Paola Pezzo

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 10:45 AM
Campionessa di Mountain Bike
Ecco la nostra campionessa olimpica (Olimpiadi di Atene)
la sua specialità è la Mountain Bike: Cross country


Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 10:51 AM

Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 10:56 AM

MOUNTAIN BIKE - La Granfondo “Città di Garda - Trofeo Paola Pezzo” brucia le tappe
Scritto da Mario Facchini - Ufficio Stampa Newspower
Ci pensano i Vigili del Fuoco in versione Tricolore
Nuovo percorso, nuova cronoscalata e nuova opportunità per gli escursionisti
14° Campionato Italiano dei Vigili del Fuoco
Sulle rive del Lago di Garda, GF del 25 aprile 2010
Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 11:02 AM

Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 11:07 AM

Paola Pezzo, la mountain bike diventa sexy.

L’America impazzisce quando questa atleta che si presenta prima al traguardo e abbassa - per il gran caldo - la zip della sua tuta. L’immagine fa il giro del mondo, insieme alla notizia della sua medaglia d’oro. Paola Pezzo viene intervistata dai network internazionali, il suo sponsor Gary Fischer gongola per tanta pubblicità, Armani le chiede di indossare un vestito da sera.

Paola Pezzo rifiuta l’etichetta dell’atleta che fa streap-tease e sfodera il suo vero volto di ragazza per bene che in bicicletta fuoripista ha imparato ad andarci scorrazzando per le stradine del suo paese natale, a Boscochiesanuova, sui monti sopra Verona,

Ma resta un mito, specie quando - ad un mese dalla vittoria olimpica - vince anche i campionati europei di mountain bike.

Fonte: Nautilus - link

______________________________________________________________________________

“ SPORT & PROTAGONISTI DEL XX SECOLO VERONESE “

PAOLA PEZZO SEX SYMBOL DEL CICLISMO

Il body aperto di Atlanta la consacra regina di mountain bike

 

Al di là di ogni battuta Paola Pezzo, da Boscochiesanuova, è l’atleta che più di ogni altra ha reso un gran servigio all’industria della mountainbike con il suo caracollare tra erte salite e scoscese discese, tra cadute, fatica e sudore  in groppa alla sua bicicletta, lasciando aperto quel “benedetto body” per l’afa opprimente e per la gioia dei voyeurs teledipendenti di quel memorabile giorno olimpico di Atlata, nel 1996.

Le vendite di MTB, infatti, si sono immediatamente impennate in ogni parte del mondo per quel suo gesto involontario ma fortemente comunicativo.

Al di là dell’episodio resta comunque la brillante vittoria a quell’Olimpiade, che Paola ha saputo poi capitalizzare, accrescendo la sua fama ed il suo prestigio grazie a delle prestazioni di grande atleta della specialità.

E pensare che la bionda di Bosco era nata, qualche anno prima, come fondista, arrivando addirittura alle spalle di Stefania Belmondo ai campionati italiani Juniores. Nulla quindi lasciava presagire che da lì sarebbe nata una star mondiale di altra specialità.

Chi pratica lo sci di fondo si allena correndo a piedi, macinando chilometri e chilometri, e abbinando alla corsa la bicicletta.

Ecco Paola ha sicuramente cominciato così.

Qualcuno le deve aver dato una mountainbike per allenarsi fuori strada, in modo tale che la muscolatura si abitui anche ad altri tipi di sforzo, similari sempre a quelli del fondo.

La Lessinia è bella e Paola deve aver provato forti emozioni, scoprendo un modo diverso di fare sport, ma sempre con il contatto della natura come denominatore comune.

Per lei dal 1990 in poi è un trionfo dietro l’altro: nello stesso anno conquista il suo primo titolo di campionessa italiana, che ripeterà nel ’93 e ’94.

L’atleta di Bosco ha però le doti del campione di razza ed, infatti, vince il suo primo titolo mondiale nel 1993.

E’ fuori dubbio, senza essere partigiani e senza falsa retorica, che è nata la stella mondiale della MTB; d’ora in poi Paola sarà la lepre da rincorrere per le agguerrite rivali, ma la sua potenza è tale che le altre se le lascia spesso dietro a mangiare la polvere.

Così se nel ’93 è “Top Mondiale”, nel 1994, ’96 e ’99 è la regina continentale europea aggiudicandosi i titoli continentali.

