Freeforumzone mobile

veramente ti dico oggi tu sarai con me in paradiso

  • Posts
  • nicolas_60
    00 8/5/2009 7:24 PM
    VERAMENTE TI DICO OGGI TU SARAI CON ME IN PARADISO
    _________ ________ ___________

    Come potete notare non ho messo nessuna punteggiatura a questo versetto.
    Aspetto i vostri commenti per mettere la giusta punteggiatura.

    Gesù promise al ladrone che era accanto a Lui quanto sopra.

    Gesù risuscitò dopo trè giorni e rimase (prima di ascendere al cielo) per altri 40 giorni, per poi porsi alla destra del padre.

    Dove era lo spirito o l'anima di Gesù in questi 3 giorni ?

    Quando risuscitò il ladronè ?

    Andò subito in cielo e si incontrò con l'altra sostanza di Gesù (che i trinitari) affermano che è Dio ?








    [SM=p1554566]
    [Edited by nicolas_60 8/5/2009 7:27 PM]
  • mauro.68
    00 8/5/2009 7:31 PM
    Scusa, ma come fai ad aspettarti una giusta punteggiatura, quando fino al 9° secolo d.c. la scrittura onciale della letteratura greca consisteva in lettere maiuscole senza punteggiatura? Evidentemente sta al traduttore attribuire il senso delle parole di Gesù.
  • Sonnyp
    00 8/5/2009 7:48 PM
    Infatti Nicolas!
    Ognuno di noi potrebbe dichiararti, secondo il suo credo, quello che più gli è consono!

    Come ti ha detto Mauro, la punteggiatura non esisteva e quindi non ci possono essere dei parametri originali antichi da confrontare!

    Gli esegeti biblici, gli studiosi (SERI) che hanno esaminato i vari testi, manoscritti, e rotoli vari, sono nella stragrande maggioranza concordi che il passo vada inteso come anche i cattolici lo hanno riportato, e cioè con i due punti dopo la parola oggi.

    Credere come fanno i tdg che la cosa sia diversa è solo perchè hanno anteposto le loro interpretazioni alla esegesi biblica seria e professionistica degli addetti ai lavori! Interpretazioni che la dicono lunga su come vanno esaminate la Sacre Scritture!

    In poche parole, hanno anteposto le loro convinzioni religiose, comprese quindi le interpretazioni di comodo, a quello che è realmente la scuola di Cristo riportata negli antichi manoscritti.

    Ma poi loro hanno pure il coraggio di scrivere:

    È vero che alcune traduzioni della Bibbia aderiscono più fedelmente
    di altre al testo nelle lingue originali. Moderne Bibbie parafrasate si prendono a volte delle libertà che alterano il senso dell’originale.
    Alcune versioni risentono delle convinzioni personali dei rispettivi traduttori.
    Ma a queste carenze si può ovviare confrontando varie traduzioni.
    (RS 54)


    Ora è ovvio che se io chiedo all'oste se il suo vino è buono, egli non potrà che rispondermi di si! Ma è solo un onesto confronto con altri vini che mi permetterà di stabilire DA ME STESSO se egli dice la verità o meno! E se non me ne intendessi di vini, ebbene, allora ci sono gli enologhi che con competenza e serietà assolutamente professionali, ti diranno il loro responso frutto delle loro esperienze e studi sui vari vini esistenti! E... credimi... è assolutamente esclusa la simpatia per quella o l'altra osteria!

    Spero di poterti essere stato utile. Accertati da te! Capito? Shalom.
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 13,780
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 8/5/2009 7:51 PM
    Abbiamo parlato diverse volte nel forum di questo argomento.
    Per esempio:

    freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=4593190

    Vedi anche questa pagina:

    www.infotdgeova.it/bibbia/luca23.php

    Achille
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,964
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 8/5/2009 9:04 PM
    Re:
    nicolas_60, 05/08/2009 19.24:

    VERAMENTE TI DICO OGGI TU SARAI CON ME IN PARADISO
    _________ ________ ___________

    Come potete notare non ho messo nessuna punteggiatura a questo versetto.
    Aspetto i vostri commenti per mettere la giusta punteggiatura.

    Gesù promise al ladrone che era accanto a Lui quanto sopra.

    Gesù risuscitò dopo trè giorni e rimase (prima di ascendere al cielo) per altri 40 giorni, per poi porsi alla destra del padre.

    Dove era lo spirito o l'anima di Gesù in questi 3 giorni ?

    Quando risuscitò il ladronè ?

    Andò subito in cielo e si incontrò con l'altra sostanza di Gesù (che i trinitari) affermano che è Dio ?








