Laboratorio di Poesia scrivere e discutere di poesia

intervista: "Un applauso ad Al"

  • Posts
  • ViolaCorsaro
    12/1/2008 9:13 PM
    Permettimi, Sebastiano, di manifestare qui, dopo aver letto in silenzio le tue risposte, tutta la mia ammirazione per l'Uomo Sebastiano, per i suoi viaggi stupendi (come te sono innamorato dell'Andalusia, tanto che appena potrò tornerò per una visita-spero-molto lunga) che però riflettono anche un travaglio interiore, una continua ricerca dovuta all'insoddisfazione dell'adagiarsi alle medesime situazioni e persone che vedo anche dentro me e quindi capisco molto bene.
    E' inutile fermarsi al nome della località se l'anima è abisso a cui non basteranno nemmeno mille località.
    Ma secondo me verrà quel giorno (e non parlo della morte) in cui questo piacevole tormento cesserà lasciando solo la soddisfazione per il tanto che s'è fatto, e spero di cuore che per te sia già giunto.
    E' poi naturale che da un tale Uomo provenga anche un poeta ottimo (da intendersi con l'optimus latino) che verrebbe da passarlo in secondo piano ma così non è.
    Con profonda e sincera ammirazione.

    Mattia
  • OFFLINE
    al_qantar
    Post: 394
    12/8/2008 4:42 PM
    Di cosa è fatto quel ponte?

    E’ una storia, questa, che comincia quando già a sei, sette anni, mi ponevo domande più grandi assai di me, tipo cosa ci fosse dopo l’ultima stella oppure cosa diavolo fosse quello strano senso di mancamento che provavo quando vedevo Francesca, la figlia sedicenne della vicina di casa…
    o quando cercavo di capire se quelle figure di condottieri come Giulio Cesare o Carlo Magno, fossero esistiti davvero. Non avevo ancora definito un concetto del tempo.
    Adolescente, le domande cambiavano ed anche le risposte che già cominciavo a darmi, ma il ponte,
    la sensazione di essere un tramite, la percezione di fattori che mi portavano a capire che ciascuno ha un ruolo, queste arrivano verso i diciotto anni, cioè quando cominciai ad abbozzare i primi versi.
    Ho sempre identificato il poeta come un medium tra l’anima e l’uomo; un personaggio che è in grado di decifrare messaggi espressi in puro sentimento e farli diventare parola comprensibile.
    Quindi un ponte fra il dentro ed il fuori senza soggetto, che oggi dico fatto di sostanza d’amore
    e nient’altro e questa è la presunzione legittima di ogni artista che conosce il linguaggio dell’anima.
    Affidandomi alla lettura dei grandi autori, ma soprattutto dei filosofi da Democrito a Scalambro
    ho attraversato la storia dell’umanità, che purtroppo non comprendo del tutto a causa della interpretazione che sempre rimane soggettiva. I limiti della mente umana ci impediscono l’universalità, ecco perché in una poesia di quest’anno la #3 della notte, esprimo il desiderio di avere un corpo teoretico dove, come in un computer, i dati non sono filtrati dalle capacità interpretative o dalle esperienze, ma dai numeri, immobili e definitivi.
    Sostanza d’amore, Roberta, cosi come la intendo io.




    cosa cerchi, invece, negli altri? cosa ti aspetti dal rapporto che con loro instauri?


    Ho notato che nella domanda precedente avevi chiesto pure quale fosse il mio rapporto con l’aldilà
    e ti rispondo cara Roberta che il mio è un rapporto di fede e non di religiosità. Credo a prescindere,
    ma essendo anche un appassionato di materie scientifiche, mi trovo necessariamente ad operare delle selezioni su quelli che sono i dogmi generali. Credo che questo mondo non sia fatto solo di visibile, ma anche di percettibile sebbene estremo e questo è anche lo spunto per dirti che quello che cerco negli altri è sopra ogni cosa la capacità di trasmettere sensazioni prima che parole.
    Se non reagisce la chimica è segno di incompatibilità per cui è bene non iniziare alcun tipo di rapporto. I numeri Robby, sempre i numeri infine sono quelli che gestiscono l’homo sapiens sapiens
    e quando non è cosi, è il caos!
    Dal rapporto con gli altri mi aspetto sempre di migliorarmi, di riuscire, io ponte, attraverso altri “ponti” a raggiungere limiti per abbatterli e spostarli sempre più lontano. Quello che mi aspetto è simbiosi, unione di menti per andare oltre, fusioni di esperienze per ricavarne altre e cosi via.


