Freeforumzone mobile

Quali cani....

  • Posts
  • OFFLINE
    fabiolotti
    Post: 52
    Location: BRISIGHELLA
    Age: 62
    Gender: Male
    00 10/2/2009 12:23 PM
    Le differenze morfologiche più o meno marcate tra setter che vengono da allevamenti di bellezza e quelli che fanno le prove mi portano a domandare come vengono valutati e qualificati gli uni e gli altri.
    Perchè queste differenze morfologiche? Esse influiscono sul lavoro del cane?

    Fabio Lotti

  • OFFLINE
    setter.mania
    Post: 39
    Location: CESENA
    Age: 77
    Gender: Male
    00 10/10/2009 12:06 PM
    Come vengono valutati gli uni e gli altri non lo so, però so che cè molta differenza tra quelli da lavoro e quelli da esposizione.
    Quelli da esposizione sono più perfetti ma sono anche più alti e hanno le leve del posteriore meno angolate, pertanto più difficile farli correre come quelli da prove anche se ci sono alcune eccezioni che poi diventano campioni assoluti, ma secondo me sono solo eccezioni. magari una risposta più chiara potrebbero darla gli esperti giudici che abbiamo in questo forum.

    Alvaro
  • OFFLINE
    claudino58
    Post: 22
    Location: ROMA
    Age: 61
    Gender: Male
    00 12/14/2009 11:33 PM
    Il setter inglese, così come gli altri 3 è uno soltanto, non esiste differenza morfologica tra cani da lavoro e cani che vengono usati in expo, comprese le altezze.
    Purtroppo in passato alcune correnti di sangue e quindi alcuni allevamenti lavoravano esclusivamente per l'una o per l'altra linea, causando danni seri alla razza, le razze che lavorano debbono necessariamente avere un'equilibrio morfofunzionale.
    Non esiste cane che muova come lo standard di razza prevede se questo non è ben costruito, ma non tutti i cani ben costruiti muovono bene....
    Questo appare evidente perché poi subentra la famosa psiche che differenzia ogni singola razza, un soggetto può risultare perfetto dal punto di vista della costruzione ma poi ha il cervello annebbiato....
    Nei ring attuali si iniziano finalmente a premiare i cani che lavorano e questo perché i tronchi dei nostri cani sono pressoché perfetti, i rapporti braccio-avambraccio le angolazioni anteriori e posteriori e quella della groppa sono molto vicine all'ideale, probabilmente ancora qualche problemino c'è nelle teste (crani un filo larghi, orecchie...) ma la meccanica parte dal tronco...
    Di contro quei (pochi per fortuna) cani che fanno solo esposizioni dimostrano generalmente la loro inadeguatezza al lavoro, presentando appiombi non in asse, carenza di muscolatura ed ossatura, dorsali avallate, ma grandi teste....
    Un saluto Claudio Lombardi
  • OFFLINE
    l' inglese
    Post: 1,442
    Location: ARZIGNANO
    Age: 55
    Gender: Male
    00 12/15/2009 10:56 AM
    E' certamente un argomento molto complesso ed articolato , premetto che non ho certamente sufficiente esperienza e cultura in questione , ma dalle mie poche frequentazioni nei ring e qualcuna in piu' nelle prove , diro' ora cio' che ho percepito a riguardo , sempre pronto a chieder venia ed a correggermi , come e' gia' successo altre molte volte , quando , qualche " Vecchio Saggio " mi prendera' per mano e mi narrera' di Cinofilia .
    Le nostre amate razze dovrebbero essere rappresentate da un unico filone , a mio modesto parere sono 3 : Bellezza , Prove , Caccia . Tutto sommato le ultime 2 , nonostante il continuo esagerare nella G. C. , sono abbastanza parallelele . Nel Setter Inglese , a mio avviso ben piu' del Pointer attuale , probabilmente perche' notoriamente piu' duttile ed adattabile . Ma , perdonatemi , credo che buona parte delle belle statuine che ammiriamo in qualche expo' , sempre con le dovute eccezioni , oltre ad sfigurare in caso di prova di lavoro coi loro " Fratelli " piu' bruttini , non sempre riescano a soddisfare il loro proprietario cacciatore , soprattutto qualora amasse tipologie di Caccia specialistiche : Beccacce , Montagna , Beccaccini , Cacce appunto che neccessitano una particolare dose d' ardore , di forza e di brama .
    Una risposta molto semplice al perche' di questo problema credo sia il gran lavoro fatto in stretta consanguineita' in riproduzione per fissare alcuni ceselli e alcune morfologie raggiunte , aiutate dalla nota gelosia degli allevatori . Il creatore del Pointer disse :
    " La consanguineita' debilita il fisico e la mente . "
    Con pochissime parole illustro' magnificamente questo triste risultato .
    Come ovviare a cio' ?
    Come correggere la bramosia del " Vincere , comunque ..." negli allevatori e conduttori , non solo d' expo' , ma anche quelli di lavoro che ogni tanto presentano cani indecifrabili , obbligandoli a migliorare la parte lavorativa e morfologica del proprio pupillo ?

