00 11/22/2008 7:14 PM
sarebbe stato meglio aprire un post su di lui, quando ancora era vita. Purtroppo, lo saprete già tutti è scomparso da poco tempo [SM=g8290] , trovato morto in una stanza d'albergo, come la stragrande maggioranza dei grandi artisti del rock (quasi come fosse un nefasto marchio di fabbrica). Peccato che con lui, se ne va l'ultima testimonianza diretta del grande hendrix e della sua musica (il bassista Redding era morto nel 2003). Come sapete tutti, è stato uno dei pochi batteristi autodidatti, ad avere grandi riconoscenze, anche da batteristi molto più bravi e famosi. Il suo forte era l'improvvisazione e il mischiare il classico tocco da rock, con quello jazz. A mio parere, come stile assomigliava molto al batterista dei Doors Desmore, ma tanto del suo stile lo deve anche a hendrix stesso, con la sua fantasia e creatività musicale. So che di solito suonava con batterie Premier, ma non saprei quando e per quanto, sia passato alla ludwig. Comunque anche sul sito della ludwig stessa, in prima pagina, c'è qualcosa dedicato a lui:
javascrtpt:thechief('http://www.ludwig-drums.com/features/mitchell').
Vabo' raga , se avete altro da aggiugere aspetto risposte:





Uno dei pezzi degli Experience, che secondo me Mitch spazia in tutto il suo repertorio, è "1983... (A Merman I Should Turn to Be)", un pezzo da 14' circa di vero delirio psichedelico [SM=g9310]
Posto 2 video, che però sono l'unica canzone divisa in 2 , dato la sua lunghezza (non l'ho trovata per intero sul "tubo"):