Freeforumzone mobile

Non è solo una curiosità …

  • Posts
  • OFFLINE
    geovologo
    Post: 238
    Registered in: 7/26/2004
    Junior User
    00 3/13/2009 12:25 PM
    Salmo 6,6
    L’edizione di Svegliatevi! del febbraio 2009, a pagina 18, contiene un articolo della serie “I giovani chiedono”, intitolato “Mi ha lasciato: come posso riprendermi?”. In quest’articolo ci sono otto riferimenti a versetti biblici, tutti presi dalla TNM tranne uno. Infatti, a pagina 19, nel citare il Salmo 6:7 (nella TNM corrisponde al 6:6), la rivista preferisce riferirsi alla versione interconfessionale “Parola del Signore” invece di rifarsi alla TNM. [SM=x570872]
    Ora, per meglio capire le ragioni di questa scelta, sarebbe interessante conoscere come si sono regolati i traduttori geovisti di Svegliatevi! in altre lingue (per esempio, inglese, francese, tedesco); pertanto, visto che questo forum sta assumendo i connotati dell’internazionalità, chiedo aiuto a chi è in grado di riportare il testo della rivista citata così come appare in altre lingue.
    Grazie per l'attenzione.
    Cordialmente
    geovologo

    Non è vero che chi non parla non ha nulla da dire: il silenzio è ricco di significati che spesso perdiamo perché prigionieri di una specie di ebbrezza della parola.
  • OFFLINE
    deep-blue-sea
    Post: 1,001
    Registered in: 12/18/2007
    Veteran User
    00 3/13/2009 4:58 PM
    Ci proponi gli indovinelli ?
    Dalle Traduzioni del Nuovo Mondo:

    (Salmo 6:6) Mi sono affaticato con i miei sospiri; Tutta la notte faccio nuotare il mio letto; Delle mie lacrime faccio traboccare il mio proprio divano.

    (Psalms 6:6): I have grown weary with my sighing; All night long I make my couch swim.
    With my tears I make my own divan overflow.

    (Psaumes 6:6): Je me suis lassé de soupirer; tout au long de la nuit je baigne mon lit, de mes larmes j’inonde mon divan.

    La Svegliatevi del febbraio 2009 in francese, menziona la Bible en français courant che dice:

    « Chaque nuit je trempe mon lit de larmes, j’inonde ma couche de pleurs. »

    Dunque si può dire che la traduzione del Nuovo Mondo é tradotta in modo approssimativo (forse da alcuni che conoscevano a malapena l’ebraico???????), in quanto:

    In italiano: si é mai visto nuotare un letto? Forse durante un’inondazione...ah forse quella dalle lacrime che han riempito il divano come una bagnarola.......

    In inglese: Ha la cuccetta che NUOTA (anche in inglese non han saputo fare una traduzione più comprensibile?) E anche qui vi é un divano che ‘trabocca’ di lacrime....mica sarà una SPA?

    In francese: Qui invece bagna il letto, mica avrà fatto la pipì a letto? Anche qui vi é un’inondazione di divano....

    Vorrei aggiungere le traduzioni, in turco, azerbaijano, mandarino e russo...ma devo ancora impararlo!
    Ciao
    [SM=x570892]
    ........................
    "Dubitare di tutto o credere a tutto sono due soluzioni altrettanto comode che, l'una come l'altra, ci dispensano dal riflettere"
    Henri Poincaré




    Claudia
  • OFFLINE
    geovologo
    Post: 238
    Registered in: 7/26/2004
    Junior User
    00 3/13/2009 5:30 PM
    Re: Ci proponi gli indovinelli ?
    deep-blue-sea, 13/03/2009 16.58:

    Dalle Traduzioni del Nuovo Mondo:


    La Svegliatevi del febbraio 2009 in francese, menziona la Bible en français courant che dice:

    « Chaque nuit je trempe mon lit de larmes, j’inonde ma couche de pleurs. »


    Vorrei aggiungere le traduzioni, in turco, azerbaijano, mandarino e russo...ma devo ancora impararlo!
    Ciao
    [SM=x570892]




    Quindi, deduco che, anche nell'edizione francese di Svegliatevi!, i traduttori hanno preferito affidarsi a una versione diversa dalla TNM, certamente più comprensibile di quest'ultima. E' così?
    Cordialmente
    geovologo

    Non è vero che chi non parla non ha nulla da dire: il silenzio è ricco di significati che spesso perdiamo perché prigionieri di una specie di ebbrezza della parola.
  • OFFLINE
    deep-blue-sea
    Post: 1,003
    Registered in: 12/18/2007
    Veteran User
    00 3/13/2009 5:52 PM
    per riassumere...

    si, si, han scelto una traduzione più comoda, e più comprensibile che non la TNM. [SM=g1537154]

    Best regards,
    ........................
    "Dubitare di tutto o credere a tutto sono due soluzioni altrettanto comode che, l'una come l'altra, ci dispensano dal riflettere"
    Henri Poincaré




    Claudia
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 12,371
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 3/13/2009 6:19 PM
    Interessante questa scelta. Evidentemente a Brooklyn si rendono conto che in questo passo (ma non solo) la loro traduzione è tuttaltro che "moderna e comprensibile".

