Testimoni di Geova Online Forum Questo forum nasce con lo scopo primario di analizzare e confutare le critiche rivolte ai cristiani testimoni di Geova e ristabilire la verità relativamente a luoghi comuni e disinformazione varia, diffusi in ambienti pubblici

nuovi cieli e nuova terra

  • Posts
  • OFFLINE
    snob.
    Post: 1,384
    Location: PONTINIA
    Age: 40
    00 10/22/2009 8:05 AM
    Chiedo una cosa semplice a Mauri, gli animali non avranno vita eterna ?
    [Edited by snob. 10/22/2009 8:05 AM]
  • MauriF
    00 10/22/2009 9:27 AM
    Re:



    quello che non è chiaro è perché la "corruzione" per te deve essere identificata con l'universo fisico...

    [SM=g8019]



    Beh, non mi sembra di aver mai "identificato" la corruzione con l'universo fisico.

    Ma mi pare ovvio che sia la materia che può essere corruttibile o non corruttibile.
    Che altro sennò?

    E' il corpo che si corrompe, non l'anima (spirito).
    Gli esseri puramente spirituali non sono materiali...le cose invisibili non si corrompono.

    x snob,

    gli animali fanno parte della creazione che è stata fatta per Cristo ed in vista di Cristo quindi, come tutta la creazione, saranno resi incorruttibili.
    Per quanto riguarda il termine "vita", ovviamente, è da intendersi come "vitalità" poichè gli animali non hanno anima spirituale...non sono fatti ad immagine e somiglianza di Dio.

    Ciao
    Mauri.


  • OFFLINE
    snob.
    Post: 1,384
    Location: PONTINIA
    Age: 40
    00 10/22/2009 5:44 PM
    Re: Re:
    MauriF, 22/10/2009 9.27:

    Ma mi pare ovvio che sia la materia che può essere corruttibile o non corruttibile.
    Che altro sennò?

    E' il corpo che si corrompe, non l'anima (spirito).

    Gli esseri puramente spirituali non sono materiali...le cose invisibili non si corrompono.



    Lo spirito di Dio non è corruttibile semmai...ma lo spirito si corrompe. Le creature celesti anch'esse sono colpevoli di peccato imperdonabile.

    Dove starebbe scritto che la materia può essere corruttibile o incorruttibile ? La materia non è ne l'una ne l'altra. è semplicemente un qualcosa di inanimato. è l'animavivente nel suo insieme semmai che è corruttibile o no.
    [Edited by snob. 10/22/2009 5:48 PM]
  • MauriF
    00 10/23/2009 12:54 AM
    Re: Re: Re:



    Lo spirito di Dio non è corruttibile semmai...ma lo spirito si corrompe. Le creature celesti anch'esse sono colpevoli di peccato imperdonabile.

    Dove starebbe scritto che la materia può essere corruttibile o incorruttibile ? La materia non è ne l'una ne l'altra. è semplicemente un qualcosa di inanimato. è l'animavivente nel suo insieme semmai che è corruttibile o no.



    No no, lo spirito non si corrompe poichè non è materiale.

    Le creature celesti non si corrompono...colpevoli o meno di "peccato imperdonabile" come dici tu.

    Se è scritto che tutto il creato è schiavo della corruzione...e ci si dice che non lo sarà più....si vede che il creato è corruttibile e che verrò il tempo in cui non lo sarà più.

    Leggi bene:


    « La creazione stessa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio [...] e nutre la speranza di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione [...]. Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto; essa non è la sola, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l'adozione a figli, la redenzione del nostro corpo » (Rm 8,19-23).



    PS: Ma mi viene un dubbio...ma voi le leggete le cose che scrivo?
    Non è la prima volta che devo ripetere due o tre volte le stesse cose...


    Ciao!
    Mauri

  • OFFLINE
    snob.
    Post: 1,384
    Location: PONTINIA
    Age: 40
    00 10/23/2009 7:39 AM
    Re: Re: Re: Re:
    MauriF, 23/10/2009 0.54:


    Le creature celesti non si corrompono...colpevoli o meno di "peccato imperdonabile" come dici tu.