    Ti ringrazio
    [Edited by al_qantar 12/8/2008 5:03 PM]
  • OFFLINE
    al_qantar
    Post: 395
    12/8/2008 5:09 PM
    Re:
    ViolaCorsaro, 01/12/2008 21.13:

    Permettimi, Sebastiano, di manifestare qui, dopo aver letto in silenzio le tue risposte, tutta la mia ammirazione per l'Uomo Sebastiano, per i suoi viaggi stupendi (come te sono innamorato dell'Andalusia, tanto che appena potrò tornerò per una visita-spero-molto lunga) che però riflettono anche un travaglio interiore, una continua ricerca dovuta all'insoddisfazione dell'adagiarsi alle medesime situazioni e persone che vedo anche dentro me e quindi capisco molto bene.
    E' inutile fermarsi al nome della località se l'anima è abisso a cui non basteranno nemmeno mille località.
    Ma secondo me verrà quel giorno (e non parlo della morte) in cui questo piacevole tormento cesserà lasciando solo la soddisfazione per il tanto che s'è fatto, e spero di cuore che per te sia già giunto.
    E' poi naturale che da un tale Uomo provenga anche un poeta ottimo (da intendersi con l'optimus latino) che verrebbe da passarlo in secondo piano ma così non è.
    Con profonda e sincera ammirazione.

    Mattia




    Ti ringrazio Mattia per questa tua partecipazione. Sono ben felice di avere passioni in comune con un amico (i paradossi del web) del quale non so nulla a parte la poetica e forse il nome. Ma ne sono felice lo stesso, forse di più.
    Purtroppo quel tormento di cui parli non è ancora cessato, per cui lo vivo ancora anzi con più tormento perche man mano anche le delusioni aumentano.

    Ti ringrazio assai

    Sebastiano


  • OFFLINE
    fil0diseta
    Post: 864
    Amministratore forum
    12/9/2008 7:50 AM
    Vorrei complimentarmi con gli interlocutori, che stanno ponendo domande molto interessanti, affinché la comunità possa conoscere l'amico Sebastiano in tutta la generosità e la passione che lo caratterizzano. E complimenti a te, Sebastiano, per la sincerità che ci riservi. Si sente proprio che stai aprendo il tuo [SM=g27998]


    Le mie domande, visto che indosso la divisa di "temibile grande capo" verteranno sul Forum, questo luogo che ci seleziona per stare insieme e da parte nostra scegliamo, per quello che sa offrirci. Quindi:

    1- Credo che tu, come ognuno di noi, abbia avuto occasione di partecipare a diversi Forum di poesia. Desidererei sapere, cosa in particolare ti ha offerto il Forum di Calliope perché non lo scegliessi solo ad accogliere i tuoi contenuti poetici e la dinamica dei commenti, ma lo ritenessi anche meritevole del tuo tempo e del tuo pregevole lavoro.

    E per lavoro intendo quello che stai svolgendo sulla sezione hispanica, senza mai distrarti dalle altre che frequenti sul Forum.
    Su questo due domande in una:

    2- Puoi descriverci nei dettagli in cosa consiste questo lavoro, anche nella parte che resta dietro le quinte? E in che misura ti dà e in quale ti (dis)toglie (d)alla tua dimensione di poeta?

