Il Mega Forum
printprintFacebook

+ + =
Affiliazione con: MegaPedia WikiGreg Wrestlingrevolution.it Il Lodigiani calciorotante.it

***Annunci del Mega Forum***
Vuoi sapere tutto sul MegaForum? Vai sulla MegaPedia, l'enciclopedia ufficiale del MF!
Non riesci a postare? Clicca qui e consulta le nostre linee guida.
New Thread
Reply
 
Facebook  

Picciotti Rosanero [Topic Ufficiale Palermo Calcio]

Last Update: 9/20/2019 4:54 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Email User Profile
Post: 506
Post: 461
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/6/2011 2:39 PM
 
Quote

Palermo, per Sogliano questione di giorni
[ lunedì 6 giugno, 2011 ore: 11:27 ]

Palermo, per Sogliano questione di giorni

L'annuncio ufficiale da parte della società rosanero, di Sean Sogliano, come nuovo direttore sportivo, avverrà entro qualche giorno. Per l'attuale direttore generale del Varese, è pronto un contratto biennale.













Zamparini: "Non vendo nessuno, al massimo Pastore"
[ lunedì 6 giugno, 2011 ore: 13:09 ]

Zamparini:
Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ha confermato a La Gazzetta dello Sport, l'intenzione di non voler vendere nessuno: "Non vendo nessuno perché sto costruendo la squadra, ma aggiunge: "Al massimo vendo Pastore...".
OFFLINE
Email User Profile
Post: 510
Post: 465
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/7/2011 9:43 AM
 
Quote

Zamparini: "Bacinovic e Ilicic pronti al rinnovo, Nocerino? vogliamo tenerlo"
[ lunedì 6 giugno, 2011 ore: 19:51 ]

Zamparini:
Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ha blindato i suoi gioielli sloveni, i centrocampisti Ilicic e Bacinovic autori di una grande stagione al loro primo anno di Serie A in rosanero.
"E´ tutto a posto - ha detto il presidente - Con Ilicic e Bacinovic è stato trovato l´accordo domenica scorsa. Ai due sloveni abbiamo adeguato il contratto e adesso si vedranno con Sagramola (amministratore delegato del Palermo) per formalizzare l´accordo. Il contratto dei due giocatori è stato prolungato per altri cinque anni".

SOGLIANO -"Con Sean Sogliano ci incontreremo domani e se tutto andrà bene come credo, dopodomani potremo confermare il suo arrivo al Palermo".

NOCERINO - "Il rinnovo di Nocerino? Con lui non mi pare che ci siano dei problemi. Vogliamo riconfermarlo e presto ci incontreremo per definire la questione. Per noi è tutto ok, a meno che non sia Nocerino stesso a chiederci di andare via da Palermo, ma mi auguro di no".

PASTORE - "Per quanto riguarda la Juventus non c´è nessuna trattativa con il club torinese per Pastore, mentre per quel che mi risulta ci sarebbe un certo realte interesse in Spagna per il giocatore".


















Ag. Kurtic: "Chievo? È una reale possibilità"
[ lunedì 6 giugno, 2011 ore: 19:53 ]

Intervistato dal quotidiano sportivo sloveno "Sportna Revija", Amir Ruznic, procuratore dei quattro giocatori sloveni del Palermo, ha chiarito la situazione di Jasmin Kurtic che, dopo una stagione passata a prendere polvere in panchina, sembra intenzionato a cambiare aria e dirigersi verso un club che possa dargli la possibilità di giocare con continuità. "Kurtic al Chievo? Questa è una reale possibilità. Il Chievo si era interessato al giocatore prima che passasse al Palermo - ha dichiarato Ruznic - Farà la preparazione con la sua attuale squadra e poi si vedrà".












Ag.Donadel: "Palermo e Genoa sono interessate"
[ lunedì 6 giugno, 2011 ore: 19:54 ]

Intervistato da "Radio Blu", Davide Lippi, procuratore di Marco Donadel, ha parlato della situazione del suo assistito confermando anche l´interessamento del Palermo.
"Donadel? E´ stato un addio molto sofferto, anzi, ancora da digerire. Ma è andata così, quindi niente... Penso che abbia dato tanto a questa maglia. Penso che magari si meritava qualcosa in più, però ripeto la vita va avanti. Con i viola c´è stata una trattativa che è durata molto poco. Ci sono Palermo, Genoa che sono interessate, spero che in questa settimana si raggiungerà una soluzione".












MESBAH, il Palermo c'è
[ lunedì 6 giugno, 2011 ore: 21:44 ]

Trova conferme la voce secondo cui il Palermo è interessato a Djamel Mesbah, centrocampista del Lecce. Il calciatore algerino è monitorato con attenzione dal club rosanero, così come dal Parma. Alla finestra c'è anche la Fiorentina. Si prevede quindi una lotta a tre in vista del prossimo calciomercato.

il malaga comunque è convinto di poter prendere pastore
OFFLINE
Email User Profile
Post: 514
Post: 469
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/7/2011 12:07 PM
 
Quote

Palermo, raggiunto l'accordo di rinnovo per i due sloveni
[ martedì 7 giugno, 2011 ore: 11:16 ]

Palermo, raggiunto l'accordo di rinnovo per i due sloveni

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna di TuttoSport, e come anche dalle notizie pubblicate da noi di TuttoPalermo.net, è stato raggiunto, nella giornata di ieri, l’accordo tra l’agente degli sloveni Armin Bacinovic (21) e Josip Ilicic (23). Ai due giocatori è stato prolungato il contratto, così come si era detto nei giorni scorsi, sino al 2016, aumentato l’ingaggio che è stato portato a circa 700mila euro più bonus vari e prima della firma, che dovrebbe arrivare alla fine di questa settimana, sarà inserita la “famosa” clausola rescissoria.










Ag. Gillet: "Palermo è sulle tracce del giocatore"
[ martedì 7 giugno, 2011 ore: 11:18 ]

La conferma che Jean Francois Gilet (32), potrebbe approdare alle falde di Monte Pellegrino, anticipata ieri dalla nostra redazione, trova conferme sulle pagine di TuttoSport e direttamente dalla voce dell’agente del portiere del Bari, Oscar Damiani. “E’ così, il Palermo è sulle tracce di Gillet, il portiere è legato al Bari da altri tre anni di contratto, ma le due società stanno trattando e lui sarebbe felice di sbarcare in Sicilia. La presenza o meno di Sirigu non sarebbe un problema”.













Palermo: Oggi l'ufficiaità di Sean Sogliano
[ martedì 7 giugno, 2011 ore: 11:20 ]

Oggi, dovrebbe avvenire l’incontro definitivo, a Vergiate, tra il Presidente Zamparini e Sogliano, per l’appunto. L’annuncio, quello ufficiale, se non ci saranno ulteriori rallentamenti, considerata anche l’accellerata dovuta al mancato raggiungimento della finale dei play off di serie B da parte del Varese, club per il quale attualmente Sogliano ricopre l'incarico, potrebbe arrivare nella giornata di oggi, o al massimo in quella di domani.













Gonzalez pronto a stregare Palermo
[ martedì 7 giugno, 2011 ore: 11:24 ]

Gonzalez pronto a stregare Palermo

Il postino ha voglia di bussare di volte. Pablo Gonzalez (in Argentina soprannominato "el cartero" , per via del lavoro di portalettere che svolgeva per arrotondare lo stipendio da giocatore) sogna di centrare la Serie A per la seconda volta. Già, perché lui la massima serie se l’è guadagnata a gennaio grazie all’accordo col Palermo, e ora vuole portarci anche il Novara battendo il Padova nella finale playoff.

"«Sarebbe il modo migliore per salutare i tifosi del Novara che in questi due anni mi sono stati sempre vicini anche nei momenti più difficili — ammette l’attaccante argentino —. Tra giovedì e domenica vorrei tanto segnare almeno un gol e poi pensare al Palermo".

In due anni ha stupito tutti, con una promozione in B, ora è vicino a quella in A, segnando un mare di gol. Pensa di partire così anche a Palermo?
"Beh, me lo auguro, è un’occasione unica per me, spero proprio di iniziare col piede giusto. Poi voglio conquistare subito i tifosi rosanero, so che impazziscono per gli attaccanti".

