Il forum di Lucio Battisti Entra nella comunità virtuale del sito! Per discutere, scambiare idee e opinioni riguardanti Lucio Battisti e la sua musica.

Casta diva

  • Posts
  • OFFLINE
    Il vate galante
    Post: 46
    Registered in: 10/3/2006
    Age: 64
    Gender: Male
    Junior User
    00 10/2/2007 12:58 AM
    Lei ( prima che un vile le rubasse serenità e talento ) era sposata con un veronese. Battista Meneghini, suo mentore e marito, era originario da Zevio ( cinque Km da casa mia ) e in occasione dell'anniversario della morte della Callas ( 1977- 2007 ) si è tenuto in loco una bellissima mostra con foto e oggetti appartenenuti alla divina. Pure un concerto in suo onore, nella casa dove un tempo i due vivevano ed ora adibita a museo. In municipio per ricordo, cartoline con la sua effige e francobolli con annullo filatelico.
    Casta diva
    Ma, Battisti e Panella, prima ancora di Battiato e Sgalambro, si sono cimentati con il mito della Callas in una loro canzone, con quel nome molto bello, immacolato candore di purezza e così illeso ?

    Maria.

    Ha un nome molto bello
    che se me lo ricordo
    lo chiamo quel bel nome.

    La Callas esibiva vestiti sfarzosi davanti alle platee.
    Con code e stole di animali da pelliccia, suscitava ammirazione e stupore nel mondo intero.

    E lei starà
    non in qualche foresta
    ma in qualche bestiola
    che colta sul fatto si volterà di scatto
    mostrando i suoi tre quarti
    stupefatti

    Numerose le foto che la ritraggono assorta mentre legge un libro davanti all'obiettivo.

    Per nome ma non tanto per davvero
    starà leggendo un libro nel pensiero
    e infilerà un segnale nel sospeso.

    Lei pur avendo un nome così immacolato, si fece circuire come tutti i mortali e mangiò il frutto del peccato.

    Ha un nome molto bello, molto illeso
    che se me lo ricordo si apre un fico
    golosamente arreso se lo dico.

    Oltre che avere doti da ugola fuori dai comuni mortali, sapeva suonare egregiamente anche il pianoforte.

    E lei starà
    misurando con calme sequenze di palmi
    su sé quanto dista
    la gola fatalista
    da tutta la tastiera
    del costato.

    Conosceva a memoria i tempi delle orchestre e i violini che l'accompagnavano nei suoi concerti.

    Avrà accordato
    il respiro con l'arco
    della dorsale

    Il fulmine fra Onassis e la Callas, entrambi accompagnati in quella galeotta crociera, con codazzi di fotografi e tutto il jet set internazionale.

    E sembra l'obiettivo
    del suo cruciale sbarco.

    Il suo amore struggente ( mai corrisposto) durò fino al giorno della morte dell'armatore greco. Nello stesso anno morì anche un altro uomo importantissimo nella vita della cantante, Pier Paolo Pasolini. Due eventi tragici che portarono la Callas a lasciarsi morire, a soli 53 anni.

    Ha un nome molto bello, smemorato.
    Starà guardando molto da vicino
    qualcosa che da qui non l'indovino

    Sparse le ceneri nel Mar Egeo, alla morte di lei sopravvive il mito: centinaia di registrazioni, oltre trecento libri raccontano l'arte e la vita ( tanto per fare un paragone, a Marilyn Monroe sono dedicati una ventina di volumi) di un'artista che, ancora oggi, vende dieci volte più di Pavarotti.

    E lei starà.


    Il vate galante
  • OFFLINE
    il Mascellodonte
    Post: 14
    Registered in: 4/11/2007
    Location: ROMA
    Age: 46
    Gender: Male
    Junior User
    00 12/13/2007 5:12 PM
    avete letto "Specchi opposti" di Ivano Rebustini? ne vogliamo parlare? ma no meglio di no, lasciamo stare...
  • OFFLINE
    Il vate galante
    Post: 47
    Registered in: 10/3/2006
    Age: 64
    Gender: Male
    Junior User
    00 12/23/2007 6:44 PM
    Specchi opposti
    Si, io l'ho preso. Mi sembra decisamente "leggerino" soprattutto da
    un autore che doveva commentare e disquisire sui testi. Passi la parte musicale trascurata volutamente (ripresa da fonti che già gli appassionati dei bianchi conoscevano)e la discreta parentesi su E Già, ma è l'analisi che manca totalmente. Forse questo lavoro è destinato per coloro che si affacciano solo ora al mondo di Battisti e Panella, ma allora a che serve tutto ciò ( visto quelli scritti in precedenza ) se nulla di aggiuntivo è stato inserito ?

    Il vate galante