Freeforumzone mobile

orgogliosi di essere anziani !!!!

  • Posts
  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 471
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/13/2009 8:04 PM
    Re: Re: Re:
    _mackenzie_, 09/09/2009 20.52:




    Non direi che tutti gli anziani siano della stessa sorta... quelli di cui parli con ogni probabilità si... ma ci sono anziani in buona fede, che si sforzano di essere corretti e di fare le cose come si deve... Blau qui sul forum è uno di questi... non è giusto generalizzare, non sono tutte persone false e approfittatrici su!



    mia cara Mac, hai ragione. io stesso ne ho conosciuti almeno un paio che mi sembravano tali, e di uno di questi non so più nulla da tempo. però mi domando: fino a che punto è possibile rimanere in buona fede, da anziano, con tutte le sozzure che vedi e delle quali, se vuoi rimanere in sella, devi renderti complice?
    tu hai citato blauauge, giustamente. ma blau è qui, ha capito, ci ha spiegato il suo problema e noi possiamo solo immaginare il tormento interiore di quest'uomo che ha la mia massima stima.
    un anziano in buona fede prima o poi non è più un anziano, o se ci resta lo fa con i distinguo del caso come blau.
    questa, almeno, è la mia opinione.


  • OFFLINE
    brian67
    Post: 903
    Registered in: 11/18/2008
    Senior User
    00 9/13/2009 8:14 PM
    Re: Re: Re: Re:
    d.gilmour, 13.09.2009 19:50:


    brian67, 13/09/2009 19.37:


    Molti che si dimettono, lo fanno solo dopo . . . quando sono diventati un pessimo esempio per tutta la congregazione, non essendo più liberi di parola. Ho sono stufi di sentirsi dire dai fratelli che richiama: “ Pensa alla tua famiglia prima di puntare il dito su di me”.




    magari... ho esperienza diretta di anziani che hanno incassato scandali come nulla fosse e non li muovi dalla poltrona in nessun modo, spalleggiati dagli altri anziani.






    Quando ciò accade, il 90% significa che gli altri anziani, hanno anche loro, scheletri negli armadi.

    Una mano lava l’altra.

    Brian

  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 473
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/13/2009 8:18 PM
    Re: Re: Re: Re: Re:
    brian67, 13/09/2009 20.14:




    Quando ciò accade, il 90% significa che gli altri anziani, hanno anche loro, scheletri negli armadi.

    Una mano lava l’altra.

    Brian




    credo, magari mi sbaglio, che sia sintomatico in quelle congregazioni in cui gli anziani sono sempre gli stessi da tanti anni.


  • OFFLINE
    EVA70@
    Post: 1,216
    Registered in: 12/5/2008
    Veteran User
    00 9/14/2009 6:08 AM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    d.gilmour, 13/09/2009 20.18:

    brian67, 13/09/2009 20.14:




    Quando ciò accade, il 90% significa che gli altri anziani, hanno anche loro, scheletri negli armadi.

    Una mano lava l’altra.

    Brian




    credo, magari mi sbaglio, che sia sintomatico in quelle congregazioni in cui gli anziani sono sempre gli stessi da tanti anni.






    [SM=x570923]
    Eva
    Contatto Skype: candye11
  • OFFLINE
    EVA70@
    Post: 1,217
    Registered in: 12/5/2008
    Veteran User
    00 9/14/2009 6:08 AM
    Re: Re: Re: Re:
    d.gilmour, 13/09/2009 20.04:

    _mackenzie_, 09/09/2009 20.52:




    Non direi che tutti gli anziani siano della stessa sorta... quelli di cui parli con ogni probabilità si... ma ci sono anziani in buona fede, che si sforzano di essere corretti e di fare le cose come si deve... Blau qui sul forum è uno di questi... non è giusto generalizzare, non sono tutte persone false e approfittatrici su!



    mia cara Mac, hai ragione. io stesso ne ho conosciuti almeno un paio che mi sembravano tali, e di uno di questi non so più nulla da tempo. però mi domando: fino a che punto è possibile rimanere in buona fede, da anziano, con tutte le sozzure che vedi e delle quali, se vuoi rimanere in sella, devi renderti complice?
    tu hai citato blauauge, giustamente. ma blau è qui, ha capito, ci ha spiegato il suo problema e noi possiamo solo immaginare il tormento interiore di quest'uomo che ha la mia massima stima.
    un anziano in buona fede prima o poi non è più un anziano, o se ci resta lo fa con i distinguo del caso come blau.
    questa, almeno, è la mia opinione.






    [SM=x570923]

    Eva
    Contatto Skype: candye11
  • OFFLINE
    blauauge1
    Post: 362
    Registered in: 2/10/2009
    Senior User
    00 9/14/2009 10:33 AM
    Re: Re: Re: Re: Re:
    EVA70@, 14/09/2009 6.08:




    [SM=x570923]

    Eva




    Cara Mac e cara EVA,
    Vi ringrazio per le parole di apprezzamento nei miei riguardi e desidero dirvi che ricambio la vostra stima.
    Nella mia lunga vita teocratica,sia da proclamatore che poi da nominato, ho conosciuto molti anziani e vi posso assicurare che la maggior parte, almeno appena nominati, hanno a cuore il benessere dei fratelli e il loro bene.
    Purtroppo però, con il passar del tempo molti, mutano il proprio modo di concepire quest' incarico, in special modo quelli che nella vita non sono stati in grado di avere soddisfazioni nell' ambito secolare e iniziano a considerare la loro nomina, come un un ' investitura da regal sacerdozio .
    Una volta che si insinua nella mente tale consapevolezza , molti di questi nominati si gonfiano arrivando a sentirsi dei surrogati di padre eterno!
    Durante questo percorso farisaico, il buon senso e l' equilibrio ormai non fanno parte più del proprio essere e del proprio vocabolario, in barba a tutti i dettami WTS, che esorta ad essere amorevoli e gentili con i fratelli, si agisce come un freddo libro stampato,del tutto incuranti dei sentimenti degli altri, delle circostanze e dei contesti in cui un fratello vive la propria situazione.

