Freeforumzone mobile

DONARE IL SANGUE E RICEVERLO

  • Posts
  • principessac
    00 9/7/2009 10:55 AM
    perche' non lo accetto
    io non accetto e non dono il sangue non solo per motivi religiosi ma anche perche' questa pratica non e' sicura,anche i medici lo dicono


    Complicazioni
    di tipo immunitario: legate ad incompatibilità possono dare quadri clinici caratterizzati da brividi e febbre o da fenomeni allergici di vario grado fino allo shock anafilattico. Possibili anche gravi reazioni emolitiche con distruzione dei GR del donatore aggrediti dagli anticorpi del ricevente per incompatibilità AB0, Rh ecc. o più raramente con distruzione dei GR del ricevente (quando essendo di gruppo A o B è stato trasfuso con grosse quantità di sangue 0 contenente anticorpi anti A ed antiB).
    Le reazioni emolitiche sono caratterizzate da sintomi vari: nausea, vomito, dolori lombari, ittero, fino ad arrivare a quadri gravi di insufficienza renale ed shock.

    di tipo non immunitario: legate ad infezione del materiale d'uso ma soprattutto alle infezioni presenti nel sangue trasfuso. La maggior parte di queste infezioni è rappresentata dalla epatite C e più raramente da quella B, dalla HIV , dalla toxoplasmosi.
  • OFFLINE
    al.64
    Post: 500
    Registered in: 3/20/2008
    Senior User
    00 9/7/2009 11:04 AM
    A chi salvi la vita

    Tre in uno La composizione del sangue
    Il sangue è un fluido viscoso costituito da:
    globuli rossi
    globuli bianchi
    piastrine
    plasma (liquido costituito da acqua per il 90%, da proteine per il 6-8% e da elettroliti per il 2-4%)
    Per la loro funzione vitale il sangue e i suoi componenti trovano un ampio impiego terapeutico, vengono infatti utilizzati per la cura di numerose patologie e in alcuni casi di emergenza rappresentano un rimedio indispensabile per la salvezza della vita del paziente

    I globuli rossi
    Grazie a una proteina in essi contenuta - l'emoglobina - i globuli rossi svolgono un'importantissima e vitale funzione: trasportare l'ossigeno dai polmoni ai tessuti. Vengono trasfusi in caso di grave anemia conseguente a:
    leucemie
    tumori solidi
    emorragie acute
    interventi chirurgici
    difetti congeniti come la talassemia

    Le piastrine
    Intervengono per prime nel processo di emostasi: depositandosi sul vaso leso, formano un aggregato che arresta la fuoriuscita di sangue.
    Vengono trasfuse in caso di riduzione numerica conseguente a:
    leucemie
    tumori solidi

    Il plasma e i suoi derivati
    Il plasma, congelato subito dopo il prelievo e scongelato al momento della trasfusione, viene utilizzato in casi rari, ma di estrema gravità clinica come deficit di fattori della coagulazione.
    I farmaci plasmaderivati (albumina, immunoglobuline generiche e specifiche, fattori della coagulazione) sono, invece, il risultato della lavorazione industriale del plasma e costituiscono, in alcuni casi, dei farmaci salvavita. Le principali indicazioni sono:
    emofilia
    malattie del fegato
    deficit immunologici
    profilassi delle infezioni (come tetano ed epatite B)
    [SM=x570901] AVIS
  • OFFLINE
    anam79
    Post: 124
    Registered in: 10/5/2008
    Junior User
    00 9/7/2009 11:27 AM
    Re: perche' non lo accetto
    principessac, 07/09/2009 10.55:

    io non accetto e non dono il sangue non solo per motivi religiosi ma anche perche' questa pratica non e' sicura,anche i medici lo dicono


    Complicazioni
    di tipo immunitario: legate ad incompatibilità possono dare quadri clinici caratterizzati da brividi e febbre o da fenomeni allergici di vario grado fino allo shock anafilattico. Possibili anche gravi reazioni emolitiche con distruzione dei GR del donatore aggrediti dagli anticorpi del ricevente per incompatibilità AB0, Rh ecc. o più raramente con distruzione dei GR del ricevente (quando essendo di gruppo A o B è stato trasfuso con grosse quantità di sangue 0 contenente anticorpi anti A ed antiB).
    Le reazioni emolitiche sono caratterizzate da sintomi vari: nausea, vomito, dolori lombari, ittero, fino ad arrivare a quadri gravi di insufficienza renale ed shock.

    di tipo non immunitario: legate ad infezione del materiale d'uso ma soprattutto alle infezioni presenti nel sangue trasfuso. La maggior parte di queste infezioni è rappresentata dalla epatite C e più raramente da quella B, dalla HIV , dalla toxoplasmosi.



