Freeforumzone mobile

TOP TEN

  • Posts
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,370
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/15/2010 7:05 PM
    Visto che la sezione latita un po', che sono irrimediabilmente in ritardo con le mie foto e che è ancora presto per tirare le somme della mia stagione (non crederete che la spruzzata di neve prevista per questo week-end mi faccia "chiudere i battenti"?!...) eccoomi pronto a stilare una classifica "particolare".
    Ossia la classifica dei dieci luoghi più belli, scenografici e fotogenici che ho vista - finora - nella mia carriera di "mountain biker".

    Le nostre avventure si basano principalmente sulle BdC, ma se qualcuno volesse avvicinarsi alla MTB, ecco qua 10 consigli - sparsi per il nordovest delle Alpi - più che validi per ammirare al meglio alcuni luoghi da favola.

    Spero che le brevi recensioni possano essere di aiuto ad altri amici del forum anche perché, ammettiamolo!, buona parte delle mie escusioni non sono facilmente "trovabili" in Internet!

    Ovviamente non preoccupatevi: la mia voglia di scoprire non si calmerà certo dopo questa classifica, e ho già messo in preventivo altre "succulente" novità per il 2011!

    Emiliano

    PS: alcuni di questi luoghi sono già stati ampiamente decantati, ed in pratica il podio già lo conoscete, ma spero che una "rinfrescata" possa comunque farvi piacere!
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,371
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/15/2010 9:35 PM
    10° POSTO: Col di Thures ed Alta Valle Stretta.

    Al confine italo-francese, proprio a due passi dal punto più occidentale d'Italia (Rocca Bernauda a Bardonecchia), si trova questo angolo di paradiso.
    Il Colle è il valico più facilmente accessibile che congiunge due splendide vallate francesi di confine: Valle Stretta e Val Clarèe (due vallate celeberrime nel mondo delle MTB).




    Il panorama al valico è caratterizzato dal piccolo, fotogenico ed omonimo laghetto ed è dominato dalla splendide montagne della Valle Stretta - che per la loro natura geologica e conformazione sono chiamate "le Dolomiti della Valle Stretta".




    Se siete disposti a scendere di sella (entrambi i versanti non sono interamente ciclabili, anche se dal lato Val Clarèe/Col des Echelle si pedala quasi sempre) per raggiungere il vostro obiettivo, un giretto quassù ve lo consiglio vivamente.




    Senza dimenticare che Bardonecchia e Briançon vi sapranno senz'altro regalare altri duemilametri che vi lasceranno senza parole!




    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,372
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/16/2010 2:03 PM
    9° POSTO: Col des Rochilles ed Alta Val Clarée

    A pochi chilometri di distanza dal Col di Thures appena descritto, troviamo casualmente un'altra splendida conca ed un altro splendido altopiano francese.
    Molti dei ciclisti che hanno affrontato il Galibier avranno senz'altro ammirato lo spettacolo di Plan Lachat, uno dei passaggi più scenografici di tutti i Passi Alpini che ho finora percorso.
    E qualcuno avrà anche notato una suggestiva strada bianca che si stacca dal celebre Passo proprio in quel punto.
    Ecco: immaginate di munirvi di mountain bike e di percorrere quegli splendidi e ciclabili tornanti fino ad arrivare al campo militare e poi fino al Colle geografico:




    A quel punto si apre uno spettacolare panorama verso est e l'altopiano dei Cerces, panorama caratterizzato da una serie di laghetti glaciali le cui acque turchesi vi lasceranno senza parole:




    Se si prosegue in questa direzione ammirerete (seppur NON in sella) la nascita del torrente Clarée e della sua valle, in un ambiente in cui - anche a stagione inoltrata - neve e ghiaccio si fondono con le selvagge e strapiombanti rocce:




    Ed eccola, dall'alto, una delle vallate francesi che maggiormente m'affascina:




    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,373
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/16/2010 7:06 PM
    8° POSTO: Kleine Scheidegg