    Ci sono invece alcuni TdG internettiani, più realisti del re (il CD), che hanno il coraggio di sostenere che tradurre il "faccio nuotare il mio letto" sia uno dei migliori modi di rendere salmo 6:6....

    Achille
  • OFFLINE
    wall.kill
    Post: 1,112
    Registered in: 4/22/2005
    Veteran User
    00 3/13/2009 7:41 PM
    Re:
    Achille Lorenzi, 13/03/2009 18.19:

    Interessante questa scelta. Evidentemente a Brooklyn si rendono conto che in questo passo (ma non solo) la loro traduzione è tuttaltro che "moderna e comprensibile".

    Ci sono invece alcuni TdG internettiani, più realisti del re (il CD), che hanno il coraggio di sostenere che tradurre il "faccio nuotare il mio letto" sia uno dei migliori modi di rendere salmo 6:6....

    Achille




    Scherziamo? certo che è il modo migliore!! Anch'io faccio nuotare ad esempio la mia scrivania, il mio divano e ogni tanto persino l'armadio! In fondo il nuoto è uno sport completo.

    [SM=g1558696]
    -----------------------------------------
    Gianluca
  • OFFLINE
    geovologo
    Post: 239
    Registered in: 7/26/2004
    Junior User
    00 3/14/2009 11:11 AM
    Re:
    Achille Lorenzi, 13/03/2009 18.19:

    Interessante questa scelta. Evidentemente a Brooklyn si rendono conto che in questo passo (ma non solo) la loro traduzione è tuttaltro che "moderna e comprensibile".


    Achille




    Infatti, il dilemma da risolvere era: ci troviamo di fronte a un altro caso di “pudore” dei traduttori geovisti italiani (per altri esempi di tale “ritegno” si legga la pagina seguente: www.geocities.com/Athens/Oracle/6685/pagina4.htm ),
    oppure, come acutamente osserva Achille, evidentemente a Brooklyn si rendono conto che in questo passo (Salmo 6,6) la loro traduzione è tutt'altro che "moderna e comprensibile"?
    Cordialmente
    geovologo

    Non è vero che chi non parla non ha nulla da dire: il silenzio è ricco di significati che spesso perdiamo perché prigionieri di una specie di ebbrezza della parola.
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,088
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 3/14/2009 11:31 AM
    Re: Re:
    geovologo, 14/03/2009 11.11:




    Infatti, il dilemma da risolvere era: ci troviamo di fronte a un altro caso di “pudore” dei traduttori geovisti italiani (per altri esempi di tale “ritegno” si legga la pagina seguente: www.geocities.com/Athens/Oracle/6685/pagina4.htm ),
    oppure, come acutamente osserva Achille, evidentemente a Brooklyn si rendono conto che in questo passo (Salmo 6,6) la loro traduzione è tutt'altro che "moderna e comprensibile"?




    I problemi nel tradurre questa scrittura sono 2:

    1) le traduzioni "letterali" che rendono come la tnm (ricordo che alla lettera il passo può essere tradotto cosi)

    2) il modo iperbolico e metaforico di esporre certi soggetti che sono tipici dell'ebraismo.

    Se il traduttore italiano sceglie di rendere dinamicamente il passo allora fa come la cei o altre (la nuova cei comunque traduce cosi: "ogni notte inondo di pianto il mio giaciglio, bagno di lacrime il mio letto"), se invece vuole lasciare la forma poetica letterale fa come la tnm e altre.
    Come si vede anche la nuova cei lascia il letteralismo di fondo (non si può inondare di lacrime il proprio letto!)
    Posso comunque essere d'accordo sul fatto che in una revisione futura della tnm si sceglierà di rendere meno letterale questo passo.
    Comunque questi problemi personalmente non li capisco è come cercare di abbattere le poesie che nel loro modo naturale di essere esposte sono ovviamente iperboliche, che facciamo le razionalizziamo perchè non conformi alla realtà?
    lo stile dei salmi è poetico, nel lasciare il letteralismo di fondo non ci vedo nulla di male, questo è il mio punto di vista.

    ciao
    Mario
    [Edited by (Mario70) 3/14/2009 11:33 AM]
  • OFFLINE
    Robenz
    Post: 2,156
    Registered in: 9/30/2006
    Veteran User
    00 3/14/2009 11:52 AM
    Re: Re: Re:
    (Mario70), 14/03/2009 11.31:




    I problemi nel tradurre questa scrittura sono 2:

    1) le traduzioni "letterali" che rendono come la tnm (ricordo che alla lettera il passo può essere tradotto cosi)

    2) il modo iperbolico e metaforico di esporre certi soggetti che sono tipici dell'ebraismo.

