Nelle Nebbie Di Thule

SALUTE E BENESSERE

  • Posts
  • OFFLINE
    -Ajna-
    Post: 5,794
    Gender: Female
    00 6/26/2007 1:24 AM


    "Quando il sole è tramontato,
    quando la luna è tramontata,
    quando il fuoco è spento,
    e ogni parola tace,
    il sé soltanto è luce a se stesso"

    (Brhadaranyaka Up.)
  • OFFLINE
    )Iniziato(
    Post: 475
    Gender: Male
    00 6/26/2007 11:39 AM
    Stile di vita
    Se ne parla poco ma è importantissimo!
    tra l'altro un argomento senza fine...

    Incomincerei con qualcosa di pratico tipo, andare a nanna presto entro le ore 22:30 e svegliarsi al sorgere del sole.
    Cosa questa da fare quotidianamente per entrare in armonia con le energie della natura, rispettarne i cicli e i tempi.

  • OFFLINE
    skorpion75
    Post: 2,129
    Location: ACCIANO
    Age: 46
    Gender: Male
    00 6/26/2007 12:33 PM
    mi piacerebbe tantissimo e credo a parecchi utenti anche ma quasi sempre le esigenze il lavoro la famiglia ti occupano tutta la giornata cosicche parecchi di noi la sera dopo le 23 invece di essere a nanna come dici giustamente tu sono qua davanti al pc per aggiornarsi della situazione,cercare di migliorarsi,di evolversi,di salutare gli amici etc.etc.
    comunque hai perfettamente ragione e magari un gg tra non molto lo faremo anche
    Avere conoscenza non significa saggezza;avere saggezza non significa Essere.
    Solo attraverso l'intuizione e il ricordo del proprio vero SE si arriva ad amare Tutto/l'Uno dal quale siamo originati.
    L'Amore è l'unica cosa che esiste; tutto il resto è maya.
    Il pensiero è la matrice di tutta la creazione e l'Amore è il suo architetto!



  • OFFLINE
    +lvdwig+
    Post: 31,814
    Age: 55
    Gender: Male
    00 6/26/2007 1:23 PM
    io sono anni oramai che lo faccio e che non bevo alcolici,e che non faccio abbuffate,e non sono soggetto a matrimonie cresime compleanni etc e che non tocco dolci e molto altro,e vi garantisco che senza quest abc nemeno dovete iniziare,se invece e per ragioni di lavoro etc allora no ma finche potete scegliere senza pagare prezzi assurdi ma soprattutto quando vi ritroverete a poterlo fare approfittate tanto se non lo fate e perche ancora nojn lo dovete fare nel caso vi si sconvolge la vita al punto di farlo per dire quello che e scritto accadra ma sempre noi siamo il soggetto quindi occhio ,e poi cosi sprofondo nela filosofia,quindi io ci sono fino a qui iniziato




    +VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+






    +ICH DIENE+






  • OFFLINE
    )Iniziato(
    Post: 475
    Gender: Male
    00 6/26/2007 2:24 PM
    La torta della vita
    Proviamo a dividere la nostra vita come fosse una torta, le cui fette sono bene equilibrate fra di loro in grandezza, si potrebbe dividere in prima famiglia, seconda famiglia, amicizie , parentele, lavoro, hobby, terze persone.

    Che percentuale date onestamente ad ognuna di queste fette?
    Ci sono fette che tolgono spazio ad altre?
    Come diceva prima Skorpion, il lavoro non ci permette tante cose per esempio...

    Una chiave di successo è quella di armonizzare bene le fette, discutiamone insieme. [SM=g9479]
  • OFFLINE
    -Ajna-
    Post: 5,794
    Gender: Female
    00 6/26/2007 2:27 PM
    Ecco Iniziato, tu oggi hai infilato il coltello nella piaga, la mia!
    E devo riflettere attentamente su quello che hai postato, perchè attualmente le mie porzioni non sono suddivise nella maniera a me più consona! Devo ricomporre la torta e rifare le fette, sperando nel frattempo di non mangiarmela dalla disperazione!
    Grazie per l'input.

    [SM=g8431]


    "Quando il sole è tramontato,
    quando la luna è tramontata,
    quando il fuoco è spento,
    e ogni parola tace,
    il sé soltanto è luce a se stesso"

    (Brhadaranyaka Up.)
  • OFFLINE
    crak75
    Post: 497
    Gender: Male
    00 6/26/2007 2:28 PM
    Anche a me capita non so come mai che per qualche giorno riesco a seguire dei ritmi di sonno / veglia regolari e sicuramente in quei giorni mi sento veramente meglio fisicamente e anche mentalmente quindi concordo pienamente con ciò che dice Iniziato .
    Non sò voi ma le conoscenze sull'alimentazione , sul benessere , sullo "stile di vita" sono argomenti che ho sempre ritenuto importanti ma molte volte , pur sapendo cosa si dovrebbe fare , non lo faccio o lo faccio a metà. Lo step iniziale è forse il più duro nell' intraprendere un percorso di questa tipologia a differenza di altri interessi che inizialmente suscitano un entusiasmo che il più delle volte poi si affievolisce con il passare del tempo.Almeno per me funziona così.
    Una cosa che personalmente son riuscito a raggiungere , anche se magari può sembrare banale , è il fatto di bere acqua naturale lontano dai pasti e nella quantità di circa 2 litri al giorno.Sembra facile a dirsi ma ho riscontrato che per molti non lo è , comunque se una persona riesce ad "abituarsi" sentirà l'esigenza quotidiana di farlo. Per chi non o fa vi posso assicurare che a me fa veramente bene fisicamente.

