Freeforumzone mobile

Esperienza con unTdG. fuori dalla sala operatoria.

  • Posts
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,223
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/13/2009 9:29 AM
    bestfaffy ha scritto:

    ...Che non si creda che Dio possa essersi rivelato ed abbia profetizzato il futuro non rende Daniele un falso e non è quindi rilevante per una datazione. Oltretutto le profezie di Daniele vanno oltre Antioco IV. Daniele parla della comparsa e morte di Gesù Cristo. Oltre a questo (che qualcuno potrebbe opinare anche se non ne capisco le ragioni) Daniele parla chiaramente anche dei Romani. All'epoca di Antioco VI nessuno avrebbe potuto prevedere una tale espanzione di una piccola potenza lontana.

    "Daniele" può parlare dei romani in quanto l'autore era un contemporaneo e ha visto di persona certi avvenimenti per esempio, le "navi di Chittim" erano le navi romane inviate contro Antioco IV. In merito a ciò la WTS scrive: «Su richiesta del sovrano egiziano Tolomeo VI, Roma invia in Egitto l’ambasciatore Caio Popilio Lenate. Questi arriva con una flotta imponente e con gli ordini del senato romano che Antioco IV rinunci al regno d’Egitto e si ritiri dal paese … Antioco IV chiede tempo per consultare i suoi consiglieri, ma Popilio Lenate traccia un cerchio intorno al re e gli intima di rispondere prima di oltrepassarlo. Umiliato, Antioco IV aderisce alle richieste di Roma e nel 168 a.E.V. torna in Siria» ("Profezie di Daniele", p.231, §1).
    Vedi questo mio studio: www.infotdgeova.it/daniele1.php

    In Daniele Mi scuso di essermi dilungato tanto e di aver appesantito il messaggio con un OT di queste dimensioni. Ritenevo opportuno precisare queste cose. Perdonatemi, cercherò di evitarli in futuro.
    Grazie della comprensione.

    In effetti siamo completamente OT.
    Sarebbe il caso di iniziare una nuova discussione, oppure di riallacciarsi ad una già esistente, come questa: freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=7023724 , oppure questa: freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=8595625&a=2

    Achille
    [Edited by Achille Lorenzi 9/13/2009 9:30 AM]
  • OFFLINE
    domingo7
    Post: 500
    Registered in: 7/12/2008
    Senior User
    00 9/13/2009 10:39 AM
    Carissimi

    a proposito del libro di Daniele è sicuramente sensato ipotizzare che contenga parti ed appendici apocrife (le guerre tra i diadochi, Susanna ed i vecchi, Daniele ed il drago)....e anche nei primi 9 capitoli esistono parti conservate solo in ebraico, greco ed aramaico, segno di una rilegatura di precedenti parti antiche da parte di copisti recenti...

    La precisione e l’accuratezza delle profezie di Daniele stupirono molti, spingendo critici, increduli e scettici a mettere in dubbio la sua reale esistenza e a postdatare la redazione del libro al II secolo a.C.. L’esistenza di Daniele è però chiaramente attestata dal profeta Ezechiele che ne lodò la giustizia (Ezechiele 14) e la saggezza (Ezechiele 28). Le testimonianze di Ezechiele risultano affidabili, essendo i due profeti vissuti nello stesso periodo storico. Al di sopra di ogni sospetto è poi un preciso riferimento al profeta Daniele presente all’interno di una profezia sulla città di Tiro. Ezechiele, dopo aver rimproverato il re di Tiro per essersi atteggiato a dio e a uomo più sapiente di Daniele (Ezechiele 28,3), annunciò l’imminente caduta di Tiro per mano del re babilonese Nabucodonosor. Come Ninive ai tempi di Giona (Giona 3), Tiro sopravvisse ai castighi divini (Ezechiele 29,18) e fu espugnata solo tre secoli dopo (nel 332 a.C.) da Alessandro Magno....molto onestamente Ezechiele rettificò la profezia ma non l'esistenza di Daniele

    Fin dai primi secoli dell’era volgare, i cristiani hanno sempre tenuto in alta considerazione le profezie di Daniele, nonostante le contorte esegesi ebraiche (iniziate già ai tempi di Aquila, Teodozione e Simmaco), le critiche pagane (portate avanti soprattutto da Porfirio, filosofo neoplatonico anticristiano del III secolo, autore di un libro polemico contro i cristiani nel quale tentò, tra le altre cose, di mettere in dubbio l’attendibilità della profezia delle 70 settimane) ed i sottili sofismi elaborati dalla recente critica atea, razionalista e liberale.

