printprintFacebook

IperCaforum il forum degli ipercafoni

Nuova Discussione
Rispondi
 
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Che tempo che fa?

Ultimo Aggiornamento: 09/11/2018 19.16
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.213
Registrato il: 03/08/2014
Città: MONZA
Età: 54
Sesso: Maschile

Utente Power



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
12/09/2018 14.12
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Ma quando finisce questa estate di merda?

Umidità da far schifo e ste bastarde di zanzare che non mollano un colpo neanche a morire, passano pure il calzino ste troie e quando ti beccano ti danno un sacco di scompensi, che poi non sono zanzare ma sono mosquitos che manco li vedi, quell'altro a fianco ho visto che a fatto pure un altro orto in culo a lui

speriamo non mi abbiano infettato il sangue, ne ho ammazzata una sul braccio ed era piena di sangue, speriamo non sia stato sangue di qualche zingaro Albanese [SM=x44451]
Ultima ProvaTestimoni di Geova Online...74 pt.11/12/2018 00.08 by verderame.1958
Biglino 2APOCALISSE46 pt.10/12/2018 22.57 by Rainboy
Monza Giana Sabato serablog191230 pt.10/12/2018 21.05 by TifosodaBG
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.819
Registrato il: 11/02/2014
Città: MILANO
Età: 23
Sesso: Maschile



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
12/09/2018 18.35
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re:
pliskiss, 12/09/2018 14.12:

Ma quando finisce questa estate di merda?

Umidità da far schifo e ste bastarde di zanzare



e cosa vuoi il freddo? cappotti, sciarpe ecc..? ma lascia stare che va bene così, per le zanzare bastava che mettevi le zanzariere ma tu non spendi 10 euro nemmeno sotto tortura, solo per le mignotte spendi

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.216
Registrato il: 03/08/2014
Città: MONZA
Età: 54
Sesso: Maschile

Utente Power



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
12/09/2018 21.02
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re:
their, 12/09/2018 18.35:



e cosa vuoi il freddo? cappotti, sciarpe ecc..? ma lascia stare che va bene così, per le zanzare bastava che mettevi le zanzariere ma tu non spendi 10 euro nemmeno sotto tortura, solo per le mignotte spendi




vedi che le zanzariere le ho, e mi gira il cazzo dopo tutto quello che ho speso essere punto

adesso acchiappo l'amministratore e se non mi fanno una disinfestazione come si deve non caccio neanche un soldo al condominio

Uno mi fà" ma perchè non vieni alle assemblee di condominio?"

" se vengo va a finire che dovete chiamare i Carabinieri perchè qualche d'uno finisce al pronto soccorso"

rotti in culo!
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.823
Registrato il: 11/02/2014
Città: MILANO
Età: 23
Sesso: Maschile



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
13/09/2018 16.48
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re:
pliskiss, 12/09/2018 21.02:



adesso acchiappo l'amministratore e se non mi fanno una disinfestazione come si deve non caccio neanche un soldo al condominio



a dire la verità la disinfestazione dovrebbe farla il comune, cosa c'entra l'amministratore del condominio, dalle mie parti il comune la fa verso il 15 giugno sennò le zanzariere non basterebbero a fermare queste porcherie di insetti


_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.883
Registrato il: 11/02/2014
Città: MILANO
Età: 23
Sesso: Maschile



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
27/09/2018 20.01
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

l'aria si è rinfrescata parecchio, ora sto indossando una bella canottiera, fino a 2 giorni fa giravo nudo in casa, meglio così...