    Posso quindi capire che chi è, o è stato oggetto dell' accanimento di tali individuidi, sia risentito con tutti gli anziani e in tutta sincerità non mi sento di basimarli.
    Sono stato per molte volte insieme alla mia famiglia, oggetto dell' attenzione di tali "anziani", a volte sono ricorsi a calunnie e bugie per danneggiarci e vi posso assicurare che le cicatrici risultanti dalle ferite inflitteci nell' anima, sono ancora visibili a distanza di anni .
    Vi posso però confermare che non tutti gli anziani sono così, ne conosco molti che amano veramente i fratelli, comprensivi e disposti a fare molti sacrifici per loro, averli nelle congregazioni è la fortuna della wts.

    Un salutone cara Mac e cara EVA [SM=g1537336]
  • cicciobello36
    00 9/14/2009 1:34 PM
    Re: Re:
    Kalos52, 13/09/2009 17.05:


    ---------------------------------------------------------------------
    scusami karlos: ma ti sei mai letto le scritture, che per i tdg sono la base dei requisiti per essere nominati?

    uno dei tanti dice: che il sorvegliante deve essere libero di parola.
    secondo te, un anziano che à un fliglio ripreso due volte da un comitato giudiziario,un'altro uscito dai tdg per l'ipogrisia del padre.questo anziano è libero di parola, come dice paolo in timoteo cap 10 ?

    poi un altro aspetto delle scritture, che riquardano le nomine. dice:
    che lavori onestamente è che abbia la possibilita di aiutare i poveri. continuando dice,un altra scrittura di onorare il padre è la madre affinche ti vada bene.
    secondo te questaltro anziano che si fa mantenere dai genitori è li ringhiude in uno spazzio limitato, sta onorando quello che dice la scrittura? poi stabbilisce quello che devono spendere i suoi genitori, dei loro soldi?
    la mamma per fare da mangiare deve chiedere il permesso in casa sua.
    non so come puoi trovare delle scuse scritturali, perchè solo un tdg puo attacarsi sugli specchi, riquardo a questi argomenti.

    la risposta la voglio dico la voglio bibblica
    altrimenti fai a meno. [SM=x570880] [SM=x570880]
  • OFFLINE
    EVA70@
    Post: 1,222
    Registered in: 12/5/2008
    Veteran User
    00 9/14/2009 6:16 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    blauauge1, 14/09/2009 10.33:




    Cara Mac e cara EVA,
    Vi ringrazio per le parole di apprezzamento nei miei riguardi e desidero dirvi che ricambio la vostra stima.
    Nella mia lunga vita teocratica,sia da proclamatore che poi da nominato, ho conosciuto molti anziani e vi posso assicurare che la maggior parte, almeno appena nominati, hanno a cuore il benessere dei fratelli e il loro bene.
    Purtroppo però, con il passar del tempo molti, mutano il proprio modo di concepire quest' incarico, in special modo quelli che nella vita non sono stati in grado di avere soddisfazioni nell' ambito secolare e iniziano a considerare la loro nomina, come un un ' investitura da regal sacerdozio .
    Una volta che si insinua nella mente tale consapevolezza , molti di questi nominati si gonfiano arrivando a sentirsi dei surrogati di padre eterno!
    Durante questo percorso farisaico, il buon senso e l' equilibrio ormai non fanno parte più del proprio essere e del proprio vocabolario, in barba a tutti i dettami WTS, che esorta ad essere amorevoli e gentili con i fratelli, si agisce come un freddo libro stampato,del tutto incuranti dei sentimenti degli altri, delle circostanze e dei contesti in cui un fratello vive la propria situazione.

    Posso quindi capire che chi è, o è stato oggetto dell' accanimento di tali individuidi, sia risentito con tutti gli anziani e in tutta sincerità non mi sento di basimarli.
    Sono stato per molte volte insieme alla mia famiglia, oggetto dell' attenzione di tali "anziani", a volte sono ricorsi a calunnie e bugie per danneggiarci e vi posso assicurare che le cicatrici risultanti dalle ferite inflitteci nell' anima, sono ancora visibili a distanza di anni .
    Vi posso però confermare che non tutti gli anziani sono così, ne conosco molti che amano veramente i fratelli, comprensivi e disposti a fare molti sacrifici per loro, averli nelle congregazioni è la fortuna della wts.

    Un salutone cara Mac e cara EVA [SM=g1537336]




    Un saluto a te Blau . [SM=g1537145]

    Eva [SM=g1660613]
    Contatto Skype: candye11
  • Kalos52
    00 9/14/2009 10:17 PM
    Re: Re: Re:
    brian67, 13/09/2009 19.37:




    Sui punti prima di questa frase quotata, sono d’accordo con te mio caro Kalos.

    Anch’io ho conosciuti tantissimi bravi anziani. In circa 40 anni di associazione.

    Peccato che molti di essi, che consideravo bravi anziani, si sono dimostrati un fallimento nella prova.

    In pratica Kalos, quando ti accorgi che una persona è una brava persona?

    Quando va tutto liscio come l’olio?

    Non metto in dubbio che molti anziani sono ai nostri occhi delle persone meravigliose.

    Ma molti di essi cambiano completamente atteggiamento, una volta che sorge un problema.

    Molti che si dimettono, lo fanno solo dopo . . . quando sono diventati un pessimo esempio per tutta la congregazione, non essendo più liberi di parola. Ho sono stufi di sentirsi dire dai fratelli che richiama: “ Pensa alla tua famiglia prima di puntare il dito su di me”.