    <div style="text-align: center; margin-left: auto; visibility:visible; margin-right: auto; width:1px;"> <object width="1" height="1"> <param name="movie" value="http://www.profileplaylist.net/mc/mp3player_new.swf"></param> <param name="allowscriptaccess" value="never"></param> <param name="wmode" value="transparent"></param> <param name="flashvars" value="config=http%3A%2F%2Fwww.profileplaylist.net%2Fext%2Fpc%2Fconfig_black.xml&amp;mywidth=1&amp;myheight=1&amp;playlist_url=http%3A%2F%2Fwww.profileplaylist.net%2Floadplaylist.php%3Fplaylist%3D59675577%26t%3D1235602400&amp;wid=os"></param> <embed style="width:1px; visibility:visible; height:1px;" allowScriptAccess="never" src="http://www.profileplaylist.net/mc/mp3player_new.swf" flashvars="config=http%3A%2F%2Fwww.profileplaylist.net%2Fext%2Fpc%2Fconfig_black.xml&amp;mywidth=1&amp;myheight=1&amp;playlist_url=http://www.profileplaylist.net/loadplaylist.php?playlist=59675577&t=1235602400&amp;wid=os" width="1" height="1" name="mp3player" wmode="transparent" type="application/x-shockwave-flash" border="0"/> <br</div>




    [Edited by fil0diseta 2/25/2009 11:57 PM]
  • OFFLINE
    Maredinotte
    Post: 265
    12/9/2008 3:57 PM
    Sebast-Al [SM=g27987] ti ringrazio muy mas per le tue risposte!
    più ti leggo e più mi accorgo che sei davvero una persona speciale... non tanto per i sentimenti che provi, poichè in essi mi sono ritrovata in larga parte e credo che accomunino molti di noi, ma per la semplicità, la profondità e la sincerità con le quali ti doni agli altri, con le quali stendi quelle assi tra il tuo cuore e il nostro!

    l'amore e i numeri come componenti dell'universo e della vita... ehehehe... concordo, concordo!

    dalle tue risposte nascerebbero moltissime altre domande, ma soprattutto, discussioni interessanti che coinvolgono ognuno di noi... ma ora non voglio rubare spazio, nè distoglierti dalle altre domande! [SM=g27988]


    un abbraccio e ancora grazie a te! [SM=g28003]
    [Edited by Maredinotte 12/9/2008 3:59 PM]

    "La più alta forma di intelligenza umana è la capacità di osservare senza giudicare." (Jiddu Krishnamurti)
    robertadaquino.wordpress.com



  • OFFLINE
    fil0diseta
    Post: 865
    Amministratore forum
    12/9/2008 5:53 PM
    Re:
    Maredinotte, 09/12/2008 15.57:



    dalle tue risposte nascerebbero moltissime altre domande, ma soprattutto, discussioni interessanti che coinvolgono ognuno di noi... ma ora non voglio rubare spazio, nè distoglierti dalle altre domande!




    Cara Roberta, quando vedremo che sarà esaurito il primo giro di domande ad Al, la presente discussione lascerà l'evidenza per fare posto ad una nuova intervista. A quel punto, chiunque voglia potrà continuare a far domande a Sebastiano, liberamente. Quindi mettiamo nel cassetto le curiosità che ci suscita questa stupenda Persona, perché ci sarà modo e tempo per soddisfarle tutte.



    Ti abbraccio stretta

  • OFFLINE
    al_qantar
    Post: 423
    12/14/2008 12:18 PM
    1- Credo che tu, come ognuno di noi, abbia avuto occasione di partecipare a diversi Forum di poesia. Desidererei sapere, cosa in particolare ti ha offerto il Forum di Calliope perché non lo scegliessi solo ad accogliere i tuoi contenuti poetici e la dinamica dei commenti, ma lo ritenessi anche meritevole del tuo tempo e del tuo pregevole lavoro.