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 190.088
Registrato il: 28/02/2002
Sesso: Maschile

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
07/10/2018 20.59
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota



Meteo: NUOVA SETTIMANA, pioverà TUTTA la pioggia del mese concentrata in poche ore, ecco dove e quando


 


Articolo del 7/10/2018  ore 18:04 scritto da Stefano Rossi Meteorologo




Forte perturbazione in settimana Forte perturbazione in settimana Nel corso della nuova settimana grossomodo tra mercoledì 10 e giovedì 11 ottobre un’intensa perturbazione atlantico-spagnola pilotata e sospinta dalle correnti umide occidentali perturbate oceaniche ed alimenta da intense correnti umide meridionali giungerà sull’Italia da ovest, ma verrà frenata nel suo moto verso levante da un robusto campo di alta pressione presente sui Balcani: questo tipo di di configurazione che tende a rallentare o addirittura bloccare l’avanzata di una perturbazione è propizia per precipitazioni incessanti e in particolare risulterà potenzialmente pericolosa per alcune aree della Liguria e del Piemonte dove le precipitazioni potrebbero risultare straordinariamente copiose quando addirittura potrebbe cadere tutta la pioggia del mese di Ottobre. Infatti sulle province di Savona, Genova, ma anche a Cuneo nell'arco di qualche ora potrebbero cadere fino a 100-150 litri d'acqua per metro quadro, a causa di continui temporali semi-stazionari, ovvero che insistono sulla medesima zona per varie ore.


Oltre al Nordovest però il fronte perturbato colpirà duramente anche la Sardegna orientale, e poi anche le coste della Toscana, in particolar modo le province di Grosseto e Livorno, anche qui con venti sciroccali che innescheranno temporali che si caricheranno di energia attraversando un mar Tirreno ancora caldo per il periodo.


Ricordiamo che notoriamente il mese di Ottobre è tra i più piovosi dell’anno, e in particolare non sono infrequenti problemi di carattere idrogeologico in aree fragili come ad esempio quelle liguri, caratterizzate da corsi d’acqua spesso a carattere torrentizio e con manutenzioni che negli anni hanno lasciato quantomeno qualche perplessità.




 


In primo piano

Immagine Meteo: OTTOBRE, dalla pioggia al ritorno del CALDO ESTIVO PROLUNGATO con STUPORE, ecco quando e quanto durerà
Dopo una settimana caratterizzata da un episodio di maltempo simil alluvionale di Mercoledì 10 e Giovedì 11, dal fine ...
Immagine METEO CRONACA DIRETTA VIDEO: incredibile TROMBA MARINA a Favignana nel Trapanese! Giorni di maltempo estremo in Sicilia con fenomeni davvero impressionanti.Oggi si è registrata un incredibile tromba marina a Favignana ...
 

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.336
Registrato il: 03/08/2014
Città: MONZA
Età: 54
Sesso: Maschile

Utente Power



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
08/10/2018 20.40
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

previsioni o non previsioni qui c'è da correre ai ripari, oggi dicevano che la temperatura del pianeta si è alzata di Mezzo Grado

Avanti cosi tra un pò in Estate abbiamo 50 gradi

bisogna raffreddare se no facciamo la fine del nostro pianeta gemello Venere

atmosfera di Venus è costituita per il 96,5% di anidride carbonica e per il restante di azoto. Sulla sua superficie non esistono organismi come le piante, in grado di assorbire la CO2 come avviene sulla Terra e questo ha determinato concentrazioni altissime. L’atmosfera composta quasi completamente di anidride carbonica ha anche generato un potentissimo effetto serra sul pianeta: le temperature sono altissime, tanto che probabilmente è proprio per questo motivo che non esiste acqua e la superficie è completamente desertica.




[Modificato da pliskiss 08/10/2018 20.41]
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 2.351
Registrato il: 03/11/2005
Città: ACCUMOLI
Età: 27
Sesso: Maschile

Utente Power



09/10/2018 00.09
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re:
pliskiss, 08/10/2018 20.40:

previsioni o non previsioni qui c'è da correre ai ripari, oggi dicevano che la temperatura del pianeta si è alzata di Mezzo Grado

Avanti cosi tra un pò in Estate abbiamo 50 gradi

bisogna raffreddare se no facciamo la fine del nostro pianeta gemello Venere

atmosfera di Venus è costituita per il 96,5% di anidride carbonica e per il restante di azoto. Sulla sua superficie non esistono organismi come le piante, in grado di assorbire la CO2 come avviene sulla Terra e questo ha determinato concentrazioni altissime. L’atmosfera composta quasi completamente di anidride carbonica ha anche generato un potentissimo effetto serra sul pianeta: le temperature sono altissime, tanto che probabilmente è proprio per questo motivo che non esiste acqua e la superficie è completamente desertica.








