Freeforumzone mobile

Dalle pagine di vita di una madre di ragazzo TDG

  • Posts
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,751
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/8/2009 7:17 PM
    Onore e rispetto alle madri "INCREDULE"
    Dalle pagine di vita di una madre di ragazzo TDG.

    Intanto per cominciare devo dire che questa madre a cui mi riferisco, non è assolutamente una invenzione.
    Questo lo posso dichiarare a chiare note e senza tema di smentite o di INGENEROSE INSINUAZIONI.
    Infatti la storia di questa madre è conosciuta da molti perché già postai la sua lettera firmata per esteso che anni fa lei invio’ ad un quotidiano locale.
    Poi ci sono altre persone, che leggono il forum oltre a me, che hanno conosciuto questa madre e conoscono perfettamente il figlio.
    Non sto a raccontare il tutto, semmai, se poi Achille vuole riesumare dal forum la lettera per ulteriori ragguagli lo farà, perché io non ne sono capace.,

    Come molti sanno, quelli più vicini a noi, questa signora purtroppo è deceduta.

    Quindi non può venire ad autentificarsi, ma non ce ne bisogno visto che il caso e la storia hanno avuto scalpore nelle zone di appartenenza.

    Il motivo per cui ho ritirato fuori questa storia è un mio bisogno di esprimere il dolore e la disperazione di questa madre.
    E su questo io voglio soffermarmi, perché ho vissuto con lei, ogni giorno, questa sua tragedia, Nei suoi occhi si poteva leggere tutta la sofferenza del mondo.
    Premetto che non tutti i TDG si comportino con il disamore con cui si è comportato questo ragazzo, che allora era un giovincello, molto influenzabile, molto fragile e per questo facile preda di chiunque lo sapesse convincere.
    Ma non è difficile immaginare quali sono i patimenti che può provare una madre quando vede che il figlio viene travolto e stravolto da questa organizzazione.
    Ogni madre desidera che un figlio porti a termine gli studi, faccia una vita sana, abbia degli obiettivi di sani principi per se stesso e per il mondo. Che trovi un lavoro quanto meno, che gli permetta di mantenersi per un futuro.
    Questo è quello che ogni madre sogna.
    Non tutte riescono ad ottenerlo per i più svariati motivi di tutti i generi, che purtroppo possono intralciare ed impedire la realizzazione di questo normale e sano cammino.

    Ebbene per questa madre uno di questi motivi, venuti a ostacolare il giusto e normale cammino che aveva intrapreso suo figlio, è stato il geovismo.

    Il fanatismo che lo ossessionava era tanto, ed anche ben diretto, da coloro che temevano che le esortazioni di sua madre a continuare gli studi o a trovare un lavoro per il suo avvenire, lo distogliessero dalla assoluta e totale “CONVERSIONE”.

    Per lui gli ammaestratori della congregazione avevano organizzato invece un bel giochino, era l’epoca che si costruivano Sale del Regno in continuazione per rimpinguire le proprietà immobiliari della W.T. e questo ragazzo così ben dosato nell’esaltazione a Geova e company, faceva proprio comodo per il lavoro materiale di muratore non solo in sede, ma a giro per la regione.
    Le proteste di sua madre che desiderava per lui un’altra vita, non a fare il manovale a titolo gratuito per la Soc. Torre di Guardia, dormendo e mangiando nei capannoni installati per la costruzione delle Sale, tanto è vero che ritornò a casa con una brutta broncopolmonite che naturalmente curò sua madre con tutto l’amore, quindi dicevo gli avvertimenti della madre, erano, per come lo istigavano i TDG, attentati alla sua fede.

    Lo sanno bene LORO, GLI AMMAESTRATORI, come si porta il cappello…….

    Così i suoi CONSIGLIERI SPIRITUALIi, lo consigliarono di andarsene di casa senza neppure dare il suo recapito alla famiglia..
    E lui docile ed ubbidiente nella sua rigidità di perfetto TDG.

    Non voglio neppure soffermarmi troppo sul seguito di questa storia perché, avendola vissuta assieme a lei, mi fa soffrire ancora oggi.

    Dico solo che lei è morta, questo ragazzo sta vivendo con un lavoro di poche ore giornaliere per potersi dedicare per intero alla servitù della Torre di Guardia.
    Viene invitato molto spesso dai parenti zii, cattolici, perché vedono che non avrebbe neppure i soldi per mangiare. Per fortuna che la madre li ha lasciato l’appartamento.
    Chi tuttora, compagni di congregazione, che ora ne sono usciti e con cui io parlo, raccontano che nonostante la sua esaltazione non riesce a districarsi e vive un carico di rimorso abbastanza evidente.
    Le preoccupazioni e le trepidazioni di sua madre si sono puntualmente avverate, egli vive una mezza vita, perché l’altra, la parte più insoddisfacente, ma a cui è ormai legato la sta vivendo per servire e fare il garzone ai Sorveglianti, che lo impegnano continuamente.
    Se questa è una storia estrema, sarà bene stare molto attenti alle amarezze espresse dalla madre della lettera, perché può essere che i problemi che sta vivendo con suo figlio TDG potrebbero per qualche verso, avere delle similitudini con questa vicenda.