Glielo ha raccontato suo fratello Mariano (a Palermo dal 2004 al 2006)?
"Sì, anche se non abbiamo avuto molto tempo per chiacchierare. La prossimo settimana ci vedremo in Argentina e mi farò raccontare molto di più di Palermo. Lui, comunque, è stato molto bene in quegli anni e appena ha saputo del mio trasferimento era felice per me".

A Palermo, però, a meno di clamorosi ribaltoni, troverà un plotone di attaccanti. Tanta concorrenza la spaventa?
"No, posso solo essere contento di giocare in squadra con tantissimi campioni. Forse andrà via Pastore, non so. Comunque Miccoli, Pinilla, Hernadez e Ilicic, sono tutti giocatori dai quali c’è solo da imparare. Io, comunque, darò il massimo per impormi all'attenzione dell’allenatore".

Tra tutti questi giocatori che ha nominato, lei a chi si sente di assomigliare di più?
"Probabilmente ad Hernandez, entrambi abbiamo nello scatto e nel tiro le nostre caratteristiche principali, anche se è difficile fare dei paragoni. Ogni giocatore assomiglia sempre a se stesso. Io gioco molto in velocità, non sono uno che cerca sempre l’uno contro uno, preferisco sfruttare il mio dinamismo e puntare la porta. E il gioco che fa il Novara, del resto, e così mi sono trovato benissimo".

Lei arriva a Palermo con un’operazione condotta dal ds Sensibile il quale sembrava vicinissimo al Palermo. Crede che il mancato arrivo di Sensibile possa cambiare qualcosa per lei a Palermo?
"No. Mi dispiace soltanto da un punto di vista umano perché è stato lui a portarmi la Novara e mi avrebbe fatto piacere continuare a lavorare con lui. Sensibile, poi, è una persona seria. Se fosse venuto a Palermo mica avrebbe fatto pressioni per farmi giocare. Se devo andare in campo è perché me lo merito".

Fabrizio Vitale
OFFLINE
Email User Profile
Post: 518
Post: 473
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/7/2011 3:06 PM
 
Quote

Palermo: Sirigu frena l'arrivo di Gillet, incontro per rinnovo
[ martedì 7 giugno, 2011 ore: 13:17 ]

Piccoli intralci nel possibile affare Gillet. L'estremo difensore del Bari gradirebbe la destinazione palermitana ma solo in caso di cessione di Sirigu e quindi nella possibilità di giocare titolare. Il Palermo però non vuole privarsi del portiere sardo e nei prossimi giorni ha fissato un incontro con Pallavicino (agente di Sirigu) per adeguare il contratto del calciatore.

intanto la comproprietà di darmian col milan sembra che verrà rinnovata

e comunque anche massara uno dei collaboratori di mercato del palermo che l'aveva portato sabatini nel 2008 sembra che andrà via
OFFLINE
Email User Profile
Post: 522
Post: 477
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/8/2011 8:35 AM
 
Quote

ROSANERO D'OLTREOCEANO

La passione per il Palermo non conosce confini.

L'ex stella dei New York Mets Mike Piazza, oggi allenatore dei battitori della nazionale italiana di baseball, ha coronato uno dei suoi sogni: ricevere in dono una maglia della nostra squadra.

A regalarla il vice presidente Guglielmo Miccichè che nel corso della cerimonia ha anche incontrato il board del NIAF (National Italian American Foundation), guidato dallo Chairman Mr. Jerry Colangelo, ex presidente degli Arizona Diamondbacks di baseball e dei Phoenix Suns di basket e attuale responsabile della nazionale americana di basket.

Piazza, in Sicilia con la moglie Alicia Rickter, prima di congedarsi ha regalato al Palermo una sua casacca dei New York Mets: "Sono molto contento di essere qui - ha commentato - La mia passione per il Palermo è grandissima. Ogni domenica cerco in ogni modo di documentarmi sulle partite dei rosanero tramite tv, internet o telefonino. E' stato davvero un peccato non aver vinto la Coppa Italia, ma lo spettacolo che la squadra e il pubblico hanno regalato ha smorzato un po' la delusione della sconfitta".





UFFICIALE: Sogliano è il nuovo ds
[ martedì 7 giugno, 2011 ore: 22:41 ]

Sean Sogliano è il nuovo direttore sportivo del Palermo. Il ds, ex Varese, ha da poco firmato il contratto che lega per tre anni al Palermo. L'incontro, alla quale ha preso parte anche Luca Cattani, è terminato qualche minuto fa. Adesso lo stato maggiore rosanero è a cena.














Sogliano: "contento di essere il nuovo ds del Palermo"
[ martedì 7 giugno, 2011 ore: 22:43 ]

"Sono contento di essere il nuovo ds del Palermo. Con Zamparini abbiamo parlato un po' e poi trovato l'accordo". Sean Sogliano affida ai microfoni di TuttoMercatoWeb le sue prime impressioni da nuovo direttore sportivo del Palermo. "Zamparini? Il Presidente con me si è comportato bene. Ha aspettato che finissi il mio lavoro a Varese perché sono una persona seria e poi mi ha voluto prendere, aspettando che terminassi il mio compito". E a proposito di Varese, Sogliano, che domani terrà una conferenza stampa con la stampa del luogo, lancia un piccolo messaggio ai tifosi lombardi. "Il Varese è nel mio cuore, ma ci sono dei momenti in cui bisogna fare delle scelte".











Ag.Mesbah: "Parma e Palermo maggior interessante"
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 01:31 ]

Intervistato da TMW l'agente di Mesbah risponde così alla domanda sul giocatore del Lecce Mesbah:
"Parma e Palermo sono più avanti rispetto alla Fiorentina. Però è ancora prematuro. Da ambedue le parti c'è un forte apprezzamento nei confronti del giocatore e una grande considerazione tecnico-tattica. Ma non c'è ancora una vera e propria trattativa".














Roma, pronta un'offerta importante per Hernandez
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 01:33 ]

La Roma, secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva da TuttoPalermo.net, sarebbe pronta ad offrire una somma vicina ai 15 milioni di euro al Palermo per poter arrivare all'attaccante uruguaiano, Abel Hernandez (20), giocatore seguito da diverso tempo dal club giallorosso. Il Patron dei rosanero, Maurizio Zamparini non vorrebbe privarsi per la prossima stagione del giovane giocatore, ma se arriverà un'offerta importante, difficilmente "La Joya", continuerà a vestire la maglia rosanero.

intanto pastore domenica se non sbaglio giocherà un'amichevole di beneficenza prima della copa america

e sembra che il palermo ha rifiutato un'offerta di 10 milioni dal tottenham per hernandez
OFFLINE
Email User Profile
Post: 525
Post: 480
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/8/2011 11:16 AM
 
Quote

SOGLIANO E' IL NUOVO DIRETTORE SPORTIVO

Sean Sogliano è il nuovo direttore sportivo del Palermo.

Il dirigente, nato ad Alessandria il 28 febbraio 1971, si lega alla società rosanero con un contratto triennale.















INGAGGIATI SIMON E PISANO

Dopo aver formalizzato l'ingaggio di Milan Milanovic, difensore serbo classe 1991 svincolatosi dalla Lokomotiv Mosca, il Palermo ha perfezionato l’acquisto a titolo definitivo di altri due calciatori. Si tratta di Adam Simon e Eros Pisano.

Il primo, centrocampista ungherese nato il 30 marzo 1990, è stato prelevato dall’Haladas. Pisano, invece, difensore nato a Busto Arsizio il 31 marzo 1987, arriva dal Varese.

I tre giocatori si sono legati al Palermo con un contratto quinquennale.



Nella foto Getty Images Eros Pisano, a sinistra con la maglia del Varese, mentre contrasta Luigi Giorgi dell'Ascoli.







