Freeforumzone mobile

Elogio a Alxandre Castellano, Testimone di Geova impegnato a combattere la fame nel Malawi!!!

  • Posts
  • OFFLINE
    Dario.from.CS
    Post: 1,987
    Registered in: 7/22/2006
    Veteran User
    00 7/30/2008 2:35 PM
    Voglio rendere noto questo personaggio, Alexandre Castellano, Testimone di Geova, che invece di portare riviste e libricini nel Malawi sta triplicando i raccolti, abbattendo la deforestazione e la costruzione di dighe di medio piccole dimensioni in terre agricole che contano solo sulle sporadiche precipitazioni atmosferiche!






    Alexandre Castellano, Testimone di Geova esemplare, era nella mia congregazione di lingua francese tra il 1995 e il 1999, ebbi modo di conoscerlo molto bene, ricordo che si laureò in biologia mentre era pioniere regolare e oratore gettonatissimo. Nelle nostre uscite in servizio mi diceva spesso di essere intenzionato a frequentare la scuola di Gaalad, ma per fortuna ora sta aiutando il suo prossimo in modo molto più concreto e con risultati eccezzionali!

    Ecco parte della relazione della Coopi sul suo lavoro da "coordinatore dei progetti di COOPI in Malawi":



    ALBERI, FRUTTA e BIO-CARBURANTE PER IL MALAWI, di Alex Castellano
    Giugno 11, 2008
    ·



    Alexandre Castellano (a lato, nella foto), coordinatore dei progetti di COOPI in Malawi, ci parla del progetto di COOPI nel distretto di Kasungu che ha fronteggiato la siccità e la deforestazione, aumentato la resa agricola dei campi e individuato in una pianta di origine indiana (la Jatropha curcas) una fonte di energia sostenibile, facilmente accessibile e soprattutto rinnovabile.

    Negli ultimi dieci anni il Malawi ha vissuto periodi di alternata siccità che hanno ridotto notevolmente le capacità dei contadini,e danneggiato la loro agricoltura di sussistenza.
    Questi periodi di siccità, sommati a un sistema di micro-irrigazione non sufficientemente sviluppato in molte aree del Paese - se non addirittura completamente assente, e dunque dipendente esclusivamente dalle precipitazioni - hanno esasperato una condizione di insicurezza alimentare (food security) in zone già vulnerabili.


    COOPI è presente in Malawi dal 2002, anno in cui fu dichiarato lo stato di emergenza - bissato nel 2005, e da allora operiamo nella zona centrale del paese in uno dei distretti più vulnerabili: Kasungu.
    Dopo aver identificato le aree e i villaggi più colpiti, COOPI ha cominciato a lavorare a fianco del Programma Alimentare Mondiale (WFP - World Food Programme) con un progetto di post-emergenza, per il ripristino e il supporto delle coltivazioni della popolazione.
    Insieme ai beneficiari, colpiti dalla siccità, abbiamo deciso di sviluppare un sistema di irrigazione permanente.
    COOPI ha così coinvolto più di 45.000 persone nella costruzione di circa 89 dighe di piccole e medie dimensioni, promuovendo un’agricoltura maggiormente produttiva, diversificata ed estesa in termini geografici. Grazie alle dighe i raccolti sono triplicati in molte zone nell’arco dell’anno. Non solo, attorno alle dighe si è osservato un graduale ripristino delle falde acquifere e di quei microhabitat in precedenza distrutti da un’agricoltura selvaggia, basata sul ‘taglia e brucia’.

    Finora il taglio di alberi presenti nel territorio ha rappresentato l’unica fonte di energia disponibile, sottoforma di legna da ardere. Ciò ha provocato una fortissima deforestazione, che ha registrato il più alto tasso di tutto il Paese e uno dei più gravi nel sud dell’Africa (pari al 3,3% della superficie boschiva, nell’arco dell’anno).
    Come conseguenza dell’erosione del terreno le alluvioni sono significativamente aumentate negli ultimi anni, soprattutto durante la stagione delle pioggie, fra Novembre e Aprile. Ciò ha ridotto sensibilmente l’habitat di molte specie del parco nazionale di Kasungu - il secondo più grande in Malawi, riserva naturale di elefanti, bufali, zebre, leoni e leopardi - , mettendone a rischio la biodiversità.
    Per fronteggiare questa situazione COOPI ha promosso attività di rimboschimento attorno alle dighe costruite, piantando oltre 500.000 alberi.
    Questi alberi sopperiscono in parte al bisogno di combattere l’erosione, in parte alla necessità di una maggior varietà di alimenti, essendo molti alberi da frutta.