    Io non conosco questa persona, e non so cosa sia successo alla mamma della lettera.

    Ma anche nel forum ci sono altre madri, che sono trattate con odio e disprezzo dal figlio TDG

    Una madre istintivamente ha una visione anche lontana, e capisce bene che fare una scelta simile di vita,in certi casi è come buttarla via completamente solo ed esclusivamente a beneficio della Multinazionale americana.

    Quando i MERITEVOLI MAESTRI GEOVISTI avvertono odore di dissenso da parte dei familiari su un elemento che si sono accaparrati, corrono subito ai ripari mettendo, con i loro sistemi infallibili, il TDG contro la famiglia. E cosi’ lavorando bene su questi sentimenti pianificano la totale adesione dell’adepto.
    Come mai questi fatti, questi malesseri si ripetono in tanti casi, in tante famiglie, quando ci sono di mezzo i TDG ?.

    Quale Dio può pretendere questo ?

    E poi si deve ascoltare chi ti ripete la domanda:¨ quale è il male che l’autrice della lettera ha subito ? e io aggiungo perché tanta amarezza in questa mamma ?

    Il tutto si può riassumere in poche parole l’aver incontrato i testimoni di geova, che per eliminare alla radice ogni ostacolo per poter acquisire un ulteriore assoggettato TDG, mettono figli contro genitori.
    Io conoscendo bene come sono CERTI AMMAESTRATORI non mi posso certo meravigliare se l’esasperazione della madre della lettera la fa esprimere così.
    Come ha detto bene il saggio Paxuxu nel post inerente “ Amara lettera di una madre di TDG, “
    - “La lettera non è offensiva, ma semmai è offensivo il volerla far passare per offensiva”-

    Quando dietro a certe parole ci sono CERTI FATTI …………


  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 461
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/8/2009 8:33 PM
    mia cara Daniela,

    nel leggere queste righe ho vissuto molteplici, dolorose sensazioni di figlio che, pur senza arrivare agli estremi da te narrati, per più di 20 anni per restare leale ai comandi di uomini della wts ha rinunciato a stare con i propri genitori in tutte quelle occasioni in cui avrebbe potuto significare fare compromesso (poi magari qualcuno verrà fuori a dire che sono stato fanatico, o a chiedere dove sta scritto, ma anziani e sorveglianti, e prima ancora il futuro anziano che mi faceva lo studio, mi avevano "incoraggiato" in tal senso). la domenica, poi, non si poteva stare a pranzo insieme perché c'era l'adunanza nel pomeriggio e non abitiamo nella stessa città; il sabato e la domenica mattina non potevo andarli a trovare perché dovevo uscire in servizio (qualche tempo fa un anziano di un'altra congregazione mi ha detto che sesono stato poco equilibrato non me la posso prendere con gli altri: certo, infatti incolpo solo me stesso, in ogni caso chi era che incitava a mettere il servizio al primo posto, a fare i pionieri, a studiare, a fare lo studio ai figli, a non mancare a nessuna adunanza salvo casi gravissimi?).
    io ho obbedito e ho trascurato i miei genitori, che ora sono vecchi e stanchi e tristi.
    è colpa mia, certo, per aver obbedito a degli uomini.
  • francocoladarci
    00 9/8/2009 8:57 PM
    Chi non ricorda le sofferenze di Sonnyp e di sua moglie in merito all’atteggiamento dei loro figli?, e quando ancora questi genitori, ed altri come loro dovranno soffrire per riottenere l’amore dei figli?.

    Vorrei solo ricordare a questi figli,” godetevi ora i vostri genitori, in quel poco tempo che essi hanno, poiché voi ne avrete molto per rimpiangerli”.

    Franco


  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 462
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/8/2009 9:00 PM
    Re:
    francocoladarci, 08/09/2009 20.57:



    Vorrei solo ricordare a questi figli,” godetevi ora i vostri genitori, in quel poco tempo che essi hanno, poiché voi ne avrete molto per rimpiangerli”.

    Franco





    quanta verità in queste poche, semplici parole!


