00 8/12/2009 5:10 PM
A proposito di “Verità e Menzogna”
In relazione ai molti articoli su questo soggetto presentati anche da Achille Lorenzi, leggo e traduco da un sito US “Boastful Lies”. Non ho tradotto il titolo lasciando al lettore la possibilità di dare la sua personale interpretazione:
Boastful Lies
“Il testimone fedele è quello che non dirà menzogne, ma il testimone falso spaccia semplici menzogne” (Proverbi 14,5 TNM)
Menzogna: “Dire qualcosa di falso a chi ha diritto di conoscere la verità, e far questo con l'intenzione di ingannare o danneggiare lui o qualcun altro» (Perspicacia, vol. II, pag. 257). Quindi poco più avanti nella stessa pagina viene aggiunto: “Il fatto che la Bibbia condanni la menzogna non significa che uno sia costretto a informare gli altri di verità che non hanno diritto di sapere”.
“La prima cosa che i TdG devono fare è imparare a dire (e non amministrare) la verità. Il che non è semplice, perché i TdG credono di essere la verità e quindi non sentono il bisogno di dirla.” (Frase riveduta, adattata e corretta tratta dal libro di Edmondo Berselli: Sinistrati.)
“Le Scritture dimostrano” che Gesù è ritornato nel 1874
Sin dal 1876 Charles T. Russell, il fondatore della Società Torre di Guardia (WTS), indicò il 1874 come la data sicura del ritorno di Cristo e l’inizio della sua “presenza invisibile”
Il ritorno di Cristo nel 1874 è stata la dottrina ufficiale della WTS sino al 1930:
« … lo sposo è venuto nell’autunno del 1874, ed è apparso agli occhi della fede mediante lo splendore della luce della Parola»
(Zion’s Watch Tower reprints October/November 1881 p. 289)
«La presenza del nostro Signore come Sposo e Mietitore venne riconosciuta durante i primi tre anni e mezzo, dal 1874 A.D. al 1878 A.D. Da quel momento è stato chiaramente manifestato che il momento era venuto nel 1878 A.D. che il regale giudizio iniziasse nella casa di Dio»
(Studies in the Scriptures Vol. II, 1889, p. 239)
« … egli [Gesù] avrebbe realmente assunto il reale incarico, potere, etc … nella primavera del 1878, tre anni e mezzo dopo il suo secondo avvento all’inizio del tempo della raccolta, nell’autunno del 1874» (Studies in the Scriptures Vol. III, 1891, p. 234)
«Il nostro Signore, il Re designato, è ora presente sin dall’ottobre 1874 A.D. conformemente alle testimonianze dei profeti, per coloro che hanno orecchie per intendere: e l’inaugurazione ufficiale del suo reale incarico data dall’aprile 1878 A.D.
(Studies in the Scriptures Vol. IV, 1897, p. 621 – vedi anche The Battle of Armaghedon, ed. 1927, p. 621)
«Pastor Russell … credette e insegnò che noi stiamo vivendo nel tempo della seconda presenza del nostro Signore, e che la sua presenza data dal 1874 … (WT December 1, 1916, p. 5998)
«Autunno 1874 A.D. Secondo Avvento del Signore» (The Finished Mistery, 1917, p. 60)
«Alcune Scritture, quando comprese nelle loro connessioni e nei loro significati, provano che il secondo avvento del Signore avvenne nell’autunno del 1874 nei modi seguenti … [segue una lista di 88 interpretazioni] … e queste sono, fra le tante, 88 prove raccolte frettolosamente (The Finished Mistery, 1917, pp. 68, 71)
«Il tempo della seconda presenza del Signore data dal 1874 …» (The Arp of God, 1921, p. 231)
«Le Scritture mostrano che la seconda presenza [del Signore] avvenne nel 1874 … Questa prova dimostra che il Signore è stato presente sin dal 1874 … (WT March 1, 1923, p. 67)
«Sicuramente non c’è il minimo spazio di dubbio nella mente di una vera consacrata creatura di Dio che il Signore è presente e che lo è stato sin dal 1874» (WT January 1, 1924, p. 5)
«Quindi la seconda venuta del Signore iniziò nel 1874 … (Creation, 1927, pp. 289, 291, 297-298, 318)
«La prova Scritturale è che la seconda presenza del Signore Gesù Cristo iniziò nel 1874 A.D.» (Prophecy, 1929, p. 65)
«Come espresso sopra, dal 1874 in avanti è il tempo della seconda presenza del Signore … Questa circostanziata evidenza dell’adempimento della profezia è ciò che costituisce i fatti fisici, ed è la prova corroborata della seconda presenza del Signore sin dal 1874 … La Sua presenza iniziò nel 1874, ed egli ha portato avanti il suo lavoro di mietitura dal 1874 in avanti»
(Our Lord’s Return, 1929, pp. 27, 33, 37)
Il “Ritorno” di Gesù spostato dal 1874 al 1914
Nel 1930 il “ritorno” e la “presenza” di Cristo venne spostata dal 1874 al 1914.
