Freeforumzone mobile

Esempio di discussione inutile

  • Posts
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,075
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 8/27/2009 6:39 PM
    Un esempio di discussione avuta recentemente con un TdG "convinto", che si è rivelata (come immaginavo) una perdita di tempo, in quanto i TdG "ragionano" in maniera circolare e partono dal presupposto che la WTS ha sempre ragione e che quello che dicono i critici è sempre sbagliato.

    Qualche giorno fa ho ricevuto questa e-mal:

    Da: xxxxxxx
    Inviato: martedì 11 agosto 2009 17.20
    A: achille.lorenzi@tin.it
    Oggetto: Lettere dal sito

    nome: xxxx xxxxxx
    messaggio: Salve,voi attaccate i tdG a proposito dell'aspetto generazionale in quanto ci sono stati vari cambiamenti di intendimento sull'identità di "questa generazione". A parte la critica, quale spiegazione alternativa fornite, tenendo conto di ciò che Gesù disse dei vari avvenimenti mondiali quali guerre,terremoti,pestilenze,carestie,illegalità, predicazione su scala mondiale ecc. tutte cose che l'evidenza mostra hanno avuto escalation o sempre più intensità a partire dal 1914? Non dimostra tutto ciò che la fine è vicina nel senso che dal 1914 ad armaghedon non passerà più di una generazione pur trattandosi di una generazione di più di 100 anni?

    -------------------
    Da notare che questa persona poteva trovare le risposte alle sue domande semplicemente usando il motore di ricerca del sito.
    Nella pagina wwww.infotdgeova.it/scrivi.php , da dove è stato spedito il messaggio, ho riportato questa avvertenza:

    Nota:
    A causa del gran numero di messaggi che vengono inviati, non assicuriamo una risposta rapida a tutti.
    Prima di inviare domande e/o richieste, siete pregati di consultare il sito, utilizzando l'apposito motore di ricerca: www.infotdgeova.it/cerca.php

    Se non trovate una risposta alle vostre domande nel sito, siete invitati a consultare il forum: Infotdgeova -LiberaMente-

    Se, dopo aver fatto tutto ciò, avete ancora domande o richieste specifiche, compilate ed inviate il modulo sottostante.


    -----------------------

    Rispondo comunque in maniera sintetica a questa persona:

    Da: Achille Lorenzi
    Inviato: martedì 11 agosto 2009 18.37
    A: xxxxxxxxx

    Veda qui:

    www.infotdgeova.it/profezie/segno.php

    L'ultimo "intendimento" sulla "generazione" non ha più a che vedere con il 1914:

    www.infotdgeova.it/modifiche/generazione2.php

    Per favore, consulti il sito usando il motore di ricerca, visto che non ho tempo di rispondere a tutte le persone che mi scrivono.

    Saluti
    Achille Lorenzi
    ----------------------------------

    Risposta del TdG:

    Da: xxxxxxxx
    Inviato: mercoledì 12 agosto 2009 16.57
    A: achille.lorenzi@tin.it

    nome: xxxxx xxxxx
    messaggio: La ringrazio di avermi risposto e indicato i soggetti. Li avevo però consultati prima di scriverle, e senza voler urtare la sua sensibilità, devo farle notare che può essere vero come voi dite che nei secoli prima del 1914 ci sono stati terremoti, malattie, carestie e guerre che presi SINGOLARMENTE possono aver fatto più vittime di alcuni di questi eventi sempre presi SINGOLARMENTE dal 1914 in poi; per esempio citate epidemie dei secoli passati che hanno ucciso più persone dell'influenza spagnola avvenuta dopo il 1914 lo stesso vale per terremoti ecc. Il punto è che dal 1914 in poi ci sono stati più terremoti, più carestie, più pestilenze, più guerre che presi insieme hanno fatto più vittime di tutti questi eventi nella storia PRIMA del 1914. Mi spiego: prendiamo per esempio i terremoti; ammesso che sia vero che prima del 1914 c'è stato un terremoto che ha fatto più morti di quello più grande dopo il 1914, ma presi insieme tutti i terremoti prima del 1914 hanno fatto meno morti di tutti i terremoti dopo il 1914. Lo stesso ragionamento vale per le pestilenze,le guerre,la carestia ecc. Poi in quanto ai terremoti tali dati sono da voi citati prima che accadesse lo TSUNAMI in Asia.
    In quanto alla generazione non dite qual'è la vostra veduta per cui non posso rispondere non conoscendo l'obiezione. Saluti


    ---------------------------

    Mia ulteriore replica:

    Da: Achille Lorenzi
    Inviato: mercoledì 12 agosto 2009 19.18
    A: xxxxxxxxx

    Il punto è che quanto lei dice non ha un fondamento storico.
    Non è affatto vero che "dal 1914 in poi ci sono stati più terremoti, più carestie, più pestilenze, più guerre che presi insieme hanno fatto più vittime di tutti questi eventi nella storia PRIMA del 1914".

    Evidentemente lei non ha letto le pagine che le ho segnalato, altrimenti non mi avrebbe scritto queste cose.

    Come le dicevo, consulti con attenzione le pagine del sito e vedrà che troverà una risposta a queste sue domande.
    Per esempio, riguardo ai terremoti, le tabelle riportate qui www.infotdgeova.it/profezie/terremoti.php dimostrano che la "generazione" precedente il 1914 ha visto un maggior numero di vittime rispetto a quella successiva.

    Probabilmente lei non se ne è ancora accorto, ma le più recenti pubblicazioni della Watch Tower NON dicono più che i terremoti siano aumentati a partire dal 1914.

    Come le dicevo, ho poco tempo per replicare a tutte le persone che mi scrivono. Consulti il sito, per favore.

    Saluti
    Achille

    Continua...
    [Edited by Achille Lorenzi 8/27/2009 6:40 PM]
  • OFFLINE
    Vecchia Marziana
    Post: 3,881
    Registered in: 2/17/2008
    Master User
    00 8/27/2009 6:50 PM
    Mi pare che questo signore cerchi disperatamente, anche arrampicandosi sugli specchi, conferme alle sue credenze.
    Credo veda approssimarsi l'armaghedon della sua propria fede.
    Comunque son curiosa del seguito.
    Gabriella
  • OFFLINE
    Sal80.
    Post: 342
    Registered in: 4/14/2009
    Senior User
    00 8/27/2009 6:59 PM
    A questo punto mi sorge una domanda: Quando sarà possibile smentire la "raccolta" degli unti in maniera categorica? Cioè tralasciando le speculazioni di quante persone erano unti nei primi secoli, carte alla mano e calcolatrice non si può fare il conto di quante persone sono già stati unti?
    Se si chiede questo a qualche tdg anziano, lui risponderà "Non possiamo giudicare!"

    Sal
    [Edited by Sal80. 8/27/2009 6:59 PM]
  • francocoladarci
    00 8/27/2009 7:24 PM
    Il fatto cara Gabriella che anche noi avevamo quelle sue affermazioni, probabilmente se questo utente si fosse registrato al forum ci sarebbe stato più tempo per quelle argomentazioni, sempre che fosse interessato a sentire l'altra campana.
    Ciao
    Franco
  • OFFLINE
    Vecchia Marziana
    Post: 3,884
    Registered in: 2/17/2008
    Master User
    00 8/27/2009 7:24 PM
    Re:
    Sal80., 27/08/2009 18.59:

    A questo punto mi sorge una domanda: Quando sarà possibile smentire la "raccolta" degli unti in maniera categorica? Cioè tralasciando le speculazioni di quante persone erano unti nei primi secoli, carte alla mano e calcolatrice non si può fare il conto di quante persone sono già stati unti?
    Se si chiede questo a qualche tdg anziano, lui risponderà "Non possiamo giudicare!"