  • OFFLINE
    bruna454
    Post: 2,017
    Registered in: 8/16/2008
    Veteran User
    00 9/8/2009 9:46 PM
    Re:
    francocoladarci, 08/09/2009 20.57:

    Chi non ricorda le sofferenze di Sonnyp e di sua moglie in merito all’atteggiamento dei loro figli?, e quando ancora questi genitori, ed altri come loro dovranno soffrire per riottenere l’amore dei figli?.

    Vorrei solo ricordare a questi figli,” godetevi ora i vostri genitori, in quel poco tempo che essi hanno, poiché voi ne avrete molto per rimpiangerli”.

    Franco






    Hai ragione Franco mi unisco a te a Daniela e D.GILMOUR ...restate vicino e amate i vostri genitori loro vi hanno dato la vita ... vi amano con tutto il cuore e l'anima e non chiedono in cambio niente se non rispetto e amore [SM=x570897] [SM=x570899] [SM=g1537159] [SM=g1537336] [SM=x570890] BRUNA
    [Edited by bruna454 9/8/2009 9:46 PM]
  • OFFLINE
    deep-blue-sea
    Post: 1,343
    Registered in: 12/18/2007
    Veteran User
    00 9/9/2009 9:57 AM
    Cara Daniela


    Leggendo il tuo intervento sono stata assalita dalla tristezza e dall’amarezza.

    Quando ero TG, essendo dall’altra parte della barriera, si vedeva le situazioni solo con l’occhio guidato dagli insegnamenti Watchtower. L’importante era ubbidire a Dio facendo quello che l’org suggeriva. Più ne facevi, più ti sentivi indegno perché non arrivavi mai a soddisfare gli obiettivi posti dalla Watchtower (come é stato forse per quel figlio che menzioni). E non mi capitava di pensare ai sentimenti di coloro che avevano familiari TG e che soffrivano. Avrei forse dovuto parlare o leggere o udire qualche esperienza come la tua o quella di queste madri distrutte indirettamente da questo culto.

    Da Testimone, non ti soffermavi a riflettere che la vita passa e certe opportunità non ritorneranno, (anche perché il sistema è ben studiato : la fine é imminente). Per esempio i figli bisogna goderli e seguirli quando sono bimbi, portarli a giocare, visitare luoghi nuovi, posti interessanti come musei e mostre che avrebbero accresciuto la loro conoscenza. Noi invece bisognava portarli in sala e a predicare. Cosi quel tempo é passato, i figli son cresciuti e…. abbiamo perso il treno.

    Quando si é giovani é il momento di pensare allo studio e all’educazione superiore, se passa quel periodo perché si é stati istruiti che fare il pioniere é molto piu importante che frequentare scuole e università….abbiam di nuovo perso il treno.

    Da giovani sposi é il momento di pensare di formare una famiglia, se invece ti incoraggiano a fare i pionieri o sorveglianti, ti neghi questa opportunità e con gli anni non sarà più possibile. E ancora una volta….si è perso il treno.

    Poi gli anni passano, i genitori invecchiano e si fa un bilancio. Se non erano TG, realizziamo che non gli abbiam dedicato abbastanza tempo, non gli abbiam fatto godere abbastanza i nipoti, non abbiam partecipato a riunioni familiari ecc. ecc. perché l’organizzazione ha avuto sempre la precedenza su tutto !..e di nuovo abbiam perso il treno!

    Quando in queste diverse situazioni si ha i genitori e parenti TG, pazienza…si è stati tutti fregati ! Ma quando famiglie e genitori non sono TG, ragionano più lucidamente, e per loro, riscontrare verso quale rovinio vanno i figli deve essere terribile. I vari periodi della vita passano e non ritornano più e con essa sfumano tutte le opportunità.

    Eppure si dice : non lasciare la via vecchia per la nuova. La vita attuale é l’unica cosa sicura, quella che promette la Watchtower in un nuovo sistema é sogno e utopia, eppure si rovina quella attuale, per un sogno irrealizabile ! Che disastro !!!
    ........................
    "Dubitare di tutto o credere a tutto sono due soluzioni altrettanto comode che, l'una come l'altra, ci dispensano dal riflettere"
    Henri Poincaré




    Claudia
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,753
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/9/2009 3:00 PM


    Quando di fronte all’evidenza dei fatti i TDG non sanno rispondere, le alternative sono due:
    O si mettono a fare i perseguitati, una veste che indossano molto volentieri per farsi ---sempre----pubblicità ------con poco…
    Oppure con una frase che va di moda nel momento attuale trattano gli altri da “razzisti.”

    Ora io dico di fronte a tante situazioni, troppe direi, di questo spessore, dichiarare le dolorose
    complicanze che i familiari subiscono a causa della conversione a geova del figlio, marito, sorella carnale etc. potrà mai essere identificato come razzismo ?