    Per quanto riguarda la necessità di coprire in maniera sostenibile e più estesa la crescente domanda di energia,


    COOPI e WFP hanno promosso la coltivazione di una pianta di origine indiana chiamata “Jatropha curcas”.


    Questo albero dal fusto piccolo, ma che raggiunge i 5 metri di altezza, produce un frutto a forma di nocciolo di oliva, ricco di olio combustibile. Attraverso un semplice processo di spremitura è possibile estrarne un olio combustibile ad alta resa, immediatamente utilizzabile per uso domestico. Alternativamente, i frutti possono essere venduti a compagnie private che raffinano lo stesso olio per produrre un bio-carburante, in grado di sostituire perfettamente il carburante dei motori diesel.
    Negli ultimi 18 mesi COOPI ha aiutato diversi villaggi a identificare autonomamente oltre 360 ettari di terra non coltivati o abbandonati da dedicare a questa piantagione alternativa. Visto che questa pianta necessità di poca acqua, si favoriscono quegli appezzamenti di terreno difficilmente irrigabili per via della loro specifica conformazione geografica.

    L’obiettivo è quello di favorire un’agricoltura complementare, ma non sostitutiva, a quella della produzione di cibo che possa primariamente ridurre l’impatto finora negativo dell’uomo sull’ambiente.
    Le popolazioni avranno così una fonte di energia sostenibile, facilmente accessibile e soprattutto rinnovabile (il raccolto dei frutti è annuale). Parallelamente dovrebbe indurre una diminuzione del taglio degli alberi nelle poche aree boschive rimaste. In secondo luogo, gli agricoltori avranno una seconda forma di rendita a basso costo in termini di lavoro e tempo. Potranno vendere parte dei frutti a compagnie private aumentando così i loro guadagni e il tenore di vita. COOPI sta infatti favorendo una maggior comunicazione con il settore privato che viene coinvolto sin dall’inizio garantendo formalmente che siano rispettate le condizioni di mercato equo, solidale e naturalmente compatibile con il sostegno umanitario offerto fino ad ora.

    Nei prossimi 12 mesi saranno identificate altre aree coltivabili per raggiungere i 1800 ettari.


    Alexandre Castellano,
    coordinatore dei progetti di COOPI in Malawi
    .



    Citazione presa da:
    coopi.wordpress.com/2008/06/11/alberi-frutta-e-bio-carburante-per-il-malawi-di-alex-cas...

    [Edited by Dario.from.CS 7/30/2008 2:41 PM]
    Dario Piraino




    Le religioni che chiamiamo false erano una volta vere.

    Ralph Waldo Emerson

  • OFFLINE
    edinz
    Post: 261
    Registered in: 5/23/2008
    Junior User
    00 7/30/2008 3:21 PM
    Mi associo al plauso per Alexandre. TDG o no, chi si mette al servizio degli altri è sempre una gran persona. [SM=g1537154]
    Mi chiedo, però, che cosa ne pensi la WT di un personaggio simile. Certo, farà buona pubblicità ma non si dedica alla predicazione, l'unica opera di filantropia (sigh!) riconosciuta dallo schiavo.



    [Edited by edinz 7/30/2008 3:27 PM]
    Un saluto a tutti, TDG e non.
  • OFFLINE
    Dario.from.CS
    Post: 1,990
    Registered in: 7/22/2006
    Veteran User
    00 7/30/2008 3:38 PM
    Re:
    edinz, 30/07/2008 15.21:

    Mi associo al plauso per Alexandre. TDG o no, chi si mette al servizio degli altri è sempre una gran persona. [SM=g1537154]
    Mi chiedo, però, che cosa ne pensi la WT di un personaggio simile. Certo, farà buona pubblicità ma non si dedica alla predicazione, l'unica opera di filantropia (sigh!) riconosciuta dallo schiavo.






    Non so cosa pensi la WTS del suo operato lodevolissimo, ma immagino cosa pensi del titolo di uno dei suoi articoli : "MIGLIORIAMO IL MONDO INSIEME!"
    Davvero molto singolare come slogan per chi è o è stato Testimone di Geova!
    Ecco il link: coopi.wordpress.com/2008/06/11/alberi-frutta-e-bio-carburante-per-il-malawi-di-alex-cas...

    In basso c'è anche la possibilità di commentare e complimentarsi!!!
    Dario Piraino




    Le religioni che chiamiamo false erano una volta vere.

