Freeforumzone mobile

Inventiamo una storia...

  • Posts
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/10/2007 3:31 PM
    senza faccine sta volta...ma con le parole
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che....
  • OFFLINE
    Ly.
    Post: 128
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 4:10 PM
    non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di
  • chiaralapazza
    00 11/11/2007 8:05 PM
    prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 9:19 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che...


    p.s. ho copiato il brano, nel forum in cui ho visto questo giochino, lo ricopiavano prima di continuarlo così si capiva meglio:)
  • OFFLINE
    Ly.
    Post: 128
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 9:27 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola,
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 9:35 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui...
  • OFFLINE
    Ly.
    Post: 128
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 9:37 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui... aveva deciso che nonostante tutto voleva ritrovarla, a tutti i costi. Così



  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 9:51 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui... aveva deciso che nonostante tutto voleva ritrovarla, a tutti i costi. Così, come si diceva all'inizio, aveva raccolto tutte le sue cose, si era chiuso la porta di casa alle spalle ed era partito...senza una meta, una destinazione, nulla di nulla...aveva preso la macchina e via verso l'ignoto...
  • chiaralapazza
    00 11/11/2007 9:56 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui... aveva deciso che nonostante tutto voleva ritrovarla, a tutti i costi. Così, come si diceva all'inizio, aveva raccolto tutte le sue cose, si era chiuso la porta di casa alle spalle ed era partito...senza una meta, una destinazione, nulla di nulla...aveva preso la macchina e via verso l'ignoto...
    osì partì...senza una meta...ma con il solo motivo di trovarla... e camminando verso immense distese...vide quegli occhi..che non erano i suoi...ma che tanto gli ricordavano i tempi passati...dentro di loro vedeva se stesso...
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 10:21 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui... aveva deciso che nonostante tutto voleva ritrovarla, a tutti i costi. Così, come si diceva all'inizio, aveva raccolto tutte le sue cose, si era chiuso la porta di casa alle spalle ed era partito...senza una meta, una destinazione, nulla di nulla...aveva preso la macchina e via verso l'ignoto...
    osì partì...senza una meta...ma con il solo motivo di trovarla... e camminando verso immense distese...vide quegli occhi..che non erano i suoi...ma che tanto gli ricordavano i tempi passati...dentro di loro vedeva se stesso...sapeva benissimo che quella donna non era la sua Sandra, così grassotella, così lontana dalla perfezione di sandra, eppure gli occhi sembravano i suoi...si era bloccato davanti a quello sguardo, davanti a quella donna che stava raccogliendo le mele dal suo albero. Al punto che lei un pò in imbarazzo gli aveva gentilment domandato se nè voleva una...e lui..
  • chiaralapazza
    00 11/11/2007 10:25 PM
    e lui le disse...in te vedo ciò che avrei sempre voluto essere..purezza..libertà....armonia e pace...i tuoi occhi mi parlano..di un futuro meravigliso...insieme... nei tuoi occhi perdo me stesso...
    Lei...
  • chiaralapazza
    00 11/11/2007 10:25 PM
    quanto siamo romantici!!!
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 10:38 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui... aveva deciso che nonostante tutto voleva ritrovarla, a tutti i costi. Così, come si diceva all'inizio, aveva raccolto tutte le sue cose, si era chiuso la porta di casa alle spalle ed era partito...senza una meta, una destinazione, nulla di nulla...aveva preso la macchina e via verso l'ignoto...
    osì partì...senza una meta...ma con il solo motivo di trovarla... e camminando verso immense distese...vide quegli occhi..che non erano i suoi...ma che tanto gli ricordavano i tempi passati...dentro di loro vedeva se stesso...sapeva benissimo che quella donna non era la sua Sandra, così grassotella, così lontana dalla perfezione di sandra, eppure gli occhi sembravano i suoi...si era bloccato davanti a quello sguardo, davanti a quella donna che stava raccogliendo le mele dal suo albero. Al punto che lei un pò in imbarazzo gli aveva gentilment domandato se nè voleva una...e lui..e lui le disse...in te vedo ciò che avrei sempre voluto essere..purezza..libertà....armonia e pace...i tuoi occhi mi parlano..di un futuro meravigliso...insieme... nei tuoi occhi perdo me stesso...
    Lei...era visibilmente in imbarazzo..."figliolo ti senti bene??" domandò preoccupata..."guardami, potrei essere tua madre!!"