    Se il traduttore italiano sceglie di rendere dinamicamente il passo allora fa come la cei o altre (la nuova cei comunque traduce cosi: "ogni notte inondo di pianto il mio giaciglio, bagno di lacrime il mio letto"), se invece vuole lasciare la forma poetica letterale fa come la tnm e altre.
    Come si vede anche la nuova cei lascia il letteralismo di fondo (non si può inondare di lacrime il proprio letto!)
    Posso comunque essere d'accordo sul fatto che in una revisione futura della tnm si sceglierà di rendere meno letterale questo passo.
    Comunque questi problemi personalmente non li capisco è come cercare di abbattere le poesie che nel loro modo naturale di essere esposte sono ovviamente iperboliche, che facciamo le razionalizziamo perchè non conformi alla realtà?
    lo stile dei salmi è poetico, nel lasciare il letteralismo di fondo non ci vedo nulla di male, questo è il mio punto di vista.

    ciao
    Mario




    Ottima riflessione Però.... gli "Editori" e coloro che pubblicizzano la TNM potevano esprimersi come te invece di dire che la TNM usa un linguaggio moderno superiore alle altre Traduzioni.
    Il discorso invece cambia quando per sostenere la dottrina Della Torre inseriscono parentesi quadre, o alterano punteggiature o cambiano il senso modificando oppurtune parole


    TNM filippesi 2:5 Mantenete in voi questa attitudine mentale che fu anche in Cristo Gesù, 6 il quale, benché esistesse nella forma di Dio, non prese in considerazione una rapina, cioè che dovesse essere uguale a Dio. 7 No, ma vuotò se stesso e prese la forma di uno schiavo, divenendo simile agli uomini.

    Lettura da: Filippesi
    2:6 il quale, pur essendo in forma di Dio, non considerò l'essere uguale a Dio qualcosa a cui aggrapparsi gelosamente,


    TNM COLOSSESI 2:9 perché in lui dimora corporalmente tutta la pienezza della qualità divina

    Lettura da: Colossesi
    2:9 perché in lui abita corporalmente tutta la pienezza della Deità;


    TNM TITO 2:13 mentre aspettiamo la felice speranza e la gloriosa manifestazione del grande Dio e del Salvatore nostro Cristo Gesù,

    Lettura da: Tito
    2:13 aspettando la beata speranza e l'apparizione della gloria del nostro grande Dio e Salvatore, Cristo Gesú.


    TNM ATTI 20:28 Prestate attenzione a voi stessi e a tutto il gregge, fra il quale lo spirito santo vi ha costituiti sorveglianti, per pascere la congregazione di Dio, che egli acquistò col sangue del suo proprio [Figlio].

    Lettura da: Atti
    20:28 Badate a voi stessi e a tutto il gregge, in mezzo al quale lo Spirito Santo vi ha costituiti vescovi, per pascere la chiesa di Dio, che egli ha acquistata con il proprio sangue.
    Solo per fare un piccolissimo assaggio!! [SM=g1537196]

    notasi anche come "Spirito Santo" è tradotto arbitrariamente minuscolo

    mentre se parlano di loro stessi:

    www.cristianitestimonidigeova.net/Portal/indice.aspx?Tipo=L

    Sito ufficiale multilingue della Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova. Vi troviamo la dottrina, le pubblicazioni, testimonianze e contatti.

    notasi come Tutte le iniziali C di congregazione e T di testimoni
    scitta maiuscola!!
    meditate gente.... [SM=x570868]


    [SM=x570907]


    [Edited by Robenz 3/14/2009 12:01 PM]
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 12,380
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 3/14/2009 12:02 PM
    (Mario70) ha scritto:

    I problemi nel tradurre questa scrittura sono 2:

    1) le traduzioni "letterali" che rendono come la tnm (ricordo che alla lettera il passo può essere tradotto cosi)

    Attenzione però: la TNM spesso non è letterale e cerca di rendere il testo in una forma più comprensibile. Ci sono vari esempi in merito (vedi qui: www.infotdgeova.it/bibbia/mano.php ).
    In questo caso - salmo 6 - sarebbe stato certamente meglio che si discostassero dal letteralismo ebraico (ma è poi vero che in ebraico c'è scritto che il letto nuota?...) e rendessero il versetto in maniera poetica sì, ma con un senso anche nella lingua italiana.
    E' inutile che poi dicano che la loro traduzione è resa in un italiano moderno e comprensibile se traducono in questo modo.
    Dovrebbero invece dire che in certi casi la traduzione non è letterale mentre in altri è assurdamente letterale.