    PS: +999+ ho letto quasi tutto il libro , è veramente interessante però sicuramente impegnativo. Mi sa che lo leggo un'altra volta per capire da dove iniziare con gradualità ( questo mi sembra venga ribadito più volte! [SM=g8431] )

  • OFFLINE
    +lvdwig+
    Post: 31,814
    Age: 55
    Gender: Male
    00 6/26/2007 2:33 PM
    attenziojne in tutto quindi anche qui dovete non dimenticare la parte,chiamaiamola erroneamente ,fatalista del tutto,cioe subire gli eventi,quindi attenzione a forzare quello nessuno puo consigliarlo quello lo si deve sentire di per se,vi faccio un esempio del kaiser.ci pensate mai per esempio crack non riewasce a bere 2 litri d acqua,e se nel caso la bevesse e si pulirebbe e capisse cose che non e tempo che capisce perche il suio percorso e scritto in un certo modo?attenzione a fre le deduzioni del kaiser appunto del tipo .allora uno non fa niente e aspetta l istinto ovviamente no,ma li inmezzo c ela verita e come che il vaso viene fatto dal vasaio "dio"quando lui decidse e l abellimento e i dettagli e tutto il resto lo facciamo noi,questo post "galleggia"tra questa sezione ,e quella della spiritualita,quindi attenzione e delicatissima la cosa sappiate gestirla




    +VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+






    +ICH DIENE+






  • OFFLINE
    )Iniziato(
    Post: 475
    Gender: Male
    00 6/26/2007 2:38 PM
    Re:
    -Ajna-, 26/06/2007 14.27:

    Ecco Iniziato, tu oggi hai infilato il coltello nella piaga, la mia!
    E devo riflettere attentamente su quello che hai postato, perchè attualmente le mie porzioni non sono suddivise nella maniera a me più consona! Devo ricomporre la torta e rifare le fette, sperando nel frattempo di non mangiarmela dalla disperazione!
    Grazie per l'input.

    [SM=g8431]



    ci sono dei trucchetti sulla torta , per esempio l'intensità ...
    Supponiamo che per molti il lavoro mangi molto , questo è equilibrabile fino ad un certo punto dando ad esso una certa intensità chiaramente non alta, così che per esempio quando incontriamo, fatemi dire la nostra metà, anche se per poco tempo l'intensità che daremo a quella fetta sarà di altissimo livello.
    La torta andrebbe fatta spesso per fare il punto della situazione e aggiustare la mira [SM=g9481]


  • OFFLINE
    -Ajna-
    Post: 5,794
    Gender: Female
    00 6/26/2007 2:49 PM
    Re:
    +lvdwig+, 26/06/2007 14.33:

    attenziojne in tutto quindi anche qui dovete non dimenticare la parte,chiamaiamola erroneamente ,fatalista del tutto,cioe subire gli eventi,quindi attenzione a forzare quello nessuno puo consigliarlo quello lo si deve sentire di per se,vi faccio un esempio del kaiser.ci pensate mai per esempio crack non riewasce a bere 2 litri d acqua,e se nel caso la bevesse e si pulirebbe e capisse cose che non e tempo che capisce perche il suio percorso e scritto in un certo modo?attenzione a fre le deduzioni del kaiser appunto del tipo .allora uno non fa niente e aspetta l istinto ovviamente no,ma li inmezzo c ela verita e come che il vaso viene fatto dal vasaio "dio"quando lui decidse e l abellimento e i dettagli e tutto il resto lo facciamo noi,questo post "galleggia"tra questa sezione ,e quella della spiritualita,quindi attenzione e delicatissima la cosa sappiate gestirla



    Difatti quante volte i nostri buoni propositi crollano miseramente? In questo caso spesso la consideriamo mancanza di forza di volontà, quando invece è semplicemente dovuto al fatto che in quel momento non siamo pronti ad affrontare quel tipo di scelta, o di privazione, o di semplice cambiamento delle abitudini. E' che, come in tutte le cose, occorre essere onesti con se stessi, dentro la propria verità e capire dove si è arrivati. Avere presente questo, riconoscersi, sentire i propri limiti e le proprie potenzialità, rende poi i passaggi successivi più naturali e il cambiamento può avvenire senza forzature.