L'ENTUSIASMO DI SOGLIANO
"PALERMO, CHE ONORE"

Quarant'anni, da poco più di sette dietro una scrivania dopo una vita trascorsa nei campi di calcio con le maglie di Perugia, Ancona, Torino e Lazio. Sean Sogliano, a dispetto della giovane età, arriva a Palermo con un bagaglio d’esperienza importante da dividere tra campo e scrivania. Il nuovo direttore sportivo rosanero, tramite ilpalermocalcio.it, si presenta alla sua nuovo piazza. “È un periodo per me decisamente ricco di emozioni – racconta Sogliano -. Prima i playoff con il Varese, adesso la chiamata del Presidente Zamparini e l’incarico prestigioso da ricoprire in una società di primissimo piano come il Palermo. È una scelta che mi carica di motivazioni ed entusiasmo. Ho tanta voglia di partire subito con questa nuova avventura, di porre le basi per una stagione importante e ricca di soddisfazioni. Mi sono già messo all’opera e, per questo, voglio ringraziare il Presidente. Mi ha cercato ed aspettato, comprendendo che fino a quando non terminavano i playoff con il Varese non avrei potuto dedicarmi ad un altro progetto. È stato paziente e non vedo l’ora di poter ricambiare la sua fiducia. Arrivo in una piazza incredibile che ha entusiasmo e voglia di costruire qualcosa d’importante. Sarei potuto rimanere a Varese, dove la gente mi conosce e sa quello che posso dare. Ho deciso, invece, di mettermi in gioco e accettare una sfida così importante. Sono una persona che dà tutto se stesso per il club per il quale lavoro. Così era da giocatore e così è adesso da dirigente. Voglio che tutti i componenti diano il massimo per arrivare in alto e che siano mentalizzati al cento per cento sulla causa rosanero. Ringrazio anche il Varese, club con il quale ho condiviso emozioni incredibili negli ultimi sette anni che ci hanno visto partire dal campionato d’Eccellenza per arrivare ai playoff e sfiorare la Serie A”.

Dal club del Presidente Rosati arriva anche il difensore Eros Pisano, cresciuto nel settore giovanile biancorosso ed ora nuova pedina della difesa del Palermo. “È un ragazzo umile con grandi qualità – commenta Sogliano -. Negli ultimi anni è migliorato molto ed ora ha l’occasione per confrontarsi con grandi palcoscenici. Deve essere orgoglioso del fatto che il Palermo lo abbia cercato e trattato prima ancora che io diventassi il nuovo diesse. Pioli? L’ho sentito ieri sera. Come me è davvero molto carico e voglioso di fare bene. Gli starò sempre vicino ed in costante contatto per costruire insieme una stagione importante”.















Zamparini: "Il più bel regalo è il Palermo"
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 10:50 ]

Zamparini:
Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, domani compie 70 anni. Attraverso le colonne del quotidiano "La Repubblica", il patron rosanero ribadisce il suo grande affetto nei confronti del popolo rosanero:
"Che regalo mi aspetto? Il più bello l'ho già ricevuto. E' quello di essere il presidente del Palermo. Sono felice di essere il presidente dei palermitani - ha ammesso il numero uno del club di viale del Fante - Mi sembra già di sentire il loro augurio di buon compleanno. Un augurio che viene dal profondo del cuore di ognuno di loro".











Mantovani: "Vorrei lavorare ancora con Pioli, lui come Allegri al Milan"
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 10:57 ]

Mantovani:
Il difensore del Chievo, Andrea Mantovani, obiettivo di mercato del Palermo, "strizza l'occhio" al club rosanero:
"Mi farebbe un enorme piacere perché col mister (Pioli, ndr) c'è un ottimo rapporto - ammette Mantovani intervistato dalla 'Gazzetta dello Sport' - Ci siamo sentiti per telefono dopo la firma col Palermo, però non mi ha detto nulla riguardo a possibili evoluzioni, ci siamo ribaditi la stima reciproca e che ci farebbe piacere continuare a lavorare insieme".
L'ambiente rosanero intriga il difensore gialloblù: "E' una grande piazza, con tanto entusiasmo. Ogni volta che sono venuto a giocare al 'Barbera' ho avuto sempre bellissime sensazioni".

Il difensore del Chievo aspetta segnali precisi da parte del Chievo intenzionato a monetizzare in modo adeguato la cessione di uno dei suoi pezzi pregiati.
"Non so se la società ha deciso così, si parla da anni di una mia cessione, poi non se n'è fatto mai niente - ha spiegato il difensore torinese classe 1984 intervistato dalla 'Gazzetta dello Sport' - Al momento sono un giocatore del Chievo e non sono io che ho chiesto di andare via. Sono a Verona da sei anni e sono stato benissimo. E' chiaro che se la società decidesse di trattenermi dovremmo discutere di alcune cose perché ho solo un anno di contratto".
Nel caso in cui dovesse concretizzarsi l'affare con il Palermo, Mantovani non sarebbe condizionato dall'ostacolo della concorrenza: "A me piacciono le sfide, sia se dovrò partire dalle retrovie che subito da titolare, non ho alcun timore. Inoltre con l'Europa League servirà l'apporto di tutti".

Mantovani rassicura i tifosi del Palermo sulle qualità del tecnico Stefano Pioli: "Impareranno ad apprezzarlo perché è un tecnico molto preparato che fa del lavoro il suo credo e siccome so che a Palermo c'è un gruppo che è dedito al lavoro, troveranno subito il feeling con il nuovo tecnico - ha sottolineato - Pioli in rosanero avrà lo stesso impatto che Allegri ha avuto al Milan".
Mantovani spezza una lancia a favore del tecnico emiliano: "Dà grande equilibrio, le sue squadre segnano il giusto e subiscono poco".
Mantovani è un difensore eclettico, può ricoprire più ruoli. "Posso fare il terzino sinistro e giocare da centrale sia nella difesa a quattro che in quella a tre. Ho fatto anche l'esterno di sinistra nel centrocampo a 5, ma solo in qualche occasione".
[Edited by albyreymiccoli90 6/8/2011 11:17 AM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 527
Post: 482
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/8/2011 11:33 AM
 
Quote

"Palermo, Zahavi il nuovo Cassano"
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 11:08 ]

"E’ un grande giocatore, è forte quanto Cassano" .Basta questo biglietto da visita timbrato Maurizio Zamparini per ali­mentare la curiosità e le aspettative dei tifo­si rosanero nei confronti di Eran Zahavi, cen­trocampista offensivo classe 1987 provenien­te dall’Hapoel di Tel Aviv, il primo israeliano nella storia del Palermo. Non avrà un curri­culum da “top player” ma il talento ricono­sciuto all’unanimità dagli addetti ai lavori e la disinvoltura con cui sinora si è misurato in palcoscenici prestigiosi ( su tutti la Cham­pions League) stuzzicano la fantasia del popo­lo rosanero e accendono le luci dei riflettori su un giocatore che, a prima vista, sembra avere tutte le carte in regola per proporsi co­me fiore all’occhiello della nuova campagna acquisti del club di viale del Fante.

CHI LO HA SCOPERTO - Non è difficile risalire al­la paternità del colpo Zahavi. Stimolato dalle segnalazioni provenienti da alcuni esperti dimercato, Zamparini ha percepito profumo di affare e, dopo essersi confrontato con i suoi collaboratori, ha spedito in Israele Luca Cat­tani, uomo- mercato del Palermo, e Rinaldo Sagramola, l’amministratore delegato che, nel caso specifico, ha indossato per la prima volta i panni del direttore sportivo monito­rando di persona l’evoluzione della trattati­va. La missione è andata a buon fine. Lavo­rando sotto traccia, l’entourage rosanero ha chiuso in tempi brevi raggiungendo i primi di maggio l’intesa con il giocatore e la sua socie­tà di appartenenza. Accordo che prevede uncontratto quadriennale da circa 500 mila eu­ro a stagione nell’ambito di un’operazione co­stata al Palermo poco più di un milione di eu­ro. Zahavi, il cui acquisto è stato ufficializza­to dallo stesso Zamparini subito dopo la semi­finale di ritorno di Coppa Italia contro il Mi­lan lo scorso 10 maggio, è entrato immediata­mente nelle grazie del presidente: "Sta già studiando l’italiano e in ritiro lo parlerà be­nissimo. Farà grandi cose" ha dichiarato re­centemente Zamparini. Una vera e propria investitura da parte del patron attratto dai colpi di un talento ancora da scoprire ma coni requisiti giusti per dimostrare di poter reci­tare un ruolo da protagonista anche in Italia dopo tanti anni di militanza nel campionato israeliano.

