Luigi's Mansion 2 HD Vieni ad acchiappare i fantasmi con noi su Award & Oscar!

I Cavalier, l'Arme e l'Amore Gruppo di discussione improntato al rispetto reciproco, al piacere del dialogo, con libertà di spaziare dove ci porta il pensiero, in maniera leggera e in un'atmosfera gioviale

Contigliano

  • Posts
  • Telumendil
    00 3/13/2008 3:03 PM
    Contigliano è sorto sulle rovine di un insediamento romano. Il luogo di culto più antico del territorio contiglianese è certamente l'antica pieve di San Lorenzo, i cui ruderi, in aperta campagna, sono ancora visibili. Edificata nel XII secolo ad opera di maestranze cistercestensi su resti di un luogo di culto di origine pagana, è menzionata in una bolla di Anastasio IV nel 1153, dove è registrata fra le Pievi della Diocesi di Rieti.
    Nell'anno 770 il Chronicon Farense cita infatti «locus Quintiliani» e fino alla fine dell'anno mille diversi documenti tra cui il Regesto Farfense, un privilegio dell'imperatore Lotario (857) e uno di Ludovico lì (859), fanno continuamente riferimento ad un locus Quintilianus.
    Nel 1157 abbiamo la certezza dell'esistenza di un paese fortificato (Castellum Quintiliani) che sorgeva sul colle dove oggi si trova la parte più antica dell'abitato.
    Nel XV secolo Contigliano è, per la sua posizione strategica, il castello più importante della Val Canera e Rieti vi esercitava, per il tramite di un Vicario, un bel controllato potere.
    La tranquilla vita del paese fu sconvolta per la prima volta nel 1436 dall'invasione di lacopo Matteuccio de L'Aquila che vi si insediò come commissario di Micheletto Attendolo Sforza. La signoria sforzesca, malgrado fosse gradita dai sudditi, non poteva certamente esser tollerata dai reatini che oltre a Contigliano si videro espugnare Collebaccaro, Scornabecco (oggi S. Filippo), Poggio Perugino e Cerchiara. A tentare di pacare gli animi intervenne anche il cardinale Giovanni Vitelleschi legato di papa Eugenio IV, che consigliò ai reatini di riacquistare i territori sottratti tramite un esborso di denaro alla famiglia Sforza. Ma tutte le trattative mediate dal Vitelleschi fallirono e il 2 maggio 1436 il Consiglio Generale del Comune di Rieti decise di ottenere i suoi scopi tramite la forza. Dal 3 al 14 maggio Contigliano fu cinta d'assedio ma, malgrado le rovinose devastazioni dei soldati reatini, il paese restò saldamente in mano ai soldati di lacopo Matteuccio de L'Aquila. Rieti per poter tornare in possesso dell'importante castello dovette quindi assoggettarsi alle forti richieste di denaro degli occupanti e soltanto il 21 maggio dello stesso anno potette nominarvi un suo nuovo vicario. Con molta probabilità fu questa l'occasione in cui nella facciata dei palazzo comunale venne murato uno stemma di Rieti che oggi si trova collocato all'interno dei palazzo stesso .
    Il castello nel 1501 venne preso d'assalto da una schiera di soldati di ventura capitanati da Vitellozzo Vitelli, che espugnarono e saccheggiarono la roccaforte.
    Il notaro orvietano Tommaso Silvestro, di questo evento, annota nel suo diario : « ... in quel mezzo che lui parlava ussì ad piede delle mura, una donna buctò un sasso grosso per dargle, gle colse sul piede, et stava a cavallo; alquanto gle fece male, allora «immediate» fece dare la battaglia; et presero per forza, et entrò in quel luoco, dove stava quella donna che gle diede, et la prima morta fu quella donna: et entrando dentro de suoi genti, admazzarono 127 homini et quattro donne, quasi non ce rimase più homo, excepti quelle erano gite fuore, et mise ad saccomando lo decto castello». Tanto fu spietata l'assedio di Vitellozzo Vitelli che nel 1515 la popolazione di Contigliano era ridotta appena a novanta fuochi.
    Tuttavia ben presto la vita riprese il suo normale andamento; già nel 1563 i contiglianesi ottennero il permesso di ampliare la cinta muraria e, a testimoniare la rifioritura economica e demografica dei paese, nel 1563 la chiesa parrocchiale fu elevata a collegiata. Nel XVII secolo Contigliano ebbe un ulteriore sviluppo demografico tanto che la vecchia collegiata di S. Michele Arcangelo e la Chiesa di S. Giovanni costruita nel 1428, non erano più sufficienti a contenere i fedeli. Maturò in questo periodo l'idea di costruire l'attuale collegiata, i lavori della quale iniziati nel 1683 dall'architetto ticinese Michele Chiesa da Moribo inferiore, si protrassero per oltre un secolo. Quando i lavori della collegiata volgevano al termine, siamo già alle porte dei periodo francese nel corso dei quale Contigliano fu uno dei Cantoni rurali della Sabina con un pretore che vi esercitava mansioni giudiziarie e un prefetto consolare con compiti di governo.