    Sal



    Uhmm, partendo dagli Apostoli,anxi, meglio, da Abele, in 2000 anni, bisogna dire che lo Spirito Santo ne ha incontrati di birichini per non essere ancora arrivati ai 144.000- [SM=g27823]
    Gabriella
    [Edited by Vecchia Marziana 8/27/2009 7:25 PM]
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,076
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 8/27/2009 7:38 PM
    Ulteriore replica del TdG:

    Da: xxxxxxxx
    Inviato: giovedì 13 agosto 2009 13.29
    A: achille.lorenzi@tin.it

    nome: xxxxx xxxxxx
    messaggio: Mi rendo conto che non ha molto tempo per rispondere a tutti ma il dovere mi impone di correggerla un po, senza offesa! Primo perché al contrario di quello che dice io ho letto la tabella sui terremoti ancor prima di scriverle la prima volta solo che non l'ho citata ma ora lo farò:
    ammesso che le cifre siano giuste e qui le do fiducia (e sono sicuro che lo apprezza) i numeri sono di più di 1370000 morti in vari decenni del 1700 e di circa 1210000 morti dei 68 piu o meno anni dal 1914. Se fosse tutto qui e le cifre fossero esatte(mettiamo che lo sono) lei avrebbe ragione; il punto è che aggiungendo i più di 300000 morti fatti dallo TSUNAMI di qualche anno fa al 1210000 a che cifra arriviamo? Ma non è finita: vanno aggiunti pure i morti dei terremoti dopo i 68 anni dopo il 1914 e di quelli che ancora non sono accaduti ma che purtroppo ci saranno. Lo stesso posso dimostrarle con guerre, malattie, carestie ecc.
    In quanto al fatto che come lei dice LA TORRE DI GUARDIA è un po che non menziona i terremoti, è solo perché tratta altri argomenti che non riguardano la questione terremoti! E' ovvio che non può parlare sempre degli stessi argomenti. Saluti


    Mia risposta:

    ------------------------
    Da: Achille Lorenzi
    Inviato: giovedì 13 agosto 2009 15.40
    A: xxxxxxxx

    Il paragone è fatto sullo stesso identico periodo di tempo: 68 anni dal 1715-1783 e 68 anni dal 1915 al 1983.
    I dati si fermano al 1983, anno in cui è stato pubblicato il libro di Jonsson da cui ho tratto la tabella.
    Dal 1783 alla fine del secolo vi furono altri terremoti che non vengono inclusi nel totale.

    Se fosse vero che dal 1914 i terremoti sono aumentati in misura senza precedenti, lo si sarebbe dovuto vedere anche limitandosi a questi 68 anni del secolo scorso.
    E la Watch Tower sosteneva che anche dal 1914 al 1984 i terremoti sarebbero stati più numerosi e distruttivi che in qualsiasi altro periodo o generazione precedente. I dati smentiscono. Non c'è stato invece nessun aumento.

    Veda qui le dichiarazioni di vari sismologi:

    www.infotdgeova.it/profezie/terremoti1.php

    Citazione: «Non conosco nessun sismologo o esperto di statistica che userebbe quei numeri alla maniera in cui se ne serve la Società Torre di Guardia. Concordo sia con il professor Båth sia con il professor Richter [quello della famosa "scala"] che non vi è stato nessun significativo incremento nel numero dei terremoti, sia durante questo secolo sia in qualsiasi altro»

    La Società parla ancora dei terremoti, ma non dice più da diversi anni che il loro numero sia aumentato a partire dal 1914.
    Ne tragga le debite conclusioni.

    Spero di essere stato esauriente e le rinnovo cortesemente l'invito a consultare con maggiore attenzione il sito.

    Saluti
    Achille Lorenzi
    -------------------------

    Continua...
    [Edited by Achille Lorenzi 8/27/2009 7:40 PM]
  • Citocromo c
    00 8/27/2009 7:57 PM
    Secondo me dovrebbero studiare un pò di storie. Per quanto riguarda la peste nera tra il 1300 e il 1400, questa malattia causò la morte di un terzo della popolazione europea, continuando con vari focolai qua e là per l'europa anche nel siecento (vedere "I Promessi Sposi"). Per quel che riguarda le guerre è chiaro che prima non c'erano le armi atomiche, i missili e gli altri armamenti moderni ma pensiamo alla guerra dei cento anni e a quella dei trent'anni.
    Per quanto riguarda i terremoti non possiamo sapere cosa succedeva negli altri continenti nell'antichità, nel medioevo fino all'ottocento.
    [SM=x570901] [SM=g1543902]
  • OFFLINE
    Vecchia Marziana
    Post: 3,885
    Registered in: 2/17/2008
    Master User
    00 8/27/2009 8:18 PM
    Re:
    Citocromo c, 27/08/2009 19.57:

    Secondo me dovrebbero studiare un pò di storie. Per quanto riguarda la peste nera tra il 1300 e il 1400, questa malattia causò la morte di un terzo della popolazione europea, continuando con vari focolai qua e là per l'europa anche nel siecento (vedere "I Promessi Sposi"). Per quel che riguarda le guerre è chiaro che prima non c'erano le armi atomiche, i missili e gli altri armamenti moderni ma pensiamo alla guerra dei cento anni e a quella dei trent'anni.
    Per quanto riguarda i terremoti non possiamo sapere cosa succedeva negli altri continenti nell'antichità, nel medioevo fino all'ottocento.
    [SM=x570901] [SM=g1543902]



    Concordo.
    Tuttavia ribadisco il concetto:
    vuole disperatamente credere.
    Anche noi eravamo così?
    Poi, però, abbiamo ceduto all'evidenza, anche se, all'inizio, ci sembrava di precipitare in un buco nero.
    Gabriella
  • OFFLINE
    axlrose24
    Post: 3,826
    Registered in: 10/22/2007
    Master User
    00 8/27/2009 8:26 PM
    Comunque io ci andrei piano a dire "DISCUSSIONE INUTILE" !

    Quando qualcuno espone un quesito,aldila' dei fini che si propone l'interlocutore, le risposte che ricevera' serviranno alle persone che leggono di farsi un'idea sulla sua soluzione!

    Il quesito chiede se prima del 1914 ci sono stati periodi piu' bui e disastrosi ,sia per quanto riguarda terremoti,pestilenze,malattie ecc...

    Bene ! La DISCUSSIONE INUTILE potra' diventare una DISCUSSIONE INTERESSANTE!

    Certo ,il tutto se fatto sul forum e non in via privata con le Email!

    AXL ROSE
  • OFFLINE
    bruna454
    Post: 1,795
    Registered in: 8/16/2008
    Veteran User
    00 8/27/2009 8:42 PM
    Re:
    axlrose24, 27/08/2009 20.26:

    Comunque io ci andrei piano a dire "DISCUSSIONE INUTILE" !

    Quando qualcuno espone un quesito,aldila' dei fini che si propone l'interlocutore, le risposte che ricevera' serviranno alle persone che leggono di farsi un'idea sulla sua soluzione!

    Il quesito chiede se prima del 1914 ci sono stati periodi piu' bui e disastrosi ,sia per quanto riguarda terremoti,pestilenze,malattie ecc...

    Bene ! La DISCUSSIONE INUTILE potra' diventare una DISCUSSIONE INTERESSANTE!

    Certo ,il tutto se fatto sul forum e non in via privata con le Email!

