Freeforumzone mobile

il servizio di leva (militare) e il carcere

  • Posts
  • cavdna
    00 6/29/2009 3:55 PM
    vi saluto in CRISTO SIGNORE

    miei cari fratelli e sorelle

    mi dispiace dover rinvangare il possibile e giustificato dolore

    anni or sono, per fedeltà agli insegnamenti propinati, avete probabilmente conosciuto in modo personale o attraverso parenti e conoscenti, l'esperienza della limitazione della propria libertà (carcere)

    come vivete oggi il ricordo di quella restrizione ??

    come giustificavate o giustificate ancora le "regole" impartite dal CD???

    pensate ancora oggi che tale esperienza andava fatta???

    pensate davvero che la BIBBIA (visto che non esiste la Tradizione della vita dell'Uomo) insegni questo???

    grazie [SM=x570890] [SM=x570892] [SM=x570890] [SM=x570864]

    vi saluto in CRISTO RISORTO


    .
  • cavdna
    00 7/3/2009 12:39 AM
    vi saluto in CRISTO SIGNORE

    mei cari frelli e sorelle

    un CD che
    vieta le armi (distruzione di massa - belliche - servizio di volontariato civile etc. etc...)

    e poi è proprio attraverso l'adesione ad una specifica "scuola" che in veste di agnelli mansueti e docili, ma dentro come lupi rapaci distruggono l'anima la libertà e l'aderenza a DIO

    chi provoca più danno???

    anche qui,
    molto strano che nessuno dei tanti TdG presenti,
    che comunque in altri 3d si dimostrano agguerriti (adottando una precisa "strategia d'attacco")
    preferiscono comunque tacere e non perorare tale istruzione, tale forzatura

    eppure gli viene servito su un piatto d'oro l'occasione di difendere e sostenere insegnamenti che hanno sicuramente minato il carattere e forse non solo quello alle tante persone cadute vittime di tali restrizioni

    [SM=g1537334]

    grazie [SM=x570890] [SM=x570892] [SM=x570890] [SM=x570864]

    vi saluto in CRISTO RISORTO


    .


  • nevio63
    00 7/3/2009 7:17 AM
    Re:
    cavdna, 29.06.2009 15:55:

    vi saluto in CRISTO SIGNORE miei cari fratelli e sorelle mi dispiace dover rinvangare il possibile e giustificato dolore anni or sono, per fedeltà agli insegnamenti propinati, avete probabilmente conosciuto in modo personale o attraverso parenti e conoscenti, l'esperienza della limitazione della propria libertà (carcere) come vivete oggi il ricordo di quella restrizione ?? come giustificavate o giustificate ancora le "regole" impartite dal CD??? pensate ancora oggi che tale esperienza andava fatta??? pensate davvero che la BIBBIA (visto che non esiste la Tradizione della vita dell'Uomo) insegni questo??? grazie [SM=x570890] [SM=x570892] [SM=x570890] [SM=x570864] vi saluto in CRISTO RISORTO .



    Caro Cavdna, non ho fatto il militare e neanche il carcere, pero' credo che se avessi potuto scegliere tra un anno di inutile reclusione e l'opportunita' molto piu' gratificante del servizio civile, senza dubbio, avrei preferito la seconda. Prima per unTdG che non voleva fare il militare e voleva aderire completamente e volontariamente alle indicazioni del C.D. non rimaneva che il carcere, questa direttiva per i TdG e' cambiata, e meno male. Se io fossi ora costretto a scegliere tra militare e carcere, preferirei il secondo, ancora oggi. Io dico pero', che i TdG che hanno affrontato il sacrificio volontario del carcere, in base a cio' che credevano fosse volonta' di Dio, siano da ammirare molto e da ammirare e' il loro regalo sincero a Dio, non dissimile dal regalo che una ragazza che creda sinceramente nel cattolicesimo fa, frustrando grandemente e innaturalmente la propria femminilita' e sesualita', per deicarsi a una vita da suora di clausura, anch'essa, volontariamente decisa, si spera, credendo illusoriamente che questa sia la volonta' di Dio. Mio figlio, fissato, imbratta di colori, costosi e larghi fogli da disegno, da me comprati e tenuti per altri scopi, egli lo fa con forte dispendio di tempo ed energia, non sono opere d'arte ma, oggettivamente, sgorbi, fatti con sacrificio e buona volonta, poi scrive in basso per papa' o per mamma, ingombrano la casa e la tentazione di farli sparire e' sempre fortissima, ma il regalo che ha inteso farmi, credendo in buona fede, lo apprezzo grandemente e non riesco a trovare le parole per dissuaderlo. Sergio.
  • nevio63
    00 7/3/2009 7:37 AM
    Re:
    cavdna, 03.07.2009 00:39:

    vi saluto in CRISTO SIGNORE mei cari frelli e sorelle un CD che vieta le armi (distruzione di massa - belliche - servizio di volontariato civile etc. etc...) e poi è proprio attraverso l'adesione ad una specifica "scuola" che in veste di agnelli mansueti e docili, ma dentro come lupi rapaci distruggono l'anima la libertà e l'aderenza a DIO chi provoca più danno??? anche qui, molto strano che nessuno dei tanti TdG presenti, che comunque in altri 3d si dimostrano agguerriti (adottando una precisa "strategia d'attacco") preferiscono comunque tacere e non perorare tale istruzione, tale forzatura eppure gli viene servito su un piatto d'oro l'occasione di difendere e sostenere insegnamenti che hanno sicuramente minato il carattere e forse non solo quello alle tante persone cadute vittime di tali restrizioni [SM=g1537334] grazie [SM=x570890] [SM=x570892] [SM=x570890] [SM=x570864] vi saluto in CRISTO RISORTO .



    Questa assurda presa di posizione verso il mondo militare e a operazioni di guerra e il resto, secondo alcuni per contorte ragioni, da parte dei TdG, oggi che molte dottrine degli stessi TdG non mi sono altrettanto chiare come un tempo, cosi' e che sono spiritualmente uno sbandato, si', ancor oggi mi appare come una gigantesca cosa a forma di palla.....si palla, anzi, come sfera, una sfera enorme e biancastra, translucida e pienissima di sfumature intriganti per l'occhio e il cuore di chi sa vedere, una stupenda perla, bellissima, rarissima, immensa, credo un regalo degno, a Dio e a suo figlio Cristo, pieno di rispetto e d'amore. Cavdna, forse un giorno non saro' piu' identificato come TdG, sono pronto a essere cacciato via, ma questa cosa non la rinneghero' mai, ne' la rigettero'. Mi vergognerei a far parte di un'organizzazione religiosa che non solo non si e' mai schierata contro nessuna guerra, ma ne lha promosse, di sue molte, non condizionando, in parte la vita dei propri adepti, su molte scelte, ma facendoli morire a milioni e milioni, giovani, civili, sempre pero'...col conforto religioso del cappellano militare. Sergio 
  • OFFLINE
    Polymetis
    Post: 8,133
    Registered in: 7/8/2004
    Master User
    00 7/3/2009 10:24 AM
    Il pacifismo oltranzista è quanto di meno cristiano esista, una filosofia estranea allo spirito del cattolicesimo e che oggi ammorba anche molti sacerdoti a causa di influssi del tutto esotici, un po' New Age. Condannare a priori qualsiasi guerra, è un grande errore.
    Inoltre, se non fosse chiaro, la Chiesa non promuove guerre, né le ha mai promosse, né l'aderire o meno ad un'istituzione come la Chiesa si può valutare sulla base di quello che fanno i suoi membri. Sacramentorum validitas ex opere operato (i sacramenti valgono per il fatto stesso di essere fatti, e non dipendono dalla santità di chi li opera), vale a dire che se anche tutto il clero fosse composto da serial killer non di meno i sacramenti che amministrano sarebbero del tutto validi, e dunque la vita di salvezza sarebbe sempre e comunque all'interno di questa Chiesa. La santità della Chiesa infatti non ha nulla a che fare con la santità dei suoi membri. L'equivoco di dire che la Chiesa gestisce delle guerre viene ovviamente da un'ignoranza di cosa sia la Chiea e che cosa significhi appartenerle. Se un papa promuove (com'è successo) una crociata, non è la Chiesa che bandisce una crociata, e sopratutto quel papa non lo sta facendo adeguandosi ai principi della Chiesa ma andando contro di quello che essa insegna. Né del resto ha senso, se anche fosse sensato guardare ai componenti di un'organizzazione prima di aderirvi, giudicare la Chiesa di oggi sulla base di quello che hanno fatto persone nella tomba da secoli. Il confronto va fatto tra la WTS della sua esista e la Chiesa cattolica coeva a questo periodo: la WTS infatti prima non esisteva, e dunque non abbiamo modo di sapere come si sarebbero comportati i suoi vertici in altre condizioni storiche e con altra mentalità.
    ---------------------
    Ά όταν έκτιζαν τα τείχη πώς να μην προσέξω.
    Αλλά δεν άκουσα ποτέ κρότον κτιστών ή ήχον.
    Ανεπαισθήτως μ' έκλεισαν απο τον κόσμο έξω
    (Κ. Καβάφης)
  • cavdna
    00 7/3/2009 7:13 PM
    Re: Re: OBIETTORI DI COSCIENZA


