Freeforumzone mobile

In archivio le accuse alla "santona"

  • Posts
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,283
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/18/2009 8:04 PM
    Chiuso definitivamente il caso sui presunti episodi di persone "rapite e tenute in trance" nella sua abitazione di Oderzo

    In archivio le accuse alla "santona"

    «Spero sia tutto finito - dice Patrizia Valmaggi - l’incubo è durato per cinque anni»

    ------------------------------------------------------------------

    Venerdì 18 Settembre 2009,
    Oderzo

    Tutto archiviato. Patrizia Valmaggi dovrebbe stappare lo champagne, e invece sta ancora soffrendo, non solo per la salute che la dà mille problemi, ma soprattutto perchè fa il bilancio di 5 anni di inferno. L’hanno denunciata per aver irretito e maltrattato giovani, per aver diretto "una setta con astronavi aliene che avrebbero portato in cielo i salvati".

    Tutto archiviato e nessuno cui dire "grazie": in effetti si tratta di una di quelle vicende che si sviluppano sui "si dice" e sulle quali però la magistratura non può non indagare.

    Dietro la vicenda c’è in particolare una famiglia che è stata "abbandonata" dal figlio, che ne contestava le "abitudini" e che si è rifugiato nella casa di Oderzo in cui viveva e vive Patrizia Valmaggi con un gruppetto di persone che hanno trovato così il loro equilibrio. La signora organizza semplicementela vita nella casa, facendo fronte alle accuse che un’organizzazione emiliana le avevano scagliato contro, di ogni genere, tramite televisione.

    Il magistrato della Procura che ha indagato sulla vicenda, Barbara Sabattini, ha sentito anche il giornalista che si occupò della vicenda, fatta immaginare come piena di sesso e magie. In realtà un episodio finì davanti al giudice Angelo Mascolo, che assolse la signora Valmaggi. Una donna si era rifugiata nella casa di campagna fuggendo da una situazione difficile, e si era portata due figlie. Una delle due bambine soffriva di una malattia per cui mangiando determinati cibi era finita in ospedale. Il giudice ha stabilito che non la Valmaggi, ma la madre della bambina aveva sbagliato, era lei che doveva sapere tutto sulla figlia. Anche in quell’occasione nulla era emerso, nè su Sabba di streghe nè su astronavi celesti. E con le indagini è emerso anche che nessuna coppia di fratelli è mai scomparsa dal padovano. Perchè i riflettori non si spegnessero sulla casa di Ormelle, i soliti nemici avevano messo in giro la voce che ben due ragazzi fossero spariti dalla famiglia, che sarebbe stata di Padova, e che si sarebbero rifugiati dalla Valmaggi. Perquisizioni, interrogatori, verifiche, telefoni sotto controllo, perfino la trasmissione di Maurizio Costanzo. «Dissero perfino - dice oggi la signora Valmaggi - che facevo riti di notte, quando c’era luna piena, con teste di galline appese alle finestre. Sono arrivati ad accusarmi... di essere la recincarnazione di Totò. Non ho mai capito come questo potesse essere offensivo, ma nemmeno cosa c’entrasse con me. Se fossi una strega - dice Patrizia oggi - avrei risolto tutto con la magia. Ma soprattutto vorrei dire - conclude - che se ci fosse stato anche solo qualcosina di vero, in cinque anni di indagini sarebbe emerso. Ora spero sia davvero finita».
    Antonella Federici

    Link: carta.ilgazzettino.it/MostraOggetto.php?TokenOggetto=805981&Data=20090918&Cod...
    [Edited by Achille Lorenzi 9/18/2009 8:06 PM]
  • cicciobello36
    00 9/19/2009 2:15 PM
    Re:
    Achille Lorenzi, 18/09/2009 20.04:

    Chiuso definitivamente il caso sui presunti episodi di persone "rapite e tenute in trance" nella sua abitazione di Oderzo

    In archivio le accuse alla "santona"

    «Spero sia tutto finito - dice Patrizia Valmaggi - l’incubo è durato per cinque anni»

    ------------------------------------------------------------------

    Venerdì 18 Settembre 2009,
    Oderzo

    Tutto archiviato. Patrizia Valmaggi dovrebbe stappare lo champagne, e invece sta ancora soffrendo, non solo per la salute che la dà mille problemi, ma soprattutto perchè fa il bilancio di 5 anni di inferno. L’hanno denunciata per aver irretito e maltrattato giovani, per aver diretto "una setta con astronavi aliene che avrebbero portato in cielo i salvati".