    L’applicazione a Cristo delle profezie di Daniele fu difesa, nei corso dei secoli, da Giulio Africano, da Tertulliano, da Gerolamo, da Eusebio di Cesarea, da Teodoreto di Ciro, da Lutero, da Calvino e da Newton e fu ribadita, fino all’inizio del secolo scorso, da tutta la Chiesa Cattolica. All'inizio del XX secolo, anche un grande papa applicò a Cristo la profezia delle settanta settimane (Pio X, Breve storia della religione, 80, in Compendio della dottrina cristiana, 1905). Solo negli ultimi 50 anni, si sono insinuate all'interno della cristianità ostinate critiche sulla datazione del libro del profeta Daniele e sulla reale possibilità di riferire a Cristo alcune sue famose profezie

    Questa lettura della profezia di Daniele è attendibile e confermata da Gesù Cristo, che mise in guardia i giudei del suo tempo dall'abominazione della desolazione come da un evento non ancora pienamente avvenuto "Quando poi vedrete l'abominazione della desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, posta là dove non deve stare (chi legge faccia attenzione!), allora quelli che saranno nella Giudea, fuggano ai monti..." (Matteo 24,15 e Marco 13,14). Di fatto, Antioco IV Epifane non distrusse il tempio ma si limitò a profanarlo, asportandone gli arredi sacri, innalzando la statua di Giove Olimpo (1 Maccabei 1,54) e celebrando in esso cerimonie pagane sacrileghe. L'esercito di Antioco IV entrò in Gerusalemme distruggendo parte della città, incendiando molte case, uccidendo molte persone ed abbattendo le mura (1 Maccabei 1,29-53). Giuseppe Flavio testimonia come nel 70 d.C. Gerusalemme sia stata distrutta per la seconda volta, dopo la prima distruzione operata da Nabucodonosor (nel 587 a.C.). Egli ci ricorda come: "In tal modo, dunque, Gerusalemme venne espugnata nel secondo anno del regno di Vespasiano, il giorno otto del mese di Gorpieo; in precedenza già cinque volte era stata presa, e questa fu la seconda volta che veniva distrutta. A conquistare la città, ma senza distruggerla, furono Asocheo, re degli egiziani, e dopo di lui Antioco IV, quindi Pompeo e infine Sosio, unito con Erode (Giuseppe Flavio, Guerra Giudaica, Libro VI, 435-436)....

    Insomma sul libro di Daniele si è accumulata un po' di polvere e qualche appendice deuterocanonica è stata sicuramente aggiunta....ma ciò non dovrebbe spingerci a buttare tutto il libro alle ortiche....



    Con molta semplicità ho raccolto un po' di materiale in:

    digilander.libero.it/domingo7/Daniele.htm

    ma sicuramente più approfondito e qualificato è un lavoro di G. Bastia, che l'autore espone in un suo ottimo sito sul cristianesimo primitivo:

    digilander.libero.it/Hard_Rain/Settanta.pdf




    enrico
    [Edited by domingo7 9/13/2009 10:49 AM]
  • OFFLINE
    Trianello
    Post: 6,354
    Registered in: 1/23/2006
    Master User
    00 9/13/2009 11:23 AM
    Si era detto di parlare del Libro di Daniele altrove. Questa discussione ha un altro tema.

    Trianello/Moderatore

    -------------------------------------------

    Deus non deserit si non deseratur
    Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)

  • OFFLINE
    domingo7
    Post: 501
    Registered in: 7/12/2008
    Senior User
    00 9/13/2009 3:17 PM
    Carissimo Traianello


    Si era detto di parlare del Libro di Daniele altrove. Questa discussione ha un altro tema.



    scusa Traianello....hai perfettamente ragione....

    essere critici verso i tdG però non dovrebbe portarci ad essere scettici su tutto...

    enrico
  • OFFLINE
    virtesto
    Post: 56
    Registered in: 10/1/2005
    Junior User
    00 9/13/2009 3:19 PM
    Una risposta a Domingo 7
    Concedetemi di rispondere a Domingo 7 che dicendo che Ezechiele cita Daniele sembra, a prima vista, la prova regina del tipo:"Piglia, incarta ecc."

