New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author

<img src="http://www.cute_blog2.blogger.com.br/merda.gif">DA"MONDO DI MERDA"a cura del prof.Breccola

Last Update: 7/5/2006 6:39 PM
2/16/2006 11:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,892
Post: 2,205
Registered in: 10/2/2004
Age: 113
Gender: Female
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Allora gente, questa è la mia teoria, o almeno una delle mille argometazioni contenute nel libro;

...PRENDIAMO 2 INDIVIDUI... UNO LO CHIAMEREMO DIO© E L'ALTRO LO CHIAMEREMO SPITZ! PONIAMO CHE L'INDIVIDUO SPITZ CACHI... QUELLA MERDA DA LUI PRODOTTA ALTRO NON E' CHE IL SUO SCARTO, CIOE' QUALCOSA CHE NON SERVE AL SUO ORGANISMO! PONIAMO CHE ANCHE L'INDIVIDUO DIO© CACHI... ANCHE LUI PRODURREBBE UNO SCARTO;

BENE A QUESTO PUNTO SI POTREBBE AFFERMARE PIU O MENO CON CERTEZZA CHE DIO© NON POTREBBE RIMANGIARSI LA PROPRIA MERDA IN QUANTO IL SUO CORPO L'HA ESPULSA PROPRIO PERKE NON SERVIVA! TUTTAVIA I CORPI UMANI NON SONO TUTTI UGUALI, NE SI NUTRONO ALLO STESSO MODO, QUINDI GLI SCARTI DI UN DIO© NON SONO GLI STESSI DI UNO SPITZ; QUINDI IO AFFERMO CHE SE DIO© MANGIASSE LA MERDA DI SPITZ NE RICAVEREBBE DELLE SOSTANZE (SCARTATE DALL'ORGANISMO DI SPITZ) FAREBBERO COMODO AL SUO CORPO; E COSI VICEVERSA;


Sarò lieto di rispondere a tutte le vostre domande! Purchè vengano poste in modo chiaro e sintetico;

prego



Io so ER BRECCOLA e te do foco ai peli der culo come na fiaccola!!!

Non so cosa dirvi davvero.
Tre minuti alla nostra piu' difficile sfida professionale.
Tutto si decide oggi.
Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l'altro, sino alla disfatta. Siamo all'inferno adesso, signori miei. Credetemi.
E ... possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce.
Possiamo scalare le pareti dell'inferno un centimetro alla volta.

Io pero' non posso farlo per voi, sono troppo vecchio.
Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso ... certo che ... ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza eta' possa fare. Si' perche' io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi da' anche fastidio la faccia che vedo nello specchio.
Sapete col tempo, con l'eta' tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita.
Pero' tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita e' un gioco di centimetri. E cosi' e' il football.
Perche' in entrambi questi giochi, la vita e il football il margine d'errore e' ridottissimo. Capitelo ...
Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ce sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.
In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
Perche' sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora fara' la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro e' colui il quale e' disposto a morire che guadagnera' un centimetro.
E io so che se potro' avere un'esistenza appagante sara' perche' sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita e' tutta li'. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrifichera' volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sara' il momento voi farete lo stesso per lui.
Questo e' essere una squadra, signori miei!
Percio' ... o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente.
E' il football ragazzi! E' tutto qui'.

2/16/2006 11:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 5,208
Post: 3,979
Registered in: 9/10/2003
Gender: Male
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Re:

Scritto da: Er Breccola 16/02/2006 23.31
Allora gente, questa è la mia teoria, o almeno una delle mille argometazioni contenute nel libro;

...PRENDIAMO 2 INDIVIDUI... UNO LO CHIAMEREMO DIO© E L'ALTRO LO CHIAMEREMO SPITZ! PONIAMO CHE L'INDIVIDUO SPITZ CACHI... QUELLA MERDA DA LUI PRODOTTA ALTRO NON E' CHE IL SUO SCARTO, CIOE' QUALCOSA CHE NON SERVE AL SUO ORGANISMO! PONIAMO CHE ANCHE L'INDIVIDUO DIO© CACHI... ANCHE LUI PRODURREBBE UNO SCARTO;