    Intendi l'autorità che ha il peccato sui figli di Adamo. Ma la schiavitù dalla corruzione è una cosa diversa dalla corruzione in sé. Io intendevo altro dato che il peccato dipeso dallo stato di schiavitù, è perdonabile, mentre il peccato imperdonabile è quello non influenzato dallo stato di schiavitù. Ma gli animali non credo siano mai stati colpevoli di peccato imperdonabile, per cui loro non sono subentrati in uno stato di schiavitù dal peccato come noi. Così la natura. Solo Adamo ed Eva sono passati in quello stato, e i loro figli nati in quello stato
    [Edited by snob. 10/23/2009 7:44 AM]
  • MauriF
    00 10/23/2009 9:32 AM
    Re: Re: Re: Re: Re:


    Intendi l'autorità che ha il peccato sui figli di Adamo.



    No no...intendo quello che ho scritto, cioè che il demònio è un essere puramente spirituale e che, quindi, non si deteriora...non si corrompe, poichè il deteriorarsi ed il corrompersi è proprio della materia, ma improprio dello spirito.



    Ma la schiavitù dalla corruzione è una cosa diversa dalla corruzione in sé.



    LOL...è lo stesso dire: "io mi corrompo" o "io sono schiavo della corruzione"...nell'ottica dello stabilire se sono o meno incorruttibile.

    Il tutto indipendentemente dalla causa per la quale mi corrompo o meno.



    Io intendevo altro dato che il peccato dipeso dallo stato di schiavitù, è perdonabile, mentre il peccato imperdonabile è quello non influenzato dallo stato di schiavitù.



    Adamo ed Eva, non influenzati da alcuno stato di schiavitù, possono essere già in Paradiso.

    L'imperdonabilità o meno del peccato è legata alla IRREVOCABILITA' o meno della scelta della creatura.
    Cioè dal livello di caparbietà ed ostinazione nella quale una determinata scelta è stata fatta.

    Il peccato imperdonabile è quello che arriva al livello di ostinazione nella scelta...tale da non mutare MAI PIU'.

    Questo è il peccato contro lo Spirito Santo...che non può essere MAI perdonato proprio perchè vi è l'assoluto rifiuto della grazia perdonante.

    Il padre misericordioso può aspettare quanto vuole il figliol prodigo...e può presentargli quante volte vuole la sua MISERICORDIA ED IL SUO PERDONO...ma se il figliol prodigo non vuol ritornare, NON C'E' PIU' NIENTE DA FARE.

    Questo è il senso del peccato che non può essere perdonato...
    Non certamente un voltafaccia di Dio.



    Ma gli animali non credo siano mai stati colpevoli di peccato imperdonabile, per cui loro non sono subentrati in uno stato di schiavitù dal peccato come noi. Così la natura. Solo Adamo ed Eva sono passati in quello stato, e i loro figli nati in quello stato



    Ah beh...NON SCELGONO ma seguono istinti...di sicuro non hanno mai peccato.
    Tuttavia si corrompono e muoiono...proprio perchè, come tutta la creazione, gemono per le doglie del parto nell'attesa della redenzione.

    Tutta la creazione, come è scritto, è schiava della corruzione.

    Ciao
    Mauri.

  • OFFLINE
    snob.
    Post: 1,384
    Location: PONTINIA
    Age: 40
    00 10/23/2009 10:29 AM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    MauriF, 23/10/2009 9.32:



    Intendi l'autorità che ha il peccato sui figli di Adamo.



    No no...intendo quello che ho scritto, cioè che il demònio è un essere puramente spirituale e che, quindi, non si deteriora...non si corrompe, poichè il deteriorarsi ed il corrompersi è proprio della materia, ma improprio dello spirito.


    E la presenza di questa mortalità è dipesa come hod etto, dall'autorità del peccato sui figli di Adamo.


    LOL...è lo stesso dire: "io mi corrompo" o "io sono schiavo della corruzione"...nell'ottica dello stabilire se sono o meno incorruttibile.


    Schiavo della corruzione significa che si è in uno stato dove non se ne può uscire. Dire invece "sono corruttibile" significa che esistono dei momenti in cui si può cadere nel peccato anche mentre sei in uno stato di autorità verso il peccato.


    Ah beh...NON SCELGONO ma seguono istinti...di sicuro non hanno mai peccato.
    Tuttavia si corrompono e muoiono...proprio perchè, come tutta la creazione, gemono per le doglie del parto nell'attesa della redenzione.

