Freeforumzone mobile

Germania: Uomo vuole fare un bagno di sangue in una sala di tdg

  • Posts
  • OFFLINE
    Sal80.
    Post: 228
    Registered in: 4/14/2009
    Junior User
    00 7/31/2009 4:17 PM
    Traduco l`introduzione:

    81 persone sono riusciti appena a salvarsi da una furia omicida la sera del giovedì a Bielefeld-Sennestadt . Verso le 20.45, un uomo armato è entrato da sala nella sala di riunione della comunione di fede dei testimoni di geova. L`ottantaduenne ha maneggiato con un mitra. Solo perché l'arma si è inceppata, i cristiani sono potuti sfuggire ad un bagno di sangue.

    Link:
    www.nw-news.de/lokale_news/bielefeld/bielefeld/3053375_82-Jaehriger_wollte_in_die_Menge_schies...

    Più tardi traduco il resto....


    Sal
    [Edited by Sal80. 7/31/2009 4:19 PM]
  • OFFLINE
    blauauge1
    Post: 310
    Registered in: 2/10/2009
    Senior User
    00 7/31/2009 5:11 PM
    Re:
    Sal80., 31/07/2009 16.17:

    Traduco l`introduzione:

    81 persone sono riusciti appena a salvarsi da una furia omicida la sera del giovedì a Bielefeld-Sennestadt . Verso le 20.45, un uomo armato è entrato da sala nella sala di riunione della comunione di fede dei testimoni di geova. L`ottantaduenne ha maneggiato con un mitra. Solo perché l'arma si è inceppata, i cristiani sono potuti sfuggire ad un bagno di sangue.

    Link:
    www.nw-news.de/lokale_news/bielefeld/bielefeld/3053375_82-Jaehriger_wollte_in_die_Menge_schies...

    Più tardi traduco il resto....


    Sal


    Interessante cosa dice l ' articolo:
    Demnach mache er die Zeugen Jehovas dafür verantwortlich, dass er über lange Jahre den Kontakt zu seiner Tochter verloren hatte.

    Tradotto significa in sintesi che l' 81enne che voleva fare una carneficina ha ritenuto responsabili i Testimoni di Geova del fatto che da molti anni ha perso i contatti con la figlia.
    Due spunti di riflessione:
    1) non è la prima volta che qualcuno arriva alla follia a causa dell' ostracismo che circonda la disassociazione ( deduzione mia, l' articolo non spiega che l' uomo fosse o no disassociato oppure se la figlia si sia allontanata per altri motivi)
    2) Visto che l ' uomo non è riuscito a sparare operando una carneficina, perchè la mitragliatrice che aveva in mano si è inceppata, ci saranno esperienze e forse articoli sulle riviste che additeranno l' accaduto ad una prova della protezione divina!!!!!

    Forse lo è?
  • OFFLINE
    Sal80.
    Post: 228
    Registered in: 4/14/2009
    Junior User
    00 7/31/2009 5:27 PM
    Ecco il resto della traduzione (perdonate gli errori):

    "Secondo nuovi rivelamenti, gli investigatori hanno riscontrato che l`82enne ha voluto sparare nella folla. Appunti personali dell'uomo, che sono stati trovati alla perquisizione della sua abitazione a Halle, hanno reso questa evidenza. Secondo questi, lui ritiene i testimoni di Geova responsabili di aver perduto il contatto con sua figlia per lunghi anni. Secondo la polizia, un riferimento concreto ai testimoni di Geova di Bielefeld non è riscontrabile.

    Venerdì al colpevole è stata fatta la perizia psichiatrica. Secondo il pubblico ministero, in lui non è stato riscontrato nessun decifit con conseguenze penali.

