Freeforumzone mobile

La ràgade del capezzolo

  • Posts
  • OFFLINE
    cashmire_ffz
    Post: 214
    Registered in: 8/27/2007
    Junior User
    00 4/14/2008 10:50 AM
    La ràgade del capezzolo

    Ho scoperto grazie a questo sito, sotto la voce “L’allattamento materno e il sangue”, che il latte della mamma contiene globuli bianchi, utilissimi per potenziare le autodifese del neonato, ma, proibiti da trasfondere nel credo dei TdG essendo uno dei "quattro componenti principali del sangue inaccettabili".

    A parte l’indiscutibile loro incoerenza, la loro irritante (…) nell’ “ignorare” la questione, come la si mette con quell’inconveniente abbastanza comune, legato all’allattamento, LE RAGADI?

    Si, leggendo l’argomento, ho ricordato le mie ragadi (di tanto tempo fa, eh? Ma che rivorrei, pur di riavere tra le braccia i miei bambini…).

    Le ragadi. Dolorosissime quando il bambino succhia, ma che una madre sopporta pur di non privare il proprio piccolo del prezioso nutrimento del latte materno. E’ vero, nel nostro paese ci sono in commercio delle buone cremine, efficaci se spalmate con costanza…, quindi ci vuole tempo. Nel frattempo il piccolo continuerà a nutrirsi di tutti e due i liquidi! Oppure, si può optare per il tiralatte, con il rischio di perdere il latte, come spesso succede.. Per poi continuare lo svezzamento con il latte artificiale, costosissimo, vero, ma nel nostro paese esistono anche aiuti sociali…

    Ma… Nei paesi meno fortunati, una mamma TdG con le ragadi, avrà un grande dilemma! Se la mamma in questione non trova con urgenza una balia, dovrà scegliere se obbedire a Dio e rischiare di far morire di fame il neonato o rispondere ad un comitato giudiziario!

    Ma c’è una terza ipotesi: allattare di nascosto, cambiare la pupù-nera di nascosto, e… NON DIRE NIENTE A NESSUNO!!

  • OFFLINE
    Maribella77
    Post: 664
    Registered in: 1/10/2008
    Senior User
    00 4/14/2008 11:46 AM
    Ciao cashmire,
    spero perdonerai la mia ignoranza ma non ho compreso perchè indichi la terza ipotesi che prevede l'ALLATTAMENTO di nascosto ..
    Ovvero, ho capito che quando una mamma è affetta da ragadi al seno le è molto difficile continuare a farlo e può provvedere in due modi (tiralatte o latte in polvere), per quanto invece, una madre di un paese povero difficilmente potrà avvalersi del latte in polvere per i costi proibitivi e quindi potrebbe forse optare per una trasfusione di globuli bianchi (a costi inferiori di quelli per l'acquisto del latte in polvere?) ma essendo tdg non le sarebbe consentito... a questo punto menzioni un'eventuale balia, o purtroppo la morte del bimbo. Come terza ipotesi aggiungi invece l'allattamento "furtivo".. (riguardo l'allattamento non c'è nessun vincolo come dici tu stessa inizialmente ...)

    [SM=x570868]

    Scusa ancora per non aver afferrato un concetto che probabilmente è semplicissimo ma sai a volte son de coccio.. [SM=x570865]



    Mari
    Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi
  • OFFLINE
    cashmire_ffz
    Post: 214
    Registered in: 8/27/2007
    Junior User
    00 4/14/2008 12:34 PM
    Per Maribella:
    Se è poco chiaro è anche perché mi è scappato il tasto d'inserimento, mentre stavo rileggendo per fare delle correzioni. Rimedio ora e ti grasseto la frase che risponde alla tua domanda.

    Ho scoperto grazie a questo sito, sotto la voce “L’allattamento materno e il sangue”, che il latte della mamma contiene globuli bianchi, utilissimi per potenziare le autodifese del neonato, ma, come sappiamo, proibiti da trasfondere nel credo dei TdG essendo uno dei "quattro componenti principali del sangue inaccettabili".

    A parte la loro incoerenza, la loro irritante strategia nell’ “ignorare” la questione, come la mettono i TdG con quell’inconveniente abbastanza comune, legato all’allattamento, LE RAGADI del capezzolo?? Attraverso queste lesioni, a volte profonde e difficili da cicratizzare, il neonato succhia con il latte, anche il sangue della madre.

