Forum Acufeni senza censura

La terapia anti - idrope

  • Posts
  • OFFLINE
    blueboy66
    Post: 52
    00 5/3/2010 3:23 PM
    Chi ha avuto benefici da questa terapia ?
    Qualcuno l'ha tentata senza risultati ?
    chi ha esperienze da raccontare ?

    un saluto [SM=g6936]
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 5/10/2010 4:18 PM
    la terapia funziona SOLO per chi e' affetto da IDROPE, quindi la sintomatologia prevede fluttuazione dei Sintomi e Vertigini.
    Il protocollo terapeudico (di dubbia efficacia) si deve pagare a parte e non e' compreso nel costo della visita
  • OFFLINE
    Renata.A
    Post: 339
    00 5/11/2010 5:21 PM

    Scusa Zaw, ma come si fa a stabilire se si tratta di IDROPE
    La fluttuazione e le vertigini non bastano, penso io.
    Una cura si dà quando si ha la sicurezza che è quella giusta.
    Quì mi pare che per saperlo paghi e poi ti prepari
    a ingurgitare cose potrebbero anche avere effetti nocivi.
    Mah!

    Ciao


    [Edited by zaw 11/24/2010 12:14 PM]
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 5/11/2010 6:55 PM
    Di fatto e' come dici.
    La cura (protocollo univoco) viene rilasciata di fatto con poche modifiche.
    L'aspetto "sui generis" e' che la terapia va accettata oppure no al momento della visite previo pagamento.
    La difficile constatazione (almeno cosi il dott in questione afferma) della presenza di Idrope potrebbe essere risolta verificando gli effetti della Terapia.
    Il ragionamento ha una sua logica.
    E' pur vero che la terapia e' tutt'altro che blanda per la presenza congiunta di trattamenti farmacologici di varia natura (cortisonici, antidepressivi ecc parliamo di 5-6 farmaci) ed una dieta al limite della sopravvivenza.
    Questa Terapia altera qualsiasi equilibrio e sintomo di conseguenza anche l'acufene.
    Trovo sospetta la forte presenza di Tranquillanti e Antidepressivi.
    [Edited by zaw 11/24/2010 12:15 PM]
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 5/12/2010 9:47 AM
    I tuoi ragionamenti riguardo questa discutibile procedura non fanno una piega.

    Stiamo ragionando sul modo di lavorare di un medico, mettendo il suo metodo sul banco di accusa, o quantomeno tentiamo delle riflessioni al riguardo, in veste critica.

    Mi sembra legittimo.

    vorrei aprire una piccola parentesi su questa discussione :

    Personalmente sono stato visitato da oltre 10 Medici ORL e devo dire che il risultato e' ampliamente insoddisfacente.

    Alle pretese onerose (pagamento onorario) corrispondono risposte evasive, inutili e rilascio di prescrizioni di Vitamina B.

    Non e' vero che il problema dell'Acufene e di altri sintomi spesso associati non si puo' eliminare o, almeno ridurre.

    Sembra strano ma molti otorini sono davvero impreparati e antiquati.

    Apriremo una Discussione separata per parlare di questo argomento

    Sul metodo del Dott. Andrea La Torre si puo' discutere, altri medici otorini sono invece da bocciare senza appello.

    Il protocollo del Dott. La Torre e' quindi un tentativo concreto o almeno un punto di partenza. Quindi meno male che esiste

    Chiusa parentesi


  • OFFLINE
    Renata.A
    Post: 339
    00 5/12/2010 10:17 AM


    O.K. ZAW

    Allora aspetto che si apra una discussione
    dal titolo:

    Cure per ridurre o guarire dall'acufene [SM=g8354]


    Ciao
    [Edited by zaw 11/24/2010 12:15 PM]
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 5/12/2010 10:56 AM
    Re: La terapia del dr. La Torre
    Renata.A, 12/05/2010 8.26:


    davanti ai medici, ci mettiamo sempre in
    soggezione, e non osiamo.
    Ci sentiamo insomma, creature inferiori
    [SM=g6819]



    Hai ragione,
    la colpa e degli otorini che insicuri del fatto loro, specie in materia di acufeni, spesso scaricano sul paziente un atteggiamento negativo : vedi supponenza, intolleranza ecc
    Mai un atteggiamento positivo o un occhio di riguardo sull'onorario (niente sconti)

    Sarebbe da aprire una discussione sulle esperienze negative con i medici, sicuramente un evento che capita con piu' frequenza delle guarigioni.