    Ora cambiamo decisamente scenario.
    Svizzera. Oberland Bernese: in piena Svizzera Tedesca!
    Siamo nella regione dell'Aletschgletscher, patrimonio mondiale dell'umanità, e dei grandi ghiacci: il Kleine Scheidegg è un valico che unisce Grindelwald e Lauterbrunnen; due cittadine separate da pochi chilometri in una delle zone più suggestive delle Alpi.
    Dall'incredibile piazzale d'arrivo della salita, sede di una stazione intermedia della Jungfraubahn (ferrovia che sale tutto l'anno a quasi 3500m slm sul punto che è giustamente considerato il "Top of Europe"), questo è il panorama:




    Ed eccolo il Jungfraujoch, il punto più alto raggiungibile in Europa. Dalla stazione pare quasi di poterlo toccare: mette quasi i brividi pensare che invece ci separa oltre 1km di dislivello (...e, con il dovuto rispetto, le Dolomiti se li sognano, i 3500m slm!...):




    Sarebbe però riduttivo parlare solo del panorama finale: la salita è difatti splendida e consente di risalire lentamente la verde conca di Grindelwald sfiorando letteralmente la celeberrima parete nord dell'Eiger (un vero mito dell'alpinismo) e pedalando quasi per intero:




    Superba anche la discesa. L'unica difficoltà sarà tenere gli occhi sulla strada passando di fianco a questi luoghi incantati. Metro dopo metro, difatti, la Triade (Eiger-Monch-Jungfrau) si rivelerà sempre più nel suo splendore:




    Chi è appassionato di sci alpino (come me) e verrà quassù, non potrà non immedesimarsi nei discesisti della "mitica" Lauberhorn di Wengen; la discesa libera più lunga del Circo Bianco che ricalca praticamente la discesa in MTB dal Kleine Scheidegg.

    Emiliano
    [Edited by -Emiliano- 10/16/2010 7:11 PM]
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    antares86.
    Post: 1,570
    Registered in: 9/21/2008
    Veteran User
    00 10/16/2010 10:11 PM
    il lato positivo del ADSL finalmente arrivata...

    le superlative immagini di emiliano a casa e subito senza aspettare di andare in facoltà a vederle...

    non oso immaginare il podio [SM=g8081] [SM=g8081] [SM=g8081] [SM=g8081] [SM=g8081] grandissimo [SM=g8080] [SM=g8080] [SM=g8080]

    ----------------------------------

    Ps: Complimenti a CpC per l'uscita
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,375
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/17/2010 10:18 AM
    7° POSTO: Lac Blanc

    La seguente è un'escursione che ha ben poco a che fare con la MTB: lungo la carrozzabile pedalerete ben poco (indicativamente il 10%, a seconda delle capacità...), mentre il sentiero per raggiungere l'ameno laghetto (in piano se partirete dall'Index o in salita se partirete da Chalet da la Flagere) è praticamente tutto bici in spalla...
    Il vostro mezzo meccanico vi garantirà solo una discesa decisamente più veloce (ma attenzione alle pendenze, in diversi punti ben oltre il 30%!).
    Ma io son ben disposto a tutta questa fatica per scattare foto come la seguente, con il massiccio del Bianco, dalle Grandes Jorasses alla cima vera e propria, a far bella mostra di sé:




    Una balconata del genere sul Monte Bianco visto da Chamonix (m'ero dimenticato di dirvi dove mi trovavo...) non può assolutamente mancare nel palmarès di un amante delle montagne. Il consiglio è però quello di salire all'Index con la carrozzabile e lì legare la bici da qualche parte: lungo il tratto in costa la MTB sarà solo un'impiccio...




    Eccolo, quasi (in realtà nella conca si trovano due laghetti contigui) per intero, il Lac Blanc:




    Dagli oltre 2300m del Lac Blanc avrete inoltre una prospettiva particolare e mozzafiato su Grandes Jorasses, Dente del Gigante e Mer de Glace:




    Peccato solo che non ci sia qualche tornante in più ad addolcire le pendenze e rendere il percorso di salita maggiormente ciclabile, ma posso garantirvi che la parete è praticamente verticale ed i francesi hanno già fatto un gran lavoro a realizzare questa carrozzabile. Ho avuto modo di apprezzarlo ancor di più quando mi son spinto lungo il versante sud della vallata: quei tornanti intagliati nella roccia sono veramente impressionanti!
    Quindi, in definitiva, armatevi di pazienza e di scarpe adeguate, se volete venire ad ammirare una delle "sette meraviglie delle Alpi Occidentali"...

