Freeforumzone mobile

GELMINI

  • Posts
  • OFFLINE
    (CANEdaBIRRA)
    Post: 11
    Post: 11
    Location: SCANDIANO
    Age: 30
    Gender: Female
    00 11/4/2008 10:11 PM
    Non avendo visto discussioni sull'argomento mi sono chiesta cosa ne pensasse questo forum sull'argomento riforma gelmini e conseguenziali manifestazioni studentesche..Nella mia città durante il periodo di scioperi la situazione è rimasta un pò statica e a mobilitarsi sono stati in pochi e mal organizzati...in ogni caso sarei felice di sentire le vostre opinioni..



    =IO MI AMO, IO MI AMO PIU' VI ODIO E PIU' MI AMO=
  • OFFLINE
    gatolopez77
    Post: 1,167
    Post: 1,172
    Gender: Male
    00 11/5/2008 12:57 PM
    Non conosco nel dettaglio i punti della riforma, ma a colpo d'occhio mi pare una grossa stronzata.
    Personalmene la Gelmins la sevizierei con un lungo fallo di plastica fino a quando non grida pietà.
    Così, solo perchè mi ispira simpatia.



    E’ fico essere audaci e ribelli da pischelli, ma il vero mulo è un trentenne che ha ancora qualcosa da dire e restituisce i calci in culo uno per uno.
    www.cresta1997.it
    Stay in bell !!!
  • OFFLINE
    gatolopez77
    Post: 1,167
    Post: 1,172
    Gender: Male
    00 11/5/2008 12:58 PM
    ...ovviamente poi andrei avanti a seviziarla ! ancora ed ancora



    E’ fico essere audaci e ribelli da pischelli, ma il vero mulo è un trentenne che ha ancora qualcosa da dire e restituisce i calci in culo uno per uno.
    www.cresta1997.it
    Stay in bell !!!
  • OFFLINE
    (CANEdaBIRRA)
    Post: 11
    Post: 11
    Location: SCANDIANO
    Age: 30
    Gender: Female
    00 11/5/2008 9:08 PM
    buahahahahah!!



    =IO MI AMO, IO MI AMO PIU' VI ODIO E PIU' MI AMO=
  • OFFLINE
    Dado!
    Post: 6,100
    Post: 5,037
    Gender: Male
    00 11/8/2008 4:57 PM
    diciamo che non è questo il modo di fare una riforma.
    Posso dire, visto che sono dentro l'università, che ci sono molti punti buoni e molti cattivi di quest'università. Dovrebbero conservarsi quelli buoni e lavorare innanzitutto sui cattivi, prima di pensare a migliorare i primi.
    Questa riforma non migliora ne i primi ne i secondi. Se si vuole fare una riforma, si faccia una riforma seria.




    avete tutti un'odiosa firma di merda.



  • OFFLINE
    TipoUnaCeres
    Post: 3,874
    Post: 2,759
    Gender: Male
    Vice Admin
    00 11/9/2008 11:33 PM
    Re:
    Dado!, 08/11/2008 16.57:

    diciamo che non è questo il modo di fare una riforma.
    Posso dire, visto che sono dentro l'università, che ci sono molti punti buoni e molti cattivi di quest'università. Dovrebbero conservarsi quelli buoni e lavorare innanzitutto sui cattivi, prima di pensare a migliorare i primi.
    Questa riforma non migliora ne i primi ne i secondi. Se si vuole fare una riforma, si faccia una riforma seria.



    hai detto tutto e niente. cosa funziona e cosa no nell'uni?




  • OFFLINE
    gatolopez77
    Post: 1,167
    Post: 1,172
    Gender: Male
    00 11/11/2008 6:12 PM
    Si dado, sei troppo vago !
    Esplicaticititi-ti-ti



    E’ fico essere audaci e ribelli da pischelli, ma il vero mulo è un trentenne che ha ancora qualcosa da dire e restituisce i calci in culo uno per uno.
    www.cresta1997.it
    Stay in bell !!!
  • OFFLINE
    Dado!
    Post: 6,100
    Post: 5,037
    Gender: Male
    00 11/11/2008 10:34 PM
    Re: Re:
    TipoUnaCeres, 09/11/2008 23.33:



    hai detto tutto e niente. cosa funziona e cosa no nell'uni?