IL PROFILO TECNICO - Con Zahavi il Palermo ha aggiunto un altro tassello in un mosaico di stranieri che, in questi anni, ha toccato geo­graficamente sul fronte rosanero quasi tutte le latitudini. Prodotto del vivaio dell'Hapoel Tel Aviv, squadra che sforna i maggiori ta­lenti per la nazionale Israeliana. Zahavi, che sarà tesserato come comunitario avendo ilpassaporto francese, ha attirato l’attenzione del club rosanero soprattutto per la sua dut­tilità. Fisico brevilineo, il 24enne israeliano negli ultimi anni si è messo in luce agendo da trequartista ma ha dato risposte confortanti anche da seconda punta. Bravo con entrambi i piedi e in possesso di un buonissimo baga­glio tecnico che gli ha consentito di adattarsi senza difficoltà anche in diversi ruoli del cen­trocampo, sin dall’inizio del suo percorso si è contraddistinto per una spiccata vena realiz­zativa testimoniata dalle 21 reti in 65 presen­ze alla sua prima esperienza nella prima squadra dell’Hapoel dopo l’apprendistato nel­le giovanili o dai 9 gol in 45 partite con la ma­glia dell’Hapoel Ironi Rishon LeZion, club di seconda serie israeliana con cui ha giocato per due anni in prestito dall’Hapoel.

RIBALTA EUROPEA -Tornato alla base Zahavi ha continuato a lasciare il segno: dal 2008 ha col­lezionato 94 presenze condite da 27 gol di cui 9 nell’ultimo campionato più cinque in Cham­pions League tra preliminari e fase a gironi. Vetrina che è servita al neo-acquisto rosane­ro per mettersi in mostra soprattutto dopo lo straordinario gol in rovesciata realizzato in occasione del 2-2 sul campo del Lione e anche per la doppietta siglata in casa nel successo per 3- 0 contro il Benfica, celebrata con un’esultanza particolare che non è passata inosservata (dopo il gol è andato a baciare la fidanzata presente sugli spalti a ridosso del campo). Sequenze che hanno fatto il giro del mondo e che inevitabilmente hanno aumenta­to la visibilità del nazionale israeliano, dota­to di un buon tiro ed in grado di lasciare un’impronta anche in qualità di uomo-assist (15 in stagione di cui uno decisivo nella vitto­ria per 1-0 contro il Maccabi Haifa che ha re­galato all’Hapoel la 14esima Coppa di Stato, la seconda consecutiva).

Antonio La Rosa










Ag Lanzafame: "Vuole fiducia. Udine? Perchè no..."
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 11:11 ]

Per capire quale sia il futuro di Davide Lanzafame, abbiamo intervistato in esclusiva il suo agente e fratello, Giovanni Lanzafame.
"Stiamo aspettando che si parlino le due società, Palermo e Juventus, solo ieri è subentrato il nuovo ds rosanero. A questo punto dovrà sentire la Juve, posso dire che stando alle regole si potrebbe anche rinnovare la comproprietà ma la nostra speranza è che si decida per l'una o per l'altra squadra. Cerchiamo una squadra che possa credere nel ragazzo come accaduto con il Parma, che magari ne acquisisca la metà del cartellino, andare in prestito abbiamo visto che è deleterio per il ragazzo. Al Palermo c'è un allenatore che crede molto nei giovani; alla Juve c'è un allenatore che crede molto in Davide, ma sappiamo che la Juve è la Juve".

Il nome di Lanzafame è anche emerso nelle possibili contropartite per l'affare Inler
"Potrebbe essere una possibilità. Ad Udine c'è un allenatore che ha lavorato molto bene con Davide ma ad oggi bisogna sciogliere il nodo della comproprietà".







Palermo: Ritiro estivo, al via il 3 luglio
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 11:12 ]

Quest'anno si cambia, niente Austria. La preparazione estiva del Palermo si svolgerà in Val Venosta, in Alto Adige e - secondo indiscrezioni raccolte da Palermo24.net - avrà inizio il 3 luglio. La struttura scelta dalla società rosanero, offre campo di calcio, pista di atletica leggera e palestra.

tuttosport intanto dice che sopratutto se se ne va pastore il palermo è interessato a ramirez del bologna

invece se delio rossi va al genoa dicono non mi ricordo chi che vorrebbe bovo e nocerino
OFFLINE
Email User Profile
Post: 530
Post: 485
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/8/2011 3:05 PM
 
Quote

LA VOGLIA DI PISANO
"E' LA MIA OCCASIONE"

La A nel destino di Eros Pisano. Il difensore, ufficializzato come nuovo rinforzo per la nostra
squadra, ha sfiorato qualche giorno fa la massima serie con la maglia del Varese. Una cavalcata interrotta bruscamente ai playoff dopo una stagione ricca di soddisfazioni. Adesso per il
giovane esterno con il vizio del gol la “classica occasione di una vita”. Opportunità che ha i colori rosanero. “Dirvi che sono contento è davvero riduttivo – confida Pisano a ilpalermocalcio.it -. È un onore, per me, poter indossare la maglia di un club che, negli ultimi anni, si è saputo inserire a pieno titolo tra le grandi del calcio italiano. Il Palermo è una squadra già consacrata, che lotta per importanti traguardi come nell’ultima stagione quando ha sfiorato la Tim Cup. Sono davvero al settimo cielo e faccio ancora fatica nel realizzare che anche io farò parte di una società così importante. Ho parlato con il Presidente Zamparini che mi ha trasmesso il suo entusiasmo. Ho grandi motivazioni e so di arrivare in una squadra che ha tanti campioni. Mi approccerò a loro con la mia umiltà e voglia di imparare. In Sicilia potrò continuare il processo di crescita e sono convinto che ci toglieremo delle grandi soddisfazioni. Le mie caratteristiche? Terzino con il vizio del gol.
Quest’anno ne ho segnati 5 in campionato ed uno ai playoff. Negli ultimi due anni ho migliorato anche la fase difensiva ed ora in rosanero voglio crescere ancora”.
In Sicilia ritroverà il direttore Sogliano che, come lui, si è trasferito dal Varese al Palermo. “Lo
ringrazio per le belle parole spese nei miei confronti. Lui ha sempre creduto in me con l’intuizione di promuovermi, a 17 anni, dal settore giovanile alla prima squadra. Più di sei anni che ci hanno visto protagonisti dall’Eccellenza alla serie B. Nell’ultima stagione il nostro obiettivo era una salvezza tranquilla ed alla fine abbiamo sfiorato la A. Adesso me la “prendo” con il Palermo. E, per questo, non vedo l’ora di partire con il ritiro”.


Donadel, avanza il Palermo
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 12:29 ]

Secondo indiscrezioni raccolte da Tmw Marco Donadel sarebbe molto vicino al Palermo. Ieri si è insediato il nuovo ds rosanero Sean Sogliano, e a breve è atteso un punto della situazione con Zamparini. Il centrocampista della Fiorentina è uno degli obiettivi principali, anche se il Genoa continua a vigilare.

intanto constant sarebbe disposto a trasferirsi dal chievo verona al palermo
OFFLINE
Email User Profile
Post: 532
Post: 487
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/9/2011 7:25 AM
 
Quote

Ag.Sirigu: "Merito del suo exploit è di Sabatini"
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 18:27 ]

C'è l'impronta dell'ex direttore sportivo del Palermo, Walter Sabatini, nell'exploit in maglia rosanero del portiere Salvatore Sirigu. Parola di Carlo Pallavicino, agente dell'estremo difensore rosanero e della Nazionale, intervenuto ai microfoni di "Unico Grande Amore" su TeleRadioStereo.
"Quando arrivò Delio Rossi sulla panchina del Palermo - rivela Pallavicino - il tecnico voleva rilanciare Rubinho, Sabatini gli chiese di provare almeno inizialmente Sirigu, e che non se ne sarebbe pentito. Ebbe ragione".












Ag.Hernandez: "Napoli? non credo, Zamparini non lo cede"
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 18:28 ]

Intervenuto ai microfoni di "Radio Goal" sulle frequenze di Radio Kiss Kiss, Vincenzo D'Ippolito, agente di Abel Hernandez, ha escluso la possibilità di un trasferimento al Napoli da parte delll'attaccante rosanero.
"Abel Hernandez al Napoli? Non credo, Zamparini non lo vuole cedere quindi sarà difficile portarlo via al Palermo almeno per quest'anno".