    AXL ROSE



    Caro amico
    non Per darti sempre ragione ma hai ragione a volte per una cosa insignificate ti può cambiare la vita , certo bisogna come dici tu parlarne.... non tutto è importante ma tutto è utile ... [SM=g1537336] [SM=x570890] [SM=x570890] BRUNA
  • OFFLINE
    Muscoril
    Post: 2,315
    Registered in: 7/8/2004
    Veteran User
    00 8/27/2009 9:10 PM
    Re:
    axlrose24, 27/08/2009 20.26]Comunque io ci andrei piano a dire "DISCUSSIONE INUTILE" !

    Quando qualcuno espone un quesito,aldila' dei fini che si propone l'interlocutore, le risposte che ricevera' serviranno alle persone che leggono di farsi un'idea sulla sua soluzione!
    il!

    AXL ROSE



    Carissimo,

    Concordo con te e con la mia amica Bruna. Per chi legge i post con apertura mentale puo' essere utilissima.

    Diventa inutile quando si iscute col preconcetto che le cose stiano in un certo modo: nel mio ... costi quel che costi. Mi sembra che l'interlocutore di Achille abbia affrontato l'argomento (e forse lo farebbe anche per tanti altri) con questo atteggiamento.

    Un caro saluto
    Matisse




    [Edited by Muscoril 8/27/2009 9:11 PM]
    La verita' non danneggia mai una giusta causa. M. K. GANDHI
  • OFFLINE
    Libero_Pensatore
    Post: 136
    Registered in: 8/9/2009
    Junior User
    00 8/28/2009 1:18 AM
    Re:
    axlrose24, 27/08/2009 20.26:

    Comunque io ci andrei piano a dire "DISCUSSIONE INUTILE" !

    Quando qualcuno espone un quesito,aldila' dei fini che si propone l'interlocutore, le risposte che ricevera' serviranno alle persone che leggono di farsi un'idea sulla sua soluzione!

    Il quesito chiede se prima del 1914 ci sono stati periodi piu' bui e disastrosi ,sia per quanto riguarda terremoti,pestilenze,malattie ecc...

    Bene ! La DISCUSSIONE INUTILE potra' diventare una DISCUSSIONE INTERESSANTE!

    Certo ,il tutto se fatto sul forum e non in via privata con le Email!

    AXL ROSE



    bhe, se io pongo una domanda avendo la certezza che la risposta corretta è la MIA, è si una discussione inutile. In quanto la domanda ha solo il fine di tirare l'acqua verso il proprio mulino!!

    Diventa interessante se e soltanto se riesci a smontare la tesi punto per punto! Interessante per te... fuga per la controparte...
    Esperienza di questi giorni con due admin di forum di parte...

    Amministratore x

    Mi scrive dicendo che legalmente il termine convivente equivale al termine coniuge... (parlando dell'articolo del testimone che rifiuta la trasfusione) tutto questo per non mettere in discussione l'errore del giornalista... l'ultime e mail che mi ha inviato:

    qui cerca di correggere il tiro trovandosi in errore...


    Le parole hanno dei significati e noi le aiutiamo a farsi "capire".
    Non è una questione di avere ragione o torto.
    La precisazione nasceva dai commenti di evidente matrice pressappochista. Alcuni forumisti hanno iniziato a canzonare la confessione dei testimoni di Geova con le solite sciocche considerazioni: "si sono evoluti"; "ai miei tempi non succedevano queste cose" e via discorrendo.
    Il giornalista, scrivendo "convivente", probabilmente sarà stato un refuso, avrebbe potuto far intendere "coniuge o moglie convivente" sapendo che la convivenza non è un esercizio del nostro culto.

    Ancora cordiali saluti



    non cado nel tranello e continuo a farmi le mie ragioni in maniera animosa:


    Lei credo stia uscendo fuori dal seminato. Cosa ha a che vedere questo suo "degrado letterario" con la WT.
    Lei dimostra una forma acuta di intolleranza.
    La disquisizione semiseria del contendere non l'autorizza a sroloquiare. Pensavo che il mio interlocutore fosse una persona equilibrata.

    Saluti



    Soluzione: la discussione è diventata interessante per me...

    Secondo admin Y: mi invita nel suo forum ma io educatamente respingo l'invito:


    Ti ringrazio per l'invito, ma parlare con testimoni di geova di cui non conosco nemmeno l'identità non mi interessa... posso parlare già tutti i giorni con testimoni in carne ed ossa!

    nuovamnete LP




    e lui risponde:


    Sai se avessi messo un altro smile, tipo quello che piange, ti avrei offeso.
    Questa tua "giustificazione" merita una risata non maliziosa.
    Vuol dire che mi accontenterò di leggerti dall'altra parte.
    Bella la domanda che scrivi agli altri:
    TdG, ex TdG o altro?
    Mi sono chiesto come risponderesti tu a questa domanda.
    Da quello che scrivi, non sei diventato TdG, quindi non puoi essere un ex TdG.
    Non rimane che "altro".
    Come si suol dire, nè carne nè pesce, che però è riuscito a capire perchè, parlando di ex TdG, un giorno una persona, diciamo pesce, decide di diventare carne (TdG) e dopo qualche tempo ritorna ad essere pesce.
    Complimenti, roba da alta psicologia.
    Buona continuazione.



    Discussione inutile per entrambi, ma la controparte si ritiene soddisfatta (lasciamoglielo credere)

    saluti LP
    [Edited by Libero_Pensatore 8/28/2009 1:18 AM]

    ************************************************

    "Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." by Voltaire





  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,081
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 8/28/2009 6:21 AM
    axlrose24 ha scritto:

    Comunque io ci andrei piano a dire "DISCUSSIONE INUTILE" !

    L'ho definita inutile per via del risultato ottenuto: ho perso solo tempo cercando di ragionare con il mio interlocutore. Certo, esporre qui nel forum questo scambio di corrispondenza potrà invece essere utile per altri.
    Ma io parlavo dell'inutilità di discutere con i TdG "convinti"...

    Ciao
    Achille
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,082
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 8/28/2009 6:31 AM
    Altra mia risposta al TdG:

    Da: Achille Lorenzi
    Inviato: domenica 16 agosto 2009 8.22
    A: xxxxxxxx

    Buongiorno.

    Le faccio una proposta: visto che nonostante i miei inviti e il fatto che il mio tempo, come le ho detto, è alquanto limitato, lei continua a scrivermi, perché non si iscrive al forum, dove potrà trovare diverse altre persone che le potranno rispondere e che hanno più tempo di me?
    Per iscriversi veda qui: www.infotdgeova.it/forum.php
    Venendo poi ai contenuti di questa sua altra lettera, le faccio notare alcune cose che evidentemente le sono sfuggite. Lei scrive:


    Sig Lorenzi apprezzo molto l'accuratezza con cui riporta certi dati ed è sulla base di questi(non sarebbe giusto fare diversamente) che argomenterò la questione terremoti ma non solo. Lei fa notare alcune pubblicazioni della società(svegliatevi e torre di guardia) in cui si diceva che c'è stato un significativo aumento nei terremoti (ne riportava le cifre) dal 1914; poi cita una rivista del 1987 che sembra sostenesse il contrario cioè che non ci sarebbe stato un aumento particolarmente notevole nel numero dei terremoti dal 1914. Anzitutto la società non si è mai inventata di sana pianta numeri e statistiche, piuttosto riportava affermazioni di storici, sismologi e di altre persone di competenza nel settore. Se poi qualcuno di questi ha dissentito, fornendo altre cifre, la società come lei stesso vede, non manca di farlo notare.