    Ralph Waldo Emerson

  • carlomagno1955
    00 7/30/2008 4:25 PM
    Ho conosciuto prsonalmente il fratello Castellano.
    Lo conobbi in Betel in una situazione, che adesso mi sarebbe difficile spiegare.
    Per amore della corretezza vorrei ricordare che lui nono è più TdG.

    Sono sempre i migliori che lasciano o vengono lasciati andar via.
    Gianni.
  • OFFLINE
    Dario.from.CS
    Post: 1,992
    Registered in: 7/22/2006
    Veteran User
    00 7/30/2008 5:51 PM
    Re:
    carlomagno1955, 30/07/2008 16.25:

    Ho conosciuto prsonalmente il fratello Castellano.
    Lo conobbi in Betel in una situazione, che adesso mi sarebbe difficile spiegare.
    Per amore della corretezza vorrei ricordare che lui nono è più TdG.

    Sono sempre i migliori che lasciano o vengono lasciati andar via.
    Gianni.




    Mamma mia che notiziona che mi dai!!!!

    Sono felice per lui, davvero molto....devo vedere di trovare un suo contatto, chissà che non lo facciamo iscrivere qui!


    Dario Piraino




    Le religioni che chiamiamo false erano una volta vere.

    Ralph Waldo Emerson

  • OFFLINE
    wall.kill
    Post: 874
    Registered in: 4/22/2005
    Senior User
    00 7/30/2008 5:53 PM
    Wow, fa senz'altro delle cose bellissime... Che sia testimone di Geova o meno.
    -----------------------------------------
    Gianluca
  • OFFLINE
    35.angelo
    Post: 1,624
    Registered in: 11/20/2005
    Veteran User
    00 7/30/2008 6:06 PM
    Re:
    carlomagno1955, 30/07/2008 16.25:

    Ho conosciuto prsonalmente il fratello Castellano.
    Lo conobbi in Betel in una situazione, che adesso mi sarebbe difficile spiegare.
    Per amore della corretezza vorrei ricordare che lui nono è più TdG.

    Sono sempre i migliori che lasciano o vengono lasciati andar via.
    Gianni.




    Pensa che stavo propio adesso scrivendo a Dario per chiedergli se era sicuro che quest'uomo fosse ancora un tdg attivo,
    mi era venuto il dubbio perchè nell'articolo non viene menzionato affatto che fosse un tdg.

    è sicuramente un grande uomo dal cuore d'oro

    che Dio lo benedica nella sua opera come probabilmente lo stà già facendo.

    [SM=g1537336]

    chissà magari un giorno ci verrà a trovare nel forum e ci racconterà la sua esperienza nei tdg [SM=x570889]











    [Edited by 35.angelo 7/30/2008 6:09 PM]
    Isaia 29:13...‘Questo popolo mi onora con le labbra, ma il loro cuore è molto lontano da me.  Invano continuano ad adorarmi, perché insegnano dottrine e comandi di uomini’”...



  • carlomagno1955
    00 7/30/2008 6:37 PM
    COOPI é una organizzazione non governativa che collabora con il PAM Italia.
    Il Pam Italia è l?organizzazione italiana in rappresentanza della WFP.
    La WFP è una organizzazione umanitaria dell' ONU.
    Pertanto o Castellano non è più Testimone di Geova e si spende umanamente per i bisognosi o nella sua opera sta collaborando con la bestia selvaggia.
    Non vorrei che si credesse che i TdG fossero impegnati nel sociale.
    Conosco molti missionari TdG in Africa e altrove, ma, vanno a distribuire riviste e non aiuto umanitario.
    Esprimo comunque il massimo rispetto per Castellano.
  • OFFLINE
    MagikmirroR
    Post: 142
    Registered in: 4/17/2002
    Junior User
    00 7/30/2008 6:58 PM
    Evidentemente dovendo scegliere tra aiutare il prossimo o distribuire riviste ha scelto la prima opzione
    ----------------------------------------
    All I want is my own integrity
    All I want is a change of being free
    ----------------------------------------
  • OFFLINE
    deep-blue-sea
    Post: 425
    Registered in: 12/18/2007
    Senior User
    00 7/30/2008 7:13 PM
    Applauso

    Grazie per questa bella notizia Dario. È proprio lodevole vedere una persona così impegnata sul terreno per sollevare le persone ORA dai penosi e urgenti problemi di sopravvivenza.