    In questa maniera si pretenderebbe di raggirare le evidenze che inevitabilmente vengono fuori sugli effetti disastrosi dei rapporti familiari, quando in famiglia entra il geovismo.

    Per cui cavalcare il senso del razzismo, non è per niente onesto.

    Se questa madre che io conoscevo e quella del post di eretikus sono, e sono state disperate, amareggiate, deluse perché il figlio è diventato un TDG, non ha niente a che vedere con l’essere di mente aperta o meno.
    Il problema nasce da quello che il geovismo porta, comporta, distrugge, togliendo affetto e stima al familiare incredulo, solo perché “ E’ INCREDULO”.

    Allora sono i TDG ad essere RAZZISTI.

    Perché chi non crede nella loro dottrina, chi da questa ne trae solo disamore, conflitti, allontanamento tra gli stessi parenti stretti, non è più degno di essere madre, pur essendo una persona specchiata, madre esemplare, di tutto rispetto, MA NON CREDE, ( e come darle torto ?), ne in questa organizzazione, ne in coloro (Ammaestratori TDG ) che anche a livello locale istigano il neofita contro i propri genitori.

    Come punizione quindi i genitori o familiari stretti, non hanno diritto ne all’amore ne al rispetto del figlio, o del coniuge.

    E su questo sappiamo bene che in questa particolare dottrina AVVIENE…..eccome se avviene…...

    Ci sarà chi adotta un minimo di equilibrio, ma ci sono esempi a bizzeffe di un fanatismo indotto, molto orientato contro i familiari più vicini, neutralizzando la possibilità che proprio questi, portino “l’eventuale TDG a pericoli di ripensamenti.

    Conclusione ai familiari INCREDULI, tocca ---- “il male, malanno e uscio addosso”, come si dice in Toscana.



  • OFFLINE
    lupetta78
    Post: 159
    Registered in: 10/25/2008
    Junior User
    00 9/9/2009 3:17 PM
    Questa vicenda è molto triste e probabilmente ci sono tanti foristi che si identificano in questa sofferenza. Figli che ignorano i genitori o viceversa, sicuramente non è quello che richiede un Dio d'amore. Una divergenza di opinioni non può dividere le famiglie; secondo me basterebbe discuterne a tavolino in modo civile, ma non sottrarsi l'amore a vicenda. Io sono madre ed ho il terrore che mia figlia possa entrare in questa setta; noi ci siamo tolti si perchè abbiamo scoperto gli scheletri nell'armadio ma soprattutto perchè abbiamo voluto risparmiargli una vita di sensi di colpa e priva di speranza e futuro e nella bugia; d'altro canto sono figlia e sto subendo l'ostracismo della mia famiglia che tra le righe mi fa capire che l'affetto va di pari passo con la religione.
    Questo fenomeno scatenato silenziosamente dalla WT forse è il momento di farlo conoscere al mondo; non è giusto che s'ignori visto che è causa di suicidi, depressioni e quant'altro.
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,756
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/9/2009 11:26 PM
    Re: Cara Daniela
    deep-blue-sea, 09/09/2009 9.57:



    Leggendo il tuo intervento sono stata assalita dalla tristezza e dall’amarezza.

    Quando ero TG, essendo dall’altra parte della barriera, si vedeva le situazioni solo con l’occhio guidato dagli insegnamenti Watchtower. L’importante era ubbidire a Dio facendo quello che l’org suggeriva. Più ne facevi, più ti sentivi indegno perché non arrivavi mai a soddisfare gli obiettivi posti dalla Watchtower (come é stato forse per quel figlio che menzioni). E non mi capitava di pensare ai sentimenti di coloro che avevano familiari TG e che soffrivano. Avrei forse dovuto parlare o leggere o udire qualche esperienza come la tua o quella di queste madri distrutte indirettamente da questo culto.

    Da Testimone, non ti soffermavi a riflettere che la vita passa e certe opportunità non ritorneranno, (anche perché il sistema è ben studiato : la fine é imminente). Per esempio i figli bisogna goderli e seguirli quando sono bimbi, portarli a giocare, visitare luoghi nuovi, posti interessanti come musei e mostre che avrebbero accresciuto la loro conoscenza. Noi invece bisognava portarli in sala e a predicare. Cosi quel tempo é passato, i figli son cresciuti e…. abbiamo perso il treno.

    Quando si é giovani é il momento di pensare allo studio e all’educazione superiore, se passa quel periodo perché si é stati istruiti che fare il pioniere é molto piu importante che frequentare scuole e università….abbiam di nuovo perso il treno.

    Da giovani sposi é il momento di pensare di formare una famiglia, se invece ti incoraggiano a fare i pionieri o sorveglianti, ti neghi questa opportunità e con gli anni non sarà più possibile. E ancora una volta….si è perso il treno.