    "Quando il sole è tramontato,
    quando la luna è tramontata,
    quando il fuoco è spento,
    e ogni parola tace,
    il sé soltanto è luce a se stesso"

    (Brhadaranyaka Up.)
  • OFFLINE
    )Iniziato(
    Post: 475
    Gender: Male
    00 6/26/2007 3:06 PM
    Re:
    crak75, 26/06/2007 14.28:

    Anche a me capita non so come mai che per qualche giorno riesco a seguire dei ritmi di sonno / veglia regolari e sicuramente in quei giorni mi sento veramente meglio fisicamente e anche mentalmente quindi concordo pienamente con ciò che dice Iniziato .
    Non sò voi ma le conoscenze sull'alimentazione , sul benessere , sullo "stile di vita" sono argomenti che ho sempre ritenuto importanti ma molte volte , pur sapendo cosa si dovrebbe fare , non lo faccio o lo faccio a metà. Lo step iniziale è forse il più duro nell' intraprendere un percorso di questa tipologia a differenza di altri interessi che inizialmente suscitano un entusiasmo che il più delle volte poi si affievolisce con il passare del tempo.Almeno per me funziona così.
    Una cosa che personalmente son riuscito a raggiungere , anche se magari può sembrare banale , è il fatto di bere acqua naturale lontano dai pasti e nella quantità di circa 2 litri al giorno.Sembra facile a dirsi ma ho riscontrato che per molti non lo è , comunque se una persona riesce ad "abituarsi" sentirà l'esigenza quotidiana di farlo. Per chi non o fa vi posso assicurare che a me fa veramente bene fisicamente.

    PS: +999+ ho letto quasi tutto il libro , è veramente interessante però sicuramente impegnativo. Mi sa che lo leggo un'altra volta per capire da dove iniziare con gradualità ( questo mi sembra venga ribadito più volte! [SM=g8431] )




    il discorso acqua è molto delicato... dipende infatti dal tipo di alimentazione che si ha, se io dovessi bere due litri d'acqua mi taglierei le ... essendo la mia cucina già ricchissima di acqua
    Anche qui conta l'equilibrio, mangiando prettamente frutta e verdura e cereali il fabbisogno d'acqua è molto molto basso, pensate quando cucinate il riso 1 parte di riso e 3 o 4 di acqua, a fine cottura l'acqua è entrata nel riso, di per sè è superfluo bere ulteriore acqua.
    Tutto altro discorso le quantità di acqua per chi si ciba in maniera non prettamente veg* [SM=g9269]


  • OFFLINE
    crak75
    Post: 497
    Gender: Male
    00 6/26/2007 3:18 PM
    Re: Re:
    )Iniziato(, 26/06/2007 15.06:



    il discorso acqua è molto delicato... dipende infatti dal tipo di alimentazione che si ha, se io dovessi bere due litri d'acqua mi taglierei le ... essendo la mia cucina già ricchissima di acqua
    Anche qui conta l'equilibrio, mangiando prettamente frutta e verdura e cereali il fabbisogno d'acqua è molto molto basso, pensate quando cucinate il riso 1 parte di riso e 3 o 4 di acqua, a fine cottura l'acqua è entrata nel riso, di per sè è superfluo bere ulteriore acqua.
    Tutto altro discorso le quantità di acqua per chi si ciba in maniera non prettamente veg* [SM=g9269]





    Concordo con quello che scrivi , in effetti io parlavo della mia esperienza attuale.Credo che se cambiassi le mie abitudini alimentari e seguissi un percorso diverso la quantità d'acqua la diminuirei o forse sarebbe il mio corpo a richiederne meno perchè certi alimenti ne contengono sicuramente quantità maggiori rispetto ad altri.Per quanto riguarda me stesso su queste cose ( cambiamenti ) ci devo andare graduale, little by little..... [SM=g6820]


  • OFFLINE
    +lvdwig+
    Post: 31,814
    Age: 55
    Gender: Male
    00 6/26/2007 4:23 PM
    [SM=g10267] ....vorrai dire .step by step




    +VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+






    +ICH DIENE+






  • OFFLINE
    crak75
    Post: 497
    Gender: Male
    00 6/26/2007 5:07 PM
    Re:
    +lvdwig+, 26/06/2007 16.23:

    [SM=g10267] ....vorrai dire .step by step



    Oppss...Step by step , of course!
    Non so perchè ho scritto così , ah...c'e una canzone di qualche anno fa' degli Oasis che ho sentito per caso alla radio stamattina...si vede che mi risuonava in testa....

    [SM=g9269]


  • OFFLINE
    -Ajna-
    Post: 5,794
    Gender: Female
    00 6/26/2007 7:55 PM
    Anche little by little è corretto in quel caso, vuol dire "poco a poco" ... bel pezzo crack, non li amo particolarmente gli Oasis, ma ci sono dei loro pezzi che mi sono rimasti nel cuore! [SM=g9442]
    [Edited by -Ajna- 6/26/2007 7:57 PM]


    "Quando il sole è tramontato,
    quando la luna è tramontata,
    quando il fuoco è spento,
    e ogni parola tace,
    il sé soltanto è luce a se stesso"

    (Brhadaranyaka Up.)
  • OFFLINE
    +Ludwig+
    Post: 11,370
    Age: 55
    Gender: Male
    00 6/26/2007 8:36 PM
    little by little non e che non e corretto non esiste proprio,non diciamo le cavolate danke...scusate ma do´ve le leggete oascoltate queste lingue ibride? [SM=g9750]--p.s.poco alla volta si dice steop by step,e basta non esiste altro modo
    [Edited by +Ludwig+ 6/26/2007 8:37 PM]


    +VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+





    +++ICH DIENE+++!



