Freeforumzone mobile

Colle dell'Osservanza

  • Posts
  • Scorpion
    00 2/16/2009 2:48 PM
    Mi "intriga" la salita verso il Colle.Agli amici di Bologna chiedo, al di là dell'altimetria, lo stato della strada,le caratteristiche dell'asacesa ( tornanti o rettilnei)e se in vetta è possibile scollinare ed effettuare un rientro diverso verso Bologna.
  • gabriele
    00 2/16/2009 6:21 PM
    Osservanza
    La strada è pressoché un drittone, con leggere pieghe ma senza nemmeno una curva vera e propria.

    L'asfalto è discreto ma non molto curato, ci sono alcune buche e granulosità - almeno fino all'ultima volta che l'ho fatta (2007). In ogni caso niente di significativo, tanto per dirti io scendevo spesso da qui, anche di notte: il che testimonia di un asfalto assolutamente non problematico.

    Da lassù (girando a sinistra in discesa in via di Gaibola, dove la strada spiana, prima dell'Osservanza vera e propria) hai un'infinità di possibilità, perché affrontando qualche sali scendi ti raccordi alle numerosissime altre possibilità sui colli bolognesi.

    La più immediata prevede di svoltare a destra da via Gaibola, 600m. dopo il bivio dell'Osservanza, in via del Genio. La strada sale per poche centinaia di metri, poi scende con un'infinità di tornanti e in un paio di km ti porta all'imbocco della classica salita di via Casaglia (la salita più lunga e morbida ai colli), ovverosia presso villa Spada e via Saragozza. Sconsigliata perché tutti i tornantini, molto divertenti in salita, scocciano in discesa. Però asfalto eccellente (via del Genio fatta salendo è molto interessante).

    Io suggerisco di proseguire circa 3km dalla cima dell'Osservanza fino a Gaibola (qualche centinaio di metri sono di salita, altrettanti discesa, e vari falsipiani a condire), da dove svoltando a sinistra in via Pozzetti ci si raccorda alla classicissima via dei Colli: la quale come è noto conduce in discesa in via e quindi a porta San Mamolo - discesa molto divertente e filante peraltro, ma attenzione alle auto - oppure in "salita", più che altro falsipiani, a Paderno, vero e proprio baricentro dei colli da cui ci si può indirizzare pressoché ovunque (Casaglia quindi San Luca, o scendere a Roncrio, o verso Barbiano, o a Monte Donato, o ancora allontanarsi ulteriormente dalla città verso Sabbiuno).

    Ad esempio io ti posso consigliare questa combinazione:
    Osservanza, Gaibola, GIU' da via dei Colli, SU a DESTRA in via San Vittore (quando sei già in zona antropizzata con palazzi intorno, circa 2km e mezzo dopo che hai imboccato via dei Colli da via dei Pozzetti), sali fino in cima a v. San Vittore, quindi giri sempre a destra (via Barbiano NON in discesa, via S. Liberata, v. Monte Donato, v. Gaibara), giri in via della Trappola e scendi da Roncrio, altra discesa molto divertente ma meno trafficata dell'altra, e che ti riporta anche essa in via San Mamolo ovvero presso il tuo punto di partenza. Dalla porta è un minicircuito di 18km, con due salite, la prima breve, rettilinea e ripida, la seconda più protratta, ricca di tornanti e pedalabile. Tutto molto divertente.