BENE A QUESTO PUNTO SI POTREBBE AFFERMARE PIU O MENO CON CERTEZZA CHE DIO© NON POTREBBE RIMANGIARSI LA PROPRIA MERDA IN QUANTO IL SUO CORPO L'HA ESPULSA PROPRIO PERKE NON SERVIVA! TUTTAVIA I CORPI UMANI NON SONO TUTTI UGUALI, NE SI NUTRONO ALLO STESSO MODO, QUINDI GLI SCARTI DI UN DIO© NON SONO GLI STESSI DI UNO SPITZ; QUINDI IO AFFERMO CHE SE DIO© MANGIASSE LA MERDA DI SPITZ NE RICAVEREBBE DELLE SOSTANZE (SCARTATE DALL'ORGANISMO DI SPITZ) FAREBBERO COMODO AL SUO CORPO; E COSI VICEVERSA;


Sarò lieto di rispondere a tutte le vostre domande! Purchè vengano poste in modo chiaro e sintetico;

prego

sono il dottor phent..mi dica collega..quale procedimento sarà sottoposto alla merda prima di esser resa commestibile?
2/16/2006 11:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,893
Post: 2,206
Registered in: 10/2/2004
Age: 113
Gender: Female
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Nessun procedimento particolare! il corpo umano quale macchina perfetta saprà riconoscere lo "scarto dello scarto" e quindi eliminerà automaticamente la roba in eccesso che potrà a sua volta essere riutilizzata per un terzo personaggio



Io so ER BRECCOLA e te do foco ai peli der culo come na fiaccola!!!

Non so cosa dirvi davvero.
Tre minuti alla nostra piu' difficile sfida professionale.
Tutto si decide oggi.
Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l'altro, sino alla disfatta. Siamo all'inferno adesso, signori miei. Credetemi.
E ... possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce.
Possiamo scalare le pareti dell'inferno un centimetro alla volta.

Io pero' non posso farlo per voi, sono troppo vecchio.
Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso ... certo che ... ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza eta' possa fare. Si' perche' io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi da' anche fastidio la faccia che vedo nello specchio.
Sapete col tempo, con l'eta' tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita.
Pero' tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita e' un gioco di centimetri. E cosi' e' il football.
Perche' in entrambi questi giochi, la vita e il football il margine d'errore e' ridottissimo. Capitelo ...
Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ce sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.
In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
Perche' sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora fara' la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro e' colui il quale e' disposto a morire che guadagnera' un centimetro.
E io so che se potro' avere un'esistenza appagante sara' perche' sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita e' tutta li'. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrifichera' volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sara' il momento voi farete lo stesso per lui.
Questo e' essere una squadra, signori miei!
Percio' ... o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente.
E' il football ragazzi! E' tutto qui'.

2/17/2006 1:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 101
Post: 84
Registered in: 2/3/2005
Age: 97
Gender: Male
Cazzone
OFFLINE
Re:

Scritto da: Er Breccola 16/02/2006 23.39
Nessun procedimento particolare! il corpo umano quale macchina perfetta saprà riconoscere lo "scarto dello scarto" e quindi eliminerà automaticamente la roba in eccesso che potrà a sua volta essere riutilizzata per un terzo personaggio

ha mai pensato di economizzare il tutto a favore delle donne aggiungendo anche lo sperma maschile? come sa l'uomo si spara in media 6 pippe a settimana, la quantita di sperma prodotta basterebbe a rendere più nutriente per le donne la merda cosicchè esse potranno cosi produrre del letame migliore


faccio quark
c'ho er cazzone ma
c'ho n'fio
k'è n'cojone


2/17/2006 2:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,894
Post: 2,207
Registered in: 10/2/2004
Age: 113
Gender: Female
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Re: Re:

Scritto da: Piero Angela 17/02/2006 13.46
ha mai pensato di economizzare il tutto a favore delle donne aggiungendo anche lo sperma maschile? come sa l'uomo si spara in media 6 pippe a settimana, la quantita di sperma prodotta basterebbe a rendere più nutriente per le donne la merda cosicchè esse potranno cosi produrre del letame migliore



Questa domanda non è attinente all'argomento trattato; La prego di fare domande più appropriate o altresì di tacere



Io so ER BRECCOLA e te do foco ai peli der culo come na fiaccola!!!

Non so cosa dirvi davvero.
Tre minuti alla nostra piu' difficile sfida professionale.
Tutto si decide oggi.
Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l'altro, sino alla disfatta. Siamo all'inferno adesso, signori miei. Credetemi.
E ... possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce.
Possiamo scalare le pareti dell'inferno un centimetro alla volta.

Io pero' non posso farlo per voi, sono troppo vecchio.
Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso ... certo che ... ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza eta' possa fare. Si' perche' io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi da' anche fastidio la faccia che vedo nello specchio.
Sapete col tempo, con l'eta' tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita.
Pero' tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita e' un gioco di centimetri. E cosi' e' il football.
Perche' in entrambi questi giochi, la vita e il football il margine d'errore e' ridottissimo. Capitelo ...
Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ce sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.
In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
Perche' sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora fara' la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro e' colui il quale e' disposto a morire che guadagnera' un centimetro.
E io so che se potro' avere un'esistenza appagante sara' perche' sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita e' tutta li'. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrifichera' volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sara' il momento voi farete lo stesso per lui.
Questo e' essere una squadra, signori miei!
Percio' ... o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente.
E' il football ragazzi! E' tutto qui'.

2/19/2006 3:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,895
Post: 2,208
Registered in: 10/2/2004
Age: 113
Gender: Female
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Altre domande?



Io so ER BRECCOLA e te do foco ai peli der culo come na fiaccola!!!

Non so cosa dirvi davvero.
Tre minuti alla nostra piu' difficile sfida professionale.
Tutto si decide oggi.
Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l'altro, sino alla disfatta. Siamo all'inferno adesso, signori miei. Credetemi.
E ... possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce.
Possiamo scalare le pareti dell'inferno un centimetro alla volta.

Io pero' non posso farlo per voi, sono troppo vecchio.
Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso ... certo che ... ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza eta' possa fare. Si' perche' io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi da' anche fastidio la faccia che vedo nello specchio.
Sapete col tempo, con l'eta' tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita.
Pero' tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita e' un gioco di centimetri. E cosi' e' il football.
Perche' in entrambi questi giochi, la vita e il football il margine d'errore e' ridottissimo. Capitelo ...
Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ce sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.
In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
Perche' sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora fara' la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro e' colui il quale e' disposto a morire che guadagnera' un centimetro.
E io so che se potro' avere un'esistenza appagante sara' perche' sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita e' tutta li'. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrifichera' volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sara' il momento voi farete lo stesso per lui.
Questo e' essere una squadra, signori miei!
Percio' ... o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente.
E' il football ragazzi! E' tutto qui'.

2/19/2006 3:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 53
Post: 53
Registered in: 1/14/2006
Age: 30
Gender: Male
Cazzone
OFFLINE
Interessante e curiosa teorìa
quella di mangiar merda che non è mia
ma se la merda d'un coglione mangio io
non è che diventerò coglione anch'io?

[Modificato da °Voltaire° 19/02/2006 15.20]



2/20/2006 1:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 31
Post: 28
Registered in: 5/2/2005
Age: 70
Gender: Female
Cojonazzo
OFFLINE
Re:

Scritto da: Er Breccola 19/02/2006 15.13
Altre domande?

