00 7/13/2008 7:13 PM

Nato a Genova nel 1451, Cristoforo Colombo viaggiò dapprima per scopi solo commerciali in Spagna, Portogallo, all'isola di Madera per imbarcare zucchero. Aveva quasi quarant'anni quando si accorse, attraverso la lettura di libri di scienza e viaggi, di avere la passione del mare e si convinse che " la via d'Occidente portava anch'essa alle Indie". Anche se ancora non era provato che la terra fosse rotonda ( e non piatta ) egli ne era certo...

Statica, ritorni statica,
con lievi incrinature,
serpeggiamenti dentro le strutture

esce un amore mio,
come un colombo,
dalle feritoie


Colombo pur essendo stato girovago dei mari e introdotto nelle corti reali di altri paesi, non nascose mai il suo grande amore per Genova e dei luoghi natii, con le svettanti torri in conci bugnati di pietra e dalle sottili feritoie...
Genova

che viaggia tanto e tanto,
ha già viaggiato tra le noie,
si butta a capofitto...


Puntando quindi verso Occidente, necessariamente avrebbe dovuto sbarcare nelle terre asiatiche. Dalle coste della Spagna, dove si trovava, davanti ai suoi occhi si apriva l'immensa distesa dell'oceano: si trattava solo di percorrerlo, sfidando un elemento per lui naturale. Egli dovette affrontare difficoltà per convincere qualcuno ad appoggiare e finanziare il suo piano...ma finalmente i reali di Spagna gli diedero fiducia e lo aiutarono
nell'impresa che ai più sembrava folle...
Cristoforo Colombo


Il vate galante