    Ciao
    Achille
    [Edited by Achille Lorenzi 3/14/2009 12:05 PM]
  • OFFLINE
    Vecchia Marziana
    Post: 2,130
    Registered in: 2/17/2008
    Veteran User
    00 3/14/2009 12:58 PM
    Re: Re: Re:
    (Mario70), 14/03/2009 11.31:




    I problemi nel tradurre questa scrittura sono 2:

    1) le traduzioni "letterali" che rendono come la tnm (ricordo che alla lettera il passo può essere tradotto cosi)

    2) il modo iperbolico e metaforico di esporre certi soggetti che sono tipici dell'ebraismo.



    Se la traduzione NM è letterale e.come tale, tiene conto delle iperboli in uso nella tradizione ebraica, dovrebbe tenere anche conto della difficoltà di comprensione in culture differenti.
    D'accordo che non si può tradurre un testo poetico senza perderne l'essenza, ma è anche vero che se non si capisce perde anche significato il che, trattandosi di Sacre Scritture, è l'essenziale.

    Gabriella Prosperi
  • OFFLINE
    Robenz
    Post: 2,157
    Registered in: 9/30/2006
    Veteran User
    00 3/14/2009 1:08 PM
    Traduzione dell'altro mondo delle sacre scritture

    imminente su questo web prenotatelo [SM=x570867]

    ha un linguaggio comprensibile!! anche se vai su marte o giove e incontri marziani, lo comprenderanno!!

    fatti un regalo, regalalo al tuo amico farai un figurone [SM=g1554564]

    costo irrisorio.... te lo regaliamo per la contribuzione volontaria

    di un milione di euri [SM=g1537158] [SM=g27823] [SM=g1678738]

    [SM=x570867] [SM=x570889]

    per la serie cose dell'altro mondo!! [SM=x570884] [SM=g27830] [SM=g27816]

    [SM=g1543902] [SM=g1558696]
    [Edited by Robenz 3/14/2009 1:15 PM]
  • operman
    00 3/15/2009 6:17 PM
    Re: Re: Re:
    (Mario70), 14/03/2009 11.31:




    I problemi nel tradurre questa scrittura sono 2:

    1) le traduzioni "letterali" che rendono come la tnm (ricordo che alla lettera il passo può essere tradotto cosi)

    2) il modo iperbolico e metaforico di esporre certi soggetti che sono tipici dell'ebraismo.


    ciao
    Mario



    Possibile che devi sempre togliere il giocattolo dalle mani dei bambini e disilluderli.

    Si erano divertiti tanto a "criticare" questa traduzione e adesso arrivi tu a dire che in fin dei conti la traduzione, essendo letterale, non è sbagliata.

    Ma chi ha "criticato" questa traduzione, in base a che cosa lo ha fatto?
    Conosceranno l'Ebraico come me, sicuramente.
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,095
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 3/15/2009 6:26 PM
    Re: Re: Re: Re:
    operman, 15/03/2009 18.17:



    Possibile che devi sempre togliere il giocattolo dalle mani dei bambini e disilluderli.

    Si erano divertiti tanto a "criticare" questa traduzione e adesso arrivi tu a dire che in fin dei conti la traduzione, essendo letterale, non è sbagliata.

    Ma chi ha "criticato" questa traduzione, in base a che cosa lo ha fatto?
    Conosceranno l'Ebraico come me, sicuramente.



    A me amico mio piace essere sincero, io critico i tdg dove so di aver ragione al 100%; dove vi è il dubbio o ci sono diversi modi di vedere le cose, come in questo caso e in molti altri, mi piace esporle entrambi perchè amo essere imparziale, pensa se un mio amico di questo forum ad esempio andasse da un tdg preparato, con un "arma" del genere, se fosse capitato a me all'epoca in cui ero tdg me lo sarei divorato, ecco perchè essere sincero aiuta comunque la mia causa che come sai è quella di combattere il CD nelle due cose che tolgono libertà ai tdg stessi e a chi gli è vicino.
    ciao
    Mario


  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 12,392
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 3/15/2009 8:20 PM
    (Mario70), 15/03/2009 18.26:

    A me amico mio piace essere sincero, io critico i tdg dove so di aver ragione al 100%; dove vi è il dubbio o ci sono diversi modi di vedere le cose, come in questo caso e in molti altri, mi piace esporle entrambi perchè amo essere imparziale, pensa se un mio amico di questo forum ad esempio andasse da un tdg preparato, con un "arma" del genere, se fosse capitato a me all'epoca in cui ero tdg me lo sarei divorato, ecco perchè essere sincero aiuta comunque la mia causa che come sai è quella di combattere il CD nelle due cose che tolgono libertà ai tdg stessi e a chi gli è vicino.
    ciao
    Mario

    Il punto in questione in questa discussione comunque non è se tale traduzione sia possibile o se rende alla lettera il testo ebraico, ma se è davvero un modo chiaro e comprensibile di tradurre. Il fatto che la WTS abbia preferito servirsi di altre traduzioni nel citare questo passo nella "Svegliatevi!" di febbraio lascia intendere che anche a Brooklyn si rendono conto che parlare di letti che nuotano non è certo il modo migliore o più chiaro di rendere il testo originale.

    Achille
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,098
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 3/15/2009 8:22 PM
    Re:
    Achille Lorenzi, 15/03/2009 20.20:

    Il punto in questione in questa discussione comunque non è se tale traduzione sia possibile o se rende alla lettera il testo ebraico, ma se è davvero un modo chiaro e comprensibile di tradurre. Il fatto che la WTS abbia preferito servirsi di altre traduzioni nel citare questo passo nella "Svegliatevi!" di febbraio lascia intendere che anche a Brooklyn si rendono conto che parlare di letti che nuotano non è certo il modo migliore o più chiaro di rendere il testo originale.

    Achille



    Questo lo credo anche io, ecco perchè ho sottolineato che in un futuro prossimo quando e se ci sarà una revisione della TNM, probabilmente cambieranno il modo di tradurre questo passo.
    ciao
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 12,393
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 3/15/2009 8:25 PM
    (Mario70), 15/03/2009 20.22:



    Questo lo credo anche io, ecco perchè ho sottolineato che in un futuro prossimo quando e se ci sarà una revisione della TNM, probabilmente cambieranno il modo di tradurre questo passo.
    ciao

    Avranno parecchio lavoro da fare allora:

    www.infotdgeova.it/bibbia/tnm3.php



    Ciao [SM=x570892]

    Achille

  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,100
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 3/15/2009 8:29 PM
    Re:
    Achille Lorenzi, 15/03/2009 20.25:

    Avranno parecchio lavoro da fare allora:

    www.infotdgeova.it/bibbia/tnm3.php



    Ciao [SM=x570892]

    Achille




    Magari con quel post li abbiamo anhe aiutati... si risparmieranno parecchio lavoro dal momento che le scritture da cambiare gliele abbiamo trovate noi per primi[SM=x570867]
  • operman
    00 3/16/2009 5:58 PM
    Re: Re:
    (Mario70), 15/03/2009 20.29:



    Magari con quel post li abbiamo anhe aiutati... si risparmieranno parecchio lavoro dal momento che le scritture da cambiare gliele abbiamo trovate noi per primi[SM=x570867]




    Magari potranno rivolgersi alle tanti menti eccelse che si trovano qui, che quando trattano argomenti riguardanti la traduzione della TNM fanno la loro "bella figura". [SM=x570868]

    P.S. Il forista quotato è escluso da questa categoria.
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,110
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 3/16/2009 6:08 PM
    Re: Re: Re:
    operman, 16/03/2009 17.58:




    Magari potranno rivolgersi alle tanti menti eccelse che si trovano qui, che quando trattano argomenti riguardanti la traduzione della TNM fanno la loro "bella figura". [SM=x570868]

    P.S. Il forista quotato è escluso da questa categoria.



    Capisco la tua risposta e mettendomi nei tuoi panni è anche comprensibile, anzi mi scuso se facendo quella battuta ti ho in qualche modo urtato, ma immagino che anche tu se potessi cambieresti qualcosa alla tnm, anzi mi piacerebbe sapere cosa, se ti va ovviamente di discuterne... quando ero tdg ad esempio di idee ne avevo...
    Lo sai che in predicazione mi divertivo ad usare solo le altre traduzioni proprio per non sentirmi dire "io quella traduzione non l'accetto"?
    Rimanevano tutti sbigottiti quando prevedendo la reazione tiravo fuori altre versioni! Avresti dovuto vedere le loro facce [SM=x570867]
    Le bibbie più quotate erano la Nardoni e la nuova riveduta, poi mi arrivò la diaglott, in seguito ordinai tutte le bibbie che la WT ha stampato nel corso del secolo scorso, le custodisco tutte gelosamente e a volte mi sono ancora utili...