    Il punto è che non ci sono sismologhi che affermano quello che sostiene la Watch Tower Society (WTS). Nessun esperto del settore dice che i terremoti siano aumentati, nel XX secolo come in qualsiasi altro periodo della storia. Le cito di nuovo le parole di alcuni esperti:

    «Vi sono indicazioni che l'attività sismica mondiale ... è diminuita rapidamente nel tempo a partire dall'inizio del ventesimo secolo ad oggi" - Prof. S.J. Duda, docente di geofisica all'Università di Amburgo, luglio 1986.

    «Sebbene possa sembrare che ultimamente nel mondo si verifichino più terremoti, uno dei principali centri sismologici internazionali, il National Earthquake Information Center (NEIC) del servizio geologico degli Stati Uniti (USGS), fa sapere che il numero di terremoti di magnitudo 7.0 o maggiori è rimasto quasi costante durante tutto questo secolo. Addirittura, i dati sembrano mostrare una lieve diminuzione negli ultimi anni. Allora perchè ci viene continuamente chiesto se ci sia stato un incremento della sismicità mondiale? Una spiegazione può essere quella che con l'aumento di stazioni sismiche si è in grado di registrare più terremoti. Il miglioramento nelle comunicazioni inoltre permette di trasmettere più velocemente i dati. Nel 1931, c'erano all'incirca 350 stazioni. Oggi ben 4000 in tutto il mondo. Va tenuto conto inoltre dell'enorme incremento di mezzi di comunicazione e di informazione. Oggi la popolazione è più informata sui terremoti di quanto lo fosse in passato. In Italia l'espansione della Rete Sismica Nazionale Centralizzata ha consentito nel corso degli anni di migliorare l'accuratezza delle localizzazioni dei terremoti e di aumentare il numero dei terremoti registrati». ( portale.ingv.it/faq/terremoti/e-vero-che-ultimamente-il-numero-di-terremoti-e-in... ).
    Lei ancora osserva:


    Fatta questa premessa, si può comunque ben affermare che i terremoti sono parte del segno degli ultimi giorni a partire dal 1914 per i seguenti motivi:
    1° la bibbia non dice che gli ultimi giorni sarebbero finiti 68 anni dal 1914, pertanto aggiungendo tutti gli altri terremoti dopo il 1983, si può dire senza timore di smentita che non c'è stata nessuna generazione prima del 1914 in cui ci sono stati tanti terremoti,tanto distruttivi, che hanno causato tante vittime e danni materiali quanto quelli dopo il 1914.


    Ma quello che lei dice non è sostenuto da alcun dato statistico o sismologico.
    Come dicevo anche nella mia precedente e-mail, la WTS sosteneva che i terremoti avvenuti anche nel solo periodo 1914-1983 erano stati superiori a quelli avvenuti nei secoli scorsi. Il fatto è che queste affermazioni sono completamente sbagliate, e andrebbero quindi corrette. Se come dice lei è solo aggiungendo i terremoti che si sono verificati dopo il 1983 che la “generazione” attuale si dimostra unica, come mai per decenni prima del 1983 la WTS insegnava invece che i terremoti avvenuti dal 1914 al 1983 furono pià numerosi e distruttivi di quelli avvenuti nei primi 68 anni del XIX secolo?
    Chiaramente la WTS ha diffuso informazioni inesatte e fuorvianti, in altre parole, si è inventata questi dati.


    2° Se anche la cifra di 20 volte superiore ai 2000 anni precedenti al 14 riportata nel libro ragioniamo non fosse esatta, be non credo lo sarebbe di molto,

    Ma come non lo sarebbe di molto? Ma ha letto le pagine del sito che le ho segnalato? Sono dati assolutamente campati in aria. Difatti non vengono più ripetuti da anni dalla WTS. E le assicuro che se dovesse esserci una nuova edizione del libro “Ragioniamo” non vi sarebbero più riportate simili “statistiche” che non trovano riscontro in nessuno studio serio e documentato.

    ma se fosse anche solo di 2 volte invece di 20 basterebbe comunque a dimostrare la veracità dei terremoti come aspetto degli ultimi giorni. Anche perché Gesù parlò di "grandi terremoti" e non disse che si sarebbero misurati col numero di morti (cosa che anche se fosse confermerebbe la superiorità dei numeri dal 1914 in poi).

    «L'affermazione della Società Torre di Guardia relativa ad un incremento di 20 volte dei terremoti rispetto al 1914 fu sottoposta al giudizio di un certo numero di eminenti sismologi in tutto il mondo. Tutti l'hanno respinta; nessuno di loro ritiene che il nostro secolo sia in qualche modo unico per quanto riguarda il numero dei grandi terremoti».

    3° Gesù non disse che un singolo avvenimento di per se avrebbe dimostrato che eravamo negli ultimi giorni. Ma quando TUTTI gli aspetti del segno sarebbero stati visibili,

    Veramente questo non l’ha detto Gesù ma è una delle tante interpretazioni della WTS, che fraintende il senso delle parole di Cristo (veda su ciò: www.infotdgeova.it/profezie/venuta.php ).

    specialmente allorché si sarebbero verificati su SCALA MONDIALE e a partire da un anno prestabilito dalla cronologia biblica.
    Tutti questi aspetti menzionati da Gesù, q.uali guerre pestilenze, malattie, carestie, illegalità e appunto terremoti si sono puntualmente manifestati dal 1914 entro una generazione e non oltre. Lei mi insegna che non c'è mai stata una generazione prima del 1914 che ha visto tutti questi "segni" nello STESSO TEMPO e su SCALA MONDIALE.


    Lei continua a menzionare la “generazione” del 1914, ma non si è ancora reso conto che la WTS non sostiene più tale insegnamento, e cioè che il “segno” doveva adempiersi nell’arco di una generazione? Per la WTS attualmente la “generazione” è composta dalla “classe degli unti”, e tale classe avrebbe avuto inizio non nel 1914 ma nel 33 d. C.
    Per quanto riguarda poi la presunta unicità della nostra epoca, forse è utile fare un paragone con epoche passate, che, sotto diversi aspetti, furono ben peggiori della nostra. Per esempio: www.infotdgeova.it/profezie/ultimi.php

    Questa è la mia ultima risposta.
    Come le dicevo, se desidera continuare a discutere di questo argomento, si iscriva al forum.

    Cordiali saluti
    Achille Lorenzi
    [Edited by Achille Lorenzi 8/28/2009 7:16 AM]
  • _mackenzie_
    00 8/28/2009 9:02 AM
    Re:
    Achille Lorenzi, 28/08/2009 6.31:



    Lei continua a menzionare la “generazione” del 1914, ma non si è ancora reso conto che la WTS non sostiene più tale insegnamento, e cioè che il “segno” doveva adempiersi nell’arco di una generazione? Per la WTS attualmente la “generazione” è composta dalla “classe degli unti”, e tale classe avrebbe avuto inizio non nel 1914 ma nel 33 d. C.
    Achille Lorenzi



    Non si sono accorti in tanti... perchè le loro stesse pubblicazioni le studiano alla carlona [SM=g1543794]
    Fatto sta che se si vuole difendere una parte bisogna almeno essere preparati.. altrimenti si fa na figura... tocca che Achille li aggiorna sui loro stessi intendimenti [SM=g1558696]

    Mac


  • OFFLINE
    Ancientofdays
    Post: 1,057
    Registered in: 11/22/2005
    Veteran User
    00 8/28/2009 9:17 AM
    Achille non so se ti rendi conto del paradosso di questo scambio di e-mail.

    Tu stai spiegando ad un Testimone di Geova la corretta interpretazione della "generazione" di Matteo, mentre lui è radicato su un intendimento che attualmente andrebbe considerato come apostasia.
    Uno scambio di ruoli davvero curioso !!