    Emiliano

    PS: ringrazio antares86, ma il podio è in pratica quello dell'anno scorso... nulla di nuovo... [SM=g8161]
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    Vedo23
    Post: 1,735
    Registered in: 3/30/2008
    Veteran User
    00 10/17/2010 2:03 PM
    Oh mamma... che spettacolo!! [SM=g8081]
    Bene, ho trovato quale post "consumare" di più quest'inverno quando sarò in astinenza da montagna!! [SM=g8119]
    Grazie mille Emiliano per l'idea del topic, e per gli splendidi giri che ci racconti ovviamente!!

    Giorgio
  • OFFLINE
    MirkoBL
    Post: 1,382
    Registered in: 8/2/2007
    Veteran User
    00 10/17/2010 2:59 PM
    Tu vuoi proprio farci morire d'invidia.

    ******************************

    Ciao Moro...

    9/10/1963 - “Un sasso è caduto in un bicchiere colmo d’acqua e l’acqua è traboccata sulla tovaglia. Tutto qui. Solo che il bicchiere era alto centinaia di metri e il sasso grande come una montagna e di sotto, sulla tovaglia, stavano migliaia di creature umane che non potevano difendersi.” (D. Buzzati)
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,377
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/17/2010 8:58 PM
    6° POSTO: Altopiano della Gardetta

    Quando il fascino delle Dolomiti (tale è infatti l'origine geologica di alcune montagne che circondano l'Altopiano) si fonde con lo splendore delle Alpi Marittime non possiamo che trovarci quassù: sullo splendido Altopiano della Gardetta!
    Dominato della splendida Rocca La Meja (2831m), questo suggestivo angolo delle Alpi vi garantirà uno splendido pomeriggio, circondati da una varietà di colori inimmaginabile:




    L'Altopiano è attraversato da una comoda strada sterrata militare i cui accessi asfaltati sono il Colle del Preit (nord-ovest) ed il Colle Valcavera (est): risulta così essere l'unico dei "miei dieci posti più belli delle Alpi Occidentali" completamente ciclabile e valicabile (a meno di non trovare un'alternativa al brevissimo tratto non ciclabile del Kleine Scheidegg...).




    Percorrere i quasi 20km di strada bianca è un assoluto piacere per gli amanti dell'Alta Montagna, che si trovano praticamente immersi in un vero e proprio "museo geologico a cielo aperto":




    D'altronde non sono certo io a scoprirlo: chi ha affrontato il Fauniera (da qualsiasi versante) sarà certamente rimasto colpito ed affascinato dal maestoso paesaggio roccioso che lo contraddistingue. Ebbene: immaginate questa bellezza elevata al quadrato ed avrete un'idea di quello che vi attende!




    Onore quindi a questo splendido Altopiano, che ho appena iniziato a scoprire e che - sono certo! - mi garantirà negli anni a venire, grazie ai numerosi percorsi possibili, ancora tante splendide scoperte!

    Emiliano
    [Edited by -Emiliano- 10/17/2010 9:00 PM]
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,381
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/20/2010 9:13 PM
    5° POSTO: Zmuttgletscher

    La vallata morenica dello Zmuttgletscher è stata da me ampiamente descritta nella mia recensione dell'incredibile ed inaspettata escursione allo Schwarzsee.
    Le foto sono le stesse, anche se la speranza è quella di riuscire a tornarvi nelle prossime settimane per aggiungere qualche foto autunnale di questo angolo di paradiso:




    Che altro aggiungere?
    Di posti ne ho visti tanti, quest'anno; alcuni anche più belli di questo (se è arrivato quinto...).
    Però posso assicurarvi che vi sorprenderà riuscire ad arrivare fino ai bordi dei ghiacciai completamente in sella alla vostra MTB! Questo è senz'altro il luogo più "alpinistico" che ho visitato quest'anno ed è sorprendente che una vera e propria carrozzabile - e non un semplice sentiero - s'inoltri fin lassù:




    La vallata vi garantirà splendide ed inedite vedute su numerosi quattromilametri, fra cui spicca per fotogenicità l'Obergabelhorn:




    Come ho già avuto modo di scrivere più volte, sconvolgente ed impressionante la vertiginosa parete nord del Cervino:




    Mai mai mai mai avrei creduto di poterla vedere in sella ad una bicicletta!