    Tutta la creazione, come è scritto, è schiava della corruzione.



    Ma no, è scritto che tutto il mondo è schiavo del peccato, il mondo inteso come sistema di cose, si riferisce al genere umano coni governi umani. Gli animali si muoiono, ma non a causa della loro corruzione dei loro antenati, come avvenuto ad Adamo ed Eva nel caso dell'uomo. Gli animali sono stati creati così.
    Le doglie del parto e la fatica di lavorare la terra sono un qualcosa pronosticata per esseri umani...gli animali sono un caso a parte...al massimo il loro problema è l'inquinamento di adesso provocato dall'uomo.
    [Edited by snob. 10/23/2009 10:35 AM]
  • MauriF
    00 10/23/2009 1:39 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:


    E la presenza di questa mortalità è dipesa come hod etto, dall'autorità del peccato sui figli di Adamo.



    Il peccato non ha "autorità", ha effetti e conseguenze.



    Schiavo della corruzione significa che si è in uno stato dove non se ne può uscire. Dire invece "sono corruttibile" significa che esistono dei momenti in cui si può cadere nel peccato anche mentre sei in uno stato di autorità verso il peccato.



    Ininfluente ai fini della discussione che stiamo facendo.

    Il cosmo, schiavo della corruzione, può dire: "sono corruttibile" e non mentirebbe.



    Ma no, è scritto che tutto il mondo è schiavo del peccato, il mondo inteso come sistema di cose, si riferisce al genere umano coni governi umani.



    No, no si riferisce al "sistema di cose" ma alla creazione:

    Romani 8:19 La creazione stessa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio;
    Romani 8:20 essa infatti è stata sottomessa alla caducità - non per suo volere, ma per volere di colui che l'ha sottomessa - e nutre la speranza
    Romani 8:21 di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione, per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio.
    Romani 8:22 Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto;
    Romani 8:23 essa non è la sola, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l'adozione a figli, la redenzione del nostro corpo.



    Gli animali si muoiono, ma non a causa della loro corruzione dei loro antenati, come avvenuto ad Adamo ed Eva nel caso dell'uomo. Gli animali sono stati creati così.



    No no...con IMPAZIENZA tutta la creazione, animali compresi, nutre la speranza di essere pure lei liberata dalla schiavitù della corruzione.

    Tale schiavitù, come è ben specificato, deriva da un volere di Dio, che ha legato la sua sorte alla sorte dell'umanità...
    Cosicchè, caduti noi è caduta la creazione...redenti noi, viene redenta anche la creazione.



    Le doglie del parto e la fatica di lavorare la terra sono un qualcosa pronosticata per esseri umani...gli animali sono un caso a parte...al massimo il loro problema è l'inquinamento di adesso provocato dall'uomo.



    Ma noo noo...leggi bene:

    Romani 8:22 Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto

    [SM=g8670]

    Ciaoo
    Mauri
  • OFFLINE
    snob.
    Post: 1,384
    Location: PONTINIA
    Age: 40
    00 10/23/2009 6:03 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    MauriF, 23/10/2009 13.39:



    E la presenza di questa mortalità è dipesa come hod etto, dall'autorità del peccato sui figli di Adamo.



    Il peccato non ha "autorità", ha effetti e conseguenze.



    è scritto che qui vige l'autorità del peccato. Il peccato è entrato per mezzo di un uomo, e si è esteso a tutti gli uomini, non è la natura che è corrotta.


    Ininfluente ai fini della discussione che stiamo facendo.

    Il cosmo, schiavo della corruzione, può dire: "sono corruttibile" e non mentirebbe.



    Appunto ho iniziato il discorso dicendo cosa intendevo io, e cosa intendevi tu. Ancora dovevo affermare qualcosa ai fini della discussione.


    Ma no, è scritto che tutto il mondo è schiavo del peccato, il mondo inteso come sistema di cose, si riferisce al genere umano coni governi umani.