    Ho già riscontrato in altre occasioni questo atteggiamento in vari Testimoni , una specie di resistenza al nuovo intendimento dovuta ad una cristallizazione cognitiva di quello precedente.

    Per cui , generalizzando un po', si potrebbero fare due considerazioni:
    1- La "luce progressiva" dell'organizzazione sembra oscurare , anziche schiarire la comprensione delle profezie.

    2- Se un Testimone desidera carpire l'essenza di un nuovo intendimento, è più aiutato dalla consultazione (di nascosto, per carità) di un sito "apostata", piuttosto che dalla semplice lettura delle riviste e frequentazione della Sala de Regno.


    ------------------------------------------------
    Il MALE sono quelli che impongono la propria autorità come verità assoluta e non si dispongono alla verità come autorità assoluta.



  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,086
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 8/28/2009 12:44 PM
    Altra e-mail a cui non ho più replicato:

    Inviato: lunedì 17 agosto 2009 12.41
    A: achille.lorenzi@tin.it

    Buon giorno Lorenzi, lei è libero di non rispondermi, ma in questo modo, la prego non me ne voglia, conferma l'esattezza di cio in cui credo, perché io mi sono sempre attenuto ai fatti, a prove concrete, anche quando si è trattato di ammettere che la watchtower a volte potrebbe (non dico sicuramente) essersi sbagliata nel riportare certi dati.
    Lei sostiene che la società non ritiene più che il nostro tempo sia unico in quanto al "segno" ma che la generazione è iniziata nel 33! Be non si offenda ma è molto maleinformato; io voglio credere che le hanno raccontato simili sciocchezze e che solo in buona fede lei le divulga.
    La ristampa del ragioniamo c'è stata nel 2006 e riporta lo stesso dato, con questo non dico che sia sicuramente giusto.
    Dopo la torre di guardia del gennaio 87, una del 93 che adesso mi perdoni non ricordo, ma gliela dirò dice che negli scorsi 2500 anni ci sono stati 9 terremoti, ma ora 10 con lo tsunami, che hanno fatto più di 100000 morti ciascuno, 5 di questi sono stati dopo il 1914, mi dimostri che anche questo non è vero! Se gli altri 5 fossero accaduti nell' arco di un unica generazione, lei avrebbe ragione, ma sa che non è cosi. Inoltre il libro "cosa insegna la bibbia" del 2005 al capitolo degli ultimi giorni dice che dagli anni 90 l'attività sismica è stata unica nella storia e altro che ora non ricordo. La domanda è: se ciò che la società scrisse nella torre di guardia del 87 fosse un'ammissione di errata interpretazione sulle parole di Gesù circa i terremoti, come lei dice, perché in anni successivi riporta gli stessi insegnamenti? Inoltre non ho l'indice dal 2001 in poi quindi non conosco altre torre di guardia o svegliatevi che parlano al riguardo ma sono sicuro che ci sono.
    Dire che il nostro tempo non è unico in quanto al manifestarsi di Guerre, Terremoti,Malattie,Carestie ecc. be mi perdoni ma significa negare non le parole di alcuni uomini, ma un evidenza grande quanto l'universo.
    Poi lei cita storici e quant'altro; se non sono scortese potrebbe indicarmi dove consultare le loro affermazioni al di la del suo sito? Grazie

    -------------------

    Magari posso rispondere ora nel forum a questa e-mail.

    Per il momento mi limito a commentare l'affermazione secondo cui il libro "Cosa insegna la Bibbia" del 2005 al capitolo degli ultimi giorni dice che dagli anni 90 l'attività sismica è stata unica nella storia.

    Notate cosa dice esattamente questo libro:

    «“Ci saranno grandi terremoti”. (Luca 21:11) Stando alla U.S. Geological Survey, solo dal 1990 in media si sono verificati ogni anno 17 terremoti di magnitudo sufficiente a danneggiare edifici e causare spaccature nel terreno. E praticamente ogni anno ci sono stati terremoti abbastanza forti da causare la distruzione totale di edifici. Un’altra fonte dichiara: “Negli ultimi 100 anni i terremoti hanno fatto centinaia di migliaia di vittime e i progressi tecnologici hanno ridotto solo minimamente il numero dei morti”» Cap. 9 pp. 89-90 par. 8.

    Dove si legge che dal 1914 i terremoti sarebbero aumentati e sarebbero stati più numerosi che in qualsiasi altro periodo della storia?
    Si parla semplicemente di terremoti che avvengono di tanto in tanto, ma non si dice che siano aumentati rispetto alle altre "generazioni".
    Difatti la WTS ha smesso di dire che dal 1914 i terremoti sono aumentati, semplicemente perché non è affatto vero.

    Nella mia e-mail precedente avevo scritto:

    «La Società parla ancora dei terremoti, ma non dice più da diversi anni che il loro numero sia aumentato a partire dal 1914».

    E in effetti da diversi anni (almeno a partire dalla metà degli anni '90 non si leggono più dichiarazioni del genere.
    Evidentemente si sono resi conto che i fatti documentati smentiscono queste loro asserzioni.

    Ma risponderò con più calma questa sera al resto dell'e-mail.

    Achille
    [Edited by Achille Lorenzi 8/28/2009 12:46 PM]
  • Kalos52
    00 8/28/2009 2:54 PM
    Re:
    Vecchia Marziana, 27/08/2009 18.50:

    Mi pare che questo signore cerchi disperatamente, anche arrampicandosi sugli specchi, conferme alle sue credenze.
    Credo veda approssimarsi l'armaghedon della sua propria fede.
    Comunque son curiosa del seguito.
    Gabriella




    Ho provato, per gioco, ad applicare l'oroscopo del giorno a segni diversi di miei amici, invertendo le indicazioni ed i suggerimenti: ebbene, ciò che andava ben per uno, andava benissimo anche per un altro segno zodiacale, e viceversa. Le interpretazioni dell WTS sui segni dei tempi si adattano, anzi "calzano" perfettamente anche per altre generazioni ed in tempi diversi, esattamente come l'oroscopo di un segno si adatta perfettamente ad un diverso individuo. Spero di non ferire l'amor proprio di alcuno, è stato solo un gioco ma utile e riconfermarmi come i TdG applicano a sproposito le parole di Gesù adattandole ai propri scopi.
  • cicciobello36
    00 8/29/2009 1:24 PM
    Re:
    tw 15/02/08 perchi voglia leggerla...................