    Il Luzzi , noto biblista così si esprime sul fatto che Ezechiele cita Daniele :

    "...ma quando si pensa che, secondo il nostro stesso libro, Daniele è di alcuni anni più giovane di Ezechiele, e che quindi Ezechiele, in due profezie, delle quali una è di sicuro anteriore alla rovina di Gerusalemme del 586, esalterebbe le virtù di un ragazzino che suppone noto nientemeno che al re di Tiro (28/3) e che ciota fra nomi appartenenti a età remota come quelli di Noè e Giobbe non si può che RIMANERE PERPLESSI e vien fatto di pensare che il Daniele di Ezechiele non ha a che fare col nostro, ma che lasciò nella tradizione fama d'uomo preclaro per rettitudine"

    Anche Lacocque conferma che questo Daniel del VI secolo è il nome di un personaggio mitico inserito. Nella letteratura cananea di Ougarit si paròa di un eroe popolare, il re Daniel, che riappare anche in Henoch 6/7 e 69/2; nel mondo ebraico c'era una tradizione orale attorno a questo mitico personaggio quindi, nel II secolo, si è pensato di intitolare il libro a questo mitico eroe.
  • OFFLINE
    EVA70@
    Post: 1,210
    Registered in: 12/5/2008
    Veteran User
    00 9/13/2009 5:30 PM
    Re:
    Daniela47, 12/09/2009 18.41:


    Di tutto quello che è stato detto qui, io ho provato dei brividi di disgusto, quando sento che una persona estranea alla famiglia, come il TDG, evidentemente componente del comitato sanitario, che deve stare lì a fare da spia all’operato dei medici ed ai familiari del paziente TDG, affinchè non ci sia pericolo di trasfusioni, sta ad ascoltare cose talmente private come il resoconto tra i medici ed i familiari del paziente.

    Questa è una cosa che veramente è incomprensibile ed inaccettabile per uno, che non è TDG.

    Scusate ma con la mia limitatezza, data, per fortuna, dalla mia non adesione a queste dottrine, riesco solo a vedere questo genere di GUARDIANI, come avvoltoi, magari all’occorrenza,ed in alcuni casi, neppure tanto interessati al caso umano, ma solo, meccanicamente addestrati alla stretta SORVEGLIANZA stabilita dall’organizzazione.

    Comunque spero per virtesto che tutto vada bene per sua moglie, con o senza i guardiani TDG di turno.






    Carissima tu sai cosa si prova...se tutti ti conoscessero come ti ----conosco io...la smetterebbero di parlare a sproposito...

    -------------------------------------------------------------
    Per quanto riguarda Virtesto tieni duro..tua moglie e' molto piu' importante di tutto sto affare religioso..

    Eva [SM=g1660613]
    Contatto Skype: candye11
  • OFFLINE
    domingo7
    Post: 502
    Registered in: 7/12/2008
    Senior User
    00 9/13/2009 6:45 PM
    Altro OT

    Secondo una cronologia abbastanza accreditata, Daniele, nacque probabilmente a Gerusalemme da famiglia nobile, forse imparentata coi re di Giuda, fu deportato a Babilonia da Nabucodonosor, insieme con altri giovani dello stesso rango sociale, nell'anno terzo o quarto di Ioakin, re di Giuda, cioè il 606-605 a.C.

    Ezechiele nacque verso la fine del regno di Giuda, intorno al 620 a.C. Apparteneva ad una famiglia di sacerdoti, ma visse ed operò da profeta. Fu deportato in Babilonia nel 597 a.C. assieme al re Ioiachin e si stabilì nel villaggio di Tel Aviv sul fiume Chebar. Cinque anni più tardi nel 592 ricevette la chiamata alla missione di profeta…..

    Lasciando pure come dubbia l'identità del profeta col Daniele di Ezechiele (14,14,20; 28,3), nominato tra Noè e Giobbe e lodato per la sua giustizia e sapienza, non si può però negare a priori che la fama del giovane Daniele fosse nota ad Ezechiele.....


    enrico
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,231
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/13/2009 7:14 PM
    domingo7 ha scritto:

    Secondo una cronologia abbastanza accreditata, Daniele, nacque probabilmente a Gerusalemme da famiglia nobile, forse imparentata coi re di Giuda, fu deportato a Babilonia da Nabucodonosor...

    C'è una nuova discussione sul libro di Daniele:

    freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=8790495

    Puoi intervenire lì, senza andare OT in questa discussione.

    Ciao
    Achille
  • OFFLINE
    domingo7
    Post: 504
    Registered in: 7/12/2008
    Senior User
    00 9/13/2009 7:38 PM
    Carissimo Achille

    seguo il tuo consiglio e rinnovo sinceri auguri di ogni bene alla signora, finalmente fuori dalla sala operatoria.....

    enrico
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,766
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/13/2009 11:53 PM
    Re: Re:
    EVA70@, 13/09/2009 17.30:




    Carissima tu sai cosa si prova...se tutti ti conoscessero come ti ----conosco io...la smetterebbero di parlare a sproposito...