    No, no si riferisce al "sistema di cose" ma alla creazione:

    Romani 8:19 La creazione stessa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio;
    Romani 8:20 essa infatti è stata sottomessa alla caducità - non per suo volere, ma per volere di colui che l'ha sottomessa - e nutre la speranza
    Romani 8:21 di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione, per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio.
    Romani 8:22 Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto;
    Romani 8:23 essa non è la sola, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l'adozione a figli, la redenzione del nostro corpo.




    No no...con IMPAZIENZA tutta la creazione, animali compresi, nutre la speranza di essere pure lei liberata dalla schiavitù della corruzione.



    Intanto la creazione e la natura sono cose diverse. Quando dice la creazione, fa un dsicorso generale senza includere gli oggetti nello specifico. A prima vista sembra che tutto sia nello stato di schiavitù, ma questo senza però teenre presente come ci si finisce in questo stato. Detto questo, nella corruzione ci si trova solamente perché degli antenati ci sono caduti peccando e successivamente hanno fatto figli, punto. Ne consegue che gli animali per trovarsi nella corruzione dovrebbero essere figli di esemplari che a loro volta hanno peccato. La natura non può peccare. Per cui é un modo di dire iperbolico "tutta la creazione" per evidenziare il gemere totale. In effetti anche la natura si trova ad ospitare i caduti se è per questo...e quindi anche lei in certo senso si trova con noi...è un modo di dire. Ma l'unico motivo per cui subentra l'autorità del peccato verso qualcuno è questo:
    Ro. 5:12 "Perciò, come per mezzo di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e per mezzo del peccato la morte, così la morte si è estesa a tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato", e v. 19 "Infatti, come per la disubbidienza di un solo uomo i molti sono stati costituiti peccatori, così ancora per l'ubbidienza di uno solo i molti saranno costituiti giusti".
    1 Co. 15:21,22 "Infatti, siccome per mezzo di un uomo è venuta la morte, cosí anche per mezzo di un uomo è venuta la risurrezione dei morti. Perché, come tutti muoiono in Adamo, così tutti saranno vivificati in Cristo".

    Non ce ne sono altri di motivi per cui subentra uno stato di schiavitù del peccato.


    Tale schiavitù, come è ben specificato, deriva da un volere di Dio, che ha legato la sua sorte alla sorte dell'umanità...
    Cosicchè, caduti noi è caduta la creazione...redenti noi, viene redenta anche la creazione.


    Non sta scritto che ha legato la sorte dell'uomo con quella degli animali e della vegetazione. [SM=x1408399]
    Anche se come ipotesi è certamente affascinante, ma credo che sia sbagliata perché il fatto di creare Adamo ed Eva con la prospettiva di vita eterna, deriva non dall'agire standard di Dio per un essere vivente o per una pianta...ma dal fatto che l'uomo è stato creato con il concetto di eternità nel cuore. Indi, dato che molto probabilmente questo concetto nno è presente negli animali e nelle piante, questi non sono stati fatti così. Propendo per questa ipotesi. Per ora non mi immagino piante ed animali con la prospettiva di vita eterna, anche se come ipotesi devo ammettere che mi fa pensare, potrebbe avere una sua logica...certo è che questi poveri animali senza avere colpe si sarebbero trovati mortali ? Vabbè capisco per le piante, ma per gli animali mi sembra strano...tanto vale averli creati già così...



    Ma noo noo...leggi bene:

    Romani 8:22 Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto



    Ma non lavora la terra, controlla bene tu ! Li parla solo di sofferenza, una cosa che può essere associata a tutto quanto ciò che sta in contatto con l'uomo, quando si aprla ins enso figurato, in senso iperbolico.
    [Edited by snob. 10/23/2009 6:12 PM]
  • OFFLINE
    snob.
    Post: 1,384
    Location: PONTINIA
    Age: 40
    00 10/23/2009 8:54 PM
    Non mi sono spiegato.
    snob., 23/10/2009 18.03:


    La natura non può peccare. Per cui é un modo di dire iperbolico "tutta la creazione" per evidenziare il gemere totale. In effetti anche la natura si trova ad ospitare i caduti se è per questo...e quindi anche lei in certo senso si trova con noi...è un modo di dire.




    Ma non lavora la terra, controlla bene tu ! Li parla solo di sofferenza, una cosa che può essere associata a tutto quanto ciò che sta in contatto con l'uomo, quando si aprla ins enso figurato, in senso iperbolico.