    Tutto archiviato e nessuno cui dire "grazie": in effetti si tratta di una di quelle vicende che si sviluppano sui "si dice" e sulle quali però la magistratura non può non indagare.

    Dietro la vicenda c’è in particolare una famiglia che è stata "abbandonata" dal figlio, che ne contestava le "abitudini" e che si è rifugiato nella casa di Oderzo in cui viveva e vive Patrizia Valmaggi con un gruppetto di persone che hanno trovato così il loro equilibrio. La signora organizza semplicementela vita nella casa, facendo fronte alle accuse che un’organizzazione emiliana le avevano scagliato contro, di ogni genere, tramite televisione.

    Il magistrato della Procura che ha indagato sulla vicenda, Barbara Sabattini, ha sentito anche il giornalista che si occupò della vicenda, fatta immaginare come piena di sesso e magie. In realtà un episodio finì davanti al giudice Angelo Mascolo, che assolse la signora Valmaggi. Una donna si era rifugiata nella casa di campagna fuggendo da una situazione difficile, e si era portata due figlie. Una delle due bambine soffriva di una malattia per cui mangiando determinati cibi era finita in ospedale. Il giudice ha stabilito che non la Valmaggi, ma la madre della bambina aveva sbagliato, era lei che doveva sapere tutto sulla figlia. Anche in quell’occasione nulla era emerso, nè su Sabba di streghe nè su astronavi celesti. E con le indagini è emerso anche che nessuna coppia di fratelli è mai scomparsa dal padovano. Perchè i riflettori non si spegnessero sulla casa di Ormelle, i soliti nemici avevano messo in giro la voce che ben due ragazzi fossero spariti dalla famiglia, che sarebbe stata di Padova, e che si sarebbero rifugiati dalla Valmaggi. Perquisizioni, interrogatori, verifiche, telefoni sotto controllo, perfino la trasmissione di Maurizio Costanzo. «Dissero perfino - dice oggi la signora Valmaggi - che facevo riti di notte, quando c’era luna piena, con teste di galline appese alle finestre. Sono arrivati ad accusarmi... di essere la recincarnazione di Totò. Non ho mai capito come questo potesse essere offensivo, ma nemmeno cosa c’entrasse con me. Se fossi una strega - dice Patrizia oggi - avrei risolto tutto con la magia. Ma soprattutto vorrei dire - conclude - che se ci fosse stato anche solo qualcosina di vero, in cinque anni di indagini sarebbe emerso. Ora spero sia davvero finita».
    Antonella Federici

    Link: carta.ilgazzettino.it/MostraOggetto.php?TokenOggetto=805981&Data=20090918&Cod...


    ----------------------------------------------------------------------
    scusa achille: ma questa signora, si farà pagare per le diffamazioni che a ricevuto?
    ma non solo dalla procura, ma anche dal giornale che à scritto bugie è cose non vere.
    quelle persone che l'anno accusata non dovrebbero vergognarsi un pò???
    dò la mia solidarieta hà alla sig. valmaggi sfortunata, perchè abita in un paese da cattiveria.............. [SM=x570880] [SM=x570880]

  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,290
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/19/2009 6:47 PM
    E' un episodio piuttosto sconcertante. Pensa che nel 2006 venne presentata anche un'interrogazione al Senato su questo caso:

    www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=14&i...

    Ora la signora è stata completamente assolta dalle accuse.
    C'è da chiedersi appunto se riceverà un indennnizzo per i danni di vario genere che ha dovuto subire...

    Achille
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,357
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 1/29/2014 6:29 AM
    In realtà le cose non si sono concluse come si faceva pensare nel suddetto articolo.
    Oggi - 28/01/2014 - ho ricevuto un'e-mail in cui mi si fa notare che la causa contro questa donna è proseguita.
    C'è stata una sentenza di Appello (a Venezia l'8.4.2011) e una in Cassazione (Roma 18.4.2012) e la donna è stata condannata per "maltrattamento di minori in famiglia".

    Le motivazioni delle sentenze spiegano senza ombra di dubbio che le accuse erano fondate su fatti veri e non su menzogne.
    La Valmaggi ha solo avuto la fortuna che il reato è andato prescritto a causa della elefantiasi di cui è affetta la macchina della giustizia italiana.
    Le sentenze di condanna però restano. Tant'è che la santona è stata condannata a risarcire le minorenni (Sara e Laura) con una provvisionale di 10.000 euro ciascuna.
    Entrambe le sentenze sono pubblicate su sito Favis a questa pagina:

    www.favis.org/favis2/sentenze/sentenze.html

    Achille