    Ad un convegno del Pointer Club avevo proposto che nei raduni di razza potessero accedere ai ring solo i cani che avevano partecipato anche alla prova di lavoro e che alla fine venisse serenamente stilata una relazione complessiva del soggetto , dove al di la ' del punto , si valutasse l' ardore , il senso venatico , il movimento ed il galoppo ... E viceversa per i cani che avevano bene o meno bene impressionato in prova , venisse anche fatto un esame morfologico obbligatorio ...

    Non Piacque ...

    Continueremo a tener staccate e divise le " Carriere " dei nostri cani : Expo' , Lavoro , poi un M.B. o qui' , o li' , o la' , compensera' il sempre piu' gran divario ...
    Ma poi non meravigliamoci se , come e' accaduto a me , incontriamo un cacciatore che aveva un bel Setter e dalla sua testa si capiva che proveniva da un allevamento di cani d' Expo , sentirsi dire , e' bello , e' giovane , mi e' costato 3500 euro a 3 mesi , ma sembra disinteressato alla caccia , si muove poco , non cerca e se ho preso qualche Beccaccia , che lui non degna manco da calda , e' stato grazie al Bastardino dell' accompagnatore , ora dalla Sardegna andro' in Calabria da un amico a riprovare ...
    Questo succede anche in qualche cane che proviene da linee di sangue di lavoro , ma , sempre dalle mie poche esperienze , molto piu' di rado , magari chiederemo a questo : " Che razza e'... " Ahahahahhhhah

    I cani sono sempre il frutto del nostro lavoro , cio' che seminiamo , prima o poi , certamente , nascera' ...