    Però fin quanto che nessuno sa niente (pubblicamente) rimangono nell’ombra coperti da altri anziani continuando ha svolgere le parti in tutti i suoi aspetti.

    Non voglio generalizzare ma il più delle volte è cosi.

    Un abbraccio Brian





    Ciao carissimo,

    giustamente tu menzioni vari casi reali ma correttamente non generalizzi: anche, se, e lo dico a malincuore, ho lavorato anche io con anziani poco interessati al gregge e in maggior misura "al prestigio".

    Sinceramente non ho incontrato spesso situazioni di "copertura da parte di altri anziani, semmai corpi di anziani che mostravano pazienza e davano più opportunità per cambiare a colui che non manifestava un buon atteggiamento, in virtù del fatto che "costruire" un buon anziano richiede molti anni e distruggerlo in un attimo sarebbe assai facile, come un buon chirurgo che commetta un errore in buona fede, non necessariamente viene radiato in automatico.

    Quando ho dovuto giudicare l'operato di altri anziani, non l'ho mai fatto con eccessiva durezza nè con leggerezza, e neppure con sentimentalismo: se era necessaria una rimozione la proponevo, ma solo
    se assolutamente indispensabile e dopo aver valutato ragionevolmente tutti i fattori implicati.

    Hai ragione quando affermi che sotto pressione, nelle difficoltà, si deve dar prova del proprio valore e non tutti gli anziani sono in grado di affrontare tale onesto esame, alcuni infatti sono anziani di congregazione ma non sono "uomini fatti" non possedendo gli attributi ma, ripeto, ritengo siano una minoranza in rapporto al loro gran numero e parlo con cognizione di causa perchè in tutta Italia ne ho conosciuti centinaia invece di buona levatura.

    Sono gli stessi anziani che, incontrandomi, non si fanno scrupolo nell'avvicinarmi e rivolgermi la parola, in cuor loro probabilmente allo scopo di guadagnarmi" manifestando, comunque, un livello di spiritualità superiore ad altri.

    un abbraccio
    kalos
  • OFFLINE
    blauauge1
    Post: 374
    Registered in: 2/10/2009
    Senior User
    00 9/15/2009 10:05 AM
    Re: Re: Re: Re:
    Kalos52, 14/09/2009 22.17:





    Ciao carissimo,

    giustamente tu menzioni vari casi reali ma correttamente non generalizzi: anche, se, e lo dico a malincuore, ho lavorato anche io con anziani poco interessati al gregge e in maggior misura "al prestigio".

    Sinceramente non ho incontrato spesso situazioni di "copertura da parte di altri anziani, semmai corpi di anziani che mostravano pazienza e davano più opportunità per cambiare a colui che non manifestava un buon atteggiamento, in virtù del fatto che "costruire" un buon anziano richiede molti anni e distruggerlo in un attimo sarebbe assai facile, come un buon chirurgo che commetta un errore in buona fede, non necessariamente viene radiato in automatico.

    Quando ho dovuto giudicare l'operato di altri anziani, non l'ho mai fatto con eccessiva durezza nè con leggerezza, e neppure con sentimentalismo: se era necessaria una rimozione la proponevo, ma solo
    se assolutamente indispensabile e dopo aver valutato ragionevolmente tutti i fattori implicati.

    Hai ragione quando affermi che sotto pressione, nelle difficoltà, si deve dar prova del proprio valore e non tutti gli anziani sono in grado di affrontare tale onesto esame, alcuni infatti sono anziani di congregazione ma non sono "uomini fatti" non possedendo gli attributi ma, ripeto, ritengo siano una minoranza in rapporto al loro gran numero e parlo con cognizione di causa perchè in tutta Italia ne ho conosciuti centinaia invece di buona levatura.

    Sono gli stessi anziani che, incontrandomi, non si fanno scrupolo nell'avvicinarmi e rivolgermi la parola, in cuor loro probabilmente allo scopo di guadagnarmi" manifestando, comunque, un livello di spiritualità superiore ad altri.

    un abbraccio
    kalos




    Analisi molto accurata e razionale Kalos, mi associo a quello che hai scritto.
  • OFFLINE
    Vecchia Marziana
    Post: 3,924
    Registered in: 2/17/2008
    Master User
    00 9/15/2009 10:35 AM
    Il problema del comportamento più o meno corretto di persone, in questo caso anziani di congregazione, che rivestono una qualsasi carica è soggetto a quella che io chiamo "la legge della moglie di Cesare" deve, in sintesi, essere al di sopra di ogni sospetto.
    Ma il problema, anzi, i problemi sono che siamo tutti esseri umani soggetti a debolezze e che, agli occhi dei "sottoposti", le debolezze diventano scandali.
    Non credo che le persone in questione abbiano bisogno d'un avvocato ma questo mio intervento è per sottolineare solo un pochino che un pò più d'amore vers il prossimo ed un pizzico d'autocritica, a volte, ci farebbero bene.
    Gabriella
  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 481
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/15/2009 11:44 AM
    Re:
    Vecchia Marziana, 15/09/2009 10.35:

    Il problema del comportamento più o meno corretto di persone, in questo caso anziani di congregazione, che rivestono una qualsasi carica è soggetto a quella che io chiamo "la legge della moglie di Cesare" deve, in sintesi, essere al di sopra di ogni sospetto.
    Ma il problema, anzi, i problemi sono che siamo tutti esseri umani soggetti a debolezze e che, agli occhi dei "sottoposti", le debolezze diventano scandali.
    Non credo che le persone in questione abbiano bisogno d'un avvocato ma questo mio intervento è per sottolineare solo un pochino che un pò più d'amore vers il prossimo ed un pizzico d'autocritica, a volte, ci farebbero bene.
    Gabriella



    scusami Gabriella, quello che tu dici è vero, per carità.
    però quando queste debolezze condizionano e spesso rovinano la vita delle persone, allora credo che la faccenda vada vista con occhi diversi.
    questo non significa odiare, ci mancherebbe, io stesso oggi ne sono fuori con il cuore e con la testa; ma prova a immaginare cosa significhi sentirsi male, iniziare a tremare e balbettare ogni volta che al videocitofono appariva la faccia di quell'anziano, oppure quell'altro telefonava, eccetera, e questo per anni.
    giorni fa sono andato a trovare una anziana sorella inattiva. casualità ha voluto che durante il nostro incontro ha suonato il campanello: era un anziano. lei al citofono gli ha detto che aveva gente e non poteva aprirgli. quando è tornata da me non era più la stessa, si sentiva male e aveva qualcosa di molto simile a degli attacchi di panico.
    l'amore per il prossimo va bene, l'auotcritica anche (sono stato io su questo forum ad affermare che mi sento il primo responsabile per avere abboccato all'amo della wts ed esserci rimasto appeso quasi 22 anni), posso provare a comprendere e di sicuro non auguro il male a nessuno. ma giustificare no. questi signori, per me nella maggioranza dei casi, sono il consapevole braccio armato della wts.


  • _mackenzie_
    00 9/15/2009 12:11 PM
    Re: Re:
    d.gilmour, 15/09/2009 11.44:



    questo non significa odiare, ci mancherebbe, io stesso oggi ne sono fuori con il cuore e con la testa; ma prova a immaginare cosa significhi sentirsi male, iniziare a tremare e balbettare ogni volta che al videocitofono appariva la faccia di quell'anziano, oppure quell'altro telefonava, eccetera, e questo per anni.





    Io rimango stupita quando leggo cose del genere... com'è possibile che persone adulte avessero reazioni del genere con degli anziani? Peraltro volendo fare i pignoli gli insegnamenti della WTS non sostengono in nessun modo che tali persone siano "signori sulla fede di qualcuno", ne che possano venirti a dire cosa devi fare... che poi questi ci provassero e ci provino... è un altro discorso...
    Spesso chi è vittima di un soppruso è in parte complice del suo aguzzino, del prepotente... perchè glielo permette...!
    Io per prima devo ammettere che quando son rimasta male per delle intromissioni nella mia vita è perchè l'ho permesso... avrei potuto scrollarmi di dosso quelle persone... non erano datori di lavoro che mi minacciano di licenziamento ne mafiosi che mi puntavano la pistola alla testa... perchè mi rendo perfettamente conto che in quel caso, ribellarsi è un pochinino pericoloso.

    Mac
  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 482
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/15/2009 12:18 PM
    Re: Re: Re:
    _mackenzie_, 15/09/2009 12.11:




    Io rimango stupita quando leggo cose del genere... com'è possibile che persone adulte avessero reazioni del genere con degli anziani?
    Mac



    mia cara mac, sono felice che tu non abbia mai sofferto di depressione.
    se tu credi che quella è la verità e non fanno altro che calunniarti come uomo e genitore, e fanno terra bruciata attorno a te e ai tuoi figli, ma tu sei convinto che quella è la verità e devi stringere i denti anche se da almeno 7-8 anni sei evitato come un appestato da tutti e non ti invitano mai a nessuna festa o simili, può essere che ti ammali di depressione. se poi, al culmine di tutto questo, montano su di te una falsa accusa infamante per portarti davanti a un comitato giudiziario dove devi dire che sei pentito di una cosa che non hai commesso perché altrimenti ti disassociano e tu sei convinto che fuori dall'organizzazione sarai distrutto, be', trai le tue conclusioni.
    in quanto alle mie responsabilità su tutto questo, mi sembrava di essere stato chiaro.
    se il sito ospita diverse esperienze pure peggiori della mia, allora, evidentemente, certe cose sono possibili.
    forse, cara mac, un po' di empatia e di rispetto per il male altrui non guasterebbero. scusami, non te la prendere, te lo dico come un padre.


    [Edited by d.gilmour 9/15/2009 12:25 PM]
  • OFFLINE
    blauauge1
    Post: 375
    Registered in: 2/10/2009
    Senior User
    00 9/15/2009 12:45 PM
    Re: Re: Re:
    _mackenzie_, 15/09/2009 12.11:




    Io rimango stupita quando leggo cose del genere... com'è possibile che persone adulte avessero reazioni del genere con degli anziani? Peraltro volendo fare i pignoli gli insegnamenti della WTS non sostengono in nessun modo che tali persone siano "signori sulla fede di qualcuno", ne che possano venirti a dire cosa devi fare... che poi questi ci provassero e ci provino... è un altro discorso...
    Spesso chi è vittima di un soppruso è in parte complice del suo aguzzino, del prepotente... perchè glielo permette...!
    Io per prima devo ammettere che quando son rimasta male per delle intromissioni nella mia vita è perchè l'ho permesso... avrei potuto scrollarmi di dosso quelle persone... non erano datori di lavoro che mi minacciano di licenziamento ne mafiosi che mi puntavano la pistola alla testa... perchè mi rendo perfettamente conto che in quel caso, ribellarsi è un pochinino pericoloso.

    Mac



    Cara Mac,
    gli anziani sono: le stelle nella mano di Gesù, i futuri principi sulla terra e........ ti puoi immagginare, come ci " ricamano su " gli stessi anziani quando conducono studio di libro e torre di guardia su questi arogomenti. Se pensiamo inoltre all' autorità e il potere che hanno in mano di sentenziare e punire teocraticamente i fedeli che non si comportano bene, il rispetto e il doppio onore ecc..
    si forma come naturale conseguenza nella mente di molti TDG,la famosa sudditanza pscicologica con conseguente complesso di inferiorità, da quì il percorso indicato da D.gilmur.