MA SE MAGNO A MERDA DE JOHN N'E' CHE DIVENTO NA COJONA PURE IO?



MA PIACIE 'R CAZZO
2/23/2006 3:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 404
Post: 403
Registered in: 9/22/2005
Age: 111
Gender: Male
Sto cazzo
OFFLINE
sa dr. breccola da esimio magnate e luminare quale io medesimo sono,mi sovveniva oggi in seduta sul cacatoio ke l'atto stesso del cacare è una sorta di meditare nel quale ognuno è solo con se stesso,e può davvero comprendere ciò ke alberga dentro di lui...attraverso l'ispezione assidua della merda,e mediante la comprensione plenaria del suo senso arcano.
la ringrazio cordialmente.
PORCO DIO

[Modificato da =Diopadreamen= 23/02/2006 15.17]



SO DIOPADREAMEN LA GENTE ME PREGA E IO DE CONSEGUENZA ME SPARO NA SEGA

2/23/2006 11:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 5,292
Post: 4,063
Registered in: 9/10/2003
Gender: Male
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Re:

Scritto da: =Diopadreamen= 23/02/2006 15.17
sa dr. breccola da esimio magnate e luminare quale io medesimo sono,mi sovveniva oggi in seduta sul cacatoio ke l'atto stesso del cacare è una sorta di meditare nel quale ognuno è solo con se stesso,e può davvero comprendere ciò ke alberga dentro di lui...attraverso l'ispezione assidua della merda,e mediante la comprensione plenaria del suo senso arcano.
la ringrazio cordialmente.
PORCO DIO

[Modificato da =Diopadreamen= 23/02/2006 15.17]


si ma che te magni i pensieri te??
2/23/2006 11:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,904
Post: 2,217
Registered in: 10/2/2004
Age: 113
Gender: Female
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Re:

Scritto da: =Diopadreamen= 23/02/2006 15.17
sa dr. breccola da esimio magnate e luminare quale io medesimo sono,mi sovveniva oggi in seduta sul cacatoio ke l'atto stesso del cacare è una sorta di meditare nel quale ognuno è solo con se stesso,e può davvero comprendere ciò ke alberga dentro di lui...attraverso l'ispezione assidua della merda,e mediante la comprensione plenaria del suo senso arcano.
la ringrazio cordialmente.
PORCO DIO

[Modificato da =Diopadreamen= 23/02/2006 15.17]




Questa non è una domanda ma è un affermazione! Quindi non sono tenuto a rispondere



Io so ER BRECCOLA e te do foco ai peli der culo come na fiaccola!!!

Non so cosa dirvi davvero.
Tre minuti alla nostra piu' difficile sfida professionale.
Tutto si decide oggi.
Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l'altro, sino alla disfatta. Siamo all'inferno adesso, signori miei. Credetemi.
E ... possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce.
Possiamo scalare le pareti dell'inferno un centimetro alla volta.

Io pero' non posso farlo per voi, sono troppo vecchio.
Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso ... certo che ... ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza eta' possa fare. Si' perche' io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi da' anche fastidio la faccia che vedo nello specchio.
Sapete col tempo, con l'eta' tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita.
Pero' tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita e' un gioco di centimetri. E cosi' e' il football.
Perche' in entrambi questi giochi, la vita e il football il margine d'errore e' ridottissimo. Capitelo ...
Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ce sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.
In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
Perche' sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora fara' la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro e' colui il quale e' disposto a morire che guadagnera' un centimetro.
E io so che se potro' avere un'esistenza appagante sara' perche' sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita e' tutta li'. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrifichera' volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sara' il momento voi farete lo stesso per lui.
Questo e' essere una squadra, signori miei!
Percio' ... o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente.
E' il football ragazzi! E' tutto qui'.