Per arrestare e far regredire il riscaldamento globale dovremmo convertirci tutti alle energie verdi, rinnovabili, cioè evitare quanto più possibile gli idrocarburi. Poi però non basta, bisogna anche imparare a riciclare i rifiuti ed allungare il più possibile la vita di tutto ciò che compriamo, regalandoli o vendendoli anzichè lasciarli abbandonati in un magazzino o anzichè gettarli tra i rifiuti quando invece sarebbero ancora utilizzabili.
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.913
Registrato il: 11/02/2014
Città: MILANO
Età: 23
Sesso: Maschile



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
09/10/2018 19.12
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

è scirocco in calabria, tutto nuvoloso ma fa un caldo assurdo

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.352
Registrato il: 03/08/2014
Città: MONZA
Età: 54
Sesso: Maschile

Utente Power



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
10/10/2018 02.23
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re:
cannonball, 09/10/2018 00.09:




Per arrestare e far regredire il riscaldamento globale dovremmo convertirci tutti alle energie verdi, rinnovabili, cioè evitare quanto più possibile gli idrocarburi. Poi però non basta, bisogna anche imparare a riciclare i rifiuti ed allungare il più possibile la vita di tutto ciò che compriamo, regalandoli o vendendoli anzichè lasciarli abbandonati in un magazzino o anzichè gettarli tra i rifiuti quando invece sarebbero ancora utilizzabili.



Alla gente frega un cazzo, e questa notizia non la sanno, tanti vivono di istinto come gli animali e sono peggio degli animali che rispettano il loro abitat mentre l'umano non rispetta una minchia

cazzo me ne frega, quando qui brucerà tutto io sarò già morto da un bel pezzo

la mente umana ha fatto, la mente umana distruggerà tutto

il ciò vuol dire che l'essere umano ha dei limiti

rifiuti?

consumismo senza regole e buon senso
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 190.098
Registrato il: 28/02/2002
Sesso: Maschile

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
10/10/2018 23.56
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re:
pliskiss, 10/10/2018 02.23:



Alla gente frega un cazzo, e questa notizia non la sanno, tanti vivono di istinto come gli animali e sono peggio degli animali che rispettano il loro abitat mentre l'umano non rispetta una minchia

cazzo me ne frega, quando qui brucerà tutto io sarò già morto da un bel pezzo

la mente umana ha fatto, la mente umana distruggerà tutto

il ciò vuol dire che l'essere umano ha dei limiti

rifiuti?

consumismo senza regole e buon senso




A questo punto vedo due alternative:
o impariamo a rispettare l'ambiente che dovremo ereditare ai nostri niponti, riconsegnandolo un po' più pulito di come lo abbiamo trovato,
oppure iniziamo ad applicare il controllo delle nascite, perchè questo pianeta non può ospitare oltre 7 miliardi di umani che inquinano e devastano troppo e che per giunta aumentano di numero di anno in anno: tra poco saremo troppi miliardi su questo pianeta e con queste abitudini consumistiche finiremo per non avere nemmeno l'acqua potabile per tutti.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.360
Registrato il: 03/08/2014
Città: MONZA
Età: 54
Sesso: Maschile

Utente Power



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
11/10/2018 02.07
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re: Re:
Etrusco, 10/10/2018 23.56:




A questo punto vedo due alternative:
o impariamo a rispettare l'ambiente che dovremo ereditare ai nostri niponti, riconsegnandolo un po' più pulito di come lo abbiamo trovato,
oppure iniziamo ad applicare il controllo delle nascite, perchè questo pianeta non può ospitare oltre 7 miliardi di umani che inquinano e devastano troppo e che per giunta aumentano di numero di anno in anno: tra poco saremo troppi miliardi su questo pianeta e con queste abitudini consumistiche finiremo per non avere nemmeno l'acqua potabile per tutti.