    Non tutti purtroppo riescono a far valere i propri diritti e a difendersi quando viene calpestata la propria dignità.
  • _mackenzie_
    00 9/15/2009 12:47 PM
    Re: Re: Re: Re:
    d.gilmour, 15/09/2009 12.18:

    _mackenzie_, 15/09/2009 12.11:




    Io rimango stupita quando leggo cose del genere... com'è possibile che persone adulte avessero reazioni del genere con degli anziani?
    Mac



    mia cara mac, sono felice che tu non abbia mai sofferto di depressione.
    se tu credi che quella è la verità e non fanno altro che calunniarti come uomo e genitore, e fanno terra bruciata attorno a te e ai tuoi figli, ma tu sei convinto che quella è la verità e devi stringere i denti anche se da almeno 7-8 anni sei evitato come un appestato da tutti e non ti invitano mai a nessuna festa o simili, può essere che ti ammali di depressione. se poi, al culmine di tutto questo, montano su di te una falsa accusa infamante per portarti davanti a un comitato giudiziario dove devi dire che sei pentito di una cosa che non hai commesso perché altrimenti ti disassociano e tu sei convinto che fuori dall'organizzazione sarai distrutto, be', trai le tue conclusioni.
    in quanto alle mie responsabilità su tutto questo, mi sembrava di essere stato chiaro.
    se il sito ospita diverse esperienze pure peggiori della mia, allora, evidentemente, certe cose sono possibili.
    forse, cara mac, un po' di empatia e di rispetto per il male altrui non guasterebbero. scusami, non te la prendere, te lo dico come un padre.





    Io manifesto incredulità... manifesto difficoltà a comprendere, ma non accuso nessuno di mancata empatia... forse riconosco che manchiamo di coraggio... e se ben hai letto quello che ho scritto sopra, non sono una che non capisce che ci si possa stare male, fino ad essere sconvolti... il fatto che io chieda una reazione, che io me l'aspetti, soprattutto da persone + che adulte... non significa che io non abbia mai sofferto o non sappia che certe cose accadono... ma manifesto una perplessità che vorrei spingesse a combattere non a compiangersi... tu se vuoi parlami come un padre dovresti prima conoscere meglio la mia storia... la mia vita... sono stata male fino a far fatica ad inghiottire un boccone per le cose che si dicevano di me... fino a dimagrire 8 kg... ero giovanissima-issima... le opinioni degli altri avevano un peso enorme, che faticavo ad elaborare... tuttavia imparo che essere adulti significa prendere le distanze da chi ha atteggiamenti distruttivi nei nostri confronti... che spesso i prepotenti fanno i prepotenti con chi glielo lascia fare... io sono stata una di questi ("vittima" di TDG e di non TDG, ma primariamente vittima di me stessa)...

    Mi rendo poi conto che ci sono casi particolari... situazioni gravi, come quella che descrivi tu... in cui essere combattuti perchè c'è di mezzo quella che credi essere la verità, rende tutto + difficile... lo capisco e mi dispiace che tu abbia vissuto una cosa simile... tu e la tua famiglia... ma il messaggio che deve passare a parer mio è : NON LASCIATEVI SCHIACCIARE... DA NESSUNO! e non "Poverini... si come sono ingiusti quelli che vi schiacciano!".... non so se mi spiego... per quanta comprensione si possa e si debba avere con chi ha subito ingiustizie (per me cosa sacrosanta)... la scelta per ognuno sta lì...

    Mac


  • cicciobello36
    00 9/15/2009 12:48 PM
    Re: Re: Re:
    _mackenzie_, 15/09/2009 12.11:




    Io rimango stupita quando leggo cose del genere... com'è possibile che persone adulte avessero reazioni del genere con degli anziani? Peraltro volendo fare i pignoli gli insegnamenti della WTS non sostengono in nessun modo che tali persone siano "signori sulla fede di qualcuno", ne che possano venirti a dire cosa devi fare... che poi questi ci provassero e ci provino... è un altro discorso...
    Spesso chi è vittima di un soppruso è in parte complice del suo aguzzino, del prepotente... perchè glielo permette...!
    Io per prima devo ammettere che quando son rimasta male per delle intromissioni nella mia vita è perchè l'ho permesso... avrei potuto scrollarmi di dosso quelle persone... non erano datori di lavoro che mi minacciano di licenziamento ne mafiosi che mi puntavano la pistola alla testa... perchè mi rendo perfettamente conto che in quel caso, ribellarsi è un pochinino pericoloso.
    ----------------------------------------------------------------------
    scusa mackenzie: è vero che la wts nelle pubblicazioni, incoraggia gli anziani a non essere signori della fede degl'altri.
    ma nelle circolari, però stabilisce cosa devono fare gli anziani verso i proglamatori che non sono sottomessi alla direttiva.
    però se un anziano dovrebbe sbagliare deve essere aiutato, e non rimosso.
    il proclamatore deve essere messo in restrizione.
    questo è quello che ho letto da diverse circolari della wts mandati agli anziani. [SM=x570880] [SM=x570880]




  • _mackenzie_
    00 9/15/2009 12:54 PM
    Re: Re: Re: Re:
    blauauge1, 15/09/2009 12.45:



    Cara Mac,
    gli anziani sono: le stelle nella mano di Gesù, i futuri principi sulla terra e........ ti puoi immagginare, come ci " ricamano su " gli stessi anziani quando conducono studio di libro e torre di guardia su questi arogomenti. Se pensiamo inoltre all' autorità e il potere che hanno in mano di sentenziare e punire teocraticamente i fedeli che non si comportano bene, il rispetto e il doppio onore ecc..
    si forma come naturale conseguenza nella mente di molti TDG,la famosa sudditanza pscicologica con conseguente complesso di inferiorità, da quì il percorso indicato da D.gilmur.