    Venerdì il portavoce dei testimoni di Geova si è espresso sconvolto sull'avvenimento. "È stato naturalmente uno shock per tuttii membri della comunità: essere confrontati così vicini con la violenza, senza aver provato in passato nulla di simile. Dice Matthias Tews anziano della comunità colpita.
    La loro fede comanda loro di non odiare o condannare. I testimoni di Geova insegnano la non violenza e rifiutano ogni addestramento di lotta o l'uso di armi.
    Uomo salva i suoi fratelli.
    Un membro del gruppo di fede aveva visto l'uomo e ha riconosciuto il pericolo, ha allarmato subito le 80 persone dell`edificio alla Dunlopstraße, Quindi si è preoccupato di far lasciare al più presto l'edificio. Così l'uomo mascherato con l'arma ha girato intorno alla sala. Poco dopo torna indietro senza avere sparato un colpo, alla sua macchina parcheggiata davanti all'edificio. I testimoni hanno descritto più tardi che problemi tecnici gli avrebbero impedito di sparare con l'arma. Due uomini dell`edificio hanno potuto sopraffare infine l`armato, per poi farlo arrestare.

    Dopo Il caso è diventato più chiaro, l`uomo era giunto già armato nella strada. Accanto al mitra, la polizia ha trovato tre caricatori, un coltello a serramanico ed una spada da Samurai. I rilevatori hanno perquisito ancora di notte l'auto in cerca di ulteriori armi o cariche esplosive.
    Il Mitra era carico/funzionante.
    I testimoni di geova scioccati, che avevano la loro regolare riunione quella la sera, sono ritornati tutti quanti illesi a casa. La polizia criminale ha iniziato gli accertamenti.

    Nel frattempo è già sicuro , che il mitra dell`uomo era un`arma funzionante. Nella sua abitazione, sono stati trovati inoltre altri aggeggi militari, che non sono stati classificati come rilevanti.

    L`81/82enne non fà nessuna dichiarazione. L`uomo è stato consegnato questo venerdì al giudice competente. "

    Sal


    [Edited by Sal80. 7/31/2009 5:29 PM]
  • OFFLINE
    Geronimo83
    Post: 175
    Registered in: 3/15/2009
    Junior User
    00 8/4/2009 4:49 PM
    Un ottantaduenne armato fino ai denti viene bloccato da due testimoni di Geova
    Un uomo di 82 anni, armato di una pistola-mitragliatrice, di un coltello e da una sciabola da samurai è stato bloccato da due Testimoni di Geova mentre si avvicinava mascherato, alla loro Sala del Regno, ha annunciato venerdì la polizia tedesca.

    L'uomo era stato visto dai servizi di sicurezza giovedì sera a Bielefeld (nord), mentre si infilava un passamontagna per ricoprire il volto e maneggiava la sua pistola mitragliatrice.

    Una guardia ha avvertito immediatamente gli 81 membri nella Sala del Regno, facendoli evacuare.

    Due Testimoni di Geova in seguito hanno preso di sorpresa l'ottantenne, originario di Halle, nella ex-Germania dell'est, e l'hanno bloccato aspettando l'arrivo della polizia.

    Le motivazioni dell'ottantenne bellicoso non sono ancora note.

    Qui colloco la fonte del sito:

    http://actualite.aol.fr/allemagne-un-octogenaire-surarme-maitrise-par/article/20090731085609239430772?rsp=Insolite
  • Paxuxu
    00 8/4/2009 5:49 PM
    Peccato, almeno avrebbe fatto diventare gli 81 tdg martiri della verità!


    [SM=x570881] [SM=x570881] [SM=x570881] [SM=x570881] [SM=x570881]


    Paxuxu



  • Luteranamanier
    00 8/4/2009 6:12 PM
    E meno male per un difetto tecnico della mitragliatrice si è potuto evitare l'ennesima strage di un folle.

    Sarà stato la mano di Dio o il caso? Voi che ne dite?
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 13,756
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 8/4/2009 6:27 PM
    Paxuxu, 04/08/2009 17.49:

    Peccato, almeno avrebbe fatto diventare gli 81 tdg martiri della verità!

    Un commento il tuo semplicemente stupido ed odioso, a dir poco.

    Achille


  • OFFLINE
    Geronimo83
    Post: 177
    Registered in: 3/15/2009
    Junior User
    00 8/4/2009 9:42 PM

    Un commento il tuo semplicemente stupido ed odioso, a dir poco.




    CONCORDO PIENAMENTE, BENE ACHILLE [SM=x570864] [SM=x570905]
  • Kalos52
    00 8/5/2009 6:45 PM
    Re: Re:
    blauauge1, 31/07/2009 17.11:


    Interessante cosa dice l ' articolo:
    Demnach mache er die Zeugen Jehovas dafür verantwortlich, dass er über lange Jahre den Kontakt zu seiner Tochter verloren hatte.