    Poi gli anni passano, i genitori invecchiano e si fa un bilancio. Se non erano TG, realizziamo che non gli abbiam dedicato abbastanza tempo, non gli abbiam fatto godere abbastanza i nipoti, non abbiam partecipato a riunioni familiari ecc. ecc. perché l’organizzazione ha avuto sempre la precedenza su tutto !..e di nuovo abbiam perso il treno!

    Quando in queste diverse situazioni si ha i genitori e parenti TG, pazienza…si è stati tutti fregati ! Ma quando famiglie e genitori non sono TG, ragionano più lucidamente, e per loro, riscontrare verso quale rovinio vanno i figli deve essere terribile. I vari periodi della vita passano e non ritornano più e con essa sfumano tutte le opportunità.

    Eppure si dice : non lasciare la via vecchia per la nuova. La vita attuale é l’unica cosa sicura, quella che promette la Watchtower in un nuovo sistema é sogno e utopia, eppure si rovina quella attuale, per un sogno irrealizabile ! Che disastro !!!




    -------------------------------------------------------------------

    Vedi cara Claudia

    Quanto ho riportato sono stralci della "vita paradisiaca" che regala questo "popolo felice di Geova".

    E' grave tutto ciò che viene giornalmente riportato nel forum, è gravissimo che le persone, quelle dentro e quelle fuori, siano ridotti in situazioni che bisognerebbe definire incredibili, perchè non ci sono neppure termini che possano rendere bene il modo di "vivere" e di "far vivere" di questo culto.

    Ma se ancora non bastasse, ti devi sentire presa in giro, da chi sa benissimo, è assieme ad altri, e magari artefice di dolore e divisioni, eppure, li si permette di giocare con i sentimenti di coloro che sono vittime, li si permette di venirci a negare ciò che subiamo, e abbiamo subito.

    Per cosa poi, per difendere una religione che non è una religione,
    per un gruppo di persone disumane che si sentono molto più del Padre eterno, e pretendono più "adorazione" di geova stesso.

    Questo colpisce ancora di più i nostri sentimenti, e non hanno ne giustificazioni ne attenuanti perchè venendo quì, se non sapevano, hanno saputo, se volevano prove concrete, le hanno avute.

    Speriamo che Dio perdoni "loro" ma neppure il buon Dio può aggiungere "perchè non sanno quello che fanno"

  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,758
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/10/2009 2:01 PM
    Re:
    lupetta78, 09/09/2009 15.17:

    Questa vicenda è molto triste e probabilmente ci sono tanti foristi che si identificano in questa sofferenza. Figli che ignorano i genitori o viceversa, sicuramente non è quello che richiede un Dio d'amore. Una divergenza di opinioni non può dividere le famiglie; secondo me basterebbe discuterne a tavolino in modo civile, ma non sottrarsi l'amore a vicenda. Io sono madre ed ho il terrore che mia figlia possa entrare in questa setta; noi ci siamo tolti si perchè abbiamo scoperto gli scheletri nell'armadio ma soprattutto perchè abbiamo voluto risparmiargli una vita di sensi di colpa e priva di speranza e futuro e nella bugia; d'altro canto sono figlia e sto subendo l'ostracismo della mia famiglia che tra le righe mi fa capire che l'affetto va di pari passo con la religione.
    Questo fenomeno scatenato silenziosamente dalla WT forse è il momento di farlo conoscere al mondo; non è giusto che s'ignori visto che è causa di suicidi, depressioni e quant'altro.




    ----------------------------------------------------------------------
    QUESTO FENOMENO SCATENATO SILENZIOSAMENTE DALLA W.T. FORSE E' IL MOMENTO DI FARLO CONOSCERE AL MONDO
    NON E' GIUSTO CHE S'IGNORI VISTO CHE E' CAUSA DI SUICIDI - DEPRESSIONI - E QUANT''ALTRO.

    Cara Lupetta vedo che anche per te "questo popolo di geova tanto felice e tanto perfetto" è stato causa di divisione in famiglia, per il solo fatto che avete scoperto magagne e malafede dentro la setta come a buon giudizio tu la definisci.

    Hai toccato un ulteriore nervo scoperto orribile di questo "popolo felice di geova"; i tanti suicidi e le numerosissime depressioni, che non sono certo capitate tutte a caso dentro le mura della Sala del Regno,

    Allora è bene ribadire che è arrivato il momento di fare conoscere tutte queste cose nascoste, dobbiamo farci carico di farle sapere e propagandare, perchè è inutile girarci intorno, questa fede divide ed è causa di dolori a non finire.

