00 2/15/2008 12:11 AM
14 febbraio2008


JACOPO BETTINOTTI : "LA MIA MUSICA TRASMETTE EMOZIONI"


Alla scoperta di Jacopo Bettinotti, volto emergente della musica d'autore italiana.

INCISA VALDARNO (FIRENZE) – In concerto all’auditorium di Loppiano, il giovane cantautore Jacopo Bettinotti ha presentato i sei brani del suo nuovo album “Pensa piano”. L’evento ha avuto una madrina d’eccezione, l’attrice Anna Falchi che è anche la protagonista del videoclip dal titolo omonimo. Jacopo Bettinotti è nato nel 1976 ed è cresciuto a Beverino, piccolo paese in provincia di La Spezia. Si è fatto conoscere dal grande pubblico nel programma televisivo “Operazione Trionfo”. Nel 2005 ha pubblicato il suo primo album “Seduto ai piedi del mio cielo” in collaborazione con il gruppo musicale internazionale Gen Rosso.

“Mi definisco un cantautore – dice Jacopo – o perlomeno una persona che cerca di comunicare delle emozioni, sapendo di non avere nessuna verità e nessuna certezza in tasca. Io penso che la musica sia un veicolo trasportatore di emozioni, per cui mi definisco un cantautore che vuole scrivere per cercare di comunicare delle emozioni”.

Nella sua musica, Bettinotti non si è ispirato a nessun artista in particolare : “In questi anni ho ascoltato un po’ tutti i cantautori italiani cercando di prendere da ognuno un qualcosa che mi poteva far crescere artisticamente”.

Un grande incoraggiamento al cantautore viene sicuramente dalla collaborazione con Anna Falchi : “Tra di noi c’è un rapporto stupendo, umanamente parlando, Anna è una persona straordinaria e con lei anche Eugenio Cappuccio che è stato il regista del mio video musicale. Ci siamo trovati, ci siamo divertiti, ci stiamo divertendo, Anna e Eugenio mi tengono compagnia in questo progetto e io ne sono onorato e contentissimo”.

Jacopo parteciperà ora a “Sanremo off”, la serata che vedrà protagonisti tutti gli esclusi da Sanremo e il cui direttore artistico sarà Francesco Baccini : “Ho partecipato alle selezioni per Sanremo ma non sono stato ammesso, si vede che c’erano altri più meritevoli di me …”






"Voglio quei sogni che sento che sono miei... io correrò senza fermarmi mai... Voglio riuscire a credere" JB.