    Emiliano

    PS: ora vi toccherà aspettare un po' il quarto e terzo posto, dato che sto organizzando le foto proprio in questi giorni... [SM=g8091]
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    mauro 72
    Post: 32
    Registered in: 5/21/2007
    Junior User
    00 10/21/2010 8:15 PM
    Impressionante, che foto del Cervino !!!
  • OFFLINE
    CiclistaperCaso@
    Post: 2,158
    Registered in: 2/7/2009
    Veteran User
    00 10/21/2010 10:09 PM

    EMILIANO for PRESIDENT [SM=g8080] [SM=g8080] [SM=g8080] [SM=g8080]
  • OFFLINE
    NicKo67
    Post: 1,161
    Registered in: 7/30/2006
    Veteran User
    00 10/22/2010 2:29 PM
    Io le prime 5 le metto tutte al primo posto parimerito!!
    E mò vediamo il resto...
    =================================================

    *Che si voglia o no, è un sogno a cui teniamo e contrastando i nostri sensi scaleremo.
    Ma se la fiducia in noi è la risposta, ce l'abbiamo già fatta.
    E se lo spirito è un segno allora è solo una questione di tempo.

    Only a matter of time - Dream Theatre -
  • OFFLINE
    Valerio Capsoni
    Post: 177
    Registered in: 5/15/2009
    Junior User
    00 10/22/2010 2:49 PM
    Tutto magnifico! Vieni sull'Etnaaaaaaa!
  • OFFLINE
    fricius
    Post: 354
    Registered in: 1/12/2010
    Senior User
    00 10/24/2010 9:52 PM
    Che belle foto! Spettacolo!

    -------------
    Duc in altum!
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,391
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/25/2010 11:58 PM
    4° POSTO: Marjelensee

    Eccomi finalmente pronto con tutte le foto dei miei "luoghi preferiti delle Alpi"!
    Veramente combattuta è stata la sfida per l'ultimo gradino del podio, ma alla fine ha dovuto "soccombere" lo splendido panorama dell'Aletschgletscher e del Marjelensee.
    L'avventura ciclistica, insieme a christian del forum, è stata una delle più entusiasmanti dell'anno - vissuta in una giornata meteo da favola - ma questo è un altro discorso: qui sto parlando dei luoghi più spettacolari delle Alpi raggiungibili in MTB.

    Ecco quindi la prima foto di quanto si può ammirare non appena si sbuca dal budello claustrofobico che porta dall'Aletscharena alla splendida conca del Marjelensee:




    Ma questo è solo l'inizio!
    Obbligatorio è un breve tratto a piedi per andare ad ammirare uno dei ghiacciai più famosi del Mondo in tutto il suo splendore.
    La foto è l'unione di ben quattro scatti, e spazia dalle vette più alte del Vallese (Mischabel, Cervino, Weisshorn) all'inconfondibile sella del Jungfraujoch. Spettacolari le crepe del ghiacciaio (ben visibili nella luce pomeridiana) e le due morene centrali che lo contraddistinguono:




    Primo piano della stazione del Jungfraujoch, già immortalata (dall'altro lato) nella descrizione del Kleine Scheidegg:




    Per finire, un'immagine del sentiero che si percorre per arrivare al punto più panoramico della conca, con un piccolo laghetto e l'impressionante ghiacciaio in tutto il loro splendore:




    E' veramente incredibile che, quassù, ci si riesca ad arrivare da fondovalle interamente in sella: questo è infatti uno dei pochi luoghi della mia classifica interamente ciclabili.
    Un luogo "incantato" che non è arrivato più in alto in classifica semplicemente perché "monotematico"...