    [SM=p1554566]




    Ho discusso spesso su questo argomento e sai cosa ne ho concluso?
    Tutto dipende dalla concezione che la persona ha dell'uomo.
    Se la persona crede in un'anima separata dal corpo fisico, allora la punteggiatura è quella che usano il 99,9% delle traduzioni, se la persona inece crede che l'uomo mortale sia egli stesso un anima allora metterà la punteggiatura come fanno i tdg.
    Infatti non ha senso dire dove è stato Gesù prima di risorgere se egli ha un'anima (come pensano quasi tutti i cristiani) se invece egli alla sua morte non esistette più, allora si deve per forza modificare la punteggiatura altrimenti la dottrina dell'anima mortale fa a farsi friggere.
    Ma possiamo veramente asserire che Dio possa non esistere per tre giorni?
    La scrittura dice che Cristo tiene in essere l'universo ed è la vita stessa:

    NRV Ebrei 1:3 Egli, che è splendore della sua gloria e impronta della sua essenza, e che sostiene tutte le cose con la parola della sua potenza, dopo aver fatto la purificazione dei peccati, si è seduto alla destra della Maestà nei luoghi altissimi.

    NRV Colosesi 1:17 Egli è prima di ogni cosa e tutte le cose sussistono in lui.

    1 Giovanni1:1-2 abbiamo sentito, colui che abbiamo veduto con i nostri occhi, colui che abbiamo contemplato e che le nostre mani hanno toccato, cioè il Verbo della vita -- 2 poiché la vita si è manifestata e noi l'abbiamo veduta e ne diamo testimonianza e vi annunziamo questa vita eterna che era presso il Padre e che si è manifestata a noi


    Se egli non esistette per tre giorni che fine avrebbe fatto l'universo stesso e la vita da lui sostenuta?
    Ciao
    Mario
  • Citocromo c
    00 8/5/2009 9:25 PM
    Leggiti questo: www.infotdgeova.it/dottrine/anima.php
    [SM=x570901] [SM=g1543902]
  • OFFLINE
    Sal80.
    Post: 244
    Registered in: 4/14/2009
    Junior User
    00 8/5/2009 9:33 PM

    Mario70: Se egli non esistette per tre giorni che fine avrebbe fatto l'universo stesso e la vita da lui sostenuta?



    A questa frase mi viene un`idea in testa. Essendo il tempo relativo e soggettivo, infatti se una persona muore, dal punto di vista di una persona viva, essa sarà morta. Ma dal punto di vista del "morto" appena cessata l`attività celebrale si ritrova nell`altra dimensione. È lo stesso effetto di quando ci si ritrova in anestesia totale, ci si risveglia soggettivamente in maniera quasi istantanea, si ha la sensazione che il tempo non sia passato, per gli altri che lo circondano invece si.
    L`unica differenza è, che chi si risveglia da un`anestesia torna nel "tempo", invece chi muore dove và? Qualunque sia la risposta, in cielo o sulla terra, la persona si risveglierà istantaneamente.

    Sal
    [Edited by Sal80. 8/5/2009 9:33 PM]
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,965
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 8/5/2009 10:06 PM
    Re:
    Sal80., 05/08/2009 21.33:


    Mario70: Se egli non esistette per tre giorni che fine avrebbe fatto l'universo stesso e la vita da lui sostenuta?



    A questa frase mi viene un`idea in testa. Essendo il tempo relativo e soggettivo, infatti se una persona muore, dal punto di vista di una persona viva, essa sarà morta. Ma dal punto di vista del "morto" appena cessata l`attività celebrale si ritrova nell`altra dimensione. È lo stesso effetto di quando ci si ritrova in anestesia totale, ci si risveglia soggettivamente in maniera quasi istantanea, si ha la sensazione che il tempo non sia passato, per gli altri che lo circondano invece si.
    L`unica differenza è, che chi si risveglia da un`anestesia torna nel "tempo", invece chi muore dove và? Qualunque sia la risposta, in cielo o sulla terra, la persona si risveglierà istantaneamente.

    Sal


    se "si ritrova nell'altra dimensione" come scrivi tu, vuol dire che continua ad esistere, cosa molto diversa dalla non esistenza insegnata dai tdg.
    Comunque per ciò che è atemporale non ha senso parlare di tempo, Cristo (in quanto Dio) il tempo lo ha creato insieme a "tutte le cose" quindi non ne è soggetto.

    ciao
  • OFFLINE
    Sal80.
    Post: 245
    Registered in: 4/14/2009
    Junior User
    00 8/5/2009 11:09 PM

    Mario70:se "si ritrova nell'altra dimensione" come scrivi tu, vuol dire che continua ad esistere, cosa molto diversa dalla non esistenza insegnata dai tdg.
    Comunque per ciò che è atemporale non ha senso parlare di tempo, Cristo (in quanto Dio) il tempo lo ha creato insieme a "tutte le cose" quindi non ne è soggetto.