  • OFFLINE
    crak75
    Post: 497
    Gender: Male
    00 6/27/2007 12:28 AM
    Re:
    -Ajna-, 26/06/2007 19.55:

    Anche little by little è corretto in quel caso, vuol dire "poco a poco" ... bel pezzo crack, non li amo particolarmente gli Oasis, ma ci sono dei loro pezzi che mi sono rimasti nel cuore! [SM=g9442]



    In effetti "little by little" è più poetico..., comunque la musica credo per molti giochi un ruolo importante sugli stati d'animo e sulle emozioni che possono riflettersi sul benessere fisico e mentale.Non parlerei della musica di oggi perchè considero la maggior parte dei prodotti musicali attuali prettamente opere di mera speculazione commerciale costruiti e arrangiati a regola d'arte per essere date in pasto al pubblico saturo e poco recettivo alla creatività che oramai latita da decenni.( business....) Non è proprio così ovunque ma per esempio in Italia siamo ad un livello bassino secondo il mio parere comunque sono off-topic.A livello musicale però ognuno ha i suoi gusti e penso vadano rispettati anche se in caso non condivisi....

  • OFFLINE
    +lvdwig+
    Post: 31,814
    Age: 55
    Gender: Male
    00 6/27/2007 2:46 PM
    io credo che due sono le cose.ho ho raggiunto un intolleranza allimentare quasi totale,ho ho qualcosa di serio,adesso vediamo ma non so se adesso mi faccio le analisi sta aposto mi tolgo un peso e posso dirvi per certo (lo spero perche siognifica che non sto male ma grave)di dirvi che stiamo mutando alla grande proprio e quindi siamo vicini ora vediamo ma ce qualcosa che non va nel fegato o nel non sopportare piu qzuasi hnulla a parte brodini patate e cibi da ospedale




    +VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+






    +ICH DIENE+






  • OFFLINE
    +lvdwig+
    Post: 31,814
    Age: 55
    Gender: Male
    00 6/27/2007 10:16 PM
    credo sia chiaro ormai sto mutando alla grande cioe sto mettendo le nuove cellule e il nuovo in generale per le nuogve vibrationi che stanno arrivando e arriverranno al punto da morire se si si e adeguati,ve lo dico perche intolleranza alimentare püoi npn posso chiudere i pugni non c ela faccio e li c era scritto che vuol dire che si sta cambiando il sistema circolatorio del sangue piu i colpi di sonno ma non normali ,sono in un modo mche tutta la mia vita non li ho mai avuti e come che nel quasi addormentarmi sogno ma da sveglio ma sono di uno stordito 8io non bevo)i nsomma una cosa da non credere infcredibile lo sto monitorando e specie questa del sonno violento nel quale sono li per li per addormentarmi e nelo pensare cose che sembrano vere insomma sto mutando lo so,poi anche l attacco di diarrea acqua e come e venuto in un gg tutto normale come se mai e venuto,di solito la diarrrea normale porta a piano paino poi verso una normalizzaztzione,e poi tutto il rsto che nemeno dico perche oramai e gia da tempo che li ho e sono certo che e la mutazione,ma questi adesso ne ho la prova su questi nuovi che mi capitano appaunto,e mia moglie molto piou leggeri ha gli stessi sintomi no0n quelli ancora del sonno ,ma l abbandono cosi da un gg all altro quasi dei dolci prioprio un rifiuto aiutato inizialmente solo pocop poco con la volonta e da parte sua e veramente strano,e altro ancora,pero molto in miniatura quindi anche voi tutte le anomalie che avete credete che sono tali cioe gli date i motivi "logici"e magari ne avete i riscontri ma vi sbagliate anche voi i base al v\s bisogno state adattando iil corpo alle nuove energie chi proprio non lo fa ha grandi problemi di serenita,di crearsi problemi che non esistono,di pazzia di tutto insomma,e questo piano piano ,non dimentichiamo che il tg ha detto che dalla russia si ha la certezza che le tempeste elettromagnetiche solari influiscono sul clima e sull umore il gg che saranno potentissime chi non ha mutato il prorpio corpo lo uccidera dopo di averlo impazzito.adesso io votrrei chiedere ufficialmente visto che abbiamo anche il video del sito di rai uno di questa notizia,"ma allora e ilo co2 e quindi l effetto serra o l elettromagnetismo il problema clima=?"anche se so che mi diranno "!tute e due"e se gli chiedi in che misura ti dicono una piccola percentuale di elettromagnetismo che ogni mese aumenta fino al gg dsella verita dove sara del 100%