    Non tutti purtroppo riescono a far valere i propri diritti e a difendersi quando viene calpestata la propria dignità.




    Queste cose le so, so che giocano sporco... solo che gli anziani quei discorsetti non li fanno a tutti... o almeno così è per la mia esperienza...

    Mac




  • _mackenzie_
    00 9/15/2009 1:00 PM
    Re: Re: Re: Re:
    cicciobello36, 15/09/2009 12.48:


    ----------------------------------------------------------------------
    scusa mackenzie: è vero che la wts nelle pubblicazioni, incoraggia gli anziani a non essere signori della fede degl'altri.
    ma nelle circolari, però stabilisce cosa devono fare gli anziani verso i proglamatori che non sono sottomessi alla direttiva.
    però se un anziano dovrebbe sbagliare deve essere aiutato, e non rimosso.
    il proclamatore deve essere messo in restrizione.
    questo è quello che ho letto da diverse circolari della wts mandati agli anziani. [SM=x570880] [SM=x570880]




    Ciccio... va bene queste cose ci sono... ma stiamo alla congregazione che tu conosci bene, per esempio... sai perfettamente che ci sono fratelli che si fanno martoriare la vita dalle intromissioni degli anziani e fratelli che quando hanno detto una volta "scusa fratello Pinco, ma a che titolo vieni qui a farmi questi discorsi?" l'anziani ha incassato ed è tornato a casa... più visto poi... si mai poi, ti considerano uno freddino?! Pazienza... la fede di un TDG non dovrebbe dipendere da come la misurano gli altri...

    specifico per tutti... che non sto dicendo che la prepotenza e l'ingiustizia siano colpa delle vittime... non sono pazza... infatti, ho detto che a volte la vittima si rende complice del prepotente perchè non reagisce... perchè spesso gli anziani son "cani che abbaiano ma non mordono", passatemi il termine.

    Mac

  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 483
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/15/2009 1:02 PM
    Re: Re: Re: Re: Re:
    _mackenzie_, 15/09/2009 12.47:


    forse riconosco che manchiamo di coraggio...



    mia cara Mac, e se ti dicessi che io ho passato l'inferno proprio per aver manifestato coraggio? per aver mandato una dozzina di pagine alla congregazione centrale in cui con nomi, cognomi, orari, testimoni, smascheravo certi intrallazzi in cui era coinvolto anche il sorvegliante? e se ti dicessi che a quella lettera (correttamente inviata per conoscenza anche al sorvegliante che presiede e al sorvegliante di circoscrizione)NON HO MAI ricevuto risposta?
    da quel momento sono iniziati i miei guai e quelli di due poveri bambini innocenti. 12 anni. 12 infernali anni.
    e che potevo fare se quella era la verità, e se anziani di altre congregazioni mi incoraggiavano ad aspettare geova e mi portavano l'esempio di davide, e poi se ne stavano a cena o se ne andavano in vacanza con i miei carnefici? che potevo fare, se malgrado tutti i miei sforzi per educare due figli da solo nella cosiddetta verità, i miei anziani raccontavano in giro che non ero un buon padre, che non ero spirituale, eccetera.
    hai idea di quante volte possa aver preso di petto quei signori, prima di crollare?
    quando anni dopo, in preda alla depressione, all'ennesima mascalzonata subita, mi sono rivolto a un sorvegliante di circoscrizione, questi ha insabbiato tutto. tempo pochi mesi, ed ecco la falsa accusa che mi ha portato davanti al comitato.
    vittimismo? mancanza di coraggio? non credo proprio.




    _mackenzie_, 15/09/2009 12.47:


    tu se vuoi parlami come un padre dovresti prima conoscere meglio la mia storia... la mia vita...



    ti chiedo scusa. ho usato quell'espressione solamente per dirti che non c'era astio nnelle mie parole.


  • OFFLINE
    EVA70@
    Post: 1,224
    Registered in: 12/5/2008
    Veteran User
    00 9/15/2009 1:13 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    d.gilmour, 15/09/2009 13.02:

    _mackenzie_, 15/09/2009 12.47:


    forse riconosco che manchiamo di coraggio...



    mia cara Mac, e se ti dicessi che io ho passato l'inferno proprio per aver manifestato coraggio? per aver mandato una dozzina di pagine alla congregazione centrale in cui con nomi, cognomi, orari, testimoni, smascheravo certi intrallazzi in cui era coinvolto anche il sorvegliante? e se ti dicessi che a quella lettera (correttamente inviata per conoscenza anche al sorvegliante che presiede e al sorvegliante di circoscrizione)NON HO MAI ricevuto risposta?
    da quel momento sono iniziati i miei guai e quelli di due poveri bambini innocenti. 12 anni. 12 infernali anni.
    e che potevo fare se quella era la verità, e se anziani di altre congregazioni mi incoraggiavano ad aspettare geova e mi portavano l'esempio di davide, e poi se ne stavano a cena o se ne andavano in vacanza con i miei carnefici? che potevo fare, se malgrado tutti i miei sforzi per educare due figli da solo nella cosiddetta verità, i miei anziani raccontavano in giro che non ero un buon padre, che non ero spirituale, eccetera.
    hai idea di quante volte possa aver preso di petto quei signori, prima di crollare?
    quando anni dopo, in preda alla depressione, all'ennesima mascalzonata subita, mi sono rivolto a un sorvegliante di circoscrizione, questi ha insabbiato tutto. tempo pochi mesi, ed ecco la falsa accusa che mi ha portato davanti al comitato.
    vittimismo? mancanza di coraggio? non credo proprio.




