Freeforumzone mobile

Cosa sono i dogmi? e i simbolismi o rituali?

  • Posts
  • OFFLINE
    Giuseppe...61
    Post: 211
    Location: BERGAMO
    Age: 58
    00 2/24/2019 11:49 AM
    Vorrei porre il quesito sotto due aspetti, storico documentato e pratico o praticato. Innanzitutto ritengo opportuno chiarire il concetto di dogma, dal greco significa “dottrina comunemente accettata” o "decreto". Pongo l'accento sul vocabolo in quanto la lingua italiana pone diversi significati, in parole povere i dogmi non sono altro che leggi fatte dagli uomini perche' altri uomini le osservino. Veniamo ora ai dogmi della chiesa cattolica:
    Concilio di Nicea (325): Gesù Cristo è il Figlio di Dio, è stato generato prima dei secoli, ma non è una creatura di Dio, ed è della stessa sostanza del Padre.
    Concilio di Costantinopoli del 381: Dio è uno solo in tre persone: Dio-Padre, Dio-Figlio e Dio-Spirito Santo.
    Concilio di Efeso (431). Maria è Madre di Dio perché è madre di Gesù.
    Concilio di Costantinopoli del 553: perpetua verginità di Maria
    e cosi' via, se interessa questo e' il link fonte: tanogabo.com/i-piu-importanti-dogmi-della-chiesa-cattolica/
    Tra i piu' interessanti c'e quello che sancisce l'infallibilita' papale, l'assunzione in cielo di maria e il purgatorio.
    Veniamo ora ai simbolismi o rituali, la chiesa cattolica ha il cosidetto "rito cattolico" che prevede delle cerimonie fisse, la consacrazione della particola, la preparazione alla comunione ecc ecc. La massoneria ha alcuni dogmi o leggi quale l'appartenenza ad una delle tre religioni monoteiste ma e' ricca di rituali molto piu' colotiti ed interessanti, dal punto di vista esoterico, di quelli cattolici. Anche la magia ha i suoi dogmi o leggi e i suoi rituali, non entro nel merito in quanto ce ne sono moltissimi.
    Concludo con alcune mie considerazioni strettamente personali, l'essere umano ha paura di cio' che non conosce, per colmare la lacuna ha bisogno di credere, ha bisogno di leggi che gli dicano cosa e' giusto, cosa e' sbagliato e come comportarsi. Ecco che i rituali concretizzano ed interiorizzano i dogmi o leggi che siano.
  • OFFLINE
    Aquila-58
    Post: 29,053
    Location: ANCONA
    Age: 60
    TdG
    01 2/24/2019 12:33 PM
    Re:
    Giuseppe...61, 24/02/2019 11.49:

    Vorrei porre il quesito sotto due aspetti, storico documentato e pratico o praticato. Innanzitutto ritengo opportuno chiarire il concetto di dogma, dal greco significa “dottrina comunemente accettata” o "decreto". Pongo l'accento sul vocabolo in quanto la lingua italiana pone diversi significati, in parole povere i dogmi non sono altro che leggi fatte dagli uomini perche' altri uomini le osservino. Veniamo ora ai dogmi della chiesa cattolica:
    Concilio di Nicea (325): Gesù Cristo è il Figlio di Dio, è stato generato prima dei secoli, ma non è una creatura di Dio, ed è della stessa sostanza del Padre.
    Concilio di Costantinopoli del 381: Dio è uno solo in tre persone: Dio-Padre, Dio-Figlio e Dio-Spirito Santo.
    Concilio di Efeso (431). Maria è Madre di Dio perché è madre di Gesù.
    Concilio di Costantinopoli del 553: perpetua verginità di Maria
    e cosi' via, se interessa questo e' il link fonte: tanogabo.com/i-piu-importanti-dogmi-della-chiesa-cattolica/
    Tra i piu' interessanti c'e quello che sancisce l'infallibilita' papale, l'assunzione in cielo di maria e il purgatorio.
    Veniamo ora ai simbolismi o rituali, la chiesa cattolica ha il cosidetto "rito cattolico" che prevede delle cerimonie fisse, la consacrazione della particola, la preparazione alla comunione ecc ecc. La massoneria ha alcuni dogmi o leggi quale l'appartenenza ad una delle tre religioni monoteiste ma e' ricca di rituali molto piu' colotiti ed interessanti, dal punto di vista esoterico, di quelli cattolici. Anche la magia ha i suoi dogmi o leggi e i suoi rituali, non entro nel merito in quanto ce ne sono moltissimi.
    Concludo con alcune mie considerazioni strettamente personali, l'essere umano ha paura di cio' che non conosce, per colmare la lacuna ha bisogno di credere, ha bisogno di leggi che gli dicano cosa e' giusto, cosa e' sbagliato e come comportarsi. Ecco che i rituali concretizzano ed interiorizzano i dogmi o leggi che siano.