    vi saluto in CRISTO SIGNORE

    mio caro fratello "nevio.." che scrivi :

    nevio63, 03/07/2009 7.17:

    ...............non dissimile dal regalo che una ragazza che creda sinceramente nel cattolicesimo fa, frustrando grandemente e innaturalmente la propria femminilita' e sesualita', per deicarsi a una vita da suora di clausura, anch'essa, volontariamente decisa, si spera, credendo illusoriamente che questa sia la volonta' di Dio. ....... Sergio.




    R I S P O S T A

    mio caro fratello


    ancor prima di approfondire se fosse meglio o meno svolgere il "servizo con le armi"

    l'obiezione di coscienza nasce innanzi tutto da una situazione prettamente personale (interiore)

    e poi magari deve anche comprendere un vasto campo
    detto propriamente di appartenenza ad un credo (collettività)


    TU, mi richiami la volontà di una suora di clausura che intraprende tale esperienza, partendo (tratto dal tuo riporto) dalla sua volontarietà (ed IO riconosco che E' proprio così)

    ma mi pare di capire invece,
    che il TdG di sesso maschile
    in quegli anni
    non avessero la necessaria libertà di scelta per non incorrere in eventuali "sanzioni"

    (TU poi documentarmi del contrario [SM=x570868] )

    quindi,
    o le "sanzioni" o il carcere

    Uomini che hanno addirittura fatto domanda di congedo dall'Arma di Appartenenza (Carabinieri, Polizziotti etc. etc.)

    credi che lo abbiano effettivamente fatto di loro spontanea volontà [SM=x570868]

    ed allora mi chiedo :
    dov'E' il libero arbitrio [SM=x570868]
    ov'è la libertà d'azione?
    ov'è la libertà del singolo??

    come mai neanche il servizio civile era contemplato nella libertà di scelta [SM=x570869] [SM=x570872]

    grazie di cuore per la tua esposizione [SM=x570892] [SM=x570864]

    vi saluto in CRISTO RISORTO

    .
    [Edited by cavdna 7/3/2009 7:22 PM]
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 13,574
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 7/3/2009 8:01 PM
    Secondo me una delle cose più assurde ed incredibili di tutta la questione è la lettera pubblicata nella "Torre di Guardia" del 1 novembre 1996. La potete leggere qui www.infotdgeova.it/modifiche/servizio.php , al sottotitolo "Grazie fratelli per il ritardo! - Il potere della persuasione".
    La lettera è stata pubblicata dal CD come un esempio del modo in cui i "fratelli spirituali" dovrebbero reagire ai mutati "intendimenti"...

    Achille
    [Edited by Achille Lorenzi 7/3/2009 9:48 PM]
  • OFFLINE
    luca(68)
    Post: 104
    Registered in: 3/10/2008
    Junior User
    00 7/5/2009 1:05 AM
    ?
    Domanda : e farsi battezzare dopo aver fatto il servizio ? Se in Messico usavano un metodo già spiegato in altri post perchè non trovare una alternativa anche qui ?
    Domanda da non fare ? Forse ho scoperto l'acqua calda ?
    Comunque io sono a favore del servizio militare e sono a sfavore della guerra , i motivi sono innumerevoli.
    Ci tengo a precisare che conosco personalmente dei militari di carriera che hanno lasciato l'esercito per farsi assumere in ditte di pulizie perchè le mogli hanno aderito ai tdg. Purtroppo si tratta di persone che avevano origini di nascita lontane, con le mogli fatte arrivare dai luoghi di origine , con scarse capacità di socializzare e (scusate) una bassa scolarizzazione.Ora fanno finta di essere felici ma (scusate) non gli credo neanche un pò .
  • cavdna
    00 7/7/2009 2:01 AM
    Re:
    vi saluto in CRISTO SIGNORE

    mio caro fratello "Achille Lorenzi" che scrivi :

    Achille Lorenzi, 03/07/2009 20.01:

    Secondo me una delle cose più assurde ed incredibili di tutta la questione è la lettera pubblicata nella "Torre di Guardia" del 1 novembre 1996. La potete leggere qui www.infotdgeova.it/modifiche/servizio.php , al sottotitolo "Grazie fratelli per il ritardo! - Il potere della persuasione".
    La lettera è stata pubblicata dal CD come un esempio del modo in cui i "fratelli spirituali" dovrebbero reagire ai mutati "intendimenti"...