2/25/2006 5:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 428
Post: 427
Registered in: 9/22/2005
Age: 111
Gender: Male
Sto cazzo
OFFLINE
Re: Re:

Scritto da: Er Breccola 23/02/2006 23.22


Questa non è una domanda ma è un affermazione! Quindi non sono tenuto a rispondere

bene prof. breccola eccole la mia domanda
ma quella sulla scritta er breccola nella sua firma è forfora?


SO DIOPADREAMEN LA GENTE ME PREGA E IO DE CONSEGUENZA ME SPARO NA SEGA

2/25/2006 8:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 657
Post: 408
Registered in: 11/16/2004
Age: 38
Gender: Male
Sto cazzo
OFFLINE
Re: Re: Re:

Scritto da: =Diopadreamen= 25/02/2006 17.10
bene prof. breccola eccole la mia domanda
ma quella sulla scritta er breccola nella sua firma è forfora?

no cojone ce l'ho pure io e quindi dico [SM=x295996]













so Er Malandra..Colui che Regna più della Fregna!!



Immoral Production WEB Site
Immoral Production Forum
2/25/2006 9:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,908
Post: 2,221
Registered in: 10/2/2004
Age: 113
Gender: Female
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Re: Re: Re:

Scritto da: =Diopadreamen= 25/02/2006 17.10
bene prof. breccola eccole la mia domanda
ma quella sulla scritta er breccola nella sua firma è forfora?



è sbora de cammello...



...dio tassista dio bidello!!!

[Modificato da Er Breccola 25/02/2006 21.57]




Io so ER BRECCOLA e te do foco ai peli der culo come na fiaccola!!!

Non so cosa dirvi davvero.
Tre minuti alla nostra piu' difficile sfida professionale.
Tutto si decide oggi.
Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l'altro, sino alla disfatta. Siamo all'inferno adesso, signori miei. Credetemi.
E ... possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce.
Possiamo scalare le pareti dell'inferno un centimetro alla volta.

Io pero' non posso farlo per voi, sono troppo vecchio.
Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso ... certo che ... ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza eta' possa fare. Si' perche' io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi da' anche fastidio la faccia che vedo nello specchio.
Sapete col tempo, con l'eta' tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita.
Pero' tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita e' un gioco di centimetri. E cosi' e' il football.
Perche' in entrambi questi giochi, la vita e il football il margine d'errore e' ridottissimo. Capitelo ...
Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ce sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.
In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
Perche' sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora fara' la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro e' colui il quale e' disposto a morire che guadagnera' un centimetro.
E io so che se potro' avere un'esistenza appagante sara' perche' sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita e' tutta li'. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrifichera' volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sara' il momento voi farete lo stesso per lui.
Questo e' essere una squadra, signori miei!
Percio' ... o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente.
E' il football ragazzi! E' tutto qui'.

2/26/2006 3:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Avrei un quesito da porre alla cortese attenzione del Dottor Breccola.

Mi capitò, mesi fa (soprattutto estivi), di sperimentare nuovamente il fenomeno che sono ormai solito chiamare LA CACATA PHANTASMA. A sentire le testimonianze della gente (ne ha parlato anche Del Debbio durante una puntata del suo programma), tale situazione può riscontrarsi anche piuttosto di frequente nella quotidianità giornaliera odierna OGGIDI'.

Capita infatti che una volta defecato e quindi espulse le scorie che il nostro organismo rifiuta, scompaiano le tracce delle feci al contatto con la corteccia di frassino opportunamente trasformata in oggetto SERVENTE alla causa umana quotidiana.

In pratica dottore, quando caco a volte me vado a pulì ma scompare la traccia della merda sulla carta contro cui strofino il bucio del culo.

Perchè ciò accade? Può essere pericoloso? Che ripercussioni potrebbe avere nell'intero ecosistema spazio-tempo-modulare dell'orbita di Urano?

La ringrazio per il tempo concessomi. PORCACCIA MADONNA!