    Lui allora ritornò in sè e le spiegò che nel suo sguardo aveva rivisto quello della sua amata...e gli era sembrato di avere davanti, non più quella contadina che raccoglieva le mele del suo albero, ma la sua Sandra, la donna che l'aveva abbandonato di colpo da un giorno all'altro...
    Lei lo interruppe "Sandra, dici?? una ragazza, molto bella, alta, mora, dal sorriso dolcissimo e dagli occhi di ghiaccio??" lui fece un cenno affermativo con il capo e la donna continuò dicendo che sandra...
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/11/2007 10:39 PM
    scusate se scrivo tanto..mi faccio prendere la mano da queste cose:))
  • OFFLINE
    Ly.
    Post: 128
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/12/2007 12:55 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui... aveva deciso che nonostante tutto voleva ritrovarla, a tutti i costi. Così, come si diceva all'inizio, aveva raccolto tutte le sue cose, si era chiuso la porta di casa alle spalle ed era partito...senza una meta, una destinazione, nulla di nulla...aveva preso la macchina e via verso l'ignoto...
    osì partì...senza una meta...ma con il solo motivo di trovarla... e camminando verso immense distese...vide quegli occhi..che non erano i suoi...ma che tanto gli ricordavano i tempi passati...dentro di loro vedeva se stesso...sapeva benissimo che quella donna non era la sua Sandra, così grassotella, così lontana dalla perfezione di sandra, eppure gli occhi sembravano i suoi...si era bloccato davanti a quello sguardo, davanti a quella donna che stava raccogliendo le mele dal suo albero. Al punto che lei un pò in imbarazzo gli aveva gentilment domandato se nè voleva una...e lui..e lui le disse...in te vedo ciò che avrei sempre voluto essere..purezza..libertà....armonia e pace...i tuoi occhi mi parlano..di un futuro meravigliso...insieme... nei tuoi occhi perdo me stesso...
    Lei...era visibilmente in imbarazzo..."figliolo ti senti bene??" domandò preoccupata..."guardami, potrei essere tua madre!!"
    Lui allora ritornò in sè e le spiegò che nel suo sguardo aveva rivisto quello della sua amata...e gli era sembrato di avere davanti, non più quella contadina che raccoglieva le mele del suo albero, ma la sua Sandra, la donna che l'aveva abbandonato di colpo da un giorno all'altro...
    Lei lo interruppe "Sandra, dici?? una ragazza, molto bella, alta, mora, dal sorriso dolcissimo e dagli occhi di ghiaccio??" lui fece un cenno affermativo con il capo e la donna continuò dicendo che sandra... era scomparsa. L'avevano vista mesi prima, con il suo scialle sulle spalle, salire sulla corriera che portava a
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/12/2007 1:16 PM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui... aveva deciso che nonostante tutto voleva ritrovarla, a tutti i costi. Così, come si diceva all'inizio, aveva raccolto tutte le sue cose, si era chiuso la porta di casa alle spalle ed era partito...senza una meta, una destinazione, nulla di nulla...aveva preso la macchina e via verso l'ignoto...
    osì partì...senza una meta...ma con il solo motivo di trovarla... e camminando verso immense distese...vide quegli occhi..che non erano i suoi...ma che tanto gli ricordavano i tempi passati...dentro di loro vedeva se stesso...sapeva benissimo che quella donna non era la sua Sandra, così grassotella, così lontana dalla perfezione di sandra, eppure gli occhi sembravano i suoi...si era bloccato davanti a quello sguardo, davanti a quella donna che stava raccogliendo le mele dal suo albero. Al punto che lei un pò in imbarazzo gli aveva gentilment domandato se nè voleva una...e lui..e lui le disse...in te vedo ciò che avrei sempre voluto essere..purezza..libertà....armonia e pace...i tuoi occhi mi parlano..di un futuro meravigliso...insieme... nei tuoi occhi perdo me stesso...
    Lei...era visibilmente in imbarazzo..."figliolo ti senti bene??" domandò preoccupata..."guardami, potrei essere tua madre!!"
    Lui allora ritornò in sè e le spiegò che nel suo sguardo aveva rivisto quello della sua amata...e gli era sembrato di avere davanti, non più quella contadina che raccoglieva le mele del suo albero, ma la sua Sandra, la donna che l'aveva abbandonato di colpo da un giorno all'altro...
    Lei lo interruppe "Sandra, dici?? una ragazza, molto bella, alta, mora, dal sorriso dolcissimo e dagli occhi di ghiaccio??" lui fece un cenno affermativo con il capo e la donna continuò dicendo che sandra... era scomparsa. L'avevano vista mesi prima, con il suo scialle sulle spalle, salire sulla corriera che portava alle montagne...era la corriera che usavano i pastori quando iniziava la stagione per rientrare nelle loro malghe, lassù in alto. La donna aggiunse che prima di salire su quella corriera Sandra si era fermata a parlare con lei..le aveva detto che...
  • OFFLINE
    @Mimmi the Maneater@
    Post: 2,050
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/14/2007 9:56 AM
    andava via... via da tutto! ogni cosa era diventata insopportabile!
    dopo quello che le era successo, tutto le offuscò l'anima!
    Doveva riprendere se stessa, trovare la sua luce, la gioia nel cuore.