Nella pubblicazione The Golden Age (1930 p. 503) Joseph Rutherford, il secondo presidente della WTS, scrisse: «Gesù è stato presente sin dal 1914» ma non diede nessuna spiegazione in merito. Qualche tempo dopo, nel 1932 scrisse:
«La profezia biblica, pienamente sostenuta dai fatti fisici nel suo adempimento, dimostra che la seconda venuta di Cristo data dall’autunno del 1914» (What is Truth?, 1932)
Sino al 1943 vi furono pochissimi accenni a questo cambio dottrinale. Poi nel 1943 la WTS pubblicò The Truth Shall Make you Free che riesaminò la cronologia biblica della WTS portando la data della creazione di Adamo 100 anni in avanti. Ciò rimosse definitivamente ogni residuo significato profetico all’anno 1874. Il ritorno di Cristo nel 1914 divenne così la verità ufficiale per i Testimoni di Geova (JWs).
Dopo aver spostato il “ritorno” di Cristo dal 1874 al 1914, gli scrittori della WTS cominciarono ad affermare in maniera chiara od implicita che i primi Studenti Biblici avevano anticipato il 1914 come la data della “presenza” di Cristo sin dall’inizio!
A questo proposito prendiamo ora in considerazione alcuni esempi:
Metodica ripetizione di dichiarazioni ingannevoli
«Per quanto riguarda il tempo della seconda presenza di Cristo, la profezia di Daniele è ancora quella che ci fornisce la cronologia per conoscerla. (Dan. 4:16) Si è così potuto capire come essa puntasse al 1914 A.D., e la Watchtower ha attratto l’attenzione sul significato del 1914 nell’anno 1879» (WT, 1952, November 1, p. 658)
«Perché, allora, le nazioni non si rendono conto e non accettano l’avvicinarsi di questo momento cruciale di giudizio? È perché non hanno prestato attenzione all’avvertimento dato a tutto il mondo del ritorno di Cristo e della sua seconda Presenza. Sin da molto tempo prima della I Guerra Mondiale i Testimoni di Geova additavano il 1914 come il tempo in cui doveva avvenire questo grande evento»
(WT, 1954, June 15, p. 370)
«Anche la cronologia biblica determina come il tempo della seconda presenza di Cristo e del suo diritto di governare fosse il 1914; questa data venne pubblicata nella Torre di Guardia sin dal 1879, 35 anni prima del 1914» (Tract: Sign of Christ Presence, 1955, p. 3)
« … la storia conferma che i Testimoni di Geova erano l’unico gruppo Cristiano conscio del significato del 1914»
(WT, 1960, July 15, p. 433)
«Guardando indietro agli anni passati, noi possiamo chiaramente vedere come l’organizzazione di Dio abbia progredito nella conoscenza nei tempi moderni. Per esempio, ha insegnato che la seconda presenza di Cristo doveva avvenire in spirito, e non nella carne come credono molti dichiarati Cristiani. Il suo governo sarebbe stato nel cielo. Questa fu una nuova rivelazione di grande importanza per il popolo di Dio che aveva atteso ansiosamente la sua seconda presenza verso la fine del diciannovesimo secolo» (WT, 1965, July 15, p. 428)
