00 11/20/2007 11:28 AM
Re: e bastaaa
acavallo, 20/11/2007 5.40:


Ho una figlia di 25 anni,non ho problemi e non mi vergogno,se le succedesse qualcosa io sarei capace,lo so,io lo ammazzerei con le mie mani senza problemi,salvo poi averli col buon Dio quando sara il momento.
perchè uno che ammazza non deve fare la stessa fine di chi ha ucciso?

Se non si è capito,io sono per la pena di morte.


vabè allora secondo il tuo metro appena dopo che ti sei ipoteticamente fatto giustizia da solo ti si può anche mandare direttamente sul patibolo.
così di morti se ne fanno 3 al prezzo di 1 alèè!!
i perbenisti mi sembrano quelli che mettono piede in chiesa solo per la messa di natale giusto per sfoggiare la pelliccia e poi girano largo quando incontrano un mendicante.

le ss ci sono già state.. qualcuna la stanno ancora cercando.. non hanno fatto una gran fine, che si siano sbagliati tutti mi sembra strano no?
quando abbiamo un mondo di ghetti, boia, lager, fatto di giustizzia sommaria e vendicativa, dove conta più come appari rispetto a come sei, quando sarà la paura a indirizzare la tua vita, potremmo essere felici e dire che è un mondo civile e giusto?

secondo me le cose sono più complesse di come sembrano.. le risorse nel mondo ci sarebbero per tutti ma chi di noi sarebbe disposto a pagare tutto un pò piu caro e avere meno soldi in tasca se questo potesse livellare il tenore di vita mondiale?
io ho visto lo spreco gratuito partendo dal cibo che avanza a tonnellate e finisce nella pattumiera, centri commerciali con qualche miliardo di luci accese, televisor, aria condizionata.. tutto questo per poi dirci che dobbiamo fare la lavatrice dopo cena per risparmiare.
70 anni fà non esisteva la spazzatura, tutto veniva riciclato, oggi si butta via mezzo frigo, quando inizia a esserci poco bisogna correre a comprare cibo, ci sono cose che restano dimenticate in frigorifero per mesi fino a quando uno si accorge che scadeva l'estate scorsa allora si butta.
prendiamo uno che non possiede casa, ha un lavoro da 1000 euro al mese e vuole fare famiglia.
come fa a campare? intorno a lui girano miliardi in offerte sky, telefonini, macchinoni, una cifra di cose alle quali non è in grado di aderire.
quale rispetto c'è per la gente quando si viene bombardati da cose che molti di noi non si possono permettere.
facile che qualcuno più debole rubi, spacci, si organizzi per partecipare a questo mondo consumista e futile come ci viene dipinto.
sicuramente se tutti avessimo meno ma tutti avessimo da vivere con dignità state certi che molti crimini sparirebbero perchè non credo che sia bello vivere con la paura della prigione.

se un dvd costasse 4 euro state certi che nessuno scaricherebbe da emule o comprerebbe alla bancarella dei pirati.
creare un mondo di limiti, proibizioni e paura non mi sembra proprio il modo di migliorare le cose.


per me la vera trasgressione è discostarsi dall'omologazione dominante di una società basata sull'apparenza e non sulla sostanza, veramente trasgressivo è non indebitarsi per avere oggetti legati allo status tipo il televisore al plasma, sky, il videofonino, ma comprare solo quello che serve per crescere come individuo.


chissà quanti commetterebbero reato se si iniziasse a dire che l'alcool a qualsiasi percentuale è una droga pesante, uccide per cirrosi, da dipendenza anche grave, visto che ultimamente si generalizza facilmente non vedo perchè non è vietato e punito come tutte le altre droghe.
al tempo di marcellino pane e vino forse non esisteva ancora l'assistente sociale.
allora diciamo che la legge difende i capitali, l'alcool non è vietato in italia perchè siamo tra i più grandi produttori di droga del mondo.
quello che fa comodo all'economia è tutelato dalla legge anche se è immorale
l'india non può produrre farmaci salvavita perchè sono brevettati dalle multinazionali.

se non hai i soldi puoi anche morire, il mondo ha solo bisogno di gente con i soldi in tasca, dei poveri non sa che farsene, sono solo un peso quando li devi aiutare e una risorsa quando li puoi sfruttare.



inoltre penso che essere per la pena di morte, voler scacciare gli extracomunitari(ma anche i comunitari e forse anche gli italiani)
corrisponda a chiedere l'autorizzazione ad essere violenti (che la legge ci conceda la vendetta) o razzisti (che la legge ci allontani da altre etine)

vedevo adesso al tg1 un prete nero che gli è toccato lasciare la sua chiesa in centro italia perchè lo trattavano a suon di "sporco negro"
le signore perbene a fare l'eucarestia che cambiano panchina per non sedergli accanto.
e anche un omosessuale che non può più fare il cherichetto e cantare in chiesa perchè si dichiara stasera a ciao darwin.

ripeto io ho conosciuto decine di rumeni (alla fiera di milano a lavorare ci sono quasi solo peruviani e rumeni) che si fanno il mazzo per 1000 euro scarsi al mese, sicuramente ci sono anche tanti rumeni che sono disonesti... ma anche gente ricca e benvestita come i piduisti sono disonesti, i mafiosi, gli evasori, tutti italiani perbene.


[Edited by wrighi 11/20/2007 1:32 PM]