00 8/25/2003 8:08 PM
vedo che un sedicente sito internet ha del tutto raso al suolo il locale in cui lavoravo. per fortuna ho salvato qualcosina.

(ottobre 2000)


Marcello Lippi fa un salto al BAReddu
Non è vero che è difficile parlare con lui. Così come non è vero che se mi hanno rubato la macchina, è colpa di Agnelli.

IL BARMAN

Salve, gente.
Non è che avete visto in giro una vecchia Uno grigia?
Non è che al volante c’era una faccia da schiaffi?
Se l’avete vista sabato, la faccia da schiaffi poteva anche essere la mia. Ma da domenica sera, no, è di quello che me l’ha rubata (non la faccia da schiaffi, la Uno).
Sapete, questi sono un po’ fatti miei, ma non del tutto: questo è un bar, e al bar capita che il Barman chiacchieri con i clienti. Come sapete, di qualunque cosa voi vogliate amabilmente discorrere, io discorro. Anche perché poi capita che tutto possa essere ricondotto al calcio. Pensateci bene: avete preso un brutto voto? Beh, siete in buona compagnia con Thuram e Ahn. Avete problemi col vostro capo? Capita anche a Terim. Tutti hanno visto nuda la donna che farà da madre a vostro figlio? Capita anche a Simoncino Inzaghi. Tutti hanno visto nuda la vostra fidanzata, e per di più un tamarro da competizione se l’è spupazzata prima di voi? Capita anche a Costacurta. Quindi, voi capite che quando mi hanno rubato la macchina, non ho potuto fare a meno di pensare ad alcuni presidenti di serie A. Ad esempio, Silvio, che mi promette sorridente: “Città più sicure”. Lui sa quel che dice: la macchina me l’hanno fregata in una città dove tutti votano per lui. Subito dopo, il mio pensiero corre a Gianni, e al fatto che al Commissariato, quando ho detto che mi hanno rubato una Uno si sono messi a ridere. “Sono le più facili da aprire”, mi hanno spiegato. “E non ci sono pezzi di ricambio in giro, per cui sono molto richieste”. Quindi, Gianni, Gianni, perché non ci vendi quei cavolo di pezzi di ricambio? E perché fabbrichi delle macchine facili da aprire? Cos’è, a lavorare tutto il giorno ti stanchi, e quando hai quasi finito di fare la macchina non hai più voglia di fare una buona serratura? Sicuramente questo è il motivo, perché non posso pensare che tu faccia le macchine un po’ alla Carlona in modo che noi si corra a comprartene un’altra rapidamente.
(Ora, immaginate il colore della faccia del mio direttore e del mio caporedattore mentre leggono questo… Ma su, non preoccupatevi, non ci sono gli estremi della querela. Non ho mica scritto, che so - IL PRESIDENTE DELLA JUVE A CAPO DI UN GIRO DI MACCHINE RUBATE. Okay, ora l’ho scritto, ma non intendo sostenerlo, diamine. Anche se, sapete, non si può mai essere troppo sicuri di come un miliardario diventi tale).
(Se poi succedono casini, non intendo dimettermi, anzi, rilascio fin d’ora la seguente dichiarazione: “Caro fantacalcio.it, fossi in te caccerei il Barman, prenderei i clienti e li inchioderei al muro e li prenderei a calci…” A quanto ho capito, la cosa porta la solidarietà dei tifosi e 7 miliardi di buonuscita).

Detto questo, sono doppiamente sconfortato. Perché io ci ho provato, a guadagnarmi i titoloni in prima pagina. Ho compiuto gli anni sollecitando gli auguri di tutti (e credo di essere il primo rimbambito che lo fa via Internet), l’ho festeggiato con 38,8 di febbre, ho preso gol a Fantacalcio da uno con la maschera di Hannibal the Cannibal (grazie, Fontana, per lo stupendo intervento sulla punizione), poche ore dopo ho scoperto che mi avevano fregato la macchina… e nonostante tutto questo, non c’è niente da fare, si parla sempre, sempre, sempre di Inter. E’ un’ingiustizia. Ma non ci posso fare niente.

Per cui, mi adeguo, anche se leggo con un certo stupore su “La Repubblica” che alcune “gole profonde” da Appiano Gentile hanno parlato. Insomma, tra i dirigenti c'è chi si è lamentato: “Con lui (Marcello) non si riesce nemmeno a parlare”. E un giocatore defenestrato da Lippi ha detto: “Molti di noi non sopportano l'assenza di dialogo”.
Ma dite, amici, volete davvero dare ascolto a questa gente? Sappiamo tutti che i giocatori dell’Inter non hanno nessun attaccamento alla maglia (anche perché non fanno nemmeno in tempo a vederla che vengono venduti). E cosa ne dice Vieri, il grande attore di “Faccia di Picasso”, che dopo essersi menato con Lippi quando stava alla Juve si è accontentato di 90 miliardi pur di dialogare con lui (oh, chissà che conversazioni).
Il fatto è che non è vero niente. Dialogare con Lippi è facilissimo. Guardate, non faccio per vantarmi, ma solo stamattina Marcello è venuto nel BAReddu, ed ecco il nostro sereno dialogo.
- Salve, Marcello.
- Ciao, Barman. Versami un Pernod alla vaniglia, che ne ho pieni i c.
- E a casa come va?
- Mi tirano addosso tanta m.
- Beh, l’importante è la salute.
- Queste sono str.
- La macchina nuova, come va, bene?
- Sì, per fortuna nessuno me la ruba, o lo inchiodo al muro. Comunque, mi sono rotto le p. di parlare con te. Quanto ti devo?
- Cinquemila lire – oppure, seicentomila Euro, grazie.
- Ah, ti prenderei a calci in c.
…Comunque, per chiudere con la posta, il mio vecchio amico Patroclo, cuore nerazzurro, invia a pmadeddu@studiovit.com una barzelletta feroce.
“Durante la pausa del campionato, Roma e Inter decidono di giocare un’amichevole. I giocatori della Roma però apprendono la notizia mentre si stanno godendo il sole e il mare su una bellissima spiaggia e non hanno nessuna voglia di partecipare alla partita. Batistuta propone ai compagni: se gli fanno avere 200 milioni farà la partita tutto da solo. I compagni accettano e Batistuta parte per lo stadio. I giocatori della Roma ad un certo punto decidono di accendere la radio per sentire il risultato della partita:
“Alla fine del primo tempo l'Inter é sotto di un gol!” - annuncia la radio.
I giocatori esultano e continuano a godersi il mare. Verso la fine della partita riaccendono la radio e ricevono la notizia che la partita è terminata 1-1, con pareggio dell’Inter al 90mo. Esultano e decidono di accogliere Batigol da trionfatore. All'arrivo, tra gli applausi e le urla dei romanisti, Batistuta si dimostra abbastanza scontento e dichiara:
“Non soy contento per niente, me hanno espulso alla metà del segundo tiempo!”