    Riconoscere il segno
    8 Quando i farisei lo interrogarono circa il tempo in cui sarebbe venuto il Regno, Gesù rispose che dal loro punto di vista esso non sarebbe venuto “in maniera appariscente”. (Luca 17:20, 21) I non credenti non avrebbero capito. Del resto, come avrebbero potuto? Non riconoscevano nemmeno Gesù quale loro futuro Re. Ma allora chi avrebbe riconosciuto il segno della presenza di Cristo e ne avrebbe anche compreso il significato?
    9 Proseguendo, Gesù disse che i suoi discepoli avrebbero visto il segno con la stessa chiarezza con cui potevano vedere un “lampo [che], col suo fulgore, risplende da una parte all’altra sotto il cielo”. (Leggi Luca 17:24-29). Fatto interessante, Matteo 24:23-27 mette in diretta relazione lo stesso punto con il segno della presenza di Cristo.
    La generazione che vede il segno
    10 In passato questa rivista ha spiegato che nel I secolo l’espressione “questa generazione” che ricorre in Matteo 24:34 significava “la generazione contemporanea dei giudei increduli”. Quella spiegazione sembrava ragionevole perché in tutti gli altri brani biblici in cui Gesù usò il termine “generazione” esso ha una connotazione negativa, e perché nella maggior parte dei casi Gesù qualificò la generazione con un aggettivo negativo, come “malvagia”. (Matt. 12:39; 17:17; Mar. 8:38) Si pensava pertanto che, nell’adempimento moderno, Gesù si riferisse alla malvagia “generazione” di increduli che avrebbe visto sia gli aspetti che dovevano caratterizzare il “termine [syntèleia] del sistema di cose” sia la fine (tèlos) del sistema stesso.
    11 È vero che quando Gesù usò il termine “generazione” in senso negativo si stava rivolgendo alle persone malvage dei suoi giorni o stava parlando di loro. Ma è necessariamente così nel caso di Matteo 24:34? Ricordate che quattro suoi discepoli l’avevano avvicinato “privatamente”. (Matt. 24:3) Visto che Gesù non usò aggettivi negativi quando parlò loro di “questa generazione”, gli apostoli avranno senz’altro capito che essi e gli altri discepoli dovevano far parte della “generazione” che non sarebbe passata “finché tutte queste cose non [fossero] avvenute”.
    12 Come giungiamo a questa conclusione? Analizzando con attenzione il contesto. Come si legge in Matteo 24:32, 33, Gesù disse: “Ora imparate dall’illustrazione del fico questo punto: Appena il suo ramoscello si fa tenero e mette le foglie, sapete che l’estate è vicina. Così anche voi, quando vedrete tutte queste cose, sappiate che egli è vicino, alle porte”. (Confronta Marco 13:28-30; Luca 21:30-32). Poi, in Matteo 24:34, si legge: “Veramente vi dico che questa generazione non passerà affatto finché tutte queste cose non siano avvenute”.
    13 Gesù disse che quelli che dovevano essere in grado di trarre certe conclusioni vedendo avvenire “tutte queste cose” erano i suoi discepoli, i quali di lì a poco sarebbero stati unti con lo spirito santo. Perciò Gesù doveva riferirsi ai suoi discepoli quando dichiarò: “Questa generazione non passerà affatto finché tutte queste cose non siano avvenute”.
    14 A differenza degli increduli, i discepoli di Gesù non solo avrebbero visto il segno ma ne avrebbero anche compreso il significato. Avrebbero ‘imparato’ dagli aspetti di quel segno e avrebbero ‘saputo’ qual è il loro vero significato. Avrebbero capito benissimo che “egli è vicino, alle porte”. È vero che nel I secolo sia gli ebrei increduli che i fedeli cristiani unti videro adempiersi in maniera limitata le parole di Gesù, ma a quel tempo solo i suoi seguaci unti poterono imparare da tali avvenimenti, comprendendo il vero significato di quello che vedevano.
    15 Oggi le persone prive di intendimento spirituale ritengono che il segno della presenza di Gesù non si sia visto “in maniera appariscente”. Sostengono che tutto continua come in passato. (2 Piet. 3:4) Invece i fedeli fratelli unti di Cristo, che costituiscono la moderna classe di Giovanni, hanno riconosciuto questo segno come se avesse il fulgore di un lampo e ne hanno compreso il vero significato. Come classe, questi unti formano la moderna “generazione” di contemporanei che non passerà “finché tutte queste cose non siano avvenute”. Ciò fa pensare che alcuni degli unti fratelli di Cristo saranno ancora in vita sulla terra quando avrà inizio la predetta grande tribolazione.
    “Siate vigilanti”
    16 Ma non basta semplicemente riconoscere il segno. Gesù disse poi: “Quello che dico a voi lo dico a tutti: Siate vigilanti”. (Mar. 13:37) Questo è della massima importanza per tutti noi oggi, indipendentemente dal fatto che facciamo parte degli unti oppure della grande folla. Sono passati nove decenni da quando, nel 1914, Gesù è stato insediato come Re in cielo. Anche se forse non è facile, dobbiamo essere pronti e continuare a essere vigilanti. Capire che Cristo è invisibilmente presente nel potere del Regno ci aiuta a far questo. Ci ricorda inoltre che presto egli verrà per distruggere i suoi nemici, ‘in un’ora che non pensiamo’. — Luca 12:40.
    17 Comprendere il significato della presenza di Cristo contribuisce a intensificare in noi il senso di urgenza. Sappiamo che la presenza di Gesù è già in corso e che egli regna invisibilmente in cielo sin dal 1914. Presto Gesù verrà per distruggere i malvagi e portare cambiamenti di vasta portata, che influiranno su tutto il pianeta. Per questo motivo dovremmo essere più decisi che mai a partecipare attivamente all’opera che egli predisse con le parole: “Questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni; e allora verrà la fine [tèlos]”. — Matt. 24:14.
  • OFFLINE
    Hus.
    Post: 158
    Registered in: 5/10/2009
    Junior User
    00 8/29/2009 4:47 PM
    OTTIMA DIFESA ACHILLE A FAVORE DELLA CORRETTEZZA ACHILLE!



    [SM=g1537154]
    Hus.
    .....................................
    Accertatevi di ogni cosa
    Miei cari, se uno dice di avere lo spirito, non credetegli subito: prima, esaminatelo bene, per vedere se davvero ha lo spirito che viene da Dio. Perché molti predicatori bugiardi sono andati a predicare nel mondo. (1Tess. 5:21 NM) (1Giovanni 4:1; Parola del Signore)
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,091
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 8/29/2009 6:08 PM
    cicciobello36 ha scritto:

    tw 15/02/08 perchi voglia leggerla...................

    Questo "nuovo intendimento" è commentato qui:
    www.infotdgeova.it/modifiche/generazione2.php

    Riconoscere il segno

    Nella mia risposta al TdG ho parlato di fraintendimento di queste parole di Gesù.
    Difatti il "segno, contrariamente a quello che dicono i TdG ed altri apocalittici come loro, non sono le guerre, i terremoti, le pestilenze, ecc. Queste cose ci sono sempre state in tutta la storia umana. Anzi, molti di questi aspetti hanno caratterizzato in maniera molto più intensa e disastrosa altri periodi della storia, precedenti il 1914.
    Il "segno" di cui parlava Gesù deve essere invece qualcosa di unico, che contrassegnerà in maniera inequivocabile il momento del Suo ritorno glorioso.
    L'argomento viene approfondito qui:

    www.infotdgeova.it/profezie/venuta.php

    Il TdG non ha evidentemente letto questa pagina che gli avevo segnalato nella mia e-mail.

    Achille
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,128
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/1/2009 1:00 PM
    Qusta potrebbe essere una mia ulteriore replica a questo TdG.

    Achille
    ---------------------------------------------------------------
    Il TdG scrive:

    Buon giorno Lorenzi, lei è libero di non rispondermi, ma in questo modo, la prego non me ne voglia, conferma l'esattezza di cio in cui credo, perché io mi sono sempre attenuto ai fatti, a prove concrete, anche quando si è trattato di ammettere che la watchtower a volte potrebbe (non dico sicuramente) essersi sbagliata nel riportare certi dati.

    Secondo lei quindi, il fatto che io non rispondo alla sua ennesima e-mail sarebbe un’implicita ammissione che non so come rispondere…
    Il fatto che io abbia più volte detto di non aver tempo non sarebbe quindi da considerare un motivo valido?
    Ma in effetti la questione tempo è solo uno dei motivi per cui cerco di evitare questo scambio di corrispondenza. La ragione principale, è che considero questo “confronto” quasi del tutto inutile, in quanto, per esperienza, so che i TdG “convinti” non accetteranno mai delle argomentazioni contrarie a quello che insegna la loro organizzazione (WTS). E anche messi di fronte all’evidenza più schiacciante troveranno degli escamotage “logici” per evitare di ammettere che la WTS è in errore.
    Anche nel suo caso, infatti, pur avendole io citato dati inoppugnabili, vedo che lei insiste nel negare l’evidenza, limitandosi al massimo ad ipotizzare che la WTS potrebbe avere sbagliato, per affrettarsi però subito dopo a negare tale ipotesi. E le sue negazioni non si basano comunque su dati di fatto ma solo sulla “fiducia” (fede) che lei ha nella WTS, una fede che comunque, come dicevo, non si basa sui fatti.