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    CiclistaperCaso@
    Post: 2,181
    Registered in: 2/7/2009
    Veteran User
    00 10/26/2010 11:21 AM

    Emiliano ... come si fa a non restare a bocca aperta a guardare meravigliati davanti a queste fotografie???

    Ovviamente, in tale frangente non si riesce a pensare al lavoro e ... ovviamente il pil italiano si abbassa sempre di più.

    Se quelli che ci governano lo sapessero ... [SM=g8119] [SM=g8119] [SM=g8119]

    Ciao
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 1,396
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 10/27/2010 1:55 PM
    3° POSTO: Cime Bianche
    Eccomi finalmente sul podio!... E che podio!... [SM=g8216]
    Si parte con una delle più belle, lunghe e remunerative salite sterrate che esistano sulle Alpi: da 500m a 3100m senza soluzione di continuità (certo: per pedalare su alcune rampe finali bisognerebbe avere la potenza di antares86 - cosa che io non ho - ma l'emozione di pedalare, completamente solo, su strappi al 15% a oltre 3000m slm in un ambiente tra i più belli delle Alpi è indescrivibile).

    Per "Cime Bianche" intendo la zona di Cervinia a cavallo tra Valtournenche a Val d'Ayas, a due passi dal Colle del Teodulo e dal confine italo-svizzero; zona che, per altitudine (2900-3100m slm) e varietà di panorami è merita senz'altro il podio in questa mia classifica.
    Ecco qua il valico vero e proprio fotografato dall'alto:




    Ed ecco qua, a testimonianza dell'eccezionale varietà di panorami, una seconda foto - scattata nell'identico punto di prima semplicemente girandomi di 150°!
    Lago Goillet, Laghi delle Cime Bianche, Dent d'Herens e Cervino:




    Questo è un altro scorcio, decisamente meno famoso e celebrato dei due panorami precedenti che mostra ancor più quanto quest'angolo di Alpi possa regalare ai nostri occhi. In questo caso è in primo piano
    il Gran Lago con la Punta di Rollin ed il ghiacciaio del Ventina sullo sfondo:




    La superlativa Conca tra il Colle Superiore ed il Colle Inferiore delle Cime Bianche. Un paesaggio quasi dolomitico, a quasi 3000m slm, con diversi quattromila valdostani (sullo sfondo il Gran Paradiso) e lo splendido Bec Carrè che si staglia inconfondibile innanzi a noi:




    E poi, diciamocelo, riuscire in piena estate a pedalare in alto, sempre più in alto, ancora più in alto, fino ad arrivare a scattare una foto come questa... beh... non ha prezzo!




    Che altro aggiungere?
    La salita sterrata "principe" di Cervinia e del Cervino vi regalerà panorami incredibili non solo sul "nobile scoglio", ma su tutto un ambiente di montagna che vi lascerà estasiati e senza parole.
    Se avete un MTB è una salita assolutamente imperdibile ed una sfida atletica che vi regalerà grandi soddisfazioni!

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    antares86.
    Post: 1,621
    Registered in: 9/21/2008
    Veteran User
    00 10/27/2010 7:09 PM
    Le parole non bastano più.... con questo spettacolo si sgranano gli occhi [SM=g8081] [SM=g8081] [SM=g8081] [SM=g8081] [SM=g8081] [SM=g8081] [SM=g8081] e basta...

    (sulla potenza: ci sei arrivato tu lassù... non io [SM=g8080] )

    ----------------------------------

    Ps: Complimenti a CpC per l'uscita
  • OFFLINE
    fricius
    Post: 359
    Registered in: 1/12/2010
    Senior User
    00 10/28/2010 10:33 PM
    A questo punto non è difficile immaginare i primi due posti...

    Bianco e Mannlichen? [SM=g8079]

    O Bianco e Gorner? [SM=g8080]

    [Edited by fricius 10/28/2010 10:34 PM]

    -------------
    Duc in altum!