    Ciao a tutti da Roberto

    l' inglese


    [Edited by l' inglese 12/15/2009 11:05 AM]
  • Lauretta87.
    00 2/27/2010 9:16 AM
    Quoti in tutto quanto detto da Roberto..
    Purtroppo nel mondo dei nostri cani esistono tre categorie i cani da caccia, i cani da prove e i cani da Expo.. Così come poi ci sono tre diverse categorie di persone.. i cacciatori.. i cinofili garisti.. e gli espositori..
    Ma è una cosa giusta? Non penso proprio..
    In quanto un cane ideale debba racchiudere in sè tutti questi tre aspetti...
    Non mi sorprende leggere del rifiuto della tua proposta ma è normale, non giusto, che sia così...
    è quello che da qualche anno ormai, sto cercando di ottenere nel mio piccolo, anzi piccolissimo..
    Ma fin ora, tranne qualche sogetto, non ho avuto molta fortuna..
    Alcuni bellissimi, ma con poco senso della caccia e del selvatico.. alcuni grandissimi cacciatori, ma non bellissimi.. altri gran corridori ma pessimi fermatori.. Che casotto..
    Alcuni soggetti nostri proclamati campioni, hanno una grande capacità venatica, ma come bellezza, sì sono belle ma non certo da cac o ecc..
    E allora andiamo avanti così..
    la mia speranza oggi è tutta in una cagna, che possiedo, ce porta ancora il sangue "lavorato" da noi.. é abbastanza tipica, bravissima a caccia e ideale per le prove di lavoro.. Peccato avere un carattere del cavolo!! Da una parte è timida e schiva, dall'altra morbosa, dall'altra dura come il ferro!!!
    Speriamo che questa cagna, faccia, quando avrò trovato il maschio ideale da darle, dei bei cuccioli e tra questi ci sia il mio "trailer"" hahahahahaha...
    I sogni di una persona sono questi..
    Ciao a tutti..
    Laura
  • OFFLINE
    Aldo Rappan
    Post: 116
    Location: MILANO
    Age: 25
    Gender: Male
    00 2/27/2010 12:31 PM
    Re:
    Lauretta87., 27/02/2010 09:16 a.m.:

    Quoti in tutto quanto detto da Roberto..
    Purtroppo nel mondo dei nostri cani esistono tre categorie i cani da caccia, i cani da prove e i cani da Expo.. Così come poi ci sono tre diverse categorie di persone.. i cacciatori.. i cinofili garisti.. e gli espositori..


    Non sempre Signora Laura, al meno di quello che io conosco e m´includo, tantissimi Cacciatori anche siamo prima di tutto Cinofili e dopo garisti, e non lasciamo la Caccia mai, anzi io sono talmente giovane che adesso sparo coll calibro 24.

    Quasi sempre primo si e Cacciatore e dopo Cinofilo, forse qualcuno che era Cacciatore é diventato soltanto Cinofilo garista per mancanza di terreni idonei senza selvaggina vera (sicondo loro) parlo d´Italia mecca della Caccia e la Cinofilia modiale.

    Del ring (expo) non parlo perche non li frequento...

    Distinti saluti

    Aldo Rappan
  • OFFLINE
    andrea adigrat
    Post: 103
    Location: TEANA
    Age: 73
    Gender: Male
    00 3/11/2010 11:46 PM
    Anche io come Aldo sono innanzitutto cacciatore e poi cinofilo. Non riesco a immagine un cinofilo (parlo di quelli con cani da caccia: seguita- cerca - ferma) che non sia anche cacciatore. E per me c'è un solo cane: prima da caccia e poi da prove o esposizioni se lo merita! Sarò stato fortunato, ma ho sempre posseduto cani con cui andavo e vado a caccia, che presentavo regolarmente in prove (prove di caccia e non classiche o GC) ed esposizioni! Non riesco proprio a pensare di avere cani per andare a caccia, altri da usare in prove ed altri ancora per le esposizioni!
  • Lauretta87.
    00 3/12/2010 2:37 PM
    Ma infatti sante parole, condivido totalmente quelo che avete detto, infatti come da me detto io sono alla ricerca di un acneche racchiuda in sè tutti e tre i punti fondamentali..
    Io stavo solo descrivend una realtà che non è assoluta ma che spesso ho visto con i miei occhi e che non dovrebbe esserci..

  • OFFLINE
    alfio68 setter
    Post: 1,122
    Location: CATANIA
    Age: 52
    Gender: Male
    00 3/12/2010 3:03 PM
    per me esiste un solo setter
    quello da caccia.
    saluti
    alfio68
  • OFFLINE
    andrea adigrat
    Post: 103
    Location: TEANA
    Age: 73
    Gender: Male
    00 3/12/2010 10:38 PM
    Re:
    alfio68 setter, 12/03/2010 15.03:

    per me esiste un solo setter
    quello da caccia.
    saluti
    alfio68


    Bravo Alfio, sono con te. Aggiungo solo "quello da caccia che comprende anche quello da prove e da esposizione"