00 9/1/2010 10:22 PM
Riporto qui, in questa nuova cartella un mio post già inserito per chiarire alcuni concetti in un'altra cartella del forum, in modo che qui resti visibile a tutti

(...)

condivido perfettamente quando dici " (...) CIVILE RISPETTO PER LE OPINIONI ALTRUI. Quanto questo succederà allora fra opinioni divergenti si potrà dire che c’è stato un CIVILE CONFRONTO e non si avrà paura di parlare di politica o “opposti punti di vista di avvenimenti storici” che è quello che fin dall'inizio abbiamo auspicato con i miei collaboratori, quando ho deciso di aprire un forum a completamento del sito cimeetrincee.it.

Premetto che quello che dico è a carattere generale, non riferito in particolare a nessuno...anche se magari qualcuno potrà sentirsi chiamato in causa, ma queste miei considerazioni credo possano chiarire una volta per tutte, quali sono gli orientamenti, gli scopi che volevamo e vogliamo continuar a dare a questa comunità.....

Il forum nato prima della dell'associazione storica, visto il carattere essenzialmente " in rete" del nostro sodalizio è uno strumento ideale di comunicazione tra i soci, molti sono anche i non iscritti che vi partecipano ma che in qualche modo sono "vicini" al nostro sodalizio e ne condividono gli aspetti e le finalità. Troppo spesso però si confonde il forum con l'associazione vera e propria e questo porta inevitabilmente a incomprensioni e malintesi che non fanno certo bene all'associazione, nel senso che troppo spesso , come abbiamo avuto modo di leggere ultimamente in alcuni giornali, si confondono i commenti e i pareri personali, anche di chi con l'associazione non ha niente a che fare, con le posizioni ufficiali del direttivo, rischiando di far perdere al sodalizio quella credibilità e serietà di intenti che in questi anni abbiamo cercato di meritarci.

Inoltre ,ultimamente questo forum, per opinione comune, è un punto di riferimento per chi, in ogni campo si occupa in qualche maniera dell'argomento grande guerra , troppo spesso però l'occasione offerta di poter essere letti da molti, è da qualcuno vista come un qualcosa da usare a proprio vantaggio o semplicemente per provocare reazioni e scatenare polemiche....questa cosa non è concepibile, come non è più tollerabile che uno, mai visto ne conosciuto entri nel forum, by passi come niente fosse il regolamento, e parta in quarta sputando sentenze o criticando in maniera offensiva altri partecipanti.

Non vi sto ad annoiare raccontandovi le tante storie a cui ho dovuto "mettere una pezza" per colpa delle esternazioni o "battute" di qualcuno che magari neanche conoscevo, pezze non solo a livello di discorsi ma anche a carattere legale...chi ci segue da un po' ne è al corrente...

Prima di diventare " un quasi addetto ai lavori" per quanto riguarda la gg anche se io mi considero sempre un semplice appassionato mooolto dilettante, non avrei mai pensato che un argomento che avrebbe dovuto essere affrontato da tutti con l'unico scopo di ricordare , col massimo rispetto verso chi ha dato la propria vita in quella carneficina, scatenasse invece gelosie, ripicche, frustazioni, desiderio di protagonismo e ..via di questo passo, aspetti che toccano solo marginalmente o per niente chi si occupa di gg solo a livello personale..... e che invece troppo spesso risultano essere queste le questioni da affrontare quando si comincia ad occuparsi di gg a livello associativo......

E' chiaro che più importante diventa l'associazione più crescono le responsabilità e l'impegno, cose dalle quali non ci siamo mai tirati indietro, ed è anche vero che proprio perchè ci teniamo alla dignità e all'immagine di cimeetrincee, che in questi anni abbiamo cercato di dare, non possiamo più permetterci delle "cadute" in sterili discorsi da bar o in gratuiti battibecchi tra partecipanti al forum, o tantomeno in private esternazioni , magari come già detto, da persone mai viste ne conosciute, che non fanno altro che declassare e sminuire il lavoro di quelli che invece vogliono parteciparvi costruttivamente.....

La cosa che più mi preme sottolineare è ancora il fatto che NON BISOGNA CONFONDERE QUELLO CHE VIENE SCRITTO NEL FORUM DA UN QUALSIASI UTENTE, CON LA POSIZIONE UFFICIALE DELL'ASSOCIAZIONE che ha i suoi strumenti di comunicazione, e anche se il forum ne è uno,lo è solo quando a scrivere sono i componenti del suo direttivo..

Soluzioni, a meno di quella drastica di chiudere tutto, non ne vedo nell'immediato, se non quella di auspicare una collaborazione da parte degli usuali partecipanti nel non rispondere ad eventuali provocazioni o messaggi che possano degenerare in polemiche....eventualmente segnalarle direttamente al sottoscritto o agli altri moderatori...ci metto molto meno ad eliminare un post e un utente che dare tante spiegazioni o ammonimenti........oppure limitare l'uso del forum ai soli iscritti all'associazione e ad alcuni conosciuti amici.....ma poi magari si perderebbero occasioni interessanti che altri con serietà e rispetto potrebbero portare all'interno della comunità, che sottolineo NON E' CHIUSA IN SE' STESSA, MA CHE NON TOLLERA CHI NON RISPETTA LE SUE REGOLE E SOPRATUTTO NON RISPETTA I SUOI PARTECIPANTI.

Spero di aver chiarito un po' quale siano i nostri intendimenti per un proseguo positivo e costruttivo della vita di questo forum......per qualsiasi altro chiarimento sapete dove trovarmi......

saluti
[Edited by Gira60 9/1/2010 10:32 PM]
-----------------------------------------
"Sarai mondo..se monderai lo mondo!"