    È chiaro che i tdg essendo che credono che vanno quasi tutti di nuovo sulla terra pensano che nel frattempo sono inesistenti.
    Quelli che vanno in cielo, e per cielo intendo una realtà atemporale dove esiste Dio, avranno sicuramente una visione globale dello spazio tempo.
    Quindi le parole di Gesù: "Veramente ti dico: oggi tu sarai con me in paradiso", dovrebbero essere interpretate dal punto di vista terrestre e non atemporale celeste. Infatti "oggi" determina un lasso di tempo che in effetti non ha nessun connesso in cielo.
    Quindi secondo me se noi intendiamo per paradiso un luogo atemporale, è uguale dove mettiamo i due puntini. Mentre se si intende un paradiso dentro lo spazio-tempo, allora fa molta differenza.

    Domanda: qualcuno conosce, sè i tdg credono che il "cielo" sia atemporale? [SM=x570868]

    Sal
    [Edited by Sal80. 8/5/2009 11:10 PM]
  • OFFLINE
    shanina
    Post: 134
    Registered in: 5/1/2009
    Junior User
    00 8/6/2009 8:05 AM
    Re:
    nicolas_60, 05/08/2009 19.24:

    VERAMENTE TI DICO OGGI TU SARAI CON ME IN PARADISO
    _________ ________ ___________

    Come potete notare non ho messo nessuna punteggiatura a questo versetto.
    Aspetto i vostri commenti per mettere la giusta punteggiatura.

    Gesù promise al ladrone che era accanto a Lui quanto sopra.

    Gesù risuscitò dopo trè giorni e rimase (prima di ascendere al cielo) per altri 40 giorni, per poi porsi alla destra del padre.

    Dove era lo spirito o l'anima di Gesù in questi 3 giorni ?

    Quando risuscitò il ladronè ?

    Andò subito in cielo e si incontrò con l'altra sostanza di Gesù (che i trinitari) affermano che è Dio ?








    [SM=p1554566]


    Ovvio che ognuno può apporre la virgola prima e dopo il termine oggi o i due punti.

    Però,se guardiamo al modo di parlare di Gesù e a frasi simili a questa,riportate nella Bibbia,credo che potremmo raccapezzarci un pò.Che bisogno aveva Gesù di ribadire al ladrone che proprio quel giorno gli stava parlando?Il ladrone non lo sapeva?Non mi pare che in alre parti della Bibbia,si legga questo modo di Gesù di enfatizzare il momento nel quale sta parlando.Gli ascoltatori che lo sentivano ,non avevano di certo bisogno che Lui ribadisse che era proprio in quel momento che stava parlando a loro,perchè lo ascoltavano proprio in quel momento e non erano mica scemi [SM=x570867] .

    Il corpo di Gesù,"riposò" tre giorni,ma non il suo spirito e Pietro,nella sua lettera lo conferma,quando dice che Gesù,in spirito andò a predicare a quelli che attendevano in carcere.

    Quindi ,a mio parere,Gesù ,sulla croce,stava dicendo al ladrone che proprio quell'oggi,sarebbe andato con Lui in paradiso.

  • Sonnyp
    00 8/6/2009 10:25 AM
    Vedi Shanina.....
    Questo tipico modo di espremersi di Cristo....

    Veramente vi dico:

    In verità vi dico:

    Verissimamente vi dico:

    io vi dico:

    ecc. ecc. è contenuto nella Bibbia 74 volte.

    Come mai per 73 volte anche i tdg traducono correttamente come tutte le altre traduzioni, ma SOLO la 74° volta, disdegnano la regola e fanno una eccezzione? Anche questo modo di fare sa molto di interpretazione per supportare le loro dottrine, ma questo modo di fare non è ne coerente con l'esegesi biblica, ne professionalmente corretto per il modo di fare che sanno benissimo far acqua da tutte le parti.

    Come dice bene Achille, essi sanno molto bene di essere nell'errore, ma imperterriti, vanno avanti perchè provocherebbe TROPPO danno ammettere anche questo tipo di errori! I loro adepti, comincerebbero a nutrire forti dubbi sulla attendibilità della loro TNM e... di conseguenza anche la fiducia nel loro CD! Ma... il diavolo fa le pentole, non i coperchi! E noi siamo quì a indagare bene in queste pentole e il loro contenuto è ormai assodato che non corrisponde agli ingredienti originali e giusti! Ecco perchè non ci piace più la loro minestra o minestrone che dir si voglia! Un abbraccio Shanina! Shalom.
  • OFFLINE
    Vecchia Marziana
    Post: 3,677
    Registered in: 2/17/2008
    Master User
    00 8/6/2009 10:43 AM
    Re:
    Sal80., 05/08/2009 23.09:



    Domanda: qualcuno conosce, sè i tdg credono che il "cielo" sia atemporale?