    Si, leggendo l’argomento, ho ricordato le mie ragadi (di tanto tempo fa, eh? Ma che rivorrei, pur di riavere tra le braccia i miei bambini…).

    Le ragadi. Dolorosissime quando il bambino succhia, ma che una madre sopporta pur di non privare il proprio piccolo del prezioso nutrimento del latte materno. E’ vero, nel nostro paese ci sono in commercio delle buone cremine, efficaci se spalmate con costanza…, quindi ci vuole tempo. Nel frattempo il piccolo continuerebbe a nutrirsi di tutti e due i liquidi! Oppure, si potrebbe optare per il tiralatte, con il rischio di perdere il latte, come spesso succede.. Per poi continuare lo svezzamento con il latte artificiale, costosissimo, vero, ma nel nostro paese esistono anche validi aiuti sociali…

    Ma… Nei paesi meno fortunati, a una mamma TdG con le ragadi, le si aprirà un grande dilemma! Se la mamma in questione non trovasse con urgenza una balia, dovrebbe scegliere se obbedire a Dio e rischiare di far morire di fame il neonato o rispondere ad un comitato giudiziario! E’ cosi???

    Ma ci sarebbe, per loro, una terza possibilità: allattare di nascosto, sotterrare la pupù-nera del piccolino e… NON DIRE NIENTE A NESSUNO!!

    Io, per i miei figli, morirei... Ogni mamma reputa più importante la vita dei propri figli alla propria. Gesù stesso ha dato la propria vita per permetterla a noi e ci ha così dato l’esempio. Ma la WTS......!!!
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 8,952
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 4/14/2008 12:38 PM
    Maribella77 ha scritto:

    Scusa ancora per non aver afferrato un concetto che probabilmente è semplicissimo ma sai a volte son de coccio..

    Le ragadi provocano sanguinamento per cui il bambino oltre al latte ingerisce anche il sangue della mamma.

    Ciao
    Achille
  • OFFLINE
    gabriele traggiai
    Post: 1,491
    Registered in: 7/13/2005
    Veteran User
    00 4/14/2008 12:55 PM

    Ragadi:

    LE RAGADI

    Si tratta di ferite (fissurazioni) che possono formarsi sul capezzolo o sull'areola anche dopo pochi giorni di allattamento, rendendolo particolarmente doloroso.

    La formazione delle ragadi è favorita, oltre che da fattori individuali di caratteristiche della cute, anche da una «tecnica» scorretta di offerta del seno al bambino.




    Saluti
    Gabry
  • OFFLINE
    Maribella77
    Post: 666
    Registered in: 1/10/2008
    Senior User
    00 4/14/2008 5:19 PM
    Per Cashmire, Achille e Gabriele traggiai:

    Perfetto, grazie per le precise spiegazioni. Sapevo bene o male cosa fossero le ragadi ma non che sanguinassero .. o meglio, da ignorante sono arrivata a pensare che fosse una semplice "infiammazione" della mammella e non certo delle "spaccature" per una scorretta posizione del bambino mentre succhia il latte o se il seno non viene mantenuto asciutto.

    Dico senz'altro una castroneria visti i miei studi alquanto superficiali della Bibbia rispetto ad alcuni, ma.. Gesù, durante la sua ultima cena usò in particolare queste parole per definire IL NUOVO PATTO DI ALLEANZA (detto anche nuovo testamento):

    Or mentre mangiavano, Gesù prese del pane; e fatta la benedizione, lo ruppe, e dandolo a’ suoi discepoli, disse: Prendete, mangiate, questo è il mio corpo. Poi, preso un calice rese grazie, lo diede loro, dicendo: Bevetene tutti, perché questo è il mio sangue, il sangue del patto, il quale è sparso per molti per la remissione dei peccati (Mt 26:26-28)

    E' vero che non fu certo il sangue e il corpo di Cristo letterale, ma simbolicamente queste figure rappresentavano l'unico sacrificio in grado di esentarli realmente dai peccati, cosa che prima avveniva secondo il rito, sacrificando l'animale di cui se ne sarebbe mangiata la sola carne e non certo il sangue.

