Il Mega Forum
printprintFacebook

+ + =
Affiliazione con: MegaPedia WikiGreg Wrestlingrevolution.it Il Lodigiani calciorotante.it

***Annunci del Mega Forum***
Vuoi sapere tutto sul MegaForum? Vai sulla MegaPedia, l'enciclopedia ufficiale del MF!
Non riesci a postare? Clicca qui e consulta le nostre linee guida.
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 » | Next page
Facebook  

Picciotti Rosanero [Topic Ufficiale Palermo Calcio]

Last Update: 10/19/2019 1:50 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Email User Profile
Post: 222
Post: 188
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
5/13/2011 9:52 AM
 
Quote

Gli arbitri della 37esima giornata: Sampdoria-Palermo arbitra Mazzoleni
[ giovedì 12 maggio, 2011 ore: 13:08 ]

Sara' Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo ad arbitrare Sampdoria-Palermo, gara della 37esima giornata del campionato di Serie A Tim in programma domenica alle ore 15 allo stadio "Luigi Ferraris" di Genova.
"Il "fischietto" orobico sara' coadiuvato dagli assistenti Di Liberatore e Manganelli. Quarto ufficiale di gara Valeri.














Nocerino: "Prossimo anno spero in progetto concreto, vogliamo vincere qualcosa"
[ giovedì 12 maggio, 2011 ore: 17:18 ]

Nocerino:
Conferenza stampa al Tenente Onorato di Boccadifalco del centrocampista del Palermo, Antonio Nocerino.
"E' una bella cosa aver raggiunto questi traguardi, anche in considerazione dei brutti momenti che abbiamo attraversato ultimamente. La vittoria contro il Milan e l’ingresso dell’Inter in finale ci ha permesso di eguagliare l'obiettivo dell'anno scorso, anche se secondo me abbiamo anche fatto meglio visto che anche noi parteciperemo alla finale dell’Olimpico. E' vero che l'anno scorso lottavamo per la Champions, ma oggi c’è la possibilità di giocarci la finale di un trofeo che qui a Palermo non è stato mai conquistato, traguardo per noi importantissimo".
"Era meglio incontrare la Roma? Dobbiamo sfatare il tabù e battere l'Inter. Non è comunque importante il nome del nostro avversario, ma la conquista della coppa Italia. E' sempre una partita secca, dove è sempre difficile fare un pronostico. L'abitudine a disputare queste partite non conta e il nostro successo nostro contro il Milan lo dimostra. Se fosse arrivata in finale la Roma saremmo stati comunque contenti, ripeto l'importante è avere questa possibilità di giocare una partita di questa importanza".
"La maglia di Tedesco? Lui si è ritirato, e il Palermo sta vivendo una grande gioia. Di questo ha sofferto molto, perchè per un palermitano sarebbe stato importante essere partecipe di questo evento. Sono molto amico di Tedesco, e mi sono sentito di fare quel gesto. Era giusto che fosse “presente” in questo momento così felice".

"Nel nostro gruppo ci sono tanti grandi uomini, prima di grandi calciatori. Nonostante i problemi, la squadra sta facendo parlare di sè, giocandosi una finale di Coppa Italia. Questo ci fa piacere, perchè indica quanto siamo uniti. Ancora ricordo le critiche al gruppo dopo la serie di risultati negativi, invece adesso stiamo parlando della possibilità di vedere Palermo in festa. Questo vuol dire che il gruppo è forte, e non ci sono mai stati problemi tra di noi. Se ci fossero stati davvero problemi, a quest'ora non saremmo in finale".

"Nel primo tempo eravamo effettivamente troppo schiacciati, il Milan poi teneva bene palla e quindi era importante coprire gli spazi. Poi nella ripresa abbiamo alzato il baricentro di circa 10 metri e lì abbiamo fatto la differenza. Secondo me abbiamo giocato una grande partita. Più fai stare i grandi campioni vicino alla tua area e più possono creare dei pericoli. Le grandi squadre poi non sono mai abituate a rincorrere, quindi il nostro obiettivo era quello di farli stancare".

