maio.



    Luigi è un uomo del sud come me, per la precisione è nato ad Avellino (nel 1986) e risiede a Pomigliano d'Arco (NA).
    È parlamentare del M5S e Vicepresidente della Camera dei Deputati con il record di essere il più giovane tra quelli che hanno ricoperto questo incarico nella storia della Repubblica.

    Luigi all'interno del Movimento è un moderato, è stato indicato come leader politico mediante votazione degli iscritti proprio per la sua indole pacifica e per le sue capacità diplomatiche.
    È finita l'epoca dei "vaffanculo", adesso dobbiamo dimostrare che siamo capaci a governare!






  • OFFLINE
    Marco_M77
    Post: 1,071
    Post: 1,031
    Registered in: 8/16/2017
    Registered in: 8/23/2017
    Gender: Male
    STAFF
    00 1/12/2018 9:36 AM
    La sinistra e la destra non si sono ancora sbottonate, saranno i due Matteo i candidati Premier delle rispettive coalizioni?



    Matteo Renzi (PD) potrebbe rinunciare a favore di Paolo Gentiloni, personaggio sicuramente più rassicurante agli occhi dell'italiano medio.



    Matteo Salvini (Lega) apparentemente sta ancora in fase di trattative con Berlusconi ma al momento pare che non ci siano altri nomi plausibili per il ruolo di Primo Ministro.
    Inutile dire che il Cavaliere è impresentabile a causa della sua fedina penale non proprio immacolata! [SM=x1583491]



  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/12/2018 9:51 AM
    Vedo molto probabile la candidatura di Paolo Gentiloni ma il centrosinistra potrebbe anche non fare nomi prima delle elezioni.
    Per il centrodestra Matteo Salvini rappresenta un'arma a doppio taglio, non ci metterei la mano sul fuoco per quanto concerne la sua candidatura a Premier.

    Questi sono i partiti e le coalizioni.

    Elezioni politiche 2018: Centrodestra
    Forza Italia – il partito è guidato da Silvio Berlusconi, il quale, tuttavia, è incandidabile sia come parlamentare che come Presidente del Consiglio (o membro del Governo).
    Lega (non più Nord) – il partito è guidato da Matteo Salvini.
    Fratelli d’Italia – il partito è guidato da Giorgia Meloni.
    Noi con l’Italia – il partito è guidato da Raffaele Fitto.
    Energie per l’Italia – il partito è guidato da Stefano Parisi.
    Udeur – il partito è guidato da Clemente Mastella.
    Elezioni politiche 2018: Centrosinistra
    Partito Democratico (PD) – il partito è guidato da Matteo Renzi.
    Civica Popolare – il partito è guidato da Beatrice Lorenzin.
    Lista + Europa – il partito è guidato da Emma Bonino.
    Elezioni politiche 2018: Sinistra
    Liberi e Uguali – il partito è guidato da Pietro Grasso.
    Elezioni politiche 2018: Altre formazioni politiche
    Movimento 5 stelle – candidato premier per il movimento è Luigi Di Maio.





  • OFFLINE
    Marco_M77
    Post: 1,071
    Post: 1,031
    Registered in: 8/16/2017
    Registered in: 8/23/2017
    Gender: Male
    STAFF
    00 1/12/2018 10:11 AM
    I sondaggi pre-elettorali sono molto discordanti tra loro ma a grandi linee si possono riassumere in questo modo: la cordata di centrodestra è nettamente in vantaggio su quella di centrosinistra, nel mezzo ci sta il M5S che corre da solo e che rimane il primo partito in assoluto.

    Con il Rosatellum vengono agevolate le coalizioni, questa legge elettorale è stata fatta proprio per mettere fuori causa il Movimento Cinque Stelle che per governare dovrebbe arrivare al 40% di consensi.

    Considerato che allo stato attuale il 40% degli italiani aventi diritto al voto hanno dichiarato di astenersi o di essere indecisi, diciamo che i pentastellati devono cercare consensi proprio in questo enorme serbatoio di voti.



  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/12/2018 10:20 AM
    Stando ai sondaggi il centrosinistra sembra essere spacciato, la partita se la giocano il centrodestra e il M5S, il primo naviga abbastanza vicino al fatidico 40% e il secondo intorno al 30%, se le cose restano così nessuno dei due schieramenti potrà formare il nuovo governo...ma l'inciucio sta sempre in agguato, ricordatevi che destra e sinistra non esistono, esiste solo il magna magna! [SM=g8890]





  • OFFLINE
    Marco_M77
    Post: 1,071
    Post: 1,031
    Registered in: 8/16/2017
    Registered in: 8/23/2017
    Gender: Male
    STAFF
    00 1/13/2018 9:15 AM
    La campagna elettorale non si fa con i propri meriti e con i programmi ma spalando merda sugli avversari...ma questa non è una novità!