Serie A: Doppio deferimento per Zamparini
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 18:32 ]

Serie A: Doppio deferimento per Zamparini
Il procuratore federale della Federcalcio, Stefano Palazzi, ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, e per responsabilità diretta il club rosanero. Un provvedimento è scattato "per aver espresso, mediante le dichiarazioni rilasciate ad organi di informazione e pubblicate sui quotidiani, giudizi e rilievi lesivi della reputazione della classe arbitrale e dell'istituzione federale nel suo complesso, adombrando, altresì, dubbi sulla regolarità del campionato" in relazione alle partite Milan-Palermo del 10 novembre dello scorso anno e di Chievo-Palermo del 9 gennaio e Cagliari-Palermo del 16 gennaio di quest'anno.
L'ulteriore deferimento, invece, è arrivato "per aver espresso, mediante le dichiarazioni pubblicate su organi di informazione, giudizi e rilievi lesivi della reputazione di società e di soggetti tesserati, dell'istituzione federale nel suo complesso nonchè, adombrando dubbi sull'imparzialità degli ufficiali di gara, della classe arbitrale ed in particolare dell'arbitro Emidio Morganti".







Gasperini: "Per il Napoli ho perso l'opportunità Palermo"
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 18:33 ]

Gasperini:
Gianpiero Gasperini, dopo essere stato vicino sia alla panchina del Napoli, che a quella del Palermo, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, ha spiegato perché nessuna delle due trattative è andata in porto:
"Ho avuto un contatto con De Laurentiis, che mi sembrava credibile ed attendibile. Poi è stato confermato Mazzarri e, dopo una stagione del genere, penso sia stata la soluzione migliore. L'interesse del Napoli, comunque, è stato per me professionalmente gratificante. Certe situazioni devono andare così evidentemente, tante cose non sono andate nel verso giusto in questa stagione per me. La trattativa con il Napoli - ha aggiunto l'ex tecnico del Genoa - ha fatto si che tramontasse per me anche la pista Palermo, ma si vede che non era destino. Anche perché c'erano delle divergenze di pensiero col presidente Zamparini".









Mantovani: Trattativa in fase avanzata, ok del Chievo
[ mercoledì 8 giugno, 2011 ore: 22:11 ]

E' in fase avanzata la trattativa tra Palermo e Chievo per il difensore Andrea Mantovani. Il Chievo infatti ha già dato l'ok alla cessione. A condurre l'affare adesso c'è Sean Sogliano che già entro la fine di questa settimana potrebbe mettere a segno il suo primo acquisto da ds rosanero.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 533
Post: 488
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/9/2011 8:06 AM
 
Quote

Ag. Sirigu: "Vuole restare al Palermo"
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 01:28 ]

Carlo Pallavicino, agente del portiere del Palermo Salvatore Sirigu, ha parlato del futuro del suo assistito ai microfoni di Sportitalia
"Il giocatore vuole restare al Palermo, i rapporti sono ottimi e nessuna delle due parti vuole terminare il rapporto".

intanto sogliano sembra confermare che il palermo è interessato a mantovani(che lo vogliono anche udinese e villareal) e constant

comunque donadel oltre al palermo e al genoa interessa anche al parma,anche se veramente in questo forum ho letto che lo vuole anche il napoli ed è molto vicino all'acquisto

il milan poi sembra che vuole nocerino oltre a fiorentina,genoa e sembra il napoli

ieri sera l'uruguay ha battuto l'olanda ai rigori in amichevole,ma hernandez ha giocato poco(un dieci minuti) almeno un rigore l'ha segnato e pure col balletto [SM=x2584302]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 540
Post: 494
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/9/2011 11:42 AM
 
Quote

BUON COMPLEANNO PRESIDENTE

Giornata di festa in casa Palermo. Il Presidente Maurizio Zamparini, infatti, compie oggi 70 anni essendo nato a Sevegliano il 9 giugno 1941.

Al patron gli auguri dell'intera famiglia rosanero.

auguri [SM=x2584911] ,e fate una buona squadra

intanto il direttore sportivo del lecce osti ovviamente sarebbe contento di acquistare a miccoli,ma ha fatto capire che se miccoli non gli dice al palermo che vuole partire è difficile che il lecce lo acquista

e poi il palermo è vicino a prendere un terzino del '93 per la primavera dal rosignano sei rose squadra della serie d







Pastore: "Il mio futuro dopo la Coppa America"
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 11:47 ]

Pastore:

Tra voci e smentite, il nome di Pastore viene periodicamente accostato all'Inter. Se n'era parlato pochi giorni, ma il trequartista vuole rimandare tutti i discorsi: "Parlerò del mio futuro solo dopo la Coppa America. Ora penso soltanto alla nazionale. E abbiamo il dovere di vincere la coppa".












Zamparini: 'Il ricordo più bello, la promozione in serie A del Palermo. Un orgoglio i 40mila a Roma'
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 11:39 ]

Zamparini: 'Il ricordo più bello, la promozione in serie A del Palermo. Un orgoglio i 40mila a Roma'
Festa di compleanno per il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini che oggi spegne 70 candeline. Il numero uno di viale del Fante è il protagonista di un’intervista al Corriere dello Sport, oggi in edicola. Per lui una vita dedicata al calcio.
“Il calcio è stata una grande esperienza della mia vita della quale non mi sono mai assolutamente pentito – ha detto il presidente - E’ vero che tante volte ho detto che mi ero stufato o ho pensato “chi me l’ha fatto fare...” Ma erano espressioni che derivavano da situazioni contingenti che accadono in ogni campo. In realtà sono assolutamente soddisfatto delle emozioni che il calcio mi ha dato. Il ricordo più bello? Non ho dubbi, la promozione in serie A del Palermo. Un ricordo unico, una festa popolare, la gioia di aver regalato alla città un traguardo che attendeva da decenni".

Se la promozione del Palermo in serie A è al primo posto dei ricordi del presidente Maurizio Zamparini, la finale di coppa Italia ha una rilevanza importantissima. Quarantamila tifosi rosanero all’Olimpico è roba difficile da cancellare dalla memoria.
“E’ stata la cosa più bella di quest’anno – ha detto -. Per me è stato un orgoglio vedere quante persone ci hanno sostenuto a Roma, e notare che rappresentavano non solo un’intera città ma direi un’intera regione. Le dico di più, il mio orgoglio è aumentato vedendo come questa onda umana ha accolto la sconfitta. E’ stata di una compostezza esemplare, ha fornito della Sicilia un’immagine splendida. E ne sono ancora più felice perché penso di avere contribuito a questo tipo di comportamento con i miei messaggi alla non violenza che ho portato sin da quando sono diventato presidente. Ringrazio i tifosi siciliani e quelli che sono venuti a vederci da ogni parte d’Europa” .

La prossima sarà la decima stagione di Zamparini alla guida del Palermo. E a lui si chiede se si aspettava questo lungo percorso. “Ci ho sempre creduto ed ho sempre agito per raggiungere obiettivi importanti così come ho fatto in tutta la mia vita. Naturalmente non sempre i risultati arrivano, in qualche caso qualcosa va storto. Ma mi spinge la voglia di migliorarsi sempre. Anche questa volta Partiremo per fare meglio di quest’anno e dunque per arrivare in Champions. Fermo restando che la dimensione naturale del Palermo è fra il 3 ° e il 10 ° posto e già attestarsi su questi livelli è molto difficile.
Mi spaventa la disavventura capitata quest’anno alla Sampdoria? Loro hanno perso prima il dirigente che l’aveva costruita, cioè Marotta, poi i suoi due calciatori più bravi, Pazzini e Cassano, quelli che facevano la differenza. Inoltre le è andato tutto male ed ha cominciato a farsi prendere dal terrore come succede a chi non è abituato a lottare per la bassa classifica. E’ una sensazione che qualche volta ho vissuto anch’io a Palermo, per esempio quando esonerai Del Neri chiamando Papadopulo. Ma sono certo che il Palermo non corra certi rischi perché si rinnova con oculatezza ogni anno”.