    Achille




    R I S P O S T A

    mio caro fratello


    ti ringrazio per l'indicazione suggerita

    già conoscevo.


    però come dicevo
    il mio dire vertiva sull'opportunità offerta ai tanti TdG e non
    che avessero ancora motivo di giustificare le imposizioni impartite da una certa scuola

    anche perché tali insegnamenti non riconoscono "più di un passo Scritturale e ancor meno della Tradizione "
    ovviamente a mio modesto parere molto importante,
    potrei solo per iniziare citare il "ricco cattivo e il povero Lazzaro", dal vangelo di Luca 16, 19 - 31.


    chi sa se per esempio il caro fratello "nevio.." lo ha mai avuto in considerazione in tale contesto.
    (che tra l'altro pare abbia già abbandonato la scena del confronto)

    grazie [SM=x570892] [SM=x570864]

    vi saluto in CRISTO RISORTO


    .





    [Edited by cavdna 7/7/2009 2:03 AM]
  • OFFLINE
    sarabersani
    Post: 94
    Registered in: 1/15/2009
    Junior User
    00 7/7/2009 12:10 PM
    io sono sconvolta.

    il pacifista non è colui che non usa armi ma colui che non fa guerre. è guerra non è solo quella con le trincee e con i soldati.

    un testimone di geova fa la guerra ogni giorno. provate allora a dirmi: cosa ne pensa un testimone di geova convinto... dei cattolici?

    il testimone di geova, si sveglia ogni mattina, indossa una divisa che non è mimetica ma è pur sempre divisa. il testimone di geova se ha la barba... incazzatura generale! (come quando sei al militare)

    il testimone di geova DEVE predicare, DEVE andare alle adunanze, non DEVE fumare, non DEVE fare sesso, non DEVE frequentare certi posti (dove il deve si trasforma in è consigliato.. ma se ti vedono a ballare in discoteca con gente del mondo.. diciamo che non vieni visto di buon occhio)

    il testimone di geova DEVE segnare le ore di predicazione.. e quindi è COSTRETTO A FARLO.

    il tetsimone di Geova non può salutare un fratello se questo ha deciso di andarsene.. (sai quanti lo fanno di nascosto.. allora che senso ha?)


    la rivoluzione inizia anche da qui. che iniziassero ad occupare la sala del regno... uno, due tre... prima o poi le cose cambiano!
  • cicciobello36
    00 7/7/2009 2:58 PM
    Re: Re:
    cavdna, 07/07/2009 2.01:

    vi saluto in CRISTO SIGNORE

    mio caro fratello "Achille Lorenzi" che scrivi :
    ----------------------------------------------------------------------
    vedi cavdna, col senno di poi si puo rivedere tutto.
    anche il fatto che molti papi hanno sostenuto il nazismo oggi la germania fa mia culpa molti preti sinceri si sono suicidati per vergogna. cosa vogliamo dire di tutto questo? non trovo giusto attacare sempre persone che quello che hanno fatto per fede verso DIO non venga rispettato. [SM=g1537332] [SM=x570880] [SM=g1543902] salvatore [SM=g1543902]



  • Luteranamanier
    00 7/7/2009 5:05 PM
    Re: Re:
    cavdna, 07/07/2009 2.01:





    chi sa se per esempio il caro fratello "nevio.." lo ha mai avuto in considerazione in tale contesto.
    (che tra l'altro pare abbia già abbandonato la scena del confronto)






    Sinceramenta non so se il caro fratello nevio abbia preso in considerazione quel versetto in tale contesto anche se credo che per quel poco che lo conosco si stupirebbe del fatto che quel versetto possa avere qualche attinenza al tema in questione, una cosa è certa però che il caro fratello non ha avuto nessuna intenzione di abbandonare la scena del confronto se non per motivi di problemi di collegamenti in quanto in questo momento si trova in vacanza e quindi per il momento è impossibilitato di collegarsi in rete.