    Diceva tutto, mentre toccava delicatamente quello scialle. Con una dolcezza immensa, da colorare di letizia i suoi occhi.
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/14/2007 10:20 AM
    c'era una volta,tanto tempo fa, un pescatore che non avendo voglia di andare al lavoro
    un giorno decise di prendere quelle poche cose che aveva con se e scappare...lontano..dove nessuno lo conosceva, dove avrebbe potuto iniziare una nuova vita...mentre lì, nel suo paesello era tormentato dal ricordo di lei...lei che... se ne era andata via un freddo mattino di febbraio, avvolta in uno scialle viola, lo scialle che lui stesso le aveva regalato. Allora forse partiva ma un pò ci teneva a lui se tra tutte le cose che aveva prima di allontanarsi aveva preso proprio quello scialle?? Tutti le mattine e tutte le sere si poneva questa domanda, ma la risposta era secondaria. La cosa principale era che lei se n'era andata e lui... aveva deciso che nonostante tutto voleva ritrovarla, a tutti i costi. Così, come si diceva all'inizio, aveva raccolto tutte le sue cose, si era chiuso la porta di casa alle spalle ed era partito...senza una meta, una destinazione, nulla di nulla...aveva preso la macchina e via verso l'ignoto...
    osì partì...senza una meta...ma con il solo motivo di trovarla... e camminando verso immense distese...vide quegli occhi..che non erano i suoi...ma che tanto gli ricordavano i tempi passati...dentro di loro vedeva se stesso...sapeva benissimo che quella donna non era la sua Sandra, così grassotella, così lontana dalla perfezione di sandra, eppure gli occhi sembravano i suoi...si era bloccato davanti a quello sguardo, davanti a quella donna che stava raccogliendo le mele dal suo albero. Al punto che lei un pò in imbarazzo gli aveva gentilment domandato se nè voleva una...e lui..e lui le disse...in te vedo ciò che avrei sempre voluto essere..purezza..libertà....armonia e pace...i tuoi occhi mi parlano..di un futuro meravigliso...insieme... nei tuoi occhi perdo me stesso...
    Lei...era visibilmente in imbarazzo..."figliolo ti senti bene??" domandò preoccupata..."guardami, potrei essere tua madre!!"
    Lui allora ritornò in sè e le spiegò che nel suo sguardo aveva rivisto quello della sua amata...e gli era sembrato di avere davanti, non più quella contadina che raccoglieva le mele del suo albero, ma la sua Sandra, la donna che l'aveva abbandonato di colpo da un giorno all'altro...
    Lei lo interruppe "Sandra, dici?? una ragazza, molto bella, alta, mora, dal sorriso dolcissimo e dagli occhi di ghiaccio??" lui fece un cenno affermativo con il capo e la donna continuò dicendo che sandra... era scomparsa. L'avevano vista mesi prima, con il suo scialle sulle spalle, salire sulla corriera che portava alle montagne...era la corriera che usavano i pastori quando iniziava la stagione per rientrare nelle loro malghe, lassù in alto. La donna aggiunse che prima di salire su quella corriera Sandra si era fermata a parlare con lei..le aveva detto che...andava via... via da tutto! ogni cosa era diventata insopportabile!
    dopo quello che le era successo, tutto le offuscò l'anima!
    Doveva riprendere se stessa, trovare la sua luce, la gioia nel cuore.
    Diceva tutto, mentre toccava delicatamente quello scialle. Con una dolcezza immensa, da colorare di letizia i suoi occhi.
    "dopo tutto quello che era successo...." il pescatore, seduto a bere un the gentilmente offerto dalla donna delle mele, non faceva che riflettere su quella frase. Lui cascava dalle nuvole, non capiva a cosa si riferiva. La sera prima Sandra era allegra, felice, l'aveva sentita addirittura canticchiare mentre preparava la cena...lui invece era nervoso, la pesca ultimamente andava a male, e facevano fatica a tirare avanti, così non aveva voglia di parlare e si era buttato subito a letto...ora che ci ripensava lei l'aveva svegliato mentre lui era già in dormiveglia..."devo dirti una cosa bellissima, amore svegliati!!" le aveva sussurrato all'orecchio...ma lui aveva detto "dai, domani...ora lasciami dormire"...ed il giorno dopo lei non c'era più...forse in quella cosa bellissima che lei gli doveva dire c'era la chiave di tutto...forse...
  • OFFLINE
    Agny81
    Post: 7,594
    Location: UDINE
    Age: 38
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/14/2007 10:21 AM
    mi sta prendendo questa storia!! non lasciamola perdere!!!
  • OFFLINE
    @Mimmi the Maneater@
    Post: 2,050
    Gender: Female
    Image Hosted by ImageShack.us
    Image Hosted by ImageShack.us
    00 11/14/2007 11:34 AM
    anche a me!

    Gli uomini, si sa, certe volte non palpitano le emozioni e le novità nell'aria. Si perdono in pensieri confusi, non captano i segnali, magici e misteriosi delle donne. E anche lui: rimuginava su quanto la donna diceva, su quanto l'amore della sua vita aveva sussurrato, ma niente, nessuna luce accendersi nella mente. Camminava nel buio, come un ubriaco sulla scia dei pensieri, scontrandosi con i muri ad ogni passo. Niente, non capiva
    [Edited by @Mimmi the Maneater@ 11/14/2007 11:34 AM]