    +VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+






    +ICH DIENE+






  • OFFLINE
    -Ajna-
    Post: 5,794
    Gender: Female
    00 6/27/2007 11:09 PM
    I CHAKRA
    Credo sia doveroso, a questo punto, fissare qualche punto saldo da tenere sempre presente riguardo le capacità della nostra coscienza e le nostre potenzialità energetiche nei confronti del nostro corpo.
    So che la maggior parte di noi, oserei dire tutti, conosce già questo tipo di correlazioni, ma volevo comunque inserire come promemoria (per chi già sa, sia a livello nozionistico che per propria esperienza personale e riscontro su di sè) le informazioni fondamentali riguardanti il funzionamento dei chakra e le associazioni tra essi e il nostro sistema nervoso ed endocrino.
    Per evitare di scrivere un papiro lunghissimo sull'argomento ho cercato di individuare una fonte di informazioni disponibile sul web, che sia chiara nell'esposizione ed esaustiva nei contenuti.
    Iniziamo col visualizzare i 7 chakra principali, i loro nomi, la loro corrispondenza con le ghiandole endocrine, gli elementi e i mantra associati:



    COS'E' UN CHAKRA

    Chakra è una parola sanscrita che significa ruota o vortice, e si riferisce ad ognuno dei sette centri energetici di cui è composta la vostra coscienza, il vostro sistema energetico.
    Questi chakra, o centri energetici, hanno la funzione di pompe, o valvole che regolano il flusso dell'energia nel sistema energetico. Il funzionamento di un chakra riflette le decisioni che prendete, a secondo di come scegliete di rispondere alle situazioni della vostra vita. Quando decidete cosa pensare, cosa sentire e attraverso quale filtro percettivo sperimentare il mondo che vi circonda, aprite e chiudiete queste valvole.
    I chrakra non sono fisici. Sono aspetti della coscienza, così come lo sono le auree. Essi sono più densi della auree, ma non tanto densi quanto il corpo fisico. Interagiscono con quest'ultimo attraverso due veicoli maggiori: il sistema endocrino e il sistema nervoso. Ogni chakra è associato con una delle sette ghiangole endocrine e con un gruppo di nervi, detto plesso. Quindi, ogni chakra può essere associato con specifiche parti del corpo e particolari funzioni fisiologiche, controllate dal plesso o dalla ghiandola endocrina associati a quel chakra.
    Tutto quello che sentitiamo, che percepiamo, tutti i possibili stati di consapevolezza, ogni cosa che possiamo sperimentare può essere divisa in sette categorie. Ciascuna di queste categorie è associata ad un chakra specifico. Pertanto, i chakra non rappresentano solo una parte del corpo fisico, ma anche una certa area della coscienza.
    Se abbiamo una tensione nella coscienza, l'avvertiamo nel chakra associato a quella specifica parte che sta esperimentando lo stress e nelle parti del corpo fisico correlate a quel chakra. La localizzazione della tensione dipende dalla causa dello stress. La tensione nel chakra è recepita dai nervi del plesso associato a tale chakra e poi trasmessa alle parti del corpo che esso controlla. Quando la tensione continua per un certo tempo, o ha una particoalre intensità, la persona crea il sintomo a livello fisico.
    Il sintomo parla un linguaggio che riflette l'idea che ognuno di noi crea la propria realtà: il significato metaforico del sintomo diventa evidente se lo descriviamo in quest'ottica. Pertanto, invece di dire: "Non posso vedere", la persona dovrebbe descrivere il sintomo così: "Mi impedisco di vedere qualcosa". Oppure: "Non posso camminare" significa che la persona si sta trattenendo dall'abbandonare una situazione che la rende infelice. E così via.
    Il sintomo serve a comunicare alla persona, attraverso il corpo, ciò che si sta facendo nella coscienza. Quando la persona cambia qualcosa del proprio modo di essere, avendo recepito il messaggio comunicatole dal sintomo, questo non ha più alcun motivo di esistere e può essere rilasciato, nei termini in cui la persona crede sia possibile.
    La nostra coscienza, l'esperienza dell'Essere, ciò che realmente siamo, è energia. Per ora, chiamiamola "energia vitale". Questa energia non risiede solo nel nostro cervello, ma in tutto il nostro corpo. La nostra coscienza è connessa con ogni cellula del nostro corpo. Attraverso la coscienza, noi possiamo communicare con ogni organo ed ogni tessuto, ed innumerevoli terapie si basano appunto su questa comunicazione con gli organi, affetti da un sintomo o una patologia.
    Questa energia, che è la nostra coscienza e che ne riflette lo stato, può essere misurata attraverso un processo noto come fotografia Kirlian. Quando facciamo una fotografia Kirlian della nostra mano, questa mostra un certo schema energetico. Se facciamo una seconda foto Kirlian, immaginando di mandare amore ed energia a qualcuno che conosciamo, il risultato sarà uno schema energetico diverso. Quindi, possiamo vedere che un cambiamento nella nostra coscienza crea una modificazione nel campo energetico fotografato, che chiamiamo aura.
    Questo campo energetico, fotografato attraverso il processo Kirlian, è stato quantificato; quando per esempio ci sono dei "buchi" in punti particolari del campo energetico, significa che c'è una corrispondente debolezza in certe parti del corpo fisico. La cosa interessante è che la debolezza, mostrata nel campo energetico, appare prima che ci sia alcuna prova di essa livello fisico.
    Quindi, attraverso quanto descritto, abbiamo un'interessante direzione della manifestazione.
    Un cambiamento di coscienza crea una modificazione nel campo energetico.
    Una modificazione nel campo energetico accade prima del cambiamento nel corpo fisico.
    La direzione della manifestazione è dalla coscienza, attraverso il campo energetico, al corpo fisico.