    Lei sostiene che la società non ritiene più che il nostro tempo sia unico in quanto al "segno" ma che la generazione è iniziata nel 33! Be non si offenda ma è molto maleinformato; io voglio credere che le hanno raccontato simili sciocchezze e che solo in buona fede lei le divulga.

    Per quanto riguarda il concetto di “generazione”, la WTS ha cambiato il suo “intendimento” nel 2008. Attualmente il passo di Matteo 24:34 viene inteso in questo modo:

    «… gli apostoli avranno senz’altro capito che essi e gli altri discepoli dovevano far parte della “generazione” che non sarebbe passata “finché tutte queste cose non [fossero] avvenute”. … Perciò Gesù doveva riferirsi ai suoi discepoli quando dichiarò: “Questa generazione non passerà affatto finché tutte queste cose non siano avvenute”. … È vero che nel I secolo sia gli ebrei increduli che i fedeli cristiani unti videro adempiersi in maniera limitata le parole di Gesù, ma a quel tempo solo i suoi seguaci unti poterono imparare da tali avvenimenti, comprendendo il vero significato di quello che vedevano. .. Oggi … i fedeli fratelli unti di Cristo … formano la moderna “generazione” di contemporanei che non passerà “finché tutte queste cose non siano avvenute” » (w 15/02/08)

    Questa “generazione” di “unti” è iniziata secondo gli insegnamenti della WTS nel 33 d.C. In “questa generazione” vengono inclusi gli apostoli e i cristiani “unti” del I secolo. Non mi sono quindi inventato nulla. Non vorrei che invece fosse lei a non essere al passo con questi “nuovi intendimenti”…

    La ristampa del ragioniamo c'è stata nel 2006 e riporta lo stesso dato, con questo non dico che sia sicuramente giusto.

    Parlando di “ristampa” intendevo ovviamente una “revisione” di tale libro. Se la WTS dovesse fare una revisione accurata, e basata sui fatti, di questo libro, certamente dovrebbe modificare i dati che vi sono riportati sui terremoti, dati che non sono sostenuti da alcun sismologo o studioso.

    Dopo la torre di guardia del gennaio 87, una del 93 che adesso mi perdoni non ricordo, ma gliela dirò dice che negli scorsi 2500 anni ci sono stati 9 terremoti, ma ora 10 con lo tsunami, che hanno fatto più di 100000 morti ciascuno, 5 di questi sono stati dopo il 1914, mi dimostri che anche questo non è vero!

    La rivista (del 1998 e non del 1993) dice quanto segue:

    «Negli scorsi 2.500 anni, ci sono stati solo nove terremoti che hanno fatto più di 100.000 vittime ciascuno. Quattro di questi si sono verificati dopo il 1914» (w98 15/9 p. 7).

    Da notare che anche qui la WTS non parla di un aumento nel numero dei terremoti e delle vittime complessivo, aumento messo in paragone alle altre “generazioni”, cosa che invece in pubblicazioni passate veniva affermato in maniera assolutamente certa.

    Queste parole mi ricordano quelle riportate in una “Svegliatevi!” del 1987 che dice quanto segue:

    «Dal tempo in cui Gesù pronunciò la sua profezia fino al 1914, la storia registra cinque terremoti in ciascuno dei quali persero la vita 100.000 persone o più».

    Queste affermazioni sono del tutto prive di qualsiasi valore storico e scientifico. Perché la WTS non cita le fonti da cui trae queste “notizie”?

    La storia attesta che vi furono, a partire dal 532 d.C., - un periodo molto più breve degli “scorsi 2.500 anni di cui parla la Torre di Guardia del 1998 - almeno 24 grandi terremoti che fecero più di 100.000 vittime ciascuno, con un numero complessivo di oltre cinque milioni di morti!

    Per esempio, nel corso del 18° secolo, a partire dal 1703 al 1780 (77 anni, una “generazione”), vi furono 7 terremoti del genere, che fecero quasi un milione di vittime:

    1703 Giappone 100.000
    1721 Iran: Tabriz 100.000
    1730 Cina: Chihili 100.000
    1730 Giappone 137.000
    1731 Cina: Peking 100.000
    1737 India: Calcutta 300.000
    1780 Iran: Tabriz 100.000

    Inoltre il libro "cosa insegna la bibbia" del 2005 al capitolo degli ultimi giorni dice che dagli anni 90
    l'attività sismica è stata unica nella storia e altro che ora non ricordo.


    Noti cosa dice esattamente questo libro:

    «“Ci saranno grandi terremoti”. (Luca 21:11) Stando alla U.S. Geological Survey, solo dal 1990 in media si sono verificati ogni anno 17 terremoti di magnitudo sufficiente a danneggiare edifici e causare spaccature nel terreno. E praticamente ogni anno ci sono stati terremoti abbastanza forti da causare la distruzione totale di edifici. Un’altra fonte dichiara: “Negli ultimi 100 anni i terremoti hanno fatto centinaia di migliaia di vittime e i progressi tecnologici hanno ridotto solo minimamente il numero dei morti”» Cap. 9 pp. 89-90 par. 8.

    Dove si legge che dal 1914 i terremoti sarebbero aumentati e sarebbero stati più numerosi che in qualsiasi altro periodo della storia?
    Si parla semplicemente di terremoti che avvengono di tanto in tanto, ma non si dice che siano aumentati rispetto alle altre "generazioni".
    Difatti la WTS ha smesso di dire che dal 1914 i terremoti sono aumentati, semplicemente perché non è affatto vero.

    Nella mia e-mail precedente avevo scritto:

    «La Società parla ancora dei terremoti, ma non dice più da diversi anni che il loro numero sia aumentato a partire dal 1914».

    E in effetti da diversi anni (almeno a partire dalla metà degli anni '90) non si leggono più dichiarazioni del genere.
    Evidentemente si sono resi conto che i fatti documentati smentiscono queste loro asserzioni.

    La domanda è: se ciò che la società scrisse nella torre di guardia del 87 fosse un'ammissione di errata interpretazione sulle parole di Gesù circa i terremoti, come lei dice, perché in anni successivi riporta gli stessi insegnamenti?

    Come le ho già detto, negli anni successivi, nelle nuove pubblicazioni non si dice più che dal 1914 i terremoti siano aumentati di numero e che abbiano fatto complessivamente più vittime che nei secoli precedenti. Si parla di grandi terremoti, si riportano dati statistici “sensazionali” (e infondati), ma non si fanno più affermazioni tipo questa:

    «Dal 1914 la media annua dei forti terremoti registrati è oltre 11 volte superiore a quella dei mille anni precedenti. Ci vuole dell’altro per adempiere la profezia?» – Svegliatevi! 8/4/85, p.7.

    Queste affermazioni non si trovano più perché evidentemente la WTS si è resa conto che è molto facile alle persone informate smentire queste “statistiche” prive di riscontri oggettivi.

    Inoltre non ho l'indice dal 2001 in poi quindi non conosco altre torre di guardia o svegliatevi che parlano al riguardo ma sono sicuro che ci sono.

    Io ho invece tutte le pubblicazioni più recenti e non ce n’è nessuna che dica quello che lei afferma.