    Qui voglio dire che gli animali e le piante finsicono in mano dell'uomo, in effetti perdono anche loro la protezione di Dio. Per questo si può dire (in un certo senso fig.) che tutta la creazione è in attesa della venuta dei figli di Dio...e che geme ecc Per ora preferisco propendere per questa ipotesi.
    Però ammetto che un'idea di una natura diversa, mi incuriosisce...devo parlarne con qualcun altro...
    [Edited by snob. 10/23/2009 8:57 PM]
  • MauriF
    00 10/26/2009 12:05 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:


    è scritto che qui vige l'autorità del peccato. Il peccato è entrato per mezzo di un uomo, e si è esteso a tutti gli uomini, non è la natura che è corrotta.



    Il peccato non ha autorità, ha effetti e conseguenze.
    A causa del peccato la morte, intesa anche come corruttibilità, è entrata nel mondo.

    Come ho già detto, la sorte dell'umanità è strettamente correlata a tutta la creazione.



    Appunto ho iniziato il discorso dicendo cosa intendevo io, e cosa intendevi tu. Ancora dovevo affermare qualcosa ai fini della discussione.



    Beh, ciò che è scritto lascia intendere che la creazione si corrompe, poichè è sotto la schiavitù della corruzione...e che non si corromperà più...visto che attende di esserne liberata.



    Intanto la creazione e la natura sono cose diverse.



    Non ho mai parlato di natura.



    Quando dice la creazione, fa un dsicorso generale senza includere gli oggetti nello specifico.



    Ininfluente...dice TUTTA la creazione.



    A prima vista sembra che tutto sia nello stato di schiavitù



    Anche a seconda vista...c'è scritto TUTTO.


    ma questo senza però teenre presente come ci si finisce in questo stato.



    Ininfluente...sta parlando dello stato stesso in cui riversa, che è quello di essere schiavo della corruzione.



    Detto questo, nella corruzione ci si trova solamente perché degli antenati ci sono caduti peccando e successivamente hanno fatto figli, punto. Ne consegue che gli animali per trovarsi nella corruzione dovrebbero essere figli di esemplari che a loro volta hanno peccato. La natura non può peccare. Per cui é un modo di dire iperbolico "tutta la creazione" per evidenziare il gemere totale. In effetti anche la natura si trova ad ospitare i caduti se è per questo...e quindi anche lei in certo senso si trova con noi...è un modo di dire.



    Mah, non mi convince quello che dici...
    Senza farsi problemi relativi alla vostra teologia...San Paolo ha scritto che TUTTA la creazione è schiava della corruzione.

    Non si limita a dire che geme e che soffre...ma dice anche che "E' SCHIAVA DELLA CORRUZIONE", cioè che si corrompe.



    Ma l'unico motivo per cui subentra l'autorità del peccato verso qualcuno è questo:
    Ro. 5:12 "Perciò, come per mezzo di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e per mezzo del peccato la morte, così la morte si è estesa a tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato", e v. 19 "Infatti, come per la disubbidienza di un solo uomo i molti sono stati costituiti peccatori, così ancora per l'ubbidienza di uno solo i molti saranno costituiti giusti".
    1 Co. 15:21,22 "Infatti, siccome per mezzo di un uomo è venuta la morte, cosí anche per mezzo di un uomo è venuta la risurrezione dei morti. Perché, come tutti muoiono in Adamo, così tutti saranno vivificati in Cristo".

    Non ce ne sono altri di motivi per cui subentra uno stato di schiavitù del peccato.



    Stiamo parlando di "schiavitù della corruzione".



    Non sta scritto che ha legato la sorte dell'uomo con quella degli animali e della vegetazione.
    Anche se come ipotesi è certamente affascinante, ma credo che sia sbagliata perché il fatto di creare Adamo ed Eva con la prospettiva di vita eterna, deriva non dall'agire standard di Dio per un essere vivente o per una pianta...ma dal fatto che l'uomo è stato creato con il concetto di eternità nel cuore. Indi, dato che molto probabilmente questo concetto non è presente negli animali e nelle piante, questi non sono stati fatti così. Propendo per questa ipotesi. Per ora non mi immagino piante ed animali con la prospettiva di vita eterna, anche se come ipotesi devo ammettere che mi fa pensare, potrebbe avere una sua logica...certo è che questi poveri animali senza avere colpe si sarebbero trovati mortali ? Vabbè capisco per le piante, ma per gli animali mi sembra strano...tanto vale averli creati già così...