    Ciao
    MArio
  • operman
    00 3/16/2009 7:03 PM
    Re: Re: Re: Re:
    (Mario70), 16/03/2009 18.08:



    Capisco la tua risposta e mettendomi nei tuoi panni è anche comprensibile, anzi mi scuso se facendo quella battuta ti ho in qualche modo urtato, ma immagino che anche tu se potessi cambieresti qualcosa alla tnm, anzi mi piacerebbe sapere cosa, se ti va ovviamente di discuterne... quando ero tdg ad esempio di idee ne avevo...
    Lo sai che in predicazione mi divertivo ad usare solo le altre traduzioni proprio per non sentirmi dire "io quella traduzione non l'accetto"?
    Rimanevano tutti sbigottiti quando prevedendo la reazione tiravo fuori altre versioni! Avresti dovuto vedere le loro facce [SM=x570867]
    Le bibbie più quotate erano la Nardoni e la nuova riveduta, poi mi arrivò la diaglott, in seguito ordinai tutte le bibbie che la WT ha stampato nel corso del secolo scorso, le custodisco tutte gelosamente e a volte mi sono ancora utili...

    Ciao
    MArio



    Io non ho mai avuto nessun problema a usare altre traduzioni.
    Quando di casa in casa trovo chi esce fuori una Bibbia, preferisco usarla in quanto il pregiudizio sulla nostra traduzione qualcuno ancora ce l'ha, anche se è molto ridotto rispetto al passato.
    Quando vedi la loro reazione nel leggere certe cose dalla "loro" Bibbia, ad esempio i 10 Comandamenti, non pensi certo che la tua sia migliore o peggiore.

    Qualsiasi traduzione per me và bene.
    Anche se incontro un versetto che sembrerebbe voler dire qualcosa di diverso dalla mia, mi basta cercare altri riferimenti.
    Le persone non credono ad una dottrina solo perchè un versetto la fà sembrare vera.
    La Bibbia và studiata, non solo letta.
    Questo non devo insegnarlo a te.
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,120
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 3/16/2009 7:15 PM
    Re: Re: Re: Re: Re:
    operman, 16/03/2009 19.03:



    Io non ho mai avuto nessun problema a usare altre traduzioni.
    Quando di casa in casa trovo chi esce fuori una Bibbia, preferisco usarla in quanto il pregiudizio sulla nostra traduzione qualcuno ancora ce l'ha, anche se è molto ridotto rispetto al passato.
    Quando vedi la loro reazione nel leggere certe cose dalla "loro" Bibbia, ad esempio i 10 Comandamenti, non pensi certo che la tua sia migliore o peggiore.

    Qualsiasi traduzione per me và bene.
    Anche se incontro un versetto che sembrerebbe voler dire qualcosa di diverso dalla mia, mi basta cercare altri riferimenti.
    Le persone non credono ad una dottrina solo perchè un versetto la fà sembrare vera.
    La Bibbia và studiata, non solo letta.
    Questo non devo insegnarlo a te.



    Si ma sono curioso di sapere cosa cambieresti nella tnm in confronto alle traduzioni più usate...
    Non credo che rispondere a questa domanda sia compromettente non credi?
    Poi se proprio non vuoi...
    ciao

    P.S. i riferimenti sono condizionati da chi li scrive... [SM=g27830]
    [Edited by (Mario70) 3/16/2009 7:16 PM]
  • OFFLINE
    lovelove84
    Post: 993
    Registered in: 4/21/2008
    Senior User
    00 3/16/2009 7:17 PM
    ma se traducono alla lettere, perche non fanno cosi anche per il resto della bibbia?
    il problema mi sa che non sanno neanche l italiano.. che è molto difficile... e quindi gia devono riuscir a tradurre dal greco all inglese e poi dall inglese all italiano...
    chi si ricorda che i professore dicono sempre che per tradurre da italiano a inglese bisogna pensare in inglese?????
    e per chi ha avuto un esperienza da inglese a italiano ha sentito di sicuro che per tradurre bisogna pensare all italiana??????


    [SM=x570865] [SM=x570865] [SM=x570865]
    --------------------------------------------------
    AVER PAURA DEL DIAVOLO E' UNO DEI MODI DI DUBITARE DI DIO ...
  • operman
    00 3/16/2009 7:24 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    (Mario70), 16/03/2009 19.15:



    Si ma sono curioso di sapere cosa cambieresti nella tnm in confronto alle traduzioni più usate...
    Non credo che rispondere a questa domanda sia compromettente non credi?
    Poi se proprio non vuoi...
    ciao





    Dovrei avere letto diverse traduzioni per rispondere seriamente a questa domanda.
    Non l'ho fatto e quindi la mia risposta sarebbe solo molto superficiale.