""""oppure iniziamo ad applicare il controllo delle nascite,"""

Si Etrù vaglielo a dire a Papa Francesco della Pampa Argentina che pure oggi ha rotto i coglioni sull'aborto che secondo lui è omicidio

Bisogna puntare sull'elettrico mezzi elettrici e per il riscaldamento iniziare a basso costo con sti cazzo di pannelli solari

in più controllare le grosse aziende in tutto il mondo che emettono merda nell'atmosfera, se si va a guardare foto o filmati di città in Cina li' c'è sempre la nebbia

non è una cosa facile controllare una situazione di inquinamento mondiale

ogni nazione dovrebbe prendersi le proprie responsabilità, ma se poi arriva un rincoglionito di Trump che dice che non gliene frega un cazzo, tutto si fa sempre più difficile

nel 2030 saremo più che un grado e mezzo e ci saranno disastri atmosferici da cagarsi addosso
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 190.099
Registrato il: 28/02/2002
Sesso: Maschile

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
11/10/2018 15.44
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota


Meteo WEEKEND:
 a sorpresa torna l'urlo del CALDO ESTIVO. Ma c'è una trappola di GRANDINE Sabato Domenica
 
Articolo del 11/10/2018 ore 12:40  scritto da Stefano Rossi Meteorologo

Meteo WEEKEND: torna l'urlo estivo, ma non per tutti. C'è una trappola temporalesca, ecco dovMeteo WEEKEND: torna l'urlo estivo, ma non per tutti. C'è una trappola temporalesca, ecco dovLa settimana in corso si sta rivelando molto dinamica, dopo un inizio abbastanza stabile è giunta una perturbazione che sta continuando a portare un intenso maltempo al Nordovest e sulla Sardegna, con la parte meridionale dell'Isola particolarmente flagellata dalle piogge, responsabili di numerosi disagi, ma purtroppo anche di un disperso e dell'evacuazione di una sessantina di persone. Ma cosa accadrà nei prossimi giorni? A partire da Venerdì 12 un robusto campo anticiclonico si allungherà verso il nostro Paese ed ecco dunque che potremo godere di un clima mite e anche di una maggiore stabilità, ma attenzione, non sarà così per tutto il nostro Paese; il fronte perturbato attualmente in azione sulle regioni nordoccidentali e sulla Sardegna tenderà ad attenuarsi su questi settori, tuttavia una parte di esso scenderà verso la Sicilia, funzionando come una sorta di trappola temporalesca grandinigena che farà peggiorare sensibilmente il tempo sull'Isola.

Ma andiamo nel dettaglio e vediamo insieme la previsione per il prossimo weekend. La giornata di Sabato 13 sarà ampiamente soleggiata sull'Italia peninsulare dove il cielo si presenterà sereno o al massimo poco nuvoloso ovunque. Qualche rovescio sarà possibile ancora sulla Sardegna orientale, specie al mattino, mentre sulla Sicilia il tempo risulterà piuttosto perturbato con temporali diffusi e anche con rischio di locali nubifragi specie sulle coste meridionali ed occidentali dell'Isola. Domenica 14 la situazione non cambierà di molto: un forte maltempo interesserà ancora la Sicilia con piogge diffuse, localmente anche forti, e non si escludono dei fenomeni violenti con GRANDINE. Qualche precipitazione inoltre potrà estendersi al reggino e potrà riguardare anche i settori orientali della Sardegna e i rilievi piemontesi, mentre sul resto del Paese sarà in prevalenza soleggiato.

