00 10/18/2018 4:13 PM
Buongiorno,
non so se ancora i consulenti siano presenti su questo forum, ma avendo avuto un'infestazione in casa vorrei fare alcune domande, avendo letto tutto il vostro forum per conoscere al meglio questi insetti. In breve vi racconto quanto accaduto: mi sono accorto di avere una infestazione poiché avevo le braccia piena di macchiette rosa, che avevo attribuito ai pappataci, essendo la zona dove vivo infestata in estate da questi piccoli insetti ematofagi. Un giorno ho visto uno strano insetto salire dalla testiera del letto e avendo ispezionato il materasso ho scoperto fossero cimici. Nella mia stanza c'erano circa 30 tra adulti ed ultimo stadio, alcune uova e piccoli in quella dia madre qualcuna, tutte vicine ai materassi (mia madre ha due materassi uno tradizionale ed uno con rivestimento antiacaro le cimici erano sul secondo) poiché erano indisturbate. Ho passato la vaporella e ucciso quelle visibili, ho dormito nella stanza sempre per stanare le altre, ho passato la pistola a caldo lungo i battiscopa, che non sono stati ben isolati, sempre con la pistola a caldo ed il vapore (non insieme), ho bonificato i mobili e la rete in doghe e il materasso, le porte, le prese, lavato a 60 gradi ed imbustato tutto quanto fosse possibile. Questi passaggi sono stati effettuati anche nella camera di madre. Nella mia stanza dal 24 agosto ho trovato nelle ispezioni ogni 10/15 giorni alcune piccole nella prima ispezione, 3 in uno stadio di sviluppo intermedio sul letto dopo una settimana, e dopo 10 giorni due adulte che avevano nidificato nella cesta del gatto prontamente vaporizzata e sostituita da una lavabile in lavatrice. Dopo 15 giorni nell'ispezione trovata solo una media caduta dalla rete letto, mi aspettavo di trovarla perché avevo individuato una macchia fecale. Ovviamente continuo a tenere alta la guardia anche se non maniacale, ma discreta, per non spaventarle, anche se al momento non ne trovo. Nella camera di mia madre a parte una piccolissima dopo 15 giorni dalla prima bonifica più nulla. Mia madre non ha più punture dalla prima bonifica, a differenza mia a lei prudono quindi se ne accorge a me non fanno nulla. Ora ho due dubbi domani dovrò effettuare una nuova ispezione e bonifica con il vapore, dopo 12 giorni dal ritrovamento della piccina vicino alla struttura letto, le temperature sono basse e da quel che ho letto le cimici sono più lente nello sviluppo e riproduzione. La domanda è la seguente: sono consapevole che i nostri ambienti sono riscaldati e quindi ciò incide sulla stagionalità, ma le cimici per svilupparsi hanno sempre e comunque bisogno di nutrirsi o sbaglio? Quindi se non si nutrono non mutano stadio o generano uova? e se non dovessi trovarne altre vive nei prossimi mesi potrei stare un po' più tranquillo? ovviamente continuerò a controllare sempre ogni 15 giorni. Ho cercato di raccontare la situazione tralasciando il fattore psicologico, è stato un periodo da incubi spero passi prima o poi. Un saluto e grazie di esistere