    E' assurdo ed anche ridicolo di fronte alle continue dichiarazioni dei foristi, nascondersi dietro ad un dito per negare, o cercare di tenersi in bilico, chiedendo meccanicamente risposte, le stesse monotone, che vengono date in continuazione, con abbondanza di particolari, esaurienti e VERE..

    Che lo vogliano o meno, il mondo deve sapere, e le persone hanno il sacrosanto diritto di essere informate su quello che provoca questa organizzazione.


  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,762
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/11/2009 10:37 AM
    Re:
    d.gilmour, 08/09/2009 20.33:

    mia cara Daniela,

    nel leggere queste righe ho vissuto molteplici, dolorose sensazioni di figlio che, pur senza arrivare agli estremi da te narrati, per più di 20 anni per restare leale ai comandi di uomini della wts ha rinunciato a stare con i propri genitori in tutte quelle occasioni in cui avrebbe potuto significare fare compromesso (poi magari qualcuno verrà fuori a dire che sono stato fanatico, o a chiedere dove sta scritto, ma anziani e sorveglianti, e prima ancora il futuro anziano che mi faceva lo studio, mi avevano "incoraggiato" in tal senso). la domenica, poi, non si poteva stare a pranzo insieme perché c'era l'adunanza nel pomeriggio e non abitiamo nella stessa città; il sabato e la domenica mattina non potevo andarli a trovare perché dovevo uscire in servizio (qualche tempo fa un anziano di un'altra congregazione mi ha detto che sesono stato poco equilibrato non me la posso prendere con gli altri: certo, infatti incolpo solo me stesso, in ogni caso chi era che incitava a mettere il servizio al primo posto, a fare i pionieri, a studiare, a fare lo studio ai figli, a non mancare a nessuna adunanza salvo casi gravissimi?).
    io ho obbedito e ho trascurato i miei genitori, che ora sono vecchi e stanchi e tristi.
    è colpa mia, certo, per aver obbedito a degli uomini.


    -------------------------------------------------------------------
    Allora quanti episodi, quante crisi familiari ha portato la scelta di questa fede ?.
    Ma come si fa a pretendere di cancellare con il colpo di spugna del negazionismo tutto questo ?

    Come si fa a pretendere di togliersi dagli impicci di una discussione che fornisce prove e
    conferme di quanto si insinua nelle famiglie questa organizzazione deteriorando i rapporti affettivi normali di amore e rispetto tra genitori e figli, ponendo domande solo provocatorie che hanno continue risposte NON VOLUTAMENTE LETTE, solo per provocare?

    Tutto ciò ha un significato troppo evidente, è da considerarsi OFFESA.

    OFFESA per coloro che hanno perduto la tranquillità a causa dell’avvento del geovismo nel proprio ambito familiare.

    E così si continua a far del male, facendo passare le persone che denunciano tutto ciò, dei paranoici che fanno una guerra di religione, mentre invece le nostre lotte sono dovute ai comportamenti e alle situazioni create nei rapporti umani.

    E’ comprovato con i sempre di più nuovi ingressi nel forum quante e quali infelicità hanno il marchio di fabbrica della W.T.

    Ci sarà bene un motivo per cui tanta gente fugge ogni giorno da qualche congregazione, delusa, amareggiata, dopo aver sacrificato tutto ad un gruppuscolo di gente che si permettono di autogiudicarsi al di sopra degli altri. ?

    E meno male che si autosuggestionano quotidianamente tra loro definendosi “IL popolo felice di geova”, alla faccia del bicarbonato di sodio,…… se questo è un popolo felice…………..

    Quindi la favola di avere un CONFRONTO è solo un’altra presa in giro, perché, chi dei TDG viene qui, lo fa solo ed esclusivamente per provocare e NEGARE TUTTO SEMPRE E SOLO NEGARE.

    Chiamalo confronto!!!


    .

  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,765
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/13/2009 2:44 PM
    SU QUESTE OFFESE ....alcuni TDGe c. preferiscono passare oltre......

    Nei temi discussi in questo forum, mi sento in dovere di ritornare sull’argomento di ciò che rappresenta una vera OFFESA.

    In altri posts TDG, e simpatizzanti, si soffermano cavillosamente su parole che a volte, nella foga del discorso vengono dette, e che sono senza dubbio volgari, e su questo non ci piove, ma facendo tesoro delle riflessioni che ha fatto Gilmor, in un altro post, in relazione al quale evito di rispondere
    per limitarne il conflitto già acceso, è molto più offensivo cercare di voler far passare la lettera di una madre, per falsa, per sminuire le gravi responsabilità della W.T. o per deviare l’attenzione dei foristi da come la dottrina dei TDG mette in crisi le famiglie.