    Sono d'accordo che a livello personale ognuno di noi è libero di scegliere ciò che più ritiene corretto, ma il problema è quando la tua scelta è condizionata da una minaccia, anche se solo sottintesa "o fai così, o sei dissociato".
    Ovviamente con queste premesse un'individuo non può pensare di scegliere con la sua testa. E' facile dire "sei libero di fare quello che vuoi, noi ne prendiamo solo atto", in quei momenti, dove magari è in gioco la vita, ci sono delle pressioni psicologiche enormi. Ci manca solo questa minaccia "velata" di perdere TUTTO.

    E' vero che il sangue comporta rischi notevoli, ma è anche vero che in certi casi sia l'unica strada praticabile per avere salva la vita. Per il solo timore di malattia, in questi casi credo che nessuno lo rifiuterebbe. Ovviamente se il problema è solo il timore di una malattia, chi liberamente rifiuterebbe il sangue se le strade sono: Morte certa, o trasfusione con una percentuale di rischio?!
    ...credo solo i Tdg! e ovviamente perché NON è la loro scelta!
    La prova emblematica è il famoso cartellino, che non mi pare lasci spazio alla coscienza !!
    P.S. ...non capisco perché la donazione non sia sicura.... [SM=x570868]
    [Edited by anam79 9/7/2009 11:28 AM]
  • principessac
    00 9/7/2009 11:56 AM
    Re: Re: perche' non lo accetto
    anam79, 07/09/2009 11.27:



    Sono d'accordo che a livello personale ognuno di noi è libero di scegliere ciò che più ritiene corretto, ma il problema è quando la tua scelta è condizionata da una minaccia, anche se solo sottintesa "o fai così, o sei dissociato".
    Ovviamente con queste premesse un'individuo non può pensare di scegliere con la sua testa. E' facile dire "sei libero di fare quello che vuoi, noi ne prendiamo solo atto", in quei momenti, dove magari è in gioco la vita, ci sono delle pressioni psicologiche enormi. Ci manca solo questa minaccia "velata" di perdere TUTTO.

    anche se fossi di un altra religione o non venissi disassociata lo rifiuterei,non sono convinta che il sangue salva la vita [SM=x570872]
  • OFFLINE
    anam79
    Post: 125
    Registered in: 10/5/2008
    Junior User
    00 9/7/2009 12:07 PM
    Re: Re: Re: perche' non lo accetto
    principessac, 07/09/2009 11.56:

    anam79, 07/09/2009 11.27:



    Sono d'accordo che a livello personale ognuno di noi è libero di scegliere ciò che più ritiene corretto, ma il problema è quando la tua scelta è condizionata da una minaccia, anche se solo sottintesa "o fai così, o sei dissociato".
    Ovviamente con queste premesse un'individuo non può pensare di scegliere con la sua testa. E' facile dire "sei libero di fare quello che vuoi, noi ne prendiamo solo atto", in quei momenti, dove magari è in gioco la vita, ci sono delle pressioni psicologiche enormi. Ci manca solo questa minaccia "velata" di perdere TUTTO.

    anche se fossi di un altra religione o non venissi disassociata lo rifiuterei,non sono convinta che il sangue salva la vita [SM=x570872]



    Ti faccio un solo esempio:
    Un mio caro amico l'anno scorso ha fatto un'incidente mortale, dove ha perso diversi litri di sangue. E' rimasto in rianimazione 10 giorni, e se non fosse stato per le trasfusioni sarebbe SICURAMENTE morto.