    Caro Giuseppe,
    mi trovo assolutamente d' accordo con te.
    Il sostantivo greco dogma significa "opinione, decreto, statuto" (DENT, vol. I, pag. 900), il verbo dogmatizo significa "dare ordini, imporre statuti".

    Interessante l' uso del sostantivo in Efesini 2:15, che parla della "nomon ton entolon en dogmasin", cioè a dire della "legge dei comandamenti in precetti o dogmi", riferendosi alla Legge mosaica abolita per i cristiani.


    Il cristianesimo non può essere una religione dogmatica, come la Legge Mosaica, perché ogni comandamento della Legge si è riassunto in uno solo, universale: "Devi amare il tuo prossimo come te stesso" (Romani 13:8-10).

    Il cristiano è sotto la legge regale, la legge del Cristo (Giacomo 2:8, Galati 6:2) e non può essere sottoposto ad una serie di dogmi, come avveniva per il popolo del primo patto.

    Specie se si considera che a questi dogmi ci si "deve credere per fede" e spesso, per loro, ci si trincera nel "mistero", quando per il cristiano, il mysterion della volontà di Dio è stato pienamente rivelato (Efesini 1:9-10) e non c' è alcun bisogno di inventarsene altri…






    [Edited by Aquila-58 2/24/2019 12:35 PM]
    -------------------------
    "Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

     TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
  • OFFLINE
    Giuseppe...61
    Post: 211
    Location: BERGAMO
    Age: 58
    00 2/24/2019 12:56 PM
    Trovo molto interessante Galati 6:2, ho trovato questa traduzione:

    2 Portate i pesi gli uni degli altri, e così adempirete la legge di Cristo.
    3 Poiché se alcuno si stima esser qualcosa pur non essendo nulla, egli inganna se stesso.
    4 Ciascuno esamini invece l’opera propria; e allora avrà motivo di gloriarsi rispetto a se stesso soltanto, e non rispetto ad altri.
    5 Poiché ciascuno porterà il suo proprio carico.

    questa parte, in particolare, fonte: www.biblestudytools.com/riv/galati/passage/?q=galati+6:2-12
  • OFFLINE
    Aquila-58
    Post: 29,053
    Location: ANCONA
    Age: 60
    TdG
    00 2/24/2019 1:14 PM
    Re:
    Giuseppe...61, 24/02/2019 12.56:

    Trovo molto interessante Galati 6:2, ho trovato questa traduzione:

    2 Portate i pesi gli uni degli altri, e così adempirete la legge di Cristo.
    3 Poiché se alcuno si stima esser qualcosa pur non essendo nulla, egli inganna se stesso.
    4 Ciascuno esamini invece l’opera propria; e allora avrà motivo di gloriarsi rispetto a se stesso soltanto, e non rispetto ad altri.
    5 Poiché ciascuno porterà il suo proprio carico.

    questa parte, in particolare, fonte: www.biblestudytools.com/riv/galati/passage/?q=galati+6:2-12




    Si, infatti la legge del Cristo comprende tutto ciò che Gesù insegnò e comandò. Include in particolare il comando di amarsi vicendevolmente (Giovanni 13:34).

    A differenza della Legge mosaica, la legge del Cristo non si basava su una serie di comandi scritti, ma su princìpi.
    Includeva comunque alcuni comandi diretti, fra cui quello dell’ amore altruistico doveva essere la caratteristica di tutti coloro che vivono secondo “la legge del Cristo”.  