    Anche su questo stesso post, ho denunciato un ulteriore tremendo rapporto tra una madre ed un figlio TDG, quindi i casi del genere ce ne sono, e ce ne sono stati nella storia del geovismo, per cui,
    di esempi se ne possono portare altri, anche se diversi nella fattispecie, ma ugualmente pesanti e paralleli nel contenuto.

    Tutto ciò mette ancora in evidenza come è ancora più OFFENSIVO continuare a negare gli effetti tremendi che ha portato in moltissimi casi, l’adesione ai TDG

    Allora ribadisco, e ripropongo il concetto che queste SONO OFFESE, e molto più devastanti di alcune parole su cui si vuole cavillare a bella posta.


  • OFFLINE
    EVA70@
    Post: 1,208
    Registered in: 12/5/2008
    Veteran User
    00 9/13/2009 5:19 PM
    Re: SU QUESTE OFFESE ....alcuni TDGe c. preferiscono passare oltre......
    Daniela47, 13/09/2009 14.44:


    Nei temi discussi in questo forum, mi sento in dovere di ritornare sull’argomento di ciò che rappresenta una vera OFFESA.

    In altri posts TDG, e simpatizzanti, si soffermano cavillosamente su parole che a volte, nella foga del discorso vengono dette, e che sono senza dubbio volgari, e su questo non ci piove, ma facendo tesoro delle riflessioni che ha fatto Gilmor, in un altro post, in relazione al quale evito di rispondere
    per limitarne il conflitto già acceso, è molto più offensivo cercare di voler far passare la lettera di una madre, per falsa, per sminuire le gravi responsabilità della W.T. o per deviare l’attenzione dei foristi da come la dottrina dei TDG mette in crisi le famiglie.

    Anche su questo stesso post, ho denunciato un ulteriore tremendo rapporto tra una madre ed un figlio TDG, quindi i casi del genere ce ne sono, e ce ne sono stati nella storia del geovismo, per cui,
    di esempi se ne possono portare altri, anche se diversi nella fattispecie, ma ugualmente pesanti e paralleli nel contenuto.

    Tutto ciò mette ancora in evidenza come è ancora più OFFENSIVO continuare a negare gli effetti tremendi che ha portato in moltissimi casi, l’adesione ai TDG

    Allora ribadisco, e ripropongo il concetto che queste SONO OFFESE, e molto più devastanti di alcune parole su cui si vuole cavillare a bella posta.





    Daniela cara [SM=x570923] hai perfettamente ragione..per loro e' piu' facile accusare che riflettere e' meno doloroso..

    ciao bella... [SM=g1537336]

    Eva [SM=g1902976]
    Contatto Skype: candye11
  • OFFLINE
    d.gilmour
    Post: 472
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 9/13/2009 8:08 PM
    mia cara Daniela,

    ci sono passato sulla mia pelle; è troppo facile attaccare la singola parola o frase detta in preda all'esasperazione e ignorare la situazione che ha portato a pronunciarla.
    tipico stile wts. te ne fanno di tuttti i colori e come sbotti puntano l'indice accusatore.
  • OFFLINE
    EVA70@
    Post: 1,218
    Registered in: 12/5/2008
    Veteran User
    00 9/14/2009 6:22 AM
    Re:
    d.gilmour, 13/09/2009 20.08:

    mia cara Daniela,

    ci sono passato sulla mia pelle; è troppo facile attaccare la singola parola o frase detta in preda all'esasperazione e ignorare la situazione che ha portato a pronunciarla.
    tipico stile wts. te ne fanno di tuttti i colori e come sbotti puntano l'indice accusatore.




    Infatti dopo essersi intromessi in ogni modo,aver fatto a pezzetti ogni tuo buon sentimento e NONOSTANTE TUTTO E TUTTI riesci a stare in piedi ed aver ancora il coraggio di andare avanti (con una buona dose di ottimismo e ironia)..sono sempre li pronti a puntare il dito MAI A CHIEDERE SCUSA...MAI..come se il tuo andare avanti gli desse fastidio..ma allora ho ragione io quando sostengo che con DIO questi signori non hanno nulla a che vedere..mi e' dispiaciuto non aver conosciuto la donna della lettera e ora posso far ben poco per lei..ma conosco Daniela e l'ammiro profondamente per come ha saputo tener duro per tutti questi anni..riuscendo nonostante tutto a tenere la sua famiglia unita e in armonia...sono grandi cose..degne di rispetto...

