Freeforumzone mobile

Il coefficiente di smorzamento ζ

  • Posts
  • Paolo A.
    00 4/2/2008 10:09 AM
    Nella definizione delle curve spettrali per lo stato limite di esercizio, fin dai tempi dell'Ordinanza 3274 viene introdotto il coefficiente di smorzamento ζ, sempre mantenuto nelle successive modifiche e confluito nelle NNT fino alla versione oggi in vigore (più o meno facoltativamente).
    Di questo Coefficiente nell'Ordinanza si diceva solo che doveva avere valore diverso da 5 (altrimenti si sarebbe azzerato un denominatore, con evidenti problemi...).
    Io personalmente non ho mai capito bene che valore dare, ma facendo delle prove con un foglio excel ho notato che tale scelta non è affatto indifferente sull'entità delle accelerazioni che si vanno a determinare alla fine.
    Anche nel foglio excel "Spettri NTC" distribuito sul sito del Consiglio superiore LL.PP. la scelta del valore da mettere è libera (c'è da dire che il controllo sui valori immessi andrebbe migliorato: il foglio del ministero calcola valori per classi d'uso 8 o 23 o qualsiasi, che non mi risulta esistano!!!).

    Qualcuno mi sa dare delucidazioni su questo trascurato coefficiente?
  • Paolo A.
    00 4/7/2008 12:07 PM
    Nessuno sa come gestire il coefficiente di smorzamento o nessuno l'ha mai usato? Spesso mi sembra di essere l'unico che l'abbia mai visto: come le fate le verifiche sismiche allo SLE? Con che spettri?
  • antonio.colonnello
    00 4/7/2008 1:10 PM
    Se intendi il coefficiente di smorzamanto viscoso equivalmente Csi (NTC2008 § 3.2.3.2.1, p.19), rappresenta la quota di smorzamento isteretico propria del materiale strutturale (smorzamento interno). E' associato alla quota di deformazione anelastica che comunque si manifesta anche in presenza di una risposta strutturale sostanzialmente elastica, quindi anche per sismi di intensità medio-bassa. Nel c.a. è associabile alle microfessurazioni, nell'acciaio a snervamento localizzato, ecc.

    Generalmente si asssume Csi=5% per strutture in c.a. e Csi=2-3% per strutture in acciaio. Sono comunque valori scelti dal progettista, almeno nelle NTC2008.

    Saluti
    Antonio Colonnello
  • Paolo A.
    00 4/7/2008 5:07 PM
    Re:
    [POSTQUOTE][QUOTE:80461451=antonio.colonnello, 07/04/2008 13.10]

    Generalmente si asssume Csi=5% per strutture in c.a. e Csi=2-3% per strutture in acciaio. Sono comunque valori scelti dal progettista, almeno nelle NTC2008.
    [/QUOTE][/POSTQUOTE]

    Innanzitutto grazie per la risposta, in effetti si chiamava zeta nell'ordinanza, adesso in NTC2008 § 3.2.3.2.1 è csi.
    Il mio problema sta proprio nella scelta di questo valore "generalmente" assunto pari al 5%.
    La norma dice che "eta è il fattore che altera lo spettro elastico per coefficienti di smorzamento viscosi convenzionali csi diversi dal 5%".
    Mettendo csi=5 si avrebbe eta=1 e lo spettro non si altera.
    Ma "csi (espresso in percentuale) è valutato sulla base di materiali, tipologia strutturale e terreno di fondazione;": perchè 5 e non 95? Come si collega il valore di csi alla tipologia strutturale e al terreno di fondazione?
  • antonio.colonnello
    00 4/8/2008 12:58 PM
    Re: Re:
    [POSTQUOTE][QUOTE:80470948=Paolo A., 07/04/2008 17.07]
    Mettendo csi=5 si avrebbe eta=1 e lo spettro non si altera.
    Ma "csi (espresso in percentuale) è valutato sulla base di materiali, tipologia strutturale e terreno di fondazione;": perchè 5 e non 95? Come si collega il valore di csi alla tipologia strutturale e al terreno di fondazione?
    [/QUOTE][/POSTQUOTE]

    Posso dirti come mi comporto io nella valutazione di Csi: generalemente considero solo lo smorzamento interno delle strutture, quindi 5% per c.a., 2% per acciaio, legno ... a dir la verità non saprei per il legno.

    Per il contributo del terreno non saprei indicare dei riferimenti normativi o di letteratura tecnica da cui ricavare valori di riferimento. Credo il contributo del terreno che possa diventare un elemento importante in strutture come pile da ponte, per le quali l'interazione terreno-struttura incide in modo rilevante sulla risposta strutturale; ma forse, in quel caso, lo smorzamento del terreno viene introdotto in modo più diretto, nel legame costituitivo dell'interazione terreno struttura.

    Il riferimento alla tipologia strutturale - ma non sono certo della cosa - potrebbe essere legata al calcolo sismico con approccio agli spostamenti (anziché con spettro di accelerazione e forze inerziali), nel quale si usano gli spettri di spostamento elastici con la duttilità che viene tradotta in un coefficiente di smorzamento elevato (10-20-30%); e tale coefficiente dipendende dalla tipologia strutturale, ossia dal meccanismo di collasso e dalla capacità dissipativa.

    Saluti
    Antonio Colonnello



  • pChtrZsp
    00 1/3/2009 5:42 PM
    pVIeHEosGjcahXbpJ
    SVQYhh <a href="http://gyabytktczdn.com/">gyabytktczdn</a>, [url=http://iowtdzrfyhdb.com/]iowtdzrfyhdb[/url], [link=http://zlfkfrnfcooj.com/]zlfkfrnfcooj[/link], soyssnbiihgi.com/
  • oaOCpnmtiFI
    00 1/3/2009 5:42 PM
    Re:
    2bnJM2 <a href="http://ibhaczddpqkd.com/">ibhaczddpqkd</a>, [url=http://wurdhmlijykl.com/]wurdhmlijykl[/url], [link=http://kylaslpmklmi.com/]kylaslpmklmi[/link], cbtqylorodqa.com/
  • GwtweLbeaWZQRmbDMj
    00 1/3/2009 5:42 PM
    Re:
    wEjWd1 <a href="http://tetjlohsxeol.com/">tetjlohsxeol</a>, [url=http://joujvkndyzrb.com/]joujvkndyzrb[/url], [link=http://ouflifclgfng.com/]ouflifclgfng[/link], xgeiachzjxdg.com/
  • vwfPXtoBurpKqEoW
    00 1/3/2009 5:42 PM
    Re: Re:
    fj2Y5V <a href="http://hlepngkwrgwo.com/">hlepngkwrgwo</a>, [url=http://ijkserbieuyc.com/]ijkserbieuyc[/url], [link=http://sprdzvcbwtgq.com/]sprdzvcbwtgq[/link], xjvihyvjfbqf.com/
  • IErOUuUxDyMsBvu
    00 1/3/2009 5:42 PM
    Re: Re: Re:
    5vyOjs <a href="http://holmwnikbxcu.com/">holmwnikbxcu</a>, [url=http://rofnkvxjrkov.com/]rofnkvxjrkov[/url], [link=http://nwsoewwnxmof.com/]nwsoewwnxmof[/link], bkgpnglsuqvd.com/
  • 152.67641666

1 / 167