    Negli incidenti, dove si è perso molto sangue, tutti i rimedi alternativi non servono praticamente a nulla.
    In questi casi o ti trasfondono o muori dissanguato.



  • Jon Konneri
    00 9/7/2009 12:38 PM

    anche se fossi di un altra religione o non venissi disassociata lo rifiuterei,non sono convinta che il sangue salva la vita
    CLAUDIA


    Se gli esami di sangue sono giusti ,una donazione di sangue salva la vita .
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,182
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/7/2009 12:39 PM
    Se ti dicessero che è necessaria una trasfusione per poter operare tuo figlio, e che senza trasfusione non può essere operato, cosa faresti?
    E se l'alternativa alla mancata trasfusione fosse l'amputazione di un braccio di tuo figlio, cosa faresti?

    Non sono domande retoriche.
    E' qualcosa che è successo recentemente a me.

    Ed è successo anche ad altri:
    www.infotdgeova.it/video/valenti.php

    Achille
    [Edited by Achille Lorenzi 9/7/2009 12:51 PM]
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,183
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/7/2009 12:48 PM
    anam79 ha scritto:

    Negli incidenti, dove si è perso molto sangue, tutti i rimedi alternativi non servono praticamente a nulla.
    In questi casi o ti trasfondono o muori dissanguato.

    E questo lo dicono anche i medici degli ospedali dove i TdG vanno a farsi operare perché vengono rispettate le loro scelte:

    «In caso di necessità, cioè quando la persona si trova in pericolo di vita o in stato di totale incoscienza, il ricorso alla trasfusione diventa però inevitabile, non ci sono alternative di sorta».

    L'articolo originale:

    www.infotdgeova.it/img/giorno9806.jpg

    Achille
    [Edited by Achille Lorenzi 9/7/2009 12:48 PM]
  • francocoladarci
    00 9/7/2009 1:17 PM
    Cara Principessa.
    Quanto si fanno operazioni, le complicanze sono sempre presenti, si fanno dei trapianti c’è il rigetto, quindi farmaci anti rigetto, si assumono dei farmaci, ci sono gli effetti collaterali(l’anno scorso a causa di due farmaci stavo per lasciare questa valle di lacrime), si fa una trasfusione di sangue anche questa potrebbe avere effetti collaterali, ma faccio mio l’interrogativo di Achille, se per sopravvivere tuo figlio avesse bisogno di sangue, lo lasceresti morire perché “pensi” che gli effetti collaterali gli facciano male?(assurdo vero!) O per evitare un’imputazione che lo renderebbe menomato per tutta la vita?.
    In tutti gli aspetti della nostra vita ci sono sempre dei rischi, la scelta da fare è data dal rapporto rischio/beneficio.
    Ciao
    Franco

  • OFFLINE
    shanina
    Post: 153
    Registered in: 5/1/2009
    Junior User
    00 9/7/2009 1:50 PM
    Durante le vacanze estive,io e la mia parente che studia con i tdg,ci siamo soffermati proprio sul rifiuto delle trasfusioni.Lei ha detto che i tdg con i quali studia,conoscono medici che non praticano le trasfusioni,ma usano dei farmaci per rigenerare il sangue.Ha detto che il sangue è pericoloso e che le cure alternative ci sono,ma i medici non vogliono sperimentarle.Ha affermato che i tdg conoscono cliniche dove le trasfusioni,vengono sotituite con altri interventi.Io ,ignorante,le ho detto:"Ma se tuo figlio dovesse subire un incidente mortale e dovesse perdere moli litri di sangue,credo che questo medicinale,del quale parli,non gli gioverebbe a nulla".Lei ha detto che era vero.Allora le ho chiesto:"Pensa se dovesse succedere un incidente a tuo figlio e quel medicinale non dovesse fargli alcun effetto e l'unica soluzione possibile,sarebbe quella di una trasfusione,cosa faresti?".
    Lei,onestamente,ha risposto che quel caso,non gliel'hanno mai prospettato e nemmeno lei ci aveva pensato.Dopo averci pensato un pò su,ha risposto:"Li manderei a quel paese,ma salverei mio figlio,facendogli fare una trasfusione".Le cose si mettono beneeeeeeeeeee [SM=g1537158]
  • cicciobello36
    00 9/7/2009 1:56 PM
    Re: perche' non lo accetto
    principessac, 07/09/2009 10.55:

    io non accetto e non dono il sangue non solo per motivi religiosi ma anche perche' questa pratica non e' sicura,anche i medici lo dicono


