00 9/23/2009 5:49 PM

Distensione e crisi economica

Londra pronta a rinunciare a un Trident

Incalzata dal rapido mutamento dello scenario internazuionale, la Gran Bretagna si prepara a rinunciare a uno dei suoi quattro sommergibili nucleari classe Trident, chiamati a sostituire i Vanguard attuali: lo annuncerà lo stesso Gordon Brown -anticipa la stampa britannica- in una speciale riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Un Trident costa 7 miliardi di euro

Un Trident costa 7 miliardi di euro

Londra, 23-09-2009



Nuovo corso di Obama, distensione con la Russia, ma soprattutto recessione. Incalzata dal rapido mutamento dello scenario internazuionale, la Gran Bretagna si prepara a rinunciare a uno dei suoi quattro sommergibili nucleari classe Trident, chiamati a sostituire i Vanguard attuali: lo annuncerà lo stesso Gordon Brown -anticipa la stampa britannica- in una speciale riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, dedicata alla riduzione degli arsenali nucleari e presieduta da Barack Obama.

La Gran Bretagna potrebbe anche ridurre il numero e la potenza delle 160 testate nucleari.

La decisione non ha nulla a che fare con i tagli alle spese militari richieste dal pesante deficit nazionale, tiene a far sapere Downing Street: Brown spiegherà che è il suo contributo agli sforzi del presidente Usa perché il mondo smantelli gli arsenali nucleari e farà un appello a tutte le nazioni perché contribuiscano a liberare il mondo dalle armi atomiche.

La Gran Bretagna si era impegnata a costruire quattro nuovi sottomarini prima del 2024 per sostituire gli attuali di tipo Vanguard, con un costo previsto di 20 miliardi di sterline (qualcosa di più di 22 miliardi di euro). Ma dopo gli ultimi segnali arrivati da Stati Uniti e Russia che fanno pensare a un nuovo tratato di non-proliferazione nucleare entro la primavera, erano aumentate anche le pressioni sul governo britannico perche' riducesse la sua forza di dissuasione nucleare, invece di modernizzarla semplicemente.

Londra aveva gia' annunciato di aver ridotto da 200 a 160 il numero delle testate nucleari, ma alcuni deputati della sinistra laburist vorrebbero che il governo si spingesse oltre e rinunciasse unilateralmente al suo arsenale; e tanto i conservatori che i liberaldemocratici hanno già chiesto a Brown di rinunciare al suo costosissimo piano di modernizzazione della flotta nucleare. Proprio quest'ultimo fattore secondo molti analisti spiega la decisione di Brown, che con un solo Trident in meno recupererà d'incanto 7 miliardi di euro.