Testimoni di Geova Online Forum Questo forum nasce con lo scopo primario di analizzare e confutare le critiche rivolte ai cristiani testimoni di Geova e ristabilire la verità relativamente a luoghi comuni e disinformazione varia, diffusi in ambienti pubblici

La religione orfica

  • Posts
  • ((Leonida))
    00 5/31/2008 6:16 PM
    Vorrei farvi una domanda partendo da un esempio che concerne il fatto che l'uomo in ogni epoca ha bisogno di conforto.
    Nel VI secolo finisce l'epoca del medioevo in grecia,un periodo caratterizzato da poemi omerici e antiche monarchie.
    In questa nuova era di travaglio la Grecia acquista coscienza dei suoi diritti e cadono molte oligarchie.
    L'orfismo nella religione greca entra come liberazione dalla violenza dell'oligarchia(governo dei pochi),come rifugio spirituale degli spiriti migliori che sono allo stesso tempo il nomos(legge)e la dike(giustizia)che i greci tanto desìderano in quest'epoca in cui gli dei Olimpici che rappresentavano la vecchia aristocrazia dei poemi omerici,vengono sostituiti dal culto di Dioniso, un dio famoso per i suoi patimenti e per l'ingiusta morte; tuttavia gli stessi tiranni appoggiano tale religione proprio per l'abbattimento delle oligarchie e gli stessi teologi orfici alloggiano presso le corti dei tiranni.

    Non è buffo come il popolo si appelli sempre alla religione per un conforto, mentre questo stesso conforto spirituale viene corrotto da chi detiene il potere a proprio piacimento?
    Cosa può salvare l'uomo di fronte alla tirannia del potere?
  • ((Leonida))
    00 5/31/2008 6:19 PM
    E' strano come a volte un solo individuo possa trattenere un potere così grande come quello di legiferare e di poter giudicare una massa innumerevole di sudditi.
    Se ci pensate alla fine esaminando gli esseri umani hanno facoltà eguali nel corpo e nella mente, benchè si trovano in natura uomini più forti di altri nel fisico o nella mente.
    Tuttavia la differenza tra uomo e uomo non è così considerevole al punto tale che un solo individuo possa rivendicare da sè un beneficio che un altro non possa desiderare quanto lui.
    Alla fine anche il più debole se si allea con altri che hanno le sue stesse pretese può ribellarsi al più forte che detiene tali poteri.
    Tuttavia chi detiene la vis armata ha la meglio...ma ci sono state anche delle vittorie se così vogliamo chiamarle, per alcuni popoli...ma il problema inestirpabile dell'umanità intera è la rivalità, la diffidenza e l'orgoglio.
    Pertanto se la stessa figura politica è umana...allora non potrà definirsi giusta in quanto come può una persona che in quanto umana è imperfetta poter essere questa stessa una rappresentanza del potere comune e quindi essere l'equilibrio che guida un popolo?