    Quindi, sintetizzando, chi è sotto la legge del Cristo, la legge dell' amore e vive in essa, non ha bisogno di una sfilza di dogmi a cui credere per fede, perché sono un "mistero"!


    Gesù non ha mai insegnato ' sta roba e la religione cristiana non è una religione "misterica"!




    [Edited by Aquila-58 2/24/2019 1:18 PM]
    -------------------------
    "Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

     TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
  • OFFLINE
    Giuseppe...61
    Post: 211
    Location: BERGAMO
    Age: 58
    00 2/24/2019 1:30 PM
    In Giovanni 13:34 trovo molto interessanti questi passaggi:

    13 Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici.15 Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone17 Questo vi comando: amatevi gli uni gli altri.


    fonte www.laparola.net/testo.php?riferimento=Giovanni+13,34-35;15,12-16,4&...
    [Edited by Giuseppe...61 2/24/2019 1:31 PM]
  • OFFLINE
    Aquila-58
    Post: 29,053
    Location: ANCONA
    Age: 60
    TdG
    00 2/24/2019 1:39 PM
    Re:
    Giuseppe...61, 24/02/2019 13.30:

    In Giovanni 13:34 trovo molto interessanti questi passaggi:

    13 Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici.15 Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone17 Questo vi comando: amatevi gli uni gli altri.


    fonte www.laparola.net/testo.php?riferimento=Giovanni+13,34-35;15,12-16,4&...




    Infatti, Gesù diede la più grande dimostrazione di amore, essendo stato disposto a sacrificare il suo corpo perfetto per i suoi amici e per l' umanità intera.
    Non può esserci amore più grande di questo, dare la propria vita per gli altri.
    I cristiani devono essere disposti ad arrivare anche a questo: a dare la vita per i propri fratelli (1 Giovanni 3:16).
    Interessante il particolare da te evidenziato: "non vi chiamo più servi ma amici, perché tutte le cose che ho udito dal Padre ve le ho fatte conoscere", una ragione in più per non creare dogmi di fattura umana.

    Dobbiamo restare alla Sacra Scrittura, visto che Gesù ci ha fatto conoscere l' Iddio invisibile e il suo pensiero, per questo egli è il logos, la parola



    [Edited by Aquila-58 2/24/2019 1:41 PM]
    -------------------------
    "Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

     TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
  • OFFLINE
    Giuseppe...61
    Post: 211
    Location: BERGAMO
    Age: 58
    00 2/24/2019 1:57 PM
    Re: Re:
    Aquila-58, 2/24/2019 1:39 PM:


    Gesù diede la più grande dimostrazione di amore, essendo stato disposto a sacrificare il suo corpo perfetto per i suoi amici e per l' umanità intera.
    Non può esserci amore più grande di questo, dare la propria vita per gli altri.



    Secondo me l'essere umano, se non ha un forte credo basato sull'amore reciproco, diventa preda dei citati falsi idoli; significativo questo passaggio:

    ” Non ti fare scultura alcuna , nè immagine alcuna delle cose che sono lassù nei cieli e nelle acque sotto la terra ; non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servire loro, perchè io, l’Eterno tuo, sono un Dio geloso … “ Deuteronomio 4:15-24 ”

    fonte chiesaevfoligno.altervista.org/cosa-dice-la-bibbia-riguardo-allid... si puo' anche interpretare in chiave moderna, i falsi idoli oggi potrebbero essere rappresentati dalla sete di denaro e potere, l'essere umano preda di queste nefaste passioni crede di essere Dio.
    [Edited by Giuseppe...61 2/24/2019 2:00 PM]
  • OFFLINE
    Aquila-58
    Post: 29,053
    Location: ANCONA
    Age: 60
    TdG
    00 2/24/2019 2:09 PM
    Re: Re: Re:
    Giuseppe...61, 24/02/2019 13.57:



    Secondo me l'essere umano, se non ha un forte credo basato sull'amore reciproco, diventa preda dei citati falsi idoli; significativo questo passaggio:

    ” Non ti fare scultura alcuna , nè immagine alcuna delle cose che sono lassù nei cieli e nelle acque sotto la terra ; non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servire loro, perchè io, l’Eterno tuo, sono un Dio geloso … “ Deuteronomio 4:15-24 ”

    fonte chiesaevfoligno.altervista.org/cosa-dice-la-bibbia-riguardo-allid... si puo' anche interpretare in chiave moderna, i falsi idoli oggi potrebbero essere rappresentati dalla sete di denaro e potere, l'essere umano preda di queste nefaste passioni crede di essere Dio.




