Freeforumzone mobile

petizione: Report di rai 3 deve rimanere aperta!!

  • Posts
  • OFFLINE
    alenis
    Post: 2,492
    Registered in: 8/21/2004
    Veteran User
    00 9/8/2009 11:04 AM
    questa trasmissione è forse la migliore che abbiamo in quanto ad obiettività e trasparenza; è grazie a questa trasmissione che si viene a sapere come vanno le cose in Italia e come all'estero.

    La TV nazionale Rai non garantisce piu' ai giornalisti di Report (rai 3) la copertura legale. Significa che gli inviati di Milena Gabanelli, da sempre attivi nel denunciare le illegalita' e i soprusi che ci circondano, dovranno provvedere di tasca propria alle spese legali cui, da bravi inchiestisti, vanno continuamente incontro.

    I sottoscritti firmatari con la presente CHIEDONO alla societa' RAI Radiotelevisione Italiana S.p.A, il ripristino della copertura legale per gli inchiestisti del programma Report, trasmesso su Rai3, al fine di assicurare il libero esercizio della loro professione per arrivare alla verita' e rivelarla agli italiani.

    ecco il link

    www.firmiamo.it/reportnondevechiuderefirmalapetizione
    ___________________________
    http://www.no1984.org
    non comprare PC di tipo DRM o TC ( Trusted Computing ); Come Iphone2 è controllato da Apple al punto che, da remoto ti può disinstallare i programmi che ci installi, così sarà anche per Windows Vista e successori; per evitarlo, bisogna passare a sistemi open source.

    La buona notizia è che Dio esiste; quella buonissima è che quindi c'è speranza per tutti quelli che lo vogliono
  • OFFLINE
    hanscastorp84
    Post: 61
    Registered in: 9/4/2008
    Junior User
    00 9/20/2009 3:05 PM
    DATA L'IMPORTANZA DELL'ARGOMENTO...
    PER IL RISPETTO DI TUTTI...

    E PER COMPLETEZZA...

    SEGNALO ANCHE QUEST'ALTRO ARGOMENTO A ESSO, SE VOGLIAMO, PROFONDAMENTE COLLEGATO:
    "CENSURA LEGALE"

    www.paolobarnard.info/censura.php
    www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=115
    www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=133

    BUONA LETTURA,
    HANS