    Complicazioni
    di tipo immunitario: legate ad incompatibilità possono dare quadri clinici caratterizzati da brividi e febbre o da fenomeni allergici di vario grado fino allo shock anafilattico. Possibili anche gravi reazioni emolitiche con distruzione dei GR del donatore aggrediti dagli anticorpi del ricevente per incompatibilità AB0, Rh ecc. o più raramente con distruzione dei GR del ricevente (quando essendo di gruppo A o B è stato trasfuso con grosse quantità di sangue 0 contenente anticorpi anti A ed antiB).
    Le reazioni emolitiche sono caratterizzate da sintomi vari: nausea, vomito, dolori lombari, ittero, fino ad arrivare a quadri gravi di insufficienza renale ed shock.

    di tipo non immunitario: legate ad infezione del materiale d'uso ma soprattutto alle infezioni presenti nel sangue trasfuso. La maggior parte di queste infezioni è rappresentata dalla epatite C e più raramente da quella B, dalla HIV , dalla toxoplasmosi.

    [
    ----------------------------------------------------------------------
    scusa principessac: ma queste informazioni sono della wts? ho sei un medica?
    perchè faccio queste domande?

    semplice il sottoscritto à rischiato la vita con un intervento a cuore aperto per la durata di ore9,30.
    oggi sono peggio di prima, perchè ho ubidito alla wts di non accettare trasfusioni-ho di non fare l'auto trasfusione che è la piu sicura.
    volevo farti riflettere solo su un fatto. fino al 23/04/09 sono stato tdg è la mia fede era ferma verso la wts, perchè ero convinto che mi trovavo in mezzo al popolo di DIO. OGGI dico che tutti i tdg devono riquardare la loro fede dove è poggiata! perchè puo essere pericoloso inquando la loro vita è messa in pericolo, non solo pervia del giudizio di DIO, ma per il modo di curare la salute....... [SM=x570880] con affetto [SM=g1543902] salvatore [SM=x570880]


  • OFFLINE
    Libero_Pensatore
    Post: 164
    Registered in: 8/9/2009
    Junior User
    00 9/7/2009 2:10 PM
    Re: perche' non lo accetto
    principessac, 07/09/2009 10.55:

    io non accetto e non dono il sangue non solo per motivi religiosi ma anche perche' questa pratica non e' sicura,anche i medici lo dicono


    Complicazioni
    di tipo immunitario: legate ad incompatibilità possono dare quadri clinici caratterizzati da brividi e febbre o da fenomeni allergici di vario grado fino allo shock anafilattico. Possibili anche gravi reazioni emolitiche con distruzione dei GR del donatore aggrediti dagli anticorpi del ricevente per incompatibilità AB0, Rh ecc. o più raramente con distruzione dei GR del ricevente (quando essendo di gruppo A o B è stato trasfuso con grosse quantità di sangue 0 contenente anticorpi anti A ed antiB).
    Le reazioni emolitiche sono caratterizzate da sintomi vari: nausea, vomito, dolori lombari, ittero, fino ad arrivare a quadri gravi di insufficienza renale ed shock.

    di tipo non immunitario: legate ad infezione del materiale d'uso ma soprattutto alle infezioni presenti nel sangue trasfuso. La maggior parte di queste infezioni è rappresentata dalla epatite C e più raramente da quella B, dalla HIV , dalla toxoplasmosi.




    Invece cosa pensi dell'autostrafusione? Ovvero il deposito del proprio sangue in previsione di farselo trasfondere nuovamente.

    saluti LP

    ************************************************

    "Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." by Voltaire





  • OFFLINE
    bruna454
    Post: 1,994
    Registered in: 8/16/2008
    Veteran User
    00 9/7/2009 2:22 PM
    Re:
    Achille Lorenzi, 07/09/2009 12.39:

    Se ti dicessero che è necessaria una trasfusione per poter operare tuo figlio, e che senza trasfusione non può essere operato, cosa faresti?
    E se l'alternativa alla mancata trasfusione fosse l'amputazione di un braccio di tuo figlio, cosa faresti?