    Concordo pienamente con te!
    Gli idoli non sono solo le immagini scolpite e la loro venerazione (peggio ancora adorazione), ma possono diventare idoli il denaro, il successo, il potere, il sesso, il personaggio famoso, perfino il proprio ventre….

    Insomma, il primo comandamento che hai citato dal Deuteronomio non è solo limitato a quel tempo, ma travalica i confini di ogni epoca.
    Quando Giovanni dice : "Figli miei, guardatevi dagli idoli" (1 Giovanni 5:21), aveva in mente anche questo…


    A più tardi….

    -------------------------
    "Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

     TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
  • OFFLINE
    (SimonLeBon)
    Post: 31,297
    Location: PINEROLO
    Age: 48
    TdG
    00 2/24/2019 4:48 PM
    Re:
    Giuseppe...61, 24/02/2019 11:49:

    ...
    Concludo con alcune mie considerazioni strettamente personali, l'essere umano ha paura di cio' che non conosce, per colmare la lacuna ha bisogno di credere, ha bisogno di leggi che gli dicano cosa e' giusto, cosa e' sbagliato e come comportarsi. Ecco che i rituali concretizzano ed interiorizzano i dogmi o leggi che siano.



    Si, la penso anch'io cosi', l'essere umano preferisce avere istituzioni, regole e idee fisse in cui porre la propria fiducia e cercare segnali rassicuranti. Che poi siano veri o falsi, o una via di mezzo, poco importa. Vale un po' per tutti.

    Simon
  • I-gua
    Post: 5,672
    Age: 39
    00 2/25/2019 6:20 AM
    Re:
    Giuseppe...61, 24.02.2019 11:49:

    Vorrei porre il quesito sotto due aspetti, storico documentato e pratico o praticato. Innanzitutto ritengo opportuno chiarire il concetto di dogma, dal greco significa “dottrina comunemente accettata” o "decreto". Pongo l'accento sul vocabolo in quanto la lingua italiana pone diversi significati, in parole povere i dogmi non sono altro che leggi fatte dagli uomini perche' altri uomini le osservino. Veniamo ora ai dogmi della chiesa cattolica:
    Concilio di Nicea (325): Gesù Cristo è il Figlio di Dio, è stato generato prima dei secoli, ma non è una creatura di Dio, ed è della stessa sostanza del Padre.
    Concilio di Costantinopoli del 381: Dio è uno solo in tre persone: Dio-Padre, Dio-Figlio e Dio-Spirito Santo.
    Concilio di Efeso (431). Maria è Madre di Dio perché è madre di Gesù.
    Concilio di Costantinopoli del 553: perpetua verginità di Maria
    e cosi' via, se interessa questo e' il link fonte: tanogabo.com/i-piu-importanti-dogmi-della-chiesa-cattolica/
    Tra i piu' interessanti c'e quello che sancisce l'infallibilita' papale, l'assunzione in cielo di maria e il purgatorio.
    Veniamo ora ai simbolismi o rituali, la chiesa cattolica ha il cosidetto "rito cattolico" che prevede delle cerimonie fisse, la consacrazione della particola, la preparazione alla comunione ecc ecc. La massoneria ha alcuni dogmi o leggi quale l'appartenenza ad una delle tre religioni monoteiste ma e' ricca di rituali molto piu' colotiti ed interessanti, dal punto di vista esoterico, di quelli cattolici. Anche la magia ha i suoi dogmi o leggi e i suoi rituali, non entro nel merito in quanto ce ne sono moltissimi.
    Concludo con alcune mie considerazioni strettamente personali, l'essere umano ha paura di cio' che non conosce, per colmare la lacuna ha bisogno di credere, ha bisogno di leggi che gli dicano cosa e' giusto, cosa e' sbagliato e come comportarsi. Ecco che i rituali concretizzano ed interiorizzano i dogmi o leggi che siano.