2/26/2006 3:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 430
Post: 429
Registered in: 9/22/2005
Age: 111
Gender: Male
Sto cazzo
OFFLINE
Re: Re: Re: Re:

Scritto da: er Malandra 25/02/2006 20.53
no cojone ce l'ho pure io e quindi dico [SM=x295996]

vabè ma a te non è bianca...a tua pare mestruo


SO DIOPADREAMEN LA GENTE ME PREGA E IO DE CONSEGUENZA ME SPARO NA SEGA

2/26/2006 3:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 431
Post: 430
Registered in: 9/22/2005
Age: 111
Gender: Male
Sto cazzo
OFFLINE
Re:

Scritto da: Merdio 26/02/2006 15.02
Avrei un quesito da porre alla cortese attenzione del Dottor Breccola.

Mi capitò, mesi fa (soprattutto estivi), di sperimentare nuovamente il fenomeno che sono ormai solito chiamare LA CACATA PHANTASMA. A sentire le testimonianze della gente (ne ha parlato anche Del Debbio durante una puntata del suo programma), tale situazione può riscontrarsi anche piuttosto di frequente nella quotidianità giornaliera odierna OGGIDI'.

Capita infatti che una volta defecato e quindi espulse le scorie che il nostro organismo rifiuta, scompaiano le tracce delle feci al contatto con la corteccia di frassino opportunamente trasformata in oggetto SERVENTE alla causa umana quotidiana.

In pratica dottore, quando caco a volte me vado a pulì ma scompare la traccia della merda sulla carta contro cui strofino il bucio del culo.

Perchè ciò accade? Può essere pericoloso? Che ripercussioni potrebbe avere nell'intero ecosistema spazio-tempo-modulare dell'orbita di Urano?

La ringrazio per il tempo concessomi. PORCACCIA MADONNA!


ben sappia esimio collega ke questo è uno degli impenetrabili (altro ke luisa) dogmi della fede nel tarzanello

[Modificato da =Diopadreamen= 26/02/2006 15.11]



SO DIOPADREAMEN LA GENTE ME PREGA E IO DE CONSEGUENZA ME SPARO NA SEGA

2/26/2006 3:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,910
Post: 2,223
Registered in: 10/2/2004
Age: 113
Gender: Female
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Re:

Scritto da: Merdio 26/02/2006 15.02
Avrei un quesito da porre alla cortese attenzione del Dottor Breccola.

Mi capitò, mesi fa (soprattutto estivi), di sperimentare nuovamente il fenomeno che sono ormai solito chiamare LA CACATA PHANTASMA. A sentire le testimonianze della gente (ne ha parlato anche Del Debbio durante una puntata del suo programma), tale situazione può riscontrarsi anche piuttosto di frequente nella quotidianità giornaliera odierna OGGIDI'.

Capita infatti che una volta defecato e quindi espulse le scorie che il nostro organismo rifiuta, scompaiano le tracce delle feci al contatto con la corteccia di frassino opportunamente trasformata in oggetto SERVENTE alla causa umana quotidiana.

In pratica dottore, quando caco a volte me vado a pulì ma scompare la traccia della merda sulla carta contro cui strofino il bucio del culo.

Perchè ciò accade? Può essere pericoloso? Che ripercussioni potrebbe avere nell'intero ecosistema spazio-tempo-modulare dell'orbita di Urano?

La ringrazio per il tempo concessomi. PORCACCIA MADONNA!




Dunque...

Il fenomeno che provoca cotale assenza di sgommata epidermica può verificarsi soprattutto in situazioni particolari: Quando si tende a defecare in modo omogeneo e con il pertugio anale dilatato sempre con lo stesso diametro, in modo tale che non ci siano strettoie di bucio che possono modellare l'escremento di forma cilindrica sporcando cosi le pareti anali;

Ilciò può bensì anche dipendere dal tipo di alimenti che si tende a mangiare.