    Non sono domande retoriche.
    E' qualcosa che è successo recentemente a me.

    Ed è successo anche ad altri:
    www.infotdgeova.it/video/valenti.php

    Achille




    Prendo questo di ACHILLE per risponderti cara PRINCIPESSAS sono stata piu fortunata di Achille NON ERA MIA FIGLIA ma mia sorella malata e poi morta di un brutto male !!!!!!....sono stata io a firmare quella carta e mi ha dato la possibilità di stare con lei altri 2 mesi sapevo che era inutile ma tu non puoi voler uccidere una persona per paura per una trasfusione ....lei.con figli e marito non ho pensato neanche un attimo ho firmato felice di firmare alle conseguenze non ho pensato volevo solo che stesse bene e stesse con me !!!!!.......sai in famiglia gli uomini erano tutti donatori di sangue ... mio Padre era consigliere dell'AVIS di FIDENZA mio fratello era donatore mio cognato idem....dico solo ringrazio i donatori e associazione AVIS PER AVERMI PERMESSO CON LORO VOLONTARIATO DI STARE CON MIA SORELLA ALTRI DUE MESI
    Ciao cara BRUNA [SM=g1537159] [SM=x570890]
  • Malcom11
    00 9/7/2009 3:13 PM
    Re: perche' non lo accetto
    principessac, 07/09/2009 10.55:

    io non accetto e non dono il sangue




    Nella vita,MAI DIRE MAI!!
  • principessac
    00 9/7/2009 3:37 PM
    Re:
    francocoladarci, 07/09/2009 13.17:

    Cara Principessa.
    Quanto si fanno operazioni, le complicanze sono sempre presenti, si fanno dei trapianti c’è il rigetto, quindi farmaci anti rigetto, si assumono dei farmaci, ci sono gli effetti collaterali(l’anno scorso a causa di due farmaci stavo per lasciare questa valle di lacrime), si fa una trasfusione di sangue anche questa potrebbe avere effetti collaterali, ma faccio mio l’interrogativo di Achille, se per sopravvivere tuo figlio avesse bisogno di sangue, lo lasceresti morire perché “pensi” che gli effetti collaterali gli facciano male?(assurdo vero!) O per evitare un’imputazione che lo renderebbe menomato per tutta la vita?.
    In tutti gli aspetti della nostra vita ci sono sempre dei rischi, la scelta da fare è data dal rapporto rischio/beneficio.
    Ciao
    Franco





    se un mio foglio o una persona cara sta male cerco dei rimedi per salvargli la vita,se l'unico rimedio e la trasfusione l' accetto e lascio che sia Dio a giudicare la mia scelta
  • principessac
    00 9/7/2009 3:41 PM
    Re: Re: perche' non lo accetto
    Malcom11, 07/09/2009 15.13:




    Nella vita,MAI DIRE MAI!!




    giusto,finche' non ci si trova in una situazione drammatica non si puo sapere,ha mente fredda la mia decisione e' NIENTE SANGUE
    l anno scorso mi ruppi un ginocchio e stetti 40 giorni ingessata perche' ho rifiutato di operarmi perche' avrei rischiato di perdere molto sangue e l ortopedico non mi garantiva la sua astensione dal sangue
  • OFFLINE
    bruna454
    Post: 1,999
    Registered in: 8/16/2008
    Veteran User
    00 9/7/2009 3:42 PM
    Re: Re:
    principessac, 07/09/2009 15.37:




    se un mio foglio o una persona cara sta male cerco dei rimedi per salvargli la vita,se l'unico rimedio e la trasfusione l' accetto e lascio che sia Dio a giudicare la mia scelta