    Ciao Giuseppe

    Dogma e dottrina non sono sinonimi

    Tra la “dottrina comunemente accettata” e il “decreto” c’è una differenza
    L’una ê accettata naturalmente, l’altra è imposta e decisa dall’alto.

    Per stare in piedi, il corpo dottrinale cattolico deve reggersi su dogmi
    Spesso nelle religioni della cristianità i dogmi non sono basati sulle Scritture
    Anzi, spesso serve il dogma per affermare come vero qualche cosa che non c’è nelle Scritture

    Il corpo dottrinale dei TdG si distingue da quelli della cristianità perché non ammette dogmi, di fatto e per principio.


    Simbolo e rituale non sono esattamente sinonimi


    In comune hanno che possono essere rilevanti in un certo tipo di comunicazione, o di culto

    Forse il culto dei tdG è fra quelli MENO RICCHI di simboli, di rituali


    E questo, a ragion veduta, per me è un segno che distingue il culto praticato dai tdG dal resto delle religioni, massoneria e magia compresi.



    [SM=g1871112]
    [Edited by I-gua 2/25/2019 6:21 AM]
  • OFFLINE
    Giuseppe...61
    Post: 211
    Location: BERGAMO
    Age: 58
    00 2/25/2019 3:46 PM
    Grazie per le precisazioni.
  • OFFLINE
    (SimonLeBon)
    Post: 31,297
    Location: PINEROLO
    Age: 48
    TdG
    00 2/25/2019 5:10 PM
    Re: Re:
    I-gua, 25/02/2019 06:20:




    Ciao Giuseppe ...
    Forse il culto dei tdG è fra quelli MENO RICCHI di simboli, di rituali


    E questo, a ragion veduta, per me è un segno che distingue il culto praticato dai tdG dal resto delle religioni, massoneria e magia compresi.



    [SM=g1871112]



    Penso anch'io che il nostro modo di adorare sia molto scarno e privo di riti.

    Simon
  • I-gua
    Post: 5,672
    Age: 39
    00 2/26/2019 9:58 AM
    Re: Re: Re:
    (SimonLeBon), 25.02.2019 17:10:



    Penso anch'io che il nostro modo di adorare sia molto scarno e privo di riti.

    Simon




    Caro Simon,

    Mah... molto scarno....
    Direi che il tipo di adorazione dei tdG sia molto ricco di altri elementi, che non rivestono la stessa importanza nei culti imperniati sul simbolismo e il rituale... sul Mistero e sull’esoterismo...


    [SM=g1871112]
    [Edited by I-gua 2/26/2019 9:59 AM]
  • OFFLINE
    Giuseppe...61
    Post: 211
    Location: BERGAMO
    Age: 58
    00 2/26/2019 6:48 PM
    Ho trovato questa traduzione del Deuteronomio 4: 20-24:

    15/20 Ma attenzione! Non sei mai venuto a vedere la forma che Dio ha in quel giorno quando ti ha parlato da quelle fiamme sul Monte Horeb; quindi non ingannare voi stessi, cercando di fare qualche immagine di Dio - o un idolo in qualsiasi forma, che si tratti di un uomo o una donna, un animale quadrupede o un uccello, un rettile o un pesce. Non alzare mai gli occhi al firmamento per adorare il sole, la luna o le stelle

