LUDWIG FANS ITALIA Forum di appassionati dello storico marchio di batterie americano

mio metodo per accordare

  • Posts
  • OFFLINE
    giac67
    Post: 162
    Post: 162
    Registered in: 9/26/2007
    Location: LORETO
    Amministratore
    00 1/17/2008 3:44 PM
    Ciao a tutti, dato che delle volte si parla tanto di come accordare, o almeno di come cercare di essere precisi, vi propongo un metodo da me usato, soprattutto sui tamburi di grande dimensione (dato che sono i più perfidi). Dunque intanto prima di montare le pelli (se sono nuove), una bella rovesciata ai bordi male non fa e non vi preoccupate che si rompano, perchè non succede:



    ovviamente si fa sia da un lato della pelle, sia dall'altro, tutto intorno alla circonferenza. A questo punto come tutti saprete e farete, do una pulitina all'interno del cerchio e sul bordo del fusto e appoggio la pelle, iniziando ad avvitare le varie viti dei tiranti, fino a che non tocchino a malapena sul cerchio. Bene fino quì niente di nuovo, almeno per la stragrande maggioranza di voi, ora però io uso o il metodo a doppia chiave o il metodo con il calibro.
    Quello con la doppia chiave, lo faccio esclusivamente per rendermi meglio conto, quando avvito di dare la stessa tensione e lo stesso sforzo su entrambe le viti (sempre usando il sistema a croce), cioè così:



    questo lo uso soprattutto quando ho fretta, ma se voglio fare un lavoretto con i fiocchi mi avvalgo di un comunissimo calibro. Dunque, dopo aver iniziato a tirare la pelle fino ad un punto accettabile, prendo il calibro e con l'asta che sporge (quella per misurare le profondità) appoggio la base del calibro sul cerchio (vicino alla testa della vite) e apro il calibro finchè non raggiunge la base del blocchetto, dopodichè lo serro con la vite apposita affinche non mi si sposti e misuro allo stesso modo la vite della parte opposta (sempre a croce):



    se la misurazione e meno o più sviterò o avviterò, però un consiglio, se vedete che da una parte all'altra c'è una differenze di 2 mm, non tiratela fino a misura, ma solamente la metà, perchè l'effetto basculante potrebbe far rialzare il cerchio dalla parte opposta (un po' come l'altalena). Fatto questo appena vi rendete conto che la cosa sia abbastanza precisa, iniziate a controllarli uno dietro l'altro (non più a croce), per finire di metterla a puntino.
    Naturalmente questo metodo non è molto valido quando si hanno dei pessimi cerchi (storti o deformati) e sulle batterie troppo economiche, dato la loro imprecisione, sia dei fusti, sia della collocazione dei blocchetti (comunque tentar non nuoce).


  • OFFLINE
    Fab Moretti
    Post: 53
    Post: 53
    Registered in: 9/27/2007
    00 1/17/2008 10:01 PM
    Utilissimo e precisissimo Giac!
    Io di solito quando monto una pelle nuova le faccio fare il classico CRACK poggiando le mani al centro della pelle(dopo averla tesa leggermente con i tiranti ovviamente)..con le Remo funziona sempre questo metodo mentre con le evans(sarà per la loro differente costruzione cerchio-colla-pelle)non viene sempre [SM=g7767]

    Devo procurarmi una seconda chiavetta al più presto comunque [SM=g7801]

    --------------------------------------------------

    lo space del mio gruppo!
    www.myspace.com/fucksimil3
  • OFFLINE
    giac67
    Post: 162
    Post: 162
    Registered in: 9/26/2007
    Location: LORETO
    Amministratore
    00 1/17/2008 10:13 PM
    l'ho aperto apposta non tanto come metodo "giusto" (in fondo è solo come faccio io), ma anche per scrivere qualcosa in questo forum, giusto per tenerlo un po' in vita [SM=g7554], poi chiaramente i metodi sono moltissimi e come sempre è l'orecchio fa la sua grandissima parte [SM=g9310] . Comunque per le remo hai ragione tu, ha differenza delle evans sono un po' più leggerine sui cerchi (dove c'è la colla), mentre le evans hanno un cerchio molto più rigido e sono incollate molto di più e ho fatto caso che , il solo "crack" spingendo sul fusto delle volte non basta. Il discorso della chiavetta è solo un mio modo di fare, perchè passando da un tirante all'altro, con una sola chiave, delle volte la mano perde la memoria (non so se mi spiego), mentre se lo faccio contemporaneamente con entrambe, mi sembra che agisco con la stessa forza su tutte e due le viti [SM=g8146]



  • fiaccolascintilla
    00 2/4/2008 5:26 PM
    Il discorso di far fare "crack" alle pelli già lo sapevo.... ma il discorso dell'accordatura tramite il calibro non lo immaginavo proprio.... Grazie Giac proverò sicuramente....
  • OFFLINE
    giac67
    Post: 171
    Post: 171
    Registered in: 9/26/2007
    Location: LORETO
    Amministratore
    00 2/9/2008 12:56 PM
    le viti, per quanto ti sembreranno tutte tirate allo stesso modo, ti renderai conto, che delle volte tra l'una e l'altra (specialmente tra opposte) è facile che ci faccia anche 2-3 mm, ossia più di mezzo giro di chiavetta. Ripeto,...l'importante è sapere bene, se i propri cerchi non sono storti, altrimenti farai solo che peggio. Magari li smonti e li appoggi sul pavimento e vedi se basculano un po' muovendoli e come dicevo prima, anche i blocchetti dovrebbero essere messi precisi nella stessa misura dal bordo del fusto tra di loro, anche se presumo che non ce ne sarà bisogno, a meno che non si ha una batteria veramente supereconomica. Comunque se magari dopo che ti sei smontato le pelli fai un controllino a tutto, male non gli fa di certo [SM=g9310] .
    Fammi sapere poi come ti è andata e sei hai trovato benefici sul suono [SM=g8146]