    Ciao, G.
  • OFFLINE
    geobach
    Post: 235
    Registered in: 1/3/2005
    Junior User
    00 2/16/2009 6:33 PM
    Come da altimetria, che ho inserito un paio d'anni fa, l'ascesa é brevissima ma dura.
    Dai viali fuori porta d'Azeglio si prende via S.Mamolo e la prima strada a destra é appunto Via dell'Osservanza.
    Occorre ricordarsi, prima di svoltare, di scalare subito sul 39 (o 34) se no ci si imballa perché la salita é un'autentica fucilata ma nella sua difficoltà piuttosto regolare.
    Dopo un primo "drittone" prosegue con una curva a sinistra poi prosegue quasi sempre dritta con una leggera svolta verso destra.
    Dopo un km dall'inizio spiana per poi risalire per altri 200 metri fino alla Chiesa dell'Osservanza dove ha termine il colle e la strada.
    Per fare un giro circolare occorre svoltare a sinistra dove la strada spiana proseguendo per Via di Gaibola.
    Questa strada ti porta nell'autentico labirinto dei colli bolognesi dove le scelte sono infinite a secondo delle difficoltà che vuoi affrontare.
    Se mi dai km e dislivello e la tua preferenza per il tipo di salite (brevi? più lunghe? dure ? regolari?) posso in breve suggerirti un percorso interessante.
  • Scorpion
    00 2/16/2009 6:43 PM
    Pensavo di partire da via san Mamolo, di scalare il Colle che effettivamente sembra tosto e di fare una cinquantina di chilometri
    per tornare in città- parcheggio di Via Saragozza.
    Grazie.
  • OFFLINE
    geobach
    Post: 236
    Registered in: 1/3/2005
    Junior User
    00 2/16/2009 6:43 PM
    Ho inviato il messaggio assieme a Gabriele !

    Gabriele ti ha già detto tutto e bene.
    Posso solo aggiungere che andiamo fieri di un fondo stradale pressoché perfetto - salvo poche eccezioni - in tutta la zona collinare e montana dell'intera provincia.
    Se invece vuoi effettuare un percorso più lungo uscendo quindi dai colli per inoltrarti in provincia, chiedi pure.

    NB: Attento solo al traffico o meglio a qualche residente abituato ad andare decisamente spedito con il suo suv "fregandosene" altamente di eventuali ciclisti per strada e tieni pertanto rigorosamente la destra in discesa (oggi mi sento un po' polemico).

  • gabriele
    00 2/17/2009 1:08 AM
    Proposta
    Ti propongo questo percorso di una cinquantina di km come da tua richiesta. E' praticamente impossibile fare 50km sui colli bolognesi affrontando una sola salita, però visto che mi sembra di aver letto tra le righe un certo desiderio di non esagerare ho scelto come ascese successive due dei colli meno velenosi come pmax e soprattutto la cui altimetria è presente in archivio, così puoi controllarla.
    Openrunner esagera con il calcolo dei dislivelli, secondo me siamo in tutto sugli 800m. complessivi.
    Inoltre ho cercato di evitare le stradine più imboscate del "labirinto" augurandomi che così tu non debba impazzire con le cartine!

    A causa di problemi con (falsi) sensi unici sono costretto a scindere il percorso in due schede diverse di www.openrunner.com
    A proposito di sensi unici: in bici non c'è bisogno che tu faccia via Andrea Costa come dice lui, puoi stare nella corsia degli autobus di via Saragozza!

    Ecco i link da copiare e incollare:
    www.openrunner.com/index.php?id=209959
    www.openrunner.com/index.php?id=209963

    Le salite:
    www.salite.ch/osservanza.asp
    www.salite.ch/10229.asp
    www.salite.ch/pino.asp

    Ciao, G.
  • gabriele
    00 2/17/2009 1:11 AM
    PS
    Ovviamente a causa dei sensi unici di cui sopra il secondo percorso va visto al contrario, in "discesa".

    PS2
    Un sentito ringraziamento a geobach per le sue altimetrie del bolognese, e ora... continuare l'opera meritoria! Confermo gli elogi agli asfalti ;-)

    Ciao, G.
  • OFFLINE
    Foxmantheone
    Post: 0
    Registered in: 8/18/2015
    Junior User
    00 8/18/2015 8:23 PM
    Salve ragazzi,
    mi sono appena iscritto al forum. Vivo a Bologna da qualche anno ed ho sempre avuto la passione latente della bici. Ultimamente sono uscito a fare dei giri in mountain bike nelle zone dei colli di Bologna.
    Ho fatto il colle dell'Osservanza qualche volta e poi la salita di via degli Scalini che porta a villa Guastavillani per poi scendere giù verso Bologna dopo il bivio per san Vittore.
    Devo dire che la prima volta è stata durissima, ma con un pò di allenamento tutto migliora :-)
    Mi piacerebbe sapere se c'è qualche cicloamatore della zona di Bologna con cui condividere delle uscite in bici.

    Saluti a tutti

    Michele