    Ragazzi e' indubbio che ogniuno di noi ha subito un vero e proprio tormento da signori senza scrupoli...nessuno potra' ridarci indietro cio' che ci e' stato tolto...ma spero che da ora in poi viviate con un po' piu' di serenita'.

    Un abbraccio

    Eva [SM=x570865]
    Contatto Skype: candye11
  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 484
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/15/2009 1:24 PM
    mia cara Eva, ora sono una persona serena che non nutre rancore nei confronti di alcuno.
    quello che mi preme far capire, in generale, è che se racconto certe cose è per dare il mio contributo, non per vittimismo.
    quando conobbi forum e sito, rimasi colpito dalla moltitudine di esperienze che mi diedero la certezza che determinate cose non accadevano solo a me.
    smascherare l'ipocrisia, la cattiveria, la meschinità di persone che dicono di rappresentare Dio nell'unica maniera possibile e altro non sono che lupi mascherati da pecore per me è più importante del porre l'accento sugli errori dottrinali.
    se tiro fuori certe cose, anche a costo di momentanee sofferenze, è per battere un altro colpo sul martello che inchioda la wts alle sue bugie di fratellanza, amore e paradiso spirituale.
  • _mackenzie_
    00 9/15/2009 1:26 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    d.gilmour, 15/09/2009 13.02:

    _mackenzie_, 15/09/2009 12.47:


    forse riconosco che manchiamo di coraggio...



    mia cara Mac, e se ti dicessi che io ho passato l'inferno proprio per aver manifestato coraggio? per aver mandato una dozzina di pagine alla congregazione centrale in cui con nomi, cognomi, orari, testimoni, smascheravo certi intrallazzi in cui era coinvolto anche il sorvegliante? e se ti dicessi che a quella lettera (correttamente inviata per conoscenza anche al sorvegliante che presiede e al sorvegliante di circoscrizione)NON HO MAI ricevuto risposta?
    da quel momento sono iniziati i miei guai e quelli di due poveri bambini innocenti. 12 anni. 12 infernali anni.
    e che potevo fare se quella era la verità, e se anziani di altre congregazioni mi incoraggiavano ad aspettare geova e mi portavano l'esempio di davide, e poi se ne stavano a cena o se ne andavano in vacanza con i miei carnefici? che potevo fare, se malgrado tutti i miei sforzi per educare due figli da solo nella cosiddetta verità, i miei anziani raccontavano in giro che non ero un buon padre, che non ero spirituale, eccetera.
    hai idea di quante volte possa aver preso di petto quei signori, prima di crollare?
    quando anni dopo, in preda alla depressione, all'ennesima mascalzonata subita, mi sono rivolto a un sorvegliante di circoscrizione, questi ha insabbiato tutto. tempo pochi mesi, ed ecco la falsa accusa che mi ha portato davanti al comitato.
    vittimismo? mancanza di coraggio? non credo proprio.




    _mackenzie_, 15/09/2009 12.47:


    tu se vuoi parlami come un padre dovresti prima conoscere meglio la mia storia... la mia vita...



    ti chiedo scusa. ho usato quell'espressione solamente per dirti che non c'era astio nnelle mie parole.





    Ti chiedo scusa ora io, perchè quando uso quella frase " a volte manchiamo un po' di coraggio" mi riferisco non certo a cose gravi come quelle che ti sono capitate... ma alle tante piccole, ignobili intromissioni... ai quali centinaia di TDG si sottomettono per poi andarsi a lamentare del vicino, con anziani che smetterebbero di tormentarli se avessere il coraggio di dire basta, una volta... ma non lo fanno... per una sudditanza un pizzico vile, un pizzico "lecchina"... è ovvio che non è il tuo caso... come ho già provato a scrivere, quando mi esprimo non mi rierisco a casi gravi di sopruso... dove, è evidente, ti hanno veramente reso le cose difficili a + non posso e da + parti... Di fronte ad una violenza psicologica reiterata unita a forte stress e fatica, si crolla... e si ha bisogno di aiuto... lo comprendo... e non credere che non mi verrebbe da prendere per il collo chi ti ha reso la vita difficile... o chi ha provato e prova a renderla difficile a me ora... ci sta...

    Il mio intervento era semplicemente volto a non dipingere tutta la classe di anziani come aguzzini, mafiosi che ogni abuso lo creano ad arte... molti sono anche poverini "limitati" e se gli dai uno stop... si stoppano... o almeno così m'è parso...

    Mac

  • OFFLINE
    EVA70@
    Post: 1,226
    Registered in: 12/5/2008
    Veteran User
    00 9/15/2009 1:28 PM
    Re:
    d.gilmour, 15/09/2009 13.24:

    mia cara Eva, ora sono una persona serena che non nutre rancore nei confronti di alcuno.
    quello che mi preme far capire, in generale, è che se racconto certe cose è per dare il mio contributo, non per vittimismo.
    quando conobbi forum e sito, rimasi colpito dalla moltitudine di esperienze che mi diedero la certezza che determinate cose non accadevano solo a me.
    smascherare l'ipocrisia, la cattiveria, la meschinità di persone che dicono di rappresentare Dio nell'unica maniera possibile e altro non sono che lupi mascherati da pecore per me è più importante del porre l'accento sugli errori dottrinali.
    se tiro fuori certe cose, anche a costo di momentanee sofferenze, è per battere un altro colpo sul martello che inchioda la wts alle sue bugie di fratellanza, amore e paradiso spirituale.




    Lo so' ...ti capisco perche' anch'io ora sono piu' serena...ma mi rendo conto che tutti noi chi piu' chi meno si lecca le ferite...certi giorni va meglio di altri..ma nessuno potra' mai cancellare del tutto il dolore..