    Dire che il nostro tempo non è unico in quanto al manifestarsi di Guerre, Terremoti,Malattie,Carestie ecc. be mi perdoni ma significa negare non le parole di alcuni uomini, ma un evidenza grande quanto l'universo.

    Per quanto riguarda l’unicità della nostra epoca, forse l’unica differenza rispetto ad altri periodi della storia è il numero di vittime delle guerre. Ma anche qui si potrebbe osservare come certe guerre del passato abbiano causato milioni di morti. Per esempio, i TdG credono comunemente che la prima guerra mondiale sia stata la guerra più sanguinosa della storia fino a quel tempo. Invece, come si legge nella stessa Svegliatevi!, la guerra che prima del 1914 fece il maggior numero di vittime fu (cito) «la rivolta dei Taiping che ebbe luogo in Cina nel 1850-64, in un’epoca di oppressione straniera e corruzione interna. …Il movimento penetrò infine in 16 delle 18 province, conquistò circa 600 città e occupò Nanchino, facendone la “capitale celeste” sulla terra. … nella sua caduta può darsi abbiano perso la vita ben 40 milioni di persone» (g82 22/8 p. 7)

    Vogliamo parlare poi delle carestie e delle pestilenze che hanno afflitto intere “generazioni” del passato? Come indicato nella pagina www.infotdgeova.it/profezie/segno.php ?
    Lei preferirebbe vivere nel nostro tempo oppure nei secoli passati, dove, tanto per fare qualche esempio, si poteva morire per una semplice appendicite e dove le carestie e la peste affliggevano intere nazioni causando ogni anno milioni e milioni di vittime?
    E’ vero che anche oggi ci sono problemi di malnutrizione in diversi paesi, ma la malnutrizione non è carestia. E anche le malattie che un tempo causavano milioni di morti oggi sono state debellate o sono tenute in gran parte sotto controllo.
    Le ripeto la domanda: lei preferirebbe vivere nel nostro tempo oppure in altre epoche, tipo il XIV secolo? Prima di rispondere si legga questa pagina, se non lo ha ancora fatto: www.infotdgeova.it/profezie/ultimi.php

    Poi lei cita storici e quant'altro; se non sono scortese potrebbe indicarmi dove consultare le loro affermazioni al di la del suo sito? Grazie

    Per quanto riguarda gli storici, nelle mie pagine ci sono i riferimenti alle loro opere.

    Saluti
    Achille
    [Edited by Achille Lorenzi 9/1/2009 8:43 PM]
  • OFFLINE
    Muscoril
    Post: 2,327
    Registered in: 7/8/2004
    Veteran User
    00 9/1/2009 3:45 PM
    Caro Achille,

    Questo signore tuo interlocutore mi fa quasi tenerezza.

    Vorrebe farsi dellel ragioni su argomenti gia' ostici causa continui cambiamenrti per un TdG afferrato in materia. Dice e smentisce nella giro di pochissime parole. Le sue fonti WTS non sono aggiornate e citate con approssimazione diversamente dalle tue documentate risposte. Poi si prende anche la liberta'di attaccati come se fossi tu il disinformato o in malafede.

    Tornando alla tenerezza di cui sopra, quindi senza alcuna ironia, se non se ne e' gia' resro conto, per il suo bene, col giusto tatto, bisognerebbe fargli capire che il suo modo di affrontare questi argomenti, oltre a permettere di smontarli facilmente anche solo con pubblicazioni WTS, tesi rischia di renderlo anche ridicolo.

    Un caro saluto all'amico Achille, in circostanze come questa detto anche Giobbe. [SM=g27823]

    Matisse
    La verita' non danneggia mai una giusta causa. M. K. GANDHI
  • 55emma55
    00 9/4/2009 10:36 PM
    Re:
    sono semplicemente senza parole per quello che ho letto!!! ho visto un testimone di geova che non faceva altro che arrampicarsi non solo negli specchi,ma nelle finestre,nelle colline e nelle montagne!! aahahha!!! spero di cuore che consulti bene il tuo sito..por potersi rendere conto (anche se capisco che difficile) che la religione dei testimoni di geova non è la "VERITA')... [SM=g1537334]
  • OFFLINE
    MoltoDelusa
    Post: 454
    Registered in: 6/30/2008
    Senior User
    00 9/5/2009 5:41 AM
    Re:
    axlrose24, 27.08.2009 20:26:

    Comunque io ci andrei piano a dire "DISCUSSIONE INUTILE" !

    Quando qualcuno espone un quesito,aldila' dei fini che si propone l'interlocutore, le risposte che ricevera' serviranno alle persone che leggono di farsi un'idea sulla sua soluzione!

    Il quesito chiede se prima del 1914 ci sono stati periodi piu' bui e disastrosi ,sia per quanto riguarda terremoti,pestilenze,malattie ecc...

    Bene ! La DISCUSSIONE INUTILE potra' diventare una DISCUSSIONE INTERESSANTE!

    Certo ,il tutto se fatto sul forum e non in via privata con le Email!

    AXL ROSE




    Quoto Axlrose perche' e' quello che volevo dire anche io.

    Achille scrive:
    Achille Lorenzi, 27.08.2009 18:39:

    Un esempio di discussione avuta recentemente con un TdG "convinto", che si è rivelata (come immaginavo) una perdita di tempo, in quanto i TdG "ragionano" in maniera circolare e partono dal presupposto che la WTS ha sempre ragione e che quello che dicono i critici è sempre sbagliato.



    Non sono assolutamente d'accordo. Puo' sembrare al momento che la cosa sia perfettamente inutile. Pero' voglio ricordare che in tantissimi casi (il mio compreso!!!), tante discussioni che potevano sembrare inutili, sono servite per aprire gli occhi a qualcuno.

    Mio marito ha parlato per 5-6 anni contro un muro. All'inizio era convinto di riuscire a farmi capire ma piu' passava il tempo e piu' lui si scoraggiava. E' pero' andato avanti e alla fine..... qualcosa mi ha colpito e io "mi sono svegliata".

    Queste discussioni, chiacchierate, o chiamatele come volete... non sono mai inutili. Ci sono tante testimonianze al riguardo nel forum. Quindi io vi prego, Achille e tutti gli altri del forum, non smettete di parlare! [SM=x570879]

    --------------------------------------------------
    Un saluto a tutti [SM=x570865]
    MoltoDelusa
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 14,159
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 9/5/2009 11:24 AM
    Certo, questa discussione può servire a qualcuno, ma quando parlo di discussione inutile mi riferisco all'inutilità di discutere con i TdG "convinti".
    Fino a che un TdG rimane nell'assoluta "convinzione" che la WTS sia la detentrice delal Verità, ogni tentativo di ragionare e di fargli notare anche i più evidenti errori e le più palesi contraddizioni, si rivelerà un'inutile ed estenuante perdita di tempo.
    Ne ho parlato anche qui: freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=6861666&p=1

    Achille
  • cicciobello36
    00 9/5/2009 1:17 PM
    Re:
    Achille Lorenzi, 05/09/2009 11.24:

    Certo, questa discussione può servire a qualcuno, ma quando parlo di discussione inutile mi riferisco all'inutilità di discutere con i TdG "convinti".
    Fino a che un TdG rimane nell'assoluta "convinzione" che la WTS sia la detentrice delal Verità, ogni tentativo di ragionare e di fargli notare anche i più evidenti errori e le più palesi contraddizioni, si rivelerà un'inutile ed estenuante perdita di tempo.
    Ne ho parlato anche qui: freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=6861666&p=1
    Achille


    ---------------------------------------------------------------------
    giusto achille, perchè i tdg hanno sempre raggione. [SM=x570880]
  • Passa alla versione desktop