    [SM=g1537154] [SM=g1537154] Brava ragazza!!!! [SM=g1537336] [SM=x570890] BRUNA
  • Malcom11
    00 9/7/2009 3:43 PM
    Re: Re:
    principessac, 07/09/2009 15.37:




    lascio che sia Dio a giudicare la mia scelta




    Purtroppo se sei TDG non è Dio a giudicare la tua scelta! [SM=x570866]
    [SM=x570880] [SM=x570880] [SM=x570880]
    [Edited by Malcom11 9/7/2009 3:43 PM]
  • principessac
    00 9/7/2009 3:51 PM
    Re: Re: Re:
    bruna454, 07/09/2009 15.42:




    [SM=g1537154] [SM=g1537154] Brava ragazza!!!! [SM=g1537336] [SM=x570890] BRUNA




    comunque scelgo la trasfusione come ultima spiaggia
  • principessac
    00 9/7/2009 3:52 PM
    Re: Re: perche' non lo accetto
    Libero_Pensatore, 07/09/2009 14.10:




    Invece cosa pensi dell'autostrafusione? Ovvero il deposito del proprio sangue in previsione di farselo trasfondere nuovamente.

    saluti LP




    lo accetto, se non ricordo male questo e' approvato dal wt [SM=x570868]
  • OFFLINE
    bruna454
    Post: 2,001
    Registered in: 8/16/2008
    Veteran User
    00 9/7/2009 3:58 PM
    Re: Re: Re: Re:
    principessac, 07/09/2009 15.51:




    comunque scelgo la trasfusione come ultima spiaggia




    è QUASI SEMPRE UNA ULTIMA SPIAGGIA [SM=g1537336] [SM=x570890] BRUNA
  • santapazienzauno
    00 9/7/2009 4:18 PM
    Re: Re: Re:
    Malcom11, 07/09/2009 15.43:




    Purtroppo se sei TDG non è Dio a giudicare la tua scelta! [SM=x570866]
    [SM=x570880] [SM=x570880] [SM=x570880]




    Tdg o non, se uno ha possibilità di salvare la vita agli altri o salvarsi la vita e non lo fa, sarà responsabile della stessa anche se l'ha fatta perdere in modo passivo come in caso di trasfussione.

    L'errore dei tdg è mettere la vita in funzione delle regole invece che mettere le regole in funzione della vita. Dio non ci obbliga a sacrificare il massimo bene che abbiamo, la vita, solo per un ordine sanitario che poi riguarda solamente il consumo del sangue e non la trasfussione, che in quei tempi non esisteva nemmeno.
  • OFFLINE
    power max
    Post: 190
    Registered in: 10/7/2005
    Junior User
    00 9/7/2009 4:49 PM
    Per principessa con affetto
    Cara Principessa,
    ogni tanto si leggono sul forum opinioni personali e rispettabilissimi su argomenti dei quali personalmente non si conosce niente se non quello che abbiamo sentito da terze persone. Leggendo il tuo post ho detto fra me e me “ci risiamo” si parla di un argomento del quale tu stessa dici:



    io non accetto e non dono il sangue non solo per motivi religiosi ma anche perche' questa pratica non e' sicura,anche i medici lo dicono”





    Vedi, non ho nessuna intenzione di offenderti, non prendere queste mie per un attacco personale (ho smesso di avere i nemici della verità da un pezzo), ma tu non sai assolutamente quello che stai affermando. Della tua vita puoi fare quelle che vuoi e non si discute ma su quello che affermi si. Con la tua logica non si possono prendere medicine perché se leggi il bugiardino, i medicinali hanno una marea di controindicazioni alcune delle quali gravi. Forse nella tua vita hai preso l’aspirina o medicinali simili e questo mi fa piacere perché sei in buona salute e quindi riguardo il soggetto hai la pancia piena e dalle mie parti si dice che non crede a fame. Io per contro, sottolineo io, ha firmato il consenso informato per medicine cure (chemioterapie e altro) potenzialmente LETALI. Ti auguro con tutto il cuore che MAI per te o per un tuo figlio o, un tuo caro non debba mai mettere la firma su un foglio del genere, perché la mano ti tremerebbe e la testa per la stress sembrerebbe che ti esploda.
    Le affermazioni a sostegno che porti sarebbero da definire risibili (ma non lo faccio per rispetto), perché sei forse convinta che un medico ti prescriva una trasfusione perchè ce l’ha con i Testimoni o perché gli sei antipatica? Oppure perché non ha altre carte da giocare a TUO favore?
    Io ho avuto qualche problema con le trasfusioni, ma sono vivo e ti stò scrivendo. Parlo per me, con il tuo metro (rispettabilissimo) sarei morto sei anni fa. E di esperienza al riguardo me ne sono fatta! Ho sentito, ripeto ho sentito perché ero chiuso in una stanza sterile,il tonfo che hanno fatto genitori quando i medici hanno detto che per i loro figli (19 e 24 anni) che non c’era più niente da fare e quest’ultimi avrebbero dato e fatto qualsiasi cosa a favore dei loro cari. Ho visto infermiere piangere quando portavano i pazienti a casa con l’ambulanza per la leucemia non gli aveva dato scampo e, tu mi vieni a dire “io non accetto e non dono il sangue……………….”
    Principessa un’altra volta prima di parlare pensaci una decina di secondi E PREGA DIO CHE TU NON DEBBA MAI FARE UNA SCELTA DEL GENERE.
    Con affetto.
    Power max