    Un altro po' di pazienza e vedrai che senz'altro ti saprà rispondere a dovere.




    [SM=g1537159]
    Veronika





    [Edited by Luteranamanier 7/7/2009 5:10 PM]
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 2,459
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 7/7/2009 10:05 PM
    Re:
    sarabersani, 07/07/2009 12.10:

    io sono sconvolta.

    il pacifista non è colui che non usa armi ma colui che non fa guerre. è guerra non è solo quella con le trincee e con i soldati.

    un testimone di geova fa la guerra ogni giorno. provate allora a dirmi: cosa ne pensa un testimone di geova convinto... dei cattolici?

    il testimone di geova, si sveglia ogni mattina, indossa una divisa che non è mimetica ma è pur sempre divisa. il testimone di geova se ha la barba... incazzatura generale! (come quando sei al militare)

    il testimone di geova DEVE predicare, DEVE andare alle adunanze, non DEVE fumare, non DEVE fare sesso, non DEVE frequentare certi posti (dove il deve si trasforma in è consigliato.. ma se ti vedono a ballare in discoteca con gente del mondo.. diciamo che non vieni visto di buon occhio)

    il testimone di geova DEVE segnare le ore di predicazione.. e quindi è COSTRETTO A FARLO.

    il tetsimone di Geova non può salutare un fratello se questo ha deciso di andarsene.. (sai quanti lo fanno di nascosto.. allora che senso ha?)


    la rivoluzione inizia anche da qui. che iniziassero ad occupare la sala del regno... uno, due tre... prima o poi le cose cambiano!




    ---------------------------------------------------------------------


    Cara Sara
    Hai saputo trovare il nervo scoperto di questa STRANA FEDE pacifista.

    Infatti il pacifista non è colui che non adopera le armi ma colui che non fa guerre !!!

    I TDG sono in guerra tutti i giorni con il mondo intero.
    Non adoperano le armi ? Non uccidono ? Non lo faranno materialmente, ma moralmente ogni giorno uccidono qualcuno.
    Quando mettono contro padri e figli, quando seminano odio e veleni nelle famiglie, quando ti rendono un esiliato in "patria" perchè sei escluso dalle amicizie di sempre, se solo provi a ragionare da solo e a chiedere spiegazioni, quando vuoi esprimere una tua discordanza sulle dottrine o sul modo di operare dei sorveglianti.

    E'una guerra infida ma corrosiva.
    Che uccide nell'animo nei sentimenti.

    E poi mi domando, se fossero esistiti in altre epoche, LORO che amano andare a ritroso nei secoli per condannare le altre religione.

    Se solo qualche secolo fa, al tempo delle inquisizioni LOR SIGNORI AVESSERO AVUTO UN QUALCHE POTERE, mi immagino cosa sarebbero stati capaci di fare.

    Quindi ne consegue che non sono certo LORO i pacifisti !



  • OFFLINE
    sarabersani
    Post: 106
    Registered in: 1/15/2009
    Junior User
    00 7/7/2009 11:52 PM
    so partite le minacce via mail [SM=x570867] [SM=g1537158]

    e questi sono i pacifisti!



    non mi fate essere volgari...


    tu che dici che non so di cosa parlo e che mi denunci e che devo stare attenta...


    attaccati a sto.... [SM=g27832] [SM=g27832] [SM=g27832] [SM=g27832] [SM=g27832] [SM=g27832]
  • cavdna
    00 7/8/2009 12:10 AM
    Re:
    vi saluto in CRISTO SIGNORE

    mia cara sorella "sarabersani" che scrivi :

    sarabersani, 07/07/2009 23.52:

    so partite le minacce via mail [SM=x570867] [SM=g1537158]

    e questi sono i pacifisti!

    non mi fate essere volgari...

    tu che dici che non so di cosa parlo e che mi denunci e che devo stare attenta...

    attaccati a sto.... [SM=g27832] [SM=g27832] [SM=g27832] [SM=g27832] [SM=g27832] [SM=g27832]




    R I S P O S T A

    mia cara sorella


    purtroppo
    è verità di ogni battaglia/guerra

    incontrare eroi/coraggiosi (e mi sempra che in questo non sei sola)

    come pure si incontrano vili/codardi (e mi sempra che tu ne hai la diretta testimonianza)

    costoro da perfette ...... [SM=g27816] , prediligono la codardia anziché affrontare in maniera leale un confronto dignitoso


    ma è evidente che ognuno mostra la sua vera idendità.

    grazie [SM=x570892] [SM=x570864]

    vi saluto in CRISTO RISORTO


    .