    Critico chi si erge a "conoscitore" delle traduzioni e poi faccio la stessa cosa, cioè dire frasi solo per il gusto di dirle.

    Penso che a cambiare le traduzioni dovrebbero essere altri a cominciare dal rimettere al loro posto il nome di Dio, in Aramaico, in Ebraico, in Latino, in Greco, in Giapponese, in qualunque lingua, ma rimetterlo in quegli oltre 7000 posti da dove lo hanno tolto.
    Questo sì che sarebbe un vero cambiamento, non credi?
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,124
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 3/16/2009 7:30 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    operman, 16/03/2009 19.24:




    Dovrei avere letto diverse traduzioni per rispondere seriamente a questa domanda.
    Non l'ho fatto e quindi la mia risposta sarebbe solo molto superficiale.

    Critico chi si erge a "conoscitore" delle traduzioni e poi faccio la stessa cosa, cioè dire frasi solo per il gusto di dirle.

    Penso che a cambiare le traduzioni dovrebbero essere altri a cominciare dal rimettere al loro posto il nome di Dio, in Aramaico, in Ebraico, in Latino, in Greco, in Giapponese, in qualunque lingua, ma rimetterlo in quegli oltre 7000 posti da dove lo hanno tolto.
    Questo sì che sarebbe un vero cambiamento, non credi?



    Se si limitassero a farlo nel VT sono d'accordo con te, nel NT sarebbe un abominio!!!
    Non esistendo neanche uno dei 5000 manoscritti che lo contenga sarebbe ergersi al posto dello Spirito Santo e Behdun ha detto delle cose interessanti al riguardo, le hai lette?
    ciao

  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 12,402
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 3/16/2009 7:33 PM
    (Mario70), 16/03/2009 19.30:



    Se si limitassero a farlo nel VT sono d'accordo con te, nel NT sarebbe un abominio!!!
    Non esistendo neanche uno dei 5000 manoscritti che lo contenga sarebbe ergersi al posto dello Spirito Santo e Behdun ha detto delle cose interessanti al riguardo, le hai lette?
    ciao


    Siete fuori tema. Qui si parlava del Salmo 6.
    Ci sono altri topic sull'argomento "nome di Dio".

    Achille


  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 12,403
    Registered in: 7/17/2004
    Gold User
    00 3/16/2009 7:34 PM
    Salmo 6:7: "Tutta la notte faccio nuotare il mio letto"

    Incollo un commento a questo modo di tradurre nella TNM fatto dal professor A. Nicolotti nel newgroup ICR qualche anno fa....

    In inglese il testo recita:

    all the (every) night make I my bed to swim

    Tutta la (ogni) notte io faccio "swim" il mio letto

    Ma che vuol dire to swim in inglese? Solo "nuotare"?

    No. Per il mio dizionario inglese-italiano significa: "attraversare a nuoto, far galleggiare, nuotare, vogare, fluttuare, galleggiare, gravitare, essere inondato o inzuppato".

    Quindi l'accezione rientra perfettamente nell'uso inglese della parola. Un inglese capisce non che il letto nuota, ma che il letto è inondato, inzuppato di lacrime. Al massimo capisce che il letto galleggia, fluttua nelle lacrime, anche se mi pare un po' eccessivo. Certo il letto non nuota, perché dovrebbe avere le braccia, e poi anche muoverle.

    Il Webster's Revised Unabridged Dictionary (1913) dedica appunto una voce speciale per spiegare cosa vuol dire "to swim" nella Bibbia:

    3: To be overflowed or drenched. --Ps. vi. 6. (= essere sommerso, bagnato)

    E lo spiega appunto perché è un modo di dire abbastanza particolare, e viene esplicato in "essere sommerso, bagnato", come facciamo noi nelle traduzioni italiane.
    E infatti che questo sia il senso corretto ce lo fanno capire le altre traduzioni inglesi che non dipendono dalla James che dicono: "I flood my bed with tears", = inondo il mio letto di lacrime.

    Naturalmente, un italiano non direbbe mai che un letto nuota, se non in maniera estremamente figurata. Ma se potrebbe essere accettabile una frase del tipo "il mio letto nuota nelle mie lacrime", che per quanto brutta può rispecchiare un certo modo di dire, e dove il verbo è usato in senso intransitivo, mai sarebbe accettabile "tutta la notte faccio nuotare il mio letto", in modo transitivo, perché in questo caso salta immediatamente aglo occhi di tutti l'insensatezza dell'atto del far nuotare un oggetto.