    [SM=g1537159]
  • francocoladarci
    00 9/7/2009 5:26 PM
    Cara Principessa.
    In merito alla " Autotrasfusione", purtroppo la WTS proibisce anche quella, è consentito il circolo dentro una macchina per purificare il sangue, ma in nessun modo si può conservare.
    Ciao

    Franco

  • principessac
    00 9/7/2009 5:30 PM
    Re: Per principessa con affetto
    Principessa un’altra volta prima di parlare pensaci una decina di secondi E PREGA DIO CHE TU NON DEBBA MAI FARE UNA SCELTA DEL GENERE.


    [SM=g1537159]




    [SM=x570923] [SM=x570901]
  • OFFLINE
    anam79
    Post: 128
    Registered in: 10/5/2008
    Junior User
    00 9/7/2009 5:40 PM
    Re: Re: Re: perche' non lo accetto
    principessac, 07/09/2009 15.52:




    lo accetto, se non ricordo male questo e' approvato dal wt [SM=x570868]




    Cara Principessac,
    vedi qual'è la tua preoccupazione? "...è approvato dal wt" ?!
    è questa la cosa tragica. Si affida la vita a loro! il problema non è più cosa sia giusto e cosa non lo sia, se sia scritturale o meno, o se realmente Dio voglia entrare in queste cose.
    Si da alla WT un ruolo di "filtro" nella vita, ruolo che MAI la bibbia ha dato a nessuno!!
    Sei solo tu a dover scegliere, e assolutamente NON perché così ti ha suggerito qualcuno che ti illude di essere il canale di Dio!

    Te lo chiedo con amore fraterno, vai a fondo su questa questione. Non fermarti solo alle pubblicazioni della WT. E' una questione che ha "ucciso" fin troppe persone!
    Anche su questo forum ci sono molti articoli, e se vuoi anche io ne ho molti.

    P.S. a me risulta che la WT disapprovi "l'auto-trasfusione"
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,186
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/7/2009 5:59 PM
    principessac, 07/09/2009 15.52:

    lo accetto, se non ricordo male questo e' approvato dal wt

    No, l'autotrasfusione, consistente nel prelevare il proprio sangue e conservarlo in vita di un futuro intervento, non è ammessa dalla WTS:

    freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=8497443

    Achille


  • OFFLINE
    shanina
    Post: 154
    Registered in: 5/1/2009
    Junior User
    00 9/7/2009 7:01 PM
    Re: Per principessa con affetto
    power max, 07/09/2009 16.49:

    Cara Principessa,
    ogni tanto si leggono sul forum opinioni personali e rispettabilissimi su argomenti dei quali personalmente non si conosce niente se non quello che abbiamo sentito da terze persone. Leggendo il tuo post ho detto fra me e me “ci risiamo” si parla di un argomento del quale tu stessa dici:



    io non accetto e non dono il sangue non solo per motivi religiosi ma anche perche' questa pratica non e' sicura,anche i medici lo dicono”