Per quanto riguarda infine le temperature, esse risulteranno piuttosto gradevoli e anche particolarmente tiepide, il clima dunque sarà molto mite e anzi quasi caldo un po' su tutto il Paese.Nel weekend dunque tornerà l'urlo anticiclonico del caldo estivo sull'Italia, facendoci ancora respirare qualche refolo d'estate; tuttavia, il caldo anomalo e le temperature ancora molto elevate dei nostri mari, saranno ancora una volta la scintilla per fenomeni pericoli: occhi puntati, come detto, sulla nostra Sicilia.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 190.100
Registrato il: 28/02/2002
Sesso: Maschile

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
11/10/2018 15.52
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 11/10/2018 02.07:




""""oppure iniziamo ad applicare il controllo delle nascite,"""

Si Etrù vaglielo a dire a Papa Francesco della Pampa Argentina che pure oggi ha rotto i coglioni sull'aborto che secondo lui è omicidio

Bisogna puntare sull'elettrico mezzi elettrici e per il riscaldamento iniziare a basso costo con sti cazzo di pannelli solari

in più controllare le grosse aziende in tutto il mondo che emettono merda nell'atmosfera, se si va a guardare foto o filmati di città in Cina li' c'è sempre la nebbia

non è una cosa facile controllare una situazione di inquinamento mondiale

ogni nazione dovrebbe prendersi le proprie responsabilità, ma se poi arriva un rincoglionito di Trump che dice che non gliene frega un cazzo, tutto si fa sempre più difficile

nel 2030 saremo più che un grado e mezzo e ci saranno disastri atmosferici da cagarsi addosso




No, intendiamoci bene, non facciamo confusione tra aborto e controllo preventivo delle nascite: si può programmare di fare un solo figlio, oppure non farne affatto se le condizioni per crescerlo ed educarlo bene non ci sono, ci sono vari metodi per evitare gravidanze indesiderate. Ma per come la vedo io l'aborto non rientra tra i metodi del controllo delle nascite.

Prima che Trump e gli Usa, sono tutti i paesi asiatici ad essere determinanti per l'inquinamento globale, in primis la Cina che rivendica il diritto di recuperare il tempo perso nello sviluppo industriale: loro negli ultimi anni non si sono fatti scrupoli né nell'inquinamento dell'ambiente né nel miglioramento della sicurezza sugli ambienti di lavoro, dove infatti gli operai erano considerati "a perdere", poco o nulla importava se morivano per carenze di protezioni individuali, erano considerati costi inutili, anche per questo i manufatti made in China costano molto meno... [SM=x44465]

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.379
Registrato il: 03/08/2014
Città: MONZA
Età: 54
Sesso: Maschile

Utente Power



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
13/10/2018 15.13
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Etrusco, 11/10/2018 15.52:




No, intendiamoci bene, non facciamo confusione tra aborto e controllo preventivo delle nascite: si può programmare di fare un solo figlio, oppure non farne affatto se le condizioni per crescerlo ed educarlo bene non ci sono, ci sono vari metodi per evitare gravidanze indesiderate. Ma per come la vedo io l'aborto non rientra tra i metodi del controllo delle nascite.

Prima che Trump e gli Usa, sono tutti i paesi asiatici ad essere determinanti per l'inquinamento globale, in primis la Cina che rivendica il diritto di recuperare il tempo perso nello sviluppo industriale: loro negli ultimi anni non si sono fatti scrupoli né nell'inquinamento dell'ambiente né nel miglioramento della sicurezza sugli ambienti di lavoro, dove infatti gli operai erano considerati "a perdere", poco o nulla importava se morivano per carenze di protezioni individuali, erano considerati costi inutili, anche per questo i manufatti made in China costano molto meno... [SM=x44465]



""""Ma per come la vedo io l'aborto non rientra tra i metodi del controllo delle nascite""""

1 2 3 ci scappa il 4 e non hai da dargli da mangiare, che fai??

nei paesi moderni tramite informazione il 4 si può evitare, ma dal Nord Africa in giù i contraccettivi non sanno neanche cosa sono, finche sono la li mettono al mondo, tanti che sono qua perchè non sfruttare la legge sull'aborto?

cmq sia la Chiesa invita a fare figli, e cmq sia questo Papa è uno che cade spesso in contraddizione

Paesi asiatici specialmente Cina?