  • OFFLINE
    Spooky_73
    Post: 173
    00 5/18/2010 12:33 AM
    Vorrei fare una domanda sull'idrope. Personalmente non ne soffro in quanto non ho sintomi vertiginosi, fullness o acufene fluttuante, ma ho una curiosità. L'aumento dei liquidi nell'endolinfa potrebbero, alla lunga, danneggiare anche le cellule ciliate nella coclea in modo permanente oppure non c'è correlazione tra le due cose?
  • OFFLINE
    Spooky_73
    Post: 173
    00 5/18/2010 12:41 AM
    Renata.A, 5/11/2010 5:21 PM:


    Scusa Zaw, ma come si fa a stabilire se si tratta di IDROPE
    La fluttuazione e le vertigini non bastano, penso io.
    Una cura si dà quando si ha la sicurezza che è quella giusta.
    Quì mi pare che per saperlo paghi e poi ti prepari
    a ingurgitare cose potrebbero anche avere effetti nocivi.
    Mah!

    Ciao






    Che io sappia, si deve effettuare un test al glicerolo per avere qualche indizio di idrope.

    [Edited by zaw 11/24/2010 12:16 PM]
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 5/18/2010 3:08 PM
    Re:
    Spooky_73, 18/05/2010 0.33:

    Vorrei fare una domanda sull'idrope.
    L'aumento dei liquidi nell'endolinfa potrebbero, alla lunga, danneggiare anche le cellule ciliate nella coclea in modo permanente oppure non c'è correlazione tra le due cose?



    Si le cellule ciliate possono essere compromesse nel loro lavoro dalla eccesso di liquidi, dalla densita' anomala. Possono riprendere la loro funzione se questa anomalia cessa ma possono anche rimanere danneggiate in maniera permanente.
    [SM=g27992]


    [Edited by zaw 5/18/2010 4:09 PM]
  • OFFLINE
    Bosendorfer
    Post: 5
    00 5/19/2010 12:51 AM
    Re: esperienze ?
    Sono andato stamattina ma putroppo non sono riuscito a fare la visita, forse per errore mio(forse non ho letto bene i costi aggiuntivi su internet), ma non ero al corrente di pagare, oltre al bonifico di 50euro per l'acconto e i 100 euro per la visita, anche 150 euro a seduta stante per la terapia.TOT.300 euro.
    Arrivato alla clinica mi è stato dato un opuscolo che spiegava che se aderivo alla visita significava di aver aderito alla terapia sottostante che avrebbe avuto un costo agg. di 150 euro da pagare nella stessa seduta, soldi che non avevo adosso,mi sono portato ovviamente solo i 100 euro più qualcosina per un caffè e per le spese di viaggio, inizialmente pensavo di aver capito male, sono andato anche dalla signorina del Check up che non ne sapeva nulla, l'unica cosa che mi ha saputo dire è che arei dovuto pagare, oltre alla parcella, altre 10 euro per le spese di viaggio del dottore, brutta storia, ho dovuto annullare la visita, non è per le mie tasche!
    Con questo mi sa che dico addio anche a quel 50 euro di acconto che ho dato che secondo le direttive lette su internet sembrano non essere rimborsabili se non spendibili per la prenotazione di una futura visita.. [SM=g27992]
    Ragazzi prima di prenotare informatevi bene, altrimenti farete la mia stessa esperienza, o andate a portaglio gonfio, oppure perderete, oltre l'acconto, tempo e spese di trasporto inutilmente...
  • OFFLINE
    Renata.A
    Post: 339
    00 5/19/2010 1:48 PM


    Ciao Bosendorfer,

    Dopo aver letto il tuo post, mi chiedo se uno
    si può fidare della terapia proposta da un medico
    che pensa prima di tutto a farsi pagare. [SM=g27997]
    Poi si vedrà.
    Bella anche quella dei 10 euro per le spese di
    viaggio del dottore.
    ......CUT.......







    [Edited by zaw 11/24/2010 12:16 PM]
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 5/19/2010 3:42 PM
    Re:
    Caro Bosendorfer se avessi letto questa stessa discussione avresti avuto qualche dettaglio sulla procedura della visita e dei costi aggiuntivi.
    Hai fatto bene a riportare qui la tua esperienza aggiornata.
    La pretesa di chiedere 150 euro per il rilascio della ricetta con la prescrizione di una terapia e' una cosa assurda.
    Non andrebbe accettata per principio.
    Se aggiungiamo che la prescrizione non e' altro che dei fogli fotocopiati, gli stessi e validi per tutti i pazienti, ti posso assicurare che tu hai buttato 50 euro ma risparmiato 250 euro. (probabilmente)
    Una terapia simile la potresti ottenere anche da un medico presso un Ospedale, pagando 24 euro, sempre se esperto di Idrope.
    Quali sono i tuoi sintomi ?
    Pensi che quella terapia ti possa aiutare ?

    A parte il curioso aspetto economico, La Terapia offre motivo di riflessione.
    In compenso altri medici chiedono di piu' e non risolvono niente prescrivendo integratori inutili.