    Vedi, non ho nessuna intenzione di offenderti, non prendere queste mie per un attacco personale (ho smesso di avere i nemici della verità da un pezzo), ma tu non sai assolutamente quello che stai affermando. Della tua vita puoi fare quelle che vuoi e non si discute ma su quello che affermi si. Con la tua logica non si possono prendere medicine perché se leggi il bugiardino, i medicinali hanno una marea di controindicazioni alcune delle quali gravi. Forse nella tua vita hai preso l’aspirina o medicinali simili e questo mi fa piacere perché sei in buona salute e quindi riguardo il soggetto hai la pancia piena e dalle mie parti si dice che non crede a fame. Io per contro, sottolineo io, ha firmato il consenso informato per medicine cure (chemioterapie e altro) potenzialmente LETALI. Ti auguro con tutto il cuore che MAI per te o per un tuo figlio o, un tuo caro non debba mai mettere la firma su un foglio del genere, perché la mano ti tremerebbe e la testa per la stress sembrerebbe che ti esploda.
    Le affermazioni a sostegno che porti sarebbero da definire risibili (ma non lo faccio per rispetto), perché sei forse convinta che un medico ti prescriva una trasfusione perchè ce l’ha con i Testimoni o perché gli sei antipatica? Oppure perché non ha altre carte da giocare a TUO favore?
    Io ho avuto qualche problema con le trasfusioni, ma sono vivo e ti stò scrivendo. Parlo per me, con il tuo metro (rispettabilissimo) sarei morto sei anni fa. E di esperienza al riguardo me ne sono fatta! Ho sentito, ripeto ho sentito perché ero chiuso in una stanza sterile,il tonfo che hanno fatto genitori quando i medici hanno detto che per i loro figli (19 e 24 anni) che non c’era più niente da fare e quest’ultimi avrebbero dato e fatto qualsiasi cosa a favore dei loro cari. Ho visto infermiere piangere quando portavano i pazienti a casa con l’ambulanza per la leucemia non gli aveva dato scampo e, tu mi vieni a dire “io non accetto e non dono il sangue……………….”

    Principessa un’altra volta prima di parlare pensaci una decina di secondi E PREGA DIO CHE TU NON DEBBA MAI FARE UNA SCELTA DEL GENERE.
    Con affetto.

    Power max

    [SM=g1537159]

    [SM=x570923] [SM=g1537154]


  • OFFLINE
    Libero_Pensatore
    Post: 165
    Registered in: 8/9/2009
    Junior User
    00 9/7/2009 7:19 PM
    Re: Re: Re: perche' non lo accetto
    principessac, 07/09/2009 15.52:




    lo accetto, se non ricordo male questo e' approvato dal wt [SM=x570868]




    Ahimè no. Ok che tu voglia rimanere all'interno della società per i motivi da te ampiamente descritti in altri thread, ma cerca di scindere il tuo pensiero dal modello proposto dalla WTS.
    Quando sei un tdg ed hai patologie che richiedono "sangue" hai un'altissima probabilità di vivere meno delle altre persone.

    Saluti LP

    ************************************************

    "Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." by Voltaire





  • OFFLINE
    Alcesti80
    Post: 383
    Registered in: 10/31/2007
    Senior User
    00 9/7/2009 7:20 PM
    Io capisco le paure di principessa...sono anche io tdg nata nella "verità" e ho sempre avuto un rapporto strano con questa regola che vieta il sangue. Sono inattiva ormai da anni, ho superato molti preconcetti su tante cose...ma quella del sangue inconsciamente la ho ancora dentro. Non per paura delle malattie trasmesse con il sangue, ma perchè credo che se dovesse un giorno servirmi in una operazione urgente (stile vita o morte) dopo la trasfusione cmq mi sentirei sporca...senza aver contratto nulla. Sono sicura che accetterei, razionalmente mi rendo conto che è un divieto assurdo, ma diciamo che emotivamente lo percepirei come un peccato. Infatti anche quando ero attiva tdg e avevo dubbi dottrinali e vari... questa del divieto del sangue non mi pesava come idea e sono sicura che mi sentirei in difetto più che fare altro. Me ne rendo conto che è un problema di controllo mentale che ancora non ho superato...