    Troppa poca importanza alla formazione, i professori prediligono le attività di ricerca o di lavoro a quelle di insegnamento, pochi sono i professori disponibili, troppi sono quelli vecchi e/o indeguati al lavoro che svolgono.
    Troppo potere al professore: ci sono esami che sarebbero molto semplici e invece per il professore fa in modo di renderli impossibili (da me ce ne sono alcuni con 4 promossi l'anno) o viceversa esami che trattano materie estremamente difficili in cui trovi appelli molto sommari, dovuti a professori con scarsa voglia di insegnare.
    Troppa poca importanza al soggetto, l'università vede lo studente che non mantiene una buona media solo come due rette annue o non come un soggetto da formare per il futuro.
    Pochi controlli sull'effettivo svolgimento del compito di un professore.
    Professori diversi che tengono lo stesso corso nella stessa università
    per una somma di 30 studenti totali.
    Spesso a un corso è affidato più di un esercitatore: inutile, uno basta e avanza.
    Tutorati fatti fare a chi prende 30 in un esame che poi non si interessa più della materia e va a fare questa sorta di lezione di recupero senza ricordare più niente (ovviamente pagato), quando si potrebbe fare almeno un test per tutoranti.
    Troppi soldi in strutture inutili, pochi utilizzati per i laboratori.
    Troppi soldi in ricerche inutili, pochi o pochissimi utilizzati per quelle buone.
    Troppe facoltà e/o corsi inutili.
    Troppi piani di studio orientati più a seguire "il nome" del corso molto popolare in altri stati, piuttosto che a una formazione seria.
    3+2= Compattamento di esami in 3 anni (numerosissimi, io in tre anni ne devo dare di 36 per una media di 12 l'anno) con sole 3 sessioni d'esame l'anno (gli appelli straordinari disponibili solo per i fuori corso dal 3 anno in poi) e specialistiche molto vaghe, senza esami di formazione per il lavoro e puramente tecniche.
    Incentivi statali distribuiti senza senso: ho visto ragazzi che hanno tre o quattro case, possono permettersi di vivere fuori casa col papino che gliene paga un'altra o li mantiene in collegi di merito messi in fascia zero (quella più bassa, comprendente vari sconti anche sul mangiare) solo perchè appartenenti a tali collegi o provenienti da fuori regione. E ne conosco altri che hanno un solo genitore con reddito di 700 euro nella stessa fascia zero (ovvero 1600 euro l'anno in due rette mi pare, cosa che grava e non poco).

    TROPPI POCHI SOLDI INVESTITI NELL'UNIVERSITà, e quelli investiti, sono investiti male (vedi su). O per fare un'altro esempio la costruzione di una PISCINA per l'università. Mi dite a cosa serve una piscina?
    E l'università è statale, chi gestisce i soldi che arrivano è un' ENTE PUBBLICO. Se fosse per chi ci lavora all'università le cose sarebbero ben differenti.


    Quello che vuole fare la riforma in se non è sbagliato, è il modo di farlo che è assurdo. A una struttura senza soldi, non puoi toglierne altri. I tagli può essere che alla lunga riducano queste cose ma vanno a danneggiare anche le poche cose che funzionano e nell'immediato danneggiano in primis gli studenti, la vera utenza dell'università che si trova tasse aumentate e incentivi diminuiti. Per di più la privatizzazione favorirà la speculazione su lauree, piani di studio, corsi di interesse privato.
    Insomma è tutto un gran pastone.
    Andrebbero aumentati i soldi per la ricerca, gli incentivi e i controlli, andrebbe istituito qualcuno che controlli dal professore al ricercatore allo studente. LO STUDENTE che non 2 esami in un anno, l'anno dopo ripete l'anno, non gli viene permesso di andare avanti col piano di studi con 10 esami dietro (cosa vista coi miei occhi). Gli inetti (dal prof allo studente) stanno a casa, i corsi inutili vengono aboliti, i piani di studio assurdi non accettati e così via... I soldi ricavati in più andrebbero investiti soprattutto in ricerca e qualificazione del personale.
    Possibile che tutti i paesi europei investono sull'università e noi facciamo il contrario? Per fare un esempio la Svezia vive di rendita grazie agli impianti eolici (ideati, sviluppati e testati nelle università)e noi facciamo la fame.

    Sono andato abbastanza nel particolare?
    Volevo evitare perchè so già che adesso mi daranno contro in molti.
    [Edited by Dado! 11/11/2008 10:45 PM]




    avete tutti un'odiosa firma di merda.



  • OFFLINE
    (CANEdaBIRRA)
    Post: 11
    Post: 11
    Location: SCANDIANO
    Age: 30
    Gender: Female
    00 11/16/2008 9:29 PM
    sei stato molto chiaro [SM=x297424]



    =IO MI AMO, IO MI AMO PIU' VI ODIO E PIU' MI AMO=
  • OFFLINE
    gatolopez77
    Post: 1,167
    Post: 1,172
    Gender: Male
    00 11/26/2008 1:22 PM
    Rispondo solo ora perchè mi ci sono voluti una ventina di giorni per leggere sto papirazzo.
    Morale della favola: importiamo il modello svedese e via di patata per tutti !



    E’ fico essere audaci e ribelli da pischelli, ma il vero mulo è un trentenne che ha ancora qualcosa da dire e restituisce i calci in culo uno per uno.
    www.cresta1997.it
    Stay in bell !!!
  • OFFLINE
    Dado!
    Post: 6,100
    Post: 5,037
    Gender: Male
    00 12/2/2008 1:41 PM
    Re:
    gatolopez77, 26/11/2008 13.22:

    Rispondo solo ora perchè mi ci sono voluti una ventina di giorni per leggere sto papirazzo.
    Morale della favola: importiamo il modello svedese e via di patata per tutti !




    morale della favola: incominciamo a trovare i soldi anche dando via il culo tutti appassionatamente, poi pensiamo di migliorare/peggiorare le cose all'università.




    avete tutti un'odiosa firma di merda.



  • OFFLINE
    Dado!
    Post: 6,100
    Post: 5,037
    Gender: Male
    00 12/2/2008 1:44 PM
    Re:
    gatolopez77, 26/11/2008 13.22:

    Rispondo solo ora perchè mi ci sono voluti una ventina di giorni per leggere sto papirazzo.
    via di patata per tutti !




    Questo era scontato. tanto si sa, l'economia di un paese si fonda sulla patata. Pensateci.. i paesi in via di sviluppo son tutti quelli con patate fresche, quelli in declino ormai le patate per lo più le importano.
    [SM=x297413]
    Evviva il maschilismo autoritario di questo forum.




    avete tutti un'odiosa firma di merda.