Sono paesi che non conoscono vergogna, Cinesi,Giapponesi,Coreani, sono paesi attaccati alla potenza del soldo e non guardano in faccia a niente

per poi non parlare degli esperimenti Nucleari che lasciano fare negli oceani con conseguenze Tzunami e terremoti, è tutta gente che ha una concezione della vita diversa



OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.935
Registrato il: 11/02/2014
Città: MILANO
Età: 23
Sesso: Maschile



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
13/10/2018 18.29
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

sta piovendo ma fa un caldo boia!

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 15.380
Registrato il: 03/08/2014
Città: MONZA
Età: 54
Sesso: Maschile

Utente Power



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
13/10/2018 19.53
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re:
their, 13/10/2018 18.29:

sta piovendo ma fa un caldo boia!




A Dicembre si gira in maniche corte [SM=x44458]


OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 190.131
Registrato il: 28/02/2002
Sesso: Maschile

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
20/10/2018 01.59
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota


METEO: da Lunedì 22 SCIABOLATA gelida dai Balcani,
in arrivo FREDDO e mini CICLONE

 
Articolo del 19/10/2018 ore 20:20 scritto da Carlo Testa Meteorologo

Forte ondata di maltempo in arrivo sulle Regioni del Sud Lunedì 22 Ottobre  
Forte ondata di maltempo in arrivo sulle Regioni del Sud Lunedì 22 Ottobre
Ancora pochi giorni e assisteremo a un deciso cambio di circolazione
che interesserà buona parte dell’Europa, con importanti ripercussioni anche sull'Italia. E' sempre più confermata una SCIABOLATA GELIDA
sul nostro Paese, causata dall'ingresso di correnti decisamente più fredde ed instabili in arrivo dall'Europa nord-orientale,
le quali porteranno un deciso calo delle temperature e anche la formazione di un vortice ciclonico.
Scopriamo insieme allora come evolverà la situazione e cosa aspettarci da questa svolta meteo.

Dal pomeriggio di Domenica 21 una massa d’aria molto fredda in avvicinamento dai Balcani è pronta a fare il suo ingresso sul nostro Paese.
I suoi effetti si faranno sentire dapprima sulle regioni adriatiche, dove sono attesi freddi venti di Bora e le prime precipitazioni su Veneto,
Romagna, Marche e Abruzzo
. Successivamente il nocciolo di aria fredda in quota, il cuore della bassa pressione, proseguirà la sua corsa verso Sud
e si approfondirà sul Mar Ionio, dando qui vita ad un vortice ciclonico
.
Dal pomeriggio di Lunedì 22 entreremo nella fase più critica: ci aspettiamo infatti forti temporali e violente raffiche di vento dai quadranti settentrionali
specie sulle nostre regioni meridionali e in particolare su Puglia, Basilicata, Campania, Sicilia e Calabria: su quest'ultime regione, data la posizione del minimo
depressionario stazionario al largo delle coste, sussiste il rischio di temporali autorigeneranti e di locali nubifragi e allagamenti.

Resterà più ai margini il resto del Paese, anche se ovunque si avvertirà il drastico calo delle temperature, con il primo vero freddo dunque pronto ad investire tutta la Penisola.
Attese minime sotto i 10°C sulle Pianure del Nord e sulle zone interne del Centro.

Queste sono le principali novità dagli ultimi aggiornamenti. Seguiremo l’evoluzione man mano che ci avvicineremo all'evento per capire meglio i dettagli e gli effetti al suolo
in quanto si sta defilando una severa fase di maltempo che potrebbe protrarsi per più giorni della prossima settimana.