Ad ogni modo se è dura tende a provocare dolore nel pertugio ma a non sporcare l'ano, mentre se è molle il riflesso anale tende a plasmarsi e a stringersi nel momento della defecazione sgommando perciò il pertugio anale!

Spero di aver risposto in modo piu chiaro possibile alla sua domanda



Io so ER BRECCOLA e te do foco ai peli der culo come na fiaccola!!!

Non so cosa dirvi davvero.
Tre minuti alla nostra piu' difficile sfida professionale.
Tutto si decide oggi.
Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l'altro, sino alla disfatta. Siamo all'inferno adesso, signori miei. Credetemi.
E ... possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce.
Possiamo scalare le pareti dell'inferno un centimetro alla volta.

Io pero' non posso farlo per voi, sono troppo vecchio.
Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso ... certo che ... ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza eta' possa fare. Si' perche' io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi da' anche fastidio la faccia che vedo nello specchio.
Sapete col tempo, con l'eta' tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita.
Pero' tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita e' un gioco di centimetri. E cosi' e' il football.
Perche' in entrambi questi giochi, la vita e il football il margine d'errore e' ridottissimo. Capitelo ...
Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ce sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.
In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
Perche' sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora fara' la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro e' colui il quale e' disposto a morire che guadagnera' un centimetro.
E io so che se potro' avere un'esistenza appagante sara' perche' sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita e' tutta li'. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrifichera' volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sara' il momento voi farete lo stesso per lui.
Questo e' essere una squadra, signori miei!
Percio' ... o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente.
E' il football ragazzi! E' tutto qui'.

2/27/2006 3:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 11
Post: 11
Registered in: 2/26/2006
Gender: Male
Cojonazzo
OFFLINE
Re: Re:

Scritto da: Er Breccola 26/02/2006 15.17


Dunque...

Il fenomeno che provoca cotale assenza di sgommata epidermica può verificarsi soprattutto in situazioni particolari: Quando si tende a defecare in modo omogeneo e con il pertugio anale dilatato sempre con lo stesso diametro, in modo tale che non ci siano strettoie di bucio che possono modellare l'escremento di forma cilindrica sporcando cosi le pareti anali;

Ilciò può bensì anche dipendere dal tipo di alimenti che si tende a mangiare.

Ad ogni modo se è dura tende a provocare dolore nel pertugio ma a non sporcare l'ano, mentre se è molle il riflesso anale tende a plasmarsi e a stringersi nel momento della defecazione sgommando perciò il pertugio anale!

Spero di aver risposto in modo piu chiaro possibile alla sua domanda

non le sembra di essere un po' scurrile?Mi rimembra il buon vecchio Bizet!



Esigo indietro le mie palle
2/28/2006 2:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,526
Post: 2,525
Registered in: 4/11/2005
Gender: Female
Ma chi ve se incula più
OFFLINE
Prof. Breccola,
vorrei porle io un quesito che mi sovveniva giustappunto nel leggere le sue interessanti teorie.
Lei come si relaziona in merito a Freud, il quale afferma che esiste un *paicere anale* dato dal defecare, presente soprattutto in età prenatale ma che prosegue poi durante tutto l'arco dell vita. Questo *piacere* per lei influisce sul meccanismo poi di riproduzione e successiva assimilazione secondaria delle feci?

Secondo lei potrebbe questo risolvere il problema della fame nel mondo realmente?

La ringrazio.


Sboromir's Sister aka *Úpadiel*ovveroSOMMA SACERDOTESSA DELLO SPUTTANAMENTO

E' POPO UN CASINO ARRIVà A MERDOR...devi prende la tangenziale e dopo uscire sulla tiburtina...se sbaji uscita so' cazzi tua.Dopodichè prosegui e arivi fino a tivoli,e che non te lo piji un panino da pippo? E' REGOLARE!dopodichè sei talmente pieno che caghi per un mese.Infine ce stanno le mignotte che te fermano...e che non ce vai!?..è una follia...
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:57 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com