    Per me si, ed è scritto anche abbastanza chiaramente...

    Romani 8:19 La creazione stessa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio;
    Romani 8:20 essa infatti è stata sottomessa alla caducità - non per suo volere, ma per volere di colui che l'ha sottomessa - e nutre la speranza
    Romani 8:21 di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione, per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio.
    Romani 8:22 Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto;
    Romani 8:23 essa non è la sola, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l'adozione a figli, la redenzione del nostro corpo.

    Il v.20 si riferisce chiaramente a questo volere supremo che l'ha sottomessa alla caducità (a seguito della caduta...visto che ogni cosa è stata creata buona) e che la libererà dalla schiavitù della corruzione in relazione alla nostra stessa liberazione dalla schiavitù della corruzione.



    Ma non lavora la terra, controlla bene tu ! Li parla solo di sofferenza, una cosa che può essere associata a tutto quanto ciò che sta in contatto con l'uomo, quando si aprla ins enso figurato, in senso iperbolico.



    Haha, ma cosa centra il lavorare la terra??? [SM=x69]

    Sta parlando della creazione che soffre, che geme...poichè è schiava della corruzione! [SM=g7566]

    Leggi leggi...

    "...nutre la speranza
    Romani 8:21 di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione..."

    Questo è il motivo per il quale soffre e geme...poichè con la "corruzione" non vuole avere nulla a che fare...e spera di esserne liberata.

    Ciao!
    Mauri.

  • OFFLINE
    snob.
    Post: 1,384
    Location: PONTINIA
    Age: 40
    00 10/26/2009 12:38 PM
    MauriF, 26/10/2009 12.05:


    Il peccato non ha autorità, ha effetti e conseguenze.
    A causa del peccato la morte, intesa anche come corruttibilità, è entrata nel mondo.



    Il peccato ha autorità sui figli di Adamo ed Eva: se ci sono schiavi del peccato significa che il peccato ha autorità sui suoi schiavi. Il peccato si estese a tutti gli uomini oltre che la morte, è scritto.


    Come ho già detto, la sorte dell'umanità è strettamente correlata a tutta la creazione.


    Non ne sono convinto, vedremo.


    Non ho mai parlato di natura.


    Neanche io ho detto che tu hai parlato di natura, la mia prima frase è legata al resto del discorso. La prossima volta lo specifico.


    Ininfluente...dice TUTTA la creazione.



    Il tutta indica quantità, non è detto che specifica gli oggetti inclusi di preciso.


    Anche a seconda vista...c'è scritto TUTTO.



    E, ma alla terza e quarta vista non è così scontato [SM=g8121]


    Ininfluente...sta parlando dello stato stesso in cui riversa, che è quello di essere schiavo della corruzione.


    Ma non parla esplicitamente di riversamento. C'è scritto che è stata sottoposta alla caducità (la TNM traduce diversamente cmq tengo per letterale questo)...in effetti dopo il peccato di Adamo ed Eva, il dio di questo mondo è divuto satana. Cioè praticamente Dio si è allontanato da tutta la creazione. Però Adamo ed Eva sono caduti da soli nell'imperfezione, non a causa del cambio di dio, o no ?


    Mah, non mi convince quello che dici...
    Senza farsi problemi relativi alla vostra teologia...San Paolo ha scritto che TUTTA la creazione è schiava della corruzione.

    Non si limita a dire che geme e che soffre...ma dice anche che "E' SCHIAVA DELLA CORRUZIONE", cioè che si corrompe.



    Sono gli altri versi che mi fanno prendere in considerazione l'ipotesi che anche la natura abbia avuto un cambiamento...se dice schiava della corruzione è immaginabile il senso figurato in quanto sottoposta all'uomo. Comunque sono in bilico perché non escldo che anche la natura possa aver avuto un cambiamento.


    (...visto che ogni cosa è stata creata buona)


    Diciamo il suo operato era considerato una cosa buona. Non alludiamo al carattere.