A 70 anni il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha ancora tanta voglia di sognare. Sognare un Palermo d’avanguardia che riparte da Pioli e Sogliano, dopo Rossi e Sabatini. Un nuovo ciclo che sarà vissuto con grande curiosità.
“ L’altra sera ero a cena con Sogliano, che aveva appena firmato il contratto da direttore sportivo, e con Luca Cattani, che è il nostro uomo mercato soprattutto in campo internazionale – confessa - Siamo stati 3 ore a parlare, era un piacere vederli lavorare assieme. Ero felice di trovarmi accanto due giovani bravi che sono certo condurranno il Palermo lontano. Sogliano ha il mio carattere, porterà la sua grinta all’interno dello spogliatoio".

Se Sogliano e Cattani rappresentano la coppia ideale per costruire il nuovo Palermo, Pioli per il presidente Zamparini rappresenta il tecnico ideale. “Ho trovato un allenatore bravissimo. Pioli è molto motivato, è preparatissimo, è una persona umile – dice il numero uno di viale del Fante al Corriere dello Sport - Resterà a lungo.
Intanto abbiano già concluso molti acquisti di ragazzi di valore e qualche altro è ad un passo: Mantovani ad esempio, e forse anche Constant.
Zahavi? Preciso che non l’ho paragonato a Cassano come caratteristiche ma rispondendo ad una domanda su Cassano, ho detto che avevo preso un giocatore potenzialmente anche più forte. Io sono convinto che Zahavi sia un talento molto interessante e che possa esprimere un calcio di grande livello, dandogli il tempo di ambientarsi. Come movenze, ricorda un po’ Pastore: naturalmente l’argentino è un fuoriclasse e Zahavi non avrà le invenzioni che il Flaco sa assicurare. Ma ci puntiamo moltissimo. Una scommessa? Direi piuttosto una scoperta. Come tipo di operazione, è simile a quella fatta su Ilicic: un calciatore di grande qualità”.

Inevitabilmente durante l’intervista concessa da Zamparini si parla dell’uomo mercato del Palermo, Javier Pastore. “Dalle voci che mi arrivano dal suo procuratore – dice - ritengo sempre più probabile che Pastore possa partire. Diciamo che noi abbiamo pensato anche ad una squadra senza di lui e che se rimanesse sarebbe il nostro valore aggiunto. Certamente, se sarà ceduto, dovrà essere presto perché il Palermo deve avere poi il tempo di investire sul mercato i soldi che ne deriverebbero”.

La lunga intervista del presidente si chiude con un dolce pensiero. Presidente, come festeggerà i suoi 70 anni? " Con la cosa più bella che ho costruito in questo periodo: la mia famiglia".

Paolo Vannini - Corriere dello sport
[Edited by albyreymiccoli90 6/9/2011 12:02 PM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 552
Post: 505
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/10/2011 12:04 AM
 
Quote

"Faremo un grande Palermo. Nocerino rinnoverà. L'Europa League un obiettivo"
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 16:34 ]

"Ho fatto una mangiata con la mia famiglia. Le cose più bella vita, del resto, si vivono in famiglia. E poi, avendo conosciuto tante persone, ho ricevuto un sacco di auguri". Maurizio Zamparini, ai microfoni di Radio Radio, rivela di godersi i 70 anni in compagnia della sua famiglia. "La mia fama di mangia allenatori? Si (sorride,ndr). Ho ricevuto gli auguri di Delio Rossi e Zaccheroni".

"L'allenatore che mi sono pentito di aver cacciato? Rossi, due domeniche dopo mi sono pentito di averlo mandato via. Ma anche Guidolin, quando misi l'allenatore della Primavera per tre domeniche. Guidolin aveva una caratteristica che adesso ha perso: faceva un campionato bellissimo durante l'andata e poi tutto ciò che aveva conquistato lo perdeva. Adesso non più.
Sabatini? Pretendevo che forzasse il pensiero dell'allenatore su certe cose. Come due cretini abbiamo fatto questo passo qui (le dimissioni, ndr), facendoci del male. Ma l'ho pagato lo stesso, nonostante abbia dato le dimissioni. Ci sentiamo almeno una volta alla settimana per darci dei consigli. Quando lavorava con me da un mese, ad un certo punto mi presentai con il nuovo allenatore (Ballardini,ndr). A lui lo dissi alle sette di mattina e avrebbe voluto dimettersi. Adesso ho paura, perché i giocatori sul mercato li va a vedere per primo. Ci troveremo in rotta di collisione tante volte. Un cosiglio a Sabatini? No, riesce a fare il suo lavoro e ha saputo imporsi anche nella Roma. Mi auguro che la Roma torni ad essere una delle prime società in Italia.
Il nuovo Palermo? Sono felice. Ho preso un ds giovane e ho un capo degli osservatori molto giovane, Luca Cattani. Sogliano lo conosco da tempo e poi ho un allenatore giovane. Un team nuovo. Faremo un grande Palermo, sono veramente felice e ottimista.
Carrozzieri? Merita di giocare da titolare, vedremo se da noi o da un'altra parte. Secondo me, con la volontà che ha, farà ancora cinque-sei anni alla grande. Rapporto con i giocatori? Un rapporto che parte dal cuore.
Corini? Il mio più grande capitano.
Budan? Lo pago da undici anni e non gioca mai per me (sorride,ndr). Il mio rapporto con i procuratori? Non amo la figura del procuratore come viene vissuta in Italia.
Perché la Nazionale non va a Palermo? Bisogna chiedere alla Federazione. Oggi come regalo mi hanno mandato due deferimenti. Nicchi? Una grande delusione. Il mio rapporto con Sensi? Era ottimo. Con lui ho sempre avuto un rapporto schietto. Ha amato il calcio al punto di indebitarsi. Alla nuova Roma auguro di avere il budget del Manchester City, ma per ora, per esempio, non hanno il budget per poter comprare Pastore.
Io presidente della Roma? No, mai avuta l'occasione. Migliaccio è un giocatore fondamentale per il Palermo, alcuni come Cassani, Balzaretti, Bovo e Nocerino sono più importanti degli estrosi. Guai se non ci fossero loro.
Nocerino interessa al Milan? Solo perché è in scadenza di contratto l'anno prossimo. I grandi club aspettano di portare via i calciatori pagando solo l'ingaggio. Penso però che Antonio voglia il bene del Palermo e gli rinnoveremo il contratto.
L'Europa League? È un obiettivo. Anni fa abbiamo fatto un errore dicendo che fosse un peso. Penso che l'Europa League sia una vetrina europea importante. Ma dobbiamo essere messi in grado di giocare con le altre squadre europee. Le squadre spagnole per esempio, ogni società può avere una seconda squadra e i rincalzi giocano in queste squadre, in modo da averli a disposizione quando serve. I nostri tornei inferiori, inclusa la Primavera, non valgono nulla. In nove anni non ho tirato fuori un giocatore dalla Primavera (in realtà c'è Sirigu, ndr).
Ilicic e Abel? Assolutamente, non li vendo. Tutto ruota intorno a Pastore, così come l'Udinese ruota intorno a Sanchez. Se arriverà un'offerta adeguata andrà via, altrimenti rimarrà".









Pioli: "Confronto per costruire un organico importante"
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 16:38 ]

Pioli:
A Radio Crc nella trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Pioli, nuovo allenatore del Palermo: "Sono contentissimo e molto soddisfatto di allenare una squadra importante come il Palermo. Con Zamparini ho già avuto degli incontri positivi, mi auguro che le cose vadano sempre nel miglior modo possibile, non vedo l'ora di iniziare a lavorare. A Palermo ci sono delle ambizioni, allenerò un organico competitivo e mi confronterò con un presidente passionale. Metterò sul campo idee e motivazioni. Quando si fanno le cose con professionalità difficilmente ci possono essere dei problemi ma, se ce ne fossero, li supereremo. Adesso ci stiamo confrontando per costruire un organico importante però il calciomercato è solo all'inizio. Vedremo come completare questo organico. Pastore? È un giocatore importantissimo, è un talento ma di fronte ad una richiesta importante, la società credo che prenda in considerazione l'offerta. Al momento Pastore, insieme a Nocerino, fanno parte dell'organico del Palermo".