    È chiaramente una traduzione inaccettabile che deriva dal fatto che una persona che non conosce bene la lingua italiana ha tradotto la TNM direttamente dall'inglese, rendendo to swim non in modo esplicitato, come suggeriva quel dizionario inglese sopra citato, ma traducendo in maniera pedestre, senza sapere che l'espressione "faccio nuotare il mio letto" in italiano è inaccettabile in ogni senso. Quindi qui il problema non sta tanto nell'adesione al testo ebraico, quanto nella padronanza della lingua italiana del misterioso traduttore.

    Tanto più inaccettabile è la frase successiva: "Delle mie lacrime faccio traboccare il mio proprio divano". Il fatto di ripetere sempre "mio, mie" è dovuto all'uso inglese di dire sempre "my". (my couch with my tears, uso grammaticale che in italiano sarebbe sbagliato).
    "Il mio proprio divano" è il peggio del peggio, perché fin dalle scuole elementari un errore come "mio proprio divano" sarebbe segnato con la penna rossa. Questo però un americano che traduce in italiano non lo sa.
    Traduttore che nel 1967 faceva ancora peggio: "Mi sono affaticato con i miei sospiri; per tutta la notte faccio nuotare il mio divano. Con le mie lagrime faccio traboccare il mio proprio canapè". (italiano da vergogna)

    Qui il fantomatico traduttore aveva problemi nel capire che di notte si dorme nel letto e non nel divano, e poi ha aggiunto "canapè". una divertente parola francese che indica quel divano a braccioli tipico dello stile settecentesco. Una traduzione anacronistica.
    Sarebbe un po' come dire che un antico si siede su una poltrona, che io posso capire anche essere una sedia, ma so benissimo che le poltrone al tempo di Davide non c'erano, e nemmeno il sofà imbottito come i canapè.

    Ma nel dizionarietto del traduttore del 1967 ci sono un sacco di canapè: Ad esempio, Sal. 41,3: "Geova stesso lo sosterrà su un canapè di malattia". C'è da ridere fino a domani.

    Per tornare al nuoto, tutte le lingue latine non usano il Verbo "nuotare" né tantomeno "mio proprio":

    Nuova Diodati 1991: Io sono sfinito a forza di sospirare; ogni notte allago di pianto il mio letto e faccio scorrere le lacrime sul mio giaciglio.

    S. Paolo 1995: A causa del mio gemere io sono consunto, inondo ogni notte il mio giaciglio e irrigo di lacrime il mio letto.

    Nuova Riveduta 1994: Io sono esausto a forza di gemere; ogni notte inondo di pianto il mio letto e bagno di lacrime il mio giaciglio.

    CEI 1971: Sono stremato dai lunghi lamenti, ogni notte inondo di pianto il mio giaciglio, irroro di lacrime il mio letto.

    Geneve 1979: Je m'épuise à force de gémir; Chaque nuit ma couche est baignée de mes larmes, Mon lit est arrosé de mes pleurs.

    Reina Valera 1989: Me he agotado de tanto gemir. Toda la noche inundo mi cama y con mis lágrimas empapo mi lecho.

    queste sono frasi sensate.
    ....
    ------------------------------------------
    Il link del messaggio:

    http://groups.google.it/groups?hl=it&lr=&selm=KsJU8.103304%24Kt3.2509028%40twister2.libero.it&rnum=5
  • operman
    00 3/16/2009 7:43 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    (Mario70), 16/03/2009 19.30:



    Se si limitassero a farlo nel VT sono d'accordo con te, nel NT sarebbe un abominio!!!
    Non esistendo neanche uno dei 5000 manoscritti che lo contenga sarebbe ergersi al posto dello Spirito Santo e Behdun ha detto delle cose interessanti al riguardo, le hai lette?
    ciao





    Un abominio?
    Perchè nel NT Dio cambia nome?

    Comunque siamo OT, sentito il capo?
  • OFFLINE
    Vecchia Marziana
    Post: 2,159
    Registered in: 2/17/2008
    Veteran User
    00 3/16/2009 8:06 PM
    Re: Re: Re:
    operman, 16/03/2009 17.58:




    Magari potranno rivolgersi alle tanti menti eccelse che si trovano qui, che quando trattano argomenti riguardanti la traduzione della TNM fanno la loro "bella figura". [SM=x570868]

    P.S. Il forista quotato è escluso da questa categoria.



    Infatti mi domandavo perchè continui a frequentarci.
    E' una terapia?

    Gabriella
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 3,127
    Registered in: 7/17/2005
    Master User
    00 3/16/2009 8:08 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    operman, 16/03/2009 19.43:




    Un abominio?
    Perchè nel NT Dio cambia nome?

    Comunque siamo OT, sentito il capo?



    Se vuoi un confronto su questo apri un post e ne parliamo...