    Coscienza-----1----> Campo energetico-----2----> Corpo fisico

    Quando guardiamo le cose da questa prospettiva, vediamo che non è il corpo fisico a creare il campo energetico, l'aura, bensì l'aura, o campo energetico, che crea il corpo fisico. Ciò che vediamo nel corpo fisico è il risultato finale di un processo che iniza nella coscienza.
    Potremmo dire di avere un sistema di guida interiore, una connessione con il nostro Sé Superiore, o il nostro Essere Interiore, o qualsivoglia nome scegliamo di dare a questa Intelligenza Superiore. Il sistema di guida interiore funziona attraverso la cosiddetta intuizione, o istinto e questo ci porta ad operare delle scelte per stare o non stare bene.
    Il livello successivo di comunicazione sono le emozioni. E se continuiamo nella direzione che non ci fa stare bene, sperimentiamo un sempre maggior numero di emozioni spiacevoli. Se prendiamo la decisione che sappiamo essere giusta per noi, e quindi cambiamo direzione, c'è un rilascio della tensione, ci sentiamo meglio e sappiamo di essere di nuovo sulla strada giusta.
    Se continuiamo a muoverci nella direzione che non ci fa sentire bene, la comunicazione arriva a livello fisico. Creiamo un sintomo, il cui linguaggio riflette l'idea che ciascuno di noi crea la propria realtà. Quando descriviamo il sintomo da questo punto di vista, possiamo capire il messaggio.
    Se cambiamo il nostro modo di essere, abbiamo ricevuto il messaggio ed il sintomo non ha più alcuna ragione di esistere. Può essere lasciato andare, secondo quello che ci permettiamo di credere sia possibile.
    Se creiamo un sintomo con una decisione, con una decisione lo possiamo lasciarlo andare.

    I 7 CHAKRA:

    Andiamo ad esaminare la mappa della coscienza, fornita dai chakra, per comprendere il linguaggio dei sintomi associati a ciascun chakra. Per capire la mappa, tuttavia, dobbiamo considerarci anche come polarità yin e yang, le caratteristiche femminili e maschili.
    Per la maggior parte delle persone la destra è la parte yang, la parte della volontà, l'aspetto attivo, mentre la sinistra è la parte yin, femminile, il lato dei sentimenti, o ricettivo. Per le persone nate mancine questa polarità è invertita. Quindi, per una persona destrorsa, la gamba destra può essere descritta come la gamba della volontà, o la gamba maschile, o il fondamento della sua volontà, mentre per un mancino sarà la gamba sinistra ad essere la gamba maschile o della volontà, e così via. Di fatto, possiamo parlare del braccio della volontà, dell'occhio della volontà, della narice della volontà, etc., e a quale parte del corpo corrisponde dipende dal fatto che la persona sia nata destrorsa o mancina.
    Ogni chakra è energia che vibra ad una certa frequenza, in una sequenza logica ed ordinata di sette vibrazioni. Se ci muoviamo verso l'alto, gli elementi diventano sempre più sottili, passando dai cinque elementi fisici - terra, acqua, fuoco, aria ed etere - fino agli elementi spirituali del suono interiore e della luce interiore. Gli elementi più pesanti sono in fondo, i più leggeri in cima. E' una sequenza logica ed ordinata.
    Anche i colori dello spettro rappresentano una serie di sette vibrazioni in una sequenza ordinata, così come le note musicali. Quindi possiamo mettere le vibrazioni più pesanti, o le onde più lunghe, in fondo e le più leggere in cima, ed un certo colore, così come una nota musicale, possono essere usati per rappresentare il chakra nel suo stato di equilibrio. La musica suonata in certe chiavi fa vibrare un chakra specifico e noi, ascoltandola, ci sentiamo in uno stato particolare. La nostra relazione con certi colori ci dice qualcosa circa le parti della nostra coscienza rappresentate da quel colore.