    Haha, ma cosa centra il lavorare la terra??? [SM=x69]

    Sta parlando della creazione che soffre, che geme...poichè è schiava della corruzione! [SM=g7566]

    Leggi leggi...

    "...nutre la speranza
    Romani 8:21 di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione..."

    Questo è il motivo per il quale soffre e geme...poichè con la "corruzione" non vuole avere nulla a che fare...e spera di esserne liberata.

    Ciao!
    Mauri.



    Ma non si sa se geme a cauisa di un suo cambiamento oppure solo si trova sottoposta all'uomo e a Satana, senza suoi cambiamenti. Il lavorare la terra l'ho citato perché da l'idea di rivolgersi direttamente nello specifico alla sorte dell'uomo in quella circostanza.
    [Edited by snob. 10/26/2009 12:57 PM]
  • OFFLINE
    snob.
    Post: 1,384
    Location: PONTINIA
    Age: 40
    00 10/26/2009 5:44 PM
    Ferma tutto ! Forse ho capito come funziona.
    Riflettendoci, mi sembra logico che la creazione sia stata modificata...in effetti i figli di Adamo sono nati nel peccato nonostante non fossero mai vissuti...per cui non ci sarebbe da stupirsi che lo stesso abbia fatto con la creazione. In pratica avrebbe fatto un mondo dove anche le stelle non muoiono e non solo, le orbite non si modificano. In effetti il diametro del sole è ancora 400 volte quello della Terra, però la distanza tra la terra e la luna ogni anno aumenta al punto che ora la distanza fra la luna e il sole è 390 volte rispetto. Andando indietro nel tempo questo rapporto probabilmente era 400, e se così fosse, credo si possa affermare con certezza che sia stato fatto affinché rimanesse tale. Cioè l'esempio delle orbite che variano calza proprio a pennello con questa versione.

    Parlando degli animali, in effetti pare a prima vista un immagianrio dove esseri umani vedono invecchiare gli animali, mentre loro no...in un mondo creato da Dio. A questo ci ho pensato anch'io, ma poi non ci ho fatto più caso perché pensavo che Dio li avesse fatti nascere così in virtù del fatto che non avessero il concetto di eternità nel cuore. E che ora come ora gemono in quanto facente parte di una catena alimentare. Però è anche vero che la natura ospita l'uomo e gli tiene compagnia, per cui non mi sembra sbagliato pensare che anch'essa debba essere "stabile" nel tempo in correlazione con la sorte degli esseri umani. Quindi probabiklmnete come ho pensato inizialmente, il concetto di eternità è un qualcosa legato alla coscienza...non un qualcosa legato al voler vivere, perché anche gli animali voglio vivere !

    In effetti probabilmente è vero...ma ancora non ne sono sicuro però epr ora mi sembra accreditata come versione.
    [Edited by snob. 10/26/2009 6:13 PM]
  • OFFLINE
    MuttleyWatchDog
    Post: 1,232
    TdG
    00 3/17/2010 4:27 AM
    CREDO LA RISURREZIONE DELLA CARNE E LA VITA ETERNA. AMEN.
    Il mio "VICINO DI CASA", un amico... cattolico convinto che ha tutto il mio rispetto ..con tanto di "statuina della madonna" illuminata in giardino .. tanto per intenderci ... ha cercato di spiegarmi per l'ennesima volta "dove" si va quando si muore.

    Schema classico:
    Con "l'anima" si va in cielo.. mi ha detto ... se sei stato buono [SM=g27985] .... ovviamente.... se sei stato così cosi' [SM=g27994] in purgatorio.... se sei stato cattivello [SM=g27996] ... all'inferno (ad arrostire per sempre!!!!)

    ... dopo anni che parliamo di religione ovviamente è a conoscenza della speranza che noi testimoni abbiamo di vivere ETERNAMENTE sul pianeta Terra con dei CORPI UMANI FISICI "DI CARNE E OSSA" PERFETTI ... ma non riesce ad accettare questo "concetto" (così lo chiama) .... impossibile mi dice sulla terra si vive e poi si muore generazione dopo generazione ... SCHEMA CLASSICO... ESISTE "QUALCOSA" CHE ALLA MORTE SI STACCA DAL CORPO E VA A VIVERE DA QUALCHE ALTRA PARTE!!!!