    (informazioni tratte dal sito del Comune)


    Per ricordare il sacco del paese ogni anno, nella prima quindicina di agosto, viene organizzata la manifestazione detta: “Assalto al Castello” durante la quale il paese viene catapultato nel passato con rappresentazioni di vita quotidiana dell’epoca, con giocolieri, bardi, giullari, uomini in armi e piccole attività commerciali con prodotti tipici del luogo, da segnalare l’apertura di taverne con buon menù gastronomico di impronta medievale, a conclusione della settimana viene disputato il “Palio dell’ariete”, dove, squadre di sei persone, appartenenti ai vari rioni del paese, devono trasportare un pesante ariete di legno per la salita che conduce alla porta principale, vince chi impiega il minor tempo.
    La difficoltà sta nel coordinare sei persone per mantenere ritmo e velocità tenendo conto del fatto delle varie pendenze e la scivolosissima pavimentazione in sassi della strada.


    Allego alcune immagini fatte con il telefono chiedo scusa per la pessima qualità.

    Veduta del paese


    La porta principale


    La potra principale vista dall'interno


    Contigliano visto da Colle d'Oro


    Contigliano, le vie


    [Edited by Telumendil 3/14/2008 9:38 AM]
  • OFFLINE
    Nina§
    Post: 5,056
    Post: 1,514
    Registered in: 3/12/2004
    Location: ROMA
    Age: 52
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    00 3/13/2008 7:00 PM
    Re:


    Bellissimo Contigliano! Molto bello visto dalle vedute esteriori e molto suggestivi i vicoli....davvero davvero bello!
    Interessantissima la manifestazione " Assalto al castello"! Al mio Lorenzo piacerebbe tantissimo!E anche a me! Non sò quanto dista dal paese di mia madre
    Però meriterebbe senza ombra di dubbio un salto!



    Il MIO PHOTOBLOG

    PAINTING LIFE

    CLICCA QUI' PER ENTRARE


    ">Fedele Dama de...





  • Telumendil
    00 3/14/2008 9:44 AM
    Se ti scappa di fare un salto.... normalmente la festa si svolge intorno all'8 di agosto (salvo le solite comllicazioni), potresti trovarmi vestito da paggio "fernando" .... non sto scherzando, mia moglie partecipa sempre alla manifestazione, l'anno scorso hanno fatto un banchetto con le crepes, voleva che assolutamente mi mettessi anch'io in costume medievale (come ogni anno) ma l'ho spuntata.... quest'anno mi tocca di sicuro.

    A proposito, ho ridimensionato un po' le foto e ne ho aggiunta un'altra.
  • OFFLINE
    Nina§
    Post: 5,056
    Post: 1,514
    Registered in: 3/12/2004
    Location: ROMA
    Age: 52
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    00 3/17/2008 9:43 AM
    Re:
    Telumendil, 14.03.2008 09:44:

    Se ti scappa di fare un salto.... normalmente la festa si svolge intorno all'8 di agosto (salvo le solite comllicazioni), potresti trovarmi vestito da paggio "fernando" .... non sto scherzando, mia moglie partecipa sempre alla manifestazione, l'anno scorso hanno fatto un banchetto con le crepes, voleva che assolutamente mi mettessi anch'io in costume medievale (come ogni anno) ma l'ho spuntata.... quest'anno mi tocca di sicuro.

    A proposito, ho ridimensionato un po' le foto e ne ho aggiunta un'altra.




    A questo punto occorre una visita al luogo...non mi posso perdere te in calzamaglia medievale!!!!!!!! [SM=g27828]



    Il MIO PHOTOBLOG

    PAINTING LIFE

    CLICCA QUI' PER ENTRARE


    ">Fedele Dama de...





  • Telumendil
    00 3/17/2008 2:54 PM
    Si potrebbe organizzare ....... vieni la mattina, ci facciamo la giornata in piscina poi la sera a cena in una taverna del paese!!
    Speriamo non piova!