«Per più di trenta anni prima di quella data e per mezzo secolo, i Testimoni di Geova hanno additato l’anno 1914 come il tempo della fine del “tempo designato delle nazioni” e il tempo nel quale Cristo avrebbe iniziato il governo del suo Regno. (Luca 21:24)»
(WT, 1966, February 15, p. 103)
«”Credi nel secondo avvento del Signore?” domandai a un giovane [un colportore WTS nel 1928] che si presentò alla porta. “Il secondo avvento di Cristo si realizzò nel 1914” rispose. Con grande stupore gli dissi che era impossibile. “Dovreste leggere questo libro” mi disse, porgendomi L’Arpa di Dio. Io fui battezzato l’anno seguente, il 23 marzo 1929 …» (WT, 1988, May 1, p. 22)
[Nota]Stranamente la Società Torre di Guardia non ha mai pubblicato nella sua interezza questo specifico articolo nelle edizioni italiane così, dopo aver fatto qualche ricerca, ho potuto approfondire che, per stessa ammissione della Società Torre di Guardia, si può trovare solo nella edizione inglese del 1 maggio 1988 pagg. 21-5. Nelle edizioni italiane si possono trovare solo dei riferimenti che rinviano a quella stessa edizione inglese. Di seguito le dichiarazioni della WTS:
- «Nel 1928, mentre aveva una bottega da sarto a Joto-Ku, Osaka, il giovane Ishii ottenne una copia del libro L’arpa di Dio. Molto presto si convinse di aver trovato l’effettiva verità della Bibbia. Egli e sua moglie furono battezzati il 23 marzo 1929 e a settembre furono nominati colportori. Nella loro predicazione usavano L’arpa di Dio, Liberazione, Creazione, La Torre di Guardia …» (Annuario 1974 p. 215 (Puri esempi d’integrità))
- «14 La sapienza umana o l’orgoglio per la propria posizione non saranno di nessun aiuto nel difficile giorno della prova che si avvicina sempre più. (Isaia 29:14; 1 Corinti 2:14) In Giappone, durante la seconda guerra mondiale, un capace ma orgoglioso pastore del popolo di Dio decise di appoggiarsi al suo proprio intendimento. Quando fu fatta pressione su di lui, apostatò, e anche la maggior parte del gregge cessò l’attività a causa della persecuzione. Una leale sorella giapponese, che venne rinchiusa in luride celle di prigione e sopravvisse coraggiosamente a un terribile trattamento, ebbe a dire: “Quelli che rimasero fedeli non avevano particolari capacità e non erano persone in vista. Di sicuro tutti noi dobbiamo sempre confidare in Geova con tutto il nostro cuore”.*
*Vedi l’articolo “Geova non dimentica i suoi servitori”, narrato da Matsue Ishii, nella Torre di Guardia inglese del 1° maggio 1988, pagine 21-5.»
(La Torre di Guardia del 15 dicembre 1993 pagg. 13-14)
- «Alla fine papà tornò a casa, e nell’aprile del 1931, a 24 anni, sposò la diciassettenne Hagino. Poco dopo il matrimonio, un parente gli inviò alcune pubblicazioni stampate dalla Todaisha. Colpito da ciò che lesse, papà scrisse alla Todaisha a Tokyo. Nel giugno 1931 una donna di Sendai di nome Matsue Ishii che svolgeva il ministero a tempo pieno gli fece visita a Ishinomori.* Papà accettò da lei una serie di libri tra cui c’erano L’Arpa di Dio, La creazione e Governo.