    Tradotto significa in sintesi che l' 81enne che voleva fare una carneficina ha ritenuto responsabili i Testimoni di Geova del fatto che da molti anni ha perso i contatti con la figlia.
    Due spunti di riflessione:
    1) non è la prima volta che qualcuno arriva alla follia a causa dell' ostracismo che circonda la disassociazione ( deduzione mia, l' articolo non spiega che l' uomo fosse o no disassociato oppure se la figlia si sia allontanata per altri motivi)
    2) Visto che l ' uomo non è riuscito a sparare operando una carneficina, perchè la mitragliatrice che aveva in mano si è inceppata, ci saranno esperienze e forse articoli sulle riviste che additeranno l' accaduto ad una prova della protezione divina!!!!!

    Forse lo è?



    Vorrei tanto credere che un angelo sia intervenuto, perchè prima d'essere TdG i presenti sono esseri umani, spesso innocenti, con bambini e persone anziane e non meritevoli di una tale fine.

    Una profonda verità comunque emerge dall'episodio: l'uomo, le cui azioni non sono giustificabili ha di fatto, non si sa bene come nè perchè, perso o alterato il rapporto con la figlia.

    Perchè è un disassociato?
    perchè lei è una pioniera e lo trascura?

    A prescindere dalle ragioni, molti sono i responsabili di tale gesto ed anche se dico il classico "luogo comune" anche i vertici WTS hanno in ciò una fetta di responsabilità.
  • Luteranamanier
    00 8/5/2009 7:03 PM
    Re: Un ottantaduenne armato fino ai denti viene bloccato da due testimoni di Geova
    Geronimo83, 04/08/2009 16.49:



    Una guardia ha avvertito immediatamente gli 81 membri nella Sala del Regno, facendoli evacuare.

    Due Testimoni di Geova in seguito hanno preso di sorpresa l'ottantenne, originario di Halle, nella ex-Germania dell'est, e l'hanno bloccato aspettando l'arrivo della polizia.




    La strage si è potuto evitare non tanto perché la sala è stata evacuata ma a causa di un difetto tecnico della mitragliatrice.


    Traduco il grassetto:

    "Secondo le indagini della polizia la strage probabilmente si è potuto evitare soltanto grazie ad un difetto tecnico della mitragliatrice"


    82-jähriger «Amokläufer» sitzt hinter Gittern
    03. Aug 13:09

    Polizeieinsatz in Bielefeld
    Foto: dpa

    Der ältere Mann hatte wegen einer persönlichen Konfliktsituation das Blutbad geplant. Er machte die Glaubensgemeinschaft dafür verantwortlich, dass ein familiärer Kontakt abgebrochen war.

    Der 82-jährige Mann, der offenbar einen Anschlag auf die Glaubensgemeinschaft der Zeugen Jehovas in Bielefeld plante, ist in Untersuchungshaft. Gegen den Mann werde wegen versuchten Mordes ermittelt, teilte die Polizei Bielefeld am Montag mit. Bei der richterlichen Vorführung habe der Beschuldigte keine Angaben zur Sache gemacht.
    MEHR IN DER NETZEITUNG:
    » 82-jähriger «Amokläufer» stoppt sich selbst
    » Zeugen Jehovas endgültig anerkannt

    Nach Untersuchungen der Polizei entging die Glaubensgemeinschaft wahrscheinlich nur durch einen technischen Defekt an der Waffe einem Blutbad. Am Donnerstagabend war der mit einer Maschinenpistole bewaffnete Mann bei einer Versammlung der Zeugen Jehovas von Gemeindemitgliedern überwältigt worden.

    Der Beschuldigte habe bislang keine Angaben zu seinem Vorhaben gemacht, hieß es. Aufzeichnungen in der Wohnung des Mannes ließen jedoch den Schluss zu, dass er bei der Gemeinde-Versammlung in die Menge habe schießen wollen, hatten Polizei und Staatsanwaltschaft nach der Durchsuchung seiner Wohnung in Halle bei Bielefeld mitgeteilt.