SALATINI

“Lippi non ha voglia di parlare”.
(Domenica 1 ottobre: Lele Oriali vive la sua vitah dah medianoh - 10 minuti prima che Lippi parli)

“Ora non succede nulla. L’allenatore non è in discussione”.
(Domenica 1 ottobre: Lele Oriali vive la sua vitah dah medianoh - 10 minuti dopo che Lippi ha parlato)

"Non amo i colpi di scena".
(Massimo Moratti non perde il gusto per la battuta)

“Vorrà dire che rimedieremo con lo scudetto”.
(Massimo Moratti: un uomo impagabile)

“Velasco è il primo responsabile!”
(Maurizio Mosca: il guizzo del campione)

"Stare sulla panchina dell’Inter è come essere al momento del risciacquo: ti centrifuga".
(Per fortuna Trapattoni fa pubblicità a una lavatrice e non al confetto Falqui, se no avrebbe usato un’altra metafora)

“Se arriva Passarella, porta con sé Martin Palermo, quel noto pippone del Boca Juniors”.
(Bomba di Mosca - sul povero Martin)

“Scusate se stavolta vi ho fatto aspettare 6 minuti prima di segnare”.
(Simoncino Inzaghi: modesto, simpatico, adorabile).

“Vialli alla Juve? No, non credo che la Juve abbia bisogno di altri attaccanti”.
(Faccione Ancelotti - a parte tutto, come si può volergli male?)

“Si ricordi che lei è stipendiato da questa azienda”.
(Il senatore Vittorio Cecchi Gori spiega a un giornalista di Tele 10 cosa intende, esattamente, per libera informazione)


STASERA IN TV (3 ottobre)
(Sento dire che c’è polemica in Parlamento sulla Rai, spero che sia per la irragionevole assenza di calcio dal palinsesto)

Raiuno, 20.45
INCANTESIMO 3
(Dovevo essere proprio distratto per perdermi il roboante successo di Incantesimo 1 e Incantesimo 2)

Raidue, 21
GOLDEN EYE
(E’ quello con Pierce Brosnan che tenta di prendere l’aereo al volo – dall’alto. Proprio non si rassegnava a prendere il treno)

Raitre, 21
CHI L’HA VISTO?
(Ma Daniela Poggi non era mica quella che faceva le foto nuda vent’anni fa? Chi le ha viste?)

Canale 5, 21
DISTRETTO DI POLIZIA
(Mentre le Uno vengono rubate e il crimine regna sovrano in città governate da Silvione, la Polizia italiana sfodera un’immagine accattivante con questo telefilm con Isabella Ferrari. Ma va là)

Italia 1, 20.40
MACCHEMU’
(Programma originalissimo. Paola Barale, Paolo Bonolis e Italia 1 celebrano la nostalgia della tv di vent’anni fa. Quando non c’erano Paola Barale, Paolo Bonolis e Italia 1)

Retequattro, 20.45
SUPERFANTOZZI
(Povero impiegato sfruttato fino allo sfinimento da un miliardario grasso, avido e con poche idee. Entrambi sono Paolo Villaggio)

TMC, 20.45
BULL DURHAM
(Negli ultimi quattro mesi, TMC lo ha fatto tre volte e ne ho le prove. Beh, comunque hanno fatto bene)


IL TAVOLO DEI GIORNALI

Gazzetta dello Sport
MORATTI STANERA’ LIPPI
Zac suona solo musica italiana

Corriere dello Sport – Stadio
LIPPI-INTER ORA E’ FINITA
Napoli, ora Corbelli cerca il colpo

Tuttosport
JUVE-DIANA: SI’
Lazio: Giannichedda in anticipo


sondaggio

Quello che sta capitando all’Inter è un incubo per i tifosi nerazzurri, un sogno per i tifosi rivali. Ora è in arrivo il nuovo tecnico. Chi potrebbe completare il sogno – o l’incubo?

1) Il grande omino: Arrigo Sacchi
2) Il grande opinionista: Aldo Agroppi
3) Il grande campione: Luisito Suarez
4) Il grande viaggiatore: Mircea Lucescu
5) Il grande e grosso: Gigi Maifredi
6) Il gran volpone: Roy Hodgson
7) Il grande sconosciuto: Narciso Pezzotti
8) Il grande disoccupato: Gad Lerner


----

Modificato da Il Barman 25/08/2003 20.11