    -------------------------------------------------------------
    Per quanto riguarda Virtesto tieni duro..tua moglie e' molto piu' importante di tutto sto affare religioso..

    Eva [SM=g1660613]




    -------------------------------------------------------------------

    Di solito, quando ci sono discussioni che riguardano i problemi sanitari nel mondo geovista, mi limito a lanciare qualche frase, evitando di parlare della mia esperienza in merito.
    La cosa mi xontinua a sconvolgermi ancora oggi, a distanza di anni.
    Ma rammentando il ruolo che ho visto svolgere davanti ai miei occhi, dei sorveglianti addetti ai compiti di sorveglianza, allora, non posso tacere.
    So bene che tanti TDG riescono ad effettuare simili compiti con tanta umanità ed empatia, mettendoci tutta l'attenzione e la delicatezza che il problema richiede.

    Ma ci sono altri che lo fanno con un cinismo sconvolgente.

    La sola preoccupazione è che venga evitata la trasfusione, poi chi muore muore, chi campa campa.

    Non ammetto che simile gente debba essere interpellata e coinvolta nei drammi familiari quando, la vera famiglia, è a colloquio con i medici, e con le terapie possibili per salvare il testimone in pericolo di vita, proprio per il rifiuto al sangue.

    Non sopporto vederli uscire dall'ospedale, dandosi il cambio,per tenere sempre con il solito distacco umano sotto controllo i medici e la situazione, imperturbabili, freddi nella loro noncuranza dell'incubo che altri stanno vivendo per questo comandamento assurdo e inconcepibile, quando le cose potrebbero andare molto più semplicemente e molto più felicemente.

    E ce ne sarebbe ancora tanto da dire. Ma mi fa troppo male.

  • Malcom11
    00 9/14/2009 1:29 AM
    Re:
    virtesto, 11/09/2009 17.54:

    in un'ora e mezza gli ho parlato dei seguenti......è rimasto imperturbabile.... non ha assorbito niente.... Non si è assolutamente turbato.... non ha sicuramente modificato il suo modo di pensare dell'"Organizzazione"




    Innanzi tutto volevo fare gli auguri alla signora. [SM=x570864]

    Poi dire che loro hanno una sorta di "percorso obbligato",ovvero:

    attingere tutto dalla bocca dello "schiavo", [SM=x570880]

    diffidare di tutto ciò che viene dal mondo,[SM=x1837804]

    usare uno schermo protettivo per i discorsi degli ex,[SM=x1837804]

    fare solo ciò per cui sono incaricati (nel caso specifico,accertarsi che non sia stata fatta la trasfusione)..Punto! [SM=g27829]

    Tutto il resto è relativo...anzi,inutile! [SM=x570881]
    [Edited by Malcom11 9/14/2009 1:32 AM]
  • OFFLINE
    bruna454
    Post: 2,090
    Registered in: 8/16/2008
    Veteran User
    00 9/14/2009 1:46 AM
    Re: Re:
    EVA70@, 13/09/2009 17.30:




    Carissima tu sai cosa si prova...se tutti ti conoscessero come ti ----conosco io...la smetterebbero di parlare a sproposito...

    -------------------------------------------------------------
    Per quanto riguarda Virtesto tieni duro..tua moglie e' molto piu' importante di tutto sto affare religioso..

    Eva [SM=g1660613]




    [SM=g1537154] [SM=g1537154] Brava EVA santa verità ...ma tu sai che la gente ogni tanto ha bisogno dell'otorino [SM=g1660613] [SM=g1537159] [SM=g1537336] [SM=x570890] BRUNA
  • OFFLINE
    bruna454
    Post: 2,091
    Registered in: 8/16/2008
    Veteran User
    00 9/14/2009 1:52 AM
    Re:
    virtesto, 11/09/2009 17.54:

    L'esperienza è di stamattina fuori da una sala operatoria di una grossa struttura ospedaliera fuori dalla mia provincia. In sala c'era mia moglie per essere operata; lei è ancora TdG. Io sono un ex. Implacabile, accanto a me c'era un membro del comitato sanitario dei TdG del luogo.Persona disponibile ad ascoltarmi; in un'ora e mezza gli ho parlato dei seguenti:
    [SM=g1538177] Scusa !!!se solo ora di faccio i miei auguri per tua moglie ti pronta guarigione ....un grosso abbraccio [SM=g1537159] [SM=g1537336] [SM=x570890] BRUNA


2 / 2