    Si é laureato in biologia? E allora sarà durante i suoi studi che ha aperto gli occhi e compreso chi fosse realmente l'organizzazione.
    Non é più TdG? Benissimo almeno si impegna con azioni reali e immediate non con: un giorno verrà il nuovo sistema e allora.... e intanto i bisognosi crepano!

    Messaggio comodo, perché non fa smuovere nessuno ad agire per compassione o per pietà ma li spinge solo a distribuire pubblicazioni che arricchiscono i dirigenti e che non portano alcun sollievo ai bisognosi.
    ........................
    "Dubitare di tutto o credere a tutto sono due soluzioni altrettanto comode che, l'una come l'altra, ci dispensano dal riflettere"
    Henri Poincaré




    Claudia
  • OFFLINE
    Dario.from.CS
    Post: 1,994
    Registered in: 7/22/2006
    Veteran User
    00 7/31/2008 8:10 PM
    Cose da pazzi! Per una volta che mi piomba un palo in testa e decido di elogiare un Testimone di Geova...scopro che lui non lo è più!!!!! [SM=x570866]
    Dario Piraino




    Le religioni che chiamiamo false erano una volta vere.

    Ralph Waldo Emerson

  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 5,980
    Registered in: 7/13/2004
    Master User
    00 8/20/2008 12:55 PM
    A me infatti dispiace che non lo sia. Proprio per poter avere un tassello in più a loro favore in questa sezione.

    Comuque, se parliamo di Malawi abbiamo molte "palme di vittoria" collezionate - loro malgrado purtroppo! - da tanti TG che hanno subito la persecuzione al tempo di Banda per aver voluto mantenere quella neutralità a livello militare-partitico. Quella neutralità che invece i TG del Messico hanno potuto risolvere con un compromesso di corruzione autorizzato da Brooklyn.
    Sappiamo tutti di che si tratta perché ne ha parlato ampiamente Raymond Franz in "Crisi di coscienza" confessando che è stata una mossa che ha scandalizzato anche lui che era nel CD a quel tempo.

    Per me si tratta di veri martiri. Dio guarda la rettitudine di cuore per assegnare il merito non la esattezza della dottrina a cui il martirio, per amore di Dio, vuole rendere omaggio.
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    lorenzo.74
    Post: 93
    Registered in: 7/6/2008
    Junior User
    00 8/20/2008 3:29 PM
    berescitte scrive:

    Comuque, se parliamo di Malawi abbiamo molte "palme di vittoria" collezionate - loro malgrado purtroppo! -



    sono d'accordo,e parlando di malawi,scusate la mia fantasia,chi ci dice che Alexandre Castellano non operi li e non sia piu' tdg proprio perche' abbia letto il libro di Franz e quindi sia venuto a conoscenza dei "due pesi e due misure" che la wts ha adottato nei confronti di questo paese? [SM=x570879]
    [Edited by lorenzo.74 8/20/2008 3:30 PM]

    --------------------------------------------------
    Un uomo con un orologio sa che ore sono. Un uomo
    con due orologi non e' mai sicuro. (Segal)
  • OFFLINE
    Dario.from.CS
    Post: 2,040
    Registered in: 7/22/2006
    Veteran User
    00 8/21/2008 10:54 AM
    Re:
    lorenzo.74, 20/08/2008 15.29:

    berescitte scrive:

    Comuque, se parliamo di Malawi abbiamo molte "palme di vittoria" collezionate - loro malgrado purtroppo! -



    sono d'accordo,e parlando di malawi,scusate la mia fantasia,chi ci dice che Alexandre Castellano non operi li e non sia piu' tdg proprio perche' abbia letto il libro di Franz e quindi sia venuto a conoscenza dei "due pesi e due misure" che la wts ha adottato nei confronti di questo paese? [SM=x570879]



    Ho notato che avendo inserito questo tread, googolando il suo nome ora viene tra i primi risultati questa pagina, speriamo che leggendoci lui stesso ci racconti qualcosa di più!
    Lo invito in questa gabbia di matti....Alex, qui ti troverai benissimo se fai una passeggiata!


    [SM=p1543866]

    Dario Piraino




    Le religioni che chiamiamo false erano una volta vere.

    Ralph Waldo Emerson

  • OFFLINE
    debbyacca
    Post: 84
    Registered in: 8/31/2008
    Junior User
    00 10/19/2008 3:53 AM
    GRANDISSIMO!!!!Io credo queste siano VERE TESTIMONIANZE D AMORE:concrete e tangibili.Davvero ammirevole sia fosse TdG o non lo fosse!!!!Altrochè....

































    ci siamo riconquistati la libertà ed ora guardiamo la vita a testa alta !