00 7/5/2011 9:32 AM
Re: Re:
Cristianalibera, 04/07/2011 17.32:



un vero credente lo resta per sempre, ...




çPer fortuna non è vero. La psichiatria fa passi da gigante. Io credo che chi crede per esempio nella resurrezione dei morti (decine di miliardi di persone che si riformano dal nulla) non sia una persona sana di mente. Credere queste cose è uguale a credersi Napoleone. Credere in una donna ingravidata vergine e risucchiata in cielo viva è da mentecatti. Poi siccome sono in tanti a crederci i mentecatti si spalleggiano, ma sempre mentecatti sono.

Chi crede in cose non dimostrabili è una persona che ha dei problemi psichici. Tutto qui. Problemi psichici non vuol dire malattia, ma solo una smodata creduloneria.

E se proprio lo vuoi sapere io sono convinto che le persone molto religiose sono talmente plagiate che in circostanze particolari, se spinte da un leader davvero carismatico potrebbero arrivare a uccidere o approvare chi lo fa in nome di Dio.

Dove in un cervello c'è Dio manca la personalità del portatore del cervello stesso.


Poi come dicevo, ognuno è libero di pensarla come vuole. Io per esempio so di elefantini rosa che volano nottetempo nelle savane del Serengheti. Ma non lo dico.