  • OFFLINE
    ottonio
    Post: 109
    Registered in: 7/9/2004
    Junior User
    00 7/12/2009 8:02 PM
    I Testimoni di Geova non sono "pacifisti".

    Secondo la rivista Torre di Guardia 15.05.1980,p.4:
    +++++++++++++++++++++++++++
    Questi uomini rimasti neutrali nella seconda guerra mondiale non erano pacifisti. Combattevano una guerra spirituale, essendo ben addestrati nell’uso della “spada dello spirito, cioè la parola di Dio”. (Efes. 6:17) Erano decisi a mantenere l’integrità, e spesso la suggellarono col proprio sangue. Non avevano timore di morire per una causa giusta.
    ++++++++++++++++++++++++++++

    Secondo la rivista Torre di Guardia 15.05.1980,p.4:++++++++++++++++++++++++++++++
    Il secondo oratore di questo simposio ha trattato domande relative alla neutralità. I primi cristiani non erano pacifisti ma riconoscevano di dover essere leali prima di tutto a Dio. Similmente oggi i testimoni di Geova si attengono fermamente a questo principio: “Non fate parte del mondo”.
    ++++++++++++++++++++++++++++++

    Secondo la rivista Svegliatevi 08.05.1997,p.23:
    +++++++++++++++++++++++++++++++++
    Completamente contrari alla guerra?
    Tuttavia, ‘l’antica dottrina cristiana e l’intero spirito del Vangelo’ erano proprio pacifisti? I primi cristiani si potrebbero davvero definire pacifisti, nel senso precisato sopra? No! E perché no? Innanzi tutto, riconoscevano che Dio ha il diritto di far guerra. (Esodo 14:13, 14; 15:1-4; Giosuè 10:14; Isaia 30:30-32) Oltre a ciò, non misero mai in discussione il diritto di Dio di autorizzare l’antica nazione d’Israele a combattere per lui quando fungeva da suo unico strumento sulla terra. — Salmo 144:1; Atti 7:45; Ebrei 11:32-34.
    Dio ha non solo il diritto ma anche il dovere, sulla base della giustizia, di eliminare dalla terra i malvagi. Molti malfattori non accetteranno mai i pazienti appelli che Lui rivolge loro perché cambino condotta. (Isaia 45:22; Matteo 7:13, 14) Dio non tollererà il male per sempre. (Isaia 61:2; Atti 17:30) I cristiani, perciò, riconoscono che alla fine Dio userà la forza per eliminare i malvagi dalla terra. (2 Pietro 3:9, 10) La Bibbia predice che questo accadrà alla “rivelazione del Signore Gesù dal cielo con i suoi potenti angeli in un fuoco fiammeggiante, allorché recherà vendetta su quelli che non conoscono Dio e su quelli che non ubbidiscono alla buona notizia intorno al nostro Signore Gesù”. — 2 Tessalonicesi 1:6-9.
    L’ultimo libro della Bibbia definisce questo conflitto “guerra del gran giorno dell’Iddio Onnipotente”, o Armaghedon. (Rivelazione [Apocalisse] 16:14, 16) Dice che sarà Gesù Cristo a dirigere questa guerra, e che egli “guerreggia con giustizia”. (Rivelazione 19:11, 14, 15) Gesù Cristo viene giustamente chiamato “Principe della pace”. (Isaia 9:6) Tuttavia non è un pacifista. Ha già combattuto una guerra in cielo per eliminare di lì tutti i ribelli nemici di Dio. (Rivelazione 12:7-9) Presto combatterà un’altra guerra per “ridurre in rovina quelli che rovinano la terra”. Tuttavia, i suoi seguaci sulla terra non prenderanno parte a quel giudizio divino. — Rivelazione 11:17, 18.
    I veri cristiani amano la pace. Rimangono completamente neutrali nei conflitti militari, politici ed etnici del mondo. Tuttavia, a rigor di termini, non sono pacifisti. Perché no? Perché sono felici di sapere che Dio combatterà una guerra per imporre finalmente la sua volontà sulla terra, una guerra che porrà fine alla grande contesa della sovranità universale ed eliminerà dalla terra una volta per sempre tutti i nemici della pace. — Geremia 25:31-33; Daniele 2:44; Matteo 6:9, 10.
    +++++++++++++++++++++++++++++++++