    fonte translate.google.com/translate?hl=it&sl=pt&u=https://www.biblegateway.com/passage/%3Fsearch%3DDeuteron%25C3%25B4mio%2B4%253A20-24%26version%3DOL&pre...
    Mio commento, i testi antichi parlano chiaro, ognuno tragga le proprie conclusioni.
    [Edited by Giuseppe...61 2/26/2019 6:51 PM]
  • OFFLINE
    Francesco Longo
    Post: 373
    00 2/27/2019 12:53 PM
    Il dire che i tdg non hanno dogma non è vero. Il primo tra tutti è quello di sostenere, che il verbo fu creato e non generato. Mentre la maggior parte della cristianità afferma il contrario. Es?si prendendo spunto da soli due versetti, il Siracide e proverbi 8,22 inducono a pensare che la Sapienza sia il verbo. Ma quando mai è una deduzione dei tdg e non corrisponde a verità. Dove attingono a ciò? Mentre noi diciamo che il verbo è stato generato e non creato. Ora ci si gonfia la bocca pensando di saperla più lunga, e nonostante ciò che dice Giovanni, e tutta la cristianità, la testardaggine e il sentirsi più dotti e capaci, li spinge a credere a questo. Ma nella bibbia c'è scritto che Cristo è il principio della creazione bene che cosa intendi per questo. Se fosse così nel genesi SAREBBE EMERSO che il verbo fu creato, ma dov'è scritto. Infischiandosone che Dio DICE che tutto fu fatto per mezzo del verbo e nulla fu fatto senza di LUI ver, tutto, dicono che è creatura. Fregandosene che tutti gli attributi divini del Padre sono stati trasferiti al Figlio continuano a dire che è creatura, anzi in qualche rivista della torre di guardia s'è detto che è l'angelo Michele, guarda che razza di eresia, gloriati per questo, e avrai una parte nel regno dei cieli. Una sola differenza c'è del Padre e il figlio che uno è il generante e l'altro il generato . Il Padre ha dato al figlio di avere la vita in se stesso. Se vuoi continuare ad insegnare il falso gloriandoti di questo fallo pure non è a me che devi rendere conto. TI rendi conto che razza di dogma vai proponendo? Non proponi dogma? e che dire che la predicazione è rivolta a due categorie di persone? i fratelli spirituali di Cristo e agli altri? Non è questo dogma ? Non aderire alla Chiesa cattolica, chi te lo chiede? ma non insegnare il falso. Rivedi i tuoi dogma e considera l'errore, non ti pavoneggiare nell'errore, Riconsidera i tuoi scritti, i tuoi dogma, scruta la verità . Continua ad essere cristiano testimone di Geova, la salvezza ti appartiene comunque, ma riformula i tuoi dogmi,scruta la verità. Prega Geova di darti il giusto discernimento. Quanti dogma ti sei creato e non ti rendi conto vedi solo gli errori degli altri e non i tuoi.
    Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
  • OFFLINE
    Qoeleth
    Post: 235
    Location: ISOLA DEL PIANO
    Age: 15
    TdG
    00 2/27/2019 1:23 PM

    Il dire che i tdg non hanno dogma non è vero. Il primo tra tutti è quello di sostenere, che il verbo fu creato e non generato. Mentre la maggior parte della cristianità afferma il contrario



    Dissento, quando parliamo di dogmi parliamo di verità assolute di carattere filosofico. Che il "Verbo" (con la V maiuscola perché è un nome o titolo di Cristo) sia creato non è un dogma ma è quanto si deduce dalle Scritture secondo cui Dio ha creato ogni cosa, che invece il Verbo sia generato (concetto che non compare nelle Scritture come inteso dal dogma) è invece un'affermazione filosofica che, in quanto tale, è considerata una verità filosofica incontrovertibile.

    Questa è la differenza, la chiesa non "afferma" che Cristo è generato ma è una verità filosofica che in quanto tale non può essere contestata da nessuno.
  • I-gua
    Post: 5,672
    Age: 39
    00 2/27/2019 1:31 PM
    Caro Longo
    Qui ti scrivo solo questo:

    Prima - e dico prima- di battezzarsi come TdG, ogni persona vaglia il corpo dottrinale difesi dai tdG con un attento esamine delle Scritture, preghiera e meditazione, critiche e discussioni. Solo dopo essersi accertato sulle Verità Scritturali decide a ragion veduta- e sottolineo a ragion veduta- di divenire testimone di IAH GEOVA. E questo processo per vagliare il corpo dottrinale può durare anni di studio.

    Quindi capirai anche tu, spero, che ciò che hai scritto non sta né in cielo né in terra, è fuori luogo. Semplicemente

    Per i tdG la Fede nella Sana Dottrina non viene trasmessa per imposizione, né di mani, né altrimenti.

