Freeforumzone mobile

Il Caduceo

  • Posts
  • OFFLINE
    -Tellus-
    Post: 131
    Registered in: 6/15/2007
    Age: 36
    Gender: Female
    Apprendista
    00 2/19/2008 5:11 PM
    Come il serpente anche il caduceo può essere considerato come un simbolo della Dea.
    Il serpente è associato alla guarigione e il caduceo è usato ancora oggi come simbolo dell’ Ordine dei medici e farmacisti.
    Il simbolo è costituito da un bastone con ali, attorno al quale si attorcigliano due serpenti, uno bianco e uno nero.
    Questo simbolo si ritrova in molte culture: è stato ritrovato, ad esempio, in templi greco-romani e su tavolette indiane della civiltà vedica.
    Le interpretazioni del simbolo sono molte. Alcuni sostengono che per guarire, la persona deve rinnovarsi come fa il serpente quando rinnova la propria pelle.
    I due serpenti rappresentano i due opposti, il bene e il male, tenuti in equilibrio dalla bacchetta. Questi opposti si riferiscono sia all’universo che all’uomo.
    Le ali simboleggiano il primato della conoscenza che si innalza al di sopra della materia per poterla dominare; ma può indicare anche il potere di conciliare tra loro gli opposti creando l’armonia fra gli elementi. La guarigione può essere data proprio da questa armonia interiore che si riflette nel corpo e che è quindi in grado di preservarlo. In poche parole, essere sani dentro, permette di essere sani fuori. Corpo e mente, infatti, sono strettamente legati e si influenzano a vicenda.
    Il caduceo viene frequentemente usato in alchimia per simboleggiare la conoscenza iniziatica, quel potere che permette di raggiungere i mondi sottili: partendo dalla terra nera fino alla sommità. L’equilibrio interiore è il requisito indispensabile per sostenere questo lavoro.
    E’ interessante notare che in alchimia i serpenti si intrecciano per sette volte in corrispondenza dei sette chakra




    Con il nostro pensiero noi creiamo giorno per giorno il mondo che ci circonda
    Marion Zimmer Bradley

    Ogni momento governato dall’anima è sicuramente un “occasione speciale”
    Clarissa Pinakola Estés


  • OFFLINE
    Sophi9
    Post: 25
    Registered in: 2/18/2010
    Gender: Female
    Viandante
    00 4/1/2010 1:26 PM

    Un simbolo a mio avviso impregnato di molteplici significati e la cui origine di fatto si perde nella notte dei tempi...

    Ho trovato qualche informazione interessante... [SM=g27819]

    Sembra che questo simbolo abbia origini antichissime, si farebbe addirittura risalire al 2600 a.C. Lo si è infatti ritrovato presso gli assiro-babilonesi, in alcuni papiri dell'antico Egitto e su una coppa ritrovata nell'antica città mesopotamica di Lagash. Veniva talvolta rappresentato anche sui monumenti egiziani costruiti prima di Osiride. Lo ritroviamo anche nella Sumeria (Shumer o Mesopotamia occ.) e nell'India, inciso su pietra.
    I latini chiamavano Caduceo (da caducus, caduco come un ramo staccato da un albero), la verga di ulivo che contraddistingueva gli araldi nell'esercizio delle loro funzioni.

    Inoltre:

    "Narra la leggenda che Mercurio (Hermes), il messaggero degli dei, ricevette un bastone da Apollo. Quando giunse in Arcadia, gli si pararono innanzi due serpenti che si divoravano a vicenda, allora egli gettò il bastone tra loro ed essi si riappacificarono. Da questa leggenda è nato il simbolo del Caduceo, un segno di pace rappresentato da un bastone con due ali aperte e due serpenti attorcigliati che si guardano l'un l'altro."
    Per questa ragione, nell'antica Grecia, il Caduceo divenne il simbolo degli araldi negoziatori di pace. Mentre in origine doveva proteggerli dai pericoli presenti nei territori stranieri, divenne poi un generico segno di pace. Lo si è anche considerato simbolo dell'equilibrio morale e della condotta esemplare: il bastone esprime il potere; i due serpenti la sapienza, le ali la diligenza, e l'elmo è l'emblema dei pensieri elevati. Gli sono stati attribuiti altri molteplici valori, dalla fecondità-fertilità alla medicina.

    Astronomicamente, la testa e la coda dei due serpenti rappresentano i punti dell'eclittica in cui il Sole e la Luna si incontrano, quasi in un abbraccio. (mi piace molto quest'immagine dell'abbraccio... [SM=g27821] )

    Metafisicamente, il Caduceo rappresenta la discesa della materia primordiale nella materia grossolana. In tale simbolo, infatti, è rappresentato il pellegrinaggio dell'involuzione e dell'evoluzione, oltre al sentiero diritto dell'iniziazione. (e qui secondo me si riallaccia il tema dell'alchimia volendo!)

    Fisiologicamente, invece, rappresenta le correnti vitali che scorrono nel corpo umano.L'asse centrale simbolizza perciò la colonna vertebrale, e i due serpenti che vi si avvolgono alludono all'ascensione dell'energia latente e attorcigliata su se stessa, che si trova alla base della spina dorsale dell'uomo (la Kundalini).
    Per tale ragione Madame Blavatsky (Helena Blavatsky, filosofa ucraina, fondatrice della Società Teosofica, tra i suoi libri più famosi "Iside svelata" e "La dottrina segreta") chiama l'Albero della Vita il Bastone del Caduceo. Di esso scrive: "I due serpenti sono lo spirito e la materia le cui due teste crescono da un'unica testa, le due code si uniscono sulla terra in una...".



    Sophì [SM=g27822]

    [Edited by Sophi9 4/1/2010 1:27 PM]



    La ragione per cui me ne andai fu un bisogno di
    vera solitudine,
    poichè quella che mi passava davanti ogni giorno,
    che ingrandiva gli occhi della gente,
    che le faceva rincorrere una falsa immagine
    di sudata prosperità e stabilire incongrue regole
    per meritarsela era in realtà la
    maschera della disperazione.
    [Haria]