    In realtà, la mia esperienza da forumista comincia recentemente e cioè nel giugno di quest’anno, su un forum che mi ha accolto bene e sul quale ho lavorato con entusiasmo. Però le cose cambiano e, per una serie di eventi più o meno comuni
    a tutti i forum in generale, mi sono allontanato. Non ho risentimenti o altro,anzi quello che ho preso è stato fondamentale per rinnoveare la mia voglia di scrivere e per questo posso solo ringraziare.
    Da li ho cominciato a girovagare per internet alla ricerca del “mio” forum e attraverso un altro sito, dove a tutt’ora vi partecipo, casualmente sono arrivato su Calliope. Da subito l’ho visto come un pianeta abitabile, non sovraffollato, dove,
    come asserito da Anumamundi, si va oltre la poesia e si riesce anche a dialogare con i partecipanti, dove prima di essere
    utenti, si è amici e dove non ci sono “poeti” ma persone che amano la poesia. Non saprei definire precisamente quale sia stata la scintilla che ha fatto scattare il meccanismo ma ho visto un entusiasmo che mi accomunava ai presenti e, soprattutto, la voglia di crescere e di approfondire. Il mio tempo ed il mio lavoro sono conseguenze dell’approccio felice con i padroni di casa che non hanno dato freno ai miei entusiasmi, anzi li hanno favoriti fino al punto che sappiamo. Devo assolutamente ringraziare Filodiseta e FirstLast che mi hanno dato queste opportunità. Calliope mi ha riofferto la Poesia.



    2- Puoi descriverci nei dettagli in cosa consiste questo lavoro, anche nella parte che resta dietro le quinte? E in che misura ti dà e in quale ti (dis)toglie (d)alla tua dimensione di poeta?


    Per mia natura non mi piace l’arruffianamento allo scopo di… per cui a monte di tutto il lavoro c’è una rapporto di stima e di amicizia con gli utenti del forum spagnolo. Da qui, quello che ricerco, è l’eventuale disponibilità a partecipare a qualcosa che riguarda un mondo molto distante da loro, quindi oltre che un rapporto fatto solo di scritti e commenti, nasce un giro di mail e di contatti più diretti dove si può chiaccherare e conoscersi meglio e quindi capire se e quando posso inoltrare un invito. E’ importante accendere l’entusiasmo del leggere il proprio lavoro in un’altra lingua, per cui devo operare con traduzioni presso lo stesso forum o nei blogs personali; mantenere la mia presenza quotidiana con un certo tipo di commento ma anche nel “personale”. Il lavoro più grosso si svolge ad invito inoltrato ed accettato!
    E’ li che bisogna che li segua dalla registrazione al postaggio dei primi lavori, alle traduzioni che devono essere fatte sempre più meticolose, comprese quelle dei commenti o alle opinioni richieste per i lavori che mi vengono inviati in privato.
    C’è un giro di mail e di contatto diretto di chi spesso non riesce a comprendere qualcosa e me la chiede in privato per poi intervenire pubblicamente, insomma un bel da fare, e non posso permettermi lunghe pause o distrazioni!
    Quando invito qualche autore italiano, una volta dentro cammina da solo, non ha bisogno di tenermi come riferimento, ma li è diverso, e perdere un utente sul quale si è speso molto tempo (non fraintendetemi) non è una bella cosa.
    Per questo motivo quello che chiedo è una partecipazione all’accoglienza di questi ospiti, perché una volta portati qui, ho bisogno di tutto il forum per mantenerli, giusto il tempo che si adeguino a noi e camminino da soli, come già sta avvenendo con qualche utente. Qualcuno ha pure cominciato a prendere lezioni di italiano per partecipare più intensamente, e questo mi sembra bello!!!
    Distorgliermi dalle altre attività nel forum? No, sono queste le mie attività, e se posto meno di mio è perchè il momento ispirativo non è fertile.