Paola è una vedette, e come tale è ingaggiata dal guru statunitense della MTB Gary Fisher, che la proietta nello star-system della specialità. 

Nel 1997 non domina, ma “ stradomina “ la coppa del Mondo aggiudicandosi così, per la seconda volta, il titolo iridato, vincendo addirittura 10 prove del campionato.

Puntuale ai Giochi Olimpici di Sidney si presenta al via più agguerrita che mai. Anche questa volta la sua classe e la sua forza hanno la meglio sul nutrito gruppo delle avversarie, a cui non restano, a consolazione, che le piazze d’onore, poiché la prima ancora una volta è di Paola Pezzo, regina olimpica.
Link
Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 11:14 AM

mercoledì 24 novembre 2010

Cross Country o XC



Il Cross Country è una delle varianti della classica   Mountain Bike. 



E' una competizione che si pratica su circuiti misti della lunghezza di circa 8/10 km dove, a seconda delle categorie, li si percorre per una o più volte. Sono competizioni cronometrate e non prevedono bonus o penalità, basta fermare il cronometro prima degli avversari. Durante le gare ufficiali (FCI) è prevista l'assistenza tecnica da parte dei vari Team. Generalmente per questo tipo di competizioni, vengono usate Mountain bike front suspended con forcelle che variano dagli 80 ai 100 mm di escursione, favorendo il peso inferiore rispetto alle full suspended, le quali, sono comunque ammesse ed utilizzate sopratutto sui circuiti più impegnativi, mantenendo tuttavia escursioni non superiori ai 120mm per le sospensioni anteriori. L'XC è specialità Olimpica dal 1996, dove ad Atlanta si impone l'atleta olandese Bart Brentjens.
Nelle tre successive edizioni (Sidney, Atene e Pechino) è la Francia a farla da padrone, conquistando l'oro a Sidney con Miguel Martinez e la doppietta nel 2004 e 2008 di Julien Absalon.

Per quanto riguarda le competizioni femminili, Paola Pezzo (classe 1969) ottiene i primi 2 ori olimpici della storia del  cross country nel 1996 e 2000, lasciando poi lo scettro alla norvegese Gunn Rita Dahle ad Atene 2004 e alla tedesca Sabine Spitz nel 2008 a Pechino prima delle Olimpiadi 2012 a Londra...

Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 11:21 AM

23 SEP '00 MOUNTAIN BIKING SYDNEY 2000 MOORE PARK PAOLA PEZZO (ITA)-1ST GOLD pic: Adam Pretty
Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 11:58 AM
UCI MTB World Cup 2010: Junior's race in Offenburg, Germany
Etrusco
00Wednesday, March 30, 2011 12:06 PM

Paola PEZZO

Fair Play Ambassadress



Olympic Legends





From 1960 to ………..2008, the year of the Olympic Games that shine in an ancient land running towards the third millennium.



With the signs of Olympia at our backs, De Coubertin’s secret dream meant to celebrate the immutable value of the man-athlete in a classical vision, marked by Rome at the end of the second millennium and Athens at the opening of the third one.

Tonight we are here to remember those qualities of the man-athlete that, in fifty years of marvelous dreams, wonderful achievements and terrible delusions, have marked and will continue to mark our lives.

Considered as symbols, in their lands for their birth and in the world for their podium, those men have in common a will that never withdraws and a sense of commitment that is able to reward even when the fair challenge and adversities seem to dominate them. On the podium they share the same silent glance towards the sky and a mute prey that make them more real and human in the highest moment of their glory.

Atlanta 1996
Paola Pezzo .......... A pedal that fascinates and dominates



lillino@
00Wednesday, March 30, 2011 6:35 PM
grandissima atleta,splendida donna!!!indimenticabile Atlanta 96 [SM=x44479] [SM=x44479]
fabius039
00Wednesday, March 30, 2011 9:33 PM
Grazie per averlo risvegliato nella memoria! [SM=x44460]

Fu un momento memorabile, merito suo e del caldo di Atlanta, tanto più intrigante quanto più inatteso e spontaneo.

Grande!
lovenylon
00Friday, April 1, 2011 6:07 PM
grande campionessa....ed in più è pure bella, il che non guasta mai, anzi
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:12 AM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com