    1° CHAKRA
    E' associato alle parti della coscienza relative alla sicurezza, sopravvivenza, fiducia. Per molti ha a che fare con la parte della loro coscienza concernente la relazione con il denaro, la casa, il lavoro. Quando questo chakra è in equilibrio la persona si sente sicura, è capace di essere presente nel qui e ora, e di essere radicata. Quando c'è tensione in questo chakra sperimenta insicurezza o paura. Se aumenta la tensione, viene vissuta come un attentato alla sopravvivenza.
    Parti del corpo controllate dal plesso sacrale e da questo chakra comprendono: il sistema scheletrico, le gambe e il sistema eliminatorio. Sintomi in queste parti del corpo rappresentano, quindi, tensioni a livello del chakra della radice e, di conseguenza, sappiamo che la persona vede il mondo attraverso un filtro percettivo di insicurezza o di paura. Anche le ghiandole surrenali sono associate a questo chakra.
    Se il sintomo tocca una sola gamba, dobbiamo vedere se è quella maschile o quella femminile e, quindi, può avere a che fare con la fiducia in un uomo o in una donna. Lo si può anche interpretare come aver fiducia nella propria volontà, o aver fiducia nelle basi dell'essere emotivo, sempre in relazione a ciò che sta accadendo nella vita della persona quando sviluppa il sintomo.
    Il senso dell'odorato e, quindi, l'organo di tale senso - il naso - sono associati al chakra della radice. Sintomi che interessano il naso o il senso dell'olfatto riflettono tensioni a livello del chakra della radice.
    Ogni chakra è collegato ad un elemento. Il chakra della radice è associato con l'elemento terra e riflette la connessione della persona con la terra, o come si sente a stare sulla terra, che chiamiamo Madre Terra. Questo chakra è anche collegato alla relazione con la madre. Quando qualcuno fa l'esperienza un senso di separazione dalla madre, o non si sente amato da lei, taglia le radici e manifesta sintomi di tensione a livello del chakra della radice, fintanto che riesce di nuovo di aprirsi ed accettare l'amore materno.
    Il chakra della radice è associato al colore rosso.

    2° CHAKRA
    E' associato con le parti della coscienza relative al cibo e al sesso - la comunicazione del corpo con la persona che c'è dentro il corpo su quello che il corpo vuole, o che gli necessita, o che trova piacevole. E' anche correlato a ciò che accade nella coscienza in merito all'avere bambini. Quando questo chakra è in equilibrio, la persona è in contatto con questa comunicazione, la ascolta e risponde in modo appropriato a ciò che il suo corpo vuole ed di cui ha bisogno.
    Le parti del corpo controllate dal plesso lombare includono il sistema riproduttivo, l'addome e la regione lombare della schiena.
    Il senso del gusto è associato a questo chakra, così come l'elemento acqua.
    Tensioni dalla parte della volontà o dalla parte emozionale del chakra indicano tensioni nella coscienza tra la volontà o le emozioni della persona e ciò che il suo corpo le chiede.
    Questo chakra è associato al senso del gusto e all'appetito. E' anche connesso alla volontà della persona di sentire le proprie emozioni.
    Il secondo chakra è associato al colore arancione.

    3° CHAKRA
    E' associato alle parti della coscienza che hanno a che fare con le percezioni del potere, controllo o libertà. Nel suo stato di equilibrio rappresenta l'agio di di essere se stessi - lo star bene con quello che si è.
    Le parti del corpo associate a questo chakra includono gli organi vicini al plesso solare - stomaco, vescica biliare, milza, fegato etc. - così come la pelle intesa come sistema, il sistema muscolare in quanto sistema e il viso in generale.
    Il senso correlato a questo chakra è la vista. Tutti quelli che hanno problemi di vista sperimentano tensione a livello del chakra del plesso solare nelle aree del potere, controllo o libertà. I miopi sperimentano anche tensione a livello del chakra della radice e vedono il mondo attraverso un filtro percettivo di paura o insicurezza. I presbiti hanno anche tensione nel chakra della gola, e vedono il mondo attraverso un filtro percettivo di rabbia o di colpa. Gli astigmatici attraverso il filtro della confusione.
    La ghiandola endocrina associata al chakra del plesso solare è il pancreas. Potremmo dire che i diabetici tengono lontano la dolcezza. Quando qualcuno li avvicina con dolcezza si sentono minacciati nel loro potere di essere se stessi: insorge un'emozione, per creare di nuovo una distanza di sicurezza. Questa emozione è la rabbia. Il diabete è associato con la rabbia repressa.
    L'elemento associato a questo chakra è il fuoco e la relazione che qualcuno ha con il sole ci dice qualcosa sulla sua relazione con le aree della coscienza rappresentate dal chakra del plesso solare.
    Il colore del chakra del plesso solare è giallo.

    4° CHAKRA
    E' associato alle parti della coscienza relative alle relazioni ed alle percezioni dell'amore. Le relazioni di cui si parla qui sono quelle con le persone vicine al nostro cuore come un compagno, parenti, genitori, figli. Le parti del corpo associate a questo chakra includono il cuore ed i polmoni, il sistema circolatorio in quanto sistema. Questo chakra è anche associato alla ghiandola del timo, che controlla il sistema immunitario. Quando questa ghiandola è ammalata, come nell'AIDS, lo stile di vita della persona la separa da coloro che ama.
    Il senso fisico correlato a questo chakra è il tatto, nel suo aspetto di relazione con la persona che è dentro il corpo, quindi il relazionarsi con gli altri.
    Questo chakra è associato all'elemento aria. Se qualcuno ha difficoltà con l'aria o con il respiro (asma, enfisema, tubercolosi etc.) diremo che la sua relazione con l'aria riflette la relazione con l'amore - è difficile farlo entrare, o farlo uscire, per esempio.
    Il colore associato con il chakra del cuore è verde smeraldo.