    Ammetto di avere lacune in merito alla dottrina della cctdg, ma l'unico concetto di atemporalità che ho sentito esprimere era òa concezione del tempo di Dio, cioè, per Lui mille anni sono come un giorno ed un giorno è come mille anni.
    Riflettendo è un concetto di atemporalità, ma i Testimoni che ho conosciuto lo interpretavano come tempo di attesa per l'umanità.
    Vale a dire, se la fine sembra tardare è perchè Dio ha una concezione del tempo diversa dalla nostra.
    E qui si esce dal seminato, perhè essere senza tempo non significa averne diversa concezione.
    Gabriella

  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,966
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 8/6/2009 10:55 AM
    Re:
    Sal80., 05/08/2009 23.09:


    Mario70:se "si ritrova nell'altra dimensione" come scrivi tu, vuol dire che continua ad esistere, cosa molto diversa dalla non esistenza insegnata dai tdg.
    Comunque per ciò che è atemporale non ha senso parlare di tempo, Cristo (in quanto Dio) il tempo lo ha creato insieme a "tutte le cose" quindi non ne è soggetto.



    È chiaro che i tdg essendo che credono che vanno quasi tutti di nuovo sulla terra pensano che nel frattempo sono inesistenti.
    Quelli che vanno in cielo, e per cielo intendo una realtà atemporale dove esiste Dio, avranno sicuramente una visione globale dello spazio tempo.
    Quindi le parole di Gesù: "Veramente ti dico: oggi tu sarai con me in paradiso", dovrebbero essere interpretate dal punto di vista terrestre e non atemporale celeste. Infatti "oggi" determina un lasso di tempo che in effetti non ha nessun connesso in cielo.
    Quindi secondo me se noi intendiamo per paradiso un luogo atemporale, è uguale dove mettiamo i due puntini. Mentre se si intende un paradiso dentro lo spazio-tempo, allora fa molta differenza.

    Domanda: qualcuno conosce, sè i tdg credono che il "cielo" sia atemporale? [SM=x570868]

    Sal




    Magari il CD si facesse queste domande avrebbe gia accettato la trinità!
    Nel caso dell'intera creazione (materiale e spirituale)ha senso parlare di tempo perchè ogni cosa creata ha appunto un inizio, bisogna distinguere tra la relatività temporale di noi esseri materiali e quella degli esseri spirituali, la cosa sicura è che Dio non ha tempo, quindi anche Cristo essendo Dio il tempo non gli appartiene.
    Ricapitolando:
    Se prendessimo in considerazione Cristo nella sua dimensione divina egli è sempre stato li immutabile ed eterno con il padre e lo spirito santo, quindi da questo punto di vista l'anima del ladrone sarebbe stata ovviamente "con lui".
    Se prendessimo Cristo in quanto uomo, egli è composto come tutti noi da carne e da anima, in quanto anima stette insieme al ladrone da subito proprio come promesso.
    In quanto corpo spiritualizzato (la cui immagine prenderanno i suoi discepoli) invece egli risorse dopo tre giorni.
    Insomma vista la duplice natura del figlio le cose non sono semplici, basta solo saper distinguere bene da quale punto di vista parliamo.

    Ciao
    Mario

  • OFFLINE
    shanina
    Post: 136
    Registered in: 5/1/2009
    Junior User
    00 8/6/2009 12:42 PM
    Re: Vedi Shanina.....
    Sonnyp, 06/08/2009 10.25:

    Questo tipico modo di espremersi di Cristo....

    Veramente vi dico:

    In verità vi dico:

    Verissimamente vi dico:

    io vi dico:

    ecc. ecc. è contenuto nella Bibbia 74 volte.

    Come mai per 73 volte anche i tdg traducono correttamente come tutte le altre traduzioni, ma SOLO la 74° volta, disdegnano la regola e fanno una eccezzione? Anche questo modo di fare sa molto di interpretazione per supportare le loro dottrine, ma questo modo di fare non è ne coerente con l'esegesi biblica, ne professionalmente corretto per il modo di fare che sanno benissimo far acqua da tutte le parti.

    Come dice bene Achille, essi sanno molto bene di essere nell'errore, ma imperterriti, vanno avanti perchè provocherebbe TROPPO danno ammettere anche questo tipo di errori! I loro adepti, comincerebbero a nutrire forti dubbi sulla attendibilità della loro TNM e... di conseguenza anche la fiducia nel loro CD! Ma... il diavolo fa le pentole, non i coperchi! E noi siamo quì a indagare bene in queste pentole e il loro contenuto è ormai assodato che non corrisponde agli ingredienti originali e giusti! Ecco perchè non ci piace più la loro minestra o minestrone che dir si voglia! Un abbraccio Shanina! Shalom.