    [SM=g1871112]

    I-gua


  • OFFLINE
    barnabino
    Post: 56,500
    Moderatore
    00 2/27/2019 1:33 PM
    Esatto Qoeleth, i testimoni di Geova si fondano sulla comprensione delle Scritture e dunque questa comprensione in linea di principio può cambiare per aderire ad una comprensione più completa. I dogmi cattolici invece sono verità immutabili solo in parte legate alla Scrittura ma fondamentalmente basate sul ragionamento filosofico. Per semplificare un cattolico dice che "Gesù è generato e non creato" come un matematico direbbe che "due più due fa quattro", una verità incontrovertibile e definitiva che di per sé non può essere discussa.

    Shalom
    --------------------------------------------------------------------
    Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

    FORUM TESTIMONI DI GEOVA
  • OFFLINE
    Aquila-58
    Post: 29,053
    Location: ANCONA
    Age: 60
    TdG
    00 2/27/2019 6:33 PM
    Re:
    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:

    Il dire che i tdg non hanno dogma non è vero. Il primo tra tutti è quello di sostenere, che il verbo fu creato e non generato. Mentre la maggior parte della cristianità afferma il contrario.




    sulla base di che?
    Puoi citarmi il passo biblico che afferma che il Cristo preesistente è stato generato ma non creato?
    E, rispondi: COME, IN CHE MODO Dio genera ma non crea il Figlio?


    Puoi spiegare? Perché sennò capisci che parliamo di aria fritta


    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:


    Es?si prendendo spunto da soli due versetti, il Siracide e proverbi 8,22 inducono a pensare che la Sapienza sia il verbo. Ma quando mai è una deduzione dei tdg e non corrisponde a verità. Dove attingono a ciò? Mentre noi diciamo che il verbo è stato generato e non creato.





    innanzitutto noi non prendiamo né il Siracide né Proverbi 8 per affermare che il Cristo preesistente è stato creato, ma, di nuovo , giacchè tu affermi che il Cristo preesistente è stato generato ma non creato, di nuovo, sai citarmi il passo scritturale che lo attesti?
    E COME, IN CHE MODO DIO GENERA, MA NON CREA IL FIGLIO?


    PUOI SPIEGARE CON LA BIBBIA?


    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:




    Ora ci si gonfia la bocca pensando di saperla più lunga, e nonostante ciò che dice Giovanni,




    figurati!
    Giovanni dice che c' è un solo Dio, il Padre (Giovanni 17:3 ; 5:43-45)


    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:


    e tutta la cristianità, la testardaggine e il sentirsi più dotti e capaci, li spinge a credere a questo. Ma nella bibbia c'è scritto che Cristo è il principio della creazione bene che cosa intendi per questo. Se fosse così nel genesi SAREBBE EMERSO che il verbo fu creato, ma dov'è scritto.




    è scritto banalmente nell' Apocalisse e in Colossesi 1:15, Cristo è il principio della creazione divina e il primo nato di tutte le creature (Colossesi 1:15, letterale dal greco!)


    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:


    Infischiandosone che Dio DICE che tutto fu fatto per mezzo del verbo e nulla fu fatto senza di LUI ver, tutto, dicono che è creatura.





    ma che ce infischiamo lo dici tu!
    La Scrittura dice che Cristo è il primo nato di tutte le creature (Colossesi 1:15), per cui egli è creato, A MENO CHE TU NON CI SPIEGHI IN CHE MODO DIO GENERA MA NON CREA IL FIGLIO!


    Poi, è ovvio, tutte le cose sono state create per mezzo di LUI, quindi qui (altre) è un significato implicito nel testo greco.
    Cristo è il primo nato di tutta la creazione di Dio ma ovviamente non fa parte della creazione mediata, "per mezzo di Lui".
    Sono cose di cui abbiamo parlato già centomila volte!




    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:



    Fregandosene che tutti gli attributi divini del Padre sono stati trasferiti al Figlio continuano a dire che è creatura,




    il fatto che a Cristo siano attribuite delle prerogative divine non fa di Lui Dio Onnipotente.
    Per esempio, Gesù ha sulla terra l' autorità di perdonare i peccati (Matteo 9:6) e tu realizzi che Egli sia Dio Onnipotente, ma non è così.
    Egli ha questa autorità perché il solo Dio, il Padre, gli ha dato ogni autorità sui ogni essere umano, leggi per cortesia Giovanni 17:2!


