00 2/9/2008 1:29 AM

SEI PAROLE DI VETRO

Sei parole di vetro dentro me
crisalide del cuore se
fossi ancora mia
Sei veleno e cura dentro me
un senso che non sempre c'è
quasi un vuoto a perdere
e poi mi sento come un'invisibile operaio del tempo che
intreccia ogni tuo attimo con un momento per
sentire che tutto è così labile tutto è...come se

Sei ancora mia qualunque cosa sia
qualunque cosa mi resterà
Sei ancora mia qualunque cosa mia
qualunque cosa mi resterà

Sei parole di vetro dentro me
un equilibrio instabile
quasi un sogno a perdere
e poi mi sento come un inguaribile mercante del tempo che
baratta ogni tuo attimo con un momento per
capire se tutto è così labile tutto è...come se

Sei ancora mia qualunque cosa sia
qualunque cosa mi resterà
Sei ancora mia qualunque cosa mia
qualunque cosa mi resterà

Nei miei cassetti dei ricordi sei anche quando non vuoi
Ti vesti solo del passato che non hai
Ti vesti solo del passato che non hai


Sei ancora mia qualunque cosa sia
qualunque cosa mi resterà
Ma resti mia qualunque cosa mia
qualunque cosa mi resterà......di te


Testo e musica: Jacopo Bettinotti




PENSA PIANO

Hai mascherato il tuo dolore con vestiti fuori moda
che ormai nessuno indossa più
e ti nascondi in quella stanza con le tue pareti bianche
ed una foto a farti compagnia
e intorno a te niente è più magico
e su di te il peso della fantasia.
Le tue incertezze che ora vivi fanno perdere il respiro
conseguenze della tua età
e scrivi lettere indelebili che poi ti svelano la verità
e pensa piano a quelle parole dette e poi nascoste
e pensa piano tanto nessuno ruba i tuoi dolori

E non fare mai finta di non essere speciale
E non fare mai finta di non essere speciale

E cerchi la pozione magica nelle parole di chi dice
il tempo ti guarirà
e ti nascondi in quella stanza con i libri impolverati
che ti nacondono la verità
e pensa piano a quelle parole dette e poi nascoste
e pensa piano tanto nessuno ruba i tuoi dolori

E non fare mai finta di non essere speciale
E non fare mai finta di non essere speciale

Il silenzio non ti dice una parola pensa piano senza far rumore
Il silenzio non ti dice una parola pensa piano senza far rumore
Il silenzio non ti dice una parola pensa piano senza far rumore
Non devi urlare..non devi urlare

E non fare mai finta di non essere speciale
E non fare mai finta di non essere

Almeno per te ..fallo almeno per te...pensa piano


Testo e Musica di Jacopo Bettinotti




SOSPESO PER META’

Sono seduto sopra il ciglio del mio tempo per capire
Le parole da scartare
Di chi spende a piene mani
Nel silenzio che si spegne trovo un senso anche per me

Sono seduto sopra il ciglio del mio tempo per capire
Quali giorni ho da scontare
Quanti altri da pagare
Con la cassa che mi serve il conto per il bene e per il male

Sospeso per metà
Sospeso per metà….mentre tutto scorre così

Lento il senso dei giorni controvento
Scorre lento il senso di corsie che portano avanti
Scorre lento il senso dei giorni controvento
Lento il senso dei giorni controvento

Sono seduto sopra il ciglio del mio tempo per capire
Le distanze da coprire
Di quei giorni andati a male
Col silenzio che si prende gioco e cura anche di me

Sono seduto sopra il ciglio del mio tempo per capire
Quali sbagli ho da pagare
Quanti altri da evitare
Con la cassa che mi serve il conto in bianco da saldare

Sospeso per metà
Sospeso per metà….mentre tutto scorre così

Lento il senso dei giorni controvento
Scorre lento il senso di corsie che portano avanti
Scorre lento il senso dei giorni controvento
Lento il senso dei giorni controvento

Sono seduto sopra il ciglio di quello spazio da riempire
Scriverò di quei pensieri
Che non sanno più parlare
Ora che vivo e che mi sento in qualche modo meno fragile


Testo: Jacopo Bettinotti
Musica: Jacopo Bettinotti – Gabriele Barlera




NON PUO' PIOVERE PER SEMPRE
Ti immagino sorridere di quelle cose che piacciono a me
Ti immagino poi piangere ma non può piovere per sempre

Ti immagino nei sogni dove l’amore si cerca viene e va
Nel rendez-vouz tra passato e futuro coi minuti da scontare
E resti li seduta su quel marciapiede che ti porta da me
E resti li a pensare cosa c’è da perdere
Ma senza di te
Senza di te
Anche quando spesso ho il sole dentro

Se mi manchi adesso io non so che farei
Se mi manchi adesso io non so che farei

Ti immagino in uno dei film con la regia di Almodovar
Con il finale che spesso non si sa dove porterà
E puntualmente resti li ad un passo che ti porta da me
E resti li a pensare cosa c’è da perdere
E senza di te
In assenza di te
Mi sento dentro un sole distratto

E se mi manchi adesso non so che farei
Se mi manchi adesso non so che farei

Non può piovere per sempre
Non può piovere per sempre
Non può piovere per sempre
Gabry..
Gabry con chi sei vai a spasso nel tempo
Gabry
Gabry scavo dentro i sogni e vedo che

Se mi manchi adesso io non so che farei
E se mi manchi adesso io non so che farei
Di un raggio di sole che accende i miei giorni
Io che ne farei
Di un raggio di sole che accende i miei giorni
Io che ne farei
Se mi manchi adesso
Se mi manchi adesso
Se mi manchi adesso

Testo: Jacopo Bettinotti
Musica: Jacopo Bettinotti – Gabriele Barlera




RESPIRO ANCORA DI TE
Nel risveglio della mente
Cerco ancora quegli istanti insieme a te
Troppi momenti per paura
Ho gettato via rinunciando ad essere
Più sicuro di te del tuo respiro immobile
Più sicuro di te anche quando non eri qui con me
Ti ho vista incorniciare le tue sofferenze per poterle svendere
E ora resti in balia della coscienza che ti dice devi viverle
E ora fermati un istante non nasconderti
Proprio ora che

Questo giorno è solo un giorno solo per te
Questo giorno è solo un giorno che dedico a te
Questo giorno è solo un giorno solo per te
Questo giorno è solo un giorno che dedico a te


Quanti sorrisi ho visto nascere
Da lacrime che si son spente dentro te
Forse non son riuscito tra le righe
A leggere il tuo modo di essere
E ora metti in soffitta quel sorriso che
Forse spento forse ingenuo non si fidava di te
E ora sto pensando a quelle luci che si son spente qui su di noi
Non voglio credere al sorpasso dell’amore che va via da te
Perché son sicuro del tuo respiro immobile
Adesso che


Questo giorno è solo un giorno solo per te
Questo giorno è solo un giorno che dedico a te
Questo giorno è solo un giorno solo per te
Questo giorno è solo un giorno che dedico a te

Questo giorno è solo un giorno solo per te
Due minuti ancora e è poi respiro di te

Respiro ancora
Respiro ancora…………..di te


Testo: Jacopo Bettinotti
Musica: Jacopo Bettinotti – Gabriele Barlera


[Edited by raggiodiluna2003 2/22/2008 5:21 PM]



 

------

My Space =>www.myspace.com/raggiodiluna