Lichtsteiner alla Juve, Cassani resta in rosa?
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 16:39 ]

La notizia riportata da TMW di un imminente accordo Lazio-Juventus per il passaggio sotto la Mole del terzino destro svizzero Stephan Lichtsteiner (27) potrebbe avere risvolti importanti per il mercato in uscita del Palermo. Difatti, con l'acquisto del laziale, il ruolo di esterno destro basso della compagine bianconera troverebbe il suo legittimo titolare con il conseguente disinteressamento della dirigenza juventina per il pari ruolo Mattia Cassani(28), destinato a quel punto a rimanere nel capoluogo siciliano.













Delio Rossi lunedì all'Hotel Addaura saluta i tifosi
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 16:40 ]

Lunedì 13 maggio Delio Rossi, ormai ex tecnico rosanero, torna a Palermo per salutare i tifosi palermitani. Lo farà all'Hotel Addaura di Palermo con una conferenza stampa fissate per le ore 13:00. Si tratterà di quello che, ad oggi, dovrebbe essere il capitolo finale di una intensa ed emozionante storia di sport e sentimento.














Ag. Bacinovic e Ilicic: "Per i rinnovi è tutto fatto. Beric? Palermo vuole in comproprietà"
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 19:09 ]

Ilicic e Bacinovic si apprestano a rinnovare il proprio contratto con i rosanero, come confermato in esclusiva a Calciomercatoweb.it da Amir Ruznic, agente dei due calciatori:
“Per i rinnovi di Bacinovic ed Ilicic è tutto fatto. Credo che tra pochi giorni ufficializzeremo tutto. siamo d’accordo anche sulle clausole di rescissione”. Prima del rinnovo entrambi i giocatori sono stati accostati a diverse squadre, tra cui Inter e Roma, soprattuto Ilicic. Ma Ruznic puntualizza: “Qualcosa di concreto c’è stato, ma solo dall’Inghilterra. Inter e Roma non mi hanno mai chiamato. Non so se abbiano parlato con la società, ma non credo.
Il procuratore sloveno gestisce anche Beric, molto seguito dal Palermo: “Sono in Italia e sto parlando proprio di lui. Oltre al Palermo ci sono altre due o tre squadre che vorrebbero prenderlo in comproprietà con i rosanero e ce n’è una che invece vorrebbe prenderlo da solo.
Roma? Walter (Sabatini, ndr) è un amico, ma non mi ha mai chiesto Beric, non posso fare i nomi delle altre squadre, ma possiamo escludere la Roma”.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 553
Post: 506
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/10/2011 12:47 AM
 
Quote

Liverani duro: "Il Palermo mi ha mancato di rispetto"
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 19:57 ]

Si dividono le strade del Palermo e di Fabio Liverani dopo tre stagioni. Ai microfoni di TuttoMercatoWeb, il regista romano ha parlato dei motivi dell'addio alla società rosanero: "Non c'erano più i presupposti per andare avanti, è stata un'esperienza positiva di tre anni dove siamo migliorati stagione dopo stagione. Siamo arrivati anche a giocarci una finale di Coppa Italia, peccato non aver regalato il trofeo ai nostri tifosi. Un ciclo per me si è chiuso, lascio dei compagni in netta crescita come Balzaretti, Cassani e Nocerino, già in Nazionale, Migliaccio e Bovo in crescita fortissima. Quando sono arrivati potevano sembrare meno importanti, invece sono stati fondamentali".

Quale sarà il tuo futuro?
"Posso solo dire che ho ancora voglia di giocare ancora per due anni. Ho chiesto al mio procuratore di raccogliere in queste due settimane informazioni ed alla fine deciderò con la massima serenità. Mi fido ciecamente del mio procuratore, l'ho sempre fatto e questo è sempre stato il mio modo di lavorare. Accetterò alla fine la proposta più congrua. Del resto ho ancora energie, visto anche come è andata quest'anno, dove ho giocato davvero poco. Voglio una stagione con un maggior minutaggio".

Come è stato il tuo rapporto con Zamparini?
"Da parte mia un rapporto basato da sempre sul rispetto dei ruoli. Dal presidente invece è stato interpretato in modo diverso, tanto amore all'inizio e poca consapevolezza di quello che ho dato alla fine".

Ti senti scaricato?
"Il problema non è questo. Anche quando giocavo alla Fiorentina sono andato in scadenza di contratto, ci sta che una società ha i suoi programmi ma ho sempre giocato, ero partecipe. Quest'anno per motivi extra calcistici non ho giocato, posso dire che se questi erano i programmi potevamo chiudere prima il rapporto con grande stima reciproca. Hanno avuto una mancanza di rispetto nei confronti della persona. Nella vita ci sono delle scelte societarie, ognuno ha le sue idee e questo succede ovunque. Bisogna però ricordarsi che a volte prima del giocatore c'è l'uomo".














Ufficiale: Palermo, preso il giovane Di Chiara
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 21:11 ]

La Reggiana comunica attraverso una nota ufficiale che è stato raggiunto l'accordo economico con il Palermo per la cessione in comproprietà di Gianluca Di Chiara. Il centrocampista, classe 1993, sarà aggregato alla squadra Primavaera rosanero.

p.s. è palermitano













Palermo-Chievo: sabato incontro per Mantovani
[ giovedì 9 giugno, 2011 ore: 21:12 ]

Come anticipato questa mattina da TuttoMercatoWeb, il Palermo sta stringendo per Andrea Mantovani del Chievo Verona. A tal proposito, dopo che oggi il ds rosanero Sean Sogliano ha parlato con l'agente del calciatore Graziano Battistini, è in programma per sabato un incontro tra le due società. La sensazione è che la trattativa sia in dirittura d'arrivo.

intanto carrozzieri ha ringraziato zamparini,il palermo e i palermitani per la fiducia datagli e ha confermato che si devono incontrare lui e zamparini e forse qualcuno del palermo per parlare del suo contratto,insomma se rimane al palermo o no

poi zamparini ha detto che in lega calcio de laurentiis gli ha mandato una volta un "pizzino" per chiedergli a pastore ma ovviamente ha rifiutato,ma se era da 50 milioni di euro in poi l'offerta ci pensava se cederlo al napoli o no
OFFLINE
Email User Profile
Post: 558
Post: 511
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/10/2011 11:09 AM
 
Quote

Nocerino: "Pronto a correre per Pioli"
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 10:49 ]

Nocerino:

Al guerriero non è andata giù. Chiudere la stagione agonistica con una sconfitta, sia pure in amichevole, contro l’Irlanda non era il modo migliore con cui Antonio Nocerino voleva salutare la sua gente. Perché una cosa è certa: l’annata 2010-2011 gli ha confermato come il centrocampista del Palermo abbia conquistato un affetto e una stima da parte di compagni e tifosi che va ben oltre il rendimento della singola partita.

In questi dieci giorni azzurri Nocerino ha sbriciolato commenti qua e là, che hanno tutti come minimo comun denominatore l’attaccamento a quell’universo chiamato Palermo, in qualche modo chiamato a dettargli l’agenda del suo futuro.

Da dove si riparte? Dalla finale di Coppa Italia perduta contro l’Inter a Roma. "Ci è dispiaciuto per la tanta gente che ci aveva seguito all’Olimpico per sognare una vittoria che sarebbe rimasta storica. Sarebbe stata la ciliegina sopra la torta di una stagione in ogni caso indimenticabile".

Proprio vero. Ma adesso è il momento di aprire le porte al futuro, che ha il nome di Stefano Pioli. Ma come prenderà questo avvicendamento uno dei giocatori che più ha legato il suo nome alle fortune di Delio Rossi? Con la professionalità di sempre.

"Tutti sanno come fossi attaccato al vecchio allenatore - ha detto in una intervista a Sky - e quindi sono dispiaciuto per la separazione da un tecnico che mi ha dato così tanto. Se ha fatto questa scelta avrà avuto le sue ragioni. In ogni caso, sono convinto che la società sa bene come muoversi ed il curriculum di Pioli è ottimo. Io sono pronto a mettermi a sua disposizione e, anzi, fin da adesso gli faccio l’in bocca al lupo per la prossima stagione, in cui saremo chiamati a fare bene, come vuole la tifoseria rosanero".