    5° CHAKRA
    E' associato con le parti della coscienza relativi all'esprimere e al ricevere. L'esprimere può essere il comunicare ciò che si vuole e sente, o può essere un'espressione artistica.
    L'esprimere è correlato al ricevere, come nel detto: "Chiedi e ti verrà dato".
    Il chakra della gola è relazionato all'abbondanza e allo stato di coscienza chiamato "grazia", in cui sembra che ciò che vogliamo per noi anche Dio lo vuole. Per accettare l'abbondanza dell'Universo che ci viene offerta bisogna avere il senso del ricevere incondizionatamente.
    Questo chakra è collegato con l'ascolto dell'intuizione ed al fluire in quel modo particolare in cui sembra che l'Universo ci sorregga in tutto ciò che facciamo. E' il primo stadio della coscienza in cui si percepisce un altro livello di intelligenza che opera e se ne esperimenta l'interzione.
    Le parti del corpo associate con questo chakra sono la gola, le spalle, le braccia e le mani e la tiroide.
    Il senso dell'udito è collegato a questo chakra, così come l'elemento etere, l'elemento fisico più sottile che corrisponde allo spazio profondo. L'etere è il crocevia tra la dimensione fisica e quella spirituale. Quelli che guardano il mondo attraverso questo chakra vedono la manifestazione dei propri obiettivi. Il braccio della volontà rappresenta ciò che vogliamo, il braccio dei sentimenti rappresenta il manifestare ciò che ci rende felici. Si spera che i due siano indirizzati alla stessa cosa.
    Blu cielo associato a questo chakra.

    6° CHAKRA
    E' associato con la parte della coscienza realtiva alla visione spirituale ed alla casa delle Spirito, l'Essere che c'è dentro. Questo livello di coscienza è associato con quello che la tradizione occidentale chiama subconsio o inconscio, la parte che dirige le nostre azioni e la nostra vita. Da questo livello siamo consapevoli delle motivazioni che stanno dietro le nostre azioni. Possiamo vedere il nostro teatro esteriore da un punto di vista interiore.
    Questo chakra è associato al plesso carotideo ed ai nervi del trigemino, e alla ghiandola pituitaria. Il mal di testa che prende le tempie o il centro della fronte è correlato ad una tensione a questo livello. Questo chakra controlla tutto il sistema endocrino in quanto sistema, oltre che il processo della crescita.
    Il chakra delle sopracciglia, anche noto come Terzo Occhio, è associato alle percezioni extrasensoriali (ESP), cioè tutti i sensi interiori che corrispondono a quelli esterni e che, insieme, sono considerati la comunicazione spirito-a-spirito. L'elemento correlato a questo chakra è una vibrazione nota come Suono Interiore, il suono che si ode e che non dipende da eventi nel mondo esterno. Alcuni lo considerano una condizione patologica. In alcune dalle tradizioni orientali la capacità di sentirlo è un necessario pre-requisito per un'ulteriore crescita spirituale.
    Il colore associato con questo chakra è l'indaco, il blu di mezzanotte, il colore del lapislazzuli o del cielo in una notte di luna piena.

    7° CHAKRA
    E' associato con le parti della nostra coscienza che riguardano la percezione dell'unità o della separazione e, così come il chakra della radice ci mostra la nostra connessione con la Madre Terra, questo chakra ci mostra la nostra relazione con il Padre Nostro che è nei cieli. Per prima cosa rappresenta la connessione con il nostro padre biologico. Questa diventa il modello della nostra relazione con l'autorità e, a sua volta questa diventa il modello della nostra relazione con Dio. Quando c'è un senso di separazione dal padre biologico, la persona chiude questo chakra, e l'effetto nella coscienza è un senso di isolamento e di solitudine, come l'essere in una conchiglia, e una difficoltà a sentire il contatto con le persone fuori dalla conchiglia.
    La persona si sente come se si stesse nascondendo da Dio, o da se stessa, e non vede ciò che è vero per lei nella parte più profonda della sua coscienza, la parte che chiamiamo anima.
    Questo chakra è anche associato al senso di direzione.
    Le parti del corpo controllate da questo chakra sono la ghiandola pineale, il cervello e l'intero sistema nervoso in quanto sistema.
    Il colore associato al chakra della corona è il viola, il colore dell'ametista.

    Tratto da: www.healer.ch/it, ma liberamente modificato da Ajna. [SM=g6794]
    [Edited by -Ajna- 6/27/2007 11:49 PM]


    "Quando il sole è tramontato,
    quando la luna è tramontata,
    quando il fuoco è spento,
    e ogni parola tace,
    il sé soltanto è luce a se stesso"

    (Brhadaranyaka Up.)
1