Il forum di Lucio Battisti Entra nella comunità virtuale del sito! Per discutere, scambiare idee e opinioni riguardanti Lucio Battisti e la sua musica.

L'attaccapanni

  • Posts
  • OFFLINE
    Il vate galante
    Post: 47
    Registered in: 10/3/2006
    Age: 64
    Gender: Male
    Junior User
    00 12/23/2007 6:26 PM
    In questi giorni freddi d'inverno,tornano al collo le sciarpe. Un accessorio per lo più indispensabile,che insieme a guanti,berretti e cappelli,viene tolto dai cassetti solo in un determinato periodo dell'anno. Più pragmatico senza dubbio rimane il foulard,ornamento per lo più decorativo, che viene sovente reinterpretato tutti i mesi attraverso nuovi canoni del fashion system. Versatile,colorato, aggiunge con poco un dettaglio di stile a qualunque lo mette,dal casual all’elegante. Il foulard è stato particolarmente in auge negli anni Sessanta,e indistintamente,persone comuni,artisti dello spettacolo,uomini,e soprattutto donne,come Sofia Loren,Jackie Kennedy o Audrey Hepburn,usavano portarlo annodato sotto il mento con grandi occhiali neri. Basta guardare un film o una copertina di un disco fino a quei primissimi anni Settanta per poter notare sciarpe chilometriche,come Mariangela Melato di Mimì metallurgico…,o alla copertina di Ummagumma dei Pink Floyd. Ma forse per noi estimatori di Battisti, ll foulard più famoso rimane il suo; quegli esemplari lunghissimi che lui portava annodati al collo ( dicono avesse imparato da uno zio di nome Arturo ) sono ancora impressi nelle pagine degli attuali rotocalchi. Poi sappiamo come andarono le cose: l'artista smise di indossarlo fino a sparire dal proscenio,niente più esibizioni ne fotografie a ritrarlo. Per noi ammiratori fu veramente dura quando smise i suoi panni e si vestì di nuove forme e colori, fino a dissolversi nel nulla.


    Son le cose che pensano
    ed hanno di te sentimento
    esse t'amano e non io
    come assente rimpiangono te
    Son le cose prolungano te.



    Quella lunga sciarpa,o stola ( non si capisce bene ) appesa a quel trespolo a forma di a sulla copertina di Don Giovanni,potrebbe altresì essere quel lungo foulard tante volte indossato da Battisti? Un'icona, un marchio di fabbrica incancellabile, come a dire: da questo momento basta, chiudo con il mio passato, ho appeso il foulard al chiodo ! Per indossare una nuova veste e diventare un'altro, naturalmente...

    buone feste

    Il vate galante
  • OFFLINE
    elefantino giallo
    Post: 0
    Registered in: 1/9/2005
    Location: TREVISO
    Age: 21
    Gender: Male
    Junior User
    00 12/24/2007 6:18 PM
    Bella idea ma presa paro paro dal libro del tanto vituperato Rebustini.
  • OFFLINE
    Il vate galante
    Post: 48
    Registered in: 10/3/2006
    Age: 64
    Gender: Male
    Junior User
    00 12/24/2007 7:07 PM
    Francesco Marchetti
    A dir il vero,l'idea l'ho estrapolata dal libro del Marchetti Dieci canzoni per te,dato alle stampe molto ma molto prima di Specchi Opposti. Rebustini non ha aggiunto nulla di nuovo a quello che Marchetti scrisse a suo tempo, e che modestamente mi pare un gradino sopra a quello di Rebustini.
    Il vate galante