    Grazie Daniela!
  • OFFLINE
    al_qantar
    Post: 424
    12/14/2008 12:23 PM
    Re:
    Maredinotte, 09/12/2008 15.57:

    Sebast-Al [SM=g27987] ti ringrazio muy mas per le tue risposte!
    più ti leggo e più mi accorgo che sei davvero una persona speciale... non tanto per i sentimenti che provi, poichè in essi mi sono ritrovata in larga parte e credo che accomunino molti di noi, ma per la semplicità, la profondità e la sincerità con le quali ti doni agli altri, con le quali stendi quelle assi tra il tuo cuore e il nostro!

    l'amore e i numeri come componenti dell'universo e della vita... ehehehe... concordo, concordo!

    dalle tue risposte nascerebbero moltissime altre domande, ma soprattutto, discussioni interessanti che coinvolgono ognuno di noi... ma ora non voglio rubare spazio, nè distoglierti dalle altre domande! [SM=g27988]


    un abbraccio e ancora grazie a te! [SM=g28003]




    Grazie a te Roberta!
    Perchè è per persone come te, Daniela, Francesca, e non me li fare nominare tutti perchè è tutto il forum al completo che mi dà la forza e l'entusiasmo per crederci ancora a quell'icona nascosta nel profondo di tutti noi.
    Besos para ti!!!


  • OFFLINE
    Francesca Coppola
    Post: 652
    12/18/2008 2:19 PM


    beh, sono finite qui le domande? sotto a chi tocca? [SM=g27987]



    "i ritorni hanno rugiada sulla bocca e sorrisi fra mani confuse"
    www.francescacoppola.wordpress.com
  • OFFLINE
    Maredinotte
    Post: 278
    12/18/2008 2:28 PM
    già...a chi tocca?
    ...passiamo ad una seconda intervista?

    c'è un'ideuzza che ci sta ronzando in testa... Al, mio ponte! perchè non scegli tu il prossimo?

    infatti l'idea è quella che l'ultimo "sotto torchio" scelga il prossimo intervistato ed inizi con la prima batteria di domande.

    che ve ne pare? [SM=g27987]


    [Edited by Maredinotte 12/18/2008 2:37 PM]

    "La più alta forma di intelligenza umana è la capacità di osservare senza giudicare." (Jiddu Krishnamurti)
    robertadaquino.wordpress.com



  • OFFLINE
    filodiseta--
    Post: 149
    12/18/2008 7:07 PM
    Prima voglio ringraziare Sebastinano per le risposte che ha dato alla mie domande. E non solo, ma anche per tutta la mole di lavoro che sta facendo, perché tutti noi (e non) ne possaimo usufruire. Mi sento di dire che sono orgogliosa che abbia scelto il nostro Forum per esprimersi e darci la possibilità di esprimerci per questa strada tutta da inventare ed esplorare assieme.


    A me sta molto bene che l'intervista a Sebastiano possa continuare, e che ogni curiosità possa venirgli espressa in futuro, anche da chi ha già partecipato.
    A questo punto, però, concordo con la proposta di passare alla prossima intervista in primo piano. E che sia proprio Sebastiano ad aprirla, scegliendo chi intervistare e postando la prima serie di domande. In un secondo luogo, o tu Francesca, o tu Roberta, la mettereste in evidenza.


    Aspettiamo Al [SM=g28004]

    _______________________________
    Jai guru deva om
    Nothing's gonna change my world

  • OFFLINE
    Maredinotte
    Post: 290
    12/19/2008 12:04 PM
    certamente il ringraziamento ad Al è assolutamente sottointeso (da parte mia)...per tutto! per il suo donarsi in ogni campo...


    vale la pena ricordare che una intervista non più in evidenza, così come qualunque altro post, non è mai effettivamente chiuso e che, chi vuole, può sempre intervenirci e porre altre domande, inserire le sue riflessioni e via discorrendo.

    l'evidenza di un topic è solo un modo per garantirne la lettura a tutti, fino a che questo si mantiene "attuale". [SM=g27988]


    Al...aspettiamo te! [SM=g27987]

    [SM=g28003]

    "La più alta forma di intelligenza umana è la capacità di osservare senza giudicare." (Jiddu Krishnamurti)
    robertadaquino.wordpress.com



  • OFFLINE
    Francesca Coppola
    Post: 671
    12/29/2008 2:04 PM


    caspiterina Seby, la scelta è dura? [SM=g7831]



    "i ritorni hanno rugiada sulla bocca e sorrisi fra mani confuse"
    www.francescacoppola.wordpress.com
2