*La biografia di Matsue Ishii è stata pubblicata nell’edizione inglese della Torre di Guardia del 1° maggio 1988, pagine 21-5.»
(Svegliatevi! 8 ottobre 1994 pagg. 11-12)
[Nota: In nessun punto dell’Arpa di Dio (1921) si cita il secondo avvento di Cristo per il 1914. Al contrario, il 1874 come la data della “presenza” di Gesù viene menzionata nell’Arpa di Dio alle pagg. 230-231, 234-237, 241, 244, 271. Anche il “giovane” non poteva essere a conoscenza nel 1928 che il “secondo avvento di Cristo” ebbe luogo nel 1914, perché quella specifica dottrina non era ancora stata pubblicata in quel periodo! Anche nelle successive riedizioni dell’Arpa di Dio (1937 e 1940) è stata mantenuto il 1874 come la data della “presenza” di Cristo.]
«Egli [un colportore WTS del 1921] mi spiegò che Gesù era stato presente sin dal 1914, in modo invisibile all’uomo. Era la notizia più entusiasmante che avessi mai udito … Verso la fine del 1921 fui trasferito nuovamente in Inghilterra, e nella primavera del 1922 fui congedato dall’esercito.» (La Torre di Guardia, 1 settembre 1990 p. 11)
[Nota: Quando si svolse questa ipotetica conversazione nel 1921, nessuna pubblicazione della Società Torre di Guardia aveva menzionato il 1914 come la data del “ritorno” di Cristo e nemmeno nei nove anni successivi al 1921]
«La Torre di Guardia ha regolarmente presentato ai sinceri studiosi della profezia biblica le prove che la presenza di Gesù nel potere del Regno celeste ha avuto inizio nel 1914. Gli avvenimenti susseguitisi da quell’anno attestano l’invisibile presenza di Gesù. (Matteo 24:3-14)»
(La Torre di Guardia, 15 gennaio 1993, p. 5)
«In modo analogo nel XIX secolo una provvidenziale profezia suscitò aspettativa in alcuni sinceri studiosi della Bibbia. Mettendo in relazione i “sette tempi” di Daniele 4:25 con “i tempi dei Gentili”, previdero che Cristo avrebbe ricevuto il potere del Regno nel 1914. (Luca 21:24, “Bibbia del re Giacomo”; Ezechiele 21:25-27)» (La Torre di Guardia, 15 settembre 1998 p. 15)
Ignoranti “cani muti” (Dumb Dogs) rigettano il 1874
La data del 1874 era ancora così sicura nel 1929 che Rutherford, il secondo presidente della WTS, ammoniva così tutti i rappresentanti religiosi che erano in disaccordo con quella data:
«Paolo era un vero Cristiano. Egli non era un cane muto [D.D. nel testo qui e dopo (NdS)], incapace di capire, come sono cani muti coloro che vivono oggi. (Isaia 56:10,11) Qui il profeta dice che coloro che affermano di essere i guardiani saranno ciechi e ignoranti; e così saranno questi cani muti [d.d.. nel testo(NdS)], che ansimano e giacciono, che amano sonnecchiare. Egli aggiunge poi che essi sono anche ingordi, che non hanno conosciuto sazietà, pastori di congregazioni che non hanno conosciuto come comprendere; si son tutti diretti verso la loro propria via, ciascuno per il suo guadagno dalle loro stesse congregazioni.» (Our Lord’s Return, 1929, p. 21)
Per i seguaci di Rutherford l’abbreviazione “D.D.” o “d.d.” significava cane muto, ma era anche un gioco di parole per significare “Doctor of Divinity”. Questo gioco di parole è stato per Rutherford anche un modo per fare battute scherzose per 25 anni:
«[C.T. Russell] aveva troppo lavoro da fare per Dio per prestare attenzione ai guaiti dei piccoli uomini, dei cani muti [D.D. nel testo(NdS)] della Cristianità (Isaia 56:10), che amano sonnecchiare, ma che ringhiano e mordono quando sono disturbati nei loro sogni di “pace, pace” (Geremia 6:14) … e raid evangelici nelle tasche delle masse.» (The Finished Mistery, 1917, p. 383)
La rivista Consolation (1940 March 6, p. 24, Australian edition) si spingeva oltre con le battute scherzose, con la foto di un cane con un cartello che pubblicizzava una frase ammonitrice di Rutherford. La didascalia della foto diceva “NOT A DUMB DOG”.