    Gentiloni del PD che fa una tirata di orecchie alla Raggi per incapacità nel gestire la Capitale ci può stare nella consueta scorrettezza della propaganda.

    Leggo su ANSA che adesso Berlusconi è indagato per essersi fatto la cresta sulla vendita del Milan e che il padre di Renzi è ancora indagato per i fatti della Consip...insomma sembra che non si tratti di capire chi è il migliore ma soltanto di giudicare chi è il male minore!





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/13/2018 9:21 AM

    sembra che non si tratti di capire chi è il migliore ma soltanto di giudicare chi è il male minore!



    Il "male minore" è il M5S, ci accusano di incapacità, di inesperienza, di inadeguatezza ma intanto gli "esperti" che ci hanno preceduto al governo hanno causato un debito pubblico di 2.300 miliardi di euro e hanno ridotto l'Italia in fin di vita!





  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/13/2018 1:36 PM
    È veramente il colmo: esposto PD contro Orietta Berti!

    Il deputato Sergio Boccadutri del PD, componente della Commissione di Vigilanza Rai, ha annunciato un esposto alla Agcom perché su Radio 1, durante "Un giorno da pecora", la cantante ha espresso tranquillamente la sua intenzione di voto a favore del Movimento Cinque Stelle.

    Secondo il deputato Dem l'Orietta nazionale con il suo coming out avrebbe violato la par condicio.
    Allora adesso un'artista non è più libera di esprimere le proprie idee politiche? [SM=x1583484]

    Il fatto è che al Partito Democratico comincia a bruciargli maledettamente il culo!!!





  • OFFLINE
    Marco_M77
    Post: 1,071
    Post: 1,031
    Registered in: 8/16/2017
    Registered in: 8/23/2017
    Gender: Male
    STAFF
    00 1/13/2018 3:26 PM
    Per la par condicio so' cazzi della trasmissione!
    Nelle prossime puntate possono ospitare qualche cantante disposto a dichiarasi di destra o di sinistra! [SM=x4983510]



  • ONLINE
    ilpoeta59
    Post: 48,922
    Post: 35,488
    Registered in: 2/4/2004
    Registered in: 11/13/2004
    Gender: Male
    Admin Unico
    Amministratore Unico
    00 1/15/2018 10:39 AM


    Ieri a "Domenica Live" Berlusconi ha parlato veramente con il cuore in mano, sono rimasto colpito dalla sua sincerità e dalle cosce di Barbara d'Urso! [SM=x611835]

    Berlusconi si è rivolto a tutti gli italiani del ceto medio-alto mettendoli in guardia dal pericolo costituito dal Movimento Cinque Stelle, una "setta peggiore dei post comunisti" (testuali parole del Cavaliere) che sicuramente in caso di vittoria chiederebbe ai benestanti pesanti "sacrifici" per aiutare i cittadini che sono rimasti indietro.

    Oltre a demonizzare il M5S Berlusconi ha promesso mari e monti a tutti, anche ai poveri...ma non si sa con quali soldi!

    Mi piace paragonare l'Italia a una grande famiglia...se in una famiglia c'è un figlio che mangia fino a diventare obeso e altri che fanno la fame il buon padre di famiglia, non potendo aumentare il proprio stipendio, come minimo toglie qualcosa al figlio che sta per scoppiare e lo da agli altri.
    I soldi non piovono dal cielo e il debito pubblico è già stratosferico, è ovvio che il M5S dovrà dare un taglio alle pensioni d'oro, ai guadagni illeciti e ai privilegi in generale ma non ci sarà lo scenario catastrofico dipinto dal Berlusca, ci sarà soltanto un po' di giustizia sociale!

    Anche la "flat tax" (tassa forfettaria) proposta dal Cavaliere è un regalo ai benestanti perché va ad eliminare quella che è una giusta tassazione progressiva, cioè una tassazione che aumenta secondo le fasce di reddito.
    In parole povere: se con le tasse togli il 23% del reddito a chi guadagna mettiamo 1.500 euro al mese, gli resterà ben poco per vivere, se lo togli a chi ne guadagna 15.000 questi vivrà comunque alla grande!
    La cosa giusta sarebbe tassare molto meno del 23% i poveri e molto più del 23% i ricchi...ma che ve lo dico a fare!

    Tagli come quello della tassa di successione e quello della tassa di circolazione proposti dal Berlusca sono sbagliati perché rivolti a tutti, secondo me chi può pagare deve pagare, i tagli vanno fatti soltanto a favore dei meno abbienti!

    Cosa dire...i benestanti voteranno sicuramente per Silvio Berlusconi & Soci, uno schieramento che promette di trattarli ancora meglio del PD di Renzi!!! [SM=x4983510]