    Flucht durch Notausgänge

    Als Motiv ergebe sich aus den Notizen eine persönliche Konfliktsituation des Mannes. Er mache die Glaubensgemeinschaft dafür verantwortlich, dass er über lange Jahre den Kontakt zu seiner Tochter verloren habe. Dabei gebe es jedoch keinen Bezug zu der Bielefelder Gruppe der Zeugen Jehovas.

    Ein Teilnehmer im Vorraum der Versammlung hatte den Angaben zufolge den maskierten und bewaffneten Mann vor der Tür entdeckt und die Gemeinde gewarnt. Darauf waren die 81 versammelten Menschen durch Notausgänge geflüchtet. Der Mann wurde festgenommen. Die Polizei fand bei ihm außer der Maschinenpistole drei gefüllte Magazine, ein Messer und ein Samuraischwert.

    Die Zeugen Jehovas gelten als christliche Sondergemeinschaft, die keine ökumenischen Kontakte zu den großen Kirchen unterhält. Die Gemeinschaft ist wegen der kategorischen Ablehnung von Bluttransfusionen und ihres Umgangs mit Aussteigern umstritten. Nach eigenen Angaben gehören der Gemeinschaft in Deutschland mehr als 160.000 Mitglieder an. (epd)


    www.netzeitung.de/vermischtes/1422039.html


    [Edited by Luteranamanier 8/5/2009 7:05 PM]
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,585
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 8/6/2009 8:09 AM

    E’ certamente orribile e riprovevole ciò che quest’uomo ha fatto, è, per fortuna è stato bloccato in tempo dal compiere il suo folle gesto.
    Ma se il motivo per cui lo ha fatto, o che è stato ventilato, è quello di sentirsi escludere dal rapporto con sua figlia, di chi sarà mai da imputare questo sua forte esasperazione ?.
    Chi ha provato e prova la crudeltà inaudita della gestione fortissima, pressante e distruttiva che esercita questa organizzazione, attraverso i suoi ATTIVI E INSENSIBILI SORVEGLIANTI, è qualcosa di terribile, di inaccettabile, di una esasperazione totale, e certe volte incontrollabile, come molte volte è dato di sperimentare dai tanti fatti clamorosi che fa scaturire, in menti già deboli e provate.

    Nessuno e niente può giustificare fatti di violenza come questi.

    Ma forse senza la crudele dottrina geovista che divide, che logora i rapporti filiali, questa persona poteva essere anche una persona normale, pacifica che in condizioni equilibrate, non si sarebbe
    sognata un comportamento tanto clamoroso e folle.

    Una cosa è certa, che quello che crea questa dottrina nei rapporti familiari, è tremendo, fortemente esasperante e che arriva a sconvolgere l’altro, cioè colui che subisce il trattamento di ostracismo voluto, alimentato, e predisposto dall’organizzazione.

    Così, con questi metodi, induce ad un tale stato di disperazione che alla fine porta l’altro, il non TDG, a varcare il limite della legalità.
    Studiatamente l’organizzazione si mantiene ai limiti della legalità, mentre “l’altro” arriva ad estremi che sconfinano a certi livelli.
    Perciò, senza giustificare simili gesti di pazzia, vorrei invitare a far riflettere su quanto può pesare simili stati d’animo provocati, indotti dalla crudeltà di una dottrina che produce odio e distruzione dei legami familiari.
    Questo discorso, può valere se le motivazioni che hanno portato quest’uomo a tanta sciocca e ingiustificata violenza fossero da ricercare in simili problematiche, ma vale senza dubbio in tanti altri casi che hanno fatto sconfinare coloro che subiscono la cattiveria del geovismo in altrettante clamorose storie del genere.
    MI RIFERISCO A QUANDO IL GEOVISMO CON I SUOI MAESTRI, di cui abbiamo potuto valutare e saggiare, con il tempo la crudeltà e insensibilità, mettano genitori contro i figli, fratelli contro fratelli, e coniugi CONTRO.


    Vorrei che fosse chiaro che non mi sogno di giustificarlo, perchè qualcuno potrebbe voler dire che certi estremi vengano GIUSTIFICATI, sarebbe però opportuno valutare quanto l'esasperazion che produce la W.T. abbia una certa influenza.