"Troppe voci di mercato sul gruppo? Io spero che nella prossima stagione potremo ripartire dalla base di quest'anno, in modo tale da poter vivere tante giornate come quelle di martedì, perchè la città lo merita. Spero ci sia un progetto definito e concreto, portato avanti con la speranza di poter vincere qualcosa. Qui ci sono campioni di diverse nazionali ambiti da tante squadre. E si deve fare in modo di trattenerli per tenere competitivo il gruppo, piuttosto che rafforzare le altre avversarie dirette".
Con lo stesso allenatore? Io ho un rapporto splendido col mister, sapete tutti quanto lo stimo ed è normale comunque che se una società deve costruire qualcosa di importante, deve partire dall'allenatore".

"Futuro? Non voglio parlare di queste cose, l'unica persona che può rispondere è il presidente. Lui è colui che fa la squadra insieme al futuro direttore sportivo e non essendoci ancora questa figura è prematuro discutere. Adesso dobbiamo terminare la stagione al meglio e una volta ristabilita la figura del direttore sportivo che fa da tramite con il presidente ognuno di noi potrà delineare meglio la propria posizione. Io qui sto bene a Palermo ma è normale che sono ambizioso, perché gioco sempre per vincere. Adesso non conta però la posizione del singolo giocatore, ma vivere questo momento con entusiasmo e cercare di portare a casa questo trofeo che manca al Palermo".
"Se ancora non ho convinto il presidente a rinnovarmelo vuol dire che sto giocando male. Ho ancora un anno per convincerlo, poi deciderà lui cosa fare. Senza una linea di progetto però non si può parlare di futuro. Spero di convincerlo quanto prima".

"E' normale che, vista la classifica, tutti hanno un pò la testa alla finale. Pensare solo a quello sarebbe un grande errore, perchè le due prossime partite per noi sono benzina. Non puoi sederti per due settimane e pensare di rialzarti immediatamente il 29 maggio. Se non facciamo bene queste due partite è inutile pensare alla finale".
"Miccoli chiederà di vincere per il Lecce? Dobbiamo prepararci bene, per vincere tutte le partite, indipendentemente dalle squadre che incontreremo. Non ci interessa la lotta per la salvezza, ma dobbiamo guardare solo a noi stessi. Ci giochiamo un traguardo molto importante, che passa comunque dai match con la Samp e col Chievo. Non vogliamo prenderci problemi per gli altri, ma dobbiamo guardare solo al nostro cammino"

"L'Assenza di Bacinovic a Roma? Il mister sa ciò che deve fare. Abbiamo altri giocatori in quel ruolo oltre Bacinovic. Liverani ha una grande carriera alle spalle e per lui parlano i risultati. Acquah martedi ha pagato un pò l'emozione della partita, ma non dimentichiamo la grande prestazione fornita da lui a San Siro nel match dell'andata. Sono comunque due grandissimi giocatori in grado di darci un grande contributo".
















Zamparini: "Nessun regalo alla Sampdoria"
[ giovedì 12 maggio, 2011 ore: 17:19 ]

Zamparini:
"Nessun regalo alla Sampdoria". Lo ha detto al "Corriere Mercantile" il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini. "Chiariamo subito una cosa - dice il numero uno di viale del Fante - domenica la Sampdoria non si aspetti regali. Delio Rossi vuole dimostrare di essere l’allenatore più forte del mondo e se anche dovesse scendere in campo qualche seconda linea sarà ancora più motivata dei titolari. Sono stati commessi errori di presunzione, credo che Garrone sia stato mal consigliato soprattutto al momento delle cessioni di Cassano e Pazzini. E poi non è stato sostituito un dirigente del calibro di Marotta di cui si è sentita la mancanza".

bravo zamparini
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 » | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:22 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com