    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:




    anzi in qualche rivista della torre di guardia s'è detto che è l'angelo Michele, guarda che razza di eresia, gloriati per questo, e avrai una parte nel regno dei cieli.




    ti rispondo con una domanda: per te quanti Arcangeli esistono?
    Puoi rispondermi?
    Poi ti risponderò io….




    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:



    Una sola differenza c'è del Padre e il figlio che uno è il generante e l'altro il generato . Il Padre ha dato al figlio di avere la vita in se stesso.





    si, ma Giovanni 5:26 - che citi - IN CHE MODO ATTESTEREBBE CHE CRISTO E' GENERATO MA NON CREATO?
    Perché la Scrittura non lo dice, sai?
    Dice solo che il solo Dio (Giovanni 17:3 ; 5:43-45) ha la vita in se stesso e la vita l' ha data anche al Figlio, non c' scritto manco lontanamente che Dio ha generato ma non creato il Figlio se non nei tuoi sogni


    Francesco Longo, 27/02/2019 12.53:


    Se vuoi continuare ad insegnare il falso gloriandoti di

    questo fallo pure non è a me che devi rendere conto
    .

    TI rendi conto che razza di dogma vai proponendo? Non proponi dogma? e che dire che la predicazione è rivolta a due categorie di persone? i fratelli spirituali di Cristo e agli altri? Non è questo dogma ?
    Non aderire alla Chiesa cattolica, chi te lo chiede? ma non insegnare il falso. Rivedi i tuoi dogma e considera l'errore, non

    ti pavoneggiare nell'errore
    , Riconsidera i tuoi scritti, i tuoi dogma, scruta la verità . Continua ad essere cristiano testimone di Geova, la salvezza ti appartiene comunque, ma riformula i tuoi dogmi,scruta la verità. Prega Geova di darti il giusto discernimento. Quanti dogma ti sei creato e non ti rendi conto vedi solo gli errori degli altri e non i tuoi.




    che brutta caduta di stile, pessima!
    Prego anch' io per te che Geova ti illumini…..

    Concludo con un passo scritturale che si addice proprio a te:

    "26 Se qualcuno ritiene di essere religioso, ma non frena la lingua e inganna così il suo cuore, la sua religione è vana " (Giacomo 1:26 CEI)


    RIVEDI IL TUO LINGUAGGIO ASSAI POCO CRISTIANO, DAMMI RETTA


    [SM=g1944981]

    [Edited by Aquila-58 2/27/2019 6:48 PM]
    -------------------------
    "Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

     TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
  • OFFLINE
    Giuseppe...61
    Post: 211
    Location: BERGAMO
    Age: 58
    00 2/27/2019 8:28 PM
    Re:
    Francesco Longo, 2/27/2019 12:53 PM:

    Il d il Siracide e proverbi 8,22 inducono a pensare che la Sapienza sia il verbo.

    l'intelleto, la sapenza e il Verbo. Giovanni 1 www.biblegateway.com/passage/?search=Giovanni+1&version=CEI
    PROLOGO
    1 In principio era il Verbo,
    il Verbo era presso Dio
    e il Verbo era Dio.

    La cabala' e' chiara in proposito, identifica i 32 sentieri della sapienza, inoltre il nome di Dio e' chiaro:

    Ad esempio, com'è noto in Cabalà, 26 è il numero più importante, in quanto è il valore del Nome Y-H-V-H

    cabala.org/articoli/32_sentieri.shtml che in italiano si traduce Geova. E' altrettanto chiaro, nelle antiche scritture, che dopo il Verbo che e' Dio, tutto venne creato compreso intelletto e sapienza.
    1 Corinzi 2:11-16

    11 Infatti, chi, fra gli uomini, conosce le cose dell’uomo se non lo spirito dell’uomo che è in lui? E così nessuno conosce le cose di Dio, se non lo Spirito di Dio.

    fonte www.biblestudytools.com/riv/1-corinzi/passage/?q=1-corinzi...
    [Edited by Giuseppe...61 2/27/2019 8:33 PM]

1 / 72