    Ma possibile mi son chiesto che questo "CONCETTO" DEI TDG DEL VIVERE PER SEMPRE SULLA TERRA gli sembra così difficile da accettare? [SM=g2037507]
    che sia così filosoficamente iper-elaborato a tal punto che una mente "semplice" come la sua non lo possa accettare? eppure questa vita che abbiamo oggi nel bene e nel male -malgrado tutti problemi, le malattie e le sofferenze(hai detto niente!!!)- e' in scala una "breve vita eterna", un assaggio di vita eterna su questo pianeta..VOGLIO DIRE QUANDO GUARDI TUO FIGLIO DI 3 ANNI GIOCARE VORRESTI CHE FOSSE FELICE E CHE "VIVESSE PER SEMPRE"...OOPSS "NON MORISSE MAI" ... VIA [SM=x1408399]

    IL "PROBLEMA" di fondo è lo SCHEMA CLASSICO.. L'ANTICO ..MOLTO ANTICO.. DIREI ANTICHISSIMO SCHEMA CLASSICO!!!..

    Milioni di persone con BIBBIA alla mano hanno realizzato che lo SCHEMA CLASSICO E' FALSO!!!!!..E' UN VIRUS RELIGIOSO-MENTALE BEN PROGETTATO DA UN HACKER INTELLIGENTISSIMO... MA IL MIO VICINO NON NE VUOLE SAPERE ... NON SI SCHIODA...e' inutile smontare il virus.. e allora bisogna che il virus vada più veloce più veloce più veloce ancora più veloce ... fino alla FINE DEI TEMPI "FINO ALLA RESURREZIONE DELLA CARNE E ALLA VITA ETERNA" ... AMEN!

    E dai è cosi semplice andare a leggere nel web il catechismo cattolico ... quelle spiegazioni polpettone metàbibbliche-metàfilosofiche della resurrezione....

    QUELLO E' ANCORA IL VIRUS !

    MA PERCHE' E DOVE RISORGERANNO "NELLA CARNE" ALLA FINE DEI TEMPI I MORTI CHE "OGGI" SECONDO IL "VIRUS" GIA' VIVONO "DA QUALCHE ALTRA PARTE"?

    L'INFERNO E IL PURGATORIO SARANNO SVUOTATI? WUAWUAWUAWUAOOO [SM=g1876480]

    IL PARADISO IN "CIELO" SARA' SVUOTATO? SIGH [SM=x1408433] ... O RIEMPITO DI RISUSCITATI IN "CARNE" CHE VIVRANNO BEATI CON DIO (CHE PERO' E'UNO SPIRITO? [SM=g2037507]

    QUI LO DEVO PORTARE "IL MIO VICINO DI CASA" ... VIRUS ..END RUN.. VIRUS ELIMINATO !!!

    Ieri mattina l'ho visto e vai.. gli ho detto tutto ... mi ha risposto SECCO: SARANNO RISUSCITATI NELLA CARNE SU UN ALTRO PIANETA ... MA NON QUI SULLA TERRA!!!!!

    NOOOOOOOO! [SM=x1408442] [SM=g2018414]

    IL "VIRUS" CONTINUA A "GIRARE".... BAH QUESTI ANTIVIRUS FREE ! [SM=x1408399]



    BAU A TUTTI [SM=g1871112]

    MUTTLEY


    (IL PIANETA DOVE RISORGERANNO PENSO CHE SIA PANDORA ..SIII .. DAI .. NON RIDETE [SM=x1408403] ... QUELLO DI "AVATAR" … NIENTE MALE [SM=x1408403]
    [Edited by MuttleyWatchDog 3/17/2010 4:49 AM]
    ________________________________________________
    «Scherzando, si può dire di tutto, anche la verità.» -Sigmund Freud .
    «Non è sempre facile dire la verità, specialmente quando si deve essere brevi». -Sigmund Freud .
  • OFFLINE
    jwfelix
    Post: 35,742
    TdG
    00 6/18/2020 2:34 PM
    Ho trovato interessante questo articolo

    www.adiparma.it/a-domanda-risponde/i-nuovi-cieli-e-nuova-terra-saranno-una-creazione-totalmente-nuova-o-la-trasformazione-di-quella-...

    Scritto stranamente da un pentecostale

3