    Grazie Sonny,era proprio a queste espressioni di Gesù che facevo riferimento e che mi fanno pensare che ci sia malafede,nel mettere la virgola dopo quell'"oggi",nell'episodio del buon ladrone. Un abbraccio anche a te. [SM=g1537159]
    [Edited by shanina 8/6/2009 12:46 PM]
  • OFFLINE
    brian67
    Post: 806
    Registered in: 11/18/2008
    Senior User
    00 8/6/2009 2:48 PM
    Re: Vedi Shanina.....
    Sonnyp, 06.08.2009 10:25:

    Questo tipico modo di espremersi di Cristo....

    Veramente vi dico:

    In verità vi dico:

    Verissimamente vi dico:

    io vi dico:

    ecc. ecc. è contenuto nella Bibbia 74 volte.

    Come mai per 73 volte anche i tdg traducono correttamente come tutte le altre traduzioni, ma SOLO la 74° volta, disdegnano la regola e fanno una eccezzione?



    [SM=g1543902] Sonnyp
    Tempo fa avevo letto da qualche parte . . . di queste 73 volte, (versetti indicati) dove la wts inserisce i due puntini correttamente come nelle altre traduzioni.

    Non trovo il link dove venivano citate tutti i versetti per evidenziare questa anomalia della wts.
    Mi puoi dare una mano?

    Grazie. Brian

  • OFFLINE
    shanina
    Post: 137
    Registered in: 5/1/2009
    Junior User
    00 8/6/2009 4:02 PM
    Re: Re: Vedi Shanina.....
    brian67, 06/08/2009 14.48:



    [SM=g1543902] Sonnyp
    Tempo fa avevo letto da qualche parte . . . di queste 73 volte, (versetti indicati) dove la wts inserisce i due puntini correttamente come nelle altre traduzioni.

    Non trovo il link dove venivano citate tutti i versetti per evidenziare questa anomalia della wts.
    Mi puoi dare una mano?

    Grazie. Brian


    Scusa se mi permetto di risponderti al posto di Sonny,spero non me ne voglia. [SM=g1660613]


    www.infotdgeova.it/bibbia/luca23.php

  • OFFLINE
    brian67
    Post: 807
    Registered in: 11/18/2008
    Senior User
    00 8/6/2009 5:24 PM
    Re: Re: Re: Vedi Shanina.....
    shanina, 06.08.2009 16:02:

    Scusa se mi permetto di risponderti al posto di Sonny,spero non me ne voglia. [SM=g1660613]


    www.infotdgeova.it/bibbia/luca23.php





    Ma figurati se me la prendo. Grazie mille. [SM=g1537336] Brian
  • Sonnyp
    00 8/6/2009 5:30 PM
    Tranquilla Shanina.....
    nessun problema!
  • OFFLINE
    Sal80.
    Post: 246
    Registered in: 4/14/2009
    Junior User
    00 8/6/2009 5:45 PM

    Mario70: Insomma vista la duplice natura del figlio le cose non sono semplici, basta solo saper distinguere bene da quale punto di vista parliamo.



    Ragionandoci sopra mi è tutto più chiaro, la scrittura della promessa al ladrone ma anche le altre che si riferiscono a Dio VERSO l`uomo e l`uomo VERSO Dio si compaciano tutte, solo se presupponiamo Dio all`infuori del tempo che può allo stesso tempo interferire nello spazio-tempo. Magnifico!!


    Magari il CD si facesse queste domande avrebbe gia accettato la trinità!


    [SM=x570923]
    Quindi è una questione di definizione basilare di Dio. Sembra che per i tdg Dio sia una persona come noi: credono che la nostra linea del tempo passi parallelamente al "tempo" di Dio. Mi sà che per loro Dio sia mutevole e finito, anche se non lo ammettono apertamente!

    Sal
    [Edited by Sal80. 8/6/2009 5:46 PM]
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,969
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 8/6/2009 6:27 PM
    Re:
    Sal80., 06/08/2009 17.45:


    Mario70: Insomma vista la duplice natura del figlio le cose non sono semplici, basta solo saper distinguere bene da quale punto di vista parliamo.



    Ragionandoci sopra mi è tutto più chiaro, la scrittura della promessa al ladrone ma anche le altre che si riferiscono a Dio VERSO l`uomo e l`uomo VERSO Dio si compaciano tutte, solo se presupponiamo Dio all`infuori del tempo che può allo stesso tempo interferire nello spazio-tempo. Magnifico!!