    Se Gesù permise che si bevve anche solo simbolicamente il sangue DEL SACRIFICIO (quello decisivo e definitivo), perchè ci si dovrebbe attenere scrupolosamente, ancora ad una legge legata al sacrificio per la remissione dei peccati (non mangiare sangue) che è venuta a completarsi con la morte di Cristo?

    Infatti è ormai palese a tutti che se inizialmente erano sotto la legge e dunque soggetti al PATTO DELL'ARCA DELL'ALLEANZA, poi non lo furono più venendosi a compiere la profezia tramite cui la morte di Gesù liberava il popolo non solo dalla legge (non perchè questa fosse ingiusta ma perchè essa non era perfettamente praticabile da nessun uomo), ma dalla morte, attraverso la fede stessa.
    Non essendo più sotto la legge non fu più necessario sacrificare animali ed attenersi a tutto ciò ce concerne il SOLO RITUALE richiesto da Dio in previsione di quello puro.

    So che per quanto possa essere chiaro (credo che lo sia.. a me pare così) i Tdg menzionano l'unica scrittura presente nel Nuovo Testamento (termine che ovviamente non viene impiegato da parte loro a motivo del fatto che non comprendono alcune distinzioni necessarie a spiegare proprio questo passaggio), che è la seguente:

    Poiché è parso bene allo Spirito Santo ed a noi di non imporvi altro peso all'infuori di queste cose, che sono necessarie;cioè: che v'asteniate dalle cose sacrificate agl'idoli, dal sangue, dalle cose soffocate, e dalla fornicazione; dalle quali cose ben farete a guardarvi. State sani. (Atti 15:28,29)

    Mi chiedo dunque, perchè mai Paolo menziona nuovamente una pratica che deriva da una legge ormai "superata" riguardo per lo meno ciò che era una preparazione alla venuta conclusiva di Gesù Cristo? In ogni caso ancora, come mai una legge mirata in maniera specifica all'astensione dal sangue di un animale viene largamente reinterpretata, attribuendogli un concetto diverso da quello che vuole essere in prospettiva della vera vita (sangue = vita) che è il Cristo?

    Ecco che ho incrinato leggermente il discorso, probabilmente sono OT... ma tentando di considerare il punto di vista dei tdg in merito a questo mi sorgono le su dette domande (forse già trattate ampiamente sul forum)


    Mari [SM=x570868]
    [Edited by Maribella77 4/14/2008 5:33 PM]
    Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi
  • OFFLINE
    deep-blue-sea
    Post: 203
    Registered in: 12/18/2007
    Junior User
    00 4/14/2008 9:54 PM
    Ragadi

    Ciao Cashmire, com'é che tiri fuori quest'argomento?

    Ahi ahi, ne so qualcosa anch'io. Che dolore!!! Ma non mi son mai fatta il problema del sangue che i miei piccoli avrebbero ingurgitato.

    Mah forse la Torre di Guardia non é stata troppo chiara sull'argomento!!!!! (Per quanto ce ne interessa....ma chi ssé frega, ma chi ss'emporta cantava Gabriella Ferri.)

    E tu Gabriele sei ben informato però..quanti figli hai? [SM=g1543791]


    ........................
    "Dubitare di tutto o credere a tutto sono due soluzioni altrettanto comode che, l'una come l'altra, ci dispensano dal riflettere"
    Henri Poincaré




    Claudia
  • OFFLINE
    gabriele traggiai
    Post: 1,498
    Registered in: 7/13/2005
    Veteran User
    00 4/14/2008 10:56 PM

    Mah forse la Torre di Guardia non é stata troppo chiara sull'argomento!!!!!



    Mi sa, invece, che hanno dimenticato di inserire un'altra regoletta!!


    E tu Gabriele sei ben informato però..quanti figli hai?



    Ho sbagliato intervento? [SM=g1543794] [SM=g1543794]


    ciao
    Gabry

  • OFFLINE
    cashmire_ffz
    Post: 220
    Registered in: 8/27/2007
    Junior User
    00 4/15/2008 11:06 AM
    Re:
    gabriele traggiai, 14/04/2008 22.56:



    Mi sa, invece, che hanno dimenticato di inserire un'altra regoletta!!




    L'hanno dimenticata o.... VOLUTAMENTE DIMENTICATA?

    Cosa succederebbe se la wts proibisse l'allattamento al seno a madri con ràgadi? Come se la sbroglierebbero nei paesi poveri????