    [SM=g1537145] Amico ..ti stimo..

    Eva [SM=x570865]
    Contatto Skype: candye11
  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 485
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/15/2009 1:41 PM
    eva e mac, vi abbraccio... commosso.
    grazie.
  • cicciobello36
    00 9/18/2009 4:01 PM
    Re: Re: Re: Re:

    Caro,blauaugel, tu scrivi chè.
    gli anziani sono: le stelle nella mano di Gesù, i futuri principi sulla terra e........ ti puoi immagginare, come ci " ricamano su " gli stessi anziani quando conducono studio di libro e torre di guardia su questi arogomenti. Se pensiamo inoltre all' autorità e il potere che hanno in mano di sentenziare e punire teocraticamente i fedeli che non si comportano bene, il rispetto e il doppio onore ecc..
    si forma come naturale conseguenza nella mente di molti TDG,la famosa sudditanza pscicologica con conseguente complesso di inferiorità, da quì il percorso indicato da D.gilmur.

    Non tutti purtroppo riescono a far valere i propri diritti e a difendersi quando viene calpestata la propria dignità.




    sono d'accordo blauauge1, su quello che dici: volevo sapere perchè la wts à fatto un libro ( non ricordo la sigla quello che danno agli anziani.) che riporta al 99% come trattare i dissociati-disassociati è coloro che possono minare l'unita della congregazione ( cio è chi non e d'accordo con la wts.)gli anziani si devono attenere a queste disposizioni, altrimenti rischiano la nomina.
    è sappiamo bene che chi arriva alla poltrona sè non è piu che onesto non la molla............ [SM=g1543902] salvatore. [SM=x570880] [SM=x570880]
  • Kalos52
    00 9/20/2009 7:10 PM
    Re: Re: Re:
    cicciobello36, 14/09/2009 13.34:

    Kalos52, 13/09/2009 17.05:


    ---------------------------------------------------------------------
    scusami karlos: ma ti sei mai letto le scritture, che per i tdg sono la base dei requisiti per essere nominati?

    uno dei tanti dice: che il sorvegliante deve essere libero di parola.
    secondo te, un anziano che à un fliglio ripreso due volte da un comitato giudiziario,un'altro uscito dai tdg per l'ipogrisia del padre.questo anziano è libero di parola, come dice paolo in timoteo cap 10 ?

    poi un altro aspetto delle scritture, che riquardano le nomine. dice:
    che lavori onestamente è che abbia la possibilita di aiutare i poveri. continuando dice,un altra scrittura di onorare il padre è la madre affinche ti vada bene.
    secondo te questaltro anziano che si fa mantenere dai genitori è li ringhiude in uno spazzio limitato, sta onorando quello che dice la scrittura? poi stabbilisce quello che devono spendere i suoi genitori, dei loro soldi?
    la mamma per fare da mangiare deve chiedere il permesso in casa sua.
    non so come puoi trovare delle scuse scritturali, perchè solo un tdg puo attacarsi sugli specchi, riquardo a questi argomenti.

    la risposta la voglio dico la voglio bibblica
    altrimenti fai a meno. [SM=x570880] [SM=x570880]









    Ciao carissimo,
    come ho menzionato in altra discussione, il profeta Samuele, pur con due figli ribelli ed immorali, non fu da Dio rimosso in automatico ma considerato fedele sino alla sua morte, come puoi notare dai verss. sottoindicati:


    8 E avvenne che appena Samuele divenne vecchio nominò i suoi figli come giudici d’Israele. 2 Ora il nome del suo figlio primogenito era Gioele, e il nome del suo secondogenito Abia; essi giudicavano a Beer-Seba. 3 E i suoi figli non camminarono nelle sue vie, ma erano inclini a seguire il profitto ingiusto e accettavano regali e pervertivano il giudizio.
    4 A suo tempo tutti gli anziani d’Israele si radunarono e vennero da Samuele a Rama 5 e gli dissero: “Ecco, tu stesso sei divenuto vecchio, ma i tuoi propri figli non hanno camminato nelle tue vie


    Quindi Samuele, approvato servitore di Geova Dio, morì dopo una vita di fedele servizio. (Sl 99:6; Ger 15:1; Eb 11:32) Egli aveva manifestato perseveranza nell’assolvere il suo incarico (1Sa 16:6, 11), devozione per la vera adorazione (1Sa 7:3-6), onestà nei rapporti con gli altri (1Sa 12:3) e coraggio e fermezza nell’annunciare e sostenere i giudizi e le decisioni di Geova (1Sa 10:24; 13:13; 15:32, 33).


    Quindi, caro Cicciobello,
    non sono in grado di valutare i casi che tu menzioni perchè non ho il quadro d'insieme, devo fidarmi di ciò che tu scrivi e sulla base delle tue affermazioni, probabilmente esistono serie ipotesi di violazioni alle norme relative al rispetto e onore verso i genitori, nonchè in merito all'obbligo di lavorare e sostenere i familiari. ti ripeto, come un chirurgo che commetta errori non è radiato dall'albo in automatico, se è in buona fede, così non è rimosso in automatico l'anziano che commetta un errore o che abbia figli ribelli. E' possibile comunque, e l'ho constatato alcune volte, che gli altri anziani siano eccessivamente "comprensivi" e permettano ad uno di loro di assumere comportamenti discutibili danneggiando i diretti interessati e la congregazione stessa. Se questa è la situazione di cui tu parli, a malincuore devo ammettere che la religione professata non ha migliorato di una virgola tali pseudocristiani per la semplice ragione che non è l'edificio in cui si adora, che conta, ma l'amore per Dio e l'applicazione nella propria vita dei suoi insegnamenti.

    Un abbraccio
  • 2 / 2

    Passa alla versione desktop