Impressioni? Al di là del rapporto umano e professionale che ha legato tanti giocatori del Palermo a Rossi, la maggioranza è fiduciosa nelle mosse di Zamparini. D’altronde, con i nuovi investitori arabi che sono pronti ad affiancarlo, la sensazione è che il futuro sia più rosa... che nero. Lo stesso presidente la scorsa settimana aveva affermato:

"In prospettiva speriamo di sederci al tavolo delle grandi. Io sono favorevole a passare progressivamente la mano a nuovi proprietari facoltosi, mettendo nel contempo a disposizione della società l’esperienza che ho maturato finora". Un messaggio metabolizzato da tutta la squadra. Per questo anche un guerriero come Nocerino può dirsi ottimista.

Massimo Cecchini















Pastore: "Sento che è arrivato il momento di lasciare Palermo”
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 10:52 ]

Javier Pastore certamente non farà felici i sostenitori del Palermo con la sua dichiarazione rilasciata a Sky Sport dal ritiro dell'Argentina che si prepara alla "Coppa America": “Sento che è arrivato il momento di lasciare Palermo”.















Palermo, piace svedese Agon Mehmeti
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 10:55 ]

Il Palermo è scatenato, letteralmente. In attesa di chiudere con il Chievo per Mantovani (appuntamento nelle prossime ore, offerta di 3 milioni più un giocatore, forse Kurtic o Garcia), gli occhi rosanero sono puntati anche in Svezia: l’ultimo obiettivo di Zamparini si chiama Agon Mehmeti, classe 89, attaccante del Malmoe, nato in Kosovo ma svedese d’adozione. Con il Malmoe ha segnato 21 gol in circa 70 presenze, 2 anche con la sua Nazionale Under 21: è l’ultima tentazione del Palermo, sempre attento al mercato internazionale.













Palermo, si tiene d'occhio Candreva
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 10:57 ]

Sean Sogliano è appena arrivato, ma di certo ha un gran da fare. Il Palermo ha già messo a segno colpi importanti ed altri ne ha in cantiere. L’ultima indiscrezione arriva dall’edizione odierna di TuttoSport. Secondo il giornale sportivo torinese, la coppia Cattani-Sogliano starebbe monitorando la situazione di Antonio Candreva (24) centrocampista del Parma che non è certo di restare in maglia gialloblu. Il Palermo, in questo caso, potrebbe farsi sotto e il giocatore potrebbe pensarci, la destinazione Palermo, non sembra poi così tanto sgradita.












Palermo, la situazione di Pastore
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 11:00 ]

Palermo, la situazione di Pastore

Inter, Milan, Juventus e chi più ne ha più ne metta. Javier Pastore, trequartista del Palermo, è sulla bocca di tutti in vista del prossimo mercato.
"Per meno di cinquanta milioni non lo vendo". Maurizio Zamparini giorni fa è stato chiaro, allontanando così le pretendenti. In realtà, al momento, l'unica offerta concreta giunta in Viale del Fante, sarebbe quella del Malaga (il procuratore del giocatore, tra l'altro, in questi giorni si trova in Spagna). Per il resto abboccamenti, da parte delle big italiane e anche dal Wolfsburg che per un secondo ha sognato una nuova operazione, più importante delle precedenti, con il Palermo.

La situazione del Flaco è ancora da decifrare. Il Malaga, per il prossimo anno, ha grandi ambizioni. E ripartire da Pastore significherebbe alimentarle ulteriormente. La sensazione è che Zamparini, a fronte di un'offerta che si aggiri sui 30-35 milioni di euro possa privarsi del suo campione. Ma da qui alla fine del mercato, soprattutto dopo che Pastore ha manifestato la volontà di lasciare la Sicilia, potrebbe accadere di tutto. Con Eran Zahavi dell'Hapoel Tel Aviv, calciatore sul quale i dirigenti rosanero scommettono ad occhi chiusi, pronto a rimpiazzarlo e magari non farlo rimpiangere.

intanto moggi fa i complimenti a sogliano

invece l'inter secondo il corriere dello sport darebbe al chelsea sneijder per 35 milioni per acquistare pastore


Mehmeti: Palermo ha il nuovo Cavani?
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 11:09 ]

In attesa di formalizzare l'eventuale cessione del fuoriclasse Pastore il Palermo di Zamparini, secondo un'indiscrezione esclusiva di CalcioMercato.com, sta facendo un assiduo pressing su Agon Mehmeti.
Attaccante classe 1989 di origini kosovare, fisico longilineo e piedi buoni. Un colpo prospettico in linea con quelli realizzati negli ultimi anni dalla dirigenza rosanero (Cavani, Abel, Ilicic....) Agon Mehmeti
20/11/1989
184 cm per 80 kg

2008–2011 Malmö FF 75 pres. 21 gol
[Edited by albyreymiccoli90 6/10/2011 11:49 AM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 563
Post: 516
Registered in: 4/14/2011
Location: PALERMO
Age: 29
Gender: Male
6/10/2011 3:01 PM
 
Quote

Dichiarazioni Pastore non veritiere "Mai detto quelle cose!"
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 13:29 ]

Dichiarazioni Pastore non veritiere
Da questa mattina stanno circolando delle presunte dichiarazioni di Javier Pastore. Il fantasista del Palermo avrebbe rivelato alla radio argentina Fox Sports Radio del Plata “sento che è arrivato il momento di lasciare Palermo”, ma fonti molto vicine al giocatore, contattate tempestivamente dalla redazione di calciomercatoweb.it, hanno smentito categoricamente questa frase “noi lo abbiamo seguito in diretta e non ha mai detto queste cose!”.












Zamparini: "Pastore? Troppa pressione su di lui, sono rassegnato"
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 13:37 ]

Zamparini:
Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, è stato intervistatato da SkySport24 sulle dichiarazioni di Pastore, che ha annunciato di voler lasciare la società rosanero:
"Era logico che a questo punto volesse andar via, ha tantissime pressioni addosso e se rimanesse qui controvoglia o sotto pressione non sarebbe più il Pastore che conosciamo. Su lui ci sono grandissimi club, quindi un pò mi sto rassegnando. Prezzo? Io l'ho pagato 19 milioni e aveva 18 anni, fate i calcoli voi, credo che andrà in Spagna perchè è un campionato in cui i talenti non vanno sprecati".
Parla poi di Pioli: "E' un allenatore diligente, intelligente e preparato, e il suo entusiasmo sarà l'arma in più del nostro Palermo.
Miccoli? Vorrei che chiudesse qui la carriera, ma è ovvio che qui ci saranno quattro punte che si alterneranno e nessuno è un titolarissimo, quindi dipenderà da lui. Per il mio compleanno i giocatori non mi hanno fatto auguri, solo Budan me li ha fatti, forse perchè sono dieci anni che lo pago e qui non ha giocato praticamente mai, si sente in colpa!".







Il Palermo di Pioli: la difesa sarà a tre
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 13:45 ]

Il Palermo di Pioli: la difesa sarà a tre
In attesa di altri acquisti, cominciano a prendere forma alcune idee per il nuovo Palermo.
Il prossimo anno la difesa verrà schierata a tre, con Bovo (sirene di mercato permettendo), Cetto e Mantovani (domani si chiude). Balzaretti verrà spostato a centrocampo, sulla corsia sinistra. Mentre sulla destra, se dovesse partire Cassani, andrebbe Pisano. I due centrocampisti dovrebbero essere ancora Migliaccio e Nocerino. In avanti previsto il trequartista, con i due attaccanti.

Aspettando altri movimenti in entrata ad opera di Sean Sogliano (ma l'organico è già competitivo così), emerge quindi l'idea di evitare le imbarcate in difesa, come accaduto l'anno scorso. E quindi si cambierà. Spazio al 3-5-2, o 3-4-1-2.









Palermo, Primavera: Mangia nuovo allenatore
[ venerdì 10 giugno, 2011 ore: 13:46 ]

E' Devis Mangia il nuovo allenatore della Primavera del Palermo. Il ds Sogliano lo incontrerà lunedì prossimo per mettere nero su bianco e poi arriverà l'ufficialità. Mangia ha raggiunto con i baby del Varese la finale scudetto che giocherà contro la Roma.

intanto pinilla dice che non è andato in nazionale perchè è infortunato,ma sta recuperando e non esclude di andare via dal palermo già questa estate

comunque il direttore sportivo del malaga conferma l'interesse per pastore,ma costa troppo per il malaga
New Thread
Reply

Home Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:00 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com