    Eva [SM=g1660613]





    Contatto Skype: candye11
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,773
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/14/2009 7:36 PM

    A proposito dei drammi che vivono i genitori, quando un figlio viene convinto ad entrare in questa “religione”:

    Parlando con altre persone che sono state TDG, al di fuori di questo forum, sono venuta a sapere, ma a dire il vero non era proprio una novità, che in altri casi, quando ci sono di mezzo i giovani da indottrinare, gli ammaestratori sono molto attenti alle reazioni dei familiari, e se intuiscono che i genitori sono contrari e che potrebbero creare ostacoli alla conversione, stimolano il neofita ad uscire dalla casa paterna, e molte volte anche in maniera drastica.

    Avevo sentito di altri casi dove l’organizzazione per mezzo di coloro che gestiscono localmente l’addestramento del giovane hanno cercato di sottrarlo all’influenza della famiglia, addirittura ospitandolo in casa propria, di modo che si creava un muro invalicabile contro gli stessi genitori.

    Le tecniche adottate e ben collaudate dai TDG non si fermano di fronte a niente, pur di assicurarsi un nuovo adepto, soprattutto se è giovane e più plasmabile .
    Sono molto previdenti e con l’astuzia che gli è propria, pianificano così l’adesione.

    Ma come ho detto in altri post ai TDG, internettiani e C. vorrei tanto vedere se un loro figlio, nato e cresciuto TDG, invaghitosi di qualche altra setta fondamentalista e con gli stessi sistemi di produrre divisioni in famiglia, si fosse impadronito di uno dei loro figli, come avrebbero reagito.

    Come avrebbero misurato le parole e con quale tono si sarebbero rivolti a chi si potrebbe identificare come il responsabile e l’incitatore di questo cambio di credo.

    Naturalmente anche questa domanda non ha avuto nessuna risposta da chi si scandalizza tanto sulle “offese” altrui.

    Altra risposta difficile da ottenere dai TDG.
    Soprattutto se nella risposta si richiede “sincerità”



  • OFFLINE
    lovelove84
    Post: 1,443
    Registered in: 4/21/2008
    Veteran User
    00 9/14/2009 9:03 PM
    se pensano a puntare il dito, forse non è neanche colpa loro, perchè sono cresciuti con quella realtà e conoscono solo quella realtà.

    una che legge ogni santo giorno che se esci da qui finirai nel fango e se rimani sarà tra le nuvole, non è facile uscire da questa favola,

    es: Il mondo si trova nelle tenebre spirituali, ma i cristiani devono ‘risplendere come illuminatori

    o

    Perciò non dobbiamo trattenerci dal parlare della buona notizia in ogni occasione appropriata....
    ..Dovremmo sforzarci di fare la stessa cosa nel ministero


    tutto questo no per piacere a Dio, ma per piacere alla wts fare ministero e "minestrone".

    la storia di questa madre è veramente triste, e sono tristi anche le persone che offendono, perche sono privi del vero amore!




    --------------------------------------------------
    AVER PAURA DEL DIAVOLO E' UNO DEI MODI DI DUBITARE DI DIO ...
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,778
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/16/2009 2:49 PM
    Mi è stato richiesto privatamente di poterne sapere di più sulla storia di questa donna, /(prova incancellabile di quello che passano certi genitori, quando i propri figli vengono inghiottiti da una setta ).

    Un bel pò di tempo fa fu pubblicata nel forum, una delle lettere che questa madre aveva inviato ad un quotidiano.
    Io naturalmente non so dare il link per poterci arrivare.
    Chiedo perciò cortesemente ai bravi ed esperti moderatori se ci aiutano ritrovando questa lettera, per permettere a molti nuovi utenti di questi ultimi tempi di poterla avere in visione al fine di comprendere meglio questa tristissima vicenda.



  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,802
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 9/22/2009 8:48 AM
    Re:
    Daniela47, 16/09/2009 14.49:

    Mi è stato richiesto privatamente di poterne sapere di più sulla storia di questa donna, /(prova incancellabile di quello che passano certi genitori, quando i propri figli vengono inghiottiti da una setta ).

    Un bel pò di tempo fa fu pubblicata nel forum, una delle lettere che questa madre aveva inviato ad un quotidiano.
    Io naturalmente non so dare il link per poterci arrivare.
    Chiedo perciò cortesemente ai bravi ed esperti moderatori se ci aiutano ritrovando questa lettera, per permettere a molti nuovi utenti di questi ultimi tempi di poterla avere in visione al fine di comprendere meglio questa tristissima vicenda.







    Mi scuso se ripeto la richiesta ai moderatori di poter indicare in questo post come ritrovare la lettera che scrisse su un quotidiano questa madre, e che è stata postata nel forum qualche anno fa.

    Forse ancor meglio dalle parole personali di questa madre, si può comprendere come vengono stravolti i rapporti filiali per aderire incondizionatamente al modello di ubbidiente e zelante geovista come
    vuole questa dottrina.