Pastori, ministri ecclesiastici e Doctors of Divinity erano probabilmente figure per dimostrare il nonsenso del ritorno di Cristo nel 1874. Per questo l’opuscolo Our Lord’s Return prima di discutere nel dettaglio il 1874, li cita come “ciechi”, “ignoranti” e “D.D.”.
Cosa venne predetto per il 1914?
È vero che i primi JWs o Russelliti predicarono il 1914, ma non per indicare quell’anno come la data della “invisibile presenza” di Cristo, poiché per loro avvenne nel 1874. Ciò che predicavano per il 1914/15 era che essi stessi sarebbero ascesi al Cielo, il mondo e le religioni sarebbero state distrutte, e i sopravvissuti sarebbero stati guidati dagli antichi eroi dell’Antico Testamento come Abramo, che sarebbero risuscitati e avrebbero vissuto a Gerusalemme! Per esempio:
«Non siate dunque sorpresi, quando nei capitoli seguenti presenteremo le prove che la costituzione del Regno di Dio è già cominciata, che è indicato dalla profezia che deve avere inizio l’esercizio del potere nel 1878 A.D., e che la battaglia del grande giorno dell’Onnipotente Dio (Riv. 16:14) che terminerà nel 1915, con il totale abbattimento degli attuali governanti della terra, è già cominciata.
(Studies in the Scriptures, Volume II, 1889, p. 101)
«E con la fine del 1914 A.D., ciò che Dio chiama Babilonia, e che gli uomini chiamano Cristianità, sarà spazzata via, come già dimostrato dalla profezia» (Studies in the Scriptures, Volume III, 1891, p. 153)
I Testimoni di Geova ammettono gli errori?
Gli scrittori della WTS pubblicano ogni tanto raccolte delle vecchie pubblicazioni. Però ciò che affermano sul fatto che negli anni 1920 veniva insegnato che Cristo era venuto nel 1914 non è vero. Storicamente le cose “ricordate” sono anacronismi e, come abbiamo precedentemente visto, non possono essere avvenute così come sono da loro presentate. Chiunque negli anni 1920 avesse insegnato che Cristo era ritornato nel 1914 sarebbe stato immediatamente espulso e tacciato di apostasia!
Le pubblicazioni della WTS dicono che i Testimoni di Geova ammettono gli errori:
«Siate abbastanza grandi da ammettere uno sbaglio … In netto contrasto con la posizione assunta dai papi è quella assunta dai cristiani testimoni di Geova. Essi ammettono prontamente di avere fatto sbagli nella dottrina e nell’adorazione.»
(La Torre di Guardia, 1 settembre, 1973, pagg. 515-516)
I dirigenti della WTS non dicono il vero su ciò che hanno predetto sul 1914, inoltre si vantano che i primi seguaci, sin dall’inizio, si pronunciarono esattamente su ciò che concerne il 1914. Sebbene, come abbiamo ampiamente visto, la cosa non risponda a verità la WTS, non solo riporta notizie che contraddicono le loro stesse passate pubblicazioni, ma anche si vanta dicendo che i Testimoni di Geova “ammettono prontamente i loro sbagli”, quando in realtà non lo fanno! Questo è il motivo per cui questo scritto porta il titolo “Boastful Lies”.
«Una religione che insegna menzogne non può essere vera.» (La Torre di Guardia, 1 dicembre 1991, p. 7)
Angelo [SM=g1543902]