    [Edited by zaw 11/24/2010 12:17 PM]
  • OFFLINE
    Bosendorfer
    Post: 5
    10 5/19/2010 8:46 PM
    Re: Re:
    Grazie per la vostra soledarietà, il fatto è che mi ero promesso di tentare ogni soluzione pur di arrivare alla mia guarigione, ma adesso mi rendo conto che la mia vulnerabilità ha preso il sopravvento, noto che sono più felice quando ignoro questo suono estraneo piuttosto quando cerco di trovare una via di guarigione.
    E' vero, sono stato superficiale, avrei dovuto leggere più attentamente questo post, beh, ho risparmiato 250 euro.
    Ho un acufene conseguente ad un trauma acustico, il fatto è che nella vita faccio il musicista, sono diplomato in conservatorio, è questo incide davvero tanto emotivamente alla qulità della mia vita.
    Dopo otto mesi sto meglio moralmente, quindi deduco che nei prossimimesi forse riuscirò anche ad ignorarlo completamente.
    Grazie a tutti
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 5/19/2010 9:21 PM
    Re: Re: Re:
    Bosendorfer, 19/05/2010 20.46:

    Grazie per la vostra soledarietà, il fatto è che mi ero promesso di tentare ogni soluzione pur di arrivare alla mia guarigione, CUT



    Non fare dei tentativi potrebbe portare a dei rimpianti. E' giusto affrontare il problema quando ci si sente di farlo.
    Se sei un musicista sicuramente patisci in maniera maggiore, quindi il fattore psicologico aumenta la percezione del sintomo.
    Se dichiari di aver avuto un trauma acustico e che questo ha provocato l'acufene vuol dire che l'idrope non c'entra.
    Avrai sicuramente trovato in rete la descrizione di questa patologia e dei suoi sintomi (vedi fluttuazioni e vertigini)

    La terapia in questione e' rivolta ai casi di Idrope... quindi oltre i soldi hai risparmiato al tuo fisico una Terapia abbastanza debilitante perche' priva l'organismo per 3 settimane di una alimentazione equilibrata.

    Seguire una formula misteriosa di dubbia efficacia per tutto quel tempo non e' la strada migliore.
    A meno che non si intuisca di essere affetti da idrope (o simili)
    Uso il termine "intuire" perche' il proprio intuito diventa necessario nel nostro caso, bisogna riscoprirlo, rivalutarlo.

    La fiducia incondizionata verso i medici basate su visite frettolose, potrebbe portare solo a maggiore sconforto in seguito e aumento dei sintomi... [SM=g27992]


    [Edited by zaw 5/19/2010 9:28 PM]
  • OFFLINE
    Bosendorfer
    Post: 5
    00 5/20/2010 7:32 PM
    Re: Re: Re: Re:
    Grazie Zaw [SM=g27985]
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 5/31/2010 9:10 PM
    qualche paziente comincia a perdere la ...pazienza... [SM=g6956] scrivendo sul suo blog incustodito ; [SM=g9202]

    ma quale idrope fine secondo ciclo di cura come ho diminuito gli antidepressivi gli acufeni sono ritornati,dunque sono arrivato alla conclusione che dipende tutto dallo stress questo spiega perchè il dott.ci riempie di antidepressivi allora a che caspita è servita la dieta quasi due mesi senza contare le flebo e cortis...oni,non faceva prima a mandarci tutti dallo pisicologo.....certo per lui niente guadagno....svegliatevi amici.dimenticavo il tempo influisce molto sugli acufeni l'ho appurato e non solo io,indizio in più che l'idrope non centra niente.saluti a tutti.

    [Edited by zaw 11/24/2010 12:17 PM]
  • OFFLINE
    Renata.A
    Post: 339
    00 5/31/2010 10:37 PM


    Per nostra fortuna, il dr. La Torre, può permettersi il lusso
    di andare sovente in vacanza.

    Così riusciamo a leggere anche testimonianze di questo
    genere [SM=g10855]

    Ciao a tutti.

    Renata
  • OFFLINE
    zaw
    Post: 1,331
    00 6/1/2010 8:51 AM
    ........CUT.......

    Sara' giusto raccontare comunque anche esperienze con altri otorini, che non sembrano migliori nel comportamento nelle pretese economiche e nei risultati ottenuti.
    Spero non mancheranno testimonianze. [SM=g8190]
    [Edited by falknet 9/26/2010 1:24 AM]
  • OFFLINE
    Renata.A
    Post: 339
    10 6/1/2010 11:24 AM

    Te la dò subito Zaw , sperando di non averla già postata.


    Combinazione sono dovuta andare (non per me) dall'otorino che mi
    visitò in ospedale quando mi sono iniziati (il primario)
    Ho chiesto se ci fossero novità riguardo questo disturbo.
    Ecco la sua risposta:

    Non ci faccia caso!
    Li dimentichi, faccia finta di niente e preghi di sentirli
    per tanti anni ancora.

    Ecco cosa le avrei fatto: [SM=g11635]


    Renata [SM=g10028]
    [Edited by zaw 11/24/2010 12:17 PM]
1