🗻


_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 9.164
Registrato il: 18/08/2011
Città: BOLOGNA
Età: 35
Sesso: Femminile

VICE-AMMINISTRATORE



20/10/2018 19.57
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Godiamoci quest'ultimo fine settimana di bel tempo, perchè poi sembra che stia entrando l'inverno in grande spolvero [SM=x44458]
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 190.216
Registrato il: 28/02/2002
Sesso: Maschile

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
25/10/2018 20.36
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota


Meteo: Lunedì 29 con GRAVE RISCHIO ALLUVIONALE, poi in settimana il maltempo busserà di nuovo. Ecco quando

L'instabilità non abbandonerà il nostro Paese, ancora piogge, nubifragi ed alto rischio idrogeologico


 


Articolo del 25/10/2018 ore 16:03  scritto da Salvatore de Rosa Meteorologo




Meteo: Lunedì con grave rischio alluvionale, poi in settimana il maltempo busserà di nuovo. Ecco quaMeteo: Lunedì con grave rischio alluvionale, poi in settimana il maltempo busserà di nuovo. Ecco quaDopo una breve tregua anticiclonica con il sole e il clima mite, il tempo sta nuovamente per peggiorare sull'Italia. Questa volta l'Autunno farà davvero sul serio e Ottobre si avvierà alla conclusione con la stessa dinamicità e imprevedibilità con cui si è caratterizzato fin dal suo inizio. Il nostro Paese sta attualmente vivendo una parentesi soleggiata e anche piuttosto calda, ma già da Venerdì 26 lo scenario è destinato a cambiare radicalmente: una nuova perturbazione si avvicinerà minacciosamente all'Italia e sarà responsabile di un deciso peggioramento del tempo. Il prossimo weekend, l'ultimo del mese di Ottobre, sarà tutto all'insegna di un forte maltempo, con piogge anche intense e con elevato pericolo di nubifragi o addirittura di fenomeni alluvionali. Ma quanto durerà questa ondata di piogge? Sicuramente non si fermerà a Sabato e Domenica. Ma cerchiamo di capirlo osservando la tendenza meteo per la prossima settimana.


Come dicevamo, purtroppo non ci sono buone notizie: il vortice depressionario non mollerà la presa e resterà ben saldo sul nostro Paese, ed ecco dunque che la giornata di Lunedì 29 sarà contraddistinta da un furioso maltempo con precipitazioni diffuse e forti su quasi tutte le nostre regioni centro-settentrionali,Sardegna compresa, peraltro con qualche pausa più asciutta sull'Emilia Romagna centro-orientale e sul medio versante adriatico. Qualche pioggia non è da escludere, inoltre, sulla Campania, sulla Calabria e sulla Sicilia. Attenzione al pericolo di intensi nubifragi in particolare al Nordovest, sulle Alpi, sul Lazio e sulla Toscana: in queste zone sarà particolarmente elevato il rischio idrogeologico. Grave il rischio di alluvioni-lampo. Nella giornata di Martedì 30 andremo incontro ad un generale miglioramento, grazie ad un temporaneo aumento della pressione, con le precipitazioni che tenderanno ad attenuarsi, anche se qualcuna sarà ancora possibile sui settori alpini e prealpini, sul levante ligure, sulla Toscana e sul Lazio, nonché sull'Umbria e sulla Sardegna occidentale. Condizioni più stabili potrebbero permanere poi fino alla fine del mese, salvo per qualche pioggia ancora al Nordovest. Un nuovo consistente peggioramento sarà possibile poi proprio in concomitanza con il Ponte del 1° Novembre: ci sono infatti conferme riguardo a un nuovo fronte perturbato in avvicinamento all'Italia, foriero di una nuova diffusa instabilità ancora una volta sulle regioni centro-settentrionali.


Per quanto riguarda le temperature, non sono previsti grandi scossoni: un lieve calo di giorno sarà fisiologico in concomitanza con le precipitazioni, per il resto avremo ancora giornate abbastanza miti per il periodo. E Novembre è ormai alle porte.




_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 04.17. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com

IperCaforum il forum degli ipercafoni e delle ipercafone