    Magari il CD si facesse queste domande avrebbe gia accettato la trinità!


    [SM=x570923]
    Quindi è una questione di definizione basilare di Dio. Sembra che per i tdg Dio sia una persona come noi: credono che la nostra linea del tempo passi parallelamente al "tempo" di Dio. Mi sà che per loro Dio sia mutevole e finito, anche se non lo ammettono apertamente!

    Sal



    Loro credono che sia un essere spirituale come gli angeli dotato di corpo spirituale ma onnipotente (anche se su questo termine bisognerbbe apriew un post a parte vedi ad esempio l'autocensura sul libero arbitrio delle sue creature...) e ammettono tranquillamente che egli sia mutevole e finito, su questo non ci piove!

    Ciao caro
  • nicolas_60
    00 8/10/2009 7:03 PM
    Atti 2:1-47
    32 Questo Gesù ha Dio risuscitato, del quale fatto noi siamo tutti testimoni. 33 Perciò, essendo stato esaltato alla destra di Dio e avendo ricevuto dal Padre il promesso spirito santo, egli ha versato questo che vedete e udite. 34 In effetti Davide non ascese ai cieli, ma egli stesso dice: ‘Geova ha detto al mio Signore: “Siedi alla mia destra, 35 finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi”’.

    40 Dio lo destò il terzo giorno e gli concesse di manifestarsi, 41 non a tutto il popolo, ma a testimoni costituiti in anticipo da Dio, a noi, che mangiammo e bevemmo con lui dopo che era sorto dai morti. 42 E ci ordinò di predicare al popolo e di dare completa testimonianza che questi è Colui che Dio ha decretato esser giudice dei vivi e dei morti. 43 A lui tutti i profeti rendono testimonianza, che chiunque ripone fede in lui ottiene il perdono dei peccati per mezzo del suo nome”.



    trinità nelle religioni pagane


    Triade di dèi, Egitto

    EGITTO
    Triade di Horus, Osiride e Iside, II millennio a.E.V.
    Triade di dèi, Siria

    PALMIRA, SIRIA
    Triade formata dal dio luna, dal Signore dei Cieli e dal dio sole, ca. I secolo E.V.
    Triade di dèi, India

    INDIA
    Trimurti indù, ca. VII secolo E.V.
    Triade di dèi, Norvegia

    NORVEGIA
    Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo), ca. XIII secolo E.V.












  • OFFLINE
    Reietto74
    Post: 570
    Registered in: 3/5/2009
    Senior User
    00 8/10/2009 7:06 PM
    Re: Atti 2:1-47
    nicolas_60, 10/08/2009 19.03:

    32 Questo Gesù ha Dio risuscitato, del quale fatto noi siamo tutti testimoni. 33 Perciò, essendo stato esaltato alla destra di Dio e avendo ricevuto dal Padre il promesso spirito santo, egli ha versato questo che vedete e udite. 34 In effetti Davide non ascese ai cieli, ma egli stesso dice: ‘Geova ha detto al mio Signore: “Siedi alla mia destra, 35 finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi”’.

    40 Dio lo destò il terzo giorno e gli concesse di manifestarsi, 41 non a tutto il popolo, ma a testimoni costituiti in anticipo da Dio, a noi, che mangiammo e bevemmo con lui dopo che era sorto dai morti. 42 E ci ordinò di predicare al popolo e di dare completa testimonianza che questi è Colui che Dio ha decretato esser giudice dei vivi e dei morti. 43 A lui tutti i profeti rendono testimonianza, che chiunque ripone fede in lui ottiene il perdono dei peccati per mezzo del suo nome”.



    trinità nelle religioni pagane


    Triade di dèi, Egitto

    EGITTO
    Triade di Horus, Osiride e Iside, II millennio a.E.V.
    Triade di dèi, Siria

    PALMIRA, SIRIA
    Triade formata dal dio luna, dal Signore dei Cieli e dal dio sole, ca. I secolo E.V.
    Triade di dèi, India

    INDIA
    Trimurti indù, ca. VII secolo E.V.
    Triade di dèi, Norvegia

    NORVEGIA
    Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo), ca. XIII secolo E.V.















    qui trovi del materiale su questo tema:

    www.perfettaletizia.it/archivio/infomazione/miti/schema.htm
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 4,006
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 8/10/2009 7:15 PM
    Re: Atti 2:1-47
    nicolas_60, 10/08/2009 19.03:

    32 Questo Gesù ha Dio risuscitato, del quale fatto noi siamo tutti testimoni. 33 Perciò, essendo stato esaltato alla destra di Dio e avendo ricevuto dal Padre il promesso spirito santo, egli ha versato questo che vedete e udite. 34 In effetti Davide non ascese ai cieli, ma egli stesso dice: ‘Geova ha detto al mio Signore: “Siedi alla mia destra, 35 finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi”’.

    40 Dio lo destò il terzo giorno e gli concesse di manifestarsi, 41 non a tutto il popolo, ma a testimoni costituiti in anticipo da Dio, a noi, che mangiammo e bevemmo con lui dopo che era sorto dai morti. 42 E ci ordinò di predicare al popolo e di dare completa testimonianza che questi è Colui che Dio ha decretato esser giudice dei vivi e dei morti. 43 A lui tutti i profeti rendono testimonianza, che chiunque ripone fede in lui ottiene il perdono dei peccati per mezzo del suo nome”.



    trinità nelle religioni pagane


    Triade di dèi, Egitto

    EGITTO
    Triade di Horus, Osiride e Iside, II millennio a.E.V.
    Triade di dèi, Siria

    PALMIRA, SIRIA
    Triade formata dal dio luna, dal Signore dei Cieli e dal dio sole, ca. I secolo E.V.
    Triade di dèi, India

    INDIA
    Trimurti indù, ca. VII secolo E.V.
    Triade di dèi, Norvegia

    NORVEGIA
    Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo), ca. XIII secolo E.V.






    Nicolas scusami ma questa risposta è di una banalità unica.
    Dove in passato si è creduto ad un unico Dio trascendente, unica sostanza divina, composto da tre persone distinte?
    Tu hai citato popoli che credevano in tre dei... e allora?
    Il fatto che ci sono scritture che attestano che il padre ha risorto Cristo cosa dimostra?
    Le conosci queste altre scritture?


    Giovanni 10:17,18 "17 Per questo il Padre mi ama, perché io do la mia vita per riprenderla di nuovo. 18 Nessuno me la toglie, ma io la do da me stesso. Ho il potere di darla e ho il potere di riprenderla. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».

    Giovanni 2:19 Gesù replicò loro: «Distruggete questo santuario e in tre giorni io lo farò risorgere». 20 Dissero allora i Giudei: «In quarantasei anni fu costruito questo santuario, e tu in tre giorni lo farai risorgere?». 21 Egli però parlava del santuario del suo corpo.

    Allora Nicolas come concili queste scritture con quelle che hai postato tu?
    Se si guardano tutte alla luce della dottrina trinitaria tutto è armonizzato, infatti essendo Dio anche il figlio, egli partecipa alla resurrezione, quindi dire che il padre risorge Cristo è ortodosso, dire che Cristo in quanto Dio risorge la sua parte umana è ortodosso e dire che lo Spirito santo risorge il figlio lo è ugualmente.
    Invece per chi non crede che anche il figlio sia Dio le scritture che ti ho riportato sono un rompicapio da sbrogliare e soprattutto da nascondere!
    Ciao [SM=x570881]
  • nicolas_60
    00 8/10/2009 7:25 PM
    1 Corinti 8:5, 6.
    Anche il culto di triadi, o gruppi di tre divinità associate, era comune fra i pagani prima della nascita di Gesù. “Dall’Egitto venne l’idea di una divina Trinità”, osserva lo storico Will Durant. (Storia della civiltà — Cesare e Cristo, trad. di A. Mattioli, Milano, 1957, p. 753). E James Hastings scrive: “Nella religione indiana, ad esempio, incontriamo il gruppo trinitario composto da Brahmā, Shiva e Visnu; nella religione egiziana troviamo il gruppo trinitario formato da Osiride, Iside e Horus”. — Encyclopædia of Religion and Ethics.

    Ci sono quindi molti dèi. I primi cristiani ne erano consapevoli? Consideravano Gesù l’Iddio Onnipotente?

    * Vedi, ad esempio, Salmo 110:1 nella Nuova Riveduta. Sia Gesù che Pietro citarono questo versetto. — Matteo 22:42-45; Atti 2:34-36.

    # Il Simbolo Atanasiano, formulato alcune centinaia di anni dopo la morte di Gesù, definiva la Trinità in questo modo: “Dio è il Padre, Dio il Figlio e Dio lo Spirito Santo, eppure non sono tre dèi, ma un solo Dio”. — Alfred Läpple, Documenti della fede cattolica, trad. delle Benedettine di Rosano, Cittadella Editrice, Assisi, 1972, pp. 80-1. [SM=x570872] [SM=x570872] [SM=x570872]
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 4,008
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 8/10/2009 7:30 PM
    Re: 1 Corinti 8:5, 6.
    nicolas_60, 10/08/2009 19.25:

    Anche il culto di triadi, o gruppi di tre divinità associate, era comune fra i pagani prima della nascita di Gesù. “Dall’Egitto venne l’idea di una divina Trinità”, osserva lo storico Will Durant. (Storia della civiltà — Cesare e Cristo, trad. di A. Mattioli, Milano, 1957, p. 753). E James Hastings scrive: “Nella religione indiana, ad esempio, incontriamo il gruppo trinitario composto da Brahmā, Shiva e Visnu; nella religione egiziana troviamo il gruppo trinitario formato da Osiride, Iside e Horus”. — Encyclopædia of Religion and Ethics.

    Ci sono quindi molti dèi. I primi cristiani ne erano consapevoli? Consideravano Gesù l’Iddio Onnipotente?

    * Vedi, ad esempio, Salmo 110:1 nella Nuova Riveduta. Sia Gesù che Pietro citarono questo versetto. — Matteo 22:42-45; Atti 2:34-36.

    # Il Simbolo Atanasiano, formulato alcune centinaia di anni dopo la morte di Gesù, definiva la Trinità in questo modo: “Dio è il Padre, Dio il Figlio e Dio lo Spirito Santo, eppure non sono tre dèi, ma un solo Dio”. — Alfred Läpple, Documenti della fede cattolica, trad. delle Benedettine di Rosano, Cittadella Editrice, Assisi, 1972, pp. 80-1. [SM=x570872] [SM=x570872] [SM=x570872]




    Ma sei capace di usare la tua testa invece di copiare citazioni dei tdg?
    Lo leggi quello che ti si risponde?
    E' maleducazione ed irrispettoso ignorare quando ti si risponde.
    Le abbiamo studiate anche noi quelle pubblicazioni che citi caro, non abbiamo bisogno che tu ce le ricordi anche perchè sono state abbondantemente smentite ovunque in questo sito.

    Mah!
  • OFFLINE
    Reietto74
    Post: 572
    Registered in: 3/5/2009
    Senior User
    00 8/10/2009 7:39 PM
    per nicolas
    quando puoi facci sapere cosa ne pensi di questi studi sul tema, sempre che tu abbia voglia di approfondire davvero il tema [SM=g1678738]

    qui il link che forse non hai notato
    www.perfettaletizia.it/archivio/infomazione/miti/schema.htm

    [Edited by Reietto74 8/10/2009 7:39 PM]
  • nicolas_60
    00 8/12/2009 10:43 AM
    Re: Re: 1 Corinti 8:5, 6.
    (Mario70), 10/08/2009 19.30:




    Ma sei capace di usare la tua testa invece di copiare citazioni dei tdg?
    Lo leggi quello che ti si risponde?
    E' maleducazione ed irrispettoso ignorare quando ti si risponde.
    Le abbiamo studiate anche noi quelle pubblicazioni che citi caro, non abbiamo bisogno che tu ce le ricordi anche perchè sono state abbondantemente smentite ovunque in questo sito.

    Mah!



    Se lo leggiamo nel contesto Giovanni 2:12-18 vediamo che a Gesù gli fanno una specifica richiesta '' QUALE SEGNO HAI DA MOSTRERCI, DATO CHE FAI QUESTE COSE ''
    Nella risposta di Gesù, solo i discepoli e dopo la Sua morte e risurrezione compresero il senso delle parole di Gesù che alludeva il tempio alla Sua risurrezione.
    Quindi le parole di Gesù (prese nel contesto, e per fare un'esempio) potevano essere ''VOI MI UCCIDETE E IO MI RIALZERO' ''-
    Perchè Gesù sapeva che Suo padre Geova Dio onnipotente lo avrebbe risuscitato.
    Le scritture che dimostrano che Gesù è distinto e separato da Geova Dio sono moltlepice, come ad esempio alcune che riporto quì : Filippesi 2:9-11 Giovanni 17:3 Giovanni 20:17 - 2Corinti 1:3 Giovanni 14:28 - 1Corinti 11:3 - 1Corinti 15:27,28 -

    Le scritture prese dai trinitari, se le si leggono nel contesto (senza formulare strane filosofie ) hanno una spiegazione logica, come ad esmpio quella di Giovanni 14:1 - 31
    Anche quì a Gesù gli fanno una rischiesta specifica. I Suoi discepoli, visto che Gesù stava parlando del Padre, gli chiesero mostraci il padre, cioè volevano conoscere meglio le caratteristiche di Geova. Gesù non stette li a ripetere, Dio è buono e misericordioso ecc.... no, gli fece capire il padre aveva le Sue stesse caratteristiche, infatti Gesù rispecchiava in tutto e per tutto l'amore di Suo Padre Geova.
    Per farla semplice, è come qualcuno che vi conosce ma non conosce vostro padre e vi chiede com'è, che carattere ha, se si